INTRODUZIONE AGLI IAS - · PDF fileIl percorso verso i principi contabili internazionali...

Click here to load reader

  • date post

    15-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    214
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of INTRODUZIONE AGLI IAS - · PDF fileIl percorso verso i principi contabili internazionali...

Introduzione agli IAS

Lucidi delle relazioni

1

Lucidi delle relazioni

di Giovanni Pappalardo

Istituto Poster - Vicenza

Milano - 28 Maggio 2008

1. Il percorso verso i principi contabili internazionali (IAS/IFRS)

2. I postulati, i principi e le caratteristiche qualitative degli IAS

3. La composizione del bilancio e il criterio del Fair Value

1. Il percorso verso i principi contabili internazionali (IAS/IFRS)

2. I postulati, i principi e le caratteristiche qualitative degli IAS

3. La composizione del bilancio e il criterio del Fair Value

Agenda

3. La composizione del bilancio e il criterio del Fair Value

4. Il bilancio secondo gli IAS

5. Un caso pratico: ENI

3. La composizione del bilancio e il criterio del Fair Value

4. Il bilancio secondo gli IAS

5. Un caso pratico: ENI

2

1. Il percorso verso i principi 1. Il percorso verso i principi 1. Il percorso verso i principi

contabili internazionali (IAS/IFRS)

1. Il percorso verso i principi

contabili internazionali (IAS/IFRS)

3

Il significato dei principali acronimi

IASB International Accounting Standards Board

IFRS International Financial Reporting StandardsIFRS International Financial Reporting Standards

IAS International Accounting Standards

4

Il percorso di avvicinamento

al bilancio IAS in ITALIA

Bilancio di esercizio

Direttiva U.ED.Lgs. 173/97 e ss. mod.

D.Lgs. 6/03; 293/03; 310/04

Consob: art 117,

2 del D.Lgs. 58/98,

pareri, indicazioni

Bilancio Consolidato

Applicazione

corretti Principi Contabili

con funzione integrativa

e interpretativaOIC, PC esteri

(Usa, Uk)

Testo unico imposte

dirette

Riforma IRES

D.Lgs. 38/05

Standard IAS/AFRS

5

Lobiettivo

introdurre uno schema applicato a tutti i paesi UE per procedere alla rilevazione, alla valutazione e alla rappresentazione in bilancio di operazioni e altri fatti aziendali dello stesso tipo.

Il motivo

Il processo di globalizzazione dei mercati finanziari e dei movimenti di capitali impone la necessit di predisporre bilanci comparabili nel tempo e nello spazio attraverso regole

Larmonizzazione contabile internazionale

necessit di predisporre bilanci comparabili nel tempo e nello spazio attraverso regole chiare, il pi possibile uniformi e condivise da tutti gli operatori

I vantaggi

Miglioramento dellefficienza complessiva del sistema economico e dellefficacia delle scelte di allocazione delle risorse economiche grazie alla maggiore interpretabilit dei dati e dei minori oneri a ci correlati

Le criticit

Ladozione di un modello contabile talvolta difforme dalle prassi consolidate presenti in un determinato paese e origina complesse attivit di transizione dal vecchio al nuovo modello di riferimento

6

Caratteristiche generali

dei principi IAS-IFRS

Ambito di applicazione

bilanci di esercizio e consolidati destinati a pubblicazione (general purpose financial statements) prevalentemente di imprese for profit

Contenuto

Definizione delle modalit di rilevazione (recognition), di valutazione (measurement), di rappresentazione (presentation), di predisposizione delle informazioni (disclosure) e di eliminazione delle voci (derecognition) dai bilanci suddetti con riferimento ad operazioni e ad altri fatti aziendali rilevantiad altri fatti aziendali rilevanti

Riduzione al minimo di opzioni alternative di contabilizzazione con indicazione, in tali casi, dellopzione preferita (denominata benchmark treatment) e di quella comunque permessa (denominata allowed alternative treatment)

Minimo comune denominatore dei singoli principi: riferimento al documento framework

Data di applicazione

Ogni principio stabilisce la data di applicazione e le modalit di transizione dal vecchio al nuovo trattamento contabile in caso di revisione dei principi

7

Il meccanismo di omologazione degli IAS

La Commissione Europea approva ciascun IAS/IFRS con

lassistenza di ARC (Accounting Regulatory Committee) e EFRAG

(European Financial Reporting Advisory Group)

Ogni principio omologato promulgato con Regolamento e

pubblicato nella GUUE. Il regolamento inderogabile, non deve

essere recepito (come le Direttive UE)essere recepito (come le Direttive UE)

8 Regolamenti emanati

36 IAS/IFRS

8

Il percorso UE in tema di

armonizzazione contabile (1 di 4)

1. Adozione di principi contabili riconosciuti a livello internazionale per le societ

quotate su mercati regolamentati

2. Revisione delle Direttive IV e VII in senso coerente alla 1 per permettere un

processo di convergenza delle regole di redazione dei bilanci fra imprese

quotate e non quotate:quotate e non quotate:

Direttiva 65/2001/CE per regolamentare la rilevazione, la valutazione e la

rappresentazione in bilancio degli strumenti finanziari;

Direttiva 51/2003/CE per favorire il processo di convergenza fra il

contenuto delle direttive e i pi recenti sviluppi della teoria contabile

internazionale

9

1. Direttiva 65/2001

introduzione in ambito UE della possibilit di adottare il fair value nel trattamento di bilancio degli strumenti finanziari con riferimento alle imprese industriali, alle banche e alle altre istituzioni finanziarie

2. Direttiva 51/2003

- estensione del criterio di valutazione al fair value ad attivit diverse dagli strumenti finanziari (es. immobilizzazioni materiali ed immateriali);

Il percorso UE in tema di

armonizzazione contabile (2 di 4)

- migliore esplicitazione nellambito delle Direttive Europee del principio della prevalenza della sostanza sulla forma;

- inclusione nei conti annuali di ulteriori documenti contabili (nuovi schemi di S.P. e di C.E., rendiconto finanziario, prospetto delle variazioni del patrimonio netto);

- eliminazione della clausola di esclusione dal consolidato di una impresa per leterogeneit dellattivit svolta rispetto al resto del gruppo.

10

La procedura di attuazione stata pubblicata sulla GUCE (Gazzetta Ufficiale della Comunit europea) l11 settembre 2002, (entrata in vigore: 14 settembre 2002).

Contenuti

-Art. 4: obbligatoriet dellutilizzo dei principi IAS a partire dal 1 gennaio 2005, per redigere i bilanci consolidati delle societ quotate nella UE

-Art. 3 e 6: applicazione dei principi IAS subordinata ad un positivo processo di

Il percorso UE in tema di

armonizzazione contabile (3 di 4)

-Art. 3 e 6: applicazione dei principi IAS subordinata ad un positivo processo di omologazione da parte della Commissione europea e dei suoi organi consultivi (ARC Accounting Regulatory Committee ed EFRAG - European Financial Reporting Advisory Group)

-Art. 5: possibilit di estensione, lasciata agli Stati membri in via obbligatoria o facoltativa, della facolt di applicazione dei principi IAS, anche ai bilanci di esercizio delle societ quotate e ai bilanci consolidati e di esercizio delle altre societ

-Art. 9: previsione della possibilit, lasciata agli Stati membri, di posticipare lobbligo di applicazione dei principi IAS al 1 gennaio 2007 per le societ emittenti titoli di debito quotati e nel caso di applicazione di principi contabili riconosciuti internazionalmente (US GAAP) prima della pubblicazione del regolamento.

11

Con la pubblicazione sulla GUCE del Regolamento CE 1725/2002

Omologazione di 32 dei 34 principi contabili IAS e delle relative interpretazioni SIC (Standing Interpretation Comittee) esistenti al 14.09.2002.

17.04.2004-4.02.2005:

Pubblicazione sulla GUCE dei principi contabili adottati in sede UE oggetto di revisione o di nuova introduzione rispetto a quelli approvati con il regolamento CE

Il percorso UE in tema di

armonizzazione contabile (4 di 4)

di nuova introduzione rispetto a quelli approvati con il regolamento CE

1725/2003

Traduzione dei principi IASB adottati in tutte le lingue ufficiali della Comunit in base a quanto indicato nellart. 3, comma 4 del regolamento CE n. 1606/2002

Immediata applicabilit dei principi adottati a partire dal 1 gennaio 2005 in sede di redazione:

- dei bilanci consolidati di societ quotate nella UE

- dei bilanci di esercizio di societ quotate e non, nonch dei bilanci consolidati

- delle societ non quotate per cui i singoli stati membri hanno previsto lestensione dellobbligo di redazione secondo i principi IAS-IFRS

12

I principi IAS-IFRS applicabili dal

1 gennaio 2005 (1 di 2)

Quadro concettuale (Framework)

IAS 1 : Presentazione del bilancio

IAS 2 : Rimanenze

IAS 7 : Rendiconto finanziario

IAS 8 : Politiche contabili, cambiamenti di stime contabili ed errori

IAS 10 : Fatti intervenuti dopo la data di riferimento del bilancio

IAS 11 : Commesse a lungo termine

IAS 12 : Imposte sul reddito

IAS 14 : Informativa di settore IAS 14 : Informativa di settore

IAS 16 : Immobili, impianti e macchinari

IAS 17 : Leasing

IAS 18 : Ricavi

IAS 19 : Benefici per i dipendenti

IAS 20 : Contabilizzazione dei contributi pubblici

IAS 21 : Effetti delle variazioni dei cambi delle valute estere

IAS 23 : Oneri finanziari

IAS 24 : Informativa di bilancio sulle oper