Ldb Comunitiami_Cardelli - borghi_autenticiditalia

Click here to load reader

Embed Size (px)

Transcript of Ldb Comunitiami_Cardelli - borghi_autenticiditalia

PowerPoint Presentation

1territori e comunit che ce la vogliono fare

2

I piccoli comuni e i borghi. Quale opportunit?

LItalia dei Borghiin numeri(da Atlante dei Piccoli Comuni 2012, ISFEL)5.683 Comuni con meno di 5.000 Ab. (17% della popolazione italiana)Contesto ambientaleIl 58% dei territori dei 5.683 sono situati, totalmente o parzialmente, in parchi nazionali o regionali oppure in altre aree protette

Dotazione culturale 31.850 chiese, conventi, rocche e castelli, dimore e giardini storici65 musei e aree archeologiche di interesse nazionale e internazionale che ospitano 1.280.000 visitatori1.438 musei minori3.155 archivi e biblioteche

LItalia dei Borghiin numeri(da Atlante dei Piccoli Comuni 2012, ISFEL)

5.683 Comuni con meno di 5.000 Ab. (17% della popolazione italiana)Vita di comunit e identit locale7.081 Feste e sagre (di cui 1.298 festival culturali grandi e piccoli)5.006 Feste religiose6.081 mercati e fiere localiFra i 5.683 borghi si parlano 436 dialetti locali

Qualit della vita e dei serviziNei loro territori sono presenti il 70% degli impianti di energia pulita del nostro PaeseLa raccolta differenziata pari al 40,34% (a fronte del 33,8% Italia)

LItalia dei Borghiin numeri(da Atlante dei Piccoli Comuni 2012, ISFEL)

5.683 Comuni con meno di 5.000 Ab. (17% della popolazione italiana)Attivit produttiveI 5.683 borghi italiani sono luoghi di produzione di: 9.250 tipologie di materie prime agroalimentari o di prodotti enogastronomici 2.955 produzioni tipiche dellartigianato non alimentare

Ricettivit turisticaIn 5.683 Comuni operano 7.184 ristoranti e trattorieOperano 405 uffici turisticiSono attive 3.869 pro-loco e/o associazioni volontarie per lorganizzazione di eventi e/o servizi di accoglienza

Dei 5.683 Comuni solo 2.513dispongono di strutture ricettive di cui:11.912 esercizi alberghieri8.127 esercizi agrituristici2.312 B&B1.485 case e app. vacanze e affittacamere185 ostelli e 484 rifugi di montagna332.000 posti letto totali31.500.000 presenze annue (anno 2010)418 campeggi184 aree attrezzate per camper

LItalia dei Borghiin numeri(da Atlante dei Piccoli Comuni 2012, ISFEL)

5.683 Comuni con meno di 5.000 Ab. (17% della popolazione italiana)

7

https://www.youtube.com/watch?v=FinLi65XtikAMSTERDAM SMART CITY8

Quale dimensione smart per i borghi?9

Fonte: Smart Cities in Italia: unopportunit nello spirito del Rinascimento per una nuova qualit della vita, The European House Ambrosetti10

Fonte: Smart Cities in Italia: unopportunit nello spirito del Rinascimento per una nuova qualit della vita, The European House Ambrosetti11

Al di dellimpiego diffuso e innovativo delle TLC, nelle sue diverse declinazioni e definizioni, la citt smart si declina come ambiente in grado di agire attivamente per migliorare la qualit della vita dei propri cittadini.Nel 2007, il Politecnico di Vienna declina una citt smart in ragione della propria capacit di applicare politiche ed obiettivi che coinvolgono trasversalmente tutti gli aspetti della vita dei cittadini: Agevola gli spostamentiFavorisce una gestione oculata delle risorsePromuove lo sviluppo ambientaleFavorisce un ambiente creativoPromuove la propria immagine turisticaHa una visione strategica del futuro12

Lintelligenza una qualit interiore di ogni territorio(Nikos Komninos)

13

Nel 2011 la Commissione Europea ha anche lanciato liniziativa Smart Cities and Communities European Innovation Partnership che, per il primo anno (2012), stata finanziata con 81 milioni di Euro destinati ai settori dellenergia e dei trasporti. Per il 2013 il budget stato portato a 365 milioni di Euro e riguarder anche il settore ICT.I fondi saranno utilizzati per co-finanziare progetti relativi a: edifici intelligenti e progetti di quartiere, approvvigionamento intelligente e progetti al servizio della domanda, progetti di mobilit urbana, infrastrutture digitali intelligenti e sostenibili.E un processo intelligente in grado di generare un cambio di attitudine e di comportamento che porti a nuove soluzioni dei problemi irrisolti.14

https://www.youtube.com/watch?v=AvbQX8PPHzEPILASTRI DELLA SMART CITY15

Quale leva al centro di questo processo? 16

Perch questo approccio possa realizzarsi anche nelle realt territoriali medio-piccole e che, conseguentemente, queste possano usufruire delle opportunit/risorse in campo nella prossima programmazione necessario spostare lattenzione sulle comunit locali come motori dello sviluppo sostenibile e dellinnovazione.Si tratta di una sfida culturale, quella delle comunit locali che si fonda sui numerosi vantaggi competitivi di queste comunit: il patrimonio storico-culturale e identitario la coesione sociale e la qualit della vita la creativit e la capacit produttiva di carattere innovativo il territorio e le risorse ambientali17

Ecco allora la proposta dei Borghi Autentici!Un percorso da realizzare nel tempo proposto ad una rete di territori che ce la vogliono fareQuei comuni che per la propria competitivit non puntano ad uno sviluppo imitativo o (esclusivamente) al riequilibrio con altri sistemi territoriali ma ad una differenziazione e ad una valorizzazione dei propri capitali sociali, economici e territoriali.Una capacit competitiva sia sul versante interno (i cittadini residenti, ovvero il desiderio di continuare a vivere nel borgo) e sia su quello esterno (la capacit di attrarre turisti, nuovi residenti e anche nuove imprese).La risposta di BAI a sostegno delle comunit locali si inserisce in una prospettiva volta a promuovere Borghi Intelligenti...portatori di una idea di futuro (Manifesto dei borghi autentici - edizione 2014)Per un Borgo Autentico essere intelligente significa essere in grado di investire nelle risorse autentiche presenti con una visione strategica del futuro. Ripartire con logiche di sviluppo compatibili con la fragilit e la complessit dei territori e rallentando i cambiamenti climatici.Si tratta di una strategia volta alla costruzione di una Smart Small Community, affinch i borghi possano diventare un laboratorio di innovazione sostenibile in cui sperimentare soluzioni, idee e progetti per un modello di insediamento a bassi costi e dal ridotto impatto ambientale.

19

https://www.youtube.com/watch?v=FI4k56ahmRMVIDEO BORGHI AUTENTICI DITALIA20

Quale la mission di Borghi Autentici dItalia?21L'Associazione Borghi Autentici d'Italia non un Associazione che celebra qualcosaBAI interpreta il proprio ruolo come "missione" di supporto e aiuto a tutti gli associati per favorire a livello locale, iniziative, interventi e percorsi di sviluppo concreto in grado di migliorare la qualit del borgo e della sua comunit. Lobiettivo di BAI di avviare sul territorio processi di miglioramento continuo della capacit propositiva e progettuale degli associati, alimentare politiche e strategie di sviluppo locale finalizzate a ottenere risultati concreti anche nellarco del mandato amministrativo.

22

Ladesione a BAI una scelta strategica che gli Enti compiono, con lobiettivo di aumentare la qualit del proprio territorio: fare qualit nel tempo (prospettiva strategica n.1).Alcuni borghi, poi, intraprendono un progetto di valorizzazione turistica per diventare destinazione, ovvero Comunit Ospitale (prospettiva strategica n.2).

23

I Borghi Autentici dItalia rappresentano un tessuto connettivo di piccoli centri immersi in un contesto di altissimo valore storico, paesaggistico e ambientale. Borghi autentici considera la valorizzazione turistica uno degli assi strategici principali della propria vision e promuove il progetto COMUNIT OSPITALEcon lobiettivo di far diventare un borgo, il suo territorio e la sua comunit una DESTINAZIONE turistica, ambientale, culturale e produttivae di sviluppare un sistema di offerta turistica integrata basato sullinclusione dellospite (il turista come cittadino temporaneo).Attorno ad un sistema ricettivo diffuso tutta la comunit che si auto-organizza per integrare tutte le componenti dellofferta.La comunit, con il suo patrimonio storico-identitario e con il suo stile di vita, diviene il contesto dellospitalit. Un dispositivo di ospitalit che mette al centro lospite, il quale, durante la sua esperienza di soggiorno, diventa cittadino temporaneo Il cuore del dispositivo di ospitalit la collaborazione attiva fra operatori (ricettivit, ristorazione, servizi e produttori tipici) e fra questi e il Comune (servizi unici e integrati)Lofferta e la gestione, professionale ma non standardizzata, esprimono uno stile riconoscibile, originale in ogni borgo La qualificata personalit dellofferta associata a livelli di prezzo contenuti, favorisce un vantaggio competitivo sul mercatoLutilizzo della fidelizzazione dellospite e il passa parola come leve di marketing tra pi promettenti allinterno di una precisa strategia di mercato

25

Quali strumenti della comunit per la comunit?26

La Cooperativa di Comunit ha la finalit di mobilitare in sede locale i cittadini e i gruppi di interesse sociale ed economico per costruire una strategia condivisa sui temi del welfare, dello sviluppo locale e della gestione di servizi di interesse pubblico.La Cooperativa di Comunit diviene strumento condiviso e costituisce anche una risposta al bisogno di servizi altrimenti non soddisfatti dalle strutture pubbliche o private di mercato.La Cooperativa di Comunit, quindi, rappresenta uno strumento creato dalla comunit per la comunit

La Cooperativa di Comunit27

https://www.youtube.com/watch?v=-OSfZgagCyYCOOPERATIVA COMUNITA MELPIGNANO28

Creazione nel borgo di uno spazio commerciale dove promuovere e vendere le produzioni tipiche di qualit della rete nazionale Borghi Autentici, comprese quelle locali. Creazione di una piattaforma nazionale di e-commerce per la vendita delle produzioni tipiche dei territori: enogastronomia e artigianato..

Botteghe dei Sapori Autentici e Italia Autentica29

Borgo Autentico Certificato Certificazione della qualit delle strategie e delle politiche pubbliche locali, con lo scopo dicontribuire al miglioramento della qualit della vita nei Comuni della sua reteValorizzazione dei progetti gi in essere per rendere oggettivo e misurabile lo sviluppo di qualit dei singoli enti che vi prendono parteStesura di un Piano di Miglioramento che sancisce i principi da osservare, gli obiettivi da perseguire, i tempi e le modalit di realizzazioneI Comuni impegnati nel percorso, si dotano di uno strumento di "riconoscibilit sociale" dell'impegno dellEnte e della comunit locale nel percorrere un itinerario serio e concreto di messa in qualit affinch il borgo diventi sempre pi una destinazione attraente e un luogo ove le persone possano apprezzare di abitarvi (anche temporaneamente).

[email protected] community aperta e digitale, che unisce oltre mille persone, interessate a partecipare ad una comunit, caratterizzata dalla necessit di dialogare, condividere e intraprendere iniziative comuni a favore dei borghi autentici e delle loro popolazioni.Costituito in Associazione di Promozione Sociale nel febbraio 2014 coordinato dal Comitato di Gestione e dal PortavoceAttua progetti in favore dei borghi autentici e delle comunit locali, come ad es. ladozione di beni comuni, iniziative a favore del matching tra emigrati e residentiPromuove le attivit, gli eventi dei borghi, narrandone gli itinerari sensorialiwww.baiblog.it30

Il Club Amici dei Borghi Autentici

31Grazie per lattenzione!www.borghiautenticiditalia.it [email protected]

Facebook: www.facebook.com/borghiautenticiditaliaTwitter: @borghiautentici Instagram: @borghi_autentici