NbModena - Aprile 2012

Click here to load reader

  • date post

    07-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    238
  • download

    5

Embed Size (px)

description

NbModena - Aprile 2012

Transcript of NbModena - Aprile 2012

  • mod

    ena

    n6

    9

    3 ap

    rile

    201

    2

    App

    le P

    ress

    Gro

    up s

    rl-E

    dizi

    one

    di M

    oden

    a, C

    arpi

    e S

    assu

    olo

    3,00

    pro

    moz

    ione

    lanc

    io

    1,0

    0

    Alimentazione:di che colore mangi?

    Oceano indiano:

    viaggiotra isole

    incantate

    Dorando Pietrila vita del maratoneta

    GiuseppeAyala

    PIETRE E MINERALI

    che passione!

    No alla mafia:a tu per tu con

    stileetnicotrend dai sapori

    lontani

    Moda:

    copertina 29-03-2012 15:52 Pagina 1

  • AcconciatureAcconciature

    Carpi Via Bortolamasi 35Cel l . 334.6624075

    Il ciclone acconciature

    w w w . i l c i c l o n e a c c o n c i a t u r e . i t

    Dal mar ted a l g ioved o ra r io cont inuato da l le 9 .00 a l l e 17 .00

    Venerd e sabatoora r io cont inuato da l le 8 .00 a l l e 18 .00

    NB_aprile 28-03-2012 9:35 Pagina 3

  • NB_aprile 28-03-2012 9:34 Pagina 2

  • 4 nb modena

    EDITORIALEdi silviamigliorini

    coco invent la giacca. Mademoiselle la present nel 1954 ed oggi unlibro e una mostra celebrano il capo dei capi, quello che ogni stilista vorrebbe

    avere creato. Non penso di toccare la suscettibilit dei tanti stilisti presenti su

    Nb se dedico questo mio editoriale a Coco Chanel.

    Simbolo di eleganza e raffinatezza, Coco ha creato la piccola, nera ed intra-

    montabile giacca che affascina le ragazzine (nelle scuole di moda sempre

    nelle top ten delle pi citate), incanta le signore per eleganza, attira le intel-

    lettuali ed interessa le femministe per la storia dindipendenza, ribellione e

    coraggio di Mademoiselle Gabrielle Chanel, in arte Coco.

    La giacca fu presentata il 5 febbraio del 1954 ed era ispirata alle divise da lavo-

    ro. Coco trasse spunto dai suoi viaggi in Austria, ospite allHotel Baron Pantz

    dove aveva ammirato la giacca tirolese dello staff: a quattro tasche, con un

    bordo intrecciato che la profilava. Un capo da uomo quindi poich era in quel

    mondo che Mademoiselle trovava le sue pi grandi ispirazioni.

    Karl Lagerfield, direttore creativo della Maison dal 1983, dice che la giacca di

    Coco lequivalente del jeans e della t-shirt. Qualche cosa di neutro, di femmini-

    le e maschile al tempo stesso, oltre che il simbolo di una moda senza tempo.

    Kaiser Karl lha celebrata in un libro sontuoso e sorprendente al quale ha dedica-

    to un anno di cure: The Little Black Jacket: Chanels Classic Revisited by Karl

    Lagerfeld and Carine Roitfeld (Steidl Gottingen, pag. 232 in libreria in autunno).

    A Tokio in corso una mostra (dal 24 marzo al 15 aprile) che espone pi di

    100 foto di modelle e celebrity scattate dallo stilista stesso. Attori, attrici, can-

    tanti di nazionalit e generazioni diverse hanno indossato questa intramonta-

    bile giacca nel suo colore pi iconico: il nero. Alcune interpreti che hanno

    indossato, anzi interpretato, questa giacca: Vanessa Paradis, Alice Dellal, Freja

    Beha, Sarah Jessica Parker, Yoko Ono, Uma Thurman, Laetitia Casta e molte

    altre.

    Sofia Coppola la indosserebbe in qualsiasi occasione per uno stile casual ed

    elegante e Kristen Dunst dice che se hai la possibilit di possedere un capo

    cos di lusso, non lo daresti mai via. Attraversa tutte le generazioni. Quindi, se

    lavete, sappiate che sempre e per sempre sarete donne sportive, eleganti,

    affascinanti a seconda di come lo indosserete e troverete lindicazione di come

    interpretarlo nel libro che vi ho indicato.

    Grazie Coco per la tua piccola giacca nera che, per chi se la pu permettere,

    un investimento alla moda che mai perder valore nel tempo.

    Silvia Migliorini

    [email protected]

    Naturalmente Benessere Anno 11 n 69,

    registrazione Tribunale di Modena

    n. 1640 del 31/05/2002.

    Editore Apple Press Group s.r.l.

    Via Giardini 440 Modena - Tel. 059/2919911

    [email protected]

    DIRETTORE RESPONSABILE:

    Silvia Migliorini

    COORDINATORE EDITORIALE:

    Veronica Messori

    IN REDAZIONE:

    Serena Arbizzi, Sara Zuccoli, Veronica Messori,

    Silvia Migliorini, Lisa Corradi.

    ART DIRECTOR:

    Manuela Giardini

    PROGETTO GRAFICO:

    Alessandra Maramotti, Glenda Bonezzi

    COLLABORATORI:

    Elisa Scarabelli, Cristina Siligardi,

    Alessandra Maramotti, Daniela Cornia,

    Glenda Bonezzi, Elena Lasagni.

    ACCOUNT MANAGER:

    Giorgia Gozzi

    INFO MARKETING:

    [email protected]

    STAMPA:

    Galeati Industrie Grafiche s.p.a. - Imola

    In vendita nelle edicole di Modena e provincia, . 1,00.

    Ogni riproduzione vietata.

    IL PROSSIMO NUMERO IN EDICOLA

    L8 MAGGIO 2012

    AVVERTENZE - GARANZIE PER I LETTORI. I contenuti

    della pubblicazione sono redatti con criterio, gli Autori

    declinano tuttavia ogni responsabilit, diretta e indiret-

    ta per eventuali imprecisioni, errori, omissioni o danni

    presunti nei confronti dei lettori e di qualsiasi terzo,

    inserzionisti compresi. Gli argomenti inerenti la salute e

    la prevenzione non costituiscono sollecitazione al consu-

    mismo farmaceutico. Prima di prendere decisioni tera-

    peutiche scaturite dalla lettura di queste pagine consul-

    tate il vostro medico di fiducia e attenetevi ai precetti dei

    sanitari iscritti agli ordini professionali. Testi, foto e grafi-

    ca non potranno essere copiati, ripubblicati o riprodotti

    se non con l' autorizzazione scritta degli Autori.

    Moda: si celebra uno dei must

    NB_aprile 29-03-2012 9:59 Pagina 4

  • NB_aprile 28-03-2012 15:20 Pagina 5

  • PP_A4 NB modena.indd 1 19/03/12 12:26

  • 6 nb modena

    68

    mod

    ena s o m m a r i o

    12 Giuseppe AyalaLa mafia va dove ci sono i soldi

    40 Dorando PietriLa vita del maratonetaraccontata da Rai Uno

    42 OroneroMade in Modena

    46 Prima PaginaUna nuova editoria

    INCONTRI

    4012 42 46

    04 Editoriale

    08 Flash

    15 Detto tra noi

    EVENTI

    Punta qui il tuo smartphonee collegati al nostro blog

    Scarica lapplicazionehttp://gettag.mobi

    TRENDS

    22 Modena: Artigiana Italiana, variet made in Italy in mostra

    24 Modena: Nuova apertura Twin-Set, identit e shopping glamour

    26 Modena: Childrens Tour, dedicato ai ragazzi Globetrotter

    28 Modena: Ha inaugurato Freenjoy

    30 Verona: Donelli Vini al Vinitaly

    32 Modena: Museo Ferrari, unonda gialla di passione

    34 Modena: Market Calle 9, eleganza e raffinatezza

    36 Modena: Elena Lasagni, la forza del viaggio

    a

    87 Le vetrine della moda

    FASHION

    50 Alimentazione: si allo zucchero ai bambini

    52 Di che colore mangi?

    60 Corpo e benessere: la dieta Dukan

    63 Rubrica di medicina e chirurgia estetica

    64 Stili di vita: pietre ornamentali

    68 Viaggi: Oceano Indiano

    72 Scelti per voi... film

    74 Scelti per voi... libri

    76 Scelti per voi... musica

    81 Casa trends

    112 Oroscopo

    prile

    NB_aprile 29-03-2012 15:43 Pagina 6

  • f lash

    8 nb modena

    E un luogo dove ci

    si pu concedere

    una pausa dalla

    routine e ha com-

    piuto da poco un

    anno. Beauty

    chic, il centro este-

    tico di via Radici in

    Monte, 62 a Roteglia, un luogo da cui

    si esce completamente rinnovati grazie

    ad una specialit in particolare. Il cen-

    tro, infatti, grazie allesperienza plu-

    riennale delle socie che lo guidano,

    Greta ed Helga, che hanno lavorato

    insieme costituendo un buon affiata-

    mento nel corso degli anni, punto di

    riferimento per le numerose tecniche

    di massaggio, che si pongono vari

    obiettivi, personalizzati sulla base del

    cliente.

    Nel cuore di Modena, in Corso Duomo

    11, ha aperto un nuovo Office immobi-

    liare Michelangelo. Il nuovo office

    offrir la possibilit di un contatto pi

    personale con la clientela che approc-

    cia la compravendita di un immobile e

    non solo. La scelta dellapertura in

    Corso Duomo nasce dall'esigenza di

    essere pi presenti sul territorio e per-

    ch no... di offrire la possibilit al clien-

    te, tra un pensiero e l'altro, di com-

    prarsi casa. Un grande in bocca al lupo

    da parte di Apple Press Group.

    Beauty Chicha compiutoun anno

    Nuova aperturaper ImmobiliareMichelangelo

    Un respiro nel futuro unasso-

    ciazione senza scopo di lucro,

    nata in seguito ai numerosi e

    gravi problemi che i bambini

    affetti da nuove malattie respira-

    torie di origine genetica neonata-

    li e pediatriche sono costretti ad

    affrontare. Tra queste, vi sono i

    deficit congeniti del surfattante,

    responsabili dinsufficienza respi-

    ratoria grave nei neonati e nei

    bambini. Scopo dellassociazione

    principalmente quello di favori-

    re lo studio e la diffusione delle

    conoscenze legate a queste pato-

    logie, stimolare la sensibilizzazio-

    ne dellopinione pubblica e delle

    istituzioni sanitarie, la ricerca di

    fondi, il sostegno delle famiglie.

    Corso Cavour, 72 Modena

    Tel. 335.6552773

    Un respironel futuro

    Ha aperto da poco in via Tassoni, 69 a

    Modena, ma gi si propone come un

    punto di approdo per chi vuole adden-

    trarsi in una vasta scelta di design,

    modernariato e complementi per la

    casa. Si chiama Capperi e propone uno

    stile nordico, danese e scandinavo, con

    contaminazioni bauhaus, che si mesco-

    lano e combinano ad una ricerca di

    arredamento di design italiano a parti-

    re dagli anni 40 e 50. Un originale

    selezione di luci, lampade e oggettisti-

    ca completano e arricchiscono lo spazio

    showroom Capperi.

    www.capperidicasa.com

    Capperi:la nuovacapitale delmodernariato

    Sabato 5 maggio 2012 lHotel Resi-

    dence Zodiaco compie un anno.

    Durante linaugurazione, il Sindaco

    ha definito coraggioso chi ha deciso

    dintraprendere questavventura in

    una fase socio-economica cos dram-

    matica, intendendo dire che a monte

    del Residence Zodiaco c una squa-

    dra temeraria. Una squadra cui

    piacciono le sfide. Un team che ama il proprio lavoro e lo svolge con passio-

    ne, spirito di collaborazione e solidariet reciproca, ottenendo, in cambio, la

    preferenza dei clienti. Grazie dunque a chi ci ha preferiti, grazie ai titolari

    che con la loro disponibilit ci hanno consentito di creare un ambiente cos

    sereno, grazie a tutto il personale per la cura e la dedizione nel lavoro, gra-

    zie ai collaboratori esterni per il supporto tecnico indispensabile. Alziamo i

    calici e brindiamo insieme: siamo felici e orgogliosi del lavoro svolto il mes-

    saggio della squadra di Residence Zodiaco.

    Buon compleanno,Hotel Residence Zodiaco!

    NB_aprile 29-03-2012 10:38 Pagina 8

  • Carpi (MO) - Via Petrarca, 33 - tel. 059.654466 - cell. 333.4417420 - [email protected]

    arredo bagno cucine complementi darredo pavimenti e rivestimenti condizionamento

    ristrutturazioni chiavi in mano

    di Luca Silingardi

    1. Colonna per lavatrice che alloccorrenza pu essere predisposta per linserimento dellasciugatrice(inserita nella composizione foto 2). 2. Lavanderia in finitura in Rovere Tranch Old America, pianoin marmo nero. 3. Lavanderia laccata lavanda lucido, piano in laminato Gres. 4. Lola una cucina fattadi luce, il design nasce da linee pure ed eleganti, per creare un ambiente di assoluto charme eimmediata funzionalit. 5. Martex box doccia senza telaio, ad angolo semicircolare disponibile conuna o due ante battenti.

    1

    2

    3

    4 5

    NB_aprile 28-03-2012 9:45 Pagina 9

  • f lash

    10 nb modena

    Se si alla ricerca di un punto vendita

    che offra tutto ci che serve per le

    occasioni importanti, come cresime,

    battesimi, comunioni, matrimoni, a

    Modena ha aperto da poco un nego-

    zio in grado di rispondere a questesi-

    genze, in modo creativo e originale. Si

    chiama Dolcidecorazioni e si trova in

    via Moreali al numero 204 e, come

    preannuncia il nome stesso, propone

    tutto per le decorazioni di dolci: dalle

    cialde ai fiori di zucchero, alla gelatina,

    per arrivare a candeline, confetti.

    Dolcidecorazioni,

    inoltre, prepara

    torte su ordinazio-

    ne sulla base dei

    gusti e delle indi-

    cazioni dei clienti.

    Nuove Dolci decorazioniin via Moreali

    E stata la prima in Italia e in Europa a sviluppare una linea di intimo

    allavanguardia realizzata con Emana, la fibra innovativa prodotta da

    Rhodia. MyShapes con Emana ha fatto un vero e proprio salto tecno-

    logico che consente lo sviluppo di prodotti cosmeto-tessili che vanno

    oltre la semplice azione estetica. I capi agiscono infatti grazie ai

    raggi infrarossi lunghi che a contatto con il calore del corpo permet-

    tono una riduzione visibile della cellulite e delle misure e un miglio-

    ramento della pelle. Una cura naturale garantita per infiniti lavag-

    gi. www.myshapes.it

    MyShapes: il nuovointimo anticellulite

    E scaduto il 24 feb-

    braio scorso il con-

    corso internaziona-

    le Architetture di

    servizio cui ha par-

    tecipato ed stata

    ritenuta valida anche la proposta

    dello Studio dellingegner Massimo

    Barbi e dellarchitetto Lucio Reg-

    giani. Il concorso stato bandito da

    Expo 2015 SpA per raccogliere idee

    progettuali per i 67mila metri qua-

    dri che ospiteranno ristoranti, spazi

    commerciali e servizi ai visitatori.

    Ottantanove sono state le proposte

    ammesse e il vincitore si aggiudi-

    cher 90mila euro.

    Il progettoBarbi /Reggianiper Expo 2015

    Sono realizzati con il latte che, novi-

    t per Modena, proviene ogni matti-

    na da Cremona, con laggiunta di

    tanta passione e amore per il pro-

    prio lavoro. Sono le mozzarelle,

    ricotte e altri prodotti realizzati gra-

    zie al latte di bufala e lavorati nello

    stabilimento di via dei Carrettieri de

    La Castellana a Castelfranco Emilia:

    il primo caseificio artigianale che

    lavora il latte di bufala.

    Uninnovazione per il nostro territo-

    rio, dove scarseggiano gli alleva-

    menti per la materia prima, diffusi

    soprattutto al sud.

    La Castellana:prodottiuniciderivati dallatte

    LIVIANA CONTI ha sceltoModena per inaugurare lasua seconda boutiquemonomarca. La cornice d'eccezione, il suggestivoDuomo di Modena, sucui si affacciano le duevetrine dello spazio di 60metri quadri in CorsoDuomo 28. Il nuovo con-cept rispecchia l'amore diLIVIANA CONTI per la speri-mentazione, da sempre ilproposito creativo che animale sue creazioni. Protagonistisono i giochi di contrasti tra ilbianco assoluto, declinato su pareti edappenderie, opposto al nero post-industriale del pavimento in resina.

    LIVIANACONTI hainaugurato laboutique diModena

    Si chiama Lifecode, un bracciale colorato in silicone che pu salvare la

    vita. Come? Con la sua tecnologia usb incorporata: inserendo la chiavetta nel

    computer, Windows o Macintosh che sia, si apre un software - studiato da un

    ingegnere italiano - che permette al proprietario di inserire i propri dati, i

    contatti di emergenza, le allergie, i medicinali assunti ecc. Lifecode, in caso

    di bisogno, lo strumento ideale con cui i soccorritori, in pochissimo tempo,

    sono in grado di ricostruire la storia medica del paziente.

    Il bracciale contiene fino a quattro profili riconoscibili

    con le immagini dei loro proprietari, ed distribuito in

    esclusiva dall'Azienda Modenese NEXT srl, sempre attenta ai nuovi

    trend in ambito sportivo e non solo. www.nextsportshop.com [email protected]

    Lifecode, il bracciale salva-vita

    NB_aprile 29-03-2012 10:39 Pagina 10

  • HAIR SALON

    Via Remesina, 160

    CARPI

    059.685988

    moda e stileper i tuoi capellidirettamente da Londra

    INTERCOSMO EKS,benessere e

    talassoterapiaper una cute sana

    ogni 15 ggconsulente

    alimentare

    NB_aprile 28-03-2012 9:46 Pagina 11

  • incontri

    12 nb modena

    di Sara Zuccoli

    Intervista al Pm

    del primo maxiprocesso

    contro Cosa Nostra

    Giuseppe Ayala:la mafia va dove ci sono i soldi.

    na vita vissuta giorno dopo

    giorno allinsegna della lotta

    alla mafia. Una scelta che ha

    segnato la sua esistenza ma

    che lo ha portato ad essere uno dei prota-

    gonisti del primo maxi processo contro Cosa

    Nostra, istituito in Sicilia nel 1986 e conclu-

    so nel 1987 con oltre 360 condanne.

    Giuseppe Ayala, magistrato, scrittore ed ex

    uomo politico (adesso non pi, sono aller-

    gico al Porcellum), stato ospite della ras-

    segna Dei diritti e dei doveri organizzata

    a Savignano sul Panaro dal Comune, dal

    gruppo Niscemi, dallassociazione Vertere,

    da Libera e da RadioBruno. Lo abbia-

    mo incontrato a tu per tu: ecco il

    ritratto di un uomo dal linguag-

    gio colorito e diretto, le cui

    ricostruzioni lucide traccia-

    no un quadro preciso

    della situazione.

    u

    segue

    NB_aprile 29-03-2012 16:09 Pagina 12

  • Info allo 059.654953oppure visita il sito:

    www.artstreet.it

    l fotografo Gianluca Verrini un professionista da 25 anni nel settore

    dell'immagine, della moda e dell'arte.

    Nella sua affermata attivita ha lavorato con modelle note ed ha

    scattato per grandi griffe.

    Nella sua eccellente carriera ha operato in prestigiose sfilate fashion ed

    stato protagonista di mostre artistiche presso lussuose gallerie quotate.

    La sua visione creativa e la sua tecnica particolare, portano a sviluppare

    immagini visionarie di assoluta bellezza tra onirico e reale.

    Le sue affascinanti immagini sono come dipinti realizzati da un obiettivo

    tecnico e fantasioso che diviene opera completa.

    La modernita' dell'inventiva incontra l'esperienza

    del puro talento.

    In diretto collegamento con Milano, arriva a Carpi

    - ART STREET - , la sua sala di posa ideata in vero

    stile americano ed ispitara direttamente alle

    famose sale di NEW YORK, tra diversi scenari

    dall'avvolgente atmosfera.

    Nata nel quartiere industriale di Carpi, al civico

    7 di Via Siemens, ATR STREET una struttura

    all'avanguardia che si estende su una

    supervicie di 350 metri quadrati ben

    illuminata e dotata di un limbo ad angolo di

    dieci metri che ben si presta per shooting

    fotografici, sfilate di moda, still life e miting.

    L'ampio soppalco, arredato con divani antichi, si affaccia

    sullo studio e, oltre ad offrire una diversa prospettiva per le riprese,

    funge da zona relax o di lavoro.

    Al piano terra, infine, sono state allestite svariate location ben attrezzate

    per rendere l'immagine fotografica sempre pi innovativa.

    i

    ARTISTAdella FOTOGRAFIACREATORE della VISIONE

    NB_aprile 28-03-2012 9:50 Pagina 13

  • incontri

    14 nb modena

    1 - Giuseppe Ayala nel corso di uniniziativa a Savignano sulPanaro. 2 e 4 - Il magistrato durante alcuni dei suoi appun-tamenti di divulgazione. 3 - Lultimo libro di Ayala Troppecoincidenze.

    Giuseppe Ayala, il suo ultimo libro si intitola

    Troppe Coincidenze. Di che cosa si tratta?

    Le troppe coincidenze sono vicende che io definisco,

    appunto, coincidenze, ma che in realt non ritengo

    siano tali. Riguardano soprattutto gli anni 1992 e 1993. Il

    periodo delle stragi: nel 1992 le uccisioni di Giovanni

    Falcone, con la moglie e la scorta, e di Paolo Borsellino.

    Nel 1993 gli attentati a Roma, Milano e Firenze. Una serie

    di coincidenze quantomeno inquietanti.

    La mia non vuole essere unindagine, e meno che mai una

    sentenza. Si tratta di unanalisi ragionata che ho voluto

    fare per aiutare chi legger il libro a comprendere il con-

    testo complessivo. Non ho verit da rivelare, ma siccome

    vedo che spesso ci sono distorsioni e interpretazioni sba-

    gliate di quegli anni, ho cercato di offrire una base di

    ragionamento. Poi dobbiamo tutti sperare che i magistra-

    ti impegnati nella ricerca della verit riescano a fare luce

    su troppe coincidenze che secondo me tali non sono.

    Sta dicendo che Stato e criminalit organizzata

    hanno avuto contatti?

    Le mafie non si sono radicate a colpi di dinamite.

    Qualcuno ha aperto loro la porta. La criminalit organiz-

    zata va dove ci sono i soldi e dove c il potere.

    Veniamo alla situazione nel modenese: un cronista

    della Gazzetta di Modena sotto scorta, Giovanni

    Tizian, e numerosi arresti per associazione a delin-

    quere. Sembra che anche in queste zone la situazio-

    ne non sia rosea.

    Io e Giovanni Falcone oltre 20 anni fa lanciammo un

    ragionato allarme sullalto rischio che le regioni ricche

    del Paese, soprattutto quelle del nord, correvano a pro-

    posito delle infiltrazioni mafiose. Quello che poi succes-

    so ci ha purtroppo dato ragione.

    Mi sarebbe piaciuto avere sbagliato la previsione. Quando

    c una presenza che non solo nelleconomia, ma diven-

    ta una forma di infiltrazione sociale, chiaro che i model-

    li meridionali si trasferiscono in regioni che per merito e

    per fortuna non hanno latavica presenza del fenomeno

    mafioso. Quando c una penetrazione di un certo spesso-

    re, ci sono anche naturali conseguenze: compresa lintimi-

    dazione a chi, per il semplice fatto di fare il suo dovere di

    informare, disturba gli interessi mafiosi come Giovanni

    Tizian. Forse era impensabile che questo potesse accadere,

    ma purtroppo dobbiamo prendere atto che cos . Io

    comunque sono fiducioso.

    Perch?

    Perch quando le societ sono sane, e parlo anche del

    modenese, credo che abbiano gli anticorpi per combatte-

    re questi fenomeni e per difendersi. Mi auguro che questi

    anticorpi vengano messi in circolo.

    1

    2

    3

    4

    NB_aprile 28-03-2012 9:51 Pagina 14

  • CHIRURGIA e

    MEDICINA ESTETICA

    Paola Molinari

    STORIE di CUCINA

    Luca Marchini

    FOTOGRAFIA

    Elena Lasagni

    EVENTI e MUSICA

    Nicola Zucchi

    FINANZA e RISPARMIO

    Vania Franceschelli

    PSICOLOGIA

    Luciano Casolari

    ARTE

    Roberta Diazzi

    ANTIQUARIATO

    Augusto Bulgarelli

    Elisabetta Barbolini

    i TRUCCHI del TRUCCO

    Rita Tabacchi

    MODA

    Nicole Carlotta Castelli

    Claudia Vaccari

    mod

    ena detto

    tra noi

    NB_aprile 28-03-2012 13:54 Pagina 15

  • detto tra noi

    16 nb modena

    LucaMarchini

    Uno dei punti di forza di ogni realt organizzata la consape-volezza di avere soggetti che ricoprono ruoli basilari per latti-vit svolta, in grado di promuovere unazione coordinata edefficiente. Tutto questo si basa su due fattori a mio avviso indi-spensabili: la passione per il proprio operato e la professiona-lit, intesa nellasserzione di possesso di know how. Va da sche anche in una realt ristorativa tanto pi ci si avvicina afigure con tali caratteristiche, quanto pi si riesce ad offrire unservizio preciso, puntuale e soddisfacente. Assodato oramaiche la sala uno dei due fulcri pi importanti, essenziale perricevere complimenti, le figure di un responsabile, di unsommelier e di aiutanti sono oggetto di studio per un migliora-

    mento costante nel tempo. Anche in sala, quindi, il gioco disquadra efficiente fine ultimo in una ristorazione di qualit.Infatti, in veste di responsabile e coordinatore, Luca Monte-calvo a LErba del re colonna portante, soggetto di riferimen-to tra tutti coloro che con ruoli differenti operano direttamen-te a contatto con la clientela. Sottolineando limportanza cheriveste colei che si occupa della cantina, Silvia Brunello (classi-ficatasi prima sommelier del Veneto 2012), si accentua il perchniente debba essere lasciato al caso. Infine i collaboratori,pedine essenziali, da istruire con maestria e saggezza, chiudo-no il cerchio di questa meditata giostra tra coordinati danza-tori di nobile mestiere.

    STORIE diCUCINA

    PaolaMolinari

    La pelle. Sottilissima e resistente barriera tra la vulnerabilitdell'uomo e la forza del mondo esterno. Negli ultimi tempi sonostata un po in giro per mille e un motivo. Il mese scorso mi tro-vavo a Milano, e mi sono imbattuta, quasi per caso, in unamostra molto interessante che si teneva alla Triennale: Pelle didonna. Identit e bellezza tra arte e scienza. Per la prima voltaarte e scienza si sono unite a parlare di pelle, attraverso operedarte, documenti, oggetti antichi. Ho ritrovato, ma anche sco-perto, artisti moderni e contemporanei che affrontano il tema,parlano di pelle con i linguaggi pi disparati, dalla pittura allascultura, dallarte concettuale alle nuove tecnologie. Solo percitarne alcuni: Giacomo Balla, Marcel Duchamp, Lucio Fontana,Roy Lichtenstein, Marinella Pirelli, Man Ray, Odilon Redon,Auguste Rodin, Toulouse-Lautrec, Andy Warhol, VanessaBeecroft. La mostra era strutturata in un percorso di sei sezioni

    che affrontavano in termini transdisciplinari il tema della pelle,della bellezza e dellidentit femminile. Affascinante la primasala dove si era accolti da un gioco di corrispondenze tra macroe microcosmo, tra immagini della superficie di astri e pianeti eimmagini dellepidermide vista al microscopio. Poi mi hanno col-pita in modo particolare le cere settecentesche (per me inedite)della scultrice e anatomista Anna Morandi, Volto di donna eMani sensibili. A una storia della cosmetica, dallantichit finoai nostri giorni, si accompagnavano opere che esaltavano il muta-re nel tempo del concetto di bello e i differenti modi di interpre-tazione. Lo spazio a mia disposizione non mi permette di andareoltre nella mia narrazione, ma spero di essere riuscita a condivi-dere con voi unesperienza emozionante e soprattutto diversa.Volete sapere di pi sul mio mestiere o avete domande da sotto-pormi? Scrivetemi! [email protected]

    CHIRURGIAe MEDICINA

    ESTETICA

    NB_aprile 29-03-2012 10:41 Pagina 16

  • 17nb modena

    ElenaLasagni

    GRUPPO DI LAVORO Le realt lavorative di qualunque genere sono costituite digruppi e collaborazioni. Di solito, si dice che senza un bracciola mente non pu esprimersi Il nostro gruppo funziona esat-tamente nella filosofia di questo motto. C chi si occupa diassociare un capo ad un colore e chi deve invece suggerireunimmagine finale per permettere ai truccatori di lavoraremeglio. Tutto prende piede solo e sempre se unitamente siarriva ad un piano di lavoro condiviso. Cos unidea nasce,cresce, viene colorata, visualizzata, esasperata e solo alla fineconcretizzata. Lo scatto finale nasconde dietro di s giornate

    lunghe dove le idee prendono forma, ci si confronta allinfini-to sui temi pi assurdi, su musiche dispirazione, su immaginidi un filo derba piuttosto che un palloncino tinteggiatoLavoriamo con amore e passione affinch quello che abbiamoin testa diventi realt. Lavorare su unimmagine significa ren-derla eterna ed questo che ci conduce al confronto di idee.Il profumo di una torta, lodore di un vestito, il suono di unacanzone tutto riporta allimmaginazione e tutti noi neabbiamo una! Ed l che nasce lo stile che, nel mio caso, pren-de forma di volta in volta grazie alla collaborazione con la sty-list Monia Denaro.

    FOTOGRAFIA

    NicolaZucchi

    Dopo il fenomeno Daft Punk nella scena dance ho notato chenegli ultimi anni sono sbocciati un sacco di cloni, che come illeggendario duo francese hanno deciso di apparire in pubbli-co solamente mascherati.Non si sa bene se sia per celare la propria identit o per crea-re un nuovo mito, ma oggi moltissimi dj nascondono il lorovolto con una maschera mentre si esibiscono. ovvio che allafine ci che conta realmente la musica, ma sono certo chequesto anche un fenomeno di marketing che potrebbe aiuta-re giovani dj e produttori ad affascinare il grande pubblicocon la creazione di un nuovo personaggio.Dietro ad un pezzo di gomma, il dubbio che possa celarsi unnerd dellelettronica o un genio una cosa decisamente affa-

    scinante, cool e allavanguardia. Probabilmente lesigenzadi distinguersi dal resto del mondo, di andare oltre unsoprannome o una falsa generalit.Se siete curiosi vi do alcuni nomi, cos che possiate dareunocchiata su internet a questi amanti del ballo in masche-ra: il piu noto ora il Canadese Joel Zimmer, in arte,Deadmou5, caratterizzato da una gigantesca maschera datopo con tanto di led luminosi negli occhi, i nostrani BloodyBeetroots che si esibiscono mascherati da Venom (una sortadi Spyderman cattivo) i Cyberpunkers che indossano duecaschi decisamente futuristici e i Djs from Mars che semplice-mente hanno in testa due cartoni di plastica con disegnatiocchi, naso e bocca. Buona visione.

    EVENTI eMUSICA

    NB_aprile 29-03-2012 10:41 Pagina 17

  • detto tra noi

    18 nb modena

    LucianoCasolari

    COSE LAUTOSTIMA?Lautostima una cosa attiva, un processo, un modo di relazio-narci al mondo e alle persone, ed anche un modo per interpre-tare e dare un significato agli eventi in cui siamo coinvolti. Lanostra autostima qualcosa che filtra gli eventi esterni e attri-buisce un significato ad essi. Questa operazione, inoltre, influen-za a sua volta la nostra autostima. Lautostima un insieme, pio meno armonico, di valutazioni complessive che effettuiamo sunoi stessi e che riguardano diversi ambiti della nostra persona,come ad esempio: bellezza, intelligenza, cultura, posizione socia-le, competenze professionali, potere economico, diritto di essereamati, adeguatezza nel ruolo di moglie, di figlio, di amante, digenitore, eccetera. Nessuno ha unautostima pienamente armoni-ca: in natura sono normali disarmonie. Ad esempio: sono intel-

    ligente masono bruttino, Sono brava nel lavoro, ma meno nelruolo di moglie, e cos via. Esistono almeno due condizioni che destano angoscia e preoccu-pazione in una persona: sentirsi inadeguati in molti ambiti con-temporaneamente e sentirsi inadeguati in quello che si ritieneessere laspetto principale del valore di una persona. Ad esempiouna persona potrebbe dire: cosa conta se sono ricco, ho un bellavoro, sono intelligente, ma non piaccio a nessuna donna che miinteressi? Sentirsi carenti in un aspetto cos importante dellanostra autostima pu togliere significato ai successi e alle confer-me che otteniamo. A questo punto necessario chiedersi: qualisono gli aspetti pi importanti dellautostima? La risposta :dipende, dipende soprattutto dai fattori culturali. Per informazioni: [email protected] Cell. 349/8644454

    PSICOLOGIA

    VaniaFranceschelli

    Settembre 2008: crisi mondiale sui mercati, borse a picco, labanca daffari Lehman Brothers fallisce, il colosso assicurati-vo Aig viene commissariato dalla Fed. La colpa di tutto ci? Ingran parte viene data ai derivati, termine fino allora scono-sciuto dalla grande maggioranza delle persone.Ma in realt cosa sono? Un derivato uno strumento finanzia-rio il cui valore deriva da unaltra variabile, detta sottostan-te. Nella maggior parte dei casi possibili il sottostante di underivato costituito dal prezzo di unattivit finanziariaoppure da un tasso di interesse o di cambio. Si capisce dalladefinizione che tali strumenti sono difficili da capire e daquantificare nel loro valore.Molte migliaia di imprese hanno sottoscritto oserei dire acuor leggero questi contratti presso le banche, pensando diricavarne profitto in primis, di avere delle facilitazioni nella

    pratica di rinnovo del fido o di concessione del mutuo, disbloccare insomma situazioni importanti per il funzionamen-to dellazienda. In realt essendo molto difficile determinarei flussi finanziari degli strumenti derivati, si sono verificatenella maggior parte dei casi ingenti perdite che hanno portatole imprese ad avere grossi problemi finanziari, con conse-guente rientro/revoca da parte degli istituti di credito degliaffidamenti.Sembra chiaro che da tutto ci lunico vero profitto sia statopercepito dalle banche, che hanno applicato commissioniingenti a queste operazioni.Come dice Mr. Warren Buffet, i derivati possono, se non capi-ti, diventare arma di distruzione di massa. Il cliente com-pra qualcosa che non esiste e con dei soldi che a volte non ha.Compra carta e non valore!

    FINANZA &RISPARMIO

    NB_aprile 28-03-2012 9:55 Pagina 18

  • 19nb modena

    RobertaDiazzi

    Con larrivo della primavera la mia arte si sposta in localit di turi-smo dove il sole risplende costantemente. Parliamo della CostaAzzurra, il Principato di Monaco per la precisione, splendida metache ha gi ospitato le mie opere in diverse occasioni. Prima nelConcorso Internazionale dArte Contemporanea GemlucArt chevede come presidente la Principessa Carolina e che ogni anno siripete allinterno dello stupefacente auditorium Ranieri II, succes-sivamente presso la Galleria Artemisia ai piedi del Caff de Parisin concomitanza con il Gran Premio 2011.Questo mese, e precisamente il 12 Aprile 2012, ci sar linaugura-zione della mia personale presso il Centro Culturale Villa diBeausoleil, di propriet del Comune monegasco. Beausoleil unquartiere residenziale che si sviluppa subito sopra ai giardini del

    Casin, ad alto passaggio pedonale.Linvito a partecipare mi giunto proprio dal Comune che da que-stanno ha adibito le splendide sale della Villa a mostre personali,selezionando diversi artisti presenti gi da alcuni anni in esposizio-ne nel Principato.Alcune di queste sale sono delle vere e proprie vetrine situate sullestrade. Il titolo della mia mostra Donne e Motori vedr espostealcune delle mie auto in corsa e le donne del Burlesque accanto adalcuni ritratti sempre femminili. In tutto una quindicina di opere.Un buon motivo per essere presente al Vernissage, e magari goder-si qualche giorno di splendido sole in una delle coste pi suggestivedella terra. Naturalmente voi lettori di Nb siete tutti invitati!www.robertadiazzi.it

    ARTE

    LA MODA NEL RINASCIMENTOGrazie alle due pi famose dame del Rinascimento italiano,Isabella d'Este e Lucrezia Borgia, lItalia del Cinquecento puessere considerata la Regina della moda europea. Le due duches-se ideavano personalmente i modelli per le loro creazioni utiliz-zando le bambole come manichini. Le cronache riportano cheLucrezia inviava a Bari, al figlio Rodrigo, moltissimi regali: non mancava mai di donare gonnelle e biancheria quando invia-va a Bari grossi pacchi di regali per il suo bambino. I libri dispese di Lucrezia, sono pieni di descrizioni di questi doni. Lecamicie finissime ricamate si alternano con i giubboncelli di vel-luto di damasco d'oro, e di damasco cremisi; con le berrette d'orole cinture infioccate di seta e con i giocattoli, soprattutto spadi-

    ne di legno dorate, e stocchetti dal fodero di velluto. AncheIsabella, da Mantova, fu un riferimento per la moda delCinquecento. spendeva enormi cifre per le sue mise e per igioielli, riferimento dell'intero mondo occidentale per lamoda, il galateo, la cosmesi e la bellezza in genere. Persino i rechiedevano ai loro ambasciatori di copiare i vestiti e le gioie diIsabella dei quali, alcuni motivi ornamentali erano disegnati daartisti del calibro di Leonardo. Isabella fu una delle prime a por-tare i caleon(pantaloncini simili ai boxer maschili): appren-diamo che ne fece sfoggio ritrovandosi a gambe all'aria dopo cheil palco sul quale si trovava era miseramente crollato, mentretutte le altre: fecero uno bellissimo vedere, che erano senza cal-zoni; nui per fortuna li avevamo.

    ANTIQUARIATOAugustoBulgarelliElisabettaBarbolini

    NB_aprile 28-03-2012 9:55 Pagina 19

  • detto tra noi

    20 nb modena

    Che belle giornate, sembra di esser gi in primavera! Parliamo del viso, di come prepararlo con cura prima di ricevereil make up.Partiamo dallo scrub. Una volta alla settimana lo si pu scegliereenzimatico (in crema) per le pelli pi delicate, oppure meccani-co (con microgranuli) per le pelli pi spesse ed impure. Con lesfo-liazione si eliminano le cellule morte, la pelle si rinnova e si ossige-na regalando unaspetto levigato.Perch il trucco sia un vero successo dovete idratare al meglio lapelle. La scelta della crema pi adatta dipende dal tipo di pelle cheavete, ma potete scegliere prodotti ricchi di vitamine e minerali che

    aiutano il benessere della pelle. Ogni tanto utile qualche masche-ra specifica.Quando la pelle tonificata e nutrita, non ha bisogno di assorbi-re il fondotinta o la cipria, e il colorito rimane omogeneo e natu-rale. Fare assorbire bene la crema, prima di mettere il fondotinta,che va messo a piccole dosi, non sfregando ma picchiettando coni polpastrelli. La scelta del fondotinda devessere dello stesso tonodella pelle, e oil free, se con pelle grassa, o idratante se pelle conrughe. Ora ne esistono di quelli che regalano un effetto tensoremeraviglioso.Alla prossima e... Buona Pasqua!

    RitaTabacchi

    I TRUCCHIdel TRUCCO

    Nicole CarlottaCastelliClaudiaVaccari

    della primavera ti sveglia dallinverno, e che sederti a leggereallombra di un albero rilassa e libera i pensieri.E impari che lamore fatto di sensazioni delicate, di piccolescintille allo stomaco, e impari che basta chiudere gli occhi,accendere i sensi, leggere una poesia, scrivere su un libro o guar-dare una foto per annullare il tempo e le distanze ed essere conchi ami.E impari ad avere, nel cassetto e nel cuore, sogni piccoli ma pre-ziosi. E impari quanto sia bello e grandioso scoprire una crea-zione di Ofelia, un trench che svela la sua anima sofisticata evince in eleganza e seduzione. Sensuale nel materiale scelto, unosplendido taffet e glamour nel taglio. Assolutamente perfetto. Ein perfetta sintonia con la joie de vivre delle donne innamoratedella vita. Enjoy!

    MODA

    Crescendo impari che la felicit non quella delle grandi cose.La felicit non quella che affannosamente si insegue credendoche lamore sia tutto o niente, non quella delle emozioni fortiche fanno il botto e che esplodono fuori con tuoni spettacola-ri. Crescendo impari che la felicit fatta di cose piccole ma pre-ziose, e impari che il profumo del caff al mattino un piccolorituale di felicit, che bastano le note di una canzone, le sensa-zioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, la poesia deipittori della felicit, che basta il muso del tuo gatto o del tuocane per sentire una felicit lieve.E impari che la felicit fatta di emozioni in punta di piedi, dipiccole esplosioni che in sordina allargano il cuore, che le stelleti possono commuovere e il sole far brillare gli occhi, e impariche un campo di girasoli sa illuminarti il volto, che il profumo

    NB_aprile 28-03-2012 10:02 Pagina 20

  • by Silvia

    PA

    RR

    UC

    CH

    IER

    I

    I saloni

    POLVERINI,un luogo di

    professionalit

    ed accoglienza,

    dove

    sperimentare

    i pi svariati

    servizi, quali

    HAIRLIFTINGECO BOTANIC SPATEC SCULPTURE,PIEGHE PLUS,SERVIZIO SPOSA,TRUCCOPERSONALIZZATO

    Venitea provarela nuovacollezioneprimaveraestate

    Maya

    Via Ippocrate, 45MODENA059.82.12.39

    Via Trieste, 2/BRUBIERA (RE)0522.62.62.85

    NOVITABRASICA HAIR LIFTINGW A V E

    BRASICA HAIR LIFTINGS T R A I G H T

    NO FORMALDEIDE

    NB_aprile 28-03-2012 10:03 Pagina 21

  • eventi

    22 nb modena

    1 - Taglio del nastro con le autorit. 2 -I visitatori affollano lingresso. 3 - Gliavventori fra oggetti da esposizione. Da4 a 8 - Alcuni degli stand di ArtigianaItaliana.

    AARRTTIIGGIIAANNAA IITTAALLIIAANNAA::VVAARRIIEETT MMAADDEE IINN IITTAALLYY IINN MMOOSSTTRRAA

    1

    7 86

    2

    4

    3

    5

    iunta alla quinta edizio-

    ne, Artigiana Italiana si

    confermata ancora una volta

    una manifestazione fieristica

    allinsegna della qualit. La

    grande mostra mercato del

    Made in Italy, in cui scoprire e

    acquistare leccellenza dei tanti

    artigiani, ha costituito una va-

    riegata rassegna, lideale per

    chi ricerca mobili, oggetti, abiti

    o accessori. Novit delledizione

    2012 stata ArtigianaDesign,

    unarea riservata ai professioni-

    sti che uniscono design e arti-

    gianato, con la mostra delle

    opere selezionate al concorso

    designER dedicati ai giovani

    creativi emiliano romagnoli.

    g

    Visualizza tutte le foto dellevento

    Scarica lapplicazionehttp://gettag.mobi

    NB_aprile 29-03-2012 11:00 Pagina 22

  • 23nb modena

    8 e 10 - Lavorazioni artigianali. 9- Numerosi visitatori curiosano trale novit. 11 e 12 - Tanti contattifra espositori e operatori. Da 13 a16 - Alcuni dettagli degli spaziespositivi. 17 - Sedie sospese ad unpadiglione. 18 e 19 - Oggetti pen-sili e abiti di gran moda.

    16 17

    18 19

    9

    8

    10

    1413

    1211

    15

    NB_aprile 29-03-2012 11:00 Pagina 23

  • eventi

    24 nb modena

    omina lavorio, segno di

    eleganza, insieme ai detta-

    gli neri. E poi ci sono i bellissimi

    lampadari che simulano un mazzo

    di rose rovesciato. Colpisce nello

    stile la nuova boutique in via

    Emilia 124 a Modena di Twin-Set

    Simona Barbieri. Il grande store,

    sviluppato su due piani per una

    superficie totale di oltre 200 mq,

    consolida la partnership creativa

    con lo Studio BeltrameGelmetti,

    arricchendo il concept di nuovi

    elementi architettonici, nella con-

    sueta atmosfera di calore e raffi-

    nata semplicit. Anche a livello

    espositivo, in un percorso di stanze

    attigue, il mondo Twin-Set viene

    declinato in una variet di propo-

    ste e linee, dallabbigliamento alla

    calzatura, dalla borsa al bijoux.

    2

    d

    NNUUOOVVAA AAPPEERRTTUURRAA TTWWIINN--SSEETT::IIDDEENNTTIITT EE SSHHOOPPPPIINNGG GGLLAAMMOOUURR

    1

    3 4

    5 6

    8 97

    1 e 2 - Alcuni dei capi allultima modatwin-set nella nuova boutique. 3 - Lavetrina di via Emilia. 4 - Latmosfera siaccende al ritmo. 5 e 6 - Alcuni detta-gli fashion. 7 e 8 - I numerosi visitatoriaffollano la boutique. 9 - Le vincenticollezioni twin-set.

    Visualizza tutte le foto dellevento

    Scarica lapplicazionehttp://gettag.mobi

    NB_aprile 29-03-2012 15:45 Pagina 24

  • PRENOTA OGNI MESE LA TUA CONSULENZA E TRATTAMENTO PERSONALE CON LA VISAGISTA DARPHIN

    Adesso da NOI trovi la DIETA TISANOREICA

    La dieta del le s tarTisanoreica. Scegli tu di essere chi sei.

    Giornate con estetista professionista Ogni mese un esperto tricologo a tua disposizione Intolleranze alimentari con test DNA Analisi della pelle Alimenti speciali Infanzia nuby

    Via S.Marco, 45 41049 Sassuolo (Mo) tel. 0536.803124 www.farmaciasancarlo.net [email protected]

    NB_aprile 28-03-2012 10:06 Pagina 25

  • 26 nb modena

    eventi

    9

    hildrens tour ovvero il

    Salone delle vacanze 0-14

    che trasforma ModenaFiere in

    un vero e proprio punto di riferi-

    mento per le vacanze dei pi pic-

    cini e dei ragazzi. Il Salone delle

    vacanze 0-14 ha concluso la

    nona edizione con un aumento

    dei visitatori rispetto allo scorso

    anno: 33.000 gli ingressi in tre

    giorni. Soddisfazione per lorga-

    nizzazione della kermesse, che

    ha raggiunto lo scopo: focalizza-

    re lattenzione delle famiglie sul

    tema della vacanza a misura di

    bambino e divertire i turisti in

    miniatura!

    c

    CCHHIILLDDRREENNSS TTOOUURR:: DDEEDDIICCAATTOOAAII RRAAGGAAZZZZII GGLLOOBBEETTRROOTTTTEERR

    1

    3 4

    7

    5 6

    8

    1 - Foto di gruppo per la primavera diChildrens tour. 2 e 4 - Giovanissime levesi cimentano in giochi divertenti e didat-tici. 3 - Trampolieri incantano i bambini.5 - Si gioca anche a golf. 6 e 9 - Il truc-cabimbi ha realizzato unopera. 7 - Algaloppo! 8 - Tutti pronti ai blocchi dipartenza.

    2

    Visualizza tutte le foto dellevento

    Scarica lapplicazionehttp://gettag.mobi

    NB_aprile 29-03-2012 11:01 Pagina 26

  • 27nb modena

    15

    10 11

    12 13 14

    16 17

    21

    2019

    18

    Da 10 a 12 - Momenti di socialit in fiera.13 - Bambine decorate si rimirano. 14 e15 - Animatori coinvolgono i piccoli. 16 -Free climbing alla riscossa. 17 - Danzatriciin erba posano per i fotografi. 18 -Palloncini viola colorano latmosfera. 19 -Standisti in costume. Da 20 a 22 - Ancoradivertimento ed esercitazioni pratiche.

    22

    NB_aprile 29-03-2012 11:01 Pagina 27

  • eventi

    28 nb modena

    a appena inaugurato, ma

    gi si candida a diventare

    un must nelle composizioni flo-

    reali. Freenjoy il nuovo nego-

    zio con fiori freschi, piante e arti-

    coli da regalo, disposto su due

    piani, in corso Canalchiaro a

    Modena. Nel negozio possibile

    frequentare anche un laborato-

    rio per creazioni di allestimenti e

    composizioni floreali. Freenjoy

    anche ufficio di progettazione

    e organizzazione di eventi e

    matrimoni.

    hHHAA IINNAAUUGGUURRAATTOO FFRREEEENNJJOOYY

    1

    3 4

    1 - Una composizione floreale firmataFreenjoy. 2 - Chiara e Jerome. 3 e 4 - Cisi diverte al momento dellinaugurazio-ne. Da 5 a 9 - Le pubbliche relazioni con-tinuano. 10 - Giorgia Gozzi in rappresen-tanza di NB. 11 e 12 - In tanti hannoaffollato il negozio per ammirare lesplendide composizioni floreali.

    2

    Visualizza tutte le foto dellevento

    Scarica lapplicazionehttp://gettag.mobi

    5 6

    8 9

    10 11 12

    7

    NB_aprile 29-03-2012 11:06 Pagina 28

  • scopri le nostre offerte su facebook

    Via P. Rizzotto, 70 - Modena tel.: 059 354050 - [email protected]

    ORARI APERTURA:dal Marted al Venerd dalle 08.00 alle 19.00

    Sabato dalle 08.00 alle 13.00chiuso il luned

    www.esteticabetty.com

    Per essere bella le mancava solo

    un difetto

    Karl Kraus

    Noi siamo diversi dagli altrivieni a scoprire la differenzaNoi siamo diversi dagli altrivieni a scoprire la differenza

    www.esteticabetty.com

    NB_aprile 29-03-2012 11:08 Pagina 29

  • eventi

    30 nb modena

    ra le pi importanti case vinico-

    le italiane, Donelli Vini ha par-

    tecipato alla 46 edizione del Vini-

    taly, il Salone Internazionale dei Vini

    e dei Distillati, al quartiere fieristico

    di Verona. Lazienda ha presentato

    le eccellenze della propria produzio-

    ne: i vini frizzanti e spumanti friz-

    zanti firmati Donelli Vini e Antica

    Cantina Gavioli. In degustazione i

    vini sono stati abbinati ad elaborati

    stuzzichini in partnership con presti-

    giose realt alimentari locali come

    Bio Hombre e Toschi.

    tDDOONNEELLLLII VVIINNII AA VVIINNIITTAALLYY

    1 - Enzo Ferrari Jr. (a destra) e gli amici.2 - Da destra Stefano Toschi, GuidoMalagoli (La Modenese), Ugu (Bartenderdi Toschi), Alberto Giacobazzi eDomenico Malara. 3 - La mitica FerrariT4 di Gilles Villeneuve (1979) in esposizio-ne allo stand Donelli. 4 - CarlottaBarbieri ed Eleonora Neri posano davan-ti alla Ferrari T4 di Gilles Villeneuve. 5 -Clienti e amici in visita allo stand Donelli,dove hanno potuto assaggiare le crea-zioni nate dall'abbinamento dei prodottiToschi ed i migliori spumanti Donelli. 6 -Un particolare dello stand Donelli. 7 -Angela Giacobazzi, Dace Krasovska eGuido Malagoli intrattengono i clienti diDonelli Vini. 8 - Alberto Zanotti (al cen-tro) e gli amici. 9 - Salvatore Interdonatoe un'amica.

    Visualizza tutte le foto dellevento

    Scarica lapplicazionehttp://gettag.mobi

    1

    3 4

    7

    5

    8

    2

    6

    9

    NB_aprile 29-03-2012 11:11 Pagina 30

  • NB_aprile 28-03-2012 10:29 Pagina 31

  • eventi

    32 nb modena

    9

    oderno, solare, perfetto.

    Il Museo Casa Natale di

    Enzo Ferrari a Modena ha ufficial-

    mente aperto i battenti.

    Linaugurazione del 10 marzo scor-

    so, sotto un bel sole primaverile,

    avvenuta alla presenza di 1700 invi-

    tati e del ministro del Turismo Piero

    Gnudi. Cerano anche Lapo Elkann

    e il figlio di Enzo, Piero Ferrari.

    Assente Luca Cordero di Monteze-

    molo. Il Museo ha preso il via alla

    grande: sotto il cofano giallo uno

    showroom di automobili depoca in

    prestito dalle pi belle collezioni

    private. Nella casa in cui nacque il

    Drake, invece, i suoi occhiali e lim-

    mancabile firma viola la fanno da

    padroni. Il resto storia. Documen-

    tata dalle bellissime fotografie mes-

    se a disposizione dal servizio comu-

    nicazione del Comune di Modena e

    disponibili sul profilo Facebook

    Citt di Modena.

    m

    MMUUSSEEOO FFEERRRRAARRII::UUNNOONNDDAA GGIIAALLLLAA DDII PPAASSSSIIOONNEE

    1

    3 4

    5

    8

    61 - Le autorit allingresso del MEF. 2 -Unaccanita sostenitrice in un look totalFerrari. 3 - Piccoli fans Ferrari reggono ilnastro inaugurale. 4 - Linterno delmuseo. Da 5 a 9 - Tanti curiosi e appas-sionati ammirano gli spazi e le stupendeautomobili.

    2

    Visualizza tutte le foto dellevento

    Scarica lapplicazionehttp://gettag.mobi

    7

    NB_aprile 29-03-2012 11:14 Pagina 32

  • 33nb modena

    10, 11 e 17 - La folla oceanica atten-de di entrare al Museo. 12, 13 e 16 -Alcuni primi piani dellinaugurazionee della struttura. 14, 15 e 18 -Ragazzi osservano il Museo incuriosi-ti. 19 e 20 - Dettagli del momentoinaugurale. 21 - Lo sportivo AndreaLucchetta. 22 - Alcuni protagonistidel Museo. 19 20

    21 22

    11

    10

    13

    1716

    15

    12

    14

    18

    NB_aprile 29-03-2012 11:14 Pagina 33

  • eventi

    34 nb modena

    ono sempre allinsegna di

    esclusivit, eleganza e raf-

    finatezza le serate del Market

    Calle 9, un locale capace di pro-

    porre unatmosfera fashion nel

    cuore del centro storico di

    Modena. Tra i fattori di attrattiva

    che distinguono il Market Calle

    9, la cucina e la genuinit degli

    ingredienti utilizzati, frutto di

    una ricerca condotta nel tempo e

    portata avanti con amore e pas-

    sione. E sono memorabili anche

    le serate che hanno per protago-

    nista la pizza: il locale ne propo-

    ne di svariate e sfiziose.

    s

    MMAARRKKEETT CCAALLLLEE 99::EELLEEGGAANNZZAA EE RRAAFFFFIINNAATTEEZZZZAA

    1 - Linconfondibile marchio del locale. 2- Lambiente si anima di musica. 3 -Linterno sofisticato. Da 4 a 6 - Avventorisi cimentano in una degustazione. 7 - Ildj allopera. 8 - Allegre ragazze si diver-tono al tavolo. 9 e 10 - La selezionevariegata e... cin cin!

    1

    23

    4

    5 6

    7 8

    Visualizza tutte le foto dellevento

    Scarica lapplicazionehttp://gettag.mobi

    9

    10

    NB_aprile 28-03-2012 10:13 Pagina 34

  • K+S - Pagina Istituzionale - 210x297 - Esecutivo.indd 1 25/02/2012 16:56

  • eventi

    36 nb modena

    catti che riguardano il

    viaggio, inteso come stile

    di vita e non come regola. una

    mostra anticonvenzionale e

    potentissima quella che si

    tenuta alla fine di marzo al Caff

    Concerto. Le opere sono della

    fotografa di moda carpigiana

    Elena Lasagni. Il mood al

    quale la giovane artista si ispi-

    rata quello del viaggio: dalle

    immagini di una donna che cerca

    di adattarsi alla vita che le spetta

    deriva il nome dellesposizione,

    Impronte senza confini. Una

    partenza infinita dove lo scorre-

    re del tempo fa da sfondo ad un

    posto nellanima. Unavventura

    senza confini geografici in cui il

    passato incontra il presente.

    Hanno collaborato al progetto

    Monia Denaro in qualit di styl-

    list, Ale Dakini come truccatrice

    e il videografo Luca Fabbri

    s

    EELLEENNAA LLAASSAAGGNNII,,LLAA FFOORRZZAA DDEELL VVIIAAGGGGIIOO

    1

    3 4

    1 - La locandina dellevento al CaffConcerto. 2 - La protagonista: ElenaLasagni 3, 4 e 5 - I tanti visitatori dellospazio espositivo. 6 - Uno scatto in evi-denza. 7 e 8 - Le pubbliche relazioni allamostra. 9, 10 e 11 - Elena in compagniadegli amici.

    2

    Visualizza tutte le foto dellevento

    Scarica lapplicazionehttp://gettag.mobi

    5 6

    7 8

    9 10 11

    NB_aprile 28-03-2012 10:36 Pagina 36

  • Studio Dentistico Dott. Galassini Giovanni

    P.zza della Repubblica n. 16 - Via Vittorio Veneto n. 20 - Formigine (MO)

    Tel. e Fax 059 556031 - Cell. 331 4779025

    E-mail: [email protected] - www.dentistagalassini.it

    S t u d i o D e n t i s t i c oD o t t . G a l a s s i n i G i o v a n n i

    La bellezza del sorriso compie 30 anni

    Nei prossimi numeri di NB lo Studio Galassini vi parler della cura dei bambini e dellestetica del sorriso

    Esperienza competenza innovazioneEsperienza competenza innovazionein 30 anni di attivitin 30 anni di attivit

    Esperienza. Titolare dello Studio il Dott. GalassiniGiovanni, che ha iniziato l'attivit da oltre 30 anni, nelFebbraio del 1980. Dalla prima sede di Via Marconi aFormigine, ha fatto seguito, nel 1994, il trasferimentonell'attuale pi ampia e prestigiosa Piazza della Repub-blica n. 16, nel centro storico di Formigine.Competenza. Per meglio soddisfare le esigenze deipazienti, lo studio si avvale di un team di validi ed esperticollaboratori, in modo da garantire un servizio specialisticonei diversi settori dell'odontoiatria:- cura dei bambini, con programmi di prevenzione perio-dica e trattamenti ortodontici;- trattamenti estetici, con lutilizzo di faccette in ceramica,corone metal-free e tecniche di sbiancamento dentale;

    - programmi di igiene orale, con richiami periodici esedute programmate;- terapia implantologica, con progettazioni protesiche ecarico immediato.Innovazione. Lo Studio dotato di attrezzature tecnicheall'avanguardia, costantemente aggiornate, ed statocreato nel totale rispetto delle esigenze del paziente edi tutte le pi moderne normative vigenti igienico-sanitarie, in regola con molte delle future specifichesanitarie.Un'ulteriore evoluzione stata l'apertura di un secondostudio in Via Vittorio Veneto n. 20, a 50 mt. da quelloattuale, che da Aprile 2008 dedicato alla sola ChirurgiaImplantare.Il Futuro e la continuit sono rappresentate dalla presenzadella figlia del Dott. Galassini, Federica, laureata nel 2010in Odontoiatria presso l'Universit degli Studi di Modena.

    NB_aprile 28-03-2012 10:37 Pagina 37

  • NB_aprile 28-03-2012 10:59 Pagina 38

  • NB_aprile 28-03-2012 11:05 Pagina 39

  • incontri

    40 nb modena

    Carpi su Rai Uno conDORANDO PIETRI

    Ha tenuto milioni di spettatori

    incollati alla tv la fiction girata

    alla Corte dei Pio sul maratoneta

    NB_aprile 28-03-2012 13:31 Pagina 40

  • 41nb modena

    di Serena Arbizzi

    stato necessario aspettare pi del previsto, ma la

    fiction su Dorando Pietri, Il sogno del marato-

    neta, girata a Carpi, ha calamitato lattenzione

    di milioni di spettatori. La miniserie ha raccontato la vita

    del campione dello sport, non per avere vinto, bens per

    avere perso, accasciandosi proprio sul traguardo della

    maratona di Londra, ad un passo dalla vittoria. La fiction,

    prodotta dalla Casanova Multimedia di Luca Barbareschi,

    ha visto nei panni del mitico maratoneta Luigi Lo Cascio e

    ha narrato lepica impresa di Pietri che dalla piccola Carpi

    partecipa alle Olimpiadi di Londra del 1908. La notizia

    della messa in onda della fiction ha catturato lattenzione

    anche di almeno 110 carpigiani che sono stati coinvolti in

    prima persona come comparsa nei due giorni di riprese,

    nellagosto 2010, accanto ai protagonisti Laura Chiatti e

    Luigi Lo Cascio. E molti di pi sono stati i concittadini che

    hanno collaborato con la casa di produzione Casanova

    Multimedia di Luca Barbareschi per la documentazione, il

    casting, la preparazione dei set ambientati in piazza

    Martiri. Sono stato molto contento di avere preso parte

    alla fiction e non vedevo lora di rivedermi dice emozio-

    nato Vanni Fregni, nei panni di Dorandino. Entusiasta

    anche la 26enne Elisa Baccarini che ha interpretato una

    dama borghese: Ho fatto il provino e mi hanno preso per

    entrambi i giorni. spiega Elisa Per me stata unocca-

    sione bellissima perch alluniversit ho studiato cinema e,

    oltre alla recitazione, la parte emozionante stata vedere

    la struttura del set dietro le quinte. Hanno apprezzato

    lesperienza di recitazione anche larchitetto Lucio

    Reggiani, nella fiction con i panni di un popolano e il geo-

    metra Andrea Muzzarelli, anchegli popolano. E cos, Il

    sogno del maratoneta ha raccolto consensi e critiche, ma

    di una cosa si pu essere certi: nella mente di queste com-

    parse rimarr sempre impresso.

    Il sogno del maratoneta: trama della fiction

    La miniserie diretta da Leone Pompucci si apre nel 1905 a

    Carpi, dove Dorando, figlio di contadini con la passione per

    la corsa, inizia a correre allenato dal fratello Ulpiano, e si

    dipana dapprima nella campagna emiliana attraverso le

    prime vittorie e alcune sfortunate vicende sentimentali di

    Dorando. Ma lepisodio centrale della vita di Pietri resta,

    come noto, la sfortunata olimpiade londinese. Prima la grande gioia per essere stato selezionato poi la rabbia e la

    delusione per quella vittoria scippata. Dorando non vuole pi correre ma un giorno gli arriva una proposta a cui non

    pu dire di no: sfidare negli Stati Uniti il vincitore della maratona olimpica, colui che gli ha sottratto il titolo.

    Quindi la trasferta e la rivincita contro chi lo aveva beffato a Londra, ed infine il ritorno in Patria dalla moglie che,

    trascurata per troppo tempo, si consolata con un altro uomo.

    1 - Il protagonista Luigi Lo Cascio. 2 e 4 - Alcune compar-se. 3 - Elisa Baccarini. 5 - Vanni Fregni. 6 - AndreaMuzzarelli. 7 - Lo Cascio e Laura Chiatti.

    1

    2

    3 4 5

    6

    7

    NB_aprile 28-03-2012 13:31 Pagina 41

  • incontri

    42 nb modena

    Ecco lo stile personale di

    Roberto Ingrami

    ORONERO Made in Modena

    NB_aprile 29-03-2012 11:17 Pagina 42

  • 43nb modena

    di Sara Zuccoli

    uce personal-

    mente i vestiti che

    vende. Li pensa uno a

    uno secondo lestro del momento e secondo la

    forma che gli suggerisce la stoffa. Lavora in quello che

    doveva essere un garage e invece adesso un atelier orien-

    taleggiante con un soffitto di oro zecchino a mosaico. E poi

    serve il t nel suo negozio, fa sfilate con sculture, mette in

    mostra le borse su vecchie cassette. stilista per mestiere e

    uomo che sa stupire per indole: NB questo mese incontra

    Roberto Ingrami, artista delle stoffe. Lo trovate tutti i giorni

    nel suo laboratorio in via D Correggi, Oronero. Fuori

    dalle rotte tradizionali del commercio, ma nel

    cuore della vera moda Made in Modena.

    Riconoscerete la sua boutique anche se non

    ha linsegna: un calco turchese e dora-

    to riproduce il suo volto.

    c

    Foto Famu

    NB_aprile 29-03-2012 11:17 Pagina 43

  • incontri

    44 nb modena

    Ingrami, da dove comincia la sua storia?

    Per 26 anni ho lavorato come commesso in molti

    negozi di alta moda, tra cui anche quello di Armani, tra

    Milano, Monza e Verona. Fino a 7 anni fa mi occupavo

    di una boutique a Monza in cui si vendevano abiti, ma

    anche fiori e profumi. Poi anche per motivi familiari ho

    deciso di ritornare a Modena, dove sono nato. Ho invia-

    to molti curriculum, ma nonostante lesperienza non ho

    trovato molti riscontri.

    E allora hai deciso di metterti in proprio.

    Grazie ai miei familiari ho avuto la possibilit di ria-

    dattare un garage. Mio fratello, artista ed esperto in

    materiali, ha creato il soffitto in oro zecchino e a mano

    ne ha fatto un mosaico. E cos, allinizio di settembre

    del 2005, ho aperto questo negozio.

    Che in realt pi di un negozio.

    Mi sempre piaciuto capovolgere le cose, cambiare

    prospettiva. Vorrei che questo atelier fosse anche un

    punto di incontro, un luogo in cui ritrovarsi e in cui pas-

    sare anche solo per un consiglio. Tempo fa ho ad esem-

    pio organizzato un t pomeridiano da distribuire ai

    presenti, con biscotti fatti in casa da unamica. La gente

    ha voglia di essere coinvolta.

    Qual la filosofia di Oronero?

    Allinizio creavo abiti a partire da pezzi vintage, strap-

    pavo le fodere, cambiavo i bottoni. Quando ho visto

    che questo genere piaceva e che i clienti mi venivano a

    cercare per richiedere qualcosa di nuovo e di creativo,

    ho cominciato a produrre collezioni personali. Ho rivisi-

    tato anche il concetto dellabito da sposa. Il tutto con

    un imperativo: avere prezzi accessibili. Voglio unire il

    nuovo allaccessibilit economica.

    La bella creativit e il bel pezzo di design non servono a

    nulla se restano cose esclusive che nessuno pu comprare.

    Oggi vengono qui clienti da Bologna, da Parma, da

    Reggio. Vedo che questo stile piace. Scelgo tessuti elastici

    e creo modelli sempre diversi. Voglio divertirmi e far

    divertire.

    Mi

    semp

    re

    piaciu

    to

    capov

    olgere

    le cos

    e, cam

    biare

    prospe

    ttiva

    NB_aprile 28-03-2012 11:08 Pagina 44

  • Lambrusco di SorbaraLambrusco Salamino di Santa Croce

    Lambrusco Grasparossa di CastelvetroLambrusco di Modena

    Aziende consorziate

    CHIARLI [email protected] -www.chiarli.it

    CANTINA DI S. [email protected] www.cantinasantacroce.it

    CANTINASOC. LIMIDI SOLIERA E [email protected]

    CANTINA [email protected] www.cantinasettecani.it

    CANTINA DI [email protected] - www.cantinasorbara.it

    CANTINA SOC. DI [email protected] www.cantinasocialecarpi.it

    CAVICCHIOLI U. & FIGLI [email protected] www.cavicchioli.it

    CANTINA SOC. FORMIGINE [email protected] www.lambruscodoc.it

    CANTINE RIUNITE & CIV - Stab. di [email protected] www.riunite.it

    C.A.V.I.R.O.- Stab. di Savignano s. P. (MO)[email protected] www.caviro.it

    CANTINA SOC. MASONE-CAMPOGALLIANOStab. di Campogalliano (MO)[email protected]o.com

    MODENA, IL TERRITORIO DEI LAMBRUSCHI DOP

    www.enzop

    ancaldi.it

    NB_aprile 28-03-2012 11:12 Pagina 45

  • incontri

    46 nb modena

    La Prima Pagina di una nuova editoria

    iovane, nuovo, fresco di stampa, tutto a

    colori. Questo mese NB esplora il settore

    delleditoria modenese. E lo fa insieme a

    Prima Pagina, il nuovo quotidiano che dal

    25 febbraio scorso nelle edicole di Mo-

    dena, Reggio Emilia e relative province. Si tratta di un pro-

    getto portato avanti da giovani giornalisti - basti pensare

    che let media della redazione inferiore ai 35 anni -,

    nuovo e fresco perch voluto e sognato dai suoi stessi

    creatori. La dimostrazione vivente, insomma, di come

    g anche nelleditoria come in ogni settore imprenditorialemoderno possano nascere grandi idee e, perch no, bellevittorie. Prima Pagina esce tutti i giorni, interamente acolori. A Modena perch il progetto condiviso anche su

    Reggio Emilia il presidente della cooperativa editoriale

    che lo realizza Stefano Caselli. Giuseppe Leonelli capo

    della redazione di Modena. NB ha chiacchierato con

    entrambi: ne uscita una conversazione a tutto tondo sul

    progetto, sulleditoria, sul diventare imprenditori di s

    stessi e sul modo con il quale, oggi, si fa opinione.

    NB_aprile 29-03-2012 11:21 Pagina 46

  • 47nb modena

    Prima Pagina: tre modi per definirla.

    STEFANO: Colorata, impegnativa e ...Prima.

    GIUSEPPE: Difficile non essere retorici sul breve. Direi un giornale libero, legato al ter-

    ritorio e aperto a tutti.

    La redazione molto giovane. Quanto incide il fattore et sul risultato finale?

    S: In una fase di startup come quella attuale incide molto. Servono energie, idee fresche

    ed esuberanza. Ma anche competenza e voglia di imparare giorno dopo giorno. Una

    redazione giovane ma allo stesso tempo gi matura. Poi dobbiamo chiarire il concetto di

    giovent: io mi sento un ragazzino di 42 anni. E non sono il pi vecchio.

    G: Il fattore generazionale sicuramente importante per cogliere meglio dinamiche

    nuove e cambiamenti nella societ. Quello che conta per la qualit delle persone. Con

    let si matura esperienza, ma si pu essere bravi a 30 anni e scarsi a 70. E viceversa. Nella

    nostra redazione pi che giovani giornalisti ci sono bravi giornalisti.

    Il gruppo di redattori composto in prevalenza da uomini. Il giornalismo un

    mestiere al maschile?

    S: Cera una donna, scappata prima di iniziare... Scherzi a parte, ma la fuga docu-

    mentata, il giornalismo non un mestiere. nella catena del Dna e non dipende dai cro-

    mosomi X o Y. Diciamo che la selezione naturale ha operato questa scelta a Modena,

    mentre a Reggio c una sostanziale parit. Noi, per, abbiamo molte collaboratrici vali-

    de, delle quali non faccio i nomi per rispetto. Sapete, le donne arrossiscono pi in fretta

    degli uomini....

    G: E vero, quello del giornalismo un mondo maschilista, come purtroppo ancora tanti

    altri. Detto questo non affatto un mestiere maschile, anzi. Per quello che riguarda

    Prima Pagina la prevalenza di uomini a Modena casuale. Lo dimostra il fatto che nella

    redazione di Reggio il rapporto contrario.

    di Redazione

    NB_aprile 29-03-2012 11:21 Pagina 47

  • mod

    ena trends

    ALIMENTAZIONE

    Si allo zucchero ai bambini

    Di che colore mangi?

    CORPO e BENESSERE

    La dieta Dukan

    STILI DI VITA

    Pietre ornamentali

    VIAGGI

    Oceano Indiano

    LE RUBRICHE

    Medicina e chirurgia estetica

    SCELTI PER VOI:

    i film, libri e cd del mese

    CASA trends

    NB_aprile 28-03-2012 11:33 Pagina 49

  • incontri

    48 nb modena

    Quanto conta, secondo voi, liniziativa personale nel

    mondo dellimprenditoria di oggi?

    S: Ci siamo inventati un nuovo editore, noi stessi. Direi

    che conta abbastanza. Poi un giornale (tele, radio e quoti-

    diano che sia) lo fai con liniziativa personale, con le idee.

    G: Nonostante mille ostacoli, liniziativa personale

    determinante. Nonostante tutto, mi sento comunque pi

    giornalista che imprenditore.

    Che riscontro avete avuto, finora, dai lettori di

    Prima Pagina?

    S: Molti complimenti e anche alcune critiche, questo

    scontato. Come la domanda. Parliamo invece di quello che

    non abbiamo avuto. Ci mancano ancora un po di attesta-

    ti di stima, non il consenso, per carit, da parte di molte

    persone che

    spesso parlano

    di crisi e di

    lavoro che si

    perde perch

    lo devono fa-

    re. Ma non

    hanno ancora

    detto nulla,

    anche perso-

    nalmente, a chi ha avuto il coraggio di mettersi in gioco in

    prima persona. Chiacchiere e distintivo, a volte vero che

    alcuni sono solo quello. Tante persone, invece, ci cercano.

    Parlano con noi e offrono spunti per approfondimenti

    sulla realt che cerchiamo di descrivere e scoprire giorno

    dopo giorno.

    G: Non semplice avere la percezione esatta di come le

    persone giudichino il tuo lavoro. La sensazione, al di l

    delle ovvie telefonate di complimenti pi o meno sinceri,

    che il giornale piaccia. Piace la ricerca di approfondimento

    sui temi della politica cittadina, piace lattenzione alle

    notizie dei singoli Comuni della provincia e piace lo sport.

    Detto questo, il gradimento deve tradursi anche nelle scel-

    te in edicola.

    A Modena il livello della competizione tra i quotidiani

    locali alto, ma credo che Prima Pagina abbia tutte le

    caratteristiche per poter diventare il giornale di riferimen-

    to di una larga fetta di modenesi.

    La copia pi bella di Prima Pagina in questi primi

    mesi di diffusione?

    S: Rispondo alla modenese illustre: la prossima. Punto.

    G: Dovrei rispondere come Stefano, ma dico la prima.

    Nonostante la partenza veloce, il 25 febbraio in edicola

    abbiamo portato un giornale di buona qualit.

    A che ora finisce di lavorare un giornalista?

    S: Purtroppo, o per fortuna, mai. Purtroppo per la fami-

    glia, che subisce e accusa i colpi. E il giornalista parte

    della sua famiglia. Per fortuna sul versante egoistico e pro-

    fessionale. Non fai il giornalista, lo sei. Quando inizi a

    guardare lorologio vuol dire che cambiato qualcosa. Poi,

    logicamente, non siamo dei robot. Ogni tanto si mangia, si

    dorme... Ma alla domanda: che mestiere fai? Con certezza

    posso rispondere: sono un giornalista. Per ora. Domani

    un altro giorno... Ci sto mettendo un po di cinema in que-

    ste risposte, eh? Facciamo un concorso: indovina i film

    nascosti nellintervista e vinci un abbonamento a Prima

    Pagina. Aut. Min. Rich., oppure il tuo editore finisce nei

    guai. Beppe, tu vai di letteratura. Non di musica perch

    Leonelli Vasco-dipendente.

    G: Per quello che mi riguarda dopo le 23, almeno nellul-

    timo mese. In compenso si inizia la mattina tardi. Una volta

    a casa cerco di pensare solo alla famiglia, con la quale

    facendo questo mestiere si sempre un po in debito.

    Mentre la gente corre a casa davanti alle televisioni in

    redazione appena iniziata la seconda met della giorna-

    ta. Citazione fatta.

    Nonostante i ritmi intensi, rifareste la scelta di parti-

    re con questo progetto?

    S: Mia madre mi ha rotto le scatole fin da quando ero pic-

    colo con il mito di Ulisse. Crescendo ho scoperto un aspet-

    to singolare di questo signor Nessuno. Quando dopo 20

    anni torna a casa, al primo risveglio va al porto a guardare

    le navi che partono. Il nostro progetto unavventura, che

    ha la volont di crescere e di proseguire. La scelta fatta.

    E a differenza di Ulisse labbiamo fatta insieme. Perch

    ripartire? Siamo gi in viaggio.

    G: Mi piacerebbe continuare a pensare al lavoro come alla

    cosa che desidero fare. Per questo motivo rifarei tutto altre

    dieci, cento volte. Chiss, magari tra ventanni, vittima

    della disillusione, non risponderei pi cos. Spero di no.

    Mentre la gentecorre a casa davantialle televisioni inredazione appenainiziata la secondamet della giornata.

    Non fai il giornalista, lo sei.

    -Stefano-

    NB_aprile 29-03-2012 11:22 Pagina 48

  • alimentazione

    50 nb modena

    Ecco lintervento del professor Bier

    in occasione della chiusura del terzo master

    in Scienze dellalimentazione

    on chiamatelo demone. Non lo zucchero

    che ci fa ingrassare: la colpa tutta delle

    nostra cattive abitudini alimentari. Un po di

    zucchero cosa buona e giusta anche per i

    bambini. Parola controcorrente, sintende di Dennis M.

    Bier, pediatra americano che difende una dieta in cui sia

    presente, nelle misure corrette, anche lo

    zucchero. Il professore intervenuto su

    questo tema con una lectio magistralis a

    Torino nel corso della cerimonia conclusiva

    del terzo master in Scienza e tecnologia

    dell'alimentazione e nutrizione umana

    dedicato a Michele Ferrero. Uno che di ali-

    mentazione corretta e bilanciata ha fatto la

    propria bandiera. Nel corso della cerimonia

    sono stati assegnati i diplomi e le borse di stu-

    dio ai 12 studenti migliori.

    Lesperto controcorrente:s allo zucchero

    ai bambini

    Di Dennis M. Bier

    docente di Pediatria

    al Baylor College of Medicine

    in Texas e direttore dellAgricultural

    Research Service dellUnited States

    Department of Agriculture

    n

    NB_aprile 29-03-2012 11:26 Pagina 50

  • 51nb modena

    La lectio magistralis che ha catalizzato latten-

    zione di tutti stata quella del professor Bier,

    docente di pediatria al 'Baylor College of

    Medicine' in Texas e direttore del 'Agricultural

    Research Service' dello United States Depart-

    ment of Agriculture. Il titolo del suo interven-

    to ha aperto da subito il dibattito: Zucchero:

    la visione politicamente scorretta di un pedia-

    tra. Secondo Bier infatti lo zucchero stato

    considerato un alimento pericoloso per alme-

    no un secolo. Ma difficile da capire, dal

    punto di vista evolutivo, perch i neonati na-

    scono con i recettori del gusto quasi esclusiva-

    mente specializzati per il dolce e - prosegue - il

    cervello preferisce proprio il glucosio come

    fonte di energia. Bier inoltre avverte che i

    messaggi di sanit pubblica sull'alimentazione

    dovrebbero essere diretti verso un equilibrio

    energetico, che non deve escludere a priori

    alcune categorie di prodotti alimentari come

    fonte di calorie, ma - sottolinea - valutare

    attentamente l'apporto di ogni singolo pro-

    dotto nella dieta. Insomma, toccateci tutto

    ma non lo zucchero. Quello che bisogna cor-

    reggere, in una persona che ingrassa, sono le

    cattive abitudini alimentari, fonte di un modo sregolato di

    assumere le calorie giornaliere. Un po di sapore dolce in

    bocca non guasta, e anzi, porta nellorganismo qualcosa di

    cui altrimenti si sentirebbe la mancanza.

    Pubbliredazionale

    Giovani specialisti con conoscenze scientifiche in campo tecnologico,

    medico biologico e chimico che potranno inserirsi nel sistema produt-

    tivo di aziende alimentari, laboratori di ricerca e sviluppo o in societ

    di consulenza. Ecco il profilo-tipo del laureato in Scienza e tecnologia

    dellalimentazione e nutrizione umana, un corso che luniversit di

    Torino ha scelto di dedicare a Michele Ferrero, simbolo della ricerca in

    tema di alimentazione corretta. Secondo il direttore del corso, Vin-

    cenzo Gerbi, il Master si pone lobiettivo di fare alta formazione per

    studenti che provengono da vari corsi di laurea specialistica. Si parte

    dalla conoscenza degli alimenti fino a notazioni chimiche sulla nutri-

    zione umana.

    MASTER FERRERO:una garanzia

    NB_aprile 29-03-2012 11:26 Pagina 51

  • 52 nb modena

    alimentazione

    a vista il primo dei sensi con cui ci approc-

    ciamo a un cibo e il colore assume un ruolo

    fondamentale nellapprezzamento e nella

    scelta degli alimenti. Il colore ci mostra lo

    stato di maturazione di un frutto o il grado di fre-

    schezza della carne e ci indica se un alimento com-

    mestibile o meno. Lalterazione del colore un

    aspetto fondamentale per la nostra comprensione

    degli stadi di lavorazione o di invecchiamento di un

    alimento. Nel valutare i cibi, iniziamo con il giudica-

    re ci che vediamo, vale a dire la forma, la texture e

    il colore, e solo dopo procediamo con lesplorazione

    degli altri sensi come lolfatto, il

    tatto ed ovviamente il

    gusto. Per questo pecu-

    liarit di un corretto

    programma diete-

    tico la presenza

    di piatti multico-

    lore. Se, infatti, ci

    si trova davanti

    una portata vario-

    pinta, lumore sin-

    nalza e lalimentazio-

    ne corretta non pi

    vista come una privazione.

    l

    Viaggio nelle diverse tonalit

    dei cibi e nellimportanza

    rivestita dal loro accostamento

    nellalimentazione quotidianaAntidepressivo e stimolante per il metabolismo,

    il colore della forza per eccellenza e viene usato

    contro molti disturbi dellapparato respiratorio.

    Pomodoro, fragola, prugna, ciliegia, peperone

    rosso, cocomero, mela rossa, arance rosse, angu-

    ria, barbabietola, ribes, peperoncino, ravanelli. La

    frutta e la verdura rossa sono ricche di licopene e

    di antocianine che prevengono le malattie cardio-

    vascolari, limitano lo sviluppo di tumori, stimola-

    no le difese immunitarie ed i processi di guarigio-

    ne della pelle. Il rosso riattiva tutte le funzioni del-

    l'ultimo tratto dell'intestino facilitando l'elimina-

    zione delle scorie e porta una ventata di energia

    alle ghiandole surrenali e al sistema nervoso auto-

    nomo.

    Risultato: nell'organismo entra in circolo una

    maggiore quantit di noradrenalina, sostanza che

    fa lavorare meglio e pi in fretta le cellule adipo-

    se, e quindi ha un'azione dimagrante, il licopene

    e antocianine, facilitano inoltre il drenaggio dei

    liquidi e la circolazione vascolare. Per questo i cibi

    rossi accelerano il sistema linfatico, la seconda via

    d'uscita delle scorie, dopo l'intestino. Tuttavia,

    meglio non abusare dei pomodori, alimen-

    ti acidi, ma alternarli ad altri ortaggi rossi,

    soprattutto nelle insalate estive. La classica

    insalata caprese (che abbina mozzarella e

    pomodoro) un abbinamento di alimenti

    acidi: non lideale per il buon equilibrio

    intestinale.

    rosso

    di che

    mangi?COLORE

    NB_aprile 29-03-2012 11:30 Pagina 52

  • 53nb modena

    di Serena Arbizzi

    arancioGli alimenti giallo-arancio (limoni, pompelmi, arance, peperoni, melone, ananas, pru-

    gna gialla, banana, oli vegetali, mais, zucca, albicocca e pesca) sono pi ricchi di vita-

    mina C che rafforza le difese del sistema immunitario e ha un effetto depurativo su

    tutto lorganismo. Contengono inoltre carotene che protegge le cellule dallinvecchia-

    mento. Secondo la cromoterapia, il giallo favorisce la concentrazione, la creativit e la

    digestione. Molti nutrizionisti consigliano di bere al mattino, a digiuno, un bicchiere

    dacqua tiepida con una spremuta di limone.

    Il verde il colore dellequilibrio

    energetico, calmante disintossicante e persino

    antinfluenzale e gli alimenti di questa nuance

    regolano il metabolismo dei grassi e degli zuccheri.

    Tutte le verdure e gli ortaggi di colore verde e

    legumi come piselli, fave, kiwi, spinaci, broccoli,

    asparagi, cetrioli, basilico, carciofi, prezzemolo,

    insalata verde, zucchine, sono ricchi di clorofilla,

    magnesio, selenio, carotenoidi, luteina, polifenoli e

    vitamina C che favoriscono il buon

    funzionamento del sistema vascolare e la

    conduzione degli impulsi nervosi.

    verde

    violaI cibi blu- viola, come melanzane, broc-

    coli, cavoletti, frutti di bosco, uva

    nera, radicchio, fichi, prugne, contengo-

    no le antocianine che contribuiscono a

    migliorare e proteggere la vista, la struttura

    dei piccoli vasi sanguigni i capillari e preven-

    gono il deposito di colesterolo sui vasi, migliorando la funziona-

    lit renale. Tra i prodotti del gruppo blu-viola, il ribes e il radic-

    chio sono ottimi antiossidanti perch ricchi di vitamina C e prota-

    gonisti nella formazione della carnitina e del collagene. Il radic-

    chio inoltre, come fichi, ribes, more e prugne, contiene il potas-

    sio che protegge il tessuto osseo e diminuisce il rischio di patolo-

    gie cardiovascolari e lipertensione. Di magnesio sono ricche le

    melanzane povere invece di calorie.

    I frutti di bosco, invece, curano la fragilit dei capillari e preven-

    gono le infezioni del tratto urinario, sono amici di un intestino

    sano con la loro fibra solubile che regola lassorbimento degli

    altri cibi e alimenta la flora microbica intestinale. Due

    dita di buon vino rosso di sera, in assenza di controindicazioni,

    aiutano a stare meglio.

    CROMODIETALa dieta dei colori si chiama CROMODIETA e arriva dagli Stati

    Uniti. Se possibile curarsi coi colori, con la cromoterapia, per-

    ch non dimagrire con essi?

    La cromodieta si basa sulle variet cromatiche di frutta e ver-

    dure che sono divise in 5 gruppi: bianco, giallo/arancio,

    verde, rosso, viola/blu.

    Mangiando una porzione di ogni colore, almeno una volta alla

    settimana, si ottiene una dieta completa dal punto di vista di

    tutti i nutrienti se a questo si associa un piatto a base di carboi-

    drati a pranzo ed uno a base di proteine la sera impossibile

    non perdere peso.

    I colori andranno fatti ruotare, ad esempio: luned verde,

    marted bianco, mercoled rosso, venerd giallo, sabato

    arancio, domenica si ripete uno degli altri colori. Come

    carboidrati sceglieremo pasta al dente, riso parboiled, cereali in

    chicchi tipo farro, kamut, segale.

    Tra le proteine faremo attenzione

    alla rotazione tra carne (preferibilmente bianca), pesce (sia

    bianco che azzurro), uova. Per formaggi e salumi sgrassati non

    superare le quantit di una volta alla settimana.

    A colazione consumeremo: succo di pompelmo + pane integra-

    le con marmellata o miele e una tazza di t verde oppure 1

    yogurt bianco con un cucchiaio di miele ed uno di granella di

    frutta secca + 1 frutto del colore scelto per la giornata.

    Come spuntini frutta o yogurt.

    QUESTA DIETA, COME TUTTE, VA OVVIAMENTE SEGUITA,

    DOPO AVER CHIESTO CONFERMA AL MEDICO CURANTE, DA

    CHI NON HA PROBLEMI DI SALUTE.

    Per informazioni: DOTT.SSA BARBARA MENOZZIBiologa NutrizionistaErborista esperta in fitoterapiaTel. 348/4711864www.menodieta.it - [email protected]

    NB_aprile 29-03-2012 11:30 Pagina 53

  • alimentazione

    54 nb modena

    il colore nel VisualFoodIl VisualFood design una tecnica che consiste nel

    creare con i cibi composizioni ispirate alla natura, ad

    oggetti o animali. Anche in questo caso il colore di

    fondamentale importanza. Ne parliamo con Rita

    Loccisano, titolare di A Mouse on the table,

    azienda di Modena che attraverso il VisualFood crea

    vere e proprie opere darte componendo gli alimen-

    ti. Tutti rigorosamente commestibili.Il VisualFood

    parte dal presupposto che lapparenza dei cibi in

    grado di suscitare interesse ed attrazione. - spiega

    Rita - Laspetto di un piatto provoca emozioni a livel-

    lo neurale e agisce sulla salivazione, crea aspettati-

    ve, pu stimolare lappetito o sopprimerlo. Da quan-

    do mangiamo per piacere pi che per sola necessit,

    lapparenza diventata sempre pi importante. Nei

    miei bouquet di frutta o di verdure da mangiare in

    pinzimonio, ad esempio, cerco sempre di usare colo-

    ri complementari o contrastanti, come ad esempio

    nel bouquet di fragole rosse decorate con la ciocco-

    lata nera o nel bouquet-pinzimonio con rapanelli e

    cipollotti. In questi esempi i colori predominanti

    sono il rosso e il bianco o il rosso e il nero. Tuttavia

    c un terzo colore, il verde, che sta bene con tutti i

    tipi di piatto, forse perch ci riporta alla natura,

    alla terra. Per questo motivo un tocco di

    verde nel piatto non stona mai. Unica

    eccezione le composizioni black and

    white, dove ogni altro colore bandi-

    to. Spesso mi piace riprodurre pae-

    saggi ispirati alla realt, come un

    igloo al polo nord o una collina di

    salumi. continua Rita - Nel primo

    caso il colore naturale della frutta (il

    bianco del melone, il nero del chicco

    duva, etc.) permette di dare un aspetto pi

    realistico alla composizione. Nel secondo caso si ha

    una situazione opposta. Il paesaggio prende la

    forma della collina, della casa, del viale, ma ha i

    colori e la texture dei salumi il che per rende il

    paesaggio ancora pi invitante e goloso, oltre che

    pratico (perch salumi, pane e crackers sono tutti

    sullo stesso vassoio). Ma proprio il colore rosato

    dei salumi freschi che fa venire lacquolina in bocca,

    mentre la composizione crea stupore.

    Insomma, con VisualFood se ne fanno di tutti i

    colori!

    biancoMela, sedano, pere, finocchi, porri, cipolle, funghi, cavol-

    fiore sono dominati dal bianco dato dalla quercetina, sono

    ricchi di potassio, vitamina C, polifenoli, composti solfora-

    ti e flavonoidi. Sono ricchi di fibre e sali minerali, permet-

    tono di rinforzare il sistema scheletrico le ossa e lappara-

    to cardiocircolatorio rendendo pi fluido il sangue.

    I porri, le cipolle e laglio contengono un particolare com-

    posto detto allucina, potentissimo antiossidante. Tutti

    contribuiscono a ridurre naturalmente i livelli di coleste-

    rolo nel sangue

    Questi alimenti svolgono una benefica azione sul sistema

    nervoso, sul cervello e sulle facolt intellettive superiori.

    la ricettaInsalatone primaverile: insalata verde, carote e zucchi-

    ne crude tagliate sottili, peperone rosso e giallo, sedano,

    cetriolo, cipollotti, mais, fagioli cannellini, basilico e semi

    di girasole. Condite e mescolate con un cucchiaio dolio

    extravergine doliva e sale iodato.

    la parola allesperta

    1) vassoio di salumi

    2) bouquet di kiwi e fragole

    3) bouquet rapanelli e cipollotti

    4) igloo di melone con pinguini

    1)

    2)

    3) 4)

    NB_aprile 29-03-2012 11:31 Pagina 54

  • NB_aprile 28-03-2012 11:36 Pagina 55

  • 56 nb modena

    Corso Antipasti Corso sulle Verdure Corso di Cucina Base Classica Corso Piccola Pasticceria

    I nostri corsi... aprile

    Per le nostre lettrici ecco alcune ricette che

    potranno imparare frequentando la Scuola di cucina Amaltea

    IINGREDIENTI per 4 persone

    (per il brodo) una carota

    un sedanomezzo porromezza cipollaalcune foglie di ver

    za

    (per i vegetali) una carota

    una zucchinaalcuni broccoletti d

    i Bruxelles

    poco cavolfiore

    olio di oliva extravergine

    peperoncinoaglio

    PREPARAZIONE

    per il brodo rosolare con laglio e il p

    epe-

    roncino la cipolla e il porro tagliati a

    giu-

    lienne, aggiungere la carota, il seda

    no e

    la verza tagliati piccoli e poi lac

    qua.

    Cuocere in sobbollore per circa 1 or

    a ed

    eliminare le verdure. Restringere il br

    odo

    finch non diventa quasi sciropposo,

    ne-

    cessiteranno circa 4 ore di fuoco do

    lce.

    Separatamente sbollentare ogni sing

    ola

    verdura tagliata piccola e rosolarla

    con

    lolio e laglio.Aggiungere il pepe

    e adagiarla sui piatti.

    Irrorare con il ristretto di brodo.

    Vegetali e ristrettodi brodo di verdure

    INGREDIENTI per 8 persone400 gr di ricotta setacciata200 gr di lattemezzo cucchiaino di curcuma in polvere4 uova intere50 gr di parmigiano reggiano grattugiato finemezza cipollaolio di oliva extraverginesalviaburro per imburrare gli stampiniPREPARAZIONEtagliare a giulienne la cipolla e rosolarla conlolio e la salvia, finch non prende un bel colo-re scuro. Mescolare la ricotta con il latte, lacurcuma, le uova gi leggermente sbattute, ilparmigiano reggiano. Imburrare gli stampini eversarci limpasto e mettere a cuocere i fornoa bagno