REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE...

of 15 /15
REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio ASPP Marina D’Aquilio

Transcript of REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE...

Page 1: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

REGIONE LAZIOAZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI

SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE

ESPOSIZIONE AD AGENTI

BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI

ASPP Marina D’AquilioASPP Marina D’Aquilio

Page 2: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

EVENTO INFORTUNISTICO

Procedura da applicare ogni volta che un dipendente, un tirocinante o un lavoratore parasubordinato subisce un infortunio, per causa violenta, sul lavoro con effetti conseguenti.La procedura di seguito descritta ha lo scopo di:

a) indicare le modalità per istruire una pratica di infortunio fino all’archiviazione della stessa, al fine di operare in modo omogeneo, organico, e controllato, rispettando i termini di legge;

b) individuare le responsabilità dei soggetti interessati.

Page 3: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

EVENTO INFORTUNISTICO

Compiti del dipendente o del soggetto infortunato

L’operatore infortunato o un suo delegato deve rivolgersi al Responsabile del Registro Infortuni per :

1) comunicare immediatamente, con qualsiasi mezzo a disposizione (telefonicamente, per iscritto, ecc.) l’infortunio occorsogli;

2) far pervenire con tempestività, direttamente o indirettamente, l’apposito modello (mod.1 per tutti gli infortuni esclusi quelli a potenziale rischio biologico, mod.2 per gli infortuni a potenziale rischio biologico) debitamente compilato in ogni sua parte, contenente la descrizione e le modalità di accadimento dell’infortunio stesso;

3) consegnare direttamente il certificato medico rilasciato sull’apposito modulo, dal Servizio di Pronto Soccorso della struttura ospedaliera;

(Qualora l’infortunato, in casi eccezionali, sia impossibilitato ad effettuare quanto sopra, dovrà provvedere il Responsabile della sede di lavoro, interessando eventuali testimoni).

Page 4: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

EVENTO INFORTUNISTICO

Compiti del Responsabile del Registro Infortunio

Il Responsabile deve:

1) Far protocollare immediatamente il certificato rilasciato dal Servizio di Pronto Soccorso

della struttura ospedaliera consegnato dall’infortunato o da un suo incaricato;

2) Iscrivere la comunicazione secondo i criteri stabiliti dalla legge sul Registro Infortunio;

3) Far compilare correttamente all’infortunato l’apposita modulistica (mod.1 oppure mod.2) da far pervenire alla U.O. Staff Prevenzione e Protezione;

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione

Page 5: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

EVENTO INFORTUNISTICO

4) Nel caso in cui la prognosi sia superiore a giorni tre, la documentazione viene trasmessa all’INAIL e all’autorità di pubblica sicurezza

5) Trasmettere all’U.T.A. Risorse Umane al fine di inserire e conservare nel fascicolo personale dell’infortunato;

6) Trasmissione del dato, da parte del Responsabile del Registro Infortuni, al SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE al fine della analisi e valutazione dei dati e relative strategie di intervento

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione

Page 6: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

ELABORAZIONE STATISTICA DATI INFORTUNI

NUMERO PROGRESSIVO

COGNOME NOME SESSO ETA’ STRUTTURA REPARTO

1

2

3

4

5

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione

Page 7: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

INFORTUNI A RISCHIO INFORTUNI A RISCHIO BIOLOGICOBIOLOGICO

43 32 37 48103 86 85 106

1893 18971797 1878

0200400600800

100012001400160018002000

2005 2006 2007 2008

infortuni rischio biologico infortuni totali numero dipendenti

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione

Page 8: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

INFORTUNI A RISCHIO BIOLOGICO NEI REPARTI

8

4

6 6

0

1

2

3

4

5

6

7

8

2005 2006 2007 2008

CHIRURGIE

MALATTIEINFETTIVEPRONTO SOCCORSO

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione

Page 9: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

CONTAMINAZIONE LIQUIDO CONTAMINAZIONE LIQUIDO BIOLOGICOBIOLOGICO

6

18

11

9

0

2

4

6

8

10

12

14

16

18

2005 2006 2007 2008

INFORTUNI

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione

Page 10: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

MODALITA’ DI ACCADIMENTO

- LAVAGGIO AGO CANNULA PER RIMOZIONE COAGULO

- DISCONNESSIONE SACCA URINE DA CATETERE VESCICALE

- SCHIZZI EMATICI DURANTE LAVAGGIO STRUMENTARIO CHIRURGICO

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione

Page 11: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

FERITA DA PUNTA

31

11

19

36

0

5

10

15

20

25

30

35

40

2005 2006 2007 2008

ferita da punta

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione

Page 12: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

MODALITA’ DI ACCADIMENTO

- RIORDINO MATERIALE USATO (ES: PER PUNTURA INTRAMUSCOLARE, PRELIEVO EMATICO);

- ECCESSIVO RIEMPIMENTO DEL CONTENITORE PER SMALTIMENTO TAGLIENTI;

- RIMOZIONE AGO NEL CATETERISMO VENOSO CENTRALE;

- SUTURA CUTE E SOTTOCUTE;- TRASFERIMENTO MANUALE DI SANGUE DA

SIRINGA A PROVETTA

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione

Page 13: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

DISPOSITIVI DI PROTEZIONE

28

5

10

18

5

9

28

2

7

39

5 4

0

5

10

15

20

25

30

35

40

2005 2006 2007 2008

SìNoNon specificato

Page 14: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

INDAGINE CONOSCITIVAVERBALE DI SOPRALLUOGO

INFORTUNI A RISCHIO BIOLOGICO

DATA: ______________________________

NOME E COGNOME DELL’INFORTUNATO _______________________________________________________________________

LUOGO DI LAVORO DOVE E’ ACCADUTO L’INFORTUNIO:________________________________________________________________________

LUOGO DI LAVORO DI APPARTENENZA DELL’INFORTUNATO: ________________________________________________________________________

DESCRIZIONE DELLA DINAMICA DELL’INFORTUNIO:________________________________________________________________________

EVENTUALI OSSERVAZIONI:________________________________________________________________________

FIRME____________________________________

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione

Page 15: REGIONE LAZIO AZIENDA UNITA’ SANITARIA LOCALE RIETI SERVIZIO PREVENZIONE E PROTEZIONE ESPOSIZIONE AD AGENTI BIOLOGICI NELLA AUSL DI RIETI ASPP Marina D’Aquilio.

RELAZIONE A CONCLUSIONE INDAGINE

A conclusione dell’indagine conoscitiva condotta, il SPP invia relazione al Dirigente Delegato e al Dirigente Responsabile della struttura ove è accaduto l’infortunio. Nella relazione viene richiamata la procedura di lavoro da applicare in quella precisa fase, le precauzioni universali da seguire e i Dispositivi di Protezione Individuale da indossare

Azienda USL Rieti Azienda USL Rieti Servizio Prevenzione e ProtezioneServizio Prevenzione e Protezione