La fidelizzazione del donatore

of 22 /22
… e il recupero di quello perso La fidelizzazione del donatore

Embed Size (px)

description

La fidelizzazione del donatore per le organizzazioni non-profit.

Transcript of La fidelizzazione del donatore

  • 1. e il recupero di quello perso La fidelizzazione del donatore

2. La fidelizzazione del donatore Il donatore un amico una garanzia il futuro se condiviso! 3. La fidelizzazione del donatore Donatore = Consumatore Il donatore, al pari del consumatore, distratto da tutto ci che amplifica il rumore intorno a lui: lo stress lavorativo, la frenesia della vita quotidiana e le sue difficolt e gli impegni. 4. La fidelizzazione del donatore Arrivare al punto e farci capire velocemente. Non perdiamoci in preamboli, il donatore non ha tempo e ce ne pu dedicare solo un po: 15 secondi all'interno della sua memoria visiva e della sua attenzione. Non creare altro rumore, ma messaggi che siano memorabili ed ispirino il donatore all'azione. Non devono essere messaggi disperati, ma di speranza. Non devono essere l'ennesimo annuncio, ma un inizio di conversazione con il donatore, un messaggio che lo invogli ad approfondire. Comunicazione efficace 5. La fidelizzazione del donatore Donatore = Consumatore Il donatore, al pari del consumatore, vive in contesti in cui organizzazioni con cause simili si contendono la sua attenzione e il suo dono. Sopravvivono le organizzazioni che pi di altre rispondono e si adeguano alle richieste dei donatori: cause di valore, cura, trasparenza e informazioni. 6. La fidelizzazione del donatore Io, donatore vorrei sentirmi parte integrante, attiva, consapevole e necessaria del gruppo 7. La fidelizzazione del donatore Il processo decisionale Attenzione Interesse Desiderio Azione Il tempo del processo decisionale proporzionale allentit del contributo scelta razionale processo decisionale pi lungo impulso, abitudine processo decisionale pi breve 8. La fidelizzazione del donatore Dallacquisizione alla fidelizzazione Il costo di gestione di un donatore da 3 a 30volte inferiore al costo di acquisizione. 9. La fidelizzazione del donatore Il processo di fidelizzazione La prima donazione pu essere frutto di una scelta dimpulso influenzata, ad esempio, dalla strategia comunicativa. Le eventuali donazioni successive e la loro entit sono il risultato della capacit dellorganizzazione di rispondere alle aspettative del donatore. 10. La fidelizzazione del donatore Dal momento dellacquisizione del donatore compito dellorganizzazione la sua cura e la sua manutenzione al fine di rafforzare il legame. Il processo di fidelizzazione 11. La fidelizzazione del donatore Stupore, smarrimento e perplessit. Ecco cosa prova un donatore di fronte al silenzio di unassociazione dopo una richiesta di contatto o una donazione. Donatori dal cuore infranto 12. La fidelizzazione del donatore E con un dubbio Cara Associazione, hai davvero bisogno del mio aiuto ? 13. La fidelizzazione del donatore Grazie la parola chiave! Acquisito il nuovo donatore, ringraziarlo subito facendo percepire limportanza del contributo. 14. La fidelizzazione del donatore ma non solo! IMMAGINE COERENTE Immagine, attivit e comportamenti di coerenti facilitano il ricordo e fanno guadagnare lorganizzazione in termini di stabilit, riconoscibilit e unicit agli occhi del donatore. COSTRUIRE RELAZIONI EMOTIVE Donare il pi delle volte un atto che presuppone la volont di far parte del cambiamento che lorganizzazione si propone di raggiungere. TRASPARENZA, RENDICONTAZIONE Raccontare cosa si fa e come, spiegare dove si vuole arrivare. Rendi conto. I donatori vogliono e devono sapere. Ne hanno diritto. 15. La fidelizzazione del donatore rendicontazione Si compone della documentazione finale probatoria delle spese per la realizzazione di unattivit o di un progetto e nella consuntivazione periodica dei risultati di gestione di unorganizzazione. In questo caso ci si riferisce soprattutto al bilancio (annuale) desercizio la cui pubblicazione (volontaria) risponde alla domanda crescente di trasparenza di ogni tipo di organizzazione. 16. La fidelizzazione del donatore rendicontazione La domanda di trasparenza e di sostenibilit nel tempo delle organizzazioni reclama pi informazioni. Nasce cos la rendicontazione sociale, strumento a supporto del rendiconto economico. Si parla quindi di bilancio integrato, che combina il bilancio desercizio con quello sociale o di missione, considerato il principale strumento di rendicontazione di unorganizzazione, perch palesa una visione di lungo periodo e linsieme delle relazioni con il proprio pubblico dinteresse (accountability). 17. La fidelizzazione del donatore Alcuni pretesti di contatto Ringraziamento Appello speciale Emergenze Auguri per le festivit Ricorrenze particolari Eventi Notiziario Report annuale Aggiornamenti Richieste rinnovo Inviti speciali 18. La fidelizzazione del donatore Modalit di coinvolgimento INVITO Se hai un progetto che si presta, il regalo migliore che puoi fare al tuo sostenitore quello di invitarlo in struttura/in sede/sul progetto. CITAZIONE Dai al donatore la visibilit che merita ma solo se gradita. VISITA e/o TELEFONATA E importante ascoltare il donatore e dargli attenzione. E impegnativo ma istruttivo perch ci permette di capire la percezione che ha di noi. 19. Il recupero del donatore perso Ignorarlo Dirgli una bugia Non rispondere a telefonate o mail Non essere gentile Non mantenere le promesse fatte 5 modi per perdere un donatore 20. Il recupero del donatore perso Come recuperarlo? Un po di autocritica e poi Una telefonata, un appuntamento per chiedere un riscontro rispetto alla percezione dellattivit svolta e ad eventuali mancanze o errori. Prepariamoci al peggio :-) 21. Il recupero del donatore perso In seguito non dimenticare di Comunicare l'impatto delle donazioni effettuate Mantenere le promesse dando evidenza degli obiettivi concreti raggiunti Comunicare anche le motivazioni del perch si effettuano determinate scelte su determinati progetti Assicurarsi che le comunicazioni rivolte al donatore rispettino le sue attese in merito al contenuto, alla frequenza e alla qualit 22. Domande ?