Programmazione Disciplinare: Chimica Organica e · PDF fileProgrammazione Disciplina Chimica...

Click here to load reader

  • date post

    22-Jul-2018
  • Category

    Documents

  • view

    220
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Programmazione Disciplinare: Chimica Organica e · PDF fileProgrammazione Disciplina Chimica...

  • Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia

    Salerno

    Programmazione Disciplinare: Chimica Organica e Biochimica

    Classi: IV

    Anno scolastico 2014 - 2015

    I Docenti della Disciplina Salerno, l ........ settembre 2014

  • Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Disciplina Chimica Organica e Biochimica

    Anno scolastico 2014 - 2015

    Finalit della Disciplina: Il corso finalizzato allacquisizione di una razionale conoscenza dei principi basilari su cui si basa la chimica dei derivati del carbonio e della loro reattivit attraverso lesame dei meccanismi delle reazioni fondamentali; allapprendimento dei principali metodi di sintesi, separazione e purificazione ed identificazione delle sostanze organiche e alla comprensione del ruolo della chimica organica nei processi biologici e nella sicurezza e tutela ambientale. Lalunno pertanto, dovr essere in grado di conoscere il chimismo delle diverse classi di composti organici, prevedere il comportamento delle sostanze organiche in determinate condizioni di reazione, realizzare sintesi di semplici composti ed effettuare separazioni, purificazioni e caratterizzazione dei composti organici pi comuni, utilizzare i concetti, i principi e i modelli della chimica fisica per interpretare la struttura dei sistemi e le loro trasformazioni, redigere relazioni tecniche e documentare le attivit individuali e di gruppo anche mediante lutilizzo delle nuove tecnologie, utilizzare la rete e gli strumenti informatici nelle attivit di studio, ricerca e approfondimento disciplinare, conoscere e applicare le normative sulla protezione ambientale e sulla sicurezza, conoscere i principi della chimica sostenibile e applicarli nella scelta di solventi, catalizzatori e reagenti, utilizzare il lessico e la terminologia tecnica di settore anche in lingua inglese. Modulo n.1 : ALOGENURI ALCHILICI - Obiettivi generali del Modulo in termini di :

    Conoscenze Competenze Capacit

    conoscere il concetto di nucleofilo e elettrofilo

    conoscere la differenza tra nucleofilo e base

    conoscere la differenza tra nucleofilo forte e debole

    conoscere i meccanismi SN1 e SN2

    conoscere i meccanismi E1 e E2

    Conoscere alcuni aspetti cinetici e stereochimici delle reazioni organiche

    spiegare la diversit tra SN1 e SN2

    spiegare la diversit tra E1 e E2 spiegare l'influenza del solvente nella

    determinazione del meccanismo della reazione

    spiegare l'influenza dell'alogenuro nella determinazione del meccanismo della reazione

    risolvere esercizi di sintesi guidate e libere (a pochi step)

    saper applicare la nomenclatura IUPAC agli alogenuri

    saper predire, in base ad una serie di parametri, l'andamento cinetico e stereochimico e il prodotto risultante da reazioni di SN e eliminazione

    saper progettare semplici percorsi di sintesi multistep

    - Obiettivi minimi del Modulo

    conoscere le caratteristiche chimiche fondamentali (solubilit, caratteristiche acide, basiche o neutre, principali tipi di reazioni) della classe di composti organici del modulo di riferimento

    conoscere le basi della nomenclatura dei composti organici del modulo di riferimento

    saper spiegare la reattivit dei composti organici del modulo di riferimento

    Saper svolgere semplici esercizi di sintesi organica

    saper utilizzare alcune semplici tecniche di separazione e purificazione dei composti organici

    saper effettuare in laboratorio sintesi guidate di composti organici

    saper lavorare con un adeguato grado di autonomia nello svolgimento di esperienze pratiche

    - Prerequisiti: Per affrontare lo studio del Modulo lalunno deve: conoscere gli argomenti trattati nel corso del terzo anno. - Contenuti:

    Generalit. Alogenuri alchilici, vinilici e arilici. Nomenclatura. Metodi di preparazione a partire dagli alcheni e dagli alcoli. Propriet fisiche. Propriet chimiche : reazioni di sostituzione nucleofila e di eliminazione. Influenza del solvente, gruppo uscente, substrato nelle sostituzioni nucleofile. Competizione tra le reazioni di sostituzione e di eliminazione. Inquinamento da composti organici clorurati e tossicit Laboratorio: Reazione di sostituzione nucleofila di cloruro di terz-butile a terz-butanolo. Estrazione della caffeina dal caff e dal the e cristallizzazione.

    - Tipologia Verifiche:

    Prove non strutturate stimolo aperto e risposta aperta risposte non univoche e non programmabili -

    Prove semistrutturate stimolo chiuso e riposta aperta risposte non univoche ma in gran parte predeterminabili grazie a vincoli posti dagli stimoli -

    Prove strutturate stimolo chiuso e risposta chiusa risposte univoche e predeterminabili -

    X Interrogazioni

    Temi X Relazioni

    Articoli

    Lettere X Riflessione parlata (verbalizzazione delle operazioni mentali che si stanno utilizzando per la soluzione di un

    Composizioni

    Saggi brevi

    Riassunti

    Interviste X Ricerche X Esperienze di laboratorio X Risoluzione di problemi

    Esercizi di calcolo

    X Test vero/falso X Test a scelta multipla

    Close test

    Corrispondenze

  • Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Disciplina Chimica Organica e Biochimica

    Anno scolastico 2014 - 2015

    problema/esercizio)

    - Modalit didattiche:

    X Apprendimento cooperativo

    X Brain storming X Didattica laboratoriale Individualizzazione

    Debriefing (riflessione autocritica di ci che si fatto)

    X Metodologia IBSE X Documentazione X Interdisciplinariet

    Metodo didattico (organizzazione tecniche, procedure, strumenti idonei a conseguire un obiettivo)

    Metodo euristico X Metodo sperimentale X Lavoro di gruppo

    Personalizzazione (contratto formativo)

    Percorso operativo per la costruzione consapevole della conoscenza

    Problem posing Role playing

    X Problem solving (pianificazione delle azioni)

    X Didattica immersiva Ricerca Azione

    X Strumenti formativi (uso di mediatori didattici finalizzati alla visualizzazione grafica e alla formalizzazione di operazioni logico/mentali grafici, schemi, tabelle, diagrammi ...-)

    - Strumenti didattici:

    X Libro di testo Hart, Craine Chimica Organica Zanichelli

    X Appunti Calcolatrice X Computer

    X LIM X Lavagna X Software X Modelli molecolari

    - Periodo di svolgimento del Modulo: settembre- ottobre

    - Numero ore previste per lo svolgimento del Modulo: 30 ore

    Modulo n.2 : ALCOLI E FENOLI. COMPOSTI DELLO ZOLFO - Obiettivi generali del Modulo in termini di :

    Conoscenze Competenze Capacit

    conoscere la nomenclatura di alcoli, fenoli e tioli

    conoscere la struttura di alcoli e fenoli e tioli

    conoscere la reattivit

    conoscere le reazioni di preparazione

    spiegare la diversa acidit di alcoli, fenoli e tioli

    spiegare la reattivit dei fenoli nelle sostituzioni elettrofile aromatiche

    saper applicare la nomenclatura IUPAC ad alcoli, fenoli e tioli

    saper prevedere il prodotto di ossidazione di un alcol, fenoli e tioli

    saper prevedere il prodotto di reazione di un alcol con un acido alogenidrico

    saper prevedere il prodotto di una sostituzione elettrofila aromatica di un fenolo

    saper determinare la presenza di un gruppo alcolico e di un gruppo fenolico

    - Obiettivi minimi del Modulo

    conoscere le caratteristiche chimiche fondamentali (solubilit, caratteristiche acide, basiche o neutre, principali tipi di reazioni) della classe di composti organici del modulo di riferimento

    conoscere le basi della nomenclatura dei composti organici del modulo di riferimento

    saper spiegare la reattivit dei composti organici del modulo di riferimento

    Saper svolgere semplici esercizi di sintesi organica

    saper utilizzare semplici tecniche di separazione e purificazione dei composti organici

    saper effettuare in laboratorio sintesi guidate di composti organici

    saper lavorare con un adeguato grado di autonomia nello svolgimento di esperienze pratiche - Prerequisiti: Per affrontare lo studio del Modulo lalunno deve:

    Conoscere gli argomenti del modulo precedente - Contenuti :

    Generalit. Nomenclatura e classificazione degli alcoli. Metodi di preparazione: addizione di acqua agli alcheni, riduzione di aldeidi e chetoni. Legame a idrogeno e propriet fisiche degli alcoli. Propriet acide e basiche degli alcoli. Propriet chimiche : formazione di alogenuri (saggio di Lucas), reazioni di ossidazione ad aldeidi, chetoni e acidi carbossilici (saggio di Jones). Nomenclatura dei fenoli. Acidit dei fenoli. Reattivit nelle S.E.A. Ossidazione dei fenoli. Nomenclatura, propriet fisiche e chimiche dei tioli.

  • Istituto Tecnico Tecnologico Basilio Focaccia Salerno Programmazione Disciplina Chimica Organica e Biochimica

    Anno scolastico 2014 - 2015

    Laboratorio: Reattivit degli alcoli (saggio di Lucas e Jones), solubilit degli alcoli. Isolamento stigmasterolo dall'olio di soia. Sintesi dellindaco

    - Tipologia Verifiche: Come modulo 1 - Modalit didattiche: Come modulo 1 - Strumenti didattici: Come modulo 1 Periodo di svolgimento del Modulo: novembre-dicembre - Numero ore previste per lo svolgimento del Modulo: 24 ore Nota sui Moduli 1 e 2: Questi moduli vengono inseriti anche nella programmazione del terzo anno ma devono considerarsi a cavallo tra la classe terza e la classe quarta. Infatti, nel terzo anno (che il primo di chimica organica) lallievo deve impadronirsi delle principali regole di nomenclatura IUPAC ed impratichirsi con i formalismi ed il lingua