Lezioni sviluppo

Click here to load reader

download Lezioni sviluppo

of 140

  • date post

    04-Jun-2015
  • Category

    Law

  • view

    212
  • download

    1

Embed Size (px)

Transcript of Lezioni sviluppo

  • 1. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e della formazioneMarina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e della formazione CORSO INTERFACOLTA SCIENZE POLITICHE GIURISPRUDENZA MEDICINA CORSO DI STUDI IN SERVIZIO SOCIALE (CLASSE 6) Psicologia dello sviluppo e dellaPsicologia dello sviluppo e della formazione 1formazione 1 (CFU 4 ,5)(CFU 4 ,5) Dott.ssa Marina MuraDott.ssa Marina Mura

2. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de Psicologia dello sviluppo e dellaPsicologia dello sviluppo e della formazioneformazione giorno Ora Aula Marzo luned 10 17/4 ore 31 16.00 - 18.00 1/aud. marted 11 18 1 mercoled 12 19 1 Aprile luned 7 Aud. marted 1 8 mercoled 2/4 ore 9/4 ore Aud +2 3. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de Psicologia dello sviluppo e dellaPsicologia dello sviluppo e della formazione 1formazione 1 Testi per lesameTesti per lesame CAMAIONI L., DI BLASIO P. (2007) PsicologiaCAMAIONI L., DI BLASIO P. (2007) Psicologia dello sviluppo. Bologna: Il Mulinodello sviluppo. Bologna: Il Mulino Uno a scelta traUno a scelta tra:: DI BLASIO P. (2000) Psicologia del bambinoDI BLASIO P. (2000) Psicologia del bambino maltrattato. Bologna: Il Mulinomaltrattato. Bologna: Il Mulino CAMAIONI L., AURELI T., PERUCCHINI P. (2004)CAMAIONI L., AURELI T., PERUCCHINI P. (2004) Osservare e valutare il comportamento infantile.Osservare e valutare il comportamento infantile. Bologna: Il MulinoBologna: Il Mulino LECCE S., PAGNIN A. (2007) Il lessico psicologico.LECCE S., PAGNIN A. (2007) Il lessico psicologico. La teoria della mente nella vita quotidiana. Bologna:La teoria della mente nella vita quotidiana. Bologna: Il MulinoIl Mulino SEMPIO, CAVALLI, VALLE (a cura di) (2007)SEMPIO, CAVALLI, VALLE (a cura di) (2007) Comprensione sociale ed emozioni nel ciclo di vita.Comprensione sociale ed emozioni nel ciclo di vita. 4. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de Psicologia dello sviluppo e dellaPsicologia dello sviluppo e della formazione 1formazione 1 Attivit formativeAttivit formative Modello formativoModello formativo costruzionistacostruzionista Lezioni interattive suiLezioni interattive sui fondamenti della Psicologiafondamenti della Psicologia dello sviluppodello sviluppo Riflessioni sistematiche sullaRiflessioni sistematiche sulla formazione in aulaformazione in aula Esercitazioni su aspettiEsercitazioni su aspetti teorici e competenzeteorici e competenze comunicative (ascolto attivo)comunicative (ascolto attivo) 5. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de Cos la PsicologiaCos la Psicologia LoLo studio scientificostudio scientifico deidei processiprocessi della mentedella mente, del, del comportamentocomportamento ee delle lorodelle loro relazionirelazioni.. 6. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de I paradigmi della Psicologia: laI paradigmi della Psicologia: la GestaltGestalt stata la stata la Psicologia dellaPsicologia della GestaltGestalt oo formaforma, nata in, nata in Europa agli inizi del 900, adEuropa agli inizi del 900, ad individuare le leggiindividuare le leggi dellorganizzazione percettiva.dellorganizzazione percettiva. In antitesi agli studiIn antitesi agli studi elementaristi wundtianielementaristi wundtiani dimostr che la qualit,dimostr che la qualit, gestaltgestalt,, non una somma di elementinon una somma di elementi ma lesito dellema lesito delle relazionirelazioni tra ditra di essi ed in particolare dellaessi ed in particolare della relazione figura-sfondorelazione figura-sfondo.. 7. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de I paradigmi della Psicologia: LaI paradigmi della Psicologia: La GestaltGestalt Uno stesso elemento inserito in totalitUno stesso elemento inserito in totalit diverse assume caratteristiche diverse.diverse assume caratteristiche diverse. Questo vale per la percezione,Questo vale per la percezione, lapprendimento, il ricordo,lapprendimento, il ricordo, latteggiamento, il ragionamento e lazionelatteggiamento, il ragionamento e lazione (Kohler, 1947)(Kohler, 1947) la realt fenomenica o percepita ela realt fenomenica o percepita e nonnon corrisponde a quella fisico-corrisponde a quella fisico- materialemateriale 8. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de I paradigmi della Psicologia: LaI paradigmi della Psicologia: La GestaltGestalt La totalit oggetto di percezione un campoLa totalit oggetto di percezione un campo dinamico di forze e interazioni tra le parti chedinamico di forze e interazioni tra le parti che hanno un equilibrio (la fisica dei campi utile ahanno un equilibrio (la fisica dei campi utile a descrivere il processo) secondo regole o principidescrivere il processo) secondo regole o principi di unificazione formale.di unificazione formale. LeLe gestaltgestalt sono tanto pi coerenti e solide quantosono tanto pi coerenti e solide quanto pi gli elementi sono vicini, somiglianti, hannopi gli elementi sono vicini, somiglianti, hanno una buona continuazione (si percepiscono comeuna buona continuazione (si percepiscono come un unico elemento gli elementi in continuit diun unico elemento gli elementi in continuit di forma), chiusi, pregnanti (armonici, simmetrici,forma), chiusi, pregnanti (armonici, simmetrici, semplici)semplici) 9. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de I paradigmi della Psicologia: LaI paradigmi della Psicologia: La GestaltGestalt LLapprofondimentoapprofondimento il processo il processo dinamico che organizza o ristruttura ildinamico che organizza o ristruttura il reale con un atto di intelligenzareale con un atto di intelligenza creativa ocreativa o insightinsight (intuizione) capace(intuizione) capace di far emergere una nuova formadi far emergere una nuova forma dalla realtdalla realt 10. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de I paradigmi della Psicologia:I paradigmi della Psicologia: ilil ComportamentismoComportamentismo IlIl ComportamentismoComportamentismo stato definito dal suo fondatore, stato definito dal suo fondatore, WatsonWatson (1913), un settore delle scienze naturali,(1913), un settore delle scienze naturali, sperimentalesperimentale,, che si pone lo scopo di prevedere e controllare ilche si pone lo scopo di prevedere e controllare il comportamento, ossia linsieme delle risposte muscolari e/ocomportamento, ossia linsieme delle risposte muscolari e/o ghiandolari, osservabili ghiandolari, osservabili intersoggettivamenteintersoggettivamente.. llorganismo una scatola neraorganismo una scatola nera ((black boxblack box) non-) non- conoscibile:conoscibile: sono oggetto di studio gli elementi osservabili:sono oggetto di studio gli elementi osservabili: stimolostimolo (S: variabile indipendente) ambiente(S: variabile indipendente) ambiente rispostarisposta (R: variabile dipendente) emessa dallorganismo(R: variabile dipendente) emessa dallorganismo la lorola loro associazioneassociazione .. Lancoraggio al metodo scientifico impone il rifiutoLancoraggio al metodo scientifico impone il rifiuto delldellintrospezioneintrospezione e del colloquio clinico a favore dei modelli die del colloquio clinico a favore dei modelli di 11. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de I paradigmi della Psicologia:I paradigmi della Psicologia: ilil ComportamentismoComportamentismo Condizionamento:Condizionamento: il comportamento lesito di modifiche stabili di esso dovute al condizionamento di stimoli ambientali, apprendimento e ha valore adattivo. Condizionamento classicoCondizionamento classico o dei riflessi condizionatio dei riflessi condizionati (Pavlov,(Pavlov, 1904):1904): associando (contiguit temporale e frequenza) uno stimolo neutro o condizionato (Sc) ad uno stimolo incondizionato (Si) che produce una risposta naturalmente (incondizionata, Ri), si ottiene un apprendimento per il quale sufficiente la presenza di Si per ottenere la stessa risposta Ri, che ora una risposta condizionata (Rc) Processi di apprendimento: rafforzamento (alta frequenza dellassociazione), estinzione (mancata associazione), recupero spontaneo (ricomparsa di Rc dopo estinzione), generalizzazione (altri stimoli simili a Sc producono c) e discriminazione (se si associa solo uno Sc allo Si e non ad altri, solo il primo produrr Rc). Processo tipico dellattivazione emotiva, il condizionamento classico non in grado di spiegare e produrre molti apprendimenti e, soprattutto, quelli complessi. 12. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de I paradigmi della Psicologia:I paradigmi della Psicologia: iil comportamentismol comportamentismo legge delleffettolegge delleffetto (Thorndike, 1874-1949):(Thorndike, 1874-1949): non la contiguitnon la contiguit temporale a produrre RC, ma Si, ovvero lassociazione stimolo-temporale a produrre RC, ma Si, ovvero lassociazione stimolo- effetto, ci che avviene dopo il comportamento (che si produceeffetto, ci che avviene dopo il comportamento (che si produce casualmente, per prove ed errori)casualmente, per prove ed errori) Burnus Frederic Skinner, iBurnus Frederic Skinner, i l pi importante tra il pi importante tra i comportamentisti, distingue:comportamentisti, distingue: comportamenti rispondenticomportamenti rispondenti , esito di riflessi innati o, esito di riflessi innati o didi condizionamento classicocondizionamento classico;; comportamenticomportamenti operantioperanti, frutto di associazioni S-, frutto di associazioni S- R modulate dal R modulate dal rinforzorinforzo o conseguenza. o conseguenza. Lo stimolo definito discriminativo e ilLo stimolo definito discriminativo e il comportamento operante perch agiscecomportamento operante perch agisce sullambientesullambiente 13. Marina Mura - Servizi sociali - Psicologia dello sviluppo e de I paradigmi della Psicologia:I paradigmi della Psicologia