In Cassetta ottobre isola 2014

Click here to load reader

  • date post

    05-Apr-2016
  • Category

    Documents

  • view

    231
  • download

    5

Embed Size (px)

description

Edizione di Buttapietra, Castel d'Azzano, Isola della Scala e Vigasio

Transcript of In Cassetta ottobre isola 2014

  • Anno VII - numero 10/I - Ottobre 2014

    BUTTAPIETRA CASTEL DAZZANOISOLA DELLA SCALA VIGASIO

    Registrazione Tribunale di Verona n 1795 del 19.07.2008 www.incassetta.it

    in

    PRIMO PIANO il supermercato Rossetto il punto venditapi conveniente di Veronasecondo Altroconsumo

    a pagina 4

    CASTEL DAZZANOIn arrivo nuovi orti pergli anziani: sorgerannonellarea dietro lacaserma dei Carabinieri

    a pagina 9

    BUTTAPIETRAStatale 12: gli ammini-stratori studiano lattuazione del bloccodel traffico pesante

    a pagina 10

    Ortodonzia bambini - adulti

    implantologiaprotesi

    e riabilitazioni estetiche

    BUTTAPIETRAStudio Dentistico

    Via Alighieri, 1

    Tel. 045-6660070

    www.dottormuraro.com

    Pneumatici di tuttePneumatici di tuttele marchele marche

    Cerchi in lega Qualit al giusto prezzo

    DERATTIZZAZIONI

    DISINFESTAZIONI

    SANIFICAZIONI AMBIENTALI

    ALLONTANAMENTO VOLATILI

    [email protected]

    Azienda AssociataN. 0378

    Sopralluoghi e preventivi gratuitiTel.045.8732107 Cell. 349.3178980

    ISOLA DELLA SCALA. C TEMPO FINO AL 12 OTTOBRE PER DEGUSTARE UN BUON RISOTTO

    SFIDE ALLULTIMO RISOULTIMA SETTIMANAPER LA 47ESIMAEDIZIONE DELLAFIERA DEL RISO DIISOLA DELLA SCALA.LA KERMESSETERMINER INFATTIDOMENICA 12OTTOBRE. INTANTO, SI SONOAVVICENDATI AI FORNELLI CHEF,RISOTTARI E SINDACIIN TANTE SFIDE CHEHANNO DELIZIATO IL PALATO DI OSPITI E GIURATI. ECCO UNA RASSEGNADEI PIATTI VINCENTINEI DIVERSICONCORSIDELLEDIZIONE2014...

    A PAGINA 7

    ABBIGLIAMENTO DONNASPORTIVO, ELEGANTE, ORIGINALE

    taglie dalla 40 alla 60Dal 10 ottobre all8 novembretanti capi a prezzi scontatissimi!

    per rinnovo localiRaldon, via Scaiole, 3

    Telefono: 045 873 0722

    [email protected]

    Cassetta

  • Dai dati e dalle considerazioni dell'assessoreMerlini, rese pubbliche sul giornale L'Arena(20 luglio: il paese sogna l'autodromo, maadesso va forte la povert), emersa una situa-zione di grave disagio nel nostro paese. Ilrisveglio dal sogno delle grandi opere irrealiz-zate e della conseguente mancanza di fantasio-se, agognate, maxi entrate nelle casse delcomune. altres la certificazione della falli-mentare politica sociale dell'amministrazioneContri che ha poco o nulla lavorato per risolve-re le gravi e difficili problematiche sociali delnostro paese.I consiglieri di opposizione hanno fatto varieproposte concrete per tentare di sostenere l'eco-nomia del paese e rilanciare l'occupazione, mail sindaco e questa maggioranza le hanno siste-maticamente bocciate, senza neanche discuter-le. Questa amministrazione ha praticato la politicadella cicala incentivando e favorendo un pesan-te investimento edilizio, dal quale ricavareoneri che sono stati sperperati in opere inuti-li (busa del prete, via Vittorio Emanuele II, fon-tana della chiesa...) e acquisti dispendiosi(mulino Bercelli, casa Capellini...) con paga-menti di mutui da lasciare in eredit a figli enipoti (ad oggi, circa 6 milioni di euro!).L'opposizione aveva proposto (...e propone tut-t'ora) queste iniziative: istituzione di un fondoper finanziare nuove attivit imprenditoriali esostenere l'occupazione giovanile, reperendo lerisorse dalla vendita della discussa casaCapellini; disponibilit del comune a rendersigarante verso le banche per la concessione di

    crediti e prestiti a piccole imprese, artigiani,commercianti e famiglie in difficolt;richiesta di un canone adeguato (es. 50.000)per l'uso delle strutture comunali per l'allesti-mento della festa della polenta che riscuote uncos grande successo di partecipazione e di ricavi; assegnazione dell'organizzazione dellafesta della polenta ad un ente pubblico (Proloco, GSI o comune stesso) per gestire e con-trollare gli introiti, favorire tutte le associa-zioni e incassare direttamente gli utili da desti-nare al sociale... l'elenco non esaustivo.L'opposizione, che non mai stata interpellatan coinvolta in tentativi di miglioramento dellasituazione, si rende tutt'ora disponibile a parte-cipare ad un sano e serio processo di svilupposociale, ringrazia tutte le associazioni che, avario modo, si sono adoperate e si stanno ado-perando per lenire le grandi sofferenze di chi in difficolt.Ultim'ora: il 2 settembre scorso, senza avvisoalla popolazione, si svolto un consigliocomunale per correggere, su richiesta del mini-stero, l'addizionale comunale all'IRPEF. stata cos ridefinita: 0,50% per redditi fino a 15.000 euro0,70% per redditi oltre i 15.000 euro.L'opposizione, per riparare all'errore commes-so dal sindaco, dalla maggioranza e dai funzio-nari comunali, ha chiesto e ottenuto la rinunciaal gettone di presenza di tutti i componenti ilconsiglio comunale. Luigi Giaretta, Flavio Giusti, Luigi Guerra,

    Annunziata Rudella, Daniele VisparelliConsiglieri comunali di opposizione

    OTTOBRE 2014 2Cassettain Cronache

    Leggendo lintervento delSindaco comparso nellulti-mo numero di In Cassettanon posso esimermi dal farealcune considerazioni.Innanzitutto mi duole con-statare come lamministra-zione Panuccio abbia taglia-to ben 90.000 euro dal con-

    tributo per il trasporto pub-blico. Noi abbiamo sempre soste-nuto che fosse necessarioconfermare questo capitolodi spesa per poter finanziarelabbassamento del costodegli abbonamenti. Cosfacendo il risparmio per lefamiglie sarebbe statoimmediato, senza dovercompilare alcun modulo oISEE. Non solo, lammini-strazione dimentica di infor-mare i suoi cittadini cheleventuale recepimento delcontributo comunale escludei beneficiari dal poter chie-dere altri contributi dellostesso tipo, come quellodella Regione Veneto che ben pi sostanzioso dato cheviene rimborsato il 50% perdel costo sostenuto dallefamiglie!Devo, infine, censurare lemotivazioni addotte dal Sin-daco a spiegazione del taglioda lui operato. Il Sindaco,infatti, afferma che il tagliosi reso necessario percoprire i minori trasferimen-ti da Roma ma questo non siconcilia con quanto da luistesso sostenuto in Com-

    missione bilancio, ossia chelaumento delle tasse (TASI,IMU, IRPEF) sarebbe statosufficiente per lasciare inal-terati i servizi forniti dalComune! Noi ci eravamo ufficialmen-te impegnati a mantenere ilcontributo per il servizio ditrasporto, garantendo ilrisparmio sugli abbonamentinon solo agli studenti, maanche ai pensionati, ai lavo-ratori e a tutti i cittadini cheusano lautobus al postodella macchina.Si parla tanto di incentivareluso dei mezzi pubblici, malamministrazione Panuccioalla prova dei fatti, al di ldelle belle parole, non ne stata in grado. Il contributodi 100 euro per soli 100 stu-denti serve solo a limitare labrutta figura di questo Sin-daco ma non sar sufficientea soddisfare tutte le famiglieche ne hanno bisogno elascer a bocca asciuttamolti cittadini di CasteldAzzano.

    Valerio BasalicoCapogruppo Lista Tosi -

    Lega Nord

    Castel dAzzano

    Il costo del bus non diminuisceVigasio

    Autodromo: il sogno infranto!

    www.incassetta.it

    Registrazione Tribunale di Verona n 1795 del 19.07.2008

    Direttore Responsabile:Fabio Lonardi

    Societ Editrice:Karattere s.r.l

    Via G. Puccini, 7 37060 BUTTAPIETRA (VR)

    Tel. 335 6901551 e-mail:

    [email protected]:

    FDA EUROSTAMPA srlVia Molino Vecchio, 185

    25010 BORGOSATOLLO (BS)Chiuso il 6.10.2014

    inCassetta

    ALTRI PUNTI DI RITIRO CEREA E VERONA

    PROMOZIONE DEL MESEValutiamo il vostro oro

    rispetto alla quotazionegiornaliera.

    (escluso prezzo internet)

    1 AL GRAMMO IN PI

    1 AL GRAMMO IN PI

    Qui trovi la valutazione del tuo oro: www.oro-verona.it [email protected]

  • OTTOBRE 2014 3

    DI FABIO LONARDI

    Rossetto leader in Italia perconvenienza: quantoemerge dallinchiesta dellarivista Altroconsumo che haconfrontato i prezzi praticatida supermercati e ipermer-cati delle 20 regioni italiane.La rilevazione stata in 68citt, 909 punti vendita e108 categorie merceologichetra le pi rappresentativedella spesa delle famiglie ita-liane secondo lindagineannuale Istat sui consumidelle famiglie.E cos dal confronto tra ipunti vendita il Supermerca-to Rossetto di Verona risultato il pi convenientedItalia, rispetto infatti a unaspesa media annua di 6.356euro, riempiendo il carrelloqui una famiglia pu rispar-miare quasi mille euro,spendendo in un anno 5.415euro.Grande soddisfazione nellasede del gruppo Rossetto aSona. un risultato assolu-tamente eccezionale checonferma da sempre che inostri slogan tutto a bassoprezzo e 365 giorni di gran-de risparmio sono la realtdi tutti i giorni, a parlare Lorenzo Rossetto, Ammi-nistratore Delegato delgruppo. Per la nostra azien-da un motivo di grandesoddisfazione non solo peressere risultati i pi conve-nienti dItalia ma anche peressere stati rilevati e con-frontati con le migliori inse-gne della grande distribuzio-ne nazionale e internaziona-le.

    Questo risultato da con-dividere anche con tutti inostri 1.300 circa collabora-tori - sottolinea Rossetto -che tutti i giorni mettono adisposizione la loro profes-sionalit nel lavoro il servi-zio e la cortesia per soddisfa-re al massimo i nostri clien-ti. Il prezzo importante,ma per la nostra azienda la

    qualit ancora di pi. Ilnostro impegno tutti i giorni offrire nei reparti dei fre-schi solo prodotti garantiti,genuini e freschi. Tutti glialtri prodotti confezionati ilnostro cliente pu trovare lemigliori marche a bassoprezzo e a lunga scadenza. Ilnostro motto sulla salutenon ci risparmiamo.

    Con i suoi 23 punti venditail gruppo Rossetto si esten-de dal Veneto alla Lombar-dia fino allEmilia Romagna,in unarea densamentepopolata e caratterizzata da

    unagguerrita concorrenzadella grande distribuzione,basti citare colossi comeEsselunga o Coop, eppurelinchiesta di Altroconsumoha premiato la piccola realt

    veronese.La nostra azienda prose-gue Lorenzo Rossetto anche in un anno difficilecome questo dove i dati deiconsumi del settore alimen-tare sono in calo sta crescen-do pensiamo di chiuderelanno considerando il datodei primi otto mesi con+12%, questo significati-vo di quanto i clienti stianopremiando la nostra politicacommerciale, li ringraziodella fiducia che hanno e chedimostrano con i loro acqui-sti tutti i giorni, questa fidu-cia un impegno per noi afare sempre meglio.Il gruppo Rossetto nel 2015dovrebbe crescere ulterior-mente con lapertura di 3nuovi Super Rossetto aVerona, Parma e Modena.

    Primo PianoLINCHIESTA. SECONDO LA RIVISTA ALTROCONSUMO IL PI CONVENIENTE DITALIA

    Rossetto: il pi risparmioso

    inCassetta

    Lorenzo Rossetto

    Nella classifica a destra, i risulta-ti dellinchiesta della rivista Altro-consumo.Sono stati raccolti i prez-zi dei prodotti di marca:il carrello stato riempitocon 533 prodotti confezionatidi marca tra i pi acquistatisecondo lIstat dalle famiglieitaliane e 13 tipologie di prodot-ti freschi (frutta, verdura, carne,formaggi e salumi da banco). Infi-ne, Altroconsumo ha stilato i rela-tivi scontrini, attribuendo valore100 al pi economico, a salire perquelli pi costosi. La classifica sidivide in due tipologie, quella perpunto vendita e quella per cittche traduce i risultati in ter-mini di spesa annua dellefamiglie.Tutte le informazioni sulsito www.altroconsumo.it.

    I PI ECONOMICI D

    EL VENETO

    SUPERMERCATO

    INDICE

    LA CRISI DELLORTOFRUTTANumerosi imprenditori agricoli lo scorso 17 set-tembre, hanno manifestato in Piazza dei Signori,contro la crisi dellortofrutta veronese, che hatoccato il culmine con lembargo russo ai prodottiagroalimentari e il blocco degli aiuti europei previ-sti per le imprese che esportano in Russia. Nel-loccasione, gli agricoltori di Coldiretti hannodistribuito mele provenienti dai frutteti veronesi,invitando passanti e consumatori ad assaggiarle eallacquisto del prodotto locale.Una delegazione di produttori, accompagnati daClaudio Valente e Giuseppe Ruffini, rispettiva-mente presidente e direttore di Coldiretti Verona,

    e dai sindaci dei territori ortofrutticoli veronesi si recata dal Prefetto Perla Stancari per sollevarela questione e far intervenire le autorit compe-tenti a livello locale, regionale e nazionale e conse-gnare il manifesto della mobilitazione Meglio italia-no, scelgo veneto. Per lagricoltura contro lem-bargo. stato un anno molto difficile per lortofrutta

    veronese commenta Claudio Valente - a partiredalla fragole in primavera, poi le pesche e nettari-ne questestate e ora le mele e le pere. Finorasono state tutte produzioni sottocosto che nonripagano neppure le spese. Una crisi strutturale dimercato devastante, che sta portando alla chiusu-ra del comparto, con gravi perdite in termini occu-pazionali e di imprese, non solo agricole.

  • C MercatiAmo a San Giovanni

    OTTOBRE 2014 4 Primo PianoANTIQUARIATO. OGNI TERZA DOMENICA DEL MESE, SI TERR IN PIAZZA UMBERTO

    C un nuovo appunta-mento di qualit per tuttigli appassionati di collezio-nismo: prender infatti ilvia domenica 19 ottobreun nuovo mercato dellan-tiquariato a San GiovanniLupatoto. MercatiAmo SanGio siterr ogni terza domenicadel mese, dalle 9 alle 18, inpiazza Umberto I, sotto latorre dellacquedotto elungo tutto il liston. Per ilgiorno di debutto del mer-catino, il 19 ottobre, ci saranche la possibilit didegustare un risotto con lariseria Ferron; sarannopresenti inoltre gratuita-mente erogatori di acquaalla spina, forniti da AcqueVeronesi.Saranno circa 100 gli espo-sitori, provenienti da tuttoil Nord Italia, che vende-ranno oggetti di antiqua-riato, modernariato, vinta-ge, collezionismo e artigia-nato di qualit.Lorganizzazione del mer-cato, a costo zero per ilComune, stata curatadallassociazione ArteAni-

    ma, guidata dalla presiden-te Alessandra Passerini,che da diversi anni attivasul territorio veneto e chevanta tra i propri successiil lancio e lo sviluppo delmercato di Porta Palio e diSan Zeno a Verona.Piazza Umberto I lanostra agor, il luogodella socialit e dellaggre-gazione per i lupatotini:con questo nuovo appun-tamento animeremo ulte-riormente il cuore delpaese, favorendo la fre-quentazione della piazza,

    aprendola anche a chi pro-viene da fuori sottolineail sindaco Federico Vanti-ni . Lidea di portare a SanGiovanni un mercato del-lantiquariato rientra nelnostro impegno per la rivi-talizzazione del centro sto-rico, a sostegno dei negozidi vicinato, che vivono unaforte competizione con icentri commerciali. Conquesto obiettivo abbiamodeciso anche di spostare abreve sul liston una partedei banchi del mercato set-timanale del venerd; pro-

    cede inoltre liter per atti-vare un nuovo mercato set-timanale a Raldon il marte-d, con una ventina di ban-chi davanti alle scuolemedie. Lamministrazione comu-nale, promuovendo unmercato dellantiquariatoche in ambito provincialeassume una grande rile-vanza, aggiunge un impor-tante appuntamento perfar vivere maggiormente lanostra citt, dando unul-teriore occasione per ilupatotini di ritrovarsi inpiazza sottolinea il vice-sindaco e assessore al com-mercio Daniele Turella .La partenza del nuovomercato dellantiquariato stata pubblicizzata sia alivello nazionale che euro-peo, grazie alla riviste spe-cializzate Linformatoreeuropeo e Antiquariato,che richiameranno a SanGiovanni Lupatoto moltis-sime persone; a godere deibenefici di un paese vivosaranno anche gli esercizicommerciali presenti sullapiazza.

    Prende avvio il Progetto di Affido Familiare ProfessionaleTeencare proposto da Energie Sociali CooperativaSociale Onlus di Verona con il contributo della FondazioneCariverona, promosso dai Comuni di Verona, San MartinoBuon Albergo e San Giovanni Lupatoto.Liniziativa stata illustrata a fine settembre a palazzoBarbieri dallassessore ai Servizi sociali Anna Leso insie-me alla presidente di Energie Sociali Cooperativa SocialeOnlus Chiara Castellani, al responsabile del progettoTeenCare Stefano Castellani, allassessore alle Politi-che sociali del Comune di San Giovanni Lupatoto France-sco Bottacini e al presidente ISAC Istituzione Servizi alCittadino del Comune di San Martino Buon Albergo FabioMontoli. Si tratta di un progetto per laccoglienza diminori con particolari situazioni di difficolt, che si poneaccanto allaffido tradizionale e alle comunit residenzia-li. I minori in affido saranno 6 pre-adolescenti e adole-scenti maschi e femmine (dai 12 ai 16 anni) identificati inaccordo con i Comuni coinvolti. I tre Comuni metterannoa disposizione le risorse economiche destinate al suppor-to delle famiglie affidatarie per il mantenimento del mino-re affidato. Parteciperanno inoltre alla valutazione delprogetto e alla sua replicabilit e sostenibilit futura.Il progetto quindi alla ricerca di famiglie italiane e stra-niere, famiglie giovani e meno giovani, ma anche personesingole giovani e meno giovani interessate a raccoglierequesta sfida. Chiunque pu candidarsi per un affido professionale, non necessario un titolo di studio particolare ma ad uno deigenitori affidatari chiesto di diventare referente pro-fessionale, di frequentare un corso di formazione e digarantire unadeguata disponibilit di tempo e di lavoro inrete con gli altri soggetti coinvolti. Per maggiori informa-zioni visitare il sito www.teencare.it, e i siti dei Comunipartecipanti al progetto o chiamare la cooperativa Ener-gie Sociali al numero 045 8013824.

    ADOLESCENTI

    TEENCARE: INSIEME CONTRO IL DISAGIO

    Cassettain

    Via Belobono, 13 Ca' di David 37135 VERONA (sopra la discoteca Dorian Gray)tel: 045-4970830 Fax: 045-4970831 [email protected] www.art-arreda.it

    Per le ristrutturazioni

    prevista una

    DETRAZIONE FISCA

    LE DEL 50%

    entro il 31/12/2014

    SPECIAL PRICE! SPECIAL PRICE! PER RINNOPER RINNOVVO O ESPOSIZIONEESPOSIZIONE

    NUONUOVE VE PRPROMOZIONI SUOMOZIONI SU

    LIVING E NITELIVING E NITE

    IL PRIL PRODOODOTTTTO O GIUSTGIUSTO PER O PER

    LE LE TUE TUE TTASCHE !ASCHE !

  • TEMPO PROLUNGATO ALLA MATERNADI BUTTAPIETRA. La Scuola maternaRegina della pace di Buttapietra, per andarincontro alle esigenze delle famiglie in cuientrambi i genitori lavorano, ha deciso diproporre per l'anno scolastico 2014/15 ilnuovo orario a tempo prolungato. Da que-stanno la nostra scuola spiega ErikaLunardi coordinatrice del plesso - amplialofferta formativa proponendo il tempoprolungato dalle 16 alle 18 con giochi eattivit d'intrattenimento sotto la sorve-glianza di uninsegnante. Inoltre presso lanostra palestra offre la possibilit di iscri-versi a corsi extra scolastici dalle 16 alle17 con istruttori qualificati (danza, gioco-musica, karate, yoga per bambini, teatro,minibasket): un modo per stare in compa-gnia dei propri amici, per sviluppare alcunecompetenze e per offrire un servizio allefamiglie.Un altro servizio che verr attivato que-st'anno a sostegno delle famiglie lo spor-tello di ascolto per sostenere i genitorinella crescita dei loro figli. Si tratta di unosportello pedagogico di ascolto gratuito ingrado di offrire sostegno in caso di difficol-t o fornire consigli su problematiche rela-tive allo sviluppo psico corporeo, compor-tamentale, all'autonomia, al linguaggio, sudisturbi alimentari, su problemi di coppia egestione famigliare. Per fissare un appun-tamento sufficiente rivolgersi alla segre-teria della scuola.

    VIVIBUTTAPIETRA PER LA GIORNATAMONDIALE DELL'ALIMENTAZIONE. Vivi-buttapietra, l'Associazione dei negoziantied esercenti di Buttapietra, nata allo scopodi far conoscere le attivit commerciali e iservizi del territorio, continua a promuove-re eventi. Lo scorso 6 settembre presso la baita alpi-ni Vivibuttapietra ha dato vita alla primamanifestazione Buttabirra memorial Gra-ziano Perbellini con stand gastronomici e

    famosi gruppi musicali. Dopo il mercatinodi Natale, lo stand alla fiera del riso, ilmotogiro, - spiega Paolo Fasani abbiamoproposto un evento serale e, devo dire, cheanche questa volta abbiamo riscosso moltoseguito. Il prossimo evento in programma per domenica 19 ottobre in piazza Roma.L'Associazione sottolinea Fasani - siinteressa anche del sociale, dopo l'aiutodato all'Anlaids con la vendita dei bonsai,stavolta ci occuperemo della vendita dipiante d'appartamento in occasione dellaGiornata mondiale dell'alimentazione. Lavendita, che si terr in 500 piazze italiane,andr a sostegno della Oxfam Italia che conil ricavato acquister sementi e attrezziagricoli per le popolazioni pi povere e arre-trate. A fine mattinata aspettiamo tutticon un aperitivo offerto alla popolazionedagli aderenti di Vivibuttapietra. (A.R.)

    CORSO PER VOLONTARI SOCCORRITORIA ISOLA DELLA SCALA. Prender avvio il13 ottobre alle 20.45 il corso per volonta-ri soccorritori gestito dalla sede dellaCroce Verde isolana. Il corso, interamentegratuito, si terr nella scuola primaria diIsola della Scala di via Rimembranza, Lapartecipazione aperta a tutti purchmaggiorenni. per informazioni: 342-3812997 o e-mail: [email protected], iscrizioni sul sito www.croceverde-verona.org

    OTTOBRE 20146 CronacheCassettain

    NOTIZIE IN BREVE

    CON ASP LASSISTENZAARRIVA A DOMICILIO

    stata inaugurata lo scorso 7 settembre A.S.P.Assistenza Sanitaria Privata Srl a Isola dellaScala, in via Cesare Battisti 5/A. Si tratta disociet di servizi infermieristici dedi-cati, a domicilio, nata per dare una risposta intermini di assistenza sul territorio veronesecaratterizzato dalla chiusura di diversi ospedali:Isola della Scala, Nogara e Bovolone. Assiemead altri due soci - spiega il titiolare Gionni Per-bellini - compaesani abbiamo pensato di metter-ci in gioco per il nostro territorio cercando dioffrire un servizio dedicato con infermieri profes-sionali competenti.Per informazioni telefonare al numero 3299168678, oppure visitare il sito www.aspvr.it.

    Anemia: problema sottovalutatoSALUTE. DA VERONA MEDICI ED ESPERTI LANCIANO LALLARME SULLA MALATTIA

    DI JACOPO BURATI

    Il Palazzo della Gran Guardia di Verona ha ospitato,dall'11 al 14 settembre scorsi, il congresso dell' "Euro-pean Iron Club", durante il quale circa 300 tra medicied esperti da tutto il mondo si sono ritrovati per fareil punto sulle malattie del metabolismo del ferro. Un evento scientifico di rilievo internazionale, che hasottolineato come il gruppo di ricerca dell'Universitdi Verona, coordinato dall'ordinario di Medicina Inter-na Domenico Girelli, sia un punto di riferimentonazionale nell'ambito di queste patologie. L'anemia dadeficit di ferro, infatti, la pi comune carenza nutri-zionale e colpisce 1,62 miliardi di persone nel mondo.I pazienti anemici soffrono di stanchezza, mancanzadi concentrazione, maggior predisposizione alle infe-zioni e hanno una scarsa qualit di vita. La fascia d'et percentualmente pi interessata al pro-blema quella dei bambini in et prescolare, maanche le donne in et fertile sono un gruppo dipazienti numericamente importante. L'anemia nel-l'anziano, inoltre, rappresenta un problema moltocomune, anche perch l'incidenza della patologiaaumenta con l'avanzare dell'et. In Veneto ci sono 183.000 pazienti con anemia deno-minata "sideropenica", pari al 4,4% della popolazioneadulta, di cui circa 100.000 le donne in et fertile eoltre 40.000 anziani. Proprio per creare un approccioscientifico particolarmente curato nell'affrontare lamalattia, nata nel dicembre 2013 "Anemia AllianceItalia", l'unione di professionisti provenienti da ambi-

    ti differenti (clinici, farmacisti, manager di organismidi sanit e salute pubblica e privata, farmaco-econo-misti, rappresentanti dell'industria) che hanno aderi-to alla missione comune di prevenire le complicanzee le disabilit associate all'anemia e alla carenza diferro. Il dottor Luigi Giuliani, farmacista ospedalierodella Regione Piemonte, spiega: Si tratta di un pro-blema che coinvolge ogni Paese, ricco o povero chesia. C' bisogno di una chiara misurazione del feno-meno e di stabilire un chiaro percorso di risoluzione.Verona capofila non solo in Veneto, ma anche in Ita-lia. I professionisti di "Anemia Alliance Italia" gridanoall'allarme: la problematica infatti fortemente sotto-stimata, tanto da diventare un grave problema di salu-te pubblica, oltre che un costo importante per la sani-t regionale. Il dottor Osvaldo Brignoli, vice presi-dente di SIMG (Societ Italiana di Medicina Genera-le) puntualizza: Circa il 10% della popolazione italia-na soffre di anemia. Il fatto che questo 10% venga dia-gnosticato ma spesso non affrontato con cure specifi-che, sicuramente allarmante e rappresenta un pro-blema da risolvere al pi presto. Il professor Robin Fo, direttore dell'Istituto di Ema-tologia all'Universit Sapienza di Roma, spiega: Lachiave sta nel massimizzare i servizi al cittadino,sfruttando il pi possibile gli aiuti dal punto di vistaeconomico. Rispetto alla mole di anemici, i fondieuropei risultano infatti scarsi. L'obiettivo far senti-re la nostra voce e pubblicizzare in maniera capillareil problema.

    OFFERTA DEDICATA AI RESIDENTI E ALLE AZIENDE DI BUTTAPIETRA

    RISPARMIO SICURO SULLA FORNITURA DI GAS

    BOLLETTE FACILI DA CAPIRE E SU CONSUMI REALI

    SPORTELLO A CASA TUAIl nuovo sportello

    di Lupatotina Gas a Buttapietra aperto tutti i luned dalle 9 alle 12

    in via Garibaldi, 13.

    Per informazioni contatta il nostro responsabile di zona

    Davide Maggiotto 334 9424455oppure il numero verde gratuito 800 833 315

  • OTTOBRE 20147 CronacheCassettain

    PALIO. Tarmassia la vincitrice del XXVII concorso gastrono-mico Palio del Risotto.La contrada di Isola della Scala ha trionfato lo scorso 19 set-tembre nel concorso gastronomico pi sentito della Fiera del

    Riso. La somma dei punteggi ottenuti dai due risotti funghimisto bosco e alle zucchine e gamberi preparati dai cuochidi Tarmassia ha superato quella delle altre contrade in gara:Isola Centro, Doltra Vo, Pellegrina e Caselle. I cuochi si sono sfidati preparando in tutto 15 risotti, tre perciascuna contrada. Di questi due alternativi (che hanno deter-minato la conquista del Palio) ed uno classico allisolana.La ricetta zucchine e gamberi di Marina Meneghelli ha vintoanche il premio come miglior piatto della serata. Il pi buonrisotto allisolana invece stato quello preparato da LucianoBoraso della contrada Isola Centro.SPIGA DORO. Il miglior risotto allisolana quello prepara-to da Claudia Boarotto, cuoca dellosteria Borgo Doltra. La sfida, dedicata alla tipica ricetta locale e riservata alla risto-razione di Isola della Scala, ha visto gareggiare 7 chef finalisti,

    selezionati tra i 12 cuochi degli altrettanti ristoranti che ave-vano partecipato alle preselezioni tenutesi questestate.Oltre al vincitore, si sono messi ai fornelli i cappelli bianchidellagriturismo Casa Bastia, agriturismo San Gabriele, tratto-ria Bagini, ristorante alla Torre, trattoria Vecio Balilla e risto-rante Brevis Loft. RISOTTO DEL SINDACO. Fascia tricolore e cappello dachef. Marted 23 settembre, si tenuta la settima edizione delRisotto del Sindaco, la sfida in cucina che ha visto gareggiarealla Fiera del Riso di Isola della Scala (Vr) gli amministratoridi 8 Comuni veronesi. A vincere stato Osvaldo Zoccatelli,primo cittadino di Trevenzuolo, con un risotto con i gamberirossi.

    Zoccatelli ha battuto gli altri colleghi in gara: Emilietto Miran-dola, sindaco di Bovolone, con un risotto Tongua (zucca ecarne di maiale); Maria Paola Boscaini, sindaco di Bussolengo,

    con un risotto con crema di zucca e porcini; Clara Scapin, sin-daco di Legnago, con un risotto con Durello Doc e prosciuttocrudo Veneto Dop; Roberto Albino Zorzi, sindaco di SantAm-brogio di Valpolicella, con un risotto al tastasal di cinghiale;Lino Gambaretto, sindaco di Soave, con un risotto al Soave,vitello e Monte Veronese; Gianluigi Mazzi, sindaco di Sona,con un risotto al radicchio di Verona; Michele Garzon, sinda-co di Veronella, con un risotto allo zafferano con rag di cin-ghiale e capriolo.IGP. Risotto alla tinca del fiume Tione: questa la ricetta cheha permesso agli chef della Pesa di Fagnano di Trevenzuolo divincere gioved 18 settembre, il XVIII concorso gastronomicoRisotto dOro dellI.G.P. A deciderlo la giuria presieduta daAntonio Gioco del ristorante 12 Apostoli di Verona e compo-sta da: Morello Pecchioli giornalista e direttore del portale

    Goloso & Curioso, Federico Zuliani giornalista del PrimoGiornale, Lucio Ferriani dellassociazione Cuochi Scaligeri,Paolo Bortolazzi sommelier e 4 chef estratti a sorte tra i 22ristoranti che hanno partecipato alla fase eliminatoriaIL RISOTTO DEL SOMMELIER. Risotto al tartufo nero deiBerici, funghi finferli e rag di anitra, maialino da latte e vitel-lo tagliato al coltello e cotto in terracotta. Questo il risotto

    vincitore della IV edizione del concorso il Risotto del Som-melier, che si tenuto domenica 21 settembre, al Palarisita-ly della Fiera del Riso di Isola della Scala. A prepararlo Dimi-tri Mattiello del Dimitri restaurant caf di Altavilla Vicentina.Lo chef ha battuto i colleghi prevenienti dalle province diTrento, Brescia, Verona, Rovigo, Padova, Belluno, Treviso eVenezia.Levento, organizzato da Ente Fiera, AIS Veneto e Consorzioper la Tutela della IGP Riso Nano Vialone Veronese ha visto ingara risotti preparati con prodotti tipici delle province di pro-venienza degli chef, abbinati dai diversi delegati dellAis a vinidei medesimi territori.Il Miglior Abbinamento Risotto/Vino andato al Risotto alformaggio Gerla e petto di quaglia fondente con battuto diaglio orsino preparato dallo chef Diego Ferigo del ristoranteDajDam di Belluno. Il piatto stato abbinato dal delegato AISbellunese Nicoletta Ranzato al vino Jenia Vigneti delle Dolo-miti Bianco, Azienda Agricola De Bacco Pietro.Il miglior risotto per la Giuria Popolare stato quello converza moretta di Veronella, lumache della Pellegrina e granel-la di pane al profumo di aglio preparato da Rudy Casalini dellaLocanda le 4 Ciacole di Roverchiara. Ad accompagnarlo unoZamuner Riserva Villa Mattarana millesimo 1989, scelto daldelegato AIS scaligero Paolo Bortolazzi.

    UN LIBROPER IL MINISTROMARTINAOccasione statoun convegno alSana di Bolognaper verificare l'av-v i c i n a m e n t oa l l ' E X P O 2 0 1 5 ,dove si sono riuni-ti gli operatorinazionali del set-tore agricolo ebiologico, e il dott.Massimo Gazzani

    quale Commissario stra-ordinario per la Fiera delRiso all'Expo era presen-te, per consegnare perso-nalmente al MinistroMaurizio Martina il libroda Lui scritto "Il Trust inAgricoltura" edito daEgeaBocconi.Lo Studio Gazzani dasempre, negli ultimi 60anni, un punto di riferi-mento per la consulenza el'attivit fiscale, contabilee societaria nei principalisettori e realt. Per que-sto Massimo Gazzani hadeciso di realizzare que-sto prodotto editoriale inpartnership con la casaEditrice EgeaBocconi diMilano, "Il Trust in Agri-cultura".Innovare nella ricerca esviluppo ed essere prontialle competizioni e allaglobalizzazione sottoli-nea Gazzani - sono i veripilastri portanti diun'azienda agricola del IIImillenio, (o dell'agricoltu-ra 2.0 come altri la defini-scono), oltre alla passionedel lavoro della terra,della trasformazione deiprodotti, dell'allevamen-to. L'Azienda Agricola anche una realt azienda-le, e deve rispondere allelogiche agrodinamiche,ma anche a quelle delladisciplina generale civiledell'Azienda. e rimanesempre un complesso dibeni organizzati perl'esercito dell'ImpresaAgricola.

    FIERA DEL RISO. ECCO TUTTI I PREMIATI NEI CONCORSI GASTRONOMICI DELLA KERMESSE

  • CORSA A DUE IN PROVINCIAOTTOBRE 2014 8 Primo Piano

    ELEZIONI. ANTONIO PASTORELLO E GIOVANNI PERETTI PER LA SUCCESSIONE DI MIOZZI

    Sar una corsa a due a deci-dere chi succeder a Giovan-ni Miozzi alla guida dellanuova amministrazione pro-vinciale di Verona. Il voto,riservato ai soli amministra-tori dei comuni veronesi siterr il 12 ottobre, dalle 8alle 20. Per la presidenza icandidati sono due: AntonioPastorello, sindaco di Rove-redo di Gu, e il sindaco diCastelnuovo del Garda, Gio-vanni Peretti.Nonostante sia unelezionedi secondo livello, alla qualenon possono partecipare icittadini, ma solo consigliericomunali e sindaci, nonmancano gli spunti di inte-resse politico. A cominciaredalla spaccatura di Forza Ita-lia, mentre infatti la parte delpartito riconducibile al con-sigliere regionale DavideBendinelli, alla senatriceCinzia Bonfrisco e al coor-dinatore provinciale e asses-sore uscente Fausto Sachet-to ha deciso di sostenereAntonio Pastorello. La componente di Forza Ita-lia dellassessore regionaleMassimo Giorgetti e delpresidente uscente della Pro-vincia, Giovanni Miozzi scesa in campo al fianco diGiovanni Peretti, che ha ilsostegno anche del Partitodemocratico, di amministra-tori di area civica-moderata edi Verona Pulita, il movi-mento civico fondato dallexpresidente dellAgec, Miche-le Croce.Con Pastorello si sono inol-tre schierate Lega Nord,Lista Tosi, Nuovo CentroDestra e Fratelli dItalia.Sono state poi presentate seiliste di candidati consiglieri:tre a sostegno della candida-tura di Peretti, Insieme perVerona del Partito democra-tico, nella quale sono pre-senti Giorgia Vesentini,consigliere comunale delComune di Zevio, SaraAnnechini, consigliere

    comunale del Comune diCastel d'Azzano e RobertoOttolini e Umberto Tuffali-ni, consiglieri comunale delComune di San MartinoBuon Albergo ; La Provinciasei tu - Amministratori per ilterritorio che raggruppa icivici di centro, e Buongo-verno per Verona per FI,nella quale compaionoDevis Leardini, assessoredel Comune di Isola dellaScala, Marco Nale, consi-gliere comunale del Comunedi Zevio. A fianco di Pastorello sonoinvece Verona Est, nella

    quale presente MircoGhirlanda, consiglierecomunale del Comune diZevio e Verona Ovestcomposte da amministratoririconducibili a Lega Nord eLista Tosi, e La Provincia alcentro dellaltra componen-te forzista, che presentaFrancesco Bonetti, consi-gliere comunale del Comunedi Castel d'Azzano StefaniaZaffani, assessore delComune di Vigasio e l'ex sin-daco di San Giovanni Lupa-toto Fabrizio Zerman.Il Corpo elettorale di1.258 elettori in rappresen-

    tanza dei 97 comuni del ter-ritorio veronese. Il nuovoPresidente della Provinciarimarr in carica 4 anni,mentre il Consiglio compo-sto da 16 consiglieri durersolo 2 anni. Si tratta quindi di due distin-te votazioni, che avrannoaltrettante schede elettorali,una per il presidente e l'altraper il consiglio. Trattandosidi due elezioni non collegatetra loro, possibile il votodisgiunto, gli elettoripotrannno quindi votare uncandidato Presidente nonnecessariamente collegatoalla preferenza espressa perla lista scelta per il Consi-glio.Il voto degli elettori ponde-rato in base al numero diabitanti: vale a dire che ilvoto del singolo consiglierenon vale 1 ma in base agliabitanti del suo comune. Adesempio per i comuni conpopolazione fino a 3.000 abi-tanti, contano 338 consiglie-ri il cui voto vale 0,201; men-tre il voto dei 37 consiglieridel Comune di Verona il cuivoto vale 7,578.

    Cassettain

    Cambio degli amministratori e dei revisori dei contidella casa di riposo di Isola della Scala o il commissa-riamento dellente: la via indicata dal Consiglioregionale del Veneto approvando la mozione presen-tata dai consiglieri regionali veronesi Franco Bonfan-te e Roberto Fasoli (Pd) a seguito dellammancomilionario verificatosi nella gestione e dei primi licen-ziamenti avviati tra i dipendenti a tempo determina-to.Con 40 voti a favore e 3 astenuti il Consiglio regio-nale chiede la puntuale verifica delle responsabilitdegli amministratori della casa di riposo e un tavolodi concertazione tra Regione, Comune, sindacati eistituti di credito per salvare dal dissesto listitutoassistenziale e tutelare pazienti e dipendenti. LaRegione non pu restare a guardare hanno eviden-ziato i due consiglieri veronesi - in altri casi ha com-missariato per fatti molto meno gravi. Isola dellaScala, dopo aver appena perso lospedale, non pupermettersi di aspettare le elezioni e subito dopoperdere anche la casa di riposo.Peccato che la mozione sia stata presentata nel feb-braio del 2013 e discussa un anno e mezzo dopo, nelfrattempo la Regione ha gi nominato il commissario.I consiglieri regionali del pd tttvia insistono sullanecessit diaprire un tavolo di concertazione pre-sieduto da un rappresentante della Regione, con ilcoinvolgimento di tutti i gruppi consiliari del Comunedi Isola della Scala, delle Organizzazioni sindacali edegli Istituti di Credito presenti sul territorio, conparticolare riferimento al Tesoriere, con lo scopo disalvare dal dissesto la Casa di Riposo, salvaguarda-re i diritti degli ospiti presenti e futuri e delle lorofamiglie, tutelare il posto di lavoro dei dipendenti.

    IPAB - ISOLA DELLA SCALA

    MOZIONE TARDIVA

    servizio assistenza 24 ore su 24

    www.bimeelevatori.com

    Bime Elevatori s.r.l. in grado disoddisfare qualsiasi esigenza ditrasporto verticale, con soluzionipersonalizzate di ascensori, servo-scala e piattaforme elevatrici idealisia per il privato che per il pubblicocon servizio di manutenzione ordinaria e straordinaria, riparazione e ammodernamento.

    Via Cesare Battisti 5/A

    ISOLA DELLA SCALA

    tel. ufficio 329 9168678

    www.aspvr.it

    [email protected]

    Antonio Pastorello Giovanni Peretti

    Unistanza in Regione stata depositata da Proge-co Ambiente per ottenere lautorizzazione a conferi-re nella discarica di Ca Vecchia alcune tipologie dirifiuti pericolosi stabili e non reattivi in cinque lotti(dal numero 10 al 15), senza ulteriori ampliamentidellarea che attualmente la societ sta bonificando.Lo ha comunicato Progeco Ambiente in una letteraindirizzata ai Comuni di San Martino Buon Albergo,Verona, San Giovanni Lupatoto e Zevio. Arriva per dallamministrazione comunale sanmar-tinese, attraverso lassessore allEcologia MauroGaspari, un secco no riguardo al conferimento dirifiuti pericolosi stabili e non reattivi a Ca Vecchia.Si tratta di una tipologia di rifiuti che sono stati por-tati nella discarica fino al 2010, anno in cui lammi-nistrazione comunale ha approvato la bonifica deilotti senza autorizzare i rifiuti pericolosi richiestidalla societ.

    REGIONE

    CA VECCHIA: NUOVARICHIESTA DI PROGECO

  • Dietro le scelte che compieunamministrazione ci sonosempre dei dettagli chefanno la differenza, mi rife-risco al contenuto di unvolantino diffuso in paesedalla minoranza consiliaredella Lega Nord che chiedeal comune di pagare la dif-ferenza da tariffa 3 ad 1 delbiglietto dellautobus e

    degli abbonamenti del tra-sporto pubblico. Chi non lovorrebbe? Quando c da pagare menosono tutti bravi a fare propo-ste dimenticando per didire come si finanziano.Abbassare il costo dellab-bonamento e dei biglietti a

    Castel dAzzano costerebbela bellezza di circa 220.000 una cifra enorme che age-volerebbe tutti anche chinon ne avrebbe bisogno.Ritengo invece molto piequo quello che ha fattolamministrazione comuna-le cio dare un contributo di

    100 ad ogni studente cheviva in una famiglia con unISEE massimo di 30.000 .Ricade in questa fasciaISEE la gran parte dellanostra popolazione: disoc-cupati, precari, famigliedove lavora un solo genito-re, nuclei che stanno viven-do un momento di difficoltsino ad arrivare a nucleifamiliare con 2 genitori chelavorano come impiegati edhanno la casa di propriet.Siamo tutti consci che finito il tempo in cui si pos-sono dare contributi a piog-gia a tutti. Certo, dal 1 gen-

    naio 2014 il nostro comune,dopo ventanni di contribu-to ad ATV, non paga picirca 100.000 per averelautobus ogni mezzoraper questo risparmio cheabbiamo avuto labbiamousato anche per finanziare ilcontributo agli abbonamentistudenti, per finanziare unaparte del trasporto persona-lizzato della scuola collodiche si reca alla palestra divia dante alighieri, perfinanziare il trasporto scola-stico comunale ma soprat-tutto labbiamo usato permantenere a Castel dAzza-no una TASI (1.5%) tra lepi basse della provincia

    che non avremmo potutoavere se avessimo dato con-tributi indiscriminati a tutti.Ricordo che lo stato que-stanno ci ha tagliato quasi650.000 e quindi lammi-nistrazione ha fatto bene aspendere le risorse che haper cercare di garantire iservizi di base a chi in dif-ficolt senza aumentare letasse. Comunque, non ho notiziadi altri comuni limitrofi cheabbiano contributi per gliabbonamenti agli studenti,ritengo questa una buonainiziativa.

    Antonello Panuccio Sindaco di Castel dAzzano

    Lettera del sindaco

    Bilancio: il perch delle scelte

    OTTOBRE 20149 CronacheCASTEL DAZZANO. INDIVIDUATA UNAREA DIETRO LA CASERMA DEI CARABINIERI

    ARRIVANO GLI ORTI COMUNALIDI JACOPO BURATI

    Dal 2011 al 2013, in Italia,la superficie degli orti dipropriet comunale tri-plicata, passando da 1,1milioni a 3,3 milioni dimetri quadri di terreno,divisi in piccoli appezza-menti ed utilizzati per lacoltivazione ad uso dome-stico. A dare la buona noti-zia Coldiretti, che basa lasua inchiesta su dati Istat.Lassessore al Sociale delComune di Castel dAzza-no Pino Caldana com-menta: All'inizio di que-st'anno, la giunta comuna-le ha individuato un'areain via Primo Maggio, die-tro la nuova caserma deicarabinieri, di proprietdel Comune ed attualmen-te non utilizzata. Sarquindi destinata all'attivitdegli orti comunali. stato inoltre predispostoun apposito regolamento,approvato dal consiglio lo

    scorso 25 settembre. Nelbilancio di previsioneabbiamo gi messo adisposizione la sommanecessaria per realizzarequesta iniziativa, che com-prende la recinzione del-larea, il sistema dirriga-zione e il capanno attrezzi.Gli appezzamenti avranno

    una superficie di circa 50metri quadri e contiamo direalizzarne in questaprima fase una decinacirca. Crediamo di poterconsegnare gli orti airichiedenti nella prossimaprimavera. Gli orti urbanisono forniti in comodatoduso gratuito con destina-

    zione al consumo familiaree non a scopo di lucro.Hanno inoltre importantifunzioni sociali: al valoredidattico e in alcuni casiterapeutico, infatti, sisommano i benefici per ilterritorio, con lo sfrutta-mento di aree non utilizza-te. Credo che la valenza diquesta opportunit siaindiscussa - aggiunge ilsindaco Antonello Panuc-cio - vista anche l'esperien-za positiva di altri Comu-ni. Non solo uno stru-mento che favorisce lerelazioni sociali, ma pucontribuire al sostegnodelle famiglie, i cui compo-nenti, pur avendo tempolibero, non hanno a dispo-sizione appezzamenti diterreno. Per maggiori informazioni possibile contattare luf-ficio sociale (telefono 0459215966, e-mail: [email protected]).

    Cassettain

    Il sindaco Panuccio e lassessore Caldana insopralluogo nellarea in cui sorgeranno gli orti

    Promozione valida da OTTOBREa DICEMBRE

    sconto del 30% subatterie freni

    PEUGEOT

    ritaglia e presenta il coupon in officina

    CONTRIBUTI AGLI STUDENTI MERITEVOLIAncora un contributo economico a favore deglistudenti meritevoli. Lamministrazione comunaledi Castel dAzzano preme su questo tasto perincentivare gli studenti che abbiano frequentatocon regolarit e profitto la scuola media, e nelcontempo stimolarli nel proseguimento dellistru-zione scolastica. In questo modo, intende favori-re la crescita culturale e complessiva della comu-nit. Il contributo ammonta a 100 euro e sardiretto ad ammortizzare le spese sostenute perlacquisto di libri di testo per le scuole superiori.I destinatari sono gli studenti residenti a CasteldAzzano, non ripetenti, che abbiano riportatouna valutazione agli esami finali del ciclo di studidella scuola media pari a 10 e 10 e lode. Il contributo economico pu essere ricevutoanche come rimborso della spesa gi fatta per ilibri di testo allinizio dellanno scolastico. Ladomanda da compilare disponibile all'UfficioScuola del Comune (telefono 045 9215966) e sulsito web istituzionale (www.comune.castel-d-azzano.vr.it).

    CASTEL DAZZANO A TEATROSabato 11 ottobre ore 20.30 - Ingresso Libero XI Edizione del Villa Nogarola Festival - Kermessemusicale per cantanti e giovani cantautori Sabato 25 ottobre ore 20.30 - Ingresso Libero Serata benefica organizzata dal Comune assiemea AVIS e AIDO La compagnia teatrale I MAL MARIDE' presentala commedia brillante: "du pi in de na scarpa" Entrambi gli eventi si svolgeranno al Teatro Par-rocchiale di Castel d'Azzano in Via Mascagni, 21.

    NOTIZIE E APPUNTAMENTI

  • DI ALESSIA REZZIDORI

    A Isola della Scala il Piedi-bus una realt che funzio-na come in pochi altri comu-ni italiani. Una settantina ibambini iscritti, 14 i volon-tari, fra genitori e nonni, cheogni mattina dal luned alvenerd accompagnano ascuola gli studenti. Il servi-zio Piedibus parte alle 7,50da tre stazioni: Piazza Marti-ri della Libert, Pr Piganzoe Piazzale Kennedy, chevanno a coprire le diversezone del paese. Questaimportante iniziativa, attivadallanno scolastico2012/2013 rappresenta per ibambini un modo sano,divertente ed ecologico perandare a scuola e per i geni-tori che devono recarsi allavoro un vantaggio a costozero. Riduce inoltre il traffi-co in paese negli orari dientrata da scuola nonch irelativi gas di scarico. Il 22 settembre, giornata

    d'inizio del Piedibus per l'an-no scolastico 2014/15 gliassessori Michele Casella eDevis Leardini e il consiglie-re Carlo Ferro, hannoaccompagnato bambini evolontari (nella foto) nelviaggio inaugurale di questo

    importante servizio, edu-cante allesercizio fisico eallambiente. Si sono quindisoffermati a ringraziare daparte di tutta l'amministra-zione comunale i nonnivolontari, le mamme, glisponsor e chi ha reso possi-

    bile questo progetto, invi-tando tutti i genitori ad ade-rire, semplificando cos lac-compagnamento dei bambi-ni a scuola e facendo lorovivere una bella esperienzadi aggregazione ed impegnocivico.

    ISOLA DELLA SCALA. SETTANTA BAMBINI ISCRITTI E 14 VOLONTARI: IL SERVIZIO FUNZIONA

    A SCUOLA COL PIEDIBUSMarted 14 ottobre presso il Palarisitaly lIstitutoComprensivo F.lli Corr, con il patrocinio dellEnteFiera e dellAssessorato allIstruzione del Comune diIsola della Scala, organizza la seconda Festa dellaScuola. Una serata per stare insieme, per conoscer-si meglio al di fuori delle mura scolastiche e per assi-stere alle esibizioni dei giovani alunni delle scuole diIsola della Scala, Pellegrina e Tarmassia. Una festa della scuola per la scuola, perch il ricava-to della vendita dei risotti sar destinato a sostene-re progetti e acquisti necessari alle varie scuole iso-lane.In occasione della prima Festa della Scuola afferma Luca Guarnieri presidente del consigliod'istituto- lo scorso anno sono stati raccolti ben4.223 euro che sono stati interamente destinati adalcuni progetti educativi. Per la Scuola dellinfanzia leattivit di musica dinsieme, psicomotricit e ingle-se; per la Scuola primaria l'acquisto di una lavagnamultimediale e il costo del progetto di musica din-sieme; per la Scuola Secondaria di I Grado la spesadel conversatore madre lingua per lingua straniera.La festa, ideata con il doppio intento di rafforzare illegame tra le famiglie che hanno i figli che frequenta-no la comunit scolastica e di raccogliere fondi dadestinare ai progetti educativi, avr inizio alle 17 conspettacoli ed esibizioni. A seguire risottata in alle-gria. Una grande festa che riunisce alunni, famiglie, paren-ti e insegnanti tutti insieme per un bene comune,quello dell'importanza dell'istruzione. (A.R.)

    IL 14 OTTOBRE

    OTTOBRE 201410 CronacheCassettain

    TORNA LA FESTA DELLASCUOLA AL PALARISO

    il 21 settembre, lultima domenica di unestateavara di sole e ricca di pioggia. Ma oggi non possia-mo lamentarci; la nebbia del primo mattino si pianpiano dissolta e ne uscita una splendida giornata. Abbiamo lasciato a casa lautomobile e ci siamomossi chi in bicicletta, chi a piedi e chi a cavallo allariscoperta del nostro territorio. Noi di Isolainbici ad esempio siamo partiti alle 9 dal piazzale dellastazione ferroviaria (a proposito: se arrivate a Isolasenza bici, niente paura: lOsteria della Stazionemette a disposizione alcune biciclette a noleggio);pedalando su stradine secondarie, tra risaie, vecchiecorti e antiche chiesette, siamo arrivati alle paludi diPellegrina. Durante il tragitto ci siamo fermati avisitare la Corte di S. Gabriele, dove la villa in stilepalladiano affiancata da una delle pi belle bar-chesse del Veneto; altra sosta alla Madonna diErb, dove abbiamo potuto visitare lantico Santua-rio, edificato nel 1721 sul luogo dove ad una imma-gine della Vergine sul muro di una casa erano stateattribuite miracolose guarigioni. Giunti ai laghetti diPellegrina, alcuni amici ambientalisti ci hanno illu-strato la flora e la fauna della palude, una delle trezone umide rimaste nella provincia di Verona. Quisono arrivati man mano anche gli amici a piedi, chehanno percorso le rive del Tartaro, e quelli a caval-lo. Risottata finale, preceduta da un antipasto dipessin fritto, a cura dellAssociazione Pesca Spor-

    tiva, cui va il ringraziamento di tutti i presenti perla calorosa (e gustosa) ospitalit.Lungo lelenco delle Associazioni che hanno aderi-to alla Giornata per lAmbiente, patrocinata daAmministrazione Comunale, Ente Fiera e Strada delRiso e giunta questanno alla terza edizione: ProLoco, Isolainbici, Gruppo podistico AVIS, GruppoIppico Isolano, Associazione Pensionati, PescaSportiva Isolana, El Fontanil. Come Amici della bicicletta ci piace sottolineareche la nostra Associazione impegnata in primalinea a favorire la realizzazione della ciclopista delTartaro, percorso pedonale e ciclabile che dovrcongiungere Verona con Ostiglia, anello indispensa-bile del collegamento Nord-Sud Europa (Eurovelo7). Il nostro dirigente nazionale Bepo Merlin haricordato le positive ricadute di tale opera in termi-ni turistico-economici sul nostro territorio; EnteFiera e Consorzio di Bonifica si sono resi disponibi-li alla tabellazione del percorso. Infine una buonanotizia per gli amanti della mountain-bike: gli argi-ni del Tartaro sono ora interamente percorribili daVigasio ad Ostiglia, grazie alleliminazione di pree-sistenti barriere e alla realizzazione di alcuni pontida parte del Consorzio di Bonifica. Arrivederci alla prossima edizione.

    Alberto Bonfante,Amici della bicicletta - Isolainbici

    GIORNATA PER LAMBIENTE

    LAVORIAMO PER LA CICLOPISTA DEL TARTARO

  • DI JACOPO BURATI

    Il blocco del trafficopesante a Buttapietra sipu fare. Dopo quasi 20mesi di attesa, il prefettodi Verona ha autorizzato ilsindaco Aldo Muraro aprocedere con il provvedi-mento che possa interdirela circolazione dei mezzipesanti in determinatiorari della giornata. Lapalla quindi passa al sin-daco, che durante lassem-blea pubblica dello scorso26 settembre ha dichiara-to: Mi adoperer perattuare il blocco del traffi-co, rispecchiando la volont dellamministrazione edei cittadini. Ma dobbiamo farlo in modo corretto,allinterno della legalit. Abbiamo gi convocato unincontro e ne seguiranno altri, in collaborazione conla quinta circoscrizione di Verona e con i Comunilimitrofi di Isola della Scala, Castel dAzzano e SanGiovanni Lupatoto. Laccordo principale riguarda laposa dei cartelli che annunciano preventivamente ilblocco sul nostro territorio, che avverr per fasce ora-rie prestabilite. Vanno inoltre messe per iscritto e poiconcretizzate le nostre proposte di deviazione deltraffico pesante. Il blocco del traffico verr fatto in collaborazionesoprattutto con Castel dAzzano, vista la vicinanza deiComuni e la cooperazione strategica anche nellambi-to della Polizia municipale. La speranza che linter-vento velocizzi la costruzione della variante alla stata-le 12, il cui costo negli anni salito dai 30 milioni ori-ginari ai 130 attuali, per un incremento di oltre il400%. Lo storico portavoce dei comitati di Veronasud Sergio Mantovani spiega: Sono quattro gli osta-coli principali per la messa in opera della variante. Ilprimo la rassegnazione e limmobilismo dei cittadi-ni, che viceversa devono continuare a lottare; il secon-do rappresentato dal governo centrale, che negafinanziamenti che in realt potrebbero esserci se soloci fosse la buona volont; il terzo il sindaco di Vero-na, che nega che un intervento a beneficio di tantecomunit inquinate non sia una priorit urgente; ilquarto la Regione Veneto, che tre anni fa ha blocca-to il primo finanziamento per il progetto definitivodella strada ed ora tarda a decidersi. Allassemblea intervenuto anche il consigliereregionale del Pd Franco Bonfante, che mette in guar-dia Muraro: Il primo problema sono i cartelli strada-

    li, che dopo lordinanzadevono essere installatilungo la statale 12. Perfare ci deve esserci ilconsenso dellAnas, chenon sempre pronta allarisposta celere. Per non farpassare i mesi, bisognaquindi avere una strategiachiara. Si devono poiavere ben chiari i percorsialternativi, che qui sonoagevoli vista la vicinanzadella Transpolesana. E aproposito della varianteaggiunge: Il finanziamen-to per il progetto definiti-vo stato bloccato perlarresto di Renato Chisso,

    tramite cui la Regione si impegnava a erogare i soldiin cambio della garanzia da parte dellAnas che lacostruzione della strada sarebbe stata effettivamenteintrapresa. Ora c da ricostruire il dialogo con il diri-gente Luigi Fortunato. Ma i costi totali non devonospaventare: i 130 milioni previsti possono esseredimezzati andando per il momento ad intervenire inmaniera centrata su Cadidavid, Buttapietra e CasteldAzzano, liberandoli cos dalla concentrazione diinquinamento che li affligge.

    BUTTAPIETRA. IL PREFETTO HA DATO LOK ALLE LIMITAZIONI DEL TRAFFICO PESANTE

    BLOCCO: istruzioni per luso

    OTTOBRE 201411 CronacheCassettain

    Un momento dellassemblea pubblica a Buttapietra

    I panni sporchi si lavano infamiglia, avverte la saggezzapopolare, ma la lavanderia agettoni molto pi como-da!Inaugurata il 28 maggio , IoLavo la prima lavanderiaself service di Buttapietra. Ilnegozio si affaccia sulla viaprincipale del comune eattrae i suoi clienti con unabella insegna dai colori edallo stile anni Cinquanta.I giovani titolari Marco eVivian non si accontentanoper di offrire il sempliceservizio di lavaggio e asciu-gatura self, ma hanno pun-tato ad ampliare la gammadi servizi e a manteneresempre alto il controllo dellocale.Marco illustra i serviziofferti: a differenza dellenormali lavanderie a getto-ni, noi offriamo anche ilservizio Lascia e Vai eLavanderia a Domicilio; ilprimo permette al cliente dilasciarci i suoi vestiti e diritirarli puliti e asciugati lasera stessa, senza alcuncosto aggiuntivo; con ilsecondo passiamo noi a riti-rare a domicilio e riconse-gniamo a casa i panni lavatie asciugati con un piccolocontributo. I titolari sonosempre presenti nell'orariodi apertura per aiutare imeno esperti, assicurarsiche il locale sia sempre inordine e verificare che sifaccia un uso rispettoso

    delle macchine. Ad esem-pio - spiega Marco - vieta-to lavare capi utilizzati daanimali e abbiamo in pro-

    gramma di destinare unalavatrice all'uso.Ricordatevi di non portare idetergenti da casa, le lava-

    trici della lavanderia IoLavo erogano i detergenti(detersivo, ammorbidente,sanificante) automatica-mente e vengono dosati inbase al programma di lavag-gio scelto.Le lavatrici e le asciugatriciche troverete da Io Lavoadottano il pagamento tra-mite moneta o chiavettaelettronica e all'interno dellocale disponibile uncomodo cambiabanconote,che funziona anche comepunto di ricarica per le chia-vette elettroniche.Per i pos-sessori della chiavetta scon-to di 0,50 euro su tutti iprezzi.

    UN NUOVO ESERCIZIO IN CENTRO AL PAESE

    IO LAVO: LA LAVANDERIA SELF SERVICE

    CONTRIBUTI AGLI STUDENTI MERITEVOLIUniversit Popolare. E partita il 6 ottobre e si conclu-der il 27 aprile 2015 lUniversit popolare, organiz-zata dal Comune di Buttapietra in collaborazione conlUPIF di Verona. Tanti gli argomenti che verranno trat-tati durante lanno accademico, tenendo presente isuggerimenti dei partecipanti delle scorse edizioni. Lelezioni si svolgeranno ogni luned alle 15:30 alla salacivica G.O. Rossini, alternandosi con visite culturaliguidate come quella del 20 ottobre alla Corte allOl-mo, lagriturismo di Cadidavid dove si pratica lagri-coltura biologica. Durante lanno accademico ci sarspazio per le visite a Ferrara (27 ottobre), alle canti-ne di Negrar (10 novembre), al museo di Camposilvano(30 marzo) e alla Fossa Bova (20 aprile). Lanno acca-demico si chiuder con un gita conclusiva il 27 aprileancora da stabilire. Per tutte le informazioni e periscriversi, basta rivolgersi alla biblioteca comunale illuned e gioved pomeriggio e il marted e mercoledmattina.AL VIA IL GRUPPO DI LETTURALiniziativa, curata dallassociazione Buttapietra a360, si estender ogni secondo mercoled del mese,da ottobre a maggio, alle 21. Sar dedicata agli aman-ti della lettura e della condivisione, e si svolger allin-terno della biblioteca comunale.LABORATORIO TEATRALEOgni gioved, da novembre a maggio, ci sar spazio perA piedi nudi sul palco, il laboratorio teatrale dedica-to ai ragazzi dai 7 ai 14 anni e curato dalla compagniateatrale Altri posti in piedi. Il corso scatter con unminimo di 10 partecipanti e prevede unora di lezione acadenza settimanale alle ex scuole medie R. Simoni,con la messa in scena di uno spettacolo finale. MUSICOTERAPIAHa preso il via il 3 ottobre anche il corso di musico-

    terapia, confermato anche per questanno alle scuo-le medie R. Simoni, in collaborazione con lassocia-zione Alzheimer di Verona. (J.B.)

    NOTIZIE E APPUNTAMENTI

  • Il comune di Vigasio si prepara alle nuoveelezioni amministrative 2015. Luigi Guerra, consigliere di opposizionedal 2010, capolista della lista Robbi e Asses-sore alle Associazioni e Volontariato duran-te il mandato 2000 - 2005, convinto che lerivoluzioni debbano partire dal basso:Troppo facile dare la colpa al governo e allostato di crisi generale. Non si pu rimaneread aspettare che l'alta politica dia i mezzi eproponga le soluzioni - afferma Guerra -.Mentre l'amministrazione comunale sta aguardare, le aziende di Vigasio iniziano adavere grandi difficolt e l'assistenza sociale sempre pi richiesta. Se non sono statetrovate soluzioni finora significa che chi hail potere oggi, non ne ha di soluzioni o nonha interesse a trovarne.Insomma, Guerra al grido di "Tutti a casa"intende rinnovare la squadra dell'ammini-strazione: Va fatto un rinnovamento pro-fondo, totale e io in prima persona mi sto

    impegnando a seguire questo processo nellamia lista - continua Guerra - di certo nonriproporr me stesso alle prossime elezioni,ma il mio sogno in questo momento dipresentare dei candidati completamentenuovi sul fronte politico; giovani o menogiovani ma con il requisito fondamentale dinon essersi mai presentato alle elezioni.Secondo requisito imprescindibile l'avereidee e soluzioni per far crescere il comune,tagliando gli sprechi della spesa pubblica ecanalizzando gli investimenti in reali pro-getti di sviluppo. Cos me ne andr in puntadi piedi.Sul fronte dellopposizione c chi sembraaccogliere positivamente l'idea della listaRobbi; ma ancora presto mancano diversimesi allappuntamento con le urne.Intanto, linziaitiva del consigliere Guerra aperta a tutti coloro che vogliano partecipa-re e contribuire Per informazioni: [email protected] (L.P.)

    DI LAURA PASSARETTI

    Quando si parla di sport aVigasio, il pensiero va subitoal calcio. In realt, il comuneconta diverse associazionisportive, attive nelle pidisparate discipline, dal pat-tinaggio alla pallamano.Tra queste c' anche la Viga-sio Volley, un ancora tuttofemminile; come se la palla-volo sia "roba da femminuc-ce"! e stando e a vederle gio-care, le atlete delle squadre,non si direbbe davvero.L'associazione sportiva natanel 2010, sotto la guida e lapassione del presidenteAndrea Berardo e di altri exatleti, conta per l'anno2014/2015 circa 100 iscritti.La squadra di punta, la for-mazione Open iscritta alCSI, il risultato del durolavoro fatto in questi 4 anni,durante i quali, le poco piche undicenni atlete dell'al-lora squadra under 12, sonostate cresciute atleticamente

    nel rispetto del gruppo finoad ottenere oggi una forma-zione solida e pronta allesfide del campionato.Per l'anno appena iniziato in programma la preparazio-ne di ben 6 squadre: mini-volley (6/9 anni), under12/13 (10/13 anni), under16 (14/16 anni), Open fem-minile (dai 17 anni) e 2 for-

    mazioni di Amatori misti,una delle quali parteciperper la prima volta al campio-nato dedicato. Le squadre sono seguite daitre allenatori Luca, Matteo eRosita che prestano la loropreparazione tecnica e leloro esperienze cercandosempre di trasmettere agliatleti valori sani ed etici.

    Grandi aspettative dunque,ma un "piccolo" ostacolo: lasociet totalmente autofi-nanziata dagli iscritti, aparte qualche azienda localeche si offerta di contribuirecon l'acquisto delle maglie.La societ inizia ad averenumerosi iscritti, e le squa-dre per partecipare al cam-pionato devono sostenere intoto le spese di iscrizione etrasferimento - spiega il pre-sidente Berardo - siamo allaricerca di sponsor che possa-no sostenere le squadre neiloro successi, che non stan-no tardando ad arrivare. Sembra essere, dunque,un'ottima opportunit perquelle aziende che voglianoessere visibili su tutta la pro-vincia e anche oltre, perquelle imprese sensibili alleattivit locali e con unocchio di riguardo versol'opportunit che la VigasioVolley offre come alternativadi crescita ai giovani delpaese.

    VIGASIO. LA SOCIET CONTA 100 ATLETI E PER FAR FRONTE AI NUOVI CAMPIONATI...

    OTTOBRE 201412 CronacheCassettain

    IL VOLLEY CERCA SPONSOR

    Sulla scia del successo dello scorso anno, e soprattut-to grazie al successo della stagione teatrale vigasiana,il progetto teatrAbile dell'associazione Simpario ripar-te. Il progetto vedeva la luce nel 2013 quando alcunigiovani della comunit di Vigasio e Grezzana, partecipa-vano ad un concorso della Cattolica, vincendo il finan-ziamento che ha permesso loro di organizzare il labora-torio Teatrabile; laboratorio teatrale che rende la reci-tazione veicolo per l'inserimento sociale di personediversamente abili, unendo nella stessa attivit ricrea-tiva sia persone abili che diversamente abili, sia giovaniche diversamente giovani.I due comuni sono pronti per ripartire con l'esperienza,che quest'anno per si autofinanzia grazie al ricavatodella scorsa stagione teatrale, che ha visto esibirsianche gli attori di Teatrabile in due performance diver-se.A Vigasio, lo scorso luned 6 ottobre nella sede dellacooperativa Solidariet di Vigasio, si tenuta una sera-ta di presentazione. Il laboratorio durer da ottobre amet maggio e si concluder con uno spettacolo origi-nale che sar inserito nella nuova rassegna teatrale diVigasio. Per informazioni [email protected] (L.P.)

    UN LUCCIO DA GUINNESS

    AMMINISTRATIVE 2015

    PER IL COMUNE: GUERRA DICHIARA GUERRA

    TEATRABILE CONCEDE IL BIS

  • DI JACOPO BURATI

    Il nuovo impianto digitale in dolbysurround ormai realt. Il cinema tea-tro Astra si allinea finalmente con lecase cinematografiche che non usanopi le classiche pellicole. Tempo fa il cinema di San GiovanniLupatoto era infatti ad un bivio: o siadeguava investendo sulla nuova tec-nologia, oppure il destino sarebbestato quello di chiudere.Con l'aiuto delle associazioni locali,dei singoli cittadini, della parrocchia edelle iniziative di raccolta fondi dell'as-sessorato alla Cultura del Comune, ilpercorso, burocraticamente difficile, giunto ora alla conclusione. Una vittoria importante, per tenere invita un'icona della storia del paese.Il parroco uscente, don LanfrancoMagrinelli spiega: Il servizio che ilcinema teatro Astra fornisce a livellosociale assai prezioso, anche perchla promozione della cultura fonda-mentale per la crescita della comunit,cos come la collaborazione stretta trail mondo ecclesiale e quello civile. Quanto la presenza del cinema siaradicato nel territorio, lo dimostranogli avvenimenti che si sono susseguitinegli anni. L'incendio del dicembre1970, la rinascita nel 1978 con la pro-iezione del film Il paradiso pu attenderecon Warren Beatty, la sistemazione e il

    nuovo restyling alla fine degli anni '80. Oltre 25 anni di attivit in cui la comu-nit lupatotina ha sempre risposto allagrande: lo dimostrano le 17mila pre-senze nel 2013 del cineforum, la cre-scita costante di circa mille unitall'anno, e la grande ripresa del cinemaper ragazzi della domenica pomeriggio(dalle 15 alle 17.30). Da non scordarepoi la nuova stagione teatrale, cheaprir il prossimo 14 novembre conl'esibizione di Antonio Albanese e siconcluder il 21 marzo 2015 conGioele Dix. In mezzo, tante sorprese e proposteche sicuramente sapranno accontenta-

    re il numeroso e competente pubblicolupatotino (e no).L'assessore alla Cultura Marco Taiettaringrazia tutti coloro che hanno resopossibile questa impresa: In questasala si incontrata tante volte lacomunit lupatotina e qui si sono vis-sute emozioni che non potevano esse-re archiviate. Noi, come amministra-zione, abbiamo voluto contribuire aquesta sfida e vincerla, grazie all'ap-porto di tante associazioni lupatotinecome Altri Posti in Piedi, Rosalupo,Artnove, Balder e Le Rune del lupo,che hanno dato il loro prezioso contri-buto spontaneo.

    IL MONDO FANTASYDI ANGELA VOLPE

    nata a Verona e cresciuta a Marchesino diButtapietra, ma la mente della 32enne scrittrice emer-gente Angela Volpe sempre stata altrove. Ora chesta realizzando il suo sogno, ed ha pubblicato il suoprimo romanzo Darkness and Hope (primo capitolo diuna trilogia fantasy), pu guardarsi indietro e raccon-tare la sua esperienza. Vivo in ogni libro che leggo, in luoghi e spazi invisi-bili all'occhio umano - spiega Angela -. Prima ancora diimparare a leggere, amavo i libri; mi piaceva sfogliarele pagine, sentirne la consistenza sotto le dita. Holetto molti generi diversi, ma da qualche anno sonoun'accanita lettrice del genere fantasy. Ho scritto ilmio romanzo nei ritagli di tempo, prendevo appuntiovunque fossi. stato molto importante per me visua-lizzare scene e dialoghi prima di metterli per iscritto. Com' nata questa tua passione per la scrittura?Non ho mai veramente pensato di poter diventareuna scrittrice. Mi capitava spesso di immaginare unfinale alternativo per le storie che leggevo, cos pergioco ho iniziato a riscrivere le parti che non mi piace-vano. Quando ho scritto Darkness and Hope, ancorprima della trama sono nati i personaggi. I protagoni-sti della storia sono diventati presenze reali nella miavita, e nei momenti di scarsa ispirazione erano loro achiamarmi. Il mio primo romanzo nato cos. Parlaci di Darkness and HopeLa protagonista del romanzo, Aura, ha vissuto untrauma nell'adolescenza che l'ha vista testimone dellamorte della sua migliore amica, e questo l'ha resaintroversa e troppo severa con s stessa. Efrem unragazzo la cui vita stata distrutta troppo presto: stato infettato dal veleno di una creatura demoniacaall'et di 22 anni, trasformandolo in un immortale, manon ha mai accettato la sua nuova natura. Logan unragazzo dal carattere impetuoso, il cui chiodo fisso vendicare la morte del padre. L'incontro tra i personag-gi cambier il loro modo di vedere s stessi e ilmondo. I tuoi progetti per il futuro?Attualmente sto revisionando il secondo capitolodella trilogia e ho completato la stesura del terzo eultimo libro. Ma Darkness and Hope non il mio unicoprogetto. Tra i miei sogni da coronare c' anche quellodi un romanzo chick-lit (dedicato a un pubblico didonne giovani, single e in carriera, ndr). Da questaprima esperienza editoriale ho scoperto che il lavoronon si esaurisce con la pubblicazione, tutt'altro. Perquesto ringrazio quanti hanno dimostrato interesseper i miei progetti e mi sostengono con affetto.

    Jacopo Burati

    Cartellone

    SAN GIOVANNI. LINVESTIMENTO NEL NUOVO IMPIANTO GARANTISCE IL FUTURO DEL CINEMA

    LAstra passa al digitale

    CORSO DI TEATRO PER RAGAZZILa compagnia teatrale Altri Posti in Piedi di San Giovanni Lupatoto que-st'anno si fa in due: propone infatti due corsi di teatro al cinema teatroAstra per bambini dai 6 ai 9 anni e per ragazzi dai 10 ai 12 anni.Le iscrizioni sono aperte dal 6 ottobre. Per iscriversi sufficiente chiamareil 392 6037447 oppure scrivere a [email protected] possibile fare una lezione di prova (il 28 ottobre) e poi eventualmenteprocedere all'iscrizione. Per ulteriori informazioni: 392 6037447, e- mail:[email protected]

    OTTOBRE 201414

    La presentazione del nuovo impianto allAstra

    Cassettain

    TESSUTI E SCAMPOLITESSUTI DARREDAMENTO

    TENDAGGIMERCERIA

    E TESSUTI PER HOBBISTICAwww.tessidea.it

    Via U. Foscolo n. 25, San Giovanni Lupatoto

    Tel. 045/9250523

    Care amiche, da settembre organizziamo corsiper tutte le appassionate di creativit.Impareremo a realizzare lavori in panno feltroe tessuti diversi.

    Per informazioni Marilena 348 2303608

  • OTTOBRE 201415Cassettain

    DI ALESSIA REZZIDORI

    Per il quarto anno consecutivo la mostra Buttapietra inarte a 360 si proposta come appendice artistico-cultu-rale all'annuale sagra parrocchiale di Buttapietra conl'obiettivo di offrire un momento di cultura e svago traquadri, libri e artigianato, esposti nella suggestiva corni-ce delle ex scuole medie R. Simoni. Circa 60 espositori hanno messo a disposizione del pub-blico quadri, sculture in bronzo e altri manufatti peroltre 250 opere esposte (nella foto, un dipinto di NazarenoCarletti). Novit di questa quarta edizione, il mercatinodi manufatti artigianali. Le piccole bancherelle di bigiotteria, magliette dipinte amano, manufatti con elementi di riciclo come le capsuledel caff, liquori fatti in casa, hanno preso vita sotto latettoia del giardino e hanno allietato la visita degliavventori della mostra con colori, luccichii, e variet dielementi. Un'altra originale iniziativa che ha molto appassionato ivisitatori stata la realizzazione in estemporanea di unatela, dipinta in diretta dal maestro del corso di pitturaClaudio Rossato e poi messa in palio come premio diuna lotteria nella serata finale della manifestazione.Come sottofondo gli intrattenimenti musicali con lascuola di danza Camelot Zone di Sacra Famiglia e lascuola di musica Mela Suono di Buttapietra che hannocreato una suggestiva atmosfera molto apprezzata dagliavventori liberi di passeggiare tra i corridoi della scuola.L'affluenza di pubblico e la presenza delle locali autori-

    t ha ancora una volta soddisfatto le aspettative degliorganizzatori per la riuscita dell'evento -, afferma LucaFormigari - facendo capire che il momento di festadella sagra del patrono pu e deve diventare un momen-to di condivisione e collaborazione tra le associazioni delnostro comune. L'associazione culturale Buttapietra a360, coglie l'occasione per ricordare a chi fosse interes-sato, che anche per quest'anno sono in programma labo-ratori per adulti e ragazzi. Partir a breve il collaudatocorso di pittura con il maestro Claudio Rossato e daottobre inizier il nuovo progetto del gruppo di letturarealizzato in collaborazione con la biblioteca comunaledi Buttapietra e un laboratorio teatrale per ragazzi.Per informazioni: 335 7415787 o 346 7953252 oppureinviare una mail a [email protected]

    Butta-ti a teatroper grandi e piccini

    Per recitare, per superare la timidezza, per acquisi-re disinvoltura o semplicemente per divertirsi, sonosolo alcuni dei motivi che possono portare bambinie adulti a iscriversi a un corso di teatro. A Buttapietra si ripropone anche quest'anno il corsodi teatro di primo livello per adulti organizzato dalcircolo Noi al teatro parrocchiale. Dieci le lezionitenute dall'insegnante Elena Merlo della durata diun'ora e trenta l'una. Inizieranno a ottobre e termi-neranno con una rappresentazione finale aperta allacomunit. Anche i bambini dai 7 ai 14 anni avranno il lorocorso, quello organizzato dall'associazione culturalea 360. Si terr da novembre a maggio ogni gioveddalle 18 alle 19 alla palestra Renato Simoni, inse-gnante Marco Pomari della compagnia teatraleAltri Posti in Piedi. Anche il corso dei giovani atto-ri vedr uno spettacolo finale per mostrare le abili-t acquisite.Per rimanere in tema di teatro l'associazione cultu-rale teatrale La Bugia in collaborazione con ilCircolo Noi organizza al teatro Don Malacchini diButtapietra la prima rassegna teatrale Butta-ti a tea-tro. Il primo appuntamento sar sabato 25 ottobrealle 21 con la commedia Giovani dentro messa inscena dalla compagnia Il dono del sorriso. Sabato8 novembre la compagnia La Nogara porter sulpalco Dighe de yes commedia in tre atti. Il 22 novem-bre l'associazione La Bugia si esibir in CarissimaRuth. Per concludere il 13 dicembre la compagniateatrale Sale e Pepe rappresenter L'amore del seco-lo. (A.R.)

    CULTURA. QUARTA EDIZIONE DI BUTTAPIETRA IN ARTE A 360 ALLINTERNO DELLA SAGRA

    Festa intorno allarte

  • Il 21 ottobre avr inizio unCorso di formazione per ivolontari ABIO Verona Associazione per il Bambi-no in Ospedale che opere-

    ranno presso la Pediatriadellospedale di BorgoRoma, Borgo Trento, Bus-solengo e San Bonifacio.Il Corso si svolger presso

    Sala Barbarani, sedeLegambiente, via Bertoni4, Verona. Il primo incontrosi terr il 21 ottobredalle ore 20.30 alle ore23.00.Il Corso composto da 5incontri e precisamente:un incontro informativo; unincontro di selezione -autovalutazione; lezioni suaspetti igienico-sanitari-comportamentali e appro-fondimenti sullimportanzadel gioco in ospedale; unseminario psico motiva-zionale e 30 ore di tirocinioin ospedalePer partecipare indispen-sabile iscriversi.Liscrizione gratuita e nonvincolante per la successi-va partecipazione al Corso.Informazioni ed iscrizioni:3400776563 [email protected]

    DAL 21 OTTOBRE

    Il bisogno di continueapprovazioni si pu definirecome la dipendenza dai rico-noscimenti altrui, senza iquali ci si sentir privi divalore. Questo ben diverso dalsemplice sentirsi lusingatidalle attenzione che gli altrici danno. Alcune persone,per essere apprezzate, sonodisposte a fare molto di pidel necessario o di ci chevenga espressamente richie-sto. Sino a rinunciare oltreche ai propri bisogni, anchealla parte pi genuina di s,quella che a volte vorrebbedire non posso. Infatti, chiha bisogno di continue con-ferme, manca di spontaneite di libert. Quello che dice o fa non guidato dal piacere o dalleinclinazioni personali, bensdalla ricerca della considera-zione e delle attenzionialtrui, dei genitori, del par-tner, degli amici, del capo,dei colleghi. Il bisogno diapprovazione connessoalla paura di essere giudicatie di deludere gli altri maquesta solo la parte visibi-

    le di un disagio che ha radi-ci ben pi profonde. Lepaure sottostanti sono prin-cipalmente due: la prima lapaura di avere uno scarsovalore: il timore del giudizioaltrui altro non che ilriflesso del giudizio negativoche si ha di se stessi. Mancando la rassicurazionedallinterno si cercher con-ferma dallesterno. Laseconda, la paura di perde-re lamore di chi si ama se losi delude, tipico di chi haavuto uninfanzia incline a

    rispettare le aspettativedelle figure genitoriale cre-scendo con la consapevolez-za di poter essere amatosolo se dimostra di esserebravo. Vivere con un costante biso-gno di approvazione unavera schiavit ed possibileliberarsene solo imparandoa trovare in s i riconosci-menti che di solito ci siaspetta dagli altri. Iniziandoa giudicarsi meno accettan-dosi con le proprie peculiari-t e i propri limiti.

    Psicologia A CURA DI MARTINA GAMBACORTA

    Per porre quesiti e dare spuntialla nostra psicologa scrivere

    una mail a [email protected]

    LA SCHIAVIT DEL BISOGNO

    DI APPROVAZIONE 1 - Siamo la prima Rete in Italia per l'assistenza allapersona con oltre 20 anni di esperienza e pi di 150centri sul territorio. A Verona e Provincia disponia-mo di 8 centri di assistenza domiciliare qualificata(due in ospedale Legnago e Borgo Trento); VeronaEst 045/8799356 - Borgo Roma 045/582994 - Villa-franca 045/6302978 - San Bonifacio 045/6107530 -Bussolengo 045/6766860 - Ospedale di Legnago0442/601497 - Ospedale di Borgo Trento (in apertu-ra n verde 800.032.888).2 - Nello staff dei nostri centri ci sono operatori qua-lificati e con esperienza. Non "improvvisiamo" per-ch assistere gli anziani o le persone in difficolt una professione seria. Siamo un'organizzazione seriaed affidabile in un settore cos delicato come quellosocio-assistenziale.3 - Tutti i nostri servizi sono garantiti da coperturaassicurativa contro la responsabilit civile e sonoregolarmente fatturati, quindi detraibili o deducibilia norma di legge.4 - I nostri servizi non sono "pacchetti preimpostati"ma sono personalizzati, si basano sempre sulle realiesigenze dell'assistito e vengono concordati con lafamiglia. Possono essere sia servizi occasionali,anche un singolo accesso, oppure continuativi e dilunga durata.5 - Siamo reperibili 24 ore su 24 tutti i giorni dell'an-no, anche sabato domenica e festivi. Siamo un puntodi riferimento sempre disponibile per la famiglia al

    fine di garantire il servizio migliore.6 - Organizziamo servizi anche entro poche ore dallarichiesta sia a casa che in ospedale o nei luoghi diricovero ogni giorno della settimana.7 - Offriamo una prima visita domiciliare gratuitaper studiare, proporre e concordare con la famiglia ilpiano assistenziale ideale. I servizi sono flessibili edurante l'erogazione possono sempre variare in basea diverse o nuove richieste da parte della famiglia.Non ci sono vincoli.8 - Siamo "visibili" e presenti a Verona e provinciacon 8 uffici liberamente accessibili: non siamo unanonimo numero verde generico o un semplice sitointernet ma siamo presenti e radicati.9 - Forniamo in modo chiaro ed esaustivo tutte leindicazioni che consentono al cliente di conoscerepreventivamente la tipologia dei servizi e i relativicosti.10 - Offriamo una gamma completa di servizi socioassistenziali e sanitari. Dall'assistenza diurna e not-turna agli anziani ai servizi professionali di igiene ealzata o messa a letto. Servizi specifici e integrati perpatologie quali Alzheimer, Parkinson, demenze,artrosi, diabete, ictus, ulcere da pressione etc... Ser-vizi sanitari infermieristici, fisioterapici e trattamen-ti podologici e logopedici... sempre a domicilio esempre con il fine di migliorare la qualit di vitadegli assistiti e dei loro famigliari e di raggiungereobiettivi di guarigione.

    PrivatAssistenza A CURA DEL DOTT. NICOLA CARPEGGIANI

    DIECI MOTIVI PER SCEGLIERCI

    RubricheOTTOBRE 2014 16

    BADANTI CERTIFICATE - OPERATORI SANITARI - INFERMIERI PROFESSIONALI

    www. privatassistenza.org

    Cassettain

    mi occupo di et evolutiva, adolescenti e adulti problematiche inerenti ansia, stress, difficolt relazionali, disturbi alimentari, depressione supporto alla genitorialit

    ricevo a Verona in via Paglia 7e a Zevio in via Altichiero 40

    per appuntamento chiamare 3478090537

    MENOPAUSA CON ROSALUPOLassociazione culturale Rosalupo organizza due serate dedicate alla menopausa. Il primo incontro sartenuto dal dr Cesare Romagnolo, Direttore dellUOC di Ostetricia e Ginecologia dellospedale G. Fraca-storo di S.Bonifacio VR. Levento, dal titolo Vivere bene la menopausa con un corretto stile di vita,si terr mercoled 15 ottobre alle ore 20.45 presso la sala Coltro a Casa Novarini. Il secondo incontro sar invece tenuto dalla dr.ssa Teresa Adami medico chirurgo specializzata in malat-tie infettive e omeopatia. Levento dal titolo Menopausa al naturale si terr luned 17 novembre alleore 20.45 sempre presso la sala Coltro a Casa Novarini. La partecipazione alle serate sar libera e gra-tuita; sar comunque aperta la possibilit, per chi lo desiderasse, di rinnovare la tessera o di associar-si, ricevendo un esclusivo gadget, anche in corso di serata. Per informazioni: Associazione ROSALUPO su Facebook, cell. 340-7596178 e per e-mail:[email protected]

    manutenzioni e riparazionecaldaie e condizionatori

    di tutte le marcheConsegna questo coupon al tecnico per la manutenzione della tua caldaia a soli 67

    chiama 045 513698Potrai usufruire del 10 %

    di sconto anche sulle riparazioni

    IVAinclusa

    NTS NEW TECNOLOGY SYSTEM SRLOFFERTA NON CUMULABILE RISERVATA AINUOVI CLIENTI (scadenza coupon 31/12/14)

    AL VIA UN CORSO PER VOLONTARI ABIO

  • Rubriche

    I CONSIGLI DI BAUSHAUS A CURA DI PAOLA FODERARO

    QUANDO MICIO SOVRAPPESORecenti statistiche sullo stato di salutedegli animali d'affezione in Europa dimo-strano che un gatto su tre sovrappeso oobeso. L'obesit felina uno stato patolo-gico che non va affatto trascurato, poichpu portare con s molte altre patologiegravi che compromettono gravemente lavita del nostro amico felino: problemi car-diaci, renali, pancreatiti, diabete, per esem-pio.Spesso sono i gatti sterilizzati ad esserepi soggetti al problema, poich tendono amangiare di pi e hanno un metabolismopi lento. Molte volte i responsabiliper siamo noi, che li alimentiamocon cibi della nostra tavola senzabadare a porzioni e ingredienti.Le soluzioni al sovrappeso feli-no sono analoghe a quelleche mettiamo in praticanoi quando la lancettadella bilancia va troppooltre: cibo sano e tantomovimento. Ma come farfare a un gatto un similecambiamento di stile di vita? Il primo passo sommini-strare un cibo secco light oindoor e una maggiore

    quantit di cibo umido, che dar senso disaziet a Micio fornendogli molte menocalorie dei soliti croccantini. Il cambiamen-to dalla vecchia alimentazione alla nuovadev'essere graduale e richiede almeno unasettimana, mischiando il cibo light al vec-chio in quantit dapprima minime e poisempre maggiori.Per il micio che non esce mai di casa sem-pre bene organizzare delle sedute di giocoche, oltre a giovare alla sua vita emotiva erelazionale, lo aiutino a bruciare calorie etenere in moto cuore e muscoli: abituarlo a

    rincorrere un giochino appeso auna bacchetta per gatti, fargli

    inseguire un semplice topoli-no a molla o proiettare a terrao sui muri una lucina laserper gatti sono alcune sempli-

    ci ed efficaci idee per iniziare per gradi e senza esagerare a riabituare micio ad alzarsidal divano e correre percasa.

    Il nostro gatto in questomodo riacquister vita-lit e allegria, avr unaspetto migliore e vivrmolto pi a lungo.

    La tecnologia al polso non si chiama solosmartwatch: preparatevi a uninvasione diquesti braccialetti colorati, utilissimi nonsolo per il fitness, molto intelligenti esuperconnessi.In attesa che il fenomeno smartwatch man-tenga le promesse e si imponga come mustdel 2014 (impresa abbastanza ardua), tuttii produttori scommettono sulle smartband. Unidea votata al fitness ma che, insostanza, punta ugualmente a soppiantareil vecchio orologio con un oggetto diver-tente. Tecnicamente si chiama activity trac-ker. In pratica sono dei sensori che regi-strano tutti i nostri movimenti per riassu-mere, sul display o sullo smartphone(molti funzionano in tandem con unapp),quanti metri abbiamo percorso, quantecalorie abbiamo bruciato e perfino la quali-t del sonno. Samsung ha presentato insieme al nuovosmartphone top di gamma, lattesissimoGalaxy S5, anche il Gear Fitt. Questodispositivo ha lo schermo curvo Super

    Amoled da 1,8 pollici mentre il cinturino digomma aderente e colorato anche inter-cambiabile, cos si pu abbinare a scarpe epantaloni. Non c che dire, il Fit decisa-mente pi bello del cugino smartwatch.Oltre a fare da contapassi, cronometro emonitorare il sonno, il bracciale fitness diSamsung segnala sul display sms, chiama-te, email e appuntamenti in agenda. Ilprezzo intorno ai 200 euro mentre i brac-cialetti intercambiabili costano circa 25euro.Fitbit Flex, invece, il pi essenziale ditutti. Non ha il display ma soltanto unindicatore con cinque led che, in temporeale, comunicano il consumo energeticodella giornata. Per avere un quadro com-pleto dei dati registrati dal sensore neces-sario mettere mano allo smartphone o alpc. Oltre ai passi e alle calorie, fa un moni-toraggio anche del sonno, valutandone laqualit in base ai movimenti notturni. disponibile in taglia unica e solo in nero.Costa 99 euro circa.

    Clickando A CURA DI PAOLO FASANI

    Il Mondo in Valigia

    Il giorno del matrimonio sempre moltoatteso, ma anche il giorno della partenza peril viaggio di nozze tra i pensieri degli sposi.La meta pi richiesta rimane sempre lacosmopolita New York che viene spessoabbinata a una delle tante isole del Mar deiCaraibi con le loro spiagge bianche e maretropicale, oppure alle isole vulcaniche delleHawaii con la loro meravigliosa natura. Oancora le Bermuda, tante piccole isole uniteda ponti dove la vivacit della popolazione fada contorno a spiagge bianche e mare cri-stallino. In America poi sempre gettonatis-sima la California tra grandi citt e limpo-nenza della natura tra i Parchi. Il Sud America rimane sempre unottimameta per fare dei tour guidati alla ricercadella storia e cultura che ha caratterizzatoqueste terre.In oriente lIndonesia e la Thailandia sonola giusta miscela tra storia e cultura, naturae mare meraviglioso: da non sottovalutare. Il Sudafrica permette di far conciliare unavacanza in libert tra le cittadine sul mare, ivigneti, i panorami mozzafiato per poi conti-nuare la propria esperienza alla ricerca di unleone, un elefante, un rinoceronte e moltialtri facendo un emozionante safari. Csempre la possibilit di aggiungere qualche

    giorno di mare a Mauritius, alle Seychelles,in Mozambico.. Australia? Deserto rosso, barriera corallina,citt moderne, natura incontaminata, ParchiNazionali.. multietnica, da scoprireAnche il Giappone tornato tra le meterichieste, con i suoi bellissimi tour tra tradi-zioni e modernit, si pu anche valutare digirare in libert.Polinesia, Fiji, Cook rimangono sempre ilparadiso e sogno di molti. Mare mozzafiato,resort di alto livello relax assicurato.Per chi non ama i viaggi lunghi, le crociere eil Mediterraneo offrono moltissime solu-zioni, per ricordare un viaggio ricco di emo-zioni.Per chi non ama stare sotto i riflettori delGrande Giorno, si pu valutare un bellissi-mo matrimonio su una spiaggia tropicale,dove il mare e il sole sono gli ospiti piambiti. E perch non considerare il meravi-glioso Central Park di New York, con la neveo con il giardino fiorito sempre unemozio-ne indimenticabile. Se si vuole pensare allo scambio di promes-se le cerimonie orientali in tipico stile localesono lideale, dove tradizione e riti del postosi fondono per offrire agli sposi unatmosfe-ra romantica.

    LE METE PER GLI SPOSI

    Smart Band: hi-tech da polso

    Biglietteria aerea e marittima - Prenotazioni hotels - Viaggi daffari - Incentives - Tour Operator specializzato in viaggi di gruppo

    Eventi - Viaggi di nozze - Idee regalo

    Per informazioni 045 8550607 [email protected]

    vi aspettiamo in FIERA SPOSIallArsenale di Verona

    il 18 e 19 ottobre

    Capricci ViaggiCapricci Viaggi

    Cassettain OTTOBRE 2014 17

    GRAZIE

    A TUTTI

    PER LEN

    ORME

    SUCCES

    SO

    FPC COMPUTERvia Garibaldi, 40Buttapietra (VR)tel. 045 6660831

    [email protected]

    Tutto per la ScuolaSCONTO DEL 10%

    SULLA CARTOLERIAA GRANDE RICHIESTA LA PROMOZIONE

    VIENE PROLUNGATA ANCHE PER TUTTO IL MESE DI OTTOBRE

    per un minimo di 10 di acquisti

  • DI JACOPO BURATI

    La Lupatotissima non sismentisce. Alla 20 edizio-ne, gli atleti hanno datospettacolo sulla pista diatletica Nino Mozzo diSan Giovanni Lupatoto. Legare dell'Ultramaratona (lestaffette 12 e 6 ore), termi-nate insieme in un cre-scendo entusiasmante,rientrano nel CampionatoItaliano 2014, assegnatodalla IUTA in prova unica. Le gare. La 12 ore (nellafoto la partenza) ha decreta-to vincitori assoluti dueveronesi: Roberto Cam-postrini (Cus Verona) eSara Valdo (Runners Ber-gamo) si sono aggiudicati ititoli tricolori rispettiva-mente con 120,236 e107,153 km. Nella 6 ore,la vittoria assoluta anda-ta a Marco Lombardi(Atl. Libertas RunnersLivorno) con 79,954 km eIlaria Marchesi (Atl.PolScandiano), che ha percor-so 70,295 km. La Staffetta12x1ora dei Comuni,dopo unavvincente sfida, stata vinta dal Comunedi Monselice, che ha tota-lizzato 154,465 km. Mahanno fatto bella figura lasquadra di casa di San Gio-vanni Lupatoto (seconda epreceduta di soli 61metri), e la rappresentati-va comunale di Casteld'Azzano, terza con153,040 km percorsi. LaStaffetta 12x1ora femmi-

    nile ha visto la vittoria del-l'Atletica Lupatotina TurboLupe (155,026 km).Seconda arrivata la squa-dra del CSI Verona LineaSport (152,270 km) e ilLatin Marathon Lovers(141,264 km). Alla squa-dra vincitrice stato asse-gnato il primo trofeoEddo Foroni alla memo-ria. La Staffetta 24x1oramaschile (con il trofeoAdalberto Discotto allamemoria), stata vintadalla storica e pluridecora-ta squadra padovana del

    Tencarola Km Sport(399,241 km percorsi). Sulsecondo gradino del podio salita l'ASD RusticaMarmi di Pescantina(349,983 km). Al terzoposto si piazzato il GSBiasin Illasi (347,811 km).I premi. Nella classificaindividuale femminile haprimeggiato l'atleta vero-nese Stefania Disconzi(Gsd Valdalpone DeMegni), con una velocit15,358 km orari, prece-dendo Federica Schio(Atl. Lupatotina Turbo

    Lupe) che ha chiuso a14,438. Nella classificaindividuale maschile, lamiglior prestazione tra ifrazionisti stata fornitada Lahcen Mokraji (Ten-carola Km Sport), che haottenuto una media orariadi 18,589 km. Al secondoe terzo posto altri due atle-ti della squadra dominatri-ce: Diego Av