cabaret voltaire novembre2012

download cabaret voltaire novembre2012

of 24

  • date post

    08-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    212
  • download

    0

Embed Size (px)

description

cabaret, voltaire, corriere, vicentino, vintage.

Transcript of cabaret voltaire novembre2012

  • Vintage!

  • SommarioV per Vendemmia..........................................................................................................4

    Per diventare d'epoca............................................................................................5

    Vintage solo con cuore.....................................................................................7

    America vintage oggi............................................................................................10

    LO SPROLOQUIO DELL'IMPERFEZIONE..................................................................12

    Scusi io vesto vintage........................................................................................16

    A RITMO DI VINTAGE....................................................................................................18

    LE STANZE DEL VETRO...............................................................................................22

  • http://on.fb.me/vfJpf6

    SommarioV per Vendemmia..........................................................................................................4

    Per diventare d'epoca............................................................................................5

    Vintage solo con cuore.....................................................................................7

    America vintage oggi............................................................................................10

    LO SPROLOQUIO DELL'IMPERFEZIONE..................................................................12

    Scusi io vesto vintage........................................................................................16

    A RITMO DI VINTAGE....................................................................................................18

    LE STANZE DEL VETRO...............................................................................................22

  • Vintage. Cos' il vintage? Un amore spassionato per tutti gli oggetti che hanno una storia. Il vintage piace a tutti. bello. divertente. interessante. anche di moda. Ma, davvero, cosa significa vinta-ge?Il significato letterale della parola non altro che vendemmia. Gi, davvero.Quindi l'accezione del termine coniato inizialmente per identificare i vini vendemmiati e prodotti nelle annate migliori, poi diventato sinonimo dell'espressione d'annata. Successivamente applicato anche per altri oggetti genericamente prodotti almeno vent'anni prima del momento attuale. Oggetti vintage che oramai cono con-siderati di culto per differenti ragioni: moda, design, costume, pas-sione personale eccetera.Ora, il periodo storico che stiamo vivendo non tutto rose e fiori, lo sappiamo. E le persone per tirare a campare si accaparrano an-che i lavori pi disparati. E secondo voi, cosa pu fare un giovane studente disgraziato, come il sottoscritto, per guadagnare qualche euro? Andare a vendemmiare le vigne. Ecco, secondo me, passa-temi il gioco di parole, la vendemmia vintage. Molto vintage.Svegliarsi alle 6 di mattina. Guardare fuori dalla finestra sperando che non piova. Essere nei campi prima che il sole sorga, con 10C in ma-

    di Federico Gobetti

    niche corte, con le dita delle mani che si gelano dentro ai guanti di gomma. Muovere trattori del dopoguerra che fanno un fumo infer-nale. Sporcarsi per otto ore di mosto, terra, polvere e ragnatele. Sen-tire costantemente insetti che camminano sul collo. Aspettare con ansia la chiamata, due volte al giorno, del Bereee!. Ovvero qual-che bicchiere d'acqua del rubinetto mandata gi in fretta. Lavarsi, prima della pausa pranzo, con un po' d'acqua del pozzo. Passare la pausa a mangiare un panino seduti sotto una vigna, in compagnia dei compagni di lavoro, a filosofeggiare sul tempo atmosferico e su quanti campi manchino prima di vedere la paga. Insomma, ven-demmiare quasi come fare un salto indietro nel tempo. A quando il lavoro nei campi era il pi quotato per vivere. A quando non c'e-rano cartellini da timbrare ma le ore lavorative venivano segnate su blocchetti di carta. A quando le giornate duravano finch durava la luce del sole. E ditemi voi se questo non vintage.

    V per Vendemmia

    4

  • A scuola sinsegnava a non cominciare un tema con la citazione dallo Zanichelli, immagino ora valga lo stesso per Vikipedia. Ma l che scopro che la discriminante temporale per definire un prodot-to Vintage 20 anni. Lo stesso tempo che serve a una moto per diventare depoca. Che in soldoni significa esenzione dal bollo, cio essere finalmente liberi di possedere qualcosa senza pagarci le tasse sopra, spalancando alloggetto in questione le porte della eternit.Credo poi laspirazione di ogni produttore sia di realizzare qualcosa capace di diventare immortale, di essere apprezzato stagione dopo stagione dai figli e dai nipoti. Lasciare in eredit un qualcosa che non muoia mai, e sia amato per sempre come fece ad esempio Corradino Ascanio, il progettista aeronautico inventore della Vespa.Eternit e amore: ecco i grandi temi che resistono al tempo, che sono sempre di moda e sulla bocca di tutti, dai ragazzini di Moccia ai seguaci di Pippo Baudo. Ma ventanni sono tanti. In ventanni si passa da ovulo allet pi bella del mondo. In altri ventanni si diventa grandi, poi nonni, poi vecchi, poi forse s, eterni. Ventanni la lunghezza di una genera-zione: in ventanni si rivolta un pianeta.

    Ventanni sono quel lasso di tempo durante il quale cambia il modo di vivere, di mangiare, di spostarsi, di comunicare, di guardare il mondo. Ventanni sono il tempo di una rivoluzione, magari interiore.La parola Vintage intrisa damore, di romanticismo, di ricordi. E una moda, una corrente di pensiero, un modo di vivere. E quello che vogliamo. E che nei momenti di debolezza cerchiamo di com-prare, perch noi vogliamo tutto, e subito. Anche il passato degli altri.Ma Vintage siamo noi e non possiamo comprare i nostri sogni. Vin-tage il passato e forse anche il ritorno al futuro. Perch con i fiumi e le terre inquinate dalla nostra stupita iniqua ingordigia, abbiamo armadi, soffitte e garage pieni di oggetti che ci rubano uno spazio e una leggerezza che non abbiamo pi. Allora Vintage, forse, non sar pi una scelta fashion ai tempi del consumismo e della glo-balizzazione, ma una mutazione consapevole, probabilmente una necessit.Quello che possediamo deve soddisfare i nostri bisogni e deve scon-figgere il tempo e le nostre impulsive voglie di nuovi acquisti. Quello che ci serve spesso ce lo abbiamo gi.Noi vogliamo eternit e amore, dobbiamo solo imparare a scovar-ne ogni giorno nuove sfumature.

    Per diventared'epoca5

    di Paolo Tedeschi

  • 6La primavera scorsa al Metropolitan Museum of Arts di New York si tenuta la mostra "Schiaparelli and Prada: Impossible Conversations", un progetto fra moda e video art, voluto da Miuccia Prada per rendere omaggio a una storica icona della moda italiana, Elsa Schiaparelli, designer che fra le due guerre arriv a rivaleggiare, col suo stile innovativo influenzato addirittura dai Surrealisti, coi grandi nomi dello stile mon-diale, Coco Chanel in testa.Schiaparelli non comunque l'unica grande donna della moda classica a essere tornata in auge in questi ultimi anni: basti pensare al caso Vionnet, casa di moda fondata da Madeleine Vionnet nel 1912 e, no-nostante la chiusura nel 1939, rimasta per decenni come punto di riferimento nel fashion gotha mondiale. A ridare ulteriore lustro al marchio ci ha pensato Madonna che l'ha scelto come guardaroba ufficiale del suo ultimo film da regista, "W.E." Ma come spiegare questo ritorno dinteresse, anche economico (il gruppo Marzotto-Valentino ha rilan-ciato la casa Vionnet con sede a Milano, mentre si attende nel 2013 la riapertura della maison Schiaparelli dopo l'acquisizione da parte di Diego Della Valle), per personaggi simbolo della moda aulica e d'antan? Forse il motivo di tutto va ricercato in una parola sola: vintage.

    di Paolo Armelli

    solo con cuoreVintage

  • 7Concetto ripetuto in ogni dove e spesso abusato, il vintage uno stile che dimostra come la moda non finisca mai e si rigeneri in conti-nuazione: tutto ci che non pi trendy in una determinata epoca lo pu diventare dopo dieci, venti, cinquantanni. Alcuni come sempre quando si tratta di fenomeni socialogico-culturali dai confini poco chiari tendono a mettere dei paletti: si possono considerare vintage capi di almeno una generazione prima (altri dicono: qua-rantanni), e che non risalgano a prima del 1920, senn l si sconfina nellantiquariato classico. Eppure vintage anche un modo molto pi disinvolto di interpretare le tendenze e lo stile, che negli ultimi anni si affermato ai livelli pi disparati: vintage in molti casi moda fai-da-te, riappropriazione dal basso e rivendicazione della creazio-ne di un proprio look, spesso accostando abbinamenti insoliti, ma-gari con pezzi risalenti a epoche o usi diversi. Insomma, vintage

    vecchio, ma anche bello e personale.Come spesso accede a tanti fenomeni nati nel mondo della moda, anche il vintage si diffuso a pi livelli. E a proposito di fenomeni che nascono dal basso come non parlare dellhipsteria. Riprenden-do anche qui un termine vintage degli anni 40, gli hipster di oggi sono soprattutto giovani di media classe e cultura che si trovano a loro agio nellambiente dalla musica ricercata un po underground, del cinema indie, della moda assolutamente inusuale e di recupero, mai mainstream e possibilmente, appunto, vintage. Se vi capita di incontrare per strada ragazzi o ragazze con pantaloni ultraskinny, caviglia in vista, cappelli a bombetta, magliette a righe scollate, bomberini un po consumati, occhiali tondi di tartaruga, tagli con ciuffi importanti, beh, probabilmente avete appena incrociato un hispter.

  • 8Vintage, comunque, ormai divenuto un attributo utilizzato per qu