GDS 05-02-2013

Click here to load reader

  • date post

    28-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    347
  • download

    0

Embed Size (px)

description

GDS 05-02-2013

Transcript of GDS 05-02-2013

  • www.gazzetta.it marted 5 febbraio 2013 1,20 REDAZIONE DI MILANO VIA SOLFERINO 28 TEL. 0262821 REDAZIONE DI ROMA PIAZZA VENEZIA 5 TEL. 06688281 anno 117 numero 30POSTE ITALIANE SPED. IN A.P. D.L. 353/2003 CONV. L. 46/2004 ART. 1, C1, DCB MILANO Anno 117 Numero 30ITALIA

    BALO TELLI

    9771120506000

    30205>

    wDI GENE GNOCCHIZamparini cambia ancheil direttore sportivo delPalermo: in arrivoSergio Marchionne.

    ILROMPIPALLONE

    CARUSO, VERNAZZA A PAGINA 11

    CRISI LAZIO TRA LUNGHE ASSENZE E NUOVO COINVOLGIMENTO NEL CALCIOSCOMMESSE

    Klose, Brocchi e Mauri: che guaiIn Europa scatta lallarme: 380match truccati

    ZAMPARINI AL 34 ESONERO

    Palermo cambiaVia Gasperiniecco Malesani

    ALLE PAGINE 1314

    3 Lindsey Vonn, 28 anni AP

    MERLO, MOLINARO,POLI PAG. 2425

    3 Alberto Malesani, 58 anni, veronese

    12 PAGINE AL CENTRO DEL GIORNALE

    EXTRATIME

    BECKHAM, OUICON IBRADIVO A PARIGI

    RICCI A PAGINA 21

    Accuse doping:Real Sociedadpag Fuentes

    LODICE LEXPRESIDENTE

    SCI PARTONO I MONDIALI IN AUSTRIA

    C subito la VonnAzzurri a cacciadi confermeLamericana punta alprimo oro nel SuperG.Noi con Merighetti eCurtoni. Dagli uominile speranze maggiori

    BUONGIOVANNI A PAGINA 27

    SEI NAZIONI DOPO IL TRIONFO SULLA FRANCIA

    LItalrugby ora fa pauraNon ci poniamo limiti

    DALLA VITE, DANGELO, TAIDELLI PAG.673 Andrea Stramaccioni, 37 anni compiuti il 9 gennaio AP

    LA CRISI DALLA GARA COL CHIEVO AL DERBY: IL FUTURO PASSA DA QUI

    Strama ha 5 partiteper risollevare lInterMoratti arrabbiato, ma d fiducia ancora allallenatoreCassano prova a scuotere la squadra: Non siamomorti

    BOLDRINI, CENITI, GRAZIANO, LICARI, VELLUZZI PAG 893 Antonio Conte, 43 anni IMAGE

    LA CAPOLISTA BRASCHI: IL TOCCO DI MANO DI GRANQVIST NON ERA RIGORE

    Contearbitri: paceMa sfida con... MouChiarimento dopo la sfuriata alla fine di JuventusGenoaIl tecnico nel mirino di Abramovich per il futuro del Chelsea

    DA RECORDP E R F E T T O

    DALMILANALLANAZIONALE ANCHE IL C.T. PRANDELLI LO APPLAUDE

    Bisogna tornare indietro 50anni per trovare un rossonero(Danova) che segna due goldecisivi al debutto

    Mario super pure neirigori:10 su 10. Berlusconi:La doppiettami ha tenuto

    sveglio tutta la notteBOCCI, BREGA, ELEFANTE, GARLANDO PAG 2345 COMMENTO DIMINOLITI PAG 15 3 Lesultanza di Mario Balotelli, 22 anni, nella sua prima da rossonero PHOTOVIEWS

    U N E S O R D I O

  • GiancarloDanova

    in Samp-Milan0-2 del 16

    febbraio 1958,21a giornata

    di campionato

    DejanSavicevic

    in Milan-Ternana4-0 del 26

    agosto 1992,andata

    dei sedicesimidi Coppa Italia

    RenzoBurini

    in Milan-Bari 8-1del 4 gennaio

    1948,16a giornata

    di campionato

    Juan AlbertoSchiaffino

    in Milan-Triestina4-0 del 19

    settembre 1954,prima giornatadi campionato

    AngeloBollanoin Milan-

    Fiorentina4-1 del

    12-10-1941,sedicesimi

    di Coppa Italia

    Dopo la doppiettadi Balotellisono rimastosvegliotutta la notte

    S

    S

    S

    S

    S

    Bisogna tornare indietro pi di 50anni per vedere un rossonerodebuttare in questo modo in AE su rigore non sbaglia mai

    LA NOTTE DI BALOTELLI

    ESORDIOCON 2 GOL

    SILVIO BERLUSCONI

    Doppietta in campo e doppietta fuori. MaMarione si fatto furbo. Domenica sera, feliceper il brillante debutto con la 45 del Milan,Balotelli avrebbe fatto solo un giro rapidissimoallOld Fashion, suo locale di riferimento milanese,perch uno dei pr uno dei suoi pi cari amici.Ma visto landazzo, ha dirottato a tutta velocit indirezione Brescia che poi casa sua. L hatrovato il conforto dellinseparabile amico Antonyche ha apparecchiato la serata. Prima tappaErbusco. Discoteca QI Clubbing. Musicacommerciale, belle ragazze. Mario arrivatointorno alluna, il suo staff ha ordinato 4 bottiglie(ma lattaccante rossonero non beve alcoolici),ma pure l si creata una calca indescrivibile.Dopo 40 minuti lordine: bisogna lasciare il locale.Per andare in un altro, il Circus Beat di Bresciadove, a quel punto, Balo si potuto finalmenterilassare. In consolle altri due amici, ragazzemeno pressanti, cubiste e house music. Unora direlax e poi prima delle tre a casa a Concesio perriabbracciare la famiglia. Con la quale ieri mattinaha fatto colazione, finalmente in modo moltoallegro, prima di prendere la strada diCoverciano. In auto e non in treno come i suoicompagni milanisti.

    Velluzzi-Parpiglia

    PRIMO PIANO

    AUna doppietta storicaun 10 su 10 dal dischettoCos Mario linfallibileha tolto il sonno a Silvio

    Doppietta pure in discotecaMa a Brescia, a casa sua

    PRESIDENTE DEL MILAN

    100%Balo100%BaloALESSANDRA BOCCIMILANO

    Insonnia damore. Ladoppietta di Balotelli mi ha te-nuto sveglio tutta lanotte. Sil-vio Berlusconi gi totalmen-te infatuato diMario, emai co-me in questo caso si potrebberispolverare il vecchio detto"chi disprezza compra", e allafine sinnamora. Ma insommala stagionedellemeledi qualsi-asi tipo finita, il focus si spo-sta su Balotelli calciatore, Ba-lotelli chedecide le partite, Ba-lotelli che elettrizza tutta lasquadra, per nonparlare dei ti-fosi, dei twitteristi e degli opi-nionisti assortiti. La prima damilanista di Mario Balotelli calcio al cento per cento.

    Subito sprint La sua doppiettanon da record, ma quasi. Pri-ma di lui nella storia del Milanhanno fatto due gol allesordioAngelo Bollano, Renzo Burini,Juan Alberto Schiaffino, Gian-carlo Danova detto Pantera eDejan Savicevic. Soltanto idue gol di Danova per furonodecisivi (0-2 alla Sampdoria il

    16 febbraio1958): gli altri ave-vano segnato in successi lar-ghi, incidendo meno del neo-milanista Mario, che ieri ha ti-rato il decimo rigore della suacarriera e ancora non ne hasbagliato uno. Per le modalite la situazione, poteva essereunesecuzione difficile: Marioinvece si disinteressato delcaos, ha tenuto il pallone fin-ch non gli hanno dato lok eha portato il Milan a quota In-ter conunanaturalezza chehamandato in estasi il pubblico.La sua precisione nota, lafreddezza ormai confermatada tanti particolari. Quel rigo-re, per inventato che sia, lasce-run segnonella storia del cal-ciatore Balotelli.

    Efficacia Il rigore era dubbio,ma con gli arbitri abbiamo ungrandissimo credito, ha di-chiarato ieri Berlusconi. Le ul-tragiustificate proteste del-lUdinese sono scivolate comenulla sulla pelledelMilan.Nel-la notte di Mario, soltanto Ma-rio contava. Si presentatoin punta di piedi, con umilt,dice Marco Amelia. Tutti perMario,Mario per tutti, almeno

    per ora. Contro lUdinese hatoccato una quarantina di pal-loni e ne ha sprecati pochissi-mi. Ha tirato otto volte, drib-blato due, suggerito buoneidee ai compagni. Non ha maidato la sensazione di essersiestraniato: ha avuto pochissi-me pause e avere pause sem-pre stato il suo difetto calcisti-co. Ha corso avanti, ma ancheindietro, mostrando uninte-grazione gi buona con il resto

    della squadra. Per non sareb-be Balotelli se non fosse desti-nato a restare sotto osservazio-ne. Per ora si pu dire che Ma-rio partito con il piede giustoe che il Milan dalla sua presen-za ricava gol, ma anche unapersonalit nuova.

    Interrogativi Allegri felice diavere Mario dalla sua parte,ha sempre sperato che il Milanlo avrebbe preso e il regalo arrivato. Ora ci sar da teneretutti dentro il progetto, com-preso Pazzini rincorso dallasfortuna, ma per Pazzo sardifficile essere titolare in cam-pionato, visto che c Mario ilmatto. Balotelli non mattoproprio per niente, ha dettoEl Shaarawy in giorni non so-spetti. Adesso su Mario piovemieledaimediadi tutto ilmon-do, compresi quelli inglesi chefin qui avevano raccontato lastoria in termini ben diversi. Itempi per cambiano e a volteritornano. Nel dubbio, forseMario andr a vivere fuori Mi-lano.Segli scappaqualchebot-todi capodanno, lmagari nonse ne accorge nessuno.

    RIPRODUZIONE RISERVATA

    2 LA GAZZETTA DELLO SPORT MARTED 5 FEBBRAIO 2013

  • DAL NOSTRO INVIATOLUIGI GARLANDOFIRENZE

    Di questi tempi MarioBalotelli arriva 25 minuti do-po.Domenica, dopo25minu-ti dallesordio in rossonero,ha fatto gol allUdinese; ieri,25 minuti dopo mezzogior-no, limite fissato per il ritro-vo a Coverciano, ha varcato ilcancello del Centro Tecnico,a bordo di un Suv con guida-tore. Ultimo degli azzurri. ElShaarawy si era presentatocon unora danticipo insie-me al gruppetto dei milanistiarrivati in treno. Mario si concesso un ritardo accade-mico. In fondo, la notte pri-ma aveva fatto scuola a SanSiro. Nulla di drammatico. Ilc.t. si limitato a una rinfre-scatina del concetto di rego-le. Con gli occhi che brillava-no. Il Balotelli visto a San Si-ro (decisivo, entusiasta, di-sposto al sacrificio per lasquadrae, soprattutto, titola-re) ci che serve alla Nazio-nale per meritarsi in fretta laqualificazione al Mondiale epoi giocarselo alla grande.

    Che coppia Ieri in conferenzastampa, su dieci domande aPrandelli, nove e mezza ri-guardavano Balotelli. Sonogiorni ripieni di Mario,ovunque. E il fenomeno ri-cade a cascata su chi glista accanto. Su ElShaarawy, per esem-pio, compagno di li-nea al Milan e in Nazio-nale. Le prime uscite inazzurrohannosegnala-to unintesa naturale,istintiva, ma la prepo-tente irruzione di MarionelMilan richiedeunnuo-vo assestamento. Come hastrappato il pallone a Ro-binho per il rigore decisi-vo, cos ha strappato lasquadra a El Shaarawy:quello che per mesi statoil Milan del Faraone, inuna notte sola diventato ilMilan di SuperMario. A 20anni, nonpupermettersi ge-losie o vezzi da prima donna,anche perch lanomalia era-no i mesi scorsi, quando si ritrovato tutto il Milan sullespalle, non ora che ha un

    campione accanto. Nellegrandi squadre la regola. Igrandi dimostrano di esserlogiocando con i grandi.

    AlMilan Anche tatticamente ilFaraone deve trovare nuoviequilibri. Il suo gol pi classi-co prevedeva