Miniguida SEO

download Miniguida SEO

of 16

  • date post

    03-Apr-2018
  • Category

    Documents

  • view

    216
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Miniguida SEO

  • 7/28/2019 Miniguida SEO

    1/16

  • 7/28/2019 Miniguida SEO

    2/16

    redatto da MarcoLoprieno.it 2

    COPYRIGHT E CONTATTIIl contenuto di questo documento non deve essere riprodotto o divulgato integralmente o parzialmente a

    terzi senza un'autorizzazione scritta di Marco Loprieno.

    documento scritto e redatto da

    Marco Loprieno - Seo Expert

    Mobile: +39 339 30 87 612

    Mail: info@marcoloprieno.it

    Site: www.marcoloprieno.it/

  • 7/28/2019 Miniguida SEO

    3/16

    redatto da MarcoLoprieno.it 3

    SOMMARIOSommario............................................................................................................................................................................ 3

    Introduzione ....................................................................................................................................................................... 4

    Brainstorming ..................................................................................................................................................................... 5

    Architettura dell'informazione ........................................................................................................................................... 5

    Scelta delle keywords ......................................................................................................................................................... 6

    Un testo di qualit .............................................................................................................................................................. 7

    Immagini e video s, ma senza rallentare la navigazione .................................................................................................... 9

    La reputazione in rete e i backlink .................................................................................................................................... 10

    Ottimizzare un e-commerce per Google Shopping .......................................................................................................... 12

    Qualit nella gestione dei contatti.................................................................................................................................... 13

    Testare la visibilit di un sito web ............................................................... ................................................................. ..... 14

    Conclusioni........................................................................................................................................................................ 16

  • 7/28/2019 Miniguida SEO

    4/16

    redatto da MarcoLoprieno.it 4

    INTRODUZIONEIl SEO (search engine

    optimization) rappresenta il

    presente e il futuro del web.

    Chiunque possieda un sito sa

    che per perseguire gli obiettivi

    prefissati, dovr farsi bello agli

    occhi dei motori di ricerca. La

    grafica e l'estetica sono

    l'ultimo aspetto da valutare

    nella realizzazione di un sito web. Possedere un sito bello ma che non viene trovato da

    Google equivale a non averlo. Ma quali sono questi motori di ricerca ? Con obiettivit

    dobbiamo ammettere che l'unico motore di ricerca che decider del successo o meno del

    nostro sito Google. Un sito che ha contenuti interessanti, riceve molte visite attraverso i

    motori di ricerca e se si analizza questo dato, ci si accorge che al 99% provengono tutte da

    Google. Pi che di SEO dovremmo parlare a questo punto di GO e cio di Google

    Optimization. Questo meraviglioso mezzo entrato a far parte della nostra vita quotidiana

    come il caff e la pasta. L'unica ragione per cui ci accaduto, che Google soddisfa

    egregiamente le nostre ricerche. Quando cerchiamo la recensione di un film, la ricetta per

    un primo piatto o un pediatra nella nostra citt, lui ci prende sempre e quasi sempre nei

    primissimi risultati (Serp) riesce a darci la migliore risposta. Il mondo dei webmaster siinterroga da anni sulla natura dell'algoritmo di Google, cio quella formula nascosta che

    stabilisce la priorit dei risultati. In rete possiamo trovare migliaia di teorie che predicano

    formule e trucchi per salire nelle serp. Queste teorie per non tengono quasi mai in

    considerazione l'evoluzione di Google e del suo algoritmo. In passato probabilmente questi

    artifizi sortivano gli effetti sperati ma oggi impensabile far partire un sito con la

    prerogativa di prendere in giro il motore di ricerca. Ecco perch a differenza della

    maggior parte dei webmaster, preferisco concentrarmi insieme ai miei clienti su quello che

    dovrebbe essere l'unico e solo obiettivo nella realizzazione di un sito: creare un prodotto di

    qualit. Un webmaster dovr realizzare un codice sorgente privo di errori, il pi snellopossibile (anche i tempi di caricamento della pagina incidono sul posizionamento del sito) e

    possibilmente validato secondo i canoni del W3C (The World Wide Web Consortium). Ma

    questi fattori tecnici incidono nel posizionamento in maniera minore rispetto ai contenuti

    stessi del sito. Ecco perch amo paragonare un sito ad un automobile.Il webmaster, asecondo della sua perizia, potr costruire un'utilitaria oppure una fuoriserie. Ma il pilota

    sempre il proprietario del sito. Nella corsa ai primi posti di Google, paradossalmente si pu

    vincere con una 500 o sbandare in Ferrari. Ecco perch la priorit di chi costruisce siti per

    se stessi o per terzi, dovrebbe essere quella di realizzare contenuti di qualit e di questo

    parleremo in questa brevissima guida. E il posizionamento? Quello viene da s.

  • 7/28/2019 Miniguida SEO

    5/16

    redatto da MarcoLoprieno.it 5

    BRAINSTORMINGIl confronto con tutti i protagonisti risulta

    essere sempre il terreno pi fertile per dare

    alla luce idee vincenti. questo il momento

    in cui si dovr mettere sul tavolo tutto:

    prospettive, obiettivi a breve e lungo

    termine, l'immagine che si vuole trasmettere

    agli utenti e le keywords migliori per

    perseguire i nostri obiettivi. Questa una

    fase necessariamente propedeutica alla

    realizzazione del sito. Webmaster, programmatore e grafico dovranno gi sapere a grandi

    linee come sar strutturato il sito in modo che questo risulti il pi longevo possibile, che

    contenga perfettamente il materiale (testi, foto e video) e che questo sia facilmente

    fruibile dall'utenza.

    ARCHITETTURA DELL'INFORMAZIONEL'architettura dell'informazione non altro che

    l'ottimizzazione dei men e dei contenuti finalizzata a

    ridurre i tempi di ricerca e visualizzazione di informazioni,

    contatti o prodotti del nostro sito. Questa una materiaimportantissima soprattutto in casi di portali o siti con un

    numero di contenuti elevato. Per esempio se visitiamo il

    sito della Microsoft o dell'Hp, nonostante siano composti

    da migliaia di pagine, in pochissimi click normalmente

    riusciamo a trovare l'informazione di nostro interesse. Ci

    siamo mai chiesti come sia possibile ci? evidente che un architetto dell'informazione

    riuscito a catalogare in maniera formidabile tutte le informazioni presenti sul website. In

    piccoli siti non necessario assumere appositamente questi professionisti ma buona

    norma interrogarsi a priori su cosa cercher l'utente e creare una struttura tale che riducaal minimo i suoi sforzi nella ricerca. Nei siti di e-commerce, una buona infarinatura su

    questa tematica necessaria se si vuole evitare che il nostro potenziale cliente

    impazzisca e passi al sito concorrente.

  • 7/28/2019 Miniguida SEO

    6/16

    redatto da MarcoLoprieno.it 6

    SCELTA DELLE KEYWORDSLa scelta delle keywords con cui

    speriamo di posizionarci su Google un

    momento fondamentale nell'ideazione

    del sito. Il primo fattore da valutare

    quando si sceglie una keyword, il

    grado della concorrenza sulla stessa.

    Come quantificare la concorrenza per

    una keyword? Semplice: cercatela su

    Google e annotatevi il numero di

    risultati della ricerca. un dato che Google visualizza appena sotto la barra di ricerca con

    un colore chiaro. Per esempio se cerco Pizzeria Bari si legger Circa 2.130.000 risultati".

    Riuscire ad entrare in prima pagina di Google con una keyword cos suffragata, sar

    un'impresa molto ardua. Probabilmente dovremo lottare contro siti che vantano anzianit

    e backlinks (sono i link che da altri siti web puntano al nostro) che renderanno la sfida

    parecchio in salita. In casi come questo, potremmo optare saggiamente nella scelta di

    keywords sempre attinenti ed efficaci ma con minore concorrenza. Tornando all'esempio

    precedente, potremmo puntare l'attenzione a Pizzeria forno a legna a Bari, Pizza a

    domicilio a Bari. vero che gran parte dell'utenza cercher Pizzeria a Bari, ma piuttosto

    che concentrarmi su una sfida lunga, logorante e dispendiosa, potrei accaparrarmi tante

    keywords secondarie. Riusciremo cos ad ottenere un numero di visite considerevole,indirizzando i contenuti del sito verso queste parole a minore concorrenza. Visita dopo

    visita, feedback dopo feedback, backlink dopo backlink, riusciremo nell'impresa di

    posizionarci anche per la keyword primaria (in questo caso Pizzeria Bari ). Quando si

    scelgono le keywords su cui puntare, necessario immaginarci esattamente ci che

    cercher il nostro potenziale cliente. Evitiamo keywords troppo tecniche se il nostro target

    digiter la parola pi popolare o viceversa optiamo per parole specifiche se abbiamo un

    pubblic