Newsletter - Formazione & Comunicazione n. 41/aprile 2015 · PDF file 2021. 2....

Click here to load reader

  • date post

    16-Jun-2021
  • Category

    Documents

  • view

    0
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Newsletter - Formazione & Comunicazione n. 41/aprile 2015 · PDF file 2021. 2....

News_41Newsletter sulla INTRANET Aziendale
nella sezione “Operatori Sanitari ”
Redazione e Archivio a cura di: Dr. Leonardo JON SCOTTA
Newsletter - Formazione & Comunicazione
Biella, 7 aprile 2015
Con la Newsletter di marzo prosegue l’offerta formativa aziendale. In questo numero evidenziamo in particolare:
o La programmazione del “RETRAINING BLSD” per il mantenimento della certificazione BLSD per il personale Sanitario. Tutto il personale del COMPARTO potrà pianificare la partecipazione attraverso il proprio Coordinatore mentre gli altri professionisti potranno verificare con la nostra Struttura la data di scadenza del brevetto e programmare la formazione.
o La programmazione di tre edizioni del “CORSO BASE BLSD” per il Personale Sanitario non ancora formato o con brevetto scaduto da oltre 2 anni.
o Il Convegno “APPALTI IN SANITÀ: QUESTIONI APERTE E SCENARI FUTURI” che si terrà presso la Sala Convegni del Nuovo Ospedale mercoledì 22 aprile.
o Prosegue il ciclo di conferenze “CURARE E NARRARE. MEDICAL HUMANITIES E NARRAZIONE IN SANITÀ” che si terranno nel periodo da gennaio ad ottobre presso la sala convegni del Nuovo Ospedale e aperte a tutti gli Operatori interessati cui si rimanda alla sezione “INGRANDIMENTI” in calce alla presente Newsletter per il dettaglio relativo ai prossimi incontri. Ricordiamo che è ancora possibile iscriversi via e-mail, comunicando i propri dati all’indirizzo: [email protected] - Tel. 015/15153214
n. 41/aprile 2015
Tel. 015-15153214 Fax 015-15153217 [email protected]
Area Formazione
2 2
CORSI ATTIVI 2015 - Si ricorda che i corsi evidenziati con colore sfondo grigio si svolgeranno in regime di aggiornamento FACOLTATIVO
n. ECM TITOLO CORSO Strutture coinvolte
Professioni CREDITI ORE
19163 IGIENE DELLE MANI: PREVENIRE LE INFEZIONI... INSIEME SI PUÒ_REFRESH
Pediatria, Nido, Ostetricia e Ginecologia,
Medicina Interna
Medici, Infermieri,
Da concordare
19364
IL TEST DI RORSCHACH EVIDENZE CLINICHE ED ELEMENTI EMERGENTI AL TEST (SECONDO MODULO)
NPI Medici, Psicologi 22 15 Dedicati
(diponibilità per esterni)
Dipartimento di Prevenzione
maggio
ESTERNI
19757
IGIENE E SICUREZZA DEL LAVORO - CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI E SOGGETTI EQUIPARATI - DLGS 81/08
Tutte Tutte 21 16 SOLO
neoassunti e convocati
Aula Formativa "Monte
settembre e 6 ottobre
19965
PRATICARE FISIOTERAPIA ED ESSERE TUTOR. CONDIVIDERE LE ESPERIENZE PER COSTRUIRE SAPERI E PRATICHE. PARTE 1
Medicina Riabilitativa
Ospedale
Dipartimento Oncologico
Ospedale
3 3
Professioni CREDITI ORE
NOTE
20103
IL TUTOR CLINICO E L'APPRENDIMENTO IN TIROCINIO: I METODI CHE SOSTENGONO E GARANTISCONO IL PERCORSO DI APPRENDIMENTO DELLO STUDENTE DEL CORSO DI LAUREA IN INFERMIERISTICA_PROSECUZI ONE DEL PERCORSO AA 2013- 2014
Week Surgery, Ortopedia, Chir- Uro, Ostetricia e
Ginecologia
Infermieristica
20130 IL PARADIGMA NARRATIVO ESPERIENZIALE IN AZIONE_ MODULO 4
Tutte Psicologi,
Infermieri, Educatori
Gestione Economico- Finanziaria
LA SOC ACQUISIZIONE E GESTIONE SERVIZI NEL CONTESTO DELL'EVOLUZIONE AZIENDALE: UN SERVIZIO AMMINISTRATIVO A CONFRONTO CON IL CAMBIAMENTO
Acquisizione e Gestione Servizi
giugno 2015
20303
CURARE E NARRARE. MEDICAL HUMANITIES E NARRAZIONE IN SANITÀ - APPROFONDIMENTO 4
Tutte Tutte 3 4 Sì
Sala Convegni Nuovo
Ospedale di Biella
13 aprile 14 maggio
Accreditamento della 4° parte del CICLO DI CONFERENZE “CURARE E NARRARE”
(nella sezione “ingrandimenti” tutti i dettagli)
ESTERNI
Professioni CREDITI ORE
30
Sala Convegni Nuovo
Ospedale di Biella
14 aprile (mattino)
14 aprile (pomeriggio)
27 aprile (mattino)
27 aprile (pomeriggio)
Tutte Tutte Sanitarie 11 7 ore
45 Su convoca
Sala Convegni Nuovo
Ospedale di Biella
novembre
ESTERNI
Day Hospital Infermieri 11 7 ore
30 Dedicati
20420
SCALA WISC IV, STRUMENTO PER LA DIAGNOSI DIFFERENZIALE NEI DISTURBI IN ETÀ EVOLUTIVA
Area Materno Infantile
Aula Formativa "Monte Bo" -
PAZIENTE IN DOPPIA DIAGNOSI: PATOGENESI, CLINICA, TERAPIA E RIABILITAZIONE - 1° MODULO
DSM, SERT e Coop ANTEO e COCCINELLA
Medico, Infermiere, Psicologo
Educatore, Ass. Sociale
strada Campagnè, 7A
20452
PAZIENTE IN DOPPIA DIAGNOSI: PATOGENESI, CLINICA, TERAPIA E RIABILITAZIONE - 2 MODULO
DSM, SERT e Coop ANTEO e COCCINELLA
Medico, Infermiere, Psicologo
Educatore, Ass. Sociale
strada Campagnè, 7A
Ostetricia e Ginecologia
Professioni CREDITI ORE
TUTTE e Rete Oncologica
Piemonte e Valle d'Aosta
Educatori, Infermieri,
Tutte Tutte 8 6 ore
30 Sì
14 maggio
3Bi www.3bi.info
NO ECM APPALTI IN SANITÀ: QUESTIONI APERTE E SCENARI FUTURI
Direzioni Aziendali, Dirigenti e al personale Uffici Acquisti, Dirigenti
e Responsabili delle Direzioni Mediche di Presidio, Direzioni Professioni Sanitarie, Servizi
Ingegneria Clinica e Servizi Tecnici
- 4 Sì
Professioni CREDITI ORE
NOTE
20303
CURARE E NARRARE. MEDICAL HUMANITIES E NARRAZIONE IN SANITÀ - APPROFONDIMENTO 4
Tutte Tutte 3 4 Sì
Sala Convegni Nuovo
Ospedale di Biella
13 aprile 14 maggio
Accreditamento della 4° parte del CICLO DI CONFERENZE “CURARE E NARRARE”
(nella sezione “ingrandimenti” tutti i dettagli)
ESTERNI 40,00 € + iva
19364
IL TEST DI RORSCHACH EVIDENZE CLINICHE ED ELEMENTI EMERGENTI AL TEST (SECONDO MODULO)
NPI Medici, Psicologi 22 15 Dedicati
(diponibilità per esterni)
Dipartimento di Prevenzione
maggio
19757
IGIENE E SICUREZZA DEL LAVORO - CORSO DI FORMAZIONE PER LAVORATORI E SOGGETTI EQUIPARATI - DLGS 81/08
Tutte Tutte 21 16 SOLO
neoassunti e convocati
Aula Formativa "Monte
settembre e 6 ottobre
1 e 3 dicembre
30
Sala Convegni Nuovo
Ospedale di Biella
14 aprile (mattino)
14 aprile (pomeriggio)
27 aprile (mattino)
27 aprile (pomeriggio)
ESTERNI 60 € + iva
Tutte Tutte Sanitarie 11 7 ore
45 Su convoca
Sala Convegni Nuovo
Ospedale di Biella
novembre
7 7
Professioni CREDITI ORE
TUTTE e Rete Oncologica
Piemonte e Valle d'Aosta
Educatori, Infermieri,
Tutte Tutte 8 6 ore
30 Sì
15 maggio
3Bi www.3bi.info
NO ECM APPALTI IN SANITÀ: QUESTIONI APERTE E SCENARI FUTURI
Direzioni Aziendali, Dirigenti e al personale Uffici Acquisti, Dirigenti
e Responsabili delle Direzioni Mediche di Presidio, Direzioni Professioni Sanitarie, Servizi
Ingegneria Clinica e Servizi Tecnici
- 4 Sì
UNO SGUARDO SULLE ESPERIENZE CONDOTTE….
Convegno APICOLTURA AMBIENTE E SALUTE IV: LE NUOVE SFIDE Biella – 14 marzo 2015
Fa paura anche nel Biellese, la Vespa Velutina, o Calabrone asiatico, insetto che preda di preferenza le api, causando gravi danni agli alveari.
Se ne è parlato nel corso del convegno organizzato dall’Asl di Biella, che ha visto la sala convegni gremita da persone interessate al problema. I veterinari, i medici e i tecnici dell’Azienda Sanitaria Locale di Biella, insieme ai rappresentanti dell’Associazione Biellese Apicoltori e con l’aiuto di esperti a livello nazionale, hanno offerto un aggiornamento al pubblico presente per prevenire la diffusione della Vespa Velutina, intervenendo in modo corretto ed incisivo a tutela dell’ambiente e delle api, queste ultime vere e proprie sentinelle dello stato di salute dell’ambiente stesso.
“L’adesione al convegno è stata notevole – commenta Luca Sala, Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Azienda sanitaria locale - segno che l’argomento interessa. Va detto che, al momento, la Vespa Velutina non è presente nel territorio biellese, ma è comunque importante tenere alta la guardia e “istruire” le persone affinché eventuali avvistamenti vengano segnalati tempestivamente al Servizio Veterinario o all’Associazione Biellese Apicoltori per un intervento immediato. Ora lavoreremo ad un depliant che conterrà una serie di informazioni utili per riconoscere questo insetto e le modalità per segnalarne la presenza”.
Ciclo di conferenze
Curare e Narrare Medical Humanities e Narrazione in Sanità
Orario 17.00 - 19.00 - Sala Convegni NUOVO OSPEDALE (Ponderano, via dei Ponderanesi, 2)
7° Conferenza lunedì 13 aprile 2015
LA STRUTTURA “NARRATIVA” DELLA CONOSCENZA MEDICA:
DALLE PROVOCAZIONI DI KATHRYN MONTGOMERY HUNTER ALL’INTEGRAZIONE TRA MEDICINA
NARRATIVA E EBM
Prof.ssa Lucia Zannini professore associato del Dipartimento di Pedagogia e Storia
della Pedagogia, Università degli Studi di Milano
Discussant: Dott. Giovanni Geda, Direttore Dipartimento Salute Mentale ASL BI
ABSTRACT
È passato quasi un quarto di secolo da quando, in uno storico testo, intitolato Doctors' stories: the
narrative structure of medical knowledge, K.M. Hunter lanciava la sua provocazione: la conoscenza medica si costruisce e si riproduce attraverso narrazioni. In realtà, come sosterrà Charon diversi anni dopo, sempre più abbiamo bisogno di una medicina che faccia proprie le finalità, le risorse e le capacità tipiche dell’EBM, all’interno, però, di un framework più ampio di pratica clinica, intesa come processo narrativo.
Lucia Zannini Lucia Zannini è dottore di ricerca in Metodologie della formazione del personale medico e infermieristico. Ha insegnato Promozione della salute ed Educazione degli adulti presso la Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Milano Bicocca. Dal 2006 è professore associato di Pedagogia presso l’Università degli Studi di Milano, Dipartimento di Scienze Biomediche per la Salute, dove insegna in diversi corsi di laurea triennali e magistrali delle professioni sanitarie e dove svolge attività di ricerca sul significato dell’educazione nella relazione terapeutica, sulla medicina narrativa e la narrazione autobiografica di pazienti/operatori, quale fondamentale strategia educativa e auto-educativa, e sulle metodologie innovative nella formazione dei professionisti della cura. Ha curato i volumi: Storie allo specchio: racconti migranti (2009) ed. Unicopli; Con Giose Fornillo, Io vivo qui, storie di vita dell’Alta Val Maira, (2010) ed. Unicopli: con Barbara Mapelli e Susanna Ronconi, Molti modi di essere uniche (2011) , ed. Stripes; Con Laura Ferrero e Francesco Vietti, Il paese delle badanti, una migrazione silenziosa (2012), Ed. SEI.
Con il Patrocinio di: Un’iniziativa nell’ambito di:
S.O.C. Formazione e Comunicazione
Con il sostegno di:
Curare e Narrare Medical Humanities e Narrazione in Sanità
Orario 17.00 - 19.00 - Sala Convegni NUOVO OSPEDALE (Ponderano, via dei Ponderanesi, 2)
RECUPERO 6° Conferenza - mercoledì 29 aprile 2015
IL NURSING FONDATO SULLA NARRAZIONE
Prof.ssa Giovanna Artioli
Responsabile Formazione Università di Parma e di Modena e Reggio Emilia
Discussant:
Dott. Alberto Dal Molin, Coordinatore didattica Laurea in Infermieristica Biella
ABSTRACT
All'interno del dibattito sui modelli infermieristici che guidano l'operatività dei professionisti, la letteratura ha individuato due grandi categorie in cui inserire le teorie infermieristiche che provengono da realtà internazionali: il paradigma positivista e quello fenomenologico. La discussione della comunità scientifica italiana su queste tematiche è presente, ma è poco critica rispetto all'applicabilità nei nostri contesti di modelli provenienti da altre culture e, soprattutto, sono pochi gli spazi e gli interessi orientati a sviluppare un pensiero infermieristico originale e che possa ben adattarsi alla realtà italiana.
Il modello del nursing narrativo
Il nursing narrativo prende origine dalla fenomenologia, ha come finalità l'attenzione alla dimensione più interiore della persona malata e della famiglia e utilizza strumenti di relazione quali:
Narrazione
Counseling skills
Therapeutic emplotment
L'ipotesi che si intende confermare è che il Nursing narrativo intende porsi “ad integrazione” e non necessariamente in sostituzione dei modelli tradizionali già utilizzati.
Gli ambiti assistenziali in cui lo si sta sperimentando sono costituiti dall'accertamento infermieristico e dall'educazione terapeutica.
S.O.C. Formazione e Comunicazione Con il sostegno di:
11 11
Per quanto attiene la ricerca vengono utilizzati gli strumenti di interviste narrative per i disegni sperimentali qualitativi delle tesi di laurea. Per quanto attiene alla formazione è in fase di sviluppo.
Conclusioni
Si aprono dunque nuovi scenari:
1. non solo rinforzare la necessità di migliorare la relazione con il paziente per 'umanizzare le cure'
2. non solo inserire a pieno titolo la dimensione relazionale nella “competenza” professionale, per agire la quale è necessaria formazione specifica e qualificata
3. si prospetta la possibilità che la dimensione relazionale/narrativa apporti risultati migliori in termini di 'outcomes' di salute, oltre che di qualità di vita
Bibliografia
· Artioli G., Montanari R. e Saffioti A., Counseling e professione infermieristica, Carocci Faber 2005
· Artioli G. e Amaducci G., Narrare la malattia, nuovi strumenti per l'assistenza infermieristica, Carocci Editore, 2007
· Marcadelli S. e Artioli G:, Nursing Narrativo. Un approccio innovativo per l'assistenza. Maggioli Editore, 2010
· Tropea S., 'Therapeutic emplotment': a new paradigm to explore the interaction between nurses and patients with a long-term illness. J Adv Nurs. 2012 Apr;68(4):939-47. doi: 10.1111/j.1365- 2648.2011.05847
Giovanna Artioli Dottoressa magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche, è Professore a contratto di “Comunicazione” alla Laurea magistrale in Scienze infermieristiche e ostetriche dell’Università di Parma e di “Teoria e filosofia delle scienze infermieristiche” all’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia. Collabora con l’Università di Parma nell’attivazione di diversi Master per professionisti sanitari, dei quali è coordinatore scientifico ed è tutor esterno al dottorato di ricerca in Psicologia dell’Università degli studi di Parma, alla cui frequenza partecipano anche professionisti infermieri. Sempre in collaborazione con l’Università di Parma ha sviluppato percorsi formativi di ricerca quali- quantitativa per professioni sanitarie, sviluppando un primo livello e un livello avanzato. Ha inoltre promosso la costituzione di un gruppo di ricercatori multiprofessionali (infermieri, psicologi, sociologi e altre professioni sanitarie) con l’attivazione di ricerche su temi di interesse sanitario e di innovazione, con relative pubblicazioni. E’ autrice di diverse pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali e di monografie, con approfondimenti sulla dimensione relazionale del caring e, in particolare, sul Nursing narrativo. Nel giugno 2014 ha partecipato alla giuria della Consensus Conference sulla medicina narrativa tenutasi all’Istituto Superiore di Sanità - Roma - e alla relativa pubblicazione. Sempre nel 2014 ha collaborato alla realizzazione del primo numero della Rivista indicizzata e in inglese: “Acta Biomedica for Health Professions”, in qualità di Deputy Editors (nursing topics) oltre che di co-autore di alcuni articoli. Nell’offerta formativa post base dell’Università di Parma, anno 2015-’16 sarà presente il master di I livello “Pratica Narrativa: metodi e strumenti innovativi per l'assistenza e per la ricerca qualitativa”.
Con il sostegno di:
S.O.C. Formazione e Comunicazione
NARRAZIONE E LIFE SKILL
aggregato di Metodologia della Ricerca Educativa e di Pedagogia Sperimentale.
Discussant: Dott. Claudio Pissaia, Direttore Dipartimento Chirurgia ASL BI
Per informazioni e iscrizioni al ciclo di conferenze:
S.O.C. Formazione e Comunicazione [email protected] - Tel. 015/15153214 Per i dipendenti, collaboratori o convenzionati ASL BI la partecipazione è gratuita, ma è prevista comunque l’iscrizione. Ci si può iscrivere a 2 conferenze o multipli di 2. Le conferenze sono accreditate ECM a coppie, in ordine cronologico, per tutte le Professioni. È possibile scegliere coppie di conferenze accreditate ECM o scegliere le conferenze non tenendo conto degli accreditamenti ECM. La partecipazione è aperta anche ai non dipendenti ASL BI a pagamento: 60 € per tutte e 12 le conferenze; 40 € per le prime 6 o le ultime 6 conferenze.
Con il Patrocinio di: Un’iniziativa nell’ambito di:
Con il sostegno di:
S.O.C. Formazione e Comunicazione