FOTOGRAFIE DI SIRACUSA

download FOTOGRAFIE DI SIRACUSA

If you can't read please download the document

Embed Size (px)

Transcript of FOTOGRAFIE DI SIRACUSA

  • TITOLO

  • SONO PRESENTI LE FOTO ESTRATTE DA

    1) DALLA MOSTRA ANTOLOGICA DEL FOGRAFO SIRACUSANO Maltese Angelo (Foto Antiche)

    2) DAL SITO www.testtrattatiesam.altervista.it di Sampognaro Giuseppe

    3) DAI POST DEGLI AMICI DI FACEBOOK:

  • F0TO ANTICHEdiSIRACUSAdel grande Fotografodi Siracusa

    ANGELO MALTESE

  • Il Prof. SampognaropresentaSIRACUSACON ESPOSIZIONE STORICO-TURISTICA DEL LUOGO VISITATO

  • GIRO TURISTICO DI SIRACUSA E PROVINCIALAutore presenta 39 DIAPOSITIVE nelle quali vengono presentati i luoghi pi belli di Siracusa e della sua provincia. Vengono utilizzati i seguenti itinerari: ZONA ARCHEOLOGICA del QUARTIERE NEAPOLIS ZONA ARCHEOLOGICA-RELIGIOSA del VIALE TEOCRITO ISOLA DI ORTIGIA PERIFERIA E PROVINCIA A SUD DI SIRACUSA ALTRO SULLA PROVINCIA DI SIRACUSA

  • ITINERARI ED ARGOMENTISIRACUSA una citt di 240 km2 ed ha circa 140.000 abitanti . Si trova sulla costa sudorientale della Sicilia; La popolazione abita in parte nell'isolotto di Ortigia (l'arcaica Syracusae) e in buona parte sulla terraferma. I quartieri di Siracusa sono: Ortigia, Acradina, Tiche, Neapolis ed Epipoli La Cultura Greca, Religiosa, le localit balneari, le specialit gastronomiche, il papiro, gli agrumi, il clima sempre mite e l'agriturismo creano un meraviglioso scenario ottimale per il turismo.Si pu giungere a Siracusa da Catania attraverso lo scorrimento veloce e conviene uscire a Siracusa Sud, imboccare la strada statale 124 svoltando a sinistra verso Siracusa. Dopo 6 km si giunge a Siracusa. Al primo semaforo si gira a sinistra sul Viale Paolo Orsi. Si pu giungere a Siracusa provenendo da Ragusa. Giunti ai Mercati Generali si gira a sinistra e si arriva al semaforo di cui sopra. Anche in questo caso si imbocca il Viale Paolo Orsi. Nello sfondo si pu subito vedere la parte superiore del Santuario della Madonna delle Lacrime. Nella seconda traversa a sinistra si trova, dopo 300 metri, il piazzale del Teatro Greco da dove inizia la nostra visita di Siracusa. Questo programma consta di 39 diapositive con spiegazione del luogo e relativa foto.

  • a) Zona Archelogica Quartiere NeapolisOggetti Folcloristici nelle bancarelle della Piazzola Giunti nella Piazzola si vedono a sinistra un insieme di bancarelle dove vengono venduti svariati oggetti folcloristici, religiosi e guide turistiche. Tra le altre cose spiccano i pupi siciliani ed i quadri fatti con il papiro che vegeta nel Fiume Ciane e nei dintorni di Siracusa. Questa pianta viene poi lavorata e venduta a fogli o a quadri in molti negozi di Siracusa ----> Per una ulteriore ricerca sul PAPIRO cliccare su ---> IL PAPIRO A SIRACUSA

  • a) Zona Archelogica Quartiere NeapolisL'Anfiteatro RomanoL'Anfiteatro Romano, costruito nella viva pietra sotto l'impero di Augusto, serviva per i grandi spettacoli di sangue, per le lotte dei gladiatori, per i combattimenti con animali feroci e, durante le persecuzioni del cristianesimo, i cristiani venivano dati in pasto alle belve.

  • a) Zona Archelogica Quartiere NeapolisL' Ara di IeroneL'ara di Ierone era un luogo sacro pagano. In esso i devoti siracusani bruciavano i profumi e sacrificavano gli animali in onore degli Dei. Era lunga 200 metri e larga 22 metri.Usciti dall'Ara di Ierone si trova di fronte l'ingresso per l'Orecchio di Dioniso,la Grotta dei Cordari e il Teatro Greco.

  • a) Zona Archelogica Quartiere NeapolisL'Orecchio di DionisioL'Orecchio di Dionisio una grandissima grotta ed ha la la fantastica propriet che anche i pi lievi suoni fatti in essa acquistano, per la sua meravigliosa eco dovuta alla conformazione delle pareti, una insperata sonorit. Questa caverna ha una lunghezza di 65 metri, una larghezza da 5 a 11 metri e una altezza di 23 metri. Nella sua parte pi alta esiste un foro dal quale, si racconta, Dionisio ascoltava i discorsi dei suoi schiavi, rinchiusi nella grotta.

  • a) Zona Archelogica Quartiere NeapolisIL TEATRO GRECOSi ritorna verso la stradina ma, prima di imboccarla, si gira a destra e si entra nel famosissimo Teatro Greco. Esso il maggior monumento di origine greca che la citt ancora conserva a dimostrazione del suo antico splendore. E' il secondo teatro greco esistente dopo quello di Mileto e per questo Cicerone lo chiam Massimo. Fu costruito nel 480 a.C. da Gelone dopo la sua vittoria sui Cartaginiesi ad imitazione del famoso teatro di Dionisos che si trova ad Atene. Fu scavato nella viva roccia a forma di semicerchio e con due lati dell'arco pi prolungati in avanti. E' un magnifico scenario naturale dove ogni anno (da Maggio a Luglio) vengono rappresentate tragedie antiche con lo splendore delle loro parole e delle loro gesta.Nella prossima Diapositiva: il Teatro Greco visto da SUD e nella successiva : il Teatro Greco visto da NORD

  • a) Zona Archelogica Quartiere NeapolisIl TEATRO GRECO visto da Sud

  • a) Zona Archelogica Quartiere NeapolisIl TEATRO GRECO visto da Nord

  • a) Zona Archelogica Quartiere NeapolisLatomia del Paradiso e dei Cappuccini Il Teatro Greco, l'Orecchio di Dionisio e la Grotta dei Cordari sono inseriti nella Latomia del Paradiso. Essa era una grandissima Cava di pietre dalla quale, si pensa, furono estratti i massi per creare le costruzioni della Zona Archeologica del Quartiere Neapolis. Attualmente piena di agrumeti e alberi di alto fusto.Chiusa la visita della Zona archeologica del quartiere Neapolis si ritorna nel Piazzale iniziale

  • a) Zona Archelogica Quartiere NeapolisTomba di ARCHIMEDE Proseguendo verso Nord dopo circa 400 metri s'incontra un semaforo. Sulla sinistra sono visibili delle nicchie e resti archeologici che creano una Necropoli. In una delle grotte, segnata nel suo ingresso con un una scultura triangolare, si tramanda sia esistita la Tomba del grandissimo scienziato siracusano Archimede.

  • a) Zona Archelogica-Religiosa Viale TeocritoChiesa di S.Giovanni e Catacombe: Svoltiamo ora a destra e dopo 400 metri incontriamo un semaforo. Giriamo a sinistra e siamo nel Viale Teocrito. Dopo altri 400 metri giungiamo in un altro semaforo. A destra si erge il Santuario della Madonna delle Lacrime. Giriamo a sinistra. Dopo 300 metri arriviamo nella Piazza di S. Giovanni e , a destra vi la Chiesa di S.Giovanni. Essa priva di copertura. Sotto di essa vi sono i resti della prima Cattedraledi Siracusa(VI sec. a. C.). Da essa si accede alle Catacombe, gallerie sotterranee che univano i quartieri della citt e dove si nascondevano i Cristiani durante le persecuzioni.In questa chiesa furono martirizzati S.Marco e S.Marziano che, insieme a S.Luca avevano predicato e spiegato il Vangelo al popolo e dove S.Paolo celebr per primo la messa e predic per tre giorni.

  • a) Zona Archelogica-Religiosa Viale TeocritoSantuario della Madonna delle Lacrime Nelle vicinanze della Piazza di S.Giovanni vi sono dei negozi (altri sono presenti nell'isola di Ortigia) dove viene lavorato il Papiro e creati fogli e meravigliosi quadri.Tornati sul Viale Teocrito si erge davanti a noi il Santuario della Madonna delle Lacrime. E' luogo di continui pellegrinaggi. E' stato costruito su due livelli. Nell'interno del Santuario vi il quadro della Madonna che lacrim nel lontano 1953. Il Santuario stato inaugurato dal presente papa Giovanni Paolo II qualche anno fa.

  • a1) Quartiere AcradinaLatomia dei Cappuccini A Siracusa esiste un'altra Latomia detta dei Cappuccini nel Quartiere Acradina non lontano dal Museo Archeologico. Essa degna di visita per ammirare la meravigliosa vegetazione e le statue ivi presenti.

  • c) Isola di OrtigiaTempio di Apollo Si va ora in un'altra zona della citt quale l'isola di Ortigia. Si sale per Viale Teocrito sin quando si giunge nel precedente semaforo. Si gira a sinistra e si imbocca Corso Gelone e poi Via Catania. Si gira poi a sinistra e (con il Pullman) si prende per Corso Umberto oppure (con l'automobile) per Via Malta. Dopo aver superato il Ponte Umbertino si giunge a Piazza Pancali dove vi il Tempio di Apollo. Fu costruito nel 565 a.C. da Epicles e dedicato ad Apollo e rinvenuto solo nel 1862.

  • c) Isola di OrtigiaPiazza Archimede e Fontana DianaSi sale ora per Corso Matteotti e si giunge a Piazza Archimede. Essa una delle piazze pi belle di Siracusa. Ha al centro la Fontana Diana e su di essa insistono stupendi Palazzi. Si prosegue quindi per Via Roma.Nelle prossime due diapositive vengono presentate 2 foto: una presenta Piazza Archimede di giorno ed una di sera in un giorno di Dicembre quando la Piazza viene addobbata per le feste natalizie e per la festa di S.Lucia.

  • c) Isola di OrtigiaPiazza Archimede con la statua dedicata a Diana, di giorno

  • c) Isola di OrtigiaPiazza Archimede con statua dedicata a Diana, di sera a Dicembre

  • c) Isola di OrtigiaVia Minerva - Piazza Duomo: Palazzo Vermexio e lo Stemma della citt Si gira per Via Roma e dopo 300 metri a destra e si entra nella Via Minerva. Essa ampia e breve. E' caratterizzata sulla sinistra dal fianco del Duomo(Cattedrale), dove sono visibili le colonne dell'antico tempio di Atena, inglobato dalle successive costruzioni: sulla destra vi il Palazzo Vermexio, sede del Comune, avente l'ingresso in Piazza Duomo e dove si pu contemplare lo Stemma della citt nel quale sono presenti: 1) il pg