Vendere con Facebook e Instagram - · PDF fileVendere con Facebook e Instagram Marzo 2018...

Click here to load reader

  • date post

    17-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    220
  • download

    2

Embed Size (px)

Transcript of Vendere con Facebook e Instagram - · PDF fileVendere con Facebook e Instagram Marzo 2018...

Venderecon Facebooke Instagram

Strategie socialefficaci per le PMI

di Francesco Lia

PARTE II

Marzo 2018Cescot Parma

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

Se vi piacciono i pianiben riusciti Tre parole chiave per il proprio

piano di digital marketing: graduale, semplice e flessibile GRADUALE, partire con il minimo indispensabile e poi

aggiungere. Se non riusciamo a rispondere ai messaggi o ad aggiornare tre pagine Facebook vuol dire che abbiamo esagerato. Ne bastava una.

SEMPLICE, cio condensare la strategia in poche linee guida. Poco e meglio di tanto, se dovete poi gestirlo.

FLESSIBILE, se necessario meglio cambiare strada in corsa che andare a sbattere. Il piano deve poter essere modificato.

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

La parola al contenuto,s, ma quale? Una lista lunga e non esaustiva

dei contenuti da creare potenzialmenteinteressanti per i nostri utenti sui social:

Testo, Foto, Grafico, Disegno, Video, Animazione, Fumetto, Infografica, Videogames, App Mobile, App Facebook, Nesletter, E-book, Webinar, Contest, Sondaggio, Concorso, Test, Quiz, Redazionale, Slideshow, Widget, Software, Statistiche etc

LA SCELTA E POSSIBILE DOPO LANALISIDEL TARGET E DEL MEZZO UTILIZZATO

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

E chi lo creail contenuto? Lideale sarebbe

un professionista del social media marketing interno allazienda.

VANTAGGI: Migliore conoscenza di prodotti, progetti e dinamiche aziendali. Possibilit di azione istantanea.SVANTAGGI: Costo proibitivo per PMI e microimprese.

PIANO B: Freelance, Media Agency o soluzione mista interno + consulente esterno. On-demand e con preparazione specifica che pu supervisionare e assistere e formare.

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

La parola a TUTTI Nei social media si parte tutti in

condizione paritaria, quindi tutti, ma proprio tutti, cercheranno di dire la propria.

E PIU FACILE CHE CONDIVIDANO LA FOTO DI UN GATTINO RISPETTO AL VOSTRO PRODOTTO.

Gli utenti social non vogliono sentir parlare di prodotto. Vogliono essere COINVOLTI.

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

La parola a VOI Gli utenti social non vogliono sentir parlare

di prodotto. Vogliono essere COINVOLTI.

oppuresono interessati a contenuti specifici e andranno soddisfatti:

Informazione (News)Educazione

IntrattenimentoServizio (Prodotto?)

+Bisogno di partecipazione attiva e protagonismo (contest)

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

Contenuti su misuraLa creazione del contenuto a seconda dellobiettivo1) Aumentare la notoriet del proprio brand (brand awareness)

2) Raccogliere dati di contatto di potenziali clienti (lead generation)

3) Stimolare lacquisto (conversion)

4) Offrire servizi post-vendita (customer service)

5) Fidelizzazione (loyalty)

6) Creare clienti entusiasti e renderli promotori del brand (advocacy ed evangelism)

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

Lo storytelling aziendaleLe belle storie seduconoUna storia uninsieme di eventi e azioni interconnessi secondo logiche di sequenzialit temporali e causali.

Luca (attore) apr gli occhi (avvio storia) e poich si trov di fronte ad un drago minaccioso (causa) sguain la spada e si lanci allattacco (azione successiva) .

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

Lo storytelling aziendaleLe belle storie seduconoLe storie ci consentono di immedesimarci attraverso meccanismi cognitivi specifici (vedi neuroni specchio) con i protagonisti degli eventi raccontati e di vivere, in modo virtuale, le loro esperienze.

ESEMPI: Cinema, Pubblicit Emozionali

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

Lo storytelling aziendaleLe belle storie si ricordanoLe potenzialit emozionali delle storie facilitano il ricordo delle stesse.

Quale storia da ricordare possiamo creare per la nostra azienda? Sui prodotti? Sulle persone che la compongono? Sui luoghi in cui si svolge la nostra attivit?

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

Lo storytelling aziendaleLe belle storie hanno una trama

E si svolgono cos:1) Stato di equilibro iniziale2) Esposizione3) Complicazione4) Ulteriore Complicazione5) CLIMAX6) Risoluzione7) Nuovo stato di equilibrio to be continued

CLIMAX

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

La produzione dei contenutiTre modelli di contenuti:EDUCATIVO-FORMATIVOTutorial, Risposte e Domande, DomandeINFORMATIVONews, Anticipazioni, Eventi, Esperienze VissuteLUDICOGiochi Online, Contenuti Divertenti, citazioniINTERATTIVOContest, Concorsi, Dibattiti, Richieste Dirette (es. sondaggi, risposte multiple etc.)

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

Il calendarioeditorialeE lo strumento cardine di tutto il ciclo di produzione e pubblicazione dei contenuti. E una declinazione diretta del piano strategico e serve per tradurre in azioni concrete il progetto (astratto e schematico).

E proprio un calendario (solitamente settimanale) diviso in fasce orarie e giorni e dovr contenere: - Nome del contenuto- Tipo contenuto (testo, immagine, video)- Canale su cui pubblicare Pubblico (Personas) a cui rivolto.

STRUMENTO ONLINE: http://aurl.it/calendarioeditoriale

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

Il calendario editoriale

Es. http://www.planthemoment.it/

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

B2C vs B2B quali piattaforme?I marketers B2B utilizzano rispetto ai marketers B2C un ventaglio diverso di opzioni social.Due su tre Marketers nel B2C mettono Facebook in cima alla loro lista dei social medio. In alcuni paesi (vedi Italia) Facebook l'unica scelta fatta nel campo dei social media, siano essi B2C o B2B.

Entrambi i marketers B2B e B2C sottoutilizzano i blog (e il trend continuo a causa della crescita di Facebook) - meno di uno su cinque mette il blog in cima alla propria lista.

Entrambi i marketers B2B e B2C non hanno compreso a pieno le potenzialita di YouTube. Mentre il video in effetti pu essere pi costoso rispetto alla creazione di altri contenuti (testo, foto) in realt stata sottostimato l'utilizzo da parte degli utenti soprattutto i giovani e giovanissimi. Youtube infatti (fonte Google) il secondo pi grande motore di ricerca del pianeta. Poich necessario essere presenti per essere trovati il caso di considerare la piattaforma creando magari video a basso costo, ma ricchi di contenuti.

I marketer B2C, soprattutto coloro che hanno come target i ventenni, stanno ignorando Tumblr. E' finito nella Top Ten di Nielsen, non il primo, ma bisognerebbe provare e testare questa forma di micro-blogging, pi completa di Twitter.

I marketers B2B utilizzano a pieno la potenza di SlideShare. Di propriet di Linkedin, Slideshare permette di pubblicare slide e presentazioni visualizzabili online (come un video Youtube) e genera visualizzazioni se il target sono e aziende e non i consumatri finali. Nel caso puntiate alle aziende sarebbe utile pianificare la propria presenza in questa piattaforma.

RICERCA ONLINE (in inglese) da SocialMediaExaminer.com, ricerca del 2013:http://aurl.it/b2cvsb2b

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

B2C vs B2B quali piattaforme?Social Media Platform

% B2C RankTop Social Media

Platform

% B2B RankTop Social Media

PlatformFacebook 67% 29%

Blogging 11% 19%

Twitter 10% 16%

LinkedIn 5% 29%

YouTube 4% 4%

Pinterest 2% 0%

Google+ 1% 3%RICERCA ONLINE (in inglese) da SocialMediaExaminer.com

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

B2B non meno socialLe B2B sfruttano da sempre i social per la loro comunicazione, forse anche da pi tempo rispetto alle aziende che si rivolgono direttamente ai consumatori.

Le motivazioni che spingono una B2B ad avere una presenza online, oltre al proprio sito, sono: avere un canale di comunicazione (bidirezionale)

diretto e meno istituzionalecon i propri clienti; possibilit di riduzione dei costi ed aumento degli

introiti: il social sembrerebbecostare meno della classica pubblicit;

costruzione di relazioni con i potenziali clienti e non soltanto vendita, vendita, vendita: un cliente che si fida lo dir sicuramente ad altri addetti ai lavori.

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

B2B e B2C questione di targetLe imprese B2B conoscono meglio il loro target perch pi specializzate rispetto al B2C.

Questo si trasforma in un vantaggio competitivo, rispetto alle B2C, le rende maggiormente consapevoli delle esigenze del proprio pubblico.

Le aziende che si rivolgono ai consumatori finali non sono meno esperte, ma hanno bisogno di sondare maggiormente il terreno prima di riuscire ad individuare accuratamente il proprio socialtarget.

Vendere con Facebook e InstagramMarzo 2018 Francesco Lia

B2B e B2C questione di targetLe imprese B2B conoscono meglio il loro target perch pi specializzate rispetto al B2C.

Questo si trasforma in un vantaggio competitivo, rispetto alle B2C, le rende maggiormente consapevoli delle esigenze del proprio pubblico.

Le aziende che si rivolgono ai consumatori finali non sono meno esperte, ma hanno bisogno di sondare maggiormente il terreno prima di riuscire ad individuare accuratamente il proprio socialtarget.

Vendere con Facebook e In