1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS La valutazione dei beni immateriali Roberto Grossi Ottobre-...

download 1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS La valutazione dei beni immateriali Roberto Grossi Ottobre- novembre 2010 OIC e IAS/IFRS

of 39

  • date post

    01-May-2015
  • Category

    Documents

  • view

    220
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of 1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS La valutazione dei beni immateriali Roberto Grossi Ottobre-...

  • Slide 1
  • 1 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS La valutazione dei beni immateriali Roberto Grossi Ottobre- novembre 2010 OIC e IAS/IFRS
  • Slide 2
  • 2 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Indice La valutazione dei beni immateriali Beni immateriali Tecniche di valutazione Criterio del costo Criterio economico Criterio di mercato IFRS 3 e Purchase Price Allocation (PPA)
  • Slide 3
  • 3 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Beni immateriali generalit Finalit fondamentali dei beni immateriali (intangible assets o intangibles) sono la costruzione del vantaggio competitivo e la generazione del valore dimpresa Gli intangibles sono costituiti da - capacit innovativa - fedelt di clienti, finanziatori, fornitori - posizione di mercato - reputazione e immagine - barriere allentrata - capacit di comunicazione - risorse umane - informazioni e conoscenze - etc. elementi che fanno riferimento a MARKENTING (es. marchi, domini di Internet, testate giornalistiche, etc.) CAPITALE UMANO (es. know-how, etc.) CAPITALE UMANO (es. know-how, etc.) TECNOLOGIA (es. brevetti, software, banche dati, etc.)
  • Slide 4
  • 4 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Beni immateriali intangibles e valore dellimpresa Una ricerca effettuata su un campione di 1.500 societ quotate, aggregate per macrosettore di attivit ha evidenziato che tra gli intangible assets il marchio detiene limportanza relativa maggiore Fonte: Gordon V. Smith, Trademark Valuation, New York, John Wiley & Sons, Inc.
  • Slide 5
  • 5 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Beni immateriali finalit valutative La valutazione dei beni immateriali pu rendersi necessaria per finalit di diversa natura: In ottemperanza alle disposizioni dei nuovi Principi Contabili IAS per la formazione del bilancio Purchase price allocation Impairment test Nel contesto di una valutazione complessiva dazienda Cessione o acquisizione separata dal complesso aziendale Misurazione di performance aziendali periodiche, attraverso indicatori come: Economic Value Added (EVA) Risultato Economico Integrato (REI) Comunicazione volontaria e bilancio degli intangibles
  • Slide 6
  • 6 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Beni immateriali requisiti di un bene immateriale rilevante Requisito sostanziale di un bene intangible: Requisiti economici di un bene intangible: Essere allorigine di costi a utilit differita nel tempo Consistenza del flusso dinvestimenti richiesto Capacit di generare benefici economici differenziali (misurabili) Scindibilit del bene dallazienda Separabilit e cedibilit senza compromettere la continuit dellimpresa Essere suscettibile di valore autonomo essere un fattore critico di successo riconoscibile e riconosciuto per i vantaggi competitivi concretamente offerti allimpresa G. Brugger
  • Slide 7
  • 7 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Tecniche di valutazione - Generalit Dalla valutazione di un bene immateriale (e, pi in generale, dazienda), realizzata con finalit differenti, scaturiscono diverse nozioni di valore, sviluppate per soddisfare specifiche esigenze conoscitive che si presentano in relazione alle diverse motivazioni a cui legata la valutazione delle attivit La crescente importanza dei beni immateriali ha stimolato lo sviluppo di formule specifiche per la loro valutazione Le tecniche contabili e valutative non sono ancora giunte alla determinazione di criteri di generale accettazione e di formule standardizzate, di validit generale, per la stima dei beni immateriali Dottrina e prassi hanno tuttavia sviluppato alcune metodologie valutative necessario analizzare attentamente limpresa e quantificare limpatto, specifico ed unico, degli intangibles sulla redditivit della stessa
  • Slide 8
  • 8 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Tecniche di valutazione criteri e metodi di valutazione Criteri e metodi di valutazione per gli intangibles Metodo del costo storico aggiornato Criterio dei risultati differenziali Criterio del costoCriteri comparativi Metodo del costo storico residuale Metodo del costo di riproduzione Metodi dei differenziali di risultato Metodo del costo della perdita Metodo dei tassi di royalty (r/r) Metodo delle transazioni comparabili Metodo dei multipli empirici
  • Slide 9
  • 9 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Criterio del costo - fondamenti Il criterio del costo si propone di misurare il complesso dei benefici futuri ottenibili dallutilizzo dellintangible, sulla base delle risorse monetarie necessarie a sostituire quellintangible con uno identico (o comunque in grado di offrire lo stesso vantaggio competitivo) I costi rappresentano una proxy dei redditi normali attesi in futuro Si basano sul presupposto che il prezzo (costo) della nuova risorsa sia correlato al valore economico del servizio che sar in grado di offrire nel corso della sua vita utile Non prendono esplicitamente in considerazione la capacit dellazienda di produrre risultati economici futuri Tale criterio comprende i seguenti metodi: Metodo del costo storico aggiornato Metodo del costo storico residuale Metodo del costo di riproduzione
  • Slide 10
  • 10 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Criterio del costo metodo del costo storico aggiornato Il metodo del costo storico aggiornato esprime il valore del bene intangible sulla base della riespressione a valori correnti dei costi sostenuti in passato (anche se in tutto o in parte non contabilizzati) per affermare il bene intangible stesso, sviluppare il prodotto e ottenere la fedelt della clientela Esempio 1: valutazione di un marchio Definizione dei costi da capitalizzare: Scelta dellindice di aggiornamento monetario dei costi: Rendere i valori paragonabili da un punto di vista temporale Nella prassi si ricorre ad indici inflativi Determinazione della vita economica del bene: Esprimere i costi sostenuti al netto degli ammortamenti (costo duso della risorsa), determinati ipotizzando una durata e quindi una vita residua del bene Apprezzare lo stato dutilit in cui la risorsa si trova al momento della stima Spese pubblicitarieSpese promozionaliSpese per il design del marchio Spese di registrazione dei marchi Spese di sponsorizzazione Spese per il design dei prodotti Costi sviluppo rete di venditaSpese di comunicazione e PR Costi di penetrazione sul canale
  • Slide 11
  • 11 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Criterio del costo metodo del costo storico residuale Il metodo del costo storico residuale trova applicazione, in particolare, in presenza di progetti di ricerca in corso, per i quali la probabilit di successo sia ragionevolmente stimabile in base allesperienza In tal caso, il costo totale viene rettificato mediante lapplicazione di coefficienti di stima che esprimono la probabilit di successo sulla base dello stato di avanzamento del progetto e delle potenzialit del mercato Esempio 2: matrice di coefficienti da impiegare per la determinazione del costo storico residuale di un software
  • Slide 12
  • 12 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Criterio del costo metodo del costo di riproduzione Il metodo del costo di riproduzione esprime il valore del bene intangible come linvestimento necessario per la ricostruzione dello stesso al fine di disporre, dato il contesto competitivo, di una risorsa immateriale del tutto simile a quella oggetto di stima preferibile ai metodi del costo storico aggiornato e del costo storico residuale quando si siano verificati cambiamenti nel contesto ambientale e nel sistema competitivo Procedimenti alternativi Per via analitica Individuazione e valutazione separata degli elementi necessari alla stima Volumi, prezzi-costi unitari Orizzonte temporale prospettico Tassi di attualizzazione dei flussi futuri di spesa Per via sintetica dove: VrValore di riproduzione a nuovo MTCoefficiente di capitalizzazione espresso in anni, indica la durata del processo di ricostruzione del bene intangible CCosto medio normale e corrente delle risorse destinate annualmente alla formazione di un bene intangible equivalente Questo modello si adatta meglio alla stima di intangibles di nascita recente Vr = MT * C
  • Slide 13
  • 13 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Criterio del costo metodo del costo di riproduzione (segue) Esempio 3: valutazione di un portafoglio brevettuale Per la valorizzazione, occorre considerare i seguenti elementi: Costi di invenzione: sono legati allattivit di ricerca, progettazione e sviluppo di prodotti innovativi Costi di formalizzazione: sono sostenuti per il trasferimento delle informazioni dal progettista al consulente brevettuale Costi procedurali: sono oneri imputabili al consulente brevettuale per la redazione ed il deposito della domanda di brevetto, per lottenimento del brevetto ed il suo mantenimento Assunzioni di base: n 10 brevetti in portafoglio Costo medio unitario dellinvenzione: 150.000 Euro Tempo medio per progetto richiesto al progettista: 40 ore Costo orario aziendale del progettista: 100 Euro Costi procedurali per progetto: 48.000 Euro
  • Slide 14
  • 14 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Criterio del costo metodo del costo di riproduzione (segue) Calcolo del costo complessivo: Tale importo deve essere rettificato della durata media futura delle innovazioni brevettate Il valore del portafoglio brevettuale pertanto uguale a 2.020.000 0,7 = 1.414.000 Euro
  • Slide 15
  • 15 Ottobre-novembre 2010 OIC e IAS/IFRS Criterio del costo vantaggi e limiti Il criterio del costo ha incontrato laccettazione nella dottrina e nella prassi professionale, soprattutto in passato, per le seguenti ragioni: Oggettivit, in presenza di informazioni quali-quantitative adeguate, in merito