Modelo Analisis Termico

download

of 66

  • date post

    23-Aug-2014
  • Category

    Documents
  • view

    125
  • download

    2

Embed Size (px)

transcript

CENTRO CULTURALE NICHELINO Analisi della Efficenza Energetica dellEdificio.

J. Rexho (S179736) G. Amaolo (S181350) S. Prandi (S184008) L. Yepes (S172151) Tecniche del Controllo Ambientale Atelier Sostenibilit nel Progetto Edificio Impianto Architettura per la Sostenibilit, Facolt II di Architettura Politecnico di Torino

INDICE

1. Descrizione Generale del Progetto 2. Analisi delle Ombre 3. Grafica di Olgyay 4. Dati Climatici 5. Verifiche Termiche e Igrometriche degli componenti costruttivi 6. Definizione delle Zone Termiche del Progetto. 7. Zona 1 1.Dati Generali 2.UNI TS 8. Zona 2 1. Dati Generali 2.UNI TS 9. Zona 3 1.Dati Generali 2.UNI TS 10. Zona 4 1.Dati Generali 2.UNI TS 11. Irraggiamento Annuale 12.Fabbisogno Energetico dellEdificio 13.Fattore di luce diurna 14. Analisi Acustica 15. Impianto Solare Termico (RETScreen) 16. Conclusioni 17. Allegati.

1. DESCRIZIONE GENERALE DEL PROGETTO

DATI GENERALI Localizzazione: Nichelino (TO) Altitudine: 229 m.s.l.m. Latitudine: 4500N Longitudine: 7390E Gradi Giorno: 2 537

Zona climatica: E Vel. giornalera media annuale del vento Destinazione duso: Centro culturale Tipologia Edilizia: Edificio isolato con 3 piani fuori terra con altezza neta: 10,5 m

Il centro culturale Nichelino localizzato su via Pallavicino, nel Comunne di Nichelino, Provincia di Torino. Si coloca adiacente ed annesso allarea per listruzione superiore. Il suo obviettivo quello di promuovere lo sviluppo urbano sostenibile, la agricultura urbana e la eco compatibilit dei manufatti edilizi. Ha una funzione culturale ed educativa. Dal punto di vista progettuale si cerca di utilizzare tecnologie che permettano il risparmio energetico ed eco-compatibile.

Ledificio ha unarea totale di circa di 1760 mq. Gli spazi che lo compongono sono: Ristorante con Spazio Esterno, Biblioteca / Centro di Documentazione, Salette flessibili per formazione, Sala riunioni divisibile,Uffici, Atrio, Magazzino, Locali Tecnici, Connetivo.

2. ANALISI DELLE OMBRE

DICEMBRE 21. Dalle 10:00 alle 16:00 Allinverno il sole raggiunge poca altezza durante la giornata, quindi le ombre prodotte sono pi lunghe. Ledificio per non viene ombreggiato per quelli che lo circondano.

MARZO 21. Dalle 10:00 alle 16:00

GIUGNO 21. Dalle 10:00 alle 16:00

Durante lestate il sole raggiunge la sua altezza massima quindi le ombre prodotte dagli edifici non si progettano sul Centro Culturale. Dovuto a la assenza di ostacoli al sud del nostro progetto, queste assorbe la massima radiazione solare diretta sulla facciata e la copertura

SETTEMBRE 21. Dalle 10:00 alle 16:00

3. GRAFICA DI OLGYAY

Olgyay raccoglie i risultati di molte ricerche tendenti a determinare in termini numerici il concetto di benessere e li elabora in un unico diagramma definito bioclimatico. Olgyay definisce il benessere come "la situazione in cui non viene provata alcuna sensazione di disagio". La zona di confort cambia al variare delle condizioni ambientali. Sono presi in considerazione variabili ambientali (temperatura dellaria, umidit, movimento dellaria, calore radiante) e parametri soggettivi (attivit svolta, abbigliamento, acclimatizzazione).100%+ 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0%

Zona del Progetto

Radiazione Solare sulla Zona del Progetto

100%+ 90% 80% 70% 60% 50% 40% 30% 20% 10% 0%

Zona del Progetto Radiazione Solare sulla Zona del Progetto

4. DATI CLIMATICI

Nichelino presenta un clima temperato delle medie latitudini con estate calda (La massima temperatura media mensile di circa 23,55.C durante il mese di giugno) e inverni freddi (La minima temperatura media mensile di circa 0,85.C durante il mese di gennaio). evidente il legame fra Radiazione media mensile e Temperatura media mensile, questo dovuto a che la seconda dipende in gran parte (ma non del tutto) della prima, avendo una curva di comportamento molto simile. Il mese con la radiazione piu alta luglio con una media di 740 Kw/m2, e la media pi bassa a gennaio con una media di 148 Kw/m2.

4. DATI CLIMATICI

I periodi piu piovosi sono quelli compressi tra aprile e giugno, tra agosto e settembre, e durante novembre. I periodi di temperature pi estremi sono anche quelli con precipitazioni medie mensili pi basse: a luglio con un periodo moderato e poi, a gennaio e febbraio con il minimo pi accentuato. Lumidit pi alta si da durante i mesi pi freddi che sono anche quelli con la media minima di precipitazioni.

5. VERIFICHE TERMICHE E IGROMETRICHE DEGLI COMPONENTI COSTRUTTIVIVerifiche Termiche dei Singoli ComponentiCon i materialli decisi che conformano la base dell'involucro opaco, abbiamo proceduto con la verifica delle prestazioni termiche e igrometriche di ogni componente. Abbiamo preso in esame i seguenti elementi: -Copertura Verde -Solaio contro Terra -Parete esterna di LENO Abbiamo confrontato con quelli limite imposti dal D.Lgs 311/2006 a partire dall'1 gennaio 2010 e validi per la zona climatica E, nella quale rientra il Comune di Torino. I risultati sono tutti verificati. RIFERIMENTI NORMATIVI Il riferimento normativo principale il DGR46-1196, che riguarda l'attuazione della Direttiva della Comunit Europea sul rendimento energetico nell'edilizia. Con questo decreto possiamo vedere la finalit, definizioni, ambiti dintervento e metodi di calcolo, introduce l'obbligo di certificazione energetica per gli edifici di nuova costruzione e stabilisce i ruoli degli enti locali in materia di normativa energetica. Contiene anche i limiti di trasmittanza (U), di massa superficiale (Ms) e di energia primaria (EP) ai quali bisogna sottostare. I valori di trasmittanza termica (U) per la zona climatica E, tipo edificio E.4(2), 2do livello validi dal gennaio 2010 sono: 0,25 W/m2K per le strutture opache verticali; 0,23 W/m2K per le strutture opache orizzontali o inclinate; 1,7 W/m2K per chiusure trasparenti (valore medio vetro/telaio);

[Valori limite di Fabbisogno da rispetare DGR46-11968]

[Valori limite di Trasmittanza termica da rispetare DGR46-11968]

Verifiche Termiche del Solaio contro Terra

Verifiche Termiche della Parete LENO

Verifiche Termiche della Copertura Verde

Verifiche Termiche del Vetro Utilizzato nel Progetto

VERIFICA DELLA CONDENSA INTERSTIZIALELa norma UNI EN ISO 13788:2003, che riguarda la prestazione igrometrica dei componenti e i metodi di calcolo della condensa interstiziale, stabilisce un valore ammissibile di 500 g/m2, massima quantit che pu essere smaltita dallinvolucro durante il periodo estivo tramite levaporazione.

-Solaio contro Terra

-Parete LENO

-Copertura Verde

6. Definizione delle Zone Termiche del Progetto

La composizione del nostro edificio e la destinazione duso di ogni ambiente ci ha portati nella suddivisione in 4 zone per il foglio di calcolo dellUNI TS 11300.Il piano terra composto dalla zona 1 dove situato il ristorante e la zona 3 che ospita latrio per le esposizioni, la zona 2 per gli uffici e la zona 4 dove si trova la biblioteca sono collocate nel primo piano.

7. ZONA 1

DATI GENERALI

AREA: 518mq USO: Ristorante

ZONA 1: UNI TSELEMENTI DISPERDENTI DELL'INVOLUCRO Elemento trasparente DEFINIZIONE n 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Totale Descrizione Finestra N Finestra S Finestra O Finestra E AMBIENTE CONFINANTE Ambiente confinante E E E E E E E E E E btr [-] 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 205,4 Aw,p [m2] 12,75 99,90 46,39 46,39 FF [-] 0,13 0,13 0,13 0,13 PROPRIETA' GEOMETRICHE PROPRIETA' TERMOFISICHE Fsh,ob, dif [-] 1,00 1,00 1,00 1,00 Fr [-] 0,50 0,50 0,50 0,50 Uw [W/m2K] 0,72 0,72 0,72 0,72 Uw+shut [W/m2K] 0,72 0,72 0,72 0,72 ggl [-] 0,49 0,49 0,49 0,49 ggl+sh [-] 0,49 0,49 0,12 0,49

[ ] 180 0 -90 90

[ ] 90 90 90 90

[-] 0,83 0,83 0,83 0,83

Elemento opaco confinante verso l'esterno DEFINIZIONE n 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Totale Descrizione Parete N Parete S Parete O Parete E AMBIENTE CONFINANTE Ambiente confinante E E E E E E E E E E btr [-] 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 124,6 Ac [m2] 97,9 15,0 8,8 2,9 dc [m] 0,256 0,256 0,256 0,256 PROPRIETA' GEOMETRICHE PROPRIETA' TERMOFISICHE Fsh,ob, dif [-] 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 Fr [-] 0,50 0,50 0,50 0,50 Uc [W/m2K] 0,20 0,20 0,20 0,20

[ ] 180 0 -90 90

[ ] 90 90 90 90

sol,c [-] 0,60 0,60 0,60 0,60

[-] 0,90 0,90 0,90 0,90

Elemento opaco non confinante con l'ambiente esterno DEFINIZIONE n 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Totale 517,9 Descrizione Pavimento AMBIENTE CONFINANTE Ambiente confinante T btr [-] 0,80 Ac [m2] 517,9 dc [m] 0,49 PROPRIETA' GEOMETRICHE PROPRIETA' TERMOFISICHE Uc [W/m2K] 0,24

Ponte termico DEFINIZIONE n 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Totale 260,2 Descrizione Finestra N Finestra S Finestra O Finestra E Parete N Parete S Parete O Parete E Angoli Pareti AMBIENTE CONFINANTE Ambiente btr confinante [-] E E E E E E E E E 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 PROPRIETA' GEOMETRICHE l [m] 68,3 38,4 21,1 21,1 32,8 32,8 15,8 15,8 14,0 PROPRIETA' TERMOFISICHE

[W/mK] 0,00 0,00 0,00 0,00 0,45 0,45 0,45 0,45 0,10

ZONA 1: UNI TSMese gennaio Fsh,ob [-] 0,76 1,00 0,64 0,34 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 febbraio Fsh,ob [-] 0,69 0,99 0,69 0,27 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 marzo Fsh,ob [-] 0,79 0,98 0,72 0,25 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 aprile Fsh,ob [-] 0,87 0,97 0,74 0,23 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 maggio Fsh,ob [-] 0,83 0,83 0,75 0,22 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 giugno Fsh,ob [-] 0,72 0,76 0,76 0,21 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 luglio Fsh,ob [-] 0,77 0,78 0,75 0,20 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 agosto Fsh,ob [-] 0,88 0,88 0,75 0,21 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 settembre Fsh,ob [-] 0,85 0,88 0,72 0,23 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 1,00 ottobre Fsh,ob [-] 0,76 0,99 0,71 0,26 1,00 1,00 1,00