Voltaire Biografia

Click here to load reader

download Voltaire Biografia

of 19

  • date post

    19-Jun-2015
  • Category

    Education

  • view

    1.598
  • download

    4

Embed Size (px)

Transcript of Voltaire Biografia

  • 1. Franois-Marie Arouet V O L T A I R E

2. CONTENUTI BIOGRAFIA LO PSEUDONIMO DI VOLTAIRE OPERE LA SUA MORALE ANEDDOTI 3. BIOGRAFIA Francesco-Marie Arouet stato l'ultimo dei cinque figli del notaio Francesco Arouet e di Marie Marguerite di Aumary, membro di una famiglia nobile della provincia di Poitou - Charentes e che morto quando aveva sette anni. Ha studiato alla scuola gesuitica Louis-il-grande durante gli ultimi anni di Louis XIV dove ha appreso il latn ed il greco. A scuola stato l'amico del fratelli Ren-Louis e Marc-Pierre Anderson, futuri ministri del re Louis XV. 4. Circa nel 1706 Voltaire ha scritto la tragedia Amulius e Numitor, e alcuni frammenti nel XIX secolo. Tra il 1711 e il 1713 ha studiato Diritto. Nel 1713 diventato il segretario dell'ambasciata francese ad Il Haya, ma stato espulso a causa di una relazione con una donna francese chiamata Catherine Olimpo Dunoyer. A questa epoca ha cominciato a scrivere la sua tragedia Edipo. Alla morte di Luigi XIV, il Duca di Orlens diventato reggente ed il giovane Arouet ha scritto una satira contro il Duca, che gli valso la reclusione per un anno alla Bastiglia, momento che ha dedicato a studiare la letteratura. Una volta liberato, stato mandato a Chtenay, dove ha preso lo pseudonimo di Voltaire. 5. UN BUSTO DI VOLTAIRE Nel 1718 la sua tragedia Edipo e nel 1723 la sua epopea, Il Henriade, dedicato al re Enrico IV, sono stati dei grandi successi. Tuttavia, a causa di una disputa col nobile Di Rohan, stato incarcerato di nuovo alla Bastiglia e, dopo cinque mesi, stato liberato ed stato mandato in Inghilterra. Si installato a Londra. l dove Voltaire ha ricevuto una grande influenza sull'orientamento del suo pensiero. Quando tornato in Francia in 1728, Voltaire ha espresso le sue idee politiche, il pensiero dello scientifico Isaac Newton e del filosofo John Locke. 6. Nel 1731, ha scritto la storia di Charles XII, opera nella quale ha parlato dei problemi e nella sua celebre opera Carte philisophiques tardi, pubblicata in 1734, ha difeso la tolleranza religiosa e la libert ideologica, prendendo come modello la tolleranza inglese ed accusando il Cristianesimo di essere l'origine di tutto il fanatismo dogmatico. Per questa ragione, al mese di maggio, si ordinato di metterlo in prigione e Voltaire si rifugiato al castello della Signora Chtelet, donna con la quale avr una lunga relazione personale e con la quale lavorer nelle sue opere La filosofia di Newton. 7. Nel 1742 il suo fanatismo vietato e un anno dopo pubblica Mrope. La sua poesia su Giovanna DArco, il poucelle, e la sua collaborazione nell'enciclopedia urta il partito dei cattolici. Ha scritto in questa epoca il poema sul disastro di Lisbona, ed il romanzo Candido o l 'ottimismo. Si spostato a Ferney, dove Voltaire ha vissuto durante diciotto anni, luogo dove ha ricevuto le persone pi importanti dei principali paesi dell'Europa. 8. Quattro anni dopo, ha redatto il Trattato sulla tolleranza, e nel 1764 il suo Dizionario filosofico. Da allora, diventato gi un personaggio celebre che influenza la vita pubblica, intervenuto in alcuni casi giudiziari, come il caso Appoggi e quello di La Barra che era accusata di empiet, difendendo la tolleranza e la libert con un grande dogmatismo e fanatismo. In 1778 Voltaire ritornato a Parigi, accolto con un grande entusiasmo ed morto il 30 maggio di questo stesso anno. Nel 1791, i suoi resti sono stati condotti al Pantheon. 9. LO PSEUDONIMO DI VOLTAIRE Ci sono alcuni ipotesi sullo pseudonimo Voltaire. Una versione molto accettata dice che viene dell'aggettivo Piccolo Volontario utilizzato dalla sua famiglia quando era piccolo. Tuttavia, si crede che la versione pi verosmile, che "Voltaire" l'anagramma di "Arouet L(e) J(eune)" ('Arouet, il Giovane'), utilizzando le maiuscole latine. 10. Ci sono anche altre ipotesi: Pu trattarsi del nome di un piccolo "feudo" che aveva sua madre; Si detto che pu trattarsi del gruppo verbale che significava in francese vecchio che voleva fare tacere ('deseaba hacer callar', di ah volo-tacere, a causa del suo pensiero innovatore che pu essere le sillabe della parola re-volo-tai ('revoltoso') in un altro ordine. possibile che l'elezione che il giovane Arouet adotta, dopo il suo arresto in 1717, sia una combinazione di pi di una di queste ipotesi. 11. OPERE 12. OPERE Voltaire diventato molto celebre grazie alle sue opere letterarie e soprattutto filosofiche. Voltaire non trova DELLE opposizioni tra una societ alienata ed un individuo oppresso (idea difesa da Jean-Jacques Rousseau,) ma crede ad un sentimento universale ed innato della giustizia che deve essere riflessa sulle leggi di tutte le societ. Non crede all'intervento divino, ai temi umani ed egli denuncia il provvidenzialismo nel suo racconto filosofico Candido o l'ottimismo. fortmente oppositore della Chiesa cattolica, simbolo, secondo lui, dell'intolleranza e dell'ingiustizia. Voltaire passato alla storia per aver coniato il termine di tolleranza religiosa. Ha lottato contro l'intolleranza e la superstizione e ha sempre difeso la convivenza pacifica tra le persone delle differenti credenze e religioni. 13. LA SUA MORALE Non sono di accordo con ci che dite, ma difender il vostro diritto di dirlo fino alla morte. . Frase di Voltaire 14. Voltaire e lantisemitismo (Preso dal suo Dizionario filosofico,1764) articolo "Antropofago",: "Perch non sono stati gli ebraici antropofagi? Ci sarebbe la sola cosa che non avrebbe il popolo di Dio per essere il pi odioso della Terra." 15. Voltaire e il denaro Voltaire morto molto ricco: stato uno dei pi grandi redditieri della Francia. 16. Voltaire e la schiavit Voltaire crede che possibile umanizzare la schiavit. 17. Voltaire e il fanatismo Tutte le opere di Voltaire sono una lotta contro il fanatismo e lintolleranza, e ci da L Henriade", nel 1723. " Si sente oggi per fanatismo una fede religiosa, oscura e crudele. 18. ANEDDOTI L'affronto col Cavaliere di Rohan: all'uscita di un teatro parigino, Voltaire incontra il Cavaliere di Rohan, un rappresentante di una delle pi importanti famiglie della nobilt francese. Voltaire gli dice: Signore, io sto diventando celebre per la mia opera mentre voi state per essere dimenticato." Il nobile lo saluta educatamente. Alcuni giorni dopo, Voltaire invitato pranzato a casa del Cavaliere di Rohan. Una volta che dentro casa, i domestici colpiscono il giovane Arouet con l'aiuto di una canna, successivamente messo in prigione. Il paleontologo Pierre Teilhard di Chardin, promotore dell'idea di noosfera, ha come nonna una sorella di Voltaire. 19. VOLTAIRE