... Trimestrale di poesia, narrativa, teatro Direzione: Giuliano Ladolfi (d.r.) e Andrea Temporelli

download ... Trimestrale di poesia, narrativa, teatro Direzione: Giuliano Ladolfi (d.r.) e Andrea Temporelli

If you can't read please download the document

  • date post

    20-Jan-2021
  • Category

    Documents

  • view

    0
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of ... Trimestrale di poesia, narrativa, teatro Direzione: Giuliano Ladolfi (d.r.) e Andrea Temporelli

  • www.andreatemporelli.com

  • Bene che mi vada sembro Gina Lollobrigida

    evocato a sproposito per testimoniare un'epoca.

    Pietro Taricone

    www.andreatemporelli.com

  • Trimestrale di poesia, narrativa, teatro

    Direzione: Giuliano Ladolfi (d.r.) e Andrea Temporelli

    Redazione: Franco Acquaviva, Claudio Bagnasco, Paolo Bignoli, Davide Brullo, Matteo Fantuzzi, Edoardo Gino, Riccardo Ielmini, Federico Italiano, Danilo Laccetti, Giovanna Piazza, Andrea Raimondi, Lucia Ravera, Alessandro Rivali

    Sede: C.so Roma, 168 – 28021 Borgomanero (NO) – tel. e fax 0322835681 Web: http://www.atelierpoesia.it. E-mail: redazione@atelierpoesia.it

    Stampa: Tipografia Litopress – Borgomanero (NO) – via Maggiate, 98 Autorizzazione del tribunale di Novara n. 8 del 23/03/1996

    Associazione Culturale “Atelier” Quote per il 2013: euro 25,00 Sostenitore: euro 50,00 (*)

    I versamenti vanno effettuati sul c.c.p. n. 12312286 intestato a Ass. Cult. Atelier – C.so Roma, 168 – 28021 Borgomanero (NO)

    (*) AI “SOSTENITORI” SARANNO INVIATE IN OMAGGIO PUBBLICAZIONI EDITE DALL’ASSOCIAZIONE

    I testi delle edizioni Atelier sono distribuiti da Ladolfi Editore e inclusi

    nel relativo catalogo. Per informazioni: http://www.ladolfieditore.it/

    www.andreatemporelli.com

  • Indice

    Editoriale

    5 Il fattore X

    Andrea Temporelli

    Esodi ed esordi

    L’autore: Pierluigi Cappello

    a cura di Giovanna Piazza

    7 Notizia biografica

    9 Opere

    11 Bibliografia

    13 Bibliografia critica

    21 Antologia della critica

    68 Intervento inedito

    La strada della sete

    di Pierluigi Cappello

    Giovanna Piazza

    78 Antologia dei testi editi

    104 Testi inediti

    www.andreatemporelli.com

  • 105 Centoundici distici

    Raccolti da Claudio Bagnasco

    Il Clavilegno

    118 Parabola #2

    Parabola #16

    Danilo Soscia

    Lime (e more)

    125 Schopenhaueriana

    Danilo Laccetti

    www.andreatemporelli.com

  • Editoriale — 5

    Editoriale

    Il fattore X

    Se non siete stati informati per tempo, sappiate che è da poco scaduto il termine ultimo

    per mandare la vostra adesione a Masterpiece, il nuovo talent show della Rai (nello speci-

    fico, si tratta di Rai 3, com’era preventivabile) che proporrà la sfida tra aspiranti scrittori

    ancora inediti. Il premio sarà, giustappunto, la pubblicazione del romanzo del vincitore

    nientepopodimeno che con la casa editrice Bompiani. L’immagine di copertina sul sito è già

    un manifesto: scrivania occupata da matite e agendina, ma non in disordine, dominata dalla

    figura di un giovane (mica brutto, ovviamente), con camicia a maniche piegate, che batte i

    tasti di una macchina da scrivere. Sullo sfondo, una vecchia radio a manopole. Cappellino e

    sigaretta accesa, con una scia di fumo poco credibile, completano l’immagine molto america-

    na da giornalista d’assalto anni Cinquanta, pronto a mordere la realtà del proprio tempo,

    giacché, si sa, basta arrivare con pochi minuti di ritardo per restare fuori dalla storia. Si

    sottintende un’immagine vissuta, eroica, vagamente maledetta dello scrittore, appena rad-

    drizzata dalla gioventù dalla faccia pulita (ma “tosta”) di cui si offre il profilo. Manca solo

    il bicchiere con whisky e ghiaccio.

    Sarebbe troppo facile accostarci a questa proposta con il sussiego degli intellettuali e li-

    quidarla immediatamente, benché, personalmente, il mio pregiudizio su tutto ciò sia pressap-

    poco apocalittico. La commistione fra cultura e spettacolo, e gli approcci della televisione al

    mondo del libro, sono ormai un dato acclarato della nostra epoca. Bando allo stupore, dun-

    que. Ma qualche noiosa curiosità si impone: avrà successo o si chiuderà dopo una sola setti-

    mana? Riuscirà, malgrado tutto, a offrire qualche spunto intelligente? E il romanzo del vin-

    citore sarà bello o quantomeno decente? Starete a vedere, se siete interessati. Del resto, consi-

    derata la pletora di aspiranti scrittori, lo show potrebbe anche ottenere successo e promuove-

    re qualche chiacchiera incidentalmente letteraria.

    www.andreatemporelli.com

  • 6 — Atelier

    Quello che continua a pungere il sottoscritto, però, è la pervicace, perversa e perturbante

    volontà di sottomettere l’opera al suo autore, inteso propriamente come personaggio, ancora

    meglio se mediaticamente costruibile e manipolabile.

    Sono andato quindi a leggermi le domande previste dal form di adesione: Descrivi la tua

    famiglia — Che lavoro fai? E quali lavori hai svolto nella tua vita? — Che studi hai fatto?

    — Quali sono i tuoi 5 scrittori preferiti? — Quali sono i tuoi 5 libri preferiti? — Quali so-

    no i tuoi 5 film preferiti? — Qual è la tua musica preferita? — Pratichi uno sport? Quale?

    — Hai un hobby? Quale? — Il tuo peggior difetto e il tuo miglior pregio? — Qual è

    l’esperienza più importante della tua vita? — Come ti immagini tra 10 anni? — Qual è il

    tuo più grande rimorso e perché? Quali sono le tue paure?

    Adoro simili batterie di domande. Finiscono sempre per sembrarmi geniali, nella loro

    palese banalità. Prendetemi in parola, non sono affatto ironico. Controllate la mia biografia:

    curerei intere collane promuovendo sondaggi di tal fatta.

    Non c’è dunque una morale, di fronte all’evento imminente. Siamo soltanto ferocemente

    rassegnati.

    Ci punge, alla fine, solo una certezza: la partita per l’opera si gioca indiscutibilmente al-

    trove. Sbattetevi e fatevi sbattere finché volete dai tiranni della nostra mediocrazia teledi-

    pendente, o fermatevi a ogni lampione per suonare la vostra musica, tanto, se non avete il

    fattore X, e non l’avete coltivato con disciplina nella più profonda solitudine, fino a rag-

    giungere la pace perfetta, il vostro nome diventerà al più una sbiadita didascalia al nulla

    incastonato nel minuto di gloria che vi verrà concesso. E in tale prospettiva, naturalmente,

    sia benedetta la mia stessa cenere.

    Ma ricordatevi: non coltivate — mai — le parole nella vostra ombra, perché un giorno

    esse si sveglieranno e vi chiederanno ragione di tutto.

    Andrea Temporelli

    www.andreatemporelli.com

  • Esodi ed esordi — 7

    Esodi ed esordi Passi di poesia dentro il principio

    Egli vorrebbe ben trattenersi, destare i morti e ricom-

    porre l’infranto. Ma una tempesta spira dal paradiso,

    che si è impigliata nelle sue ali, ed è così forte che egli

    non può più chiuderle.

    Walter Benjamin

    Pierluigi Cappello

    a cura di Giovanna Piazza

    NOTIZIA BIOGRAFICA Pierluigi Cappello vive a Tricesimo (Udine). Nato nel 1967 a Gemona del

    Friuli, ha trascorso la fanciullezza a Chiusaforte (Udine). Ha compiuto gli studi superiori a Udine e ha frequentato la facoltà di Lettere presso l’Università di Trieste. Dal 1983 vive su una sedia a rotelle, a causa di un in- cidente in motocicletta.

    Nel 1996 dà vita al progetto teatrale itinerante in terra friulana I Cercalu- na, con il coordinamento artistico di Paolo Medeossi e l’animazione di attori e artisti, grazie a una produzione del Teatrino del Rifo di Torviscosa (Udine) con il Comune di Chiusaforte.

    Nel 1999 ha fondato, insieme ad altri poeti veneti e friulani, e diretto, per diverso tempo, La barca di Babele, una collana di poesia edita dal Circolo Cul- turale di Meduno (Pordenone) e dal Circolo Culturale Menocchio di Monte- reale Valcellina (Pordenone).

    Vincitore (con Il me Donzel) del premio “Città di San Vito” nel 1998 e del premio “Lanciano-Mario Sansone” nel 1999-ex aequo con Bianca Dorato, del “Premio Montale” nel 2004 (con Dittico), del “Premio Nazionale Letterario Pisa” nel 2006, del premio “Bagutta Opera Prima” e del “Superpremio San Pellegrino” nel 2007 (con Assetto di volo), nel 2010 riceve il “Premio Speciale della giuria Il Lago Verde”, il “Premio Città di Sassari” per la poesia e il “Premio Viareggio-Rèpaci” per Mandate a dire all’imperatore.

    Per la sua attività culturale in Friuli Venezia Giulia, gli sono stati asse-

    www.andreatemporelli.com

  • 8 — Atelier

    gnati il “Premio Epifania” (Tarcento, Udine, 2005) e l’“Omaggio del Premio Giuseppe Malattia della Vallata” (Barcis, Pordenone, 2010). Inoltre, nel 2009 a Udine gli viene conferito il “Premio Ventaglio d’argento”, in quanto perso- nalità friulana distintasi nel panorama delle proposte culturali. Il 6 novembre 2012, presso il Palazzo del Quirinale, riceve dalle mani del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano il “Premio Vittorio De Sica” per la poesia. Il 20 giugno 2013, a Roma, presso Palazzo Corsini, gli viene assegnato il “Premio della Fondazione Maria Teresa Messori Roncaglia ed Eugenio Ma- ri”, destinato a un letterato nell’ambito dei riconoscimenti assegnati dall’Accademia dei Lincei.

    È da anni costantemente impegnato in un’intensa attività culturale, volta alla formazione e a