Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente...

of 24 /24
Ricci Picciloni Greta 1 Total Quality Management Total Quality Management E’ uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality Improvement: P.D.C.A. (W.E.Deming, 1986)

Transcript of Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente...

Page 1: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 1

Total Quality ManagementTotal Quality Management

E’ uno stile direzionale

Centralità del cliente

Cliente = Fornitore

Miglioramento Continuo

Continuous Quality Improvement:

P.D.C.A. (W.E.Deming, 1986)

Page 2: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 2

Plan

Check

Act

Do

P.D.C.A. (W.E.Deming, 1986)P.D.C.A. (W.E.Deming, 1986)Definire gli obiettivi ed i processi necessari per

stabilire risultati conformi ai requisiti del cliente ed alle politiche

dell’organizzazione

Mettere in atto i processi e le azioniMisurare e verificare i

processi ed i prodotti a fronte delle politiche, obiettivi e relativi requisiti e riportarne i risultati

Adottare azioni per migliorare in modo continuo le prestazioni dei processi

Tensione positiva verso il

miglioramento continuo

Page 3: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 3

Misurare e verificare i processi ed i prodotti

Plan

Check

Act

Do

Tensione positiva verso il

miglioramento continuo

IndicatoriIndicatori

Page 4: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 4

IndicatoreIndicatore

Variabile ad elevato contenuto informativo

Rappresentazione valutativa sintetica di fenomeni complessi

Orienta le decisioni ed i

comportamenti

Page 5: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 5

Elevato contenuto informativo

Rappresentazione valutativa sintetica

Orienta le decisioni ed i comportamenti E’ un indicatore?

Page 6: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 6

Categorie principali di Indicatori: dati aggregati(rappresentativi della realtà)

eventi sentinella

Caratteristiche statisticheCaratteristiche statistiche

Attendibile

Significativo

Rilevabile

Sensibile

Valido

Page 7: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 7

Attendibile

Significativo

Rilevabile

Sensibile

Valido

E’ un indicatore?

Page 8: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 8

Indicatori di A.DonabedianIndicatori di A.Donabedian (1989)(1989)

Indicatori

di Struttura

Indicatori

di Processo

Indicatori

di Esito

Risorse

Modalità

Efficacia

Page 9: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 9

INDICATORE DI STRUTTURA RISORSE

Prodotto: Ricovero prematuri con peso inferiore ai gr. 1500

nati al XXXCaratteristica: Accessibilità Indicatore: Numero di prematuri ricoverati in TIP TIN sul

Totale nati al XXXStandard: 100%INDICATORE DI PROCESSO MODALITA’

Prodotto: Consulenza RianimatoriaCaratteristica: EfficienzaIndicatore: N° Prestazioni Erogate / Prestazioni RichiesteStandard: 100%

INDICATORE DI ESITO EFFICACIAProdotto: Intervento in Ricovero OrdinarioCaratteristica: EfficaciaIndicatore: Numero di complicanze (re-interventi) sul totale

degli interventiStandard: < 5%

Page 10: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 10

StandardStandard

Punto di riferimento

Livello atteso di qualità del

servizio

Forma di garanzia all’utente

Parametro di riferimento per le

strutture organizzative interessata

Page 11: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 11

Elevato contenuto informativo

Rappresentazione valutativa sintetica

Orienta le decisioni ed i comportamenti

Attendibile

Significativo

Rilevabile

Sensibile

ValidoPunto di riferimento

E’ un indicatore?

Page 12: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 12

Standard di partenza

Indicatore della situazione iniziale

Standard di accreditamento

Indicatore di idoneità di una struttura

Standard di qualità

Valore atteso (su prove di evidenza)

Standard di miglioramento

Valore-obiettivo da raggiungere

Standard di riferimento

Limiti inferiori e superiori

Page 13: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 13

Elevato contenuto informativo

Rappresentazione valutativa sintetica

Orienta le decisioni

ed i comportamenti

Attendibile

Significativo

Rilevabile

Sensibile

Valido

Standard? Punto di riferimento E’un indicatore?

Page 14: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 14

Elevato contenuto informativo

Rappresentazione valutativa sintetica

Orienta le decisioni

ed i comportamentiAttendibile

Significativo

Rilevabile

Sensibile

ValidoStandard? Punto di riferimento

E’un indicatore?

Page 15: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 15

Elevato contenuto informativo

Rappresentazione valutativa sintetica

Orienta le decisioni

ed i comportamenti

Attendibile

Significativo

Rilevabile

Sensibile

ValidoStandard?

E’un indicatore?

Page 16: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 16

MisurabilitàMisurabilità

Caratteristica

Indicatore

Standard

Page 17: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 17

MisurabilitàMisurabilitàLunghezza

dell’aula

N° di SECONDI

che impiego ad

attraversare la stanza

50 litri

Page 18: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 18

MisurabilitàMisurabilitàLunghezza

dell’aula

N° di PASSI

che impiego ad

attraversare la stanza

Page 19: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 19

MisurabilitàMisurabilitàLunghezza

dell’aula

N° di CENTIMETRI

dalla porta

alla cattedra

Page 20: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 20

MisurabilitàMisurabilitàLunghezza

dell’aula

N° di CENTIMETRI dall’angolo sinistro

all’angolo destro

5 metri

Page 21: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 21

Plan

Check

Act

Do

IndicatoriIndicatori StandardStandard

Page 22: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 22

1Osservare

5Sviluppare un piano d’azione

6Realizzare i cambiamenti

4Controllare

3Raccogliere i

dati

2 Stabilire

Indicatori e Standard

7Valutare e comunicare

Page 23: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 23

Continuous Quality ImprovementContinuous Quality Improvement

misurare l’attività professionale

esistenza di problematicità (evidenti e latenti)

correggere criticità emerse

approcci diversi di lavorare (reattivi o proattivi)

apprendimento continuo

Page 24: Ricci Picciloni Greta1 Total Quality Management E uno stile direzionale Centralità del cliente Cliente = Fornitore Miglioramento Continuo Continuous Quality.

Ricci Picciloni Greta 24

Processo di Cambiamento CulturaleProcesso di Cambiamento Culturale

Top-Down Bottom-Up

Psicologo delle OrganizzazioniPsicologo delle Organizzazioni

Velocizzare il processo

prestando attenzione agli attori coinvolti