ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “SAN … L.pdf · -Il tema e la sua struttura, ... (in parte)...

of 25/25
ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “SAN BENEDETTO” CLASSE 2AL PROFESSORESSA ROSANNA SCAVO PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014-2015 GRAMMATICA MORFOLOGIA -Il verbo:forma attiva e forma passiva delle 3 coniugazioni, funzione copulativa e predicativa, verbi transitivi e intransitivi, la forma riflessiva - I tempi grammaticali e le reciproche relazioni SINTASSI DELLA FRASE SEMPLICE -L’analisi della frase -La frase semplice e la frase complessa -La frase semplice e le sue diverse tipologie -Il soggetto e le sue caratteristiche -Il predicato verbale e il predicato nominale -I vari tipi di complemento -Complemento oggetto -Complementi predicativi -L’attributo e l’apposizione -Complemento di specificazione e di termine -Complemento d’agente e di causa efficiente -Complementi di luogo, tempo, causa e fine -Complementi di modo, mezzo, di compagnia o unione -Complementi di denominazione, paragone, qualità, stima, prezzo, età, materia, limitazione, origine e provenienza, partitivo -Complementi di vocazione, peso e misura, prezzo, concessivo, argomento, abbondanza, allontanamento o separazione, esclusione, privazione, vantaggio e svantaggio
  • date post

    26-Jun-2018
  • Category

    Documents

  • view

    212
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of ISTITUTO D’ISTRUZIONE SUPERIORE “SAN … L.pdf · -Il tema e la sua struttura, ... (in parte)...

  • ISTITUTO DISTRUZIONE SUPERIORE

    SAN BENEDETTO

    CLASSE 2AL

    PROFESSORESSA ROSANNA SCAVO

    PROGRAMMA DI ITALIANO A.S. 2014-2015

    GRAMMATICA

    MORFOLOGIA

    -Il verbo:forma attiva e forma passiva delle 3 coniugazioni, funzione copulativa e predicativa, verbi transitivi

    e intransitivi, la forma riflessiva

    - I tempi grammaticali e le reciproche relazioni

    SINTASSI DELLA FRASE SEMPLICE

    -Lanalisi della frase

    -La frase semplice e la frase complessa

    -La frase semplice e le sue diverse tipologie

    -Il soggetto e le sue caratteristiche

    -Il predicato verbale e il predicato nominale

    -I vari tipi di complemento

    -Complemento oggetto

    -Complementi predicativi

    -Lattributo e lapposizione

    -Complemento di specificazione e di termine

    -Complemento dagente e di causa efficiente

    -Complementi di luogo, tempo, causa e fine

    -Complementi di modo, mezzo, di compagnia o unione

    -Complementi di denominazione, paragone, qualit, stima, prezzo, et, materia, limitazione,

    origine e provenienza, partitivo

    -Complementi di vocazione, peso e misura, prezzo, concessivo, argomento, abbondanza, allontanamento

    o separazione, esclusione, privazione, vantaggio e svantaggio

  • -Periodo ipotetico

    -Aggettivi utilizzati nella descrizione fisica

    -Forma attiva e passiva

    -Genere transitivo e intransitivo del verbo

    SINTASSI DELLA FRASE COMPLESSA

    -La frase complessa o periodo

    -La proposizione indipendente

    -La coordinazione o la paratassi

    -La subordinazione o ipotassi

    -Forma e grado delle subordinate, subordinate implicite ed esplicite

    -Subordinazione e coordinazione nella struttura del periodo

    -Classificazione delle subordinate in base alla funzione

    -Causali, finali, modali, temporali, dichiarative, relative, interrogative indirette

    EDUCAZIONE LINGUISTICA

    La lettura studio

    -Le fasi della lettura-studio

    -Parafrasi e inferenze culturali

    Le rappresentazioni grafiche per rielaborare le informazioni

    -Le mappe concettuali

    Le regole della scrittura

    -La punteggiatura

    Le strategie della scrittura

    -Le fasi fondamentali della composizione di un testo scritto

  • -Il tema e la sua struttura, pianificazione e revisione

    IL TESTO NON LETTERARIO

    -Le tipologie testuali

    -La lettera

    -Caratteri generali

    -La lettera informale

    -La lettera formale: la lettera di presentazione e il curriculum vitae

    IL TESTO ESPOSITIVO

    -Come scrivere un testo espositivo

    -Testi espositivi a struttura rigida

    -Schema verbale di unassemblea di classe

    LA RELAZIONE

    -Come scrivere una relazione

    -La stesura del testo

    -La relazione tecnico-scientifica

    -La relazione su esperienze personali

    IL TESTO ARGOMENTATIVO

    -Come scrivere un testo argomentativo

    -Le tecniche argomentative

    -Le fasi di lavoro (la scelta, lanalisi del titolo, la pianificazione, la stesura)

    Analisi e produzione di testi nelle diverse tipologie

    -IL ROMANZO STORICO E DI TESTIMONIANZA

    -Nascita e fortuna del romanzo storico

  • -I caratteri del romanzo storico

    -Autori e opere

    -I Promessi sposi (A. Manzoni): la trama, i caratteri dellopera

    -Biografia di Alessandro Manzoni, introduzione del romanzo

    -Capitolo I e proposte operative (pag. 47 n 7-8-9-10)

    -Capitolo II- III- IV

    -Il personaggio di Fra Cristoforo

    -Capitolo V- VI- VII- VIII- IX- X

    -Il personaggio della Monaca di Monza

    -Capitolo XI-XII-XIII-XIV-XV-XVI-XVII

    -Biografia dellInnominato

    IL GENERE POETICO

    -La poesia

    -Guida allanalisi e commento di un testo poetico

    -Largomento

    -Lanalisi del significante

    -Lanalisi del significato

    -LETTERATURA DELLE ORIGINI

    -Evoluzione lingua latina

    -Alto e basso medioevo

    -La letteratura in lingua Doc e in lingua Doil

    -Andrea Cappellano: la vita e le opere

    -Il trattato del De Amore

    -I comandamenti dellamore

    -San Francesco Dassisi: la vita e le opere

    -Cantico di Frate Sole

    -Jacopone da Todi: la vita e le opere

  • -NARRATIVA

    -Descrizione oggettiva e soggettiva di quattro professoresse

    -Tema sulla crisi della famiglia

    -Giovanni Boccaccio: la vita e le opere

    -Calandrino e lelitropia (Giovanni Boccaccio)

    -La sposa Bambina (Beppe Fenoglio)

    -Colline come elefanti bianchi (Ernest Hemingway)

    -Larticolo di giornale

    -I riti di passaggio

    -Aforismi sul film La teoria del tutto

    LINSEGNANTE GLI ALUNNI

  • ISTITUTO DISTRUZIONE SUPERIORE

    SAN BENEDETTO

    CLASSE 2AL

    PROFESSORESSA ROSANNA SCAVO

    PROGRAMMA DI LATINO A.S. 2014-2015

    -IV e V declinazione

    -Superlativo relativo e assoluto

    -I-II-III-IV coniugazione attiva e passiva

    -Complementi di vantaggio e svantaggio, di avversione, argomento, mezzo, causa efficiente o

    dagente, di fine, di limitazione

    -Aggettivi di grado positivo: grado comparativo di uguaglianza, minoranza e maggioranza

    -LABORATORIO DI TRADUZIONE (lettura, costruzione, analisi logica e del periodo, traduzione dei

    seguenti testi)

    -Romolo e Remo

    -Vita delle alpi

    -Il canto ammaliatore delle sirene

    -Giove Adirato

    -Frisso ed Elle

    -Il nibbio e le colombe

    -Identikit dei Galli

    -Curriculum vitae di Annibale

    -Annibale e il furbo

    -La guerra si sposta in Africa: gloria e disfatta di Attilio Regolo

    -La casa colonica

    -Il lutto dellattore Polo

    -Narciso allo specchio

    -La vita degli uomini primitivi

  • -Lolio e la morchia

    -Schiavi ribelli ad un padrone crudele

    -Numa Pompilio e la riforma del calendario

    -Frasi da tradurre (pag. 144 n2, 164 n12-13)

    Civilt latina

    -Cosmesi e abbigliamento a Roma

    -A tavola con i romani

    -I divertimenti dei Romani

    -La tragedia e la commedia

    -La servit

    -Le case delle famiglie romane

    LINSEGNANTE GLI ALUNNI

  • CLASSE IIA LICEO LINGUISTICO A.S. 2014/15

    PROGRAMMA DI STORIA/GEOGRAFIA

    Modulo di raccordo (tra la classe 1 e la classe 2)

    - Il potere politico nella Roma repubblicana.

    - La lotta tra patrizi e plebei.

    - Le guerre sannitiche.

    - Roma e le citt della Magna Grecia.

    - Roma conquista il Mediterraneo: le guerre puniche.

    - I tentativi di riforma dei Gracchi.

    - Il consolato di Mario.

    - La guerra sociale.

    - Let delle guerre civili: la guerra tra Mario e Silla; da Pompeo a Cesare.

    - Il passaggio dalla repubblica al principato.

    Dallet di Augusto alla crisi dellimpero.

    -Let di Augusto e la pax romana.

    -Dalla dinastia Giulio-Claudia ai Flavi.

    -Da Traiano a Marco-Aurelio.

    -Dalla crisi alla divisione dellimpero.

    -Il cristianesimo e limpero.

    -Il crollo dellimpero dOccidente e linizio del Medioevo.

    LAlto Medioevo in Occidente.

    -I Barbari in Europa.

    -La Chiesa e il monachesimo.

    -Bizantini e Longobardi in Italia.

    -Gli Arabi e la civilt islamica.

    -LEuropa carolingia: dai Merovingi ai Carolingi; il Sacro romano impero.

    - Il sistema curtense.

    - Economia,societ e cultura nellimpero carolingio.

  • Popolamento, migrazioni e culture.

    -Le dinamiche del popolamento (la crescita demografica del pianeta; le diverse dina-

    miche demografiche; i fattori che influenzano il popolamento)

    -Le citt e lurbanizzazione contemporanea (dal villaggio alle megalopoli; le citt e i

    diversi tipi di citt; lurbanizzazione contemporanea; le megalopoli del mondo; il di-

    sagio urbano)

    -La convivialit delle culture (differenze fisiche e differenze culturali; la diversit del-

    le lingue; le religioni; le sei macroculture principali)

    -I movimenti migratori (cause ed effetti delle migrazioni; i rifugiati e i profughi; le

    politiche migratorie)

    Il sistema economico mondiale.

    -Globalizzazione, sviluppo economico e sviluppo umano (come si calcola la ricchezza

    di uno stato: PIL e PNL; lindice Gini e la distribuzione della ricchezza allinterno di

    uno stato; lindice di sviluppo umano e la qualit della vita: ISU)

    -Lagricoltura e il problema della fame (agricoltura e allevamento nel mondo; i diver-

    si sistemi di coltivazione nel mondo; lagricoltura biologica; quali le cause della

    sottonutrizione)

    - Industria, materie prime e fonti di energia

    Conversano, 6/6/2015 Gli alunni La docente

  • Programma effettivamente svolto

    2AL

    Lingua e civilt inglese

    Anno scolastico: 2014/15

    Prof.ssa Daniela Donatelli

    Strutture grammaticali: been e gone, participio passato, passato prossimo (con ever, never),

    confronto passato prossimo e passato semplice. il passato prossimo continuato, la forma di durata,

    for and since, correlativi, pronomi relativi, proposizioni relative, pronomi indefiniti composti,

    periodo ipotetico (zero and first), condizionale Presente, frasi ipotetiche 2 tipo, contrasti tra:

    present simple-continuous, past simple- continuo, past simple- past perfect, contrasto col passato

    remoto, frasi temporali con before and after, wish and want, passive form, reported speech, say and

    tell, modali.

    Argomenti: prediction, environment, school days, television, illness, ecology, animals, natural

    disasters.

    Sono state svolte le unit: 9, 10, 11,12 di Slides pre-intermediate

    1-2 (come veloce revisione dei tempi) 6-7-8-10 di Slides intermediate

    5-6-7-8-10-11-12-13-14-15(in parte) del Pet Buster

    Testi

    Layton, Spiazzi, Tavella, Slides pre-intermediate, Zanichelli

    Layton, Spiazzi, Tavella, Slides intermediate, Zanichelli

    L.K.Dodgson, Pet Buster, Eli

    Fotocopie

    Il Docente Gli Alunni

    ___________________________ __________________________

    ___________________________

  • Scuola : Liceo S. Benedetto Conversano

    Anno scolastico : 2014/15

    Classe : 2 A L.

    Disciplina : francese

    Insegnante : Brigida Mastronardi

    Libro di testo : Alex et les autres ; Il Capitello

    ABILITA

    o Comprendere brevi testi.

    o Saper ordinare al ristorante.

    o Interagire parlando di avvenimenti al passato.

    o Saper esprimere il proprio stato danimo.

    o Riuscire a leggere/comprendere testi descrittivi e narrativi con strutture e lessico non complessi.

    o Scrivere brevi testi descrittivi

    o Riuscire ad ascoltare / comprendere dialoghi in contesti noti.

    o Saper esprimere unazione al futuro. Saper chiedere e dare informazioni sulla propria salute.

    o Saper chiedere e accordare permesso.

  • CONOSCENZE

    Funzioni Linguistiche :

    Exprimer lobligation et linterdiction. Demander son chemin. Dcrire un objet Exprimer la surprise. Rassurer quelquun. Exprimer une action future Formuler des promesses et des engagements Faire des prvisions

    Faire des reproches/ Protester Reconnatre ses torts et sexcuser / Rejeter la responsabilit Demander la permission Accorder / Refuser la permission Strutture grammaticali Impratif Pronoms personnels COD Pass rcent Prpositions de lieu Pronoms personnels COI Nombres Prsent duratif Verbes partir, sortir, dormir Formation du participe pass Pass compos . Choix de lauxiliaire. Accord du participe pass avec tre Valeur des temps du pass. Prpositions et locutions de temps. Pronoms relatifs. Accord du participe pass avec avoir. Verbes traduire et rire Le futur simple Les pronoms indfinis (1) Les verbes suivre et courir Les pronoms indfinis (2) Les pronoms dmonstratifs Les pronoms dmonstratifs neutres Le futur antrieur Les pronoms possessifs Les adverbes en ment Les formes verbales impersonnelles Le conditionnel prsent Le conditionnel pass Les pronoms interrogatifs variables

  • Les pronoms interrogatifs invariables Conversano : 4/6/2015

    Gli alunni : La docente

  • LICEO SAN BENEDETTO Conversano (Ba)

    PROGRAMMA ANALITICO LINGUA E CIVILT SPAGNOLA (a.s. 2014-2015) CLASSE: II A Linguistico DISCIPLINA Lingua e civilt spagnola DOCENTE Madia Maria Capitanio

    Libri di testo:

    - A Bordo! Vol. 1 e 2 Snchez, Prieto, Vila Ed. SGEL - Gramtica aplicada del Espaol Jimnez-Fernndez, Ed. Petrini - Agenda de gramtica barrero, lvarez, Mazzetti, Ed. Minerva Scuola - Materiale didattico ideato, creato e fornito dallinsegnante

    PRIMO MODULO (ripetizione)

    - El gerundio regular e irregular (formacin y uso) - Indicativo presente regular (formacin y uso) - Le preposizioni (con, de, a, en) - Muy y mucho (uso) - Ser, estar, hay (reglas para el utilizo) - Indicativo presente irregular (verbos con irregularidad propia) - Indicativo presente irregular (verbos con diptongacin y cambio voclico) - Indicativo presente irregular (verbos con cambio consonntico)

    SECONDO MODULO

    - Le preposizioni por e para - Los pronombres reflexivos - Los pronombres complemento objeto y de trmino - Los pronombres combinados de complemento objeto y trmino - Los adjetivos posesivos antepuestos y pospuestos - Expresar gustos (verbos como gustar) - El futuro regular e irregular (formacin, uso y marcadores temporales) - Hablar de acontecimientos futuros y proyectos

    TERZO MODULO

    - Los comparativos de igualdad - Los comparativos de inferioridad - Los comparativos de superioridad - Los comparativos irregulares - El participio pasado (regular e irregular) - El pretrito perfecto (formacin, uso y marcadores temporales) - Indicativo pretrito pluscuamperfecto (formacin)

  • - Expresar en el pasado utilizando el pretrito pluscuamperfecto

    QUARTO MODULO

    - Indicativo pretrito imperfecto regular e irregular (formacin) - Indicativo pretrito imperfecto (uso y marcadores temporales) - Indicativo pretrito indefinido (regular) - Indicativo pretrito indefinido (irregular propia) - Indicativo pretrito indefinido irregular (irregularidad con j, y u y cambio voclico) - Pretrito indefinido (marcadores temporales) - Uso contrastivo entre imperfecto, pretrito perfecto y pretrito indefinido - Hablar de acontecimientos pasados - Narrar en el pasado - Situar hechos en el pasado

    QUINTO MODULO

    - Los verbos de cambio - Las perfrasis verbales con infinitivo - Las perfrasis verbales con gerundio - Las perfrasis verbales con participio pasado - El imperativo afirmativo y negativo (regular e irregular; formacin y uso) - El uso de los pronombres con el imperativo

    Conversano, 05 giugno 2015

    La docente

    Prof.ssa Madia Maria Capitanio

    GLI ALUNNI ----------------------------------------------------

    ---------------------------------------------------

    ---------------------------------------------------

  • LICEO SAN BENEDETTO

    Liceo Linguistico

    Liceo delle Scienze Umane

    Liceo delle Scienze Umane opzione Economico-Sociale

    A.S.2014/2015

    Disciplina : Biologia

    Classe 2^ sez. B Liceo Linguistico

    Docente: Prof. Pietro Pellegrino

    Testo Invito alla biologia. Blu con chimica degli autori Curtis, Barnes, Valitutti, Tifi, Gentile, edito dalla

    Casa editrice Zanichelli

    Lorigine della vita

    Le diverse teorie

    I primi esseri viventi

    Gli organismi eterotrofi ed autotrofi

    Dagli organismi unicellulari ai pluricellulari

    La biodiversit

    La classificazione degli esseri viventi;

    Aspetti generali dei Regni

    Regno delle monere

    Archeobatteri

    Eubatteri

  • Nutrimento dei batteri

    Regno dei protisti

    Protozoi

    Funghi mucillaginosi e muffe dacqua

    Le alghe

    Leutrofizzazione

    Regno dei funghi

    Funghi

    Lieviti

    Licheni

    Micorrize

    Regno delle piante

    Briofite e felci

    Gimnosperme e angiosperme

    Radice

    fusto

    foglia

    fiore

    frutto

    Attivit di laboratorio

    Il microscopio

    Lo stereoscopio

    Allestimento di un vetrino

    Osservazione di un preparato microscopico

    Osservazione di: lieviti, batteri, protozoi, tessuto vegetale

    La cellula

    La cellula procariote

    Struttura

    La cellula eucariote

  • Struttura

    Conversano 05-06-2015

    Gli Studenti Il Docente

  • Via Positano, 8 70014 Conversano (BA)

    Segreteria e fax 080 495.53.38

    e-mail: [email protected], [email protected] www.sanbenedettoconversano.

    PROGRAMMA DI MATEMATICA

    CLASSE II A Indirizzo Linguistico

    Anno scolastico 2014/2015

    Prof. Vito F. Labbate

    RIEPILOGO ARGOMENTI ESSENZIALI DI ALGEBRA DELLANNO PRECEDENTE

    Calcolo numerico; calcolo algebrico: monomi e polinomi; espressioni con monomi e polinomi; equazioni lineari

    intere. Prodotti notevoli (somma per differenza, quadrato di un binomio, quadrato di un trinomio, cubo di un

    binomio); risoluzione di equazioni di 1 grado intere in cui sono presenti prodotti notevoli.

    CALCOLO LETTERALE ED ALGEBRA

    Sistemi di 1 grado di due equazioni in due incognite e significato grafico, tramite la rappresentazione di due

    rette nel piano cartesiano; sistema determinato, indeterminato e impossibile; risoluzione di un sistema lineare

    in due incognite con il metodo grafico e i seguenti metodi algebrici: sostituzione, riduzione, confronto metodo

    di Cramer. Sistemi in tre equazioni e tre incognite. Disequazioni di 1 grado intere e sistemi di disequazioni di

    1 grado. Sistemi di disequazioni lineari. Ampliamento degli insiemi numerici: i numeri irrazionali, i numeri

    reali. Radicali in R0+; semplificazione; operazioni tra radicali; razionalizzazione. Esercizi.

  • RELAZIONI E FUNZIONI

    Definizione di funzione. Dominio e codominio. Funzioni suriettive, iniettive e biiettive. Funzioni composte.

    Funzioni inverse. Funzioni numeriche. Rappresentazione grafica. Proporzionalit diretta ed inversa. Esempi.

    Concetto di trasformazione geometrica, Le isomertrie: traslazione e simmetria centrale, simmetria assiale,

    rotazione.

    Il piano cartesiano Oxy, rappresentazione di un punto, distanza fra due punti, coordinate del punto medio di un

    segmento. Esercizi e problemi.

    Relazione lineare: relazione lineare fra due grandezze e rappresentazione grafica della retta di equazione

    y=mx+q; coefficiente angola e intercetta con lasse delle ordinate; equazione di una retta passate per due

    punti; fascio proprio ed improprio; distanza di un punto da una retta; esercizi e problemi.

    RIEPILOGO ELEMENTI ESSENZIALI DI GEOMETRIA EUCLIDEA

    Triangoli e loro propriet; poligoni e loro propriet, poligoni regolari. Problemi sui triangoli risolti con gli

    strumenti forniti dallalgebra.

    RETTE PARALLELE E PERPENDICOLARI E QUADRILATERI NOTEVOLI

    Definizioni e teoremi fondamentali su parallelismo e perpendicolarit; angoli formati tra due rette tagliate da

    una trasversale (angoli alterni interni, alterni esterni, coniugati e corrispondenti), rette parallele e

    perpendicolari; rette parallele tagliate da una trasversale: definizioni e teoremi; definizione di parallelogramma

    e relative propriet e teoremi fondamentali; rettangolo, rombo e quadrato; definizione di trapezio (trapezio

    scaleno, isoscele e rettangolo). Problemi sui quadrilateri risolti con gli strumenti forniti dallalgebra.

    EQUISCOMPONIBILITA ED EQUIVALENZA DI AREE

    Equiscomponibilit ed equivalenza; superfici di quadrilateri notevoli (area del parallelogramma, del rettangolo,

    del quadrato, del rombo e del trapezio); superfici di figure piane non regolari; teorema di Pitagora e teoremi di

    Euclide. Esercizi e problemi.

  • RAPPRESENTAZIONE ED ELABORAZIONE DEI DATI, PREVISIONI

    Organizzazione di dati numerici in tabelle, frequenza assoluta, relativa e percentuale; grafici statistici:

    istogramma, ortogramma, diagramma a torta, cartogramma; lettura di tabelle e di grafici statistici. Analisi

    significativa di dati: indici di posizione (media aritmetica semplice e ponderata, moda e mediana) e indici di

    variabilit (semidispersione, scarto semplice medio, scarto quadratico medio).

    Definizione classica di probabilit, probabilit di un evento contrario, eventi compatibili e incompatibili e calcolo

    delle relative probabilit.

    Conversano, li 3 giugno 2015

    Testo adottato: Begamini- Trifone- Barozzi - Matematica. Azzurro multimediale Vol. 1 e 2; Ed. Zanichelli

    Il professore

    Prof. Vito F. LABBATE gli alunni

  • PROGRAMMA DI EDUCAZIONE MOTORIA 2014/2015

    CLASSE II A LINGUISTICO

    MIGLIORAMENTO DELLA FUNZIONE CARDIO - RESPIRATORIA:

    Corsa di resistenza in regime aerobico.Corsa a ritmi regolari in regime anaerobico su distanza

    opportunamente programmate. Circuito allenante. Velocit..

    Via Positano, 8 70014 Conversano (BA)

    Segreteria e fax 080 495.53.38

    e-mail : bapm0400 [email protected] t , [email protected] struzione.i t

    www.sanbenedettoconversano.it

  • POTENZIAMENTO E TONIFICAZIONE MUSCOLARE:

    Esercizi a carico naturale.Esercizi a coppie.Esercizi con piccoli attrezzi. Ginnastica addominale, adduttori,

    abduttori, glutei, arti superiori ed inferiori. Ginnastica posturale.

    MOBILITA ARTICOLARE:

    Esercizi di streatching. Esercizi di scioltezza e mobilit articolare.

    SCHEMI, MOTORI DI BASE:

    La coordinazione motoria. L'equilibrio statico e dinamico.La coordinazione spazio-temporale.

    CONOSCENZA E PRATICA DELLE ATTIVITA SPORTIVE:

    PALLAVOLO: Fondamentali individuali, di squadra e regolamento.

    CALCIO A 5 : Fondamentali individuali, di squadra e regolamento.

    TEORIA:

    Lo scheletro: le ossa, la colonna vertebrale.

    Paramorfismi e dimorfismi.

    Il doping.

    ALUNNI DOCENTE

    Prof. LEFEMINE DOMENICO

  • PROGRAMMA DI RELIGIONE

    ANNO SCOLASTICO 2014-2015

    CLASSE 2 AL

    PROF.SSA CARLA LIPPO

    Il fine della scuola e dello studio. Don Lorenzo Milani.

    La rivelazione ebraico-cristiana: la comunicazione di Dio alluomo.

    La Bibbia come parola delluomo e come parola di Dio.

    La santit e il culto dei morti.

    La Bibbia nel tempo: dalla trasmissione orale a quella scritta.

    Il ritrovamento di Qumran. Le traduzioni della Bibbia.

    Le tradizioni del Natale nel nostro territorio, in Italia e nel mondo.

    Messaggio di Papa Francesco per la Giornata mondiale per la Pace.

    La storia di Israele.

    Visone del film il Pianista.

    Riflessioni sullantisemitismo ieri e oggi: testimonianze dei sopravvissuti.

    Lambiente al tempo di Ges.

    La famiglia e leducazione al tempo di Ges: la condizione della donna, il matrimonio, leducazione dei figli.

  • Ges nella storia e nelle fonti.

    Visione del film la passione di Cristo di M. Gibson.

    Luomo della sindone: itinerario storico esegetico.

    Laboratorio su Storia di una gabbianella e del gatto che le insegn a volare di Sepulveda.

    La formazione dei Vangeli.

    Conversano, giugno 2015 Prof.ssa Carla Lippo