Qui 14 giugno 2011

of 8 /8
Il segretario regionale del PD Silvio Paolucci, sull’onda orgasmica dei risultati referendari, si lascia andare a considerazioni forse troppo impegnative per lui. In pratica “La partecipazione al voto degli abruzzesi, dopo una tornata amministrativa impegnativa, e’ straordinaria e dimostra quanta voglia di cambiamento ci sia in questa regione. E’ la prova di come su temi concreti si possano trovare a lavorare insieme i partiti, le associazioni, la Chiesa. Un bellissimo segnale di democrazia”. Non contento aggiunge “In Abruzzo questo voto assume un valore ancora più forte, perchè per ossequio verso Berlusconi, che deve dimettersi, Chiodi si era rifiutato di dire no al nucleare in Consiglio regionale …..ora è il momento di festeggiare”. Conclude con un appello alla vigilanza democratica perché, pensando forse di vivere in un regime sovietico “…il centrodestra, incapace di governare è capace di colpi di coda pericolosi…”. Ecco, nel momento in cui si indica nel centrodestra una formazione politica “capace di colpi di coda pericolosi” si dà l’avvio ad un maccartismo di sinistra che è l’antefatto degli anni di piombo: cosa di cui proprio non abbiamo bisogno. La discreta percentuale di votanti in Italia ed a Vasto (oltre il 60%) e l’alto numero di si (circa il 95%) fa cantare vittoria alla più grande truffa politica che si potesse escogitare. Il referendum sul nucleare, di fatto già ritirato dal governo, il referendum sul legittimo impedimento (in scadenza ad ottobre), e soprattutto le due truffe mediatiche sull’acqua che in nessun decreto governativo veniva privatizzata (diversamente da quanto sia Di Pietro che Bersani avevano auspicato sino a qualche mese fa), sono il fungo avvelenato che la politica, con qualche scheggia pseudo clericale, ha servito agli italiani. Elio Bitritto quotidiano l’informazione free press Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002 Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicità: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: [email protected] Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it IN DISTRIBUZIONE GRATUITA TUTTI I GIORNI TRANNE LA DOMENICA E LUNEDÌ NUOVA EDIZIONE Anno 10 n. 107 - Martedì 14 giugno 2011 - Sant’Eliseo on line quotidiano Seguici su www.quiquotidiano.it e scrivici a [email protected] Nuovo ordine di custodia cautelare in carcere per quattro persone, tre uomi- ni e una donna, arresta- ti il 24 maggio scorso dai carabinieri a San Salvo. L’operazione consentì ai carabinieri di svelare la vera natura di un deposi- to situato in via Celestino V nel quale ufficialmente si cucivano jeans. Secondo le indagini si trattava inve- ce di una raffineria della droga, riconducibile alla 'ndrangheta e capace di lavorare 100 chili di stupe- facenti l'anno. Sequestrati, nell'operazione, due chili e mezzo di cocaina. Ieri mat- tina, su disposizione del Gip del Tribunale dell'Aquila, Romano Gargarella, che ha accolto la richiesta del- la dottoressa Picardi, della Procura distrettuale anti- mafia, i carabinieri di Pe- scara hanno notificato le nuove ordinanze in carcere a Eugenio Ferrazzo, alias "Roberto il calabrese", 33 anni, originario di Mesora- ca (Crotone), ma domicilia- to a Campomarino; Maria Grazia Catizzone, 28 anni, anche lei di Mesoraca, re- sidente a Vasto, moglie del Ferrazzo; Rocco Perrello, 33 anni, di Scilla (Reggio Calabria), residente a Va- sto ed Elena Alina Anton, 27 anni, di origine rumena, residente a San Salvo. Ai quattro la Dda dell'Aquila, competente per materia, contesta l'associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di droga. Gli arre- sti bis sono stati notificati nelle carceri di Pescara e Chieti, dove gli indagati sono rinchiusi dal 24 mag- gio scorso. Il Gip del Tribunale dell'Aquila, nell'emettere le ordinanze di custodia cau- telare, ha concordato con le risultanze investigative dei carabinieri che hanno disegnato un'organizzazio- ne stabile di soggetti di ori- gine calabrese, da tempo stabilizzati in Abruzzo, che avrebbero fatto del traffico internazionale di droga la loro principale attività. Le armi sequestrate al mo- mento degli arresti sono state inviate al Ris di Roma per cercare di ricostruire le matricole originarie ed eventuali episodi delittuosi in cui sono state usate. Nel frattempo da una più ac- curata ricerca sulle stesse armi è risultato che il re- volver Smith and Wesson calibro 44 magnum, risulta denunciata come oggetto di un furto commesso nel gennaio 2006. Continua a pag. 2 Assolto con formula piena l’ex presidente della Regione Abruzzo Pace A pagina 2 Dopo la scoperta di una raffineria della droga e di un deposito di armi il 24 maggio scorso Arresti bis per il clan della ‘ndrangheta Referendum Vasto. Votanti 60,77%. I SI oltre il 96%

Embed Size (px)

description

Qui 14 giugno 2011

Transcript of Qui 14 giugno 2011

  • Il segretario regionale del PD Silvio Paolucci, sullonda orgasmica dei risultati referendari, si lascia andare a considerazioni forse troppo impegnative per lui. In pratica La partecipazione al voto degli abruzzesi, dopo una tornata amministrativa impegnativa, e straordinaria e dimostra quanta

    voglia di cambiamento ci sia in questa regione. E la prova di come su temi concreti si possano trovare a lavorare insieme i partiti, le associazioni, la Chiesa. Un bellissimo segnale di democrazia. Non contento aggiunge In Abruzzo questo voto assume un valore ancora pi forte, perch per ossequio verso Berlusconi, che deve dimettersi, Chiodi si era rifiutato di dire no al nucleare in Consiglio regionale ..ora il momento di festeggiare. Conclude con un appello alla vigilanza democratica perch, pensando forse di vivere in un regime sovietico il centrodestra, incapace di governare capace di colpi di coda pericolosi. Ecco, nel momento in cui si indica nel centrodestra una formazione politica capace di colpi di coda pericolosi si d lavvio ad un maccartismo di sinistra che lantefatto degli anni di piombo: cosa di cui proprio non abbiamo bisogno. La discreta percentuale di votanti in Italia ed a Vasto (oltre il 60%) e lalto numero di si (circa il 95%) fa cantare vittoria alla pi grande truffa politica che si potesse escogitare. Il referendum sul nucleare, di fatto gi ritirato dal governo, il referendum sul legittimo impedimento (in scadenza ad ottobre), e soprattutto le due truffe mediatiche sullacqua che in nessun decreto governativo veniva privatizzata (diversamente da quanto sia Di Pietro che Bersani avevano auspicato sino a qualche mese fa), sono il fungo avvelenato che la politica, con qualche scheggia pseudo clericale, ha servito agli italiani.

    Elio Bitritto

    quotidianolinformazione free press

    Direttore Responsabile: Giuseppe Tagliente - Registrato al Tribunale di Vasto n. 102 del 22/06/2002Redazione: Corso Italia n. 1 VASTO Tel. & Fax 0873.362742 - Pubblicit: Editoriale Quiquotidiano Corso Italia,1 VASTO - mail: [email protected] Stampa Edizioni Il Castello - Martano Editrice (BA) www.quiquotidiano.it in distribuzione gratuita tutti i giorni tranne la domenica e luned

    NUOVA EDIZIONE Anno 10 n. 107 - Marted 14 giugno 2011 - SantEliseo

    on linequotidianola tua TV 24 ore su 24WebTV

    on linequotidiano

    Migliaia di visite ogni giorno,contenuti extra, video e...

    sempre sulla notizia!

    Seguici su

    www.quiquotidiano.itwww.quiquotidiano.it

    Seguici su www.quiquotidiano.it e scrivici a [email protected]

    Nuovo ordine di custodia cautelare in carcere per quattro persone, tre uomi-ni e una donna, arresta-ti il 24 maggio scorso dai carabinieri a San Salvo. Loperazione consent ai carabinieri di svelare la vera natura di un deposi-to situato in via Celestino V nel quale ufficialmente si cucivano jeans. Secondo le indagini si trattava inve-ce di una raffineria della droga, riconducibile alla 'ndrangheta e capace di lavorare 100 chili di stupe-facenti l'anno. Sequestrati, nell'operazione, due chili e mezzo di cocaina. Ieri mat-tina, su disposizione del Gip del Tribunale dell'Aquila, Romano Gargarella, che ha accolto la richiesta del-la dottoressa Picardi, della Procura distrettuale anti-mafia, i carabinieri di Pe-scara hanno notificato le nuove ordinanze in carcere a Eugenio Ferrazzo, alias "Roberto il calabrese", 33 anni, originario di Mesora-

    ca (Crotone), ma domicilia-to a Campomarino; Maria Grazia Catizzone, 28 anni, anche lei di Mesoraca, re-sidente a Vasto, moglie del Ferrazzo; Rocco Perrello, 33 anni, di Scilla (Reggio Calabria), residente a Va-sto ed Elena Alina Anton, 27 anni, di origine rumena, residente a San Salvo. Ai quattro la Dda dell'Aquila, competente per materia, contesta l'associazione per delinquere finalizzata allo spaccio di droga. Gli arre-sti bis sono stati notificati nelle carceri di Pescara e Chieti, dove gli indagati sono rinchiusi dal 24 mag-gio scorso. Il Gip del Tribunale dell'Aquila, nell'emettere le ordinanze di custodia cau-telare, ha concordato con

    le risultanze investigative dei carabinieri che hanno disegnato un'organizzazio-ne stabile di soggetti di ori-gine calabrese, da tempo stabilizzati in Abruzzo, che avrebbero fatto del traffico internazionale di droga la loro principale attivit. Le armi sequestrate al mo-mento degli arresti sono state inviate al Ris di Roma per cercare di ricostruire le matricole originarie ed eventuali episodi delittuosi in cui sono state usate. Nel frattempo da una pi ac-curata ricerca sulle stesse armi risultato che il re-volver Smith and Wesson calibro 44 magnum, risulta denunciata come oggetto di un furto commesso nel gennaio 2006. Continua a pag. 2

    Assolto con formula piena lex presidente della

    Regione Abruzzo PaceA pagina 2

    Dopo la scoperta di una raffineria della drogae di un deposito di armi il 24 maggio scorso

    Arresti bis per il clan della ndrangheta

    Referendum Vasto. Votanti 60,77%. I SI oltre il 96%

  • VASTOquotidiano

    linformazione free press

    marted14 giugno 2011 2

    Riceviamo e pubblichiamo

    Dalla prima

    Affittasi in VastoZona Incoronata appartamento duplex in residence di nuova costruzione - mq155 netti - finiture di pregio, ampio garage, ri-scaldamento autonomo a pavimento, va-sca idromassaggio, caminetto e doppio ingresso. 650 menisili.

    Tel. 347 9147031

    Eugenio Ferrazzo, hanno spiegato i militari dell'Ar-ma, figlio di Felice, capo dell'omonimo clan della 'ngrangheta della pro-vincia di Crotone, accu-sato negli anni Novanta di una serie di delitti e di investimenti di capitali all'estero. Per i carabinie-ri di Pescara Eugenio Fer-razzo aveva intessuto in Abruzzo una vera e pro-pria rete organizzativa: Perrello, amico di vecchia data, era il suo braccio de-

    stro e si sarebbe occupato di immettere la droga sul mercato, mentre la Catiz-zone avrebbe procaccia-to lo stupefacente, anche dall'estero, per poi distri-buirlo in Italia attraverso una rete di corrieri gi smantellata dai carabi-nieri il 5 maggio a Maria-no Comense (Como), con tre arresti, il sequestro di un chilo di cocaina e di 20mila euro in contanti, 12 telefoni cellulari e un computer portatile.

    Arresti bis per il clandella ndrangheta

    Le bugie hanno le gambe corte. Tirato in ballo, anzi per i capelli, nella vi-cenda che ha visto come imputato principale Ot-taviano Del Turco, l'ex presidente della Regione Abruzzo,Giovanni Pace, che fu a capo di una co-alizione di centrodestra dal 2000 al 2005, stato assolto perch il fatto non sussiste o per non aver commesso il fatto, dal gup del tribunale di Pescara, Angelo Zaccagnini, dal-le accuse di associazione per delinquere, concus-sione e tentata concus-

    sione nell'ambito della vicenda su presunte tan-genti nella sanit privata abruzzese. Assolto con la stessa formula Vincenzo Trozzi, ex vicepresidente della Fira, la Finanziaria regionale. Il gup ha inve-ce condannato l'avvocato Pietro Anello a quattro anni per l'accusa di as-sociazione per delinque-re, abuso e truffa, e lo ha invece assolto perch il fatto non sussiste dal'ac-cusa di corruzione. Anello dovr, inoltre ri-sarcire le parti civili di 250 mila euro. Il pool di magistrati, composto dal procuratore capo Nicola Trifuoggi e dai sostituti Giuseppe Bellelli e Giam-piero Di Florio, aveva chiesto quattro anni per Pace e Anello, e tre anni e sei mesi per Trozzi.

    ABRUZZO

    Assolto con formula piena lex presidente Pace

    Tutti i giorni sentiamo par-lare di episodi di malasa-nit, ma quando si verifica qualcosa di buono passa tutto inosservato. Perso-nalmente li ho vissuti en-trambi: il cattivo fuori re-gione, il buono dove vivo.Attraverso il vostro gior-nale, desidero far sapere che anche nella nostra citt lospedale funziona. Sotto-posta ad un intervento il 6 aprile, apparentemente tutto bene, il 22 aprile mi sono sentita tanto male da far ricorso alle cure ospe-daliere del San Pio da Pie-trelcina di Vasto. Il caso apparso subito serio e nel giro di qualche ora sono stata sottoposta ad un nuovo intervento. Potete capire il mio stato danimo e quello dei miei familiari

    ma, al contrario del primo intervento, ho avuto intorno a me medici ed infermie-re che mi sono stati vicino rassicurandomi e trasmet-tendomi una tranquillit per affrontare con calma lintervento. Non mi dilungo nel raccontarvi i giorni tra-scorsi in ospedale, ma desi-dero ringraziare pubblica-mente, per le cure e laffetto ricevuti, tutto il personale di ostetricia e ginecologia diretto dal dott. Francesco Matrullo, i dottori Bion-delli, Miscia ed il chirurgo dott. Farina che mi hanno operato, i dottori Carme-nini, Marchesani, Piccirilli che si sono alternati al mio capezzale, sempre dispo-nibili nellascoltarmi e ad aiutarmi a superare i brut-ti momenti. Grazie a tutto

    il personale paramedico che con pazienza e com-petenza han dovuto sop-portarmi durante le mie lamentele. Permettetemi un grazie particolare alla dott.ssa Maria Amato, pri-mario di Radiologia, sem-pre disponibile e sensibile ai problemi di tutti e che stata di conforto ai miei familiari durante tutto il tempo dellintervento con-clusosi a mezzanotte di ve-nerd santo.Non finir mai di ringra-ziare queste meravigliose persone, che ho definito angeli, e vorrei rivolgere un invito a tutti quelli che decidono di farsi curare altrove: abbiate fiducia dei nostri medici, se lo merita-no!

    Monica Scolavino

    Alcuni costoni del pro-montorio di Punta Aderci (pi corretto sarebbe dire dErce) rischiano di crol-lare. Per queste ragioni il sindaco Lapenna ha inter-detto le relative aree a ter-ra. Con un'altra ordinanza il comandante dell'Ufficio Circondariale Marittimo di Vasto, il tenente di vascello, Daniele Di Fonzo, ha pre-

    cluso l'accesso agli specchi d'acqua potenzialmente in-teressati ai cedimenti. Il tut-to per garantire la sicurezza dei bagnanti che in questo periodo affollano la riserva naturale. A segnalare i ri-schi alle autorit era stato il personale della cooperativa Cogecstre, che gestisce la riserva. Al sopralluogo ef-fettuato dal personale della

    Guardia Costiera, della po-lizia municipale e dei vigili del fuoco, ha preso parte an-che il geologo Luigi Di Totto, che, in qualit di ausiliario di polizia giudiziaria, ha ef-fettuato un apposito studio. Spetta ora al comune ap-porre adeguata segnaletica e le barriere necessarie a interdire le aree interessate dai divieti.

    Caro Peppino, ti volevo comunicare che lo scorso 10/06/2011 alle ore 18,55 circa si verificato un' investimento presso l'hotel Palace sulla ss16 nord di due pedoni, anziani pensionati, che attraversavano le strisce pedonali dopo essere scesi dalla autobus della Sat. I vari quotidiani non ne hanno parlato per niente in maniera inspiegabile. Nessuno ha fatto presente poi quanto sia urgente provvedere alla rea-lizzazione di una sopraelevata pedonale che tuteli davvero i pedoni. R.T.

    Un sottopasso o una sopraelevata alla Marina. Si aspetta un altro morto?

    Buona sanit a Vasto

    Crolli a Punta dErce

  • per la pubblicit333 3799353 - 339 8135256

    quotidianolinformazione free press

    3000 copie in distribuzione gratuita

    Giuseppe Giannone Edda Di Pietro

    centro duplicazioni chiaviserrature - casseforti - porte blindate

    Corso Mazzini, 391 - VASTO - Cell. 347.3625387

    Il Mondodella Chiave

    di Caserio Andrea

    SERVIZIO A DOMICILIO

    VASTOquotidiano

    linformazione free press

    marted14 giugno 2011 3

    Via Lago, 27 (Portale S. Pietro) VASTO - Tel. 0873 368077

    STUDIO PARRUCCHIERI

    Lettera alla redazione

    Il gemellaggio Vasto-Perth attraverso lo scambio di esperienze lavorative e pro-fessionali. Il progetto, di cui referente in citt Massi-mo Molino, trova in questi giorni concretezza con la presenza di Andrew Mada-schi, vincitore dellItalian Australian apprentice of the Year award 2010, ven-tennale iniziativa ideata e voluta dal comm. Vincent Scurria, promotore autore, unitamente allindimenti-cabile Silvio Petroro. del ge-mellaggio tra le citt di Vasto

    e Perth, siglato ufficialmen-te nel 1989. Tale iniziativa - ricorda Molino - finaliz-zata alla formazione profes-sionale di un giovane italo-australiano attuando cos in modo concreto una delle finalit del gemellaggio. Lo scorso anno la ditta TMC di Gabriele Tumini ospit nella sua azienda lappren-dista saldatore Joseph Bru-netto, vincitore del concorso 2009. Lo stage del giovane apprendista Andrew Mada-schi si attua presso la ditta 'Elettrica Edison' di Marco

    Larivera che si resa subi-to disponibile e con entu-siasmo lo ha accolto anche nella felice coincidenza del-la ricorrenza del ventesimo anno della iniziativa e della nascita della ditta. Benve-nuto a Andrew - conclude Molino - che siamo certi trover nella nostra citt ospitalit e collaborazione che gli permetteranno una sicura crescita non solo dal punto di vista professiona-le. Collabora al progetto lAssovasto.

    Mi.Ta.

    In redazione giunta una lettera che la dice lunga sulla ef-ficacia e la funzionalit della Pista ciclabile, nel suo nuovo tratto: non vorremmo influenzare i nostri lettori con giudizi precostituiti e quindi riportiamo le osservazioni cos come sono pervenute. Egregio Direttore, sabato 11 giugno alle ore 19,00 sta-ta inaugurato il tratto della pista ciclabile che collega Va-sto a San salvo nella zona del ponte costruita sul torrente Buonanotte. Io cicloamatore come tanti altri di Vasto siamo rimasti delusi dallamministrazione comunale di Vasto in quanto non sono riusciti a ristrutturare o sistemare la pista del tratto di Vasto in tempo per linaugurazione oltre a ta-gliare lerba sui bordi della pista. Per Vasto stato come ad andare a una festa con i vestiti malandati !Ristrutturare si intende:1)- ripristinare tutti punti luce (messi fuori uso da vandali) con pali da 3/4 metri di altezza. 2)-buche in alcuni trat-ti della pista da riparare a causa del cemento granuloso. 3)-asfalto poroso non conforme al cemento della pista di S.Salvo 4)-manca la vernice verde che protegge dallinfil-trazione dellacqua piovana. 5)- ed in futuro si consiglia di allargare la pista in modo che possa essere fruita da tut-tiper amanti del passeggio, del jogging e dai turisti alberghieri . Per protesta io ed altri ciclisti con un po di rabbia ed un pizzico di invidia siamo andati a fare il raduno nella zona di S.Salvo complimentandoci con il Sindaco Sig. Marchese per i lavori eseguiti ad opera darte il quale ci ha accolti calorosamente infatti abbiamo notato la grande partecipazione dei cicloamatori di S.Salvo circa 300 a dif-ferenza della scarsa presenza dei nostri circa 50. Spero che in futuro verranno presi decisioni in merito per migliorare qualcosa che pu essere anche unattrattiva turistica.

    Baiocchi Domenico (cicloamatore)

    La pista ciclabile

    Vasto-Perth: formazione professionale in una ditta locale di un giovane italo-australiano

  • VASTOquotidiano

    linformazione free press

    marted14 giugno 2011 4

    Continua a collezionare consensi la BandaPiazzol-la, gruppo folk-pop vaste-se ospite, nei giorni scorsi, anche di Cantando Bal-lando, trasmissione della rete satellitare Canale Ita-lia. In diretta, lorchestra vastese ha suonato gli ulti-mi successi, molto scaricati su internet, che fanno par-te del primo album usci-to allinizio dellinverno scorso, come El Checato,

    Ballo del Bunga Bunga e lultimo singolo Zi Gino che sta diventando il tor-mentone della prossima estate. Brani appannaggio di tutte le scuole di ballo che ne hanno fatti i bal-li di gruppo pi richiesti della imminente bella sta-gione. Un genere, quello del folk-pop, - si legge in una nota del Pims Group di Vasto - che sempre pi sta trovando aficionados

    e che dopo Nduccio, Rop-popp e Roby Santini, in Abruzzo sta ottenendo sempre maggiori riscontri, incoronando i nuovi be-niamini del pubblico delle piazze festaiole estive. Va-

    sto sta esprimendo, ormai da anni, il meglio della musica in ogni genere e, di questo, non possiamo che essere contenti. Bra-va BandaPiazzolla. Per contatti e informazioni, telefonare al numero 346-9555029.

    (mdp)

    Ancora successi per la BandaPiazzolla

  • VASTOquotidiano

    linformazione free press

    marted14 giugno 2011 5

    Segnalazione

    Cavaliere dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana: il titolo onori-

    fico assegnato a Michele Mascolo, Brigadiere del-la Guardia di Finanza in

    quiescenza, per tanti anni in servizio al Comando Te-nenza di Vasto, Priore del-la Confraternita Madonna dellAddolorata di Vasto.Il riconoscimento del Capo dello Stato, Giorgio Napolitano, consegnato a Mascolo dalle mani del Prefetto di Chieti Vincen-zo Greco. Un'onorificenza conferita per "lo spiccato impegno e lalta compe-tenza e professionalit mostrata dal Brig. Mascolo nellambito delle istituzio-ni dello Stato".

    Cavaliere dellOrdine al Merito della Repubblica Italiana,titolo a Michele Mascolo

    La consegna del Prefetto di Chieti

    Dopo anni di onorato servizio, prestato nelle condi-zioni pi estreme di disagio atmosferico, privo delle pi elementari forme di assistenza, ignorato da chi ne aveva la tutela, nellindifferenza delle istituzioni, ci ha lasciato il lampione che sovrasta la cosiddetta Sala Michelagelo, pi nota, ai pi anziani cittadini vastesi come la mitica Societ Sportiva di Micchelino.

    Il lampione di Palazzo dAvalosEutanasia di un ricordo

  • SAN SALVOquotidiano

    linformazione free press

    marted14 giugno 2011 6

    In libreria

    Levoluzione digitale ha ormai contagiato an-che il mondo dei libri. Oggi il libro si legge in modo digitale, ovvero sfogliandolo dal proprio Pc ed anche dall Ipad e dallIphone. Lebook - cos chiamato il libro elettronico - viene ven-duto online e scaricato direttamente sul proprio PC, o cellulare, immedia-tamente dopo lacquisto. Romano Bracciale, 46 anni, di San Salvo, con oltre 13 anni di espe-rienza prima come Pro-motore Finanziario e poi come Mediatore Credi-tizio, ha scelto lebook come formato per il suo libro. Il suo ebook, Se-gnalazioni, Protesti e Finanziamenti - Guida per Cancellare Segnala-zioni e Accedere a Nuovi Crediti anche da Cattivo Pagatore pubblicato da

    Bruno Editore, visibile allindirizzo www.bruno-editore.it nelle categorie: Aziende e Economia . In questa guida, lautore tocca un problema molto attuale: le segnalazioni dei cattivi pagatori e protesti per assegni o cambiali. Per il particolare periodo che stiamo vivendo, sia-mo costretti sempre pi spesso a ritardare il paga-mento di rate di finanzia-mento e addirittura a non poter onorare il pagamen-to di assegni o cambiali. Per tali motivi, si viene segnalati alla centrale dei rischi finanziari come cat-tivi pagatori o protestati. Con questa guida, lautore mette aiuta tutti a verifi-care da soli la situazione nei sistemi dinformazio-ne creditizia, a leggere le risposte e a chiedere can-

    cellazioni per segnala-zioni e per protesti, sen-za dover pagare nessuno, eliminando o riducendo anche gli imbarazzi deri-vanti da tali circostanze. Infine, grazie al codice ISBN (il codice a barre che si trova dietro ai li-bri ed identifica un libro a livello mondiale) la guida di Bracciale sar disponibile nelle librerie online e in tutte le libre-rie d'Italia. E grazie ad accordi di Bruno Edito-re, lebook sar presente anche su Amazon, primo sito e-commerce a livel-lo internazionale e sar distribuito dalle maggio-ri librerie online tra cui IBS, BOL, LA FELTRI-NELLI, MEDIAWORLD, SBF STORE, Il Giardino dei Libri e Telecom Ita-lia

    Lultimo ebook di Gino Bracciale

    Segnalazioni, Protesti e FinanziamentiFresagrandinaria - Nel-la ricorrenza del 10 an-niversario delladesione del Comune di Fresa all UNIONE DELLE CIT-TA EUROPEE, l Ammi-nistrazione comunale ha organizzato un incontro con i sindaci delle citt gemellate: Nowa Sol (P), Puttlingen (D), San Mi-chel Sur-Orge (F), Senf-tenberg (D), Vesprem (U) e Zamberk (R.C.) per la programmazione delle at-tivit ricreative- culturali degli incontri dei giovani dei prossimi anni. Questo il programma degli incon-tri: domenica 12 giugno: arrivo della delegazione nel pomeriggio e visita alla citt di Vasto con saluto del Sindaco; luned 13 giugno: visita alla citt di San Sal-vo con saluto del Sindaco e visita al Santuario di Nuo-va Cliternia (Campoma-rino); marted 14 giugno: ore 17.00 Esibizione della banda di Fresagrandinaria e ore 17.30 Consiglio Co-munale; mercoled 15 giu-gno: partecipazione alla Processione in onore della Madonna Grande e visita al comune di Lentella con saluto del Sindaco. Alle predette iniziative sar, inoltre, presente il Sindaco di GHERLA, citt osserva-trice della Romania ed un

    rappresentante della cit-t tedesca di BISINGEN (Blieskastel).Il sindaco Giovanni Di Ste-fano ha comunicato che allaccoglienza e allospi-talit dei sindaci delle citt gemellate parteciper an-che il Comune di Lentella.

    Langolo della poesia

    VASTOSplendida e cara.Immutato il tuo fascino,dolce lattesa.Torner a goderele tue meraviglie,in vibrazionedi nuovi fremiti.Saranno giornidi libert e svagotra gente in festae clima idealedi vita scanditadalle onde del mare.

    Nicola Bottari

    Nella ricorrenza del 10 anniversario

    Unione delle citt europee

  • SPORTquotidiano

    linformazione free pressmarted

    14 giugno 2011 7

    Continua il periodo diffi-cile per Andrea Iannone che, 33esimo in griglia di partenza a Silverstone, se-sta tappa valida per il Gran Premio di Inghilterra per la Moto 2, chiude la gara con il 16esimo tempo e non gua-dagna punti. Il pilota vaste-se, dunque, non riuscito a far dimenticare la prova della settimana preceden-te a Barcellona. Va forte, intanto, il tedesco Bradl che consolida il primato in classifica, vincendo la sua

    quarta gara sulle sei dispu-tate. Sullo storico e sem-pre affascinante circuito di Silverstone, caratterizzato dalla pioggia e da numero-se cadute, tra gli italiani si messo in evidenza Michele Pirro, salito sul gradino pi basso del podio. Per il pilo-ta vastese del Team Speed Master, come detto, arriva solo la conferma di un pe-riodo delicato dopo il pi che incoraggiante avvio di stagione. Andrea Iannone, ad ogni modo, ha talento

    e qualit per tornare a far sentire il proprio ruggito e a dire la sua anche in chiave iridata, provando a rifarsi nel prossimo Gran Premio, quello di Assen in Olanda. E stata una gara difficile - ha affermato Andrea - e, alla fine, siamo riusciti a re-cuperare qualche posizio-ne, ma per tutta la gara ho avuto un problema con la visiera: mi dispiace perch avrei potuto portare a casa qualche punto. Abbiamo concluso il week-end con

    problemi e dovremo lavo-rare tanto per migliorarci ed essere competitivi. Que-sta non la zona della clas-sifica dove vorrei essere e stiamo cercando di trovare una soluzione che ci faccia essere nuovamente com-petitivi. Ora pensiamo ad Assen, speriamo di chiude-re questo capitolo negativo al pi presto. Il centauro abruzzese, fermo a 49 pun-ti, scivolato in quarta po-sizione in classifica.

    (mdp)

    Una grande festa di chiu-sura dellanno scolastico ha coinvolto, presso il Centro Sportivo dellIstituto San Gabriele di Vasto, il Primo Circolo didattico della citt e, precisamente, gli alunni delle scuole G. Spataro,

    Incoronata e SantAnto-nio Abate. Presenti, tra gli altri, Giusi Gileno, referen-te del plesso di SantAn-tonio Abate, Maria Pia Di Carlo, dirigente I e III Cir-colo, e Silvio Tavoletta del Cus Chieti; il via alla festa

    stato dato con la visio-ne di un cortometraggio dal titolo Anche le piccole stelle... brillano. Gli alunni, poi, hanno proposto le loro capacit coreografiche, mu-sicali e sportive curate dal maestro Luca Raimondi, dallinsegnante Anna Chia-ra Marchesani e dal ma-estro Aniello Vastola. Tra bambini, genitori e spetta-tori, oltre 400 hanno rispo-sto allinvito di partecipare alla festa. Per il Progetto Judo, saggio finale dei pic-coli allievi: i circa 150 alun-ni hanno effettuato, nel corso dellappuntamento, un percorso misto a tempo con prove di coordinazione e velocit. Praticare judo importante - ha sottolineato linsegnante e coordinatore

    del progetto Vastola - non tanto per imparare le tecni-che, quanto per apprende-re il rispetto delle regole e i valori dello sport che non devono mai venire meno. Al termine, sono stati pre-miati con diplomi e cinture colorate gli atleti della loca-le associazione Judo Club San Gabriele che si sono particolarmente distinti per doti sportive e agonisti-che. Di seguito riportiamo lelenco dei premiati: Antonio Acquarola, Gabrie-le Aquilino, Loris Alessan-drini, Luca Alessandrini, Filippo Antenucci, Giona Baldassarre, Andrea Baro-ne, Raffaele Barricelli, Nello Berarducci, Angela Braca, Matteo Bucciarelli, Antonio Carcangi, Giacomo Car-

    cangi, Raffaele Castagna, Francesco Cianfagna, Mat-tia DAdamo, Michelange-lo DAdamo, Amedeo Del Borrello, Alberto Desiati, Leonardo Di Foglio, Federi-co DUrbano, Sara Fabrizio, Yara Fiorella, Matteo Frat-toloso, Pierfrancesco Griso-lia, Luigi La Verghetta, Ni-cola Lammanda, Samuele Longobardo, Riccardo Ma-trullo, Francesco Memmo, Patrick Notturno, Francesco Pio Ninivaggi, Andrea Oth-mane, Francesco Othmane, Enrico Panicciari, Damiano Pascucci, Giacomo Pesso-lano, Alessandro Piazzolla, Riccardo Scafetta, Samuele Scafetta, Paolo Toscano, Da-niele Trovarello, Nicolino Zaccaria e Luigi Zappaco-sta. (mdp)

    A Silverstone per il Gran Premio dInghilterra

    Periodo difficile per Andrea Iannone

    Al Centro sportivo dellIstituto San Gabriele

    Festa di fine anno per gli alunni del Primo Circolo