“PROLUNGHIAMO IL PROLUNGATO” - icmolassana.gov.it articolo maggio.pdf · Agli inizi di maggio...

of 28/28
“PROLUNGHIAMO IL PROLUNGATO” “PROLUNGHIAMO IL PROLUNGATO” giornalino scolastico - edizione on-line giornalino scolastico - edizione on-line anno 2016-2017 – maggio/ giugno anno 2016-2017 – maggio/ giugno In questo numero: Parte 1 Orto didattico: Sono state rubate le fave! La scuola in Svezia Laboratorio di scrittura: testi sull’amicizia Poesie sull'amicizia Ambiente: inquinamento fluviale Laboratorio di scrittura: l'ombra Parte 2 I cognomi Moda anni Settanta Audrey Hepburn Elvis Presley “Lo stormo randagio”: laboratorio teatrale Gemellaggio con la scuola francese di Nizza I nostri hobby: Tiro con l’arco Parte 3 Crespi d’ Adda Laboratorio di scrittura: autobiografia Cavalchiamo le emozioni Parte 4 Interviste fantastiche Visita impianti Iren Brugneto Laboratorio artistico La Lanterna di Genova Laboratorio di scrittura: l'ultimo tramonto Considerazioni sul razzismo Incontro con migranti Parte 5 Panathlon La nostra scuola a Palermo Blue Whale Colora un'idea: progetto vincente Values cup Fiera del fumetto Music of Molassana Festa dello sport Fine anno: gare delle seconde, festa delle terze Saluto conclusivo della direttrice
  • date post

    16-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    214
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of “PROLUNGHIAMO IL PROLUNGATO” - icmolassana.gov.it articolo maggio.pdf · Agli inizi di maggio...

PROLUNGHIAMO IL PROLUNGATOPROLUNGHIAMO IL PROLUNGATOgiornalino scolastico - edizione on-linegiornalino scolastico - edizione on-line

anno 2016-2017 maggio/ giugnoanno 2016-2017 maggio/ giugnoIn questo numero:Parte 1

Orto didattico: Sono state rubate le fave! La scuola in Svezia Laboratorio di scrittura: testi sullamicizia Poesie sull'amicizia Ambiente: inquinamento fluviale Laboratorio di scrittura: l'ombra

Parte 2 I cognomi Moda anni Settanta Audrey Hepburn Elvis Presley Lo stormo randagio: laboratorio teatrale Gemellaggio con la scuola francese di Nizza I nostri hobby: Tiro con larco

Parte 3 Crespi d Adda Laboratorio di scrittura: autobiografia Cavalchiamo le emozioni

Parte 4 Interviste fantastiche Visita impianti Iren Brugneto Laboratorio artistico La Lanterna di Genova Laboratorio di scrittura: l'ultimo tramonto Considerazioni sul razzismo Incontro con migranti

Parte 5 Panathlon La nostra scuola a Palermo Blue Whale Colora un'idea: progetto vincente Values cup Fiera del fumetto Music of Molassana Festa dello sport Fine anno: gare delle seconde, festa delle terze Saluto conclusivo della direttrice

ORTO DIDATTICO

Agli inizi di maggio eravamo rimasti molto amareggiati nel trovare ilnostro orticello di fave derubato e devastato, e avevamo espresso lanostra delusione con questo cartello:

Vergogna !!! Chiunque ci abbia rubato

le nostre fave, non ha rispetto per il lavoro altrui

Noi avevamo lavorato con entusiasmo il nostro piccolo orto perottenerle, eravamo contenti di vederle crescere e aspettavamo dimangiarle tutti insieme ma adesso non ci sono piu, e le piante sonotutte calpestate. Chi ha curato questo pezzo di terra, anche se piccolo, sa che costafatica; quindi, per favore, chi ha compiuto questo furto rifletta, enon ci rubi pi tempo e fatica. Gli alunni dellICMolassana

Mercoled ci arrivato a scuola un sacco pieno di fave fresche,con una lettera che diceva:

Ragazzi,Ragazzi, la terra tonda, e quello che si semina, prima o poi, si la terra tonda, e quello che si semina, prima o poi, siraccoglie, magari quando non te lo aspetti pi, magari nonraccoglie, magari quando non te lo aspetti pi, magari nondove lo cercavi!dove lo cercavi! Quattro curve pi su, sempre in via San Felice, sono nate Quattro curve pi su, sempre in via San Felice, sono natealtre fave. Io non ho fatto granch: messe sotto a gennaio,altre fave. Io non ho fatto granch: messe sotto a gennaio,raccolte adesso. La natura, come per le vostre, ha fatto ilraccolte adesso. La natura, come per le vostre, ha fatto ilmiracolo. E questo miracolo vi rimane, perch ora sapetemiracolo. E questo miracolo vi rimane, perch ora sapetecome si fa. come si fa. A volte il processo pi importante del risultato, la A volte il processo pi importante del risultato, lastrada fatta insieme pi bella della meta. Incidenti distrada fatta insieme pi bella della meta. Incidenti dipercorso ne affronterete spesso, nella vita, l'importante percorso ne affronterete spesso, nella vita, l'importante equipaggiarsi, e sapere che la comunit pu aiutare. equipaggiarsi, e sapere che la comunit pu aiutare. E adesso, buon appetito! E adesso, buon appetito!

Caro anonimo donatore, la tua lettera ci ha commosso erincuorato. Grazie davvero, e non solo per le fave (che abbiamo giallegramente mangiato), ma per la lezione di vita, che nondimenticheremo! I ragazzi del tempo prolungato

VIAGGIO IN SVEZIA

L'anno scorso alcune docenti svedesierano venute a visitare la nostra scuola. Quest'anno abbiamoricambiato la visita, e cos ad Aprile sono partita da Genova perandare in Svezia. Mi sono alzata alla mattina molto presto per raggiungere l'aereoche mi avrebbe portato a destinazione. Quattro giorni in una citt straniera, lingua diversa; quasi unmondo del tutto nuovo. Oltre a queste cose, mi aspettava un'altra realt diversa: LASCUOLA! Ho potuto infatti visitare alcune scuole di Malm, ed eranopiuttosto diverse dalle nostre. Ogni classe era collegata all'altra, l'infanzia e le elementari, chel durano un anno in pi. Ognuna di esse era munita di paletta e scopa, ed erano i ragazzistessi a pulire. Ogni alunno dal primo anno di asilo ha un quaderno che raccogliealcuni dei suoi lavori, e che lo accompagna negli anni seguenti. Le lezioni si svolgono maggiormente in forma di lavori di gruppo,per questo i banchi sono posizionati a isola. Prima dell'ora di pranzo gli alunni fanno una corsa intorno algiardino; ogni ragazzo ha il suo pranzo. La loro palestra quella comunale, e la raggiungono con la bici. La seconda scuola che ho visitato era mussulmana. Dentro al suocortile aveva una moschea dove tutti andavano a pregare.L'aspettodell'edificio era molto particolare. Per il resto, era uguale alle altre. In quattro giorni ovviamente ho potuto avere solo una veloceimpressione. I compagni svedesi hanno visto alcuni dei nostri lavori inpower point, e ne manderanno a loro volta, cos potremo conoscercisempre meglio. Martina Sciutto

La magia di un cappuccino

Sono Alex, Alex Kendall, e volevo raccontare la mia storia. Un giorno mi trovavo al Paps assieme ai miei amici, come ogni gioved; non soperch ogni settimana ci andassimo l a bere e fare gli idioti, ma mi sembravadivertente. Per fortuna incontrai Anna. Il nostro incontro fu orribile: lei era con la sua miglioreamica, Jessica, e stavano bevendo un cappuccino. Uno dei miei amici lanci una sfida:uno di noi doveva convincerle a bere con noi. Io andai e ricevetti un cappuccino caldoin faccia Non sembra il tipico racconto della nascita di unamicizia vero? Beh,neppure a me lo sembrava, invece lo : la storia della mia amicizia con Anna, lamicache prov a farmi capire di essere sulla strada sbagliata. Quella sera tornai a casa, mi feci una doccia, presi il mio computer e mi sedetti sulletto, andai su facebook e vidi che Anna mi aveva mandato la richiesta di amicizia. Iola accettai perch ero molto curioso e volevo sapere qualcosa su colei che mi aveva datopoco prima dellidiota. Le scrissi: Ciao Anna, ti consiglio di mettere meno zuccheronel cappuccino. Lei mi rispose: Ahahah, divertente magari la prossima volta evitadi chiedermi di ubriacarmi con la tua gang di idioti. Alla fine aveva messo unafaccina che mandava un bacino. Ricordo che pensai qualcosa tipo wow, questaragazza vuole proprio sfidarmi, mi piace o tipo bella sfacciata questa ragazza, mipiace: insomma, lunica cosa che ricordo con certezza che aveva fatto colpo fin dasubito. Il giorno dopo andai da solo al Paps e notai che lei era l che piangeva. Per la primavolta mi sentii a disagio vedendo una ragazza piangere. Di solito io e i miei amicifacevamo piangere le ragazze di proposito, quella volta invece andai da lei e le chiesicosa le fosse successo. Lei mi guard per un attimo confusa, poi con un respiroprofondo inizi a raccontarmi. Da quel giorno io e Anna diventammo amici, e il mio interesse era sincero. Una seraeravamo seduti su un prato a parlarci. Anna disse: Sai Alex, sono contenta di avercelafatta Cosa hai fatto? Ti ho fatto allontanare dai tuoi amici idioti, ora sei ufficialmente un ex idiotasorrise compiaciuta. In quel momento iniziai a pensare a tutto quello che mi aveva fatto Anna e mi resiconto di una cosa: Anna mi aveva salvato.

Laboratorio di scrittura: racconti di amicizia

Laboratorio poetico: che cos' l'amicizia per la prima A?

Il cammino

Due amici si tenevano per manoe camminando uno sussurr piano piano:"Ho atteso tanto la tua presenza,la tua voce,la tua movenza".L'altro amico gli sorrise,indicando il sole che sorgeva:"Quel sole siamo noi,siamo l'amicizia che sta nascendo;siamo due persone con la stessa anima,lo stesso cuore, lo stesso amore.Siamo stelle nello stesso spazio,unite ognuna dalla propria lucee dal proprio fulgore.Io penso che l'amiciziaabbia un unico difetto:rende tutto cos perfetto,ma nel momento del distaccosi diventa vittime d'un forte attacco,che toglie al proprio cuoreun'importante parte d'amore".Il pomeriggio, intanto, era vicinoe i due amici continuarono il cammino.

Emma Damonte

L'amicizia

Sanno di noi cosa ci rende felici,scivolano nel cuore per sempre gli amici.Condividiamo tutto: pensieri, emozioni, desideri,attese, dolori,problemi, gioie,incomprensioni.Le loro perfette imperfezionientrano, escono dal mio cuore.E nel silenzio tombale,infinito tra noi due,le parole sembrano non finire mai:cos basta guardarci e capire tutto.La nostra amicizia incisa sulla pietra

Laboratorio di scrittura: la poesia

e nessun vento potr cancellarla:con gli amici siamo noi stessi,senza problemi, anima solain due corpi, due cuori.Distanti, vicini, perfetti,amici: unici, insostituibilie nei loro occhi,solo nei loro occhipotrai specchiarti.

Alessia Pace

Cara amica...

Cara amica,il sentimento che ci lega immenso:quante volte abbiamo asciugato, insieme, le lacrime,cessando la nostra tristezza con un grande sorriso!Tu mi hai regalato un tesoroche non morir maie quel tesoro ...la nostra amicizia.Non ci sono io senza te,non ci sei tu senza me.L'amicizia il raggio che consola l'inverno:quel raggio sei tu e quell'inverno sono io.

Per Davide

Non c' vita senza amici,perch n la vicinanza,n la distanzapossono distruggerel'amicizia.

Elisa Trasatti

I veri amici

Nella vita se ne incontrano pochi:sinceri, speciali, unici.Non tutti sanno esserlo.Non tutti sanno trovarli.Gli amici, gli amici veri, loro:tendono la mano verso tee ti rialzano ...loro che sanno ascoltarti,nelle lacrime e nei sorrisi.

Sempre

Amico mio, tu che mi sei accantoanche nella paura, anche nella rabbia:sempre!

Il primo sguardo

Non so se io valgo per te,non so se ricambi la stima:non lo so.L'unica cosa di cui sono sicura ...il nostro primo sguardo m'ha detto tutto:"Sarai il mio migliore amico!".

Amica mia

Grazie, amica mia,per avermi donato il tuo sorriso,grazie per il tuo aiuto, grazie per tutto!Ti voglio bene.

Solo per te!

Per te ci sono io,solo per te,perch solo tu sai rendermi felice,sai volermi bene e farmi ridere.Solo a te io voglio cos beneperch sei tu la mia migliore amica!

Una persona speciale

Tutti hanno la fortuna di trovareuna persona singolare:io ho trovato te, che non sei solo speciale.Sei unico:non sei solo un amico.Sei il mio migliore amico.Da molto non ci vediamo.Quanto? Un mese? Due?Non m'importa:so solo che mi manchi.Tanto, anzi tantissimo.

Sofia Papini

Il vero tesoro

Se trovi un amico, trovi un tesoro,ma se, per caso, infedele, vuole solo il bene materiale.Un amico fedele ignora il tesoro:basta mantener la fiducia.Puoi essere leale,ma essere odiato.Un giorno sarai ascoltatoe pu essere utile:se avrai un amico fedelenon sarai mai ignorato.Se il tuo amico pianger,potrai solo accompagnarloverso uno splendente destino.Sar il tuo guardiano,il pi fidato che potrai avere.Senza te, io non saprei sorridere:il mio punto fermo sei tu,ma se tu mi spezzerai il cuore,lo scriver sull'acqua della disperazione.Se riuscirai a guardagnare,di nuovo, la mia fiducia,io sar come un girasole.Ti seguir, con occhio fedele.Grazie, mio sole!

Emilio Salvia

Che cos' l'amicizia?

Quel sentimento a molte persone sconosciutoinizia a disperdersi ..."Mi ha chiesto l'amicizia su Facebook"..."Ho trenta amici su Instagram"...No: vi sbagliate.L'amicizia vera, secondo voi,non supera quello strato neroche separa la vista dal sentimento?Il mondo sta andando indietro...l'amicizia non popolarit.Capir voi non potete...chiamatela, se volete..."amicizia".Le emozioni scorrono nelle vene,ci arrivano dritte al cuore:improvvisamente, tutto cambia."In classe arrivato un bambino negro!"."E allora? E' un problema vero?".Da una parola nasce un'amicizia, un amore:uno sguardo, un sorriso, un saluto ...tutto il resto lo fa il cuore.Mi raccontarono una storia:"Un giorno l'amore chiese all'amicizia:'Perch esisti, se ci sono gi io?'e l'amicizia rispose: 'Per portare un sorrisodove tu hai lasciato una lacrima' ".L'amicizia sa nascere tra creaturecompletamente diverse,come un lupo neroche d un bacinoad un povero agnellino ...Che meraviglia avere qualcuno accanto!Quindi ... cos' l'amicizia?Riflettete, ora, sul sentimento ...

Aurora Ferrando

Cara amicizia...

L'amicizia un sentimento immenso,che senza parole fa riflettere dentro.Un amico non porta rancore:condivide i pensieri e li scaglia nel cuore.Non li scorderai mai e li ricambierai:se ti lascer, sar perch il momento arriver.Tu lo rimpiangerai e non lo dimenticherai. Matteo Piras

L'amico

Se c' una cosa bella chi ti guarda come una stella.Se c' cosa meravigliosa chi offenderti mai osa.Se c' cosa incantevole con chi stare insieme piacevole.E c' una persona, pi ricca di un Re: la persona amica di te.

L'amicizia ...

L'amicizia un tesoroche non fa salire su di un trono.L'amicizia compagnia,dolcezza, incanto e allegria.Il tuo amico ti proteggee nel pensiero sempre ti legge.Il tuo amico ti capiscee con lui mai sei triste.L'amicizia la cosa migliore che c'.

Non importa

Che tu sia alto o basso,magro o grasso,nero o bianco,attivo o sempre stanco,se hai un amico veroconta solo il pensiero.

Mattia Valdiserra

Il suo sorriso

L'amicizia amore, responsabilit,ma anche sacrificio.Avere un amico bellissimo:ricorda che un'amica un dono prezioso,che non si cambia come un abito nuovo.Gli amici ci mostrano la nostra anima,prendono sentimenti, dal profondo del cuore.Non dimenticare mai l'affetto che provo per te: come il vento, che non potrai mai vedere,ma tu potrai sentire.Gli amici non ci dicono chi siamo,come dobbiamo comportarci,ma ci danno consigli,verso una strada migliore.E' lui il mio migliore amico:il suo sorrisosplende come il sole.

Beatrice Bevilacqua

L'amicizia per un amico

L'amicizia come uno scrignoche si apre per trovare un sentimento.L'amicizia come un arcobalenoin bianco e nero, che con un amicosi colora: senza amicizia non si pu vivere.

Francesco Carvelli

Avere un amico

L'amicizia incrocia il nostro cammino,asciuga le nostre lacrime,ci fa rialzare se cadiamoe pure nel silenzio ascolta i cuori: un rifugio per confidarsi, trovar pace.L'amicizia grande sacrificio.Gli amici hanno un'anima in due corpi,ci rendono felici se non stiamo bene:sono un mondo che ci riempie il cuore.Senza di loro la vita tristee quando, anche per caso, ci pensiil tuo mondo si riempie d'allegria.Percorrono con te, mano nella mano,il tuo cammino.L'amicizia un sentimento indescrivibile,che approfondisce l'anima, schiude il cuore.Gli amici non cambiano il passato, o il futuro, ma ci stanno vicino.Un amico tutto ci che pu essere:per questo indispensabile, insostituibile.

Emma Borgarelli

Lo scrigno d'amicizia

Ogni amico un mondo nuovo,uno scrigno da aprire e quando si apre ...fa diventare felici, comequando l'alba scaccia la notte.

L'essenza della vita

L'amicizia quando nasceci fa arrivare un dono,l'elemento principale, che manca all'uomo:la strada della vita.

La specialit dell'amicizia

L'amicizia vera sorregge,crede, spera, sopporta... non finisce;ci guardiamo un attimo per capire tuttoe, grazie a loro, resistiamoa solitudine e confusione.

L'emozione importante

L'amicizia importante:quando arriva scivola nel cuoreper restarci sempre.Non conta se siamo vicini o lontani:distanze e tempo non vincono l'amicizia.Con amici trascorrono ore di rugiada,di sorrisi e di dolcezza;ci asciugano le nostre lacrime,con loro siamo noi stessie pure nel silenzioascoltano il nostro cuore.Andrea Paganini

Esiste la vita se esiste l'amicizia vera

A noi gli amici danno la vitae la virt:se non lo fannonon lo sono pi.Un amico speciale:la lontananza non fa differenza,ma se l'amico t'influenza, svegliati, capisci, riguarda l'amiciziain tutto il suo potere, lo splendore,che ti offre l'amico, donandoti amore.I sorrisi di un amico parlanoanche nel silenzioe gli amici ci aiutanoanche se altri non chiedono.Ricorda che,senza amici,la vita non c'.

Sara Vicini

L'uomo e l'amicizia

L'amicizia da donaree bisogna sempre amare.L'amicizia, per, non facile da dare,se le persone non vogliono ricambiare.E' difficile trovare un amico,ma tu puoi cercarlo.I veri amici son prontia piangere con te.

Quando l'amico se ne va

L'amicizia non per soffrire,ma bisogna anche gioire.Quando l'amico se ne andr,se non piangerai,un vero amico non sar!Non si pu vivere la vitasenza una persona amica.

Il sacrificio dell'amicizia

L'amicizia sacrificioe divertimento, con l'amico:un sacrificio per aiutarlo,ma sarai sempre ricompensato.

Simone Viotti

L'amicizia un raggio lunare

L'amico un tesoroche accompagnalungo il cammino.Ti sostiene nel bene e nel male,si sacrifica per aiutare: come un raggio di lunanel buio della notte.E' unico ogni amicoche incontriamo nella vita:crediamo in lui e nelle sueparole di speranza.L'amicizia illuminauna vita monotonae scivola nel cuoreper restarci sempre.

L'amicizia dev'essere vera

L'amico quella personache non dice chi dobbiamo essere.L'amicizia ha le radici pi profonde:basta guardarsi un attimo, per capire tutto.L'amicizia incisa sulla pietrae nessun vento potr cancellarla.

L'amico chi ci conosce bene

L'amicizia approfondiscel'animo e schiude il cuore: un rifugio per confidarsie trovar pace.L'amico riconosce i tuoi pregie rimane amico, nonostante i difetti.L'amicizia il raggio di soleche consola l'invernoe ci fa sentire a casa.Gli amici non camminanodavanti a noi, dietro di noi,ma al nostro fianco.

Riccardo Marchi

L'amicizia bella:per deciderla bisogna avere molta sapienzae, anche, molta pazienza.Non pensare alle cattiverie,ma sempre alle cose belle: difficile se l'uomo non perdona,ma col tempo vuole la vendetta.Per lui difficile apprezzare l'amicizia,ma bisogna tenerla stretta,perch quando la perdiamo difficile da sentir nel cuore.L'amicizia una luce immensa:non facile trovarla,ma anche difficile perderlae, quando la trovi,c' un mondo nuovo che ti aspetta.Per tenerla basta, davvero, poco ...perch, allora, rovinarla?Gabriele Guadalupi

Amici

Gli amici che incontriamo nel nostro camminoci rendono felici, se non stiamo benee ci mostrano cos' la vita.Gli amici sinceri sanno di noicosa ci rende felicie scivolano nel cuore,per restarci sempre.

Fabio Nicolosi

Un dono speciale

L'amicizia un sentimentoe si prova con gli altri.Un amico tutto ci che pu essere.L'amicizia dura dieci, venti, cinquant'anni,ma l'importante che non si distrugga.Un amico una persona che aiuta,anche quando non c' bisogno.Un amico qualcuno che, nonostante un litigio,continua ad essere amico.L'amicizia incisa sulla pietra:nessun vento potr cancellarla.Gli occhi degli amici sono occhi sinceri,un'anima in due corpi.Con l'amicizia,grande sacrificio,scopriamo un dono,tutto da vivere.I veri amici entrano dentro il nostro cuore:un amico vero ha il poteredi regalare un sorriso.L'amicizia l'emozione fondamentaledi cui, nella vita, ognuno ha bisogno.L'amicizia un dono,che viene regalato: l'amore che sta dentroi cuori, di due persone.L'amicizia il sentimento,il pi bello che una persona possa mai avere.Simone Tolaini

Caro amico, ti scrivo, per non dimenticaretutte le volte in cui ci siamo aiutati, a vicenda,in qualsiasi nostra faccenda.Caro amico,quanti scherzi e quanti pianti!Tutti davvero pesanti.Lo so e lo sapr:ci sarai, se bisogno avr.

Amici vicini, amici distanti,state attenti: non siete tanti.Agli amici verinon importa com'eri.Si solamente cos, carini,come quando si bambini.I veri amici, con lo sguardo,fanno sorridere e aiutano,anche senza una parola.Gli amici afferrano il tuo cuoree fermano la tua mente,in uno stato di confusione.L'amico? Il miglior aiutante.

Luca Legrottaglie

Ci mostrano cos' la vita,sanno di noi tutto:condividiamo pensieri.Gli amici bussano alla portadel nostro cuore:con loro tracciamo una strada,crediamo in loro,nelle parole di speranza.L'amicizia l'onore della vita,che sa la felicit e la tristezza.Trascorriamo cos una serata!

Alan Cutile Ricaldez (presente in classe durante il laboratorio)

Amico mio, lo vedi questo?L'alba di un domani,l'alba della speranza,l'alba la vedo in te,

ma alcune volte l'albanon vuol brillare,solo per onorare

quelli che non possono pi albeggiare;onorate il sole, che amate,perch potrebbe andare.

Disegno e poesia di Emilio Salvia, I A

AMBIENTEAMBIENTE Dopo linteressantissimo articolo sugli animali in via di estinzione, vogliamo ora parlarvi dei fiumi pi inquinati del pianeta. Approfondendoquesto argomento abbiamo scoperto delle informazioni molto interessantima che non vi diremo ora... dovrete andarle a leggere! Vi lasciamo al tutto, e buona lettura del giornalino.

CITARUM Il Citarum un fiume della parte occidentale di Giava (Indonesia), che scorre neipressi della capitale Giacarta, per una distanza di oltre 180 chilometri, e che percorretre diverse citt della regione. Il Citarum considerato il fiume pi inquinato al mondo. Per questo, il 5 dicembre2008 l'Asian Development Bank ha approvato un prestito di 500 milioni di dollari perripulire le acque del fiume. Tuttavia, la rivitalizzazione cominciata soltanto nelnovembre 2011, con un costo stimatoattorno ai 4 miliardi di dollari. I fattori principali che hanno causato ilprogressivo peggioramento della qualitdell'acqua sono la presenza massicciadelle industrie situate lungo le rive delfiume, che iniziarono a spuntare dagli anniOttanta, le quali, illegalmente, scaricano iliquami tossici direttamente nel fiumesenza l'utilizzo di appositi impianti didepurazione, e infine la consistentepresenza umana, che supera i nove milionidi persone, che lo utilizzano come una discarica in cui gettare quotidianamente irifiuti urbani e ingombranti. Nonostante l'allarmante inquinamento, il fiume riveste un importante ruolo nellavita degli abitanti della regione ed usato per l'agricoltura e l'industria.

Mekong

Negli ultimi anni la situazione ambientale del fiume Mekong peggiorata sottodue punti di vista. Da un lato la diminuzione della portata del fiume, dallaltrolinquinamento. Sia la Cina che la Thailandia hanno avviato progetti per la costruzione didighe che hanno diminuito notevolmente le risorse idriche per i paesi pi a valle.In aggiunta, le forti variazioni stagionali delle piogge hanno contribuito arendere la sua portata molto variabile determinando un disastro economico,energetico ed alimentare per le popolazioni gi in gravi condizioni. Vietnam, Thailandia, Laos e Cambogia, gi nel 1995, avevano costituito laMekong River Commission. Lo scopo di questa organizzazione lapromozione dello sviluppo sostenibile di questa importante arteria fluviale.

NILO

Il Nilo considerato l'unica fonte dell'acqua e della vita in Egitto e un dono di Dio,tant' che gli antichi Egizi erano soliti pronunciare ilnome Habi, che significa "Dio del Nilo". Ci sono molti e diversi fattori responsabiliall'origine dell'inquinamento del fiume.La prima causa il comportamento dissennato dellepersone verso il Nilo: la gente si lava e lava glianimali nel fiume, e vi butta le carcasse deglianimali morti. La seconda a causa di pi di 330fabbriche scaricano i loro rifiuti tossici nel Nilo. Laterza che l'acqua di scolo di 1500 villaggi e deiristoranti e dei caff vede il Nilo come ricettacolo. In particolare le acque del Nilo ad Assuan stannosoffrendo a causa dello scarico di rifiuti da partedelle barche da pesca e del trasporto fluviale checollega lEgitto con il Sudan. Tali imbarcazioniproducono un tipo di batteri che difficile da sradicare a causa della sostanzialestagnazione delle acque. Da un recente studio sanitario emerso che ogni anno circa 17.000 bambinimuoiono di gastroenterite causate dallacqua inquinata del Nilo. Si calcola che siano circa trecento gli alberghi galleggianti che operano nel solotratto tra Luxor e Assuan, e che questi hotel siano i responsabili dellinquinamentodelle acque del fiume, a causa della mancanza a bordo di efficienti sistemi ditrattamento delle acque reflue. Ora il nuovo Consiglio del Popolo ha discusso il problema dell'inquinamentodell'acqua del Nilo e si auspica che verr trovata una soluzione per questo disastroumanitario, prima che aumentino ancora le vittime.

Alessia Cattalinich e Marta Cartagenova

ERO SOLO UNA PROIEZIONE, UN'OMBRA SILENZIOSA, MA ORA, FINALMENTE, POSSO PARLARE E DESCRIVERE IL MIO PROPRIETARIO

Ero sulla sedia blu, mentre svolgevo i compiti sulla mia scrivania bianca, quando qualcosa dietro di me fece rumore. Era la mia ombra. Era viva! E sapeva anche parlare! Io non le credetti subito, ma quando inizi a descrivermi... Era quasi inquietante. Queste sono le sue esatte parole:Non mi credi? Va bene: allora, tu non sei troppo alto, anche se lo vorresti essere, per fare le montagne russe di Gardaland; alle volte credi di essere addirittura pi robusto di quello che in realtsei. I capelli sembra che mutino: castani d'inverno e biondi d'estate; sono scompigliati e il solo pensiero di avere un ciuffo, la cresta o i capelli troppo ordinati ti disgusta: infatti cerchi di mantenerli liberi.Hai occhi castani, il naso nella norma e le orecchie sempre tese ad intercettare il primo pettegolezzo.La bocca anche quella nella norma; non sai dire alcuni suoni e cerchi sempre di evitare le parole che li contengono. Alle volte non vuoi proprio aprir bocca, altre non la chiudi mai! Alcuni ti prendono quasi in giro per non saper pronunciare quelle lettere, altri quasi non sopportano la tua voce squillante.Hai mani e piedi grandi e un'impugnatura bruttissima.Ti svegli la mattina alle sette, perch non vuoi essere di fretta, esci alle otto meno venti e sei semprein anticipo a scuola. Vai bene in ogni materia, tranne in Arte, Musica e Spagnolo. Le Professoresse ti stanno tutte simpatiche, tranne... (arabo) Sai essere molto attivo e logorroico, come taciturno e stanco, in base a come ti senti moralmente.Non ti ammali da quando ti hanno tolto le tonsille, a sei anni.Sei spesso sincero, educato e corretto. Non accetti la sconfitta e non ti arrendi facilmente. Sai esseremolto emotivo: infatti ti piace Ti piace ascoltare la musica: suonavi la chitarra; adori leggere. Anche tu hai dei difetti, ma se non li avessi saresti un alieno, no? I tuoi genitori sono orgogliosi di tee in fondo non c' male ad essere la tua ombra, sai?.Dette queste parole mia mamma accese la luce. Io mi arrabbiai moltissimo con lei. La cacciai e spensi nuovamente la luce ma non accadde niente. Ci provai e riprovai, ma l'ombra non si fece pi vedere.L'aspetto pi strano che quanto detto era vero!

Mattia Valdiserra

Ero solo una proiezione e nessuno si accorgeva di me, ma oggi, avendo costretto la mia proprietaria a lasciarmi parlare, voglio descrivere proprio lei: non ha un profumo particolare, ma per le feste usa

Laboratorio di scrittura I A

aromi di pesca o vaniglia; ha le dita lisce e le braccia un po' ruvide; non ho mai pensato di assaggiarla, ma penso che non sia buona da mangiare. Possiede una voce profonda e un po' forte avolte; ha il volto tondo e la sua espressione abituale felice e sincera; i suoi capelli sono di color castano-chiaro, non tanto lunghi e un po' spettinati; inoltre possiede tre ricciolini o voglie in testa che, anche se si tagliano, ricrescono uguali.La sua fronte bassa, gli occhi azzurri e sufficientemente grandi, la pelle abbastanza chiara; alta, simpatica, non molto socievole, anche se non si direbbe; molto permalosa, si arrabbia per niente e si commuove facilmente!

Aurora Ferrando

Egli si chiama Riccardo e vive a Genova; abbastanza alto, ma non tanto. Ha un viso rotondo, le labbra carnose, dei nei e , sulle guance, le fossette. Riccardo ha gli occhi marroni e non troppo seri; parla molto e ha una voce squillante, in alcune occasioni, ma quando chiede le caramelle alla sua amica tenero, con una voce dolce e manipolatrice.Abitualmente gioca alla play station, o parla da solo al cane.Ha un atteggiamento a volte socievole, altre molto introverso; a lui piace essere libero di divertirsi esi arrabbia facilmente.Ha i capelli castani e le ciglia rade.Possiede mani piccole, un'andatura decisa e delle gambe abbastanza corte.Ha le orecchie proporzionate e la fronte stretta. Riccardo ha un comportamento educato, ma a volte si lascia trascinare dalla voglia di libert.E' abbastanza gentile e impulsivo: lo ritengo una persona rispettosa, quando non preso dalla rabbia.In alcuni momenti scaltro e manipolatore, per una persona abbastanza allegra e affidabile.Riccardo molto timido e abbastanza sincero, spensierato e, nel suo cuore, molto dolce: solo non lo vuole dimostrare e si chiude in una scatola di pensieri tutta sua; non sar la persona migliore al mondo, ma quando vuole bravo!

Riccardo Marchi

Stavo camminando per la strada, normalmente; a un certo punto mi accorgo che la mia ombra parla;le concedo la parola e dice: Ero solo una proiezione di te, creata dal sole, ma ora tu, finalmente, mihai concesso di parlare e di descrivere il mio proprietario.Cominciamo dalla vista: tu ne hai una da falco, ma alcune volte diventi cieco come una talpa, perch vedo che tu non guardi bene; ti servirebbero degli occhiali, per me!Il tuo udito molto alto; alcune volte diciamo che l'ascolto pu essere considerato come quello di un pipistrello, ma altre l'udito diventa basso; la forma delle tue orecchie un po' sporgente, invece gli occhi sono medi e furbi, non come quelli di Ulisse; l'olfatto meno avanzato di occhi e orecchie,anche se negli ultimi tempi hai avuto il naso tappato, ma quando non ce l'hai sei quasi come un lupoe la forma del tuo naso un po' grande; invece il gusto il contrario: non riesci a percepire il piccante, ma ci che forte.Com' possibile? C' gente che muore, nel senso retorico.Hai la bocca larga: almeno, ti vedo cos. Poi, se facciamo una descrizione metaforica, hai la bocca stretta e labbra chiuse: stai sempre zitto durante le lezioni, ma alcune volte ti porta a svantaggi, altrea vantaggi.Il tatto leggero e grande; le tue abitudini sono: guardare e studiare fino a mezzanotte; i tuoi interessi, invece, sono: l'Arte, la Storia, ma alcune volte non si direbbe, padrone.Non sei esattamente come gli altri compagni: non considerarti come Ulisse. La tua intelligenza normale, per sei simpatico.

Emilio Salvia

Ella si chiama Emma, alta e magra, ha un viso lungo ed ovale, occhi piccoli e di colore azzurro scuro, un naso minuto ed una bocca di medie dimensioni.Ha dei lunghi capelli lisci e di color castano chiaro. Ha un tono di voce alto e dolce.Possiede un carattere allegro, furbo, aperto, socievole, ma anche permaloso, schietto e un po' irascibile.Emma non ha molte abitudini. Per citarne alcune: appena entra in casa, si lava bene le mani, prima di andare a dormire legge sempre sette pagine di libro, ha degli orari precisi nello studio ed ogni sera, per rilassarsi, ascolta un po' di musica.Ha una grande passione per il tennis e le canzoni moderne.Penso che Emma sia una persona che non ha bisogno di farsi accettare dagli altri e che possiede un proprio spirito.Nonostante i suoi difetti, io l'accetto per quello che , perch la reputo una persona speciale ed unica.

Emma Damonte

Ella sembra magra, ma non lo ; non molto alta, ha una faccia che ritiene sgradevole, con denti poco regolari, occhi verdi, capelli alcune volte ricci, altre mossi, che sono di color castano chiaro, quasi biondo e ha il naso grosso.Non sopporto quando si lamenta e il minimo taglio le procura un'infezione; perci ha sempre male dappertutto: penso sia anche un po' ipocondriaca.Le sue espressioni sono strane quando si trova in situazioni imbarazzanti o quando fa figuracce. Una sua caratteristica di avere questioni nascoste, a volte insolite.L'unica faccenda positiva che non fa tanti giri di parole: dice quello che deve dire subito, esattamente come me. E' sua abitudine controllare poco il telefono e le piace studiare Scienze ed Epica.E' irascibile, permalosa, testarda e spesso insicura di s, ma romantica, quando vuole dolce, simpatica; ha pazienza, soprattutto con suo fratello e i cavalli che monta; la trovo strana per certi aspetti, ma le voglio molto bene.

Alessia Pace

Oggi mentre tornavo a casa mi sentivo strano, come se mi mancasse una parte molto importante, che mi possa giudicare per quello che sono veramente; ora mi giro e vedo la mia ombra Come sarebbe bello se potesse parlare penso, ma subito dopo istintivamente le dico: Ombra, puoi parlare?!. E d'improvviso dice: Ora, finalmente, mi hai dato la parola e ti descriver, perch sono io la parte mancante.Hai una corporatura abbastanza esile e un poco robusta; sei di statura media e indossi spesso una tuta.Hai un viso ovale, abbastanza abbronzato e potrebbe anche essere paffuto, mentre gli occhi sono marroni, a mandorla, grandi e abbastanza malinconici. Hai una voce rauca ed infantile come i bambini delle elementari, perch hai anche delle abitudini non molto adeguate alla tua et: non studiare molto, trascorrere abbastanza tempo al telefono e, altrimenti, giocare e non con gli amici.Poi guardi la televisione prima di dormire; la maggior parte delle sere leggi prima di coricarti e la domenica sera guardi la partita, ma non di calcio, bens di basket.Sei molto gentile nell'imprestare i materiali, per non sei molto ciarliero e loquace.Sei abbastanza responsabile, molto spensierato e un po' aperto, ma parecchio permaloso, timido, triste, silenzioso e con la voglia di vincere sempre.Sei un buon amico perch ascolti sempre gli altri quando hanno dei problemi e, se dovessi dire, sei

anche responsabile lavoratore, anche se ti offendi molto facilmente.Non sei granch per chi cerca un amico solo per ridere, per sei molto aperto, socievole e disponibile.Quindi, per finire, dipende da chi incontri.Io rispondo: Intanto noi diventeremo amici, perch siamo la stessa persona e, finalmente, mi hai completato: cos, d'ora in poi, riuscir coi tuoi consigli a diventare pi aperto.

Andrea Paganini

Ero solo un'ombra sottovalutata; ora, per, posso parlare, finalmente!La mia proprietaria si chiama Sofia: ha dodici anni, di statura bassa, anzi molto bassa, per ha unacorporatura discreta a slanciata.Sofia ha gli occhi verdi-marroni, il naso minuto, la bocca medio-piccola, i capelli color marroncino chiaro e le orecchie un po' sporgenti.Non ho un aggettivo specifico per descrivere la sua voce, ma potrei dire che chiara e un po' squillante.Ella solitamente gentile e aperta, per quando si arrabbia, si fa sentire!Sofia ha molte amiche, per in questo periodo un po' stanca: infatti preferisce stare sola.Io la conosco bene e, visto che la assisto in tutti i momenti della sua vita, la giudico come una ragazzina giudiziosa e simpatica, ma anche che si fa valere.Anche se delle volte gi di morale o arrabbiata, le voglio bene.

Sofia Papini

Sono un'ombra, la proiezione di un ragazzino, un po' pazzo.Il nome del mio proprietario Luca, al quale piace divertirsi coi suoi migliori amici: Emma ed Adriano.Una caratteristica particolare di Luca la capacit di ricavare un messaggio da ogni situazione e anche quella di riuscire a trovare una scappatoia ad ogni circostanza.Come fisico un ragazzo paffuto come un cucciolo di panda.E' abbastanza alto, ha due occhi marroni e capelli color castano scuro, che d'estate diventano quasi biondi.Il mio padrone ha due mani talmente grosse che sembrano cazzuole.Luca ha una passione particolare condivisa con Adriano: giocare con Minecraft, per realizzare costruzioni virtuali; la seconda passione andare in ape, a tre ruote, sempre con Adriano: si diverte nelle discese andando a tutto gas.Un'altra situazione amata da Luca quando la sera fa le coccole a sua mamma.La caratteristica che mi piace di pi di lui la sua caparbiet, anche se a volte vuole aver ragione a tutti i costi.Conosco Luca da tanto tempo, fra poco dodici anni: io lo osservo sempre e, poi, cerco di farlo ragionare assieme alla mia amica Coscienza, a cui riferisco ogni pensiero; questa, poi, gli fa ammettere gli errori e cerca, con l'Intelligenza, di farglieli capire.

Luca Legrottaglie

Ella si chiama Elisa, ha dodici anni, gli occhi verdi, i capelli di color castano, la pelle chiara, il naso piccolo e leggermente all'ins, le labbra sottili; magra, la sua altezza di media misura ed infine lavoce molto sottile.Elisa ha tante caratteristiche positive, come: essere allegra, simpatica, una fedele amica, ma ha anche molti aspetti negativi, come: essere molto lenta, sensibile e permalosa.Ella ha due abitudini: ogni sera fa una preghiera ringraziando Dio e ogni mattina, a colazione, beve il t coi biscotti, da quando aveva tre anni.

Ha un buon atteggiamento, ottimista e altruista.Ad Elisa piace molto ballare; infatti, da quando aveva cinque anni, pratica danza e ginnastica artistica.Ella molto dolce, ma quando si arrabbia perde la sua fiducia con le persone, proprio come la sua Professoressa di Italiano.A parte tutto, Elisa una bambina educata e con una splendida famiglia.

Elisa Trasatti

Egli ha un carattere forte come un leone ed coraggioso come un leopardo, ma facilmente irritabile; riesce, comunque, a trattenersi negli ultimi tempi; ha una corporatura e un'altezza medie, con una schiena molto curva, polpacci muscolosi e caviglie sottili come la carta; possiede una voce gutturale, ha una bocca piccola, occhi marroni come una pigna, capelli neri e abbastanza lunghi, come steli d'erba.Secondo me una persona assillante, ma gentile quando vuole.

Matteo Piras

Egli si chiama Fabio: molto pazzo e non ha mai voglia di studiare; delle volte si addormenta sui libri.Voglio vedere quando sar grande! Lasciamo stare e vediamo i lati positivi e uno scherzo: li ha.Almeno credo Potrebbe essere che uno, quando vuole, si impegna.E ora, dopo i lati negativi e positivi andiamo all'aspetto fisico.E' alto, ha i capelli di color castano chiaro, gli occhi di un colore tutto suo e il naso normale, ma le mani sembrano due portaerei.Oltre agli scherzi e agli aspetti negativi... Oh, scusa: devo andare. E non riferite a Fabio quanto ho detto, se no si arrabbia. Ciao! Alla prossima intervista sul mio padrone!

Fabio Nicolosi

Ella si chiama Sara, ha undici anni ed amante della Storia.E' alta, magra e ha gli occhi marroni.Sara ha i capelli lunghi e lisci, la bocca piccola ed il naso anche questo piccolo.Ha il viso fine. Ella veste in modo sportivo, ma non elegante.Sara abituata a non accontentarsi di nulla, gioca molto spesso con sua sorella e suo fratello.Il suo carattere molto particolare: Sara socievole, a volte un po' timida.Non le piace prevalere sugli altri e nemmeno litigare.La mia padrona molto affidabile e, soprattutto, responsabile, per capita che, a volte, si faccia trascinare dagli altri: ella sta combattendo perch questo non accada pi.Sara ama la danza moderna e la pratica da quando aveva sei anni d'et.In questo mese ella molto agitata per le verifiche di fine anno: infatti si sta impegnando molto.Come ombra, desidero essere sempre fedele alla mia padrona!

Sara Vicini

Egli si chiama Maicol, di statura media ed magro. I suoi occhi sono castani, le labbra piccole, come le narici e ha i capelli corti; la voce chiara. Le abitudini sono poche: pratica ginnastica e a volte gioca a basket.Egli timido, ma poi quando conosce bene la persona molto socievole; sempre allegro e disponibile.La sua materia preferita Scienze.Secondo me Maicol una brava persona; quando ha degli obiettivi, cerca sempre di raggiungerli, senza arrendersi.

Maicol Novelli