Newsletter n.30

download Newsletter n.30

of 10

  • date post

    13-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    220
  • download

    0

Embed Size (px)

description

Comunicazione politica e attività amministrativa del Presidente della Provincia di Latina

Transcript of Newsletter n.30

  • Anno II - numero 30 |24 febbraio 2010 |Supplemento al Periodico di approfondimento politico Agor - Registro Stampa del Tribunale di Latina n.877 del 9/3/2007

    Armando Cusani NEWSLETTER

    La Regione Lazio delle Province

    AL TERRITORIO PONTINO NON BASTA UNO SGABELLO IN GIUNTA

    Comunicazione politica e attivit amministrativa del Presidente alla Provincia di Latina

    Che per determinati politici o presunti tali la coerenza fosse un optional lo aveva-mo compreso in tempi non sospetti.Incoerenza che improvvisamente diventa concordanza allo stato puro e ragione di vita politica nel momento in cui le buone idee, le progettualit importanti, contrastate in maniera talebana fino ad un minuto prima, vengono riciclate e indirizzate a raccattare qualche voto in pi in tempo di elezioni.Lincipit in riferimento al progetto della Regione Lazio delle Provincie sostenuto dal presidente Armando Cusani, dove la Capitale dItalia assume uno status impor-tante nel contesto regionale, nazionale e

    internazionale, con le province smarcate da un pesante giogo che ne ha pregiudicato nel corso degli anni la vita economica e socia-le.Un progetto decisivo per il futuro dei popoli delle province laziali, costretti da troppi anni a recitare la parte di Cenerentola rispetto a Roma, che assorbe tutte o quasi le risorse destinate allintera regione.Lidea di una regione Lazio diversa per as-setto istituzionale stata sin dal primo mo-mento derisa dai rappresentanti della sini-stra regionale e provinciale e il presidente Cusani, suo strenuo sostenitore, tacciato per un bieco separatista.

    RAPPORTO SIDICAP

    Elezioni regionali 2010

    Economia del mare, il pianoa pagina 6

    BIG BLU 2010

    La Provincia al salone della nauticaa pagina 5

    GIUNTAInvestimenti di messa

    in sicurezza delle strade pontinea pagina 7

  • 2 24 febbraio 2010Armando Cusani NEWSLETTER

    Salvo, per tutti o quasi i rappresentanti della sinistra in corsa per un posto in regione, ricredersi sulla bont del progetto, farla propria e reclamizzar-la in ogni luogo utile per ab-bordare consenso.Unintuizione che giunge tardi per essere convincen-ti a tal punto da carpire la buona fede del cittadino - elettore.Elettori che sono sempre pi in grado di ricordare con memoria elefantiaca la pa-ternit di iniziative impor-tanti e capaci di affibbiare etichette indelebili di incoe-renza e opportunismo alle mosche cocchiere di turno.Mentre il progetto di unaltra regione Lazio motivo di propaganda negli incontri con gli elettori, nessuna di-chiarazione a sostegno ap-pare sui mezzi di comunica-zione di massa e allinterno dei programmi dei partiti e coalizioni, siano esse di de-stra o sinistra.Le due pi autorevoli can-didate alla presidenza della regione si sono limitate nei giorni scorsi ad impegnarsi, se elette, nel conferire un maggiore spazio in giunta ai rappresentanti di Latina, Frosinone, Viterbo e Rieti.

    Preme sottolineare che alle province del Lazio non servono strapuntini di effimero potere ma una riforma vera e in grado di

    conferire un ordine istituzionale del tutto nuovo.C lurgenza di sostanziare lautonomia di cui i territori hanno bisogno attraverso

    il riconoscimento della potest di concepire norme giuridiche che, con lo stesso valore ed efficacia di quelle emanate dallo Stato,

    contribuiscono a costituire un ordinamento proprio. Solo attraverso listituzione di una regione nuova posta su queste basi sar possi-bile garantire ai territori i caratteri dellautonomia, del decentramento istituzionale - amministrativo, il semplice decentramento territoriale e soprattutto la capacit di sta-bilire norme giuridiche. Oggi, invece, continuiamo ad avere una regione Lazio che pone in campo azioni politiche che non rispecchia-no pi i voleri dei territori, troppo lontani da Roma, che non li rappresenta pi n sto-ricamente, n socialmente, n economicamente. Le province del Lazio hanno bisogno di accompagnare un percorso che guardi ad un processo riformatore e rivaluti il loro ruolo, superan-do la gerarchia regiocentrica che mortifica lautonomia po-licentrica fissata dallart.114

    della Costituzione.Altro che sgabello in giunta.

    Everardo LongariniPortavoce del Presidente Armando Cusani

    Il Presidente della Provincia Armando Cusani

    www.armandocusani.com

    IL BLOGDEL PRESIDENTE

    DELLA PROVINCIA

    ARMANDOCUSANI

    AL TERRITORIO PONTINO NON BASTA UNO SGABELLO IN GIUNTA

    Elezioni regionali 2010

  • 324 febbraio 2010 Armando Cusani NEWSLETTER

    Il vice coordinatore provinciale del PDL Vincenzo Bianchi

    Assistiamo sempre pi ba-siti alla ormai perenne campagna di demonizza-zione nei confronti dei rap-presentanti del Popolo della Libert della provincia di Latina da parte di personali-t politiche appartenenti alla sinistra nazionale, regionale, provinciale e da alcune fran-ge integraliste dellItalia dei Valori.Una campagna che non co-nosce tregua, anzi che offre il meglio della diffamazione politica nel momento in cui allorizzonte si avvicinano le elezioni, qualunque esse sia-no. da tempo immemorabile che il dibattito politico in pro-vincia di Latina, da parte di questi soggetti, viene oscurato dalle pi bieche insinuazioni e innumerevoli grida alla le-galit brutalmente vilipesa, tacendo per sulle vere emer-genze in atto sul territorio e sui rimedi da adottare per porvi rimedio. I rappresentanti della sinistra e dellItalia dei Valori, anche in questi giorni, al di l di una stucchevole pantomina non conferiscono alcun contributo su come risolvere questi problemi, o eventualmente criticare il programma che il Popolo della Libert della provincia di Latina ha prepa-rato per le prossime elezioni regionali.Un programma estremamente qualificante in ogni suo aspetto, che stato avallato de-mocraticamente da tutti i 320 eletti del PDL pontino e presentato a Renata Polverini, candidata alla presidenza della Regione Lazio. Una proposta che riteniamo vincolante sia per il candidato presidente alla Regione, sia per i nostri candidati al consiglio regiona-le.Per la prima volta nella storia politica del-la provincia di Latina, poi, unintera clas-se dirigente stata coesa nel sottoscrivere un programma elettorale che rispecchia in

    pieno la volont del territorio, cos come democraticamente e dalla base sono stati indicati i nomi di coloro che concorreranno alle elezioni di marzo. Il PDL si dunque espresso su un program-ma condiviso, mentre al di l delle chiac-chiere, la sinistra non ha avanzato nessuna proposta per le sorti del territorio provin-ciale. Nel ribadire il proficuo e costante lavoro svolto dallintera classe politica del PDL che governa la maggioranza dei Comuni della nostra provincia, ci sentiamo in dovere di tutelare dagli strumentali attacchi della si-nistra la dignit degli eletti, dei quadri diri-genti, dei candidati alla Regione Lazio e il nostro capolista, sen. Claudio Fazzone.

    Vincenzo BianchiVice coordinatore provinciale PDL

    BASTA CON LA CAMPAGNADI DEMONIZZAZIONE DEL PDL

    Vincenzo Bianchi: Non accettiamo lezioni dalla sinistra!

    Presieduta dal Coordinatore provin-ciale del Pdl, sen. Claudio Fazzone, con la partecipazione di tutti gli aventi diritto, si riunita nei giorni scorsi la direzione del Popolo della Libert della Provincia di Latina.Dal percorso di approfondimento effet-tuato nelle ultime settimane con i 320 eletti del Pdl ne scaturito che, presup-posto imprescindibile dei candidati, sar quello di sostenere nei confronti della candidata alla presidenza della Regione Lazio le linee programmati-che individuate in favore del territorio pontino.Per queste ragioni stato chiesto espressamente al Coordinatore provin-ciale, sen. Claudio Fazzone, di guida-re i componenti della lista del Pdl.Lintera direzione provinciale ha in-teso inoltre ringraziare Enrico Tiero e Giuseppe Schiboni per aver permesso, anche con il loro sostegno, lautorevole candidatura del sen. Fazzone.Mentre per quanto riguarda le ipote-si di candidatura di: Fabio Bianchi, Giovanni Di Giorgi e Stefano Galetto stato espresso un ordine di gradi-mento.

    IL SENATORECLAUDIO FAZZONE

    GUIDERLA LISTA PONTINA

  • 4 24 febbraio 2010Armando Cusani NEWSLETTER

    Si riunito in Provincia il Tavolo permanente sul turismo coordinato dallassessore allo Svi-luppo economico Silvio DArco. Hanno partecipato i rappresentanti delle pi im-portanti associazioni di categoria, la Camera di Commercio e lAPT.La legge regionale sul turismo nume-ro 13 del 2007 - dichiara lassessore DArco - assegna con chiarezza alla Provincia di Latina il ruolo di coordina-mento e promozione in ambito turistico e tutte le competenze connesse. Ci non toglie che si possano attivare fin da subito forme di collaborazione con altri soggetti direttamente interessati.La riunione stata loccasione per chia-rire rispettive competenze e gli obiettivi dei due tavoli oggi esistenti: quello della Provincia e della Camera di Commer-cio, raccolto intorno al Patto delle im-prese per lo sviluppo turistico sottoscrit-to il 23 ottobre 2009. Fermo restando che la legge attribuisce alla Provincia la titolarit di ogni azione in ambito turistico - aggiunge DArco - alla luce anche del necessario compito di coordinamento di tutti i

    soggetti implicati e dunque non solo delle im-prese e delle loro associazioni, ma anche dei Comuni del territorio, siamo certi di poter tro-vare forme di convergenza immediate con la Camera di Commercio e il suo Centro studi sul

    turismo. Riteniamo infatti essenziale il ruolo di raccolta delle istanze degli operatori del settore e la capacit sinergica tra le associazioni da-toriali.

    Raccolto il parere favorevole di tutti i soggetti costitutivi del Tavolo, lassessore DArco ha de-ciso di unire le forze e integrare le competenze, unificando i lavori dei due Enti. Tutto questo avverr anche grazie alla proficua

    collaborazione avviata con lAgen