LE CELLULE UMANE differenz.pdf · PDF file Cellule, tessuti, organi ed apparati citologia...

Click here to load reader

  • date post

    01-Feb-2020
  • Category

    Documents

  • view

    3
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of LE CELLULE UMANE differenz.pdf · PDF file Cellule, tessuti, organi ed apparati citologia...

  • LE CELLULE UMANE

    • Il corpo umano contiene circa 10.000 (100.000?) miliardi di cellule che si uniscono a formare i tessuti e più tessuti formano organi come i muscoli, il cervello, il fegato, ecc.

  • • DA DOVE HANNO ORIGINE

    I TESSUTI DEL NOSTRO

    CORPO?

  • Embrione di topo

    A, stadio a 2 pronuclei

    Tutte le cellule dell’organismo adulto derivano da una sola

    cellula iniziale, lo zigote (=ovocita fecondato)

  • SVILUPPO E DIFFERENZIAMENTO

    Basterebbero 43 o 44 divisioni cellulari dell’uovo

    fecondato per formare un ipotetico essere umano

    fatto da circa 10.000 mld di cellule tutte uguali.

  • SVILUPPO E DIFFERENZIAMENTO

    Basterebbero 43 o 44 divisioni cellulari dell’uovo

    fecondato per formare un ipotetico essere umano

    fatto da circa 10.000 mld di cellule tutte uguali.

    243 = 8.796.093.022.208

    numero mitosi cellule risultanti

    Infatti:

  • DIFFERENZIAMENTO

    Però le nostre cellule, pur derivando da una sola cellula

    iniziale, non sono tutte uguali.

    Perché una cellula nervosa, una cellula epatica e un

    globulo bianco sono così diversi tra loro?

    Occorre tenere conto del

    DIFFERENZIAMENTO CELLULARE

  • L’ORIGINE DEI TESSUTI

    Il DIFFERENZIAMENTO CELLULARE

  • DIFFERENZIAMENTO: come si

    ottiene?

    Tutte le cellule di un organismo animale o vegetale

    devono necessariamente contenere la stessa

    informazione genetica, a parte alcune eccezioni, perché

    derivano dallo stesso uovo fecondato.

    Perché allora una cellula nervosa, una cellula epatica e

    un globulo bianco sono così diversi tra loro?

    Perché tutte le cellule dell’organismo, pur contenendo la

    stessa quantità di informazione genetica, non esprimono

    lo stesso tipo e numero di geni. Per questo, si può dire

    che sono soggette a una regolazione dell’attività genica

    che comporta l'attivazione e la disattivazione selettiva, in

    una sequenza programmata, di geni diversi.

  • DIFFERENZIAMENTO: come si

    ottiene?

    Tutte le cellule di un organismo animale o vegetale

    devono necessariamente contenere la stessa

    informazione genetica , a parte alcune eccezioni, perché

    derivano dallo stesso uovo fecondato.

    Perché allora una cellula nervosa, una cellula epatica e

    un globulo bianco sono così diversi tra loro?

    Perché tutte le cellule dell’organismo, pur contenendo la

    stessa quantità di informazione genetica, non esprimono

    lo stesso tipo e numero di geni. Per questo, si può dire

    che sono soggette a una regolazione dell’attività genica

    che comporta l'attivazione e la disattivazione selettiva, in

    una sequenza programmata, di geni diversi.

  • DIFFERENZIAMENTO: come si

    ottiene?

    Tutte le cellule di un organismo animale o vegetale

    devono necessariamente contenere la stessa

    informazione genetica , a parte alcune eccezioni, perché

    derivano dallo stesso uovo fecondato.

    Perché allora una cellula nervosa, una cellula epatica e

    un globulo bianco sono così diversi tra loro?

    Perché tutte le cellule dell’organismo, pur contenendo la

    stessa quantità di informazione genetica, non esprimono

    lo stesso tipo e numero di geni. Per questo, si può dire

    che sono soggette a una regolazione dell’attività genica

    che comporta l'attivazione e la disattivazione selettiva, in

    una sequenza programmata, di geni diversi.

  • • Il differenziamento inizia già

    durante le prime divisioni

    dell’embrione

  • • Embrioni di topo a diversi stadi di sviluppo: • A, stadio a 2 pronuclei; E, stadio a circa 16 cellule

    • B, stadio a 2 blastomeri; F, stadio di blastocisti iniziale;

    • C, stadio a 4 blastomeri; G, blastocisti espansa con zona pellucida

    • D, stadio a 8 blastomeri; H, blastocisti dopo la schiusa.

    Tutte le cellule dell’organismo derivano dallo zigote

  • MANTENIMENTO DELLO STATO

    DIFFERENZIATO

    •Il differenziamento non è un fenomeno esclusivo

    della vita embrionale.

    •Tessuti in rinnovamento (elementi del sangue, dei

    connettivi, degli epiteli, ecc), hanno una riserva di

    cellule dette staminali (stem cells) poco

    differenziate, capaci di

    •proliferare (per rifornire di cellule tali tessuti)

    •auto-rinnovando la riserva delle staminali stesse.

  • 1. Cosa sono le cellule staminali adulte?

    •Sono cellule “bambine” non ancora differenziate;

    •Non hanno ancora assunto una funzione specifica;

    •Si trovano nell’organismo adulto: nel sangue, nel midollo

    osseo, nella pelle.

    •La loro caratteristica è quella di poter dare origine anche a

    cellule diverse da quelle del tessuto di provenienza.

    LE CELLULE STAMINALI

  • 2. Perché sono studiate con tanto interesse?

    Per la possibilità di ricavarne tessuti, parti di organo

    o addirittura organi interi da utilizzare come “pezzi

    di ricambio” per curare malattie degenerative o

    lesioni. Anche se per ottenere ciò bisogna passare

    attraverso processi molto complessi.

    LE CELLULE STAMINALI

  • VARI TIPI DI CELLULE STAMINALI

    Cellule totipotenti

    Cellule multi- pluri- ed unipotenti

    Cellule pluripotenti

    Cellule pluripotenti

  • LE CELLULE STAMINALI

    Cellula staminale totipotente: Cellula capace di dare

    origine a tutte le popolazioni cellulari dell'organismo.

    Tali sono le cellule all'interno della morula o della

    blastocisti, cioè di stadi precoci dello sviluppo

    embrionale (prima settimana di sviluppo nell'uomo).

  • IN SINTESI

    La possibilità di sostituire o rigenerare parti malfunzionanti dell'organismo

    con nuovi tessuti ottenuti da cellule staminali ha suscitato grandi

    speranze, ma anche polemiche e risultati scientifici contrastanti.

    Le cellule staminali embrionali hanno grandi potenzialità, ma gli scienziati

    stentano ancora a comprenderne il funzionamento e a controllarle. Le

    staminali adulte sono forse più facili da utilizzare per alcuni scopi, ma la

    loro vera origine e l'ampiezza della loro versatilità sono ancora poco

    chiare.

    Prima di poter applicare su vasta scala terapie basate sulle cellule

    staminali restano da superare numerosi ostacoli, di natura sia scientifica

    sia politica.

  • ISTODIFFERENZIAMENTO

    E’ la progressiva organizzazione

    delle varie popolazioni cellulari in

    tessuti diversi.

    T. epiteliali, connettivali,

    muscolari, nervosi: sono formati

    dalla associazione delle circa 500

    diverse popolazioni cellulari

    presenti nell’organismo umano.

    Più tessuti formano gli organi che

    si associano in sistemi e apparati

    correlati per svolgere le funzioni

    vitali dell’ organismo.

  • Le cellule del corpo non

    vivono isolate ma si

    organizzano a formare

    tessuti

  • Cellule, tessuti,

    organi ed apparati

    citologia

    istologia

    anatomia

  • ISTOLOGIA

    Nei prossimi incontri studieremo i vari tessuti

    del corpo umano.

    Tessuto=cellule e ECM.

    Distinguiamo 4 grandi categorie di diversi tessuti:

    T. epiteliali, connettivali, muscolari, nervosi.

    Sono formati dalla associazione delle circa 500 diverse

    popolazioni cellulari presenti nell’organismo umano. Più tessuti

    formano gli organi che si associano in sistemi e apparati

    correlati per svolgere le funzioni vitali dell’ organismo.