Distretto dell'Informatica a Smau 2011 BARI - Le nuove frontiere dello sviluppo software

of 16 /16
LE NUOVE FRONTIERE DELLO SVILUPPO SOFTWARE – IL RUOLO DELLA PUGLIA Gianni Sebastiano Presidente Distretto Produttivo dell’Informatica della Puglia Bari, 9 febbraio 2011

Embed Size (px)

Transcript of Distretto dell'Informatica a Smau 2011 BARI - Le nuove frontiere dello sviluppo software

  • 1. Le nuove frontiere dello sviluppo software il ruolo della puglia
    Gianni Sebastiano
    Presidente Distretto Produttivo dellInformatica della Puglia
    Bari, 9 febbraio 2011

2. Riprendiamo fiducia
Andamento dei cicli economici secondo il modello della
Tinozza Vittoriana, Arrigo Sadum, direttore esecutivo FMI
3. Gli elementi di contesto
Il Software come Servizio
Lingresso dei Natives nelle professioni
Le citt intelligenti
I centri servizi
4. SaaS
Necessit dei paesi in via di sviluppo e del BRIC di raggiungere rapidamente i livelli di accesso allinformazione propri dei paesi occidentali
Difficolt a colmare il gap, economicamente (paesi in via di sviluppo) e rapidamente (BRIC)
SaaS
5. SaaS
Necessit di accedere a soluzioni/applicazioni/prodotti in tempi rapidi con un by-pass degli investimenti in R&D, framework, e infrastrutture dellinformazione
Il CloudComputing consente accesso sempre e ovunque
Le ICT sorreggono il peso della circolazione delle informazioni
6. Dove possiamo e dobbiamo lavorare
7. The natives
I nativi di Internet stanno entrando nellUniversit e fra pochissimo nel mondo delle professioni
Pensiero ipertestuale
Concentrazione contratta
Fonti polimediali concorrenti
Nuove metafore, nuovi paradigmi, nuovi modi di concepire linformazione e le infrastrutture capaci di gestirle
Nuove soluzioni/applicazioni/software
8. la Domanda
Come orientare e educarela domanda?
Soprattutto della PA
Nuovi servizi richiesti dal cittadino, nuove modalit di e-government, e-democracyrichiedono di essere sperimentati
9. Le Citt Intelligenti
Connessione di tutti i sistemi digitali disponibili in un territorio
Una rete software capace di
Organizzarele diversit
Estrarre da ci che disponibile nuove informazioni che possono essere diramate
Creazione e diffusione
di informazione arricchita
10. I centri servizi
Disporre di centri servizi, nodi nevralgici nel Cloud di fondamentale importanza
Linformatica non pu fare a meno di servizi di Clouding affidabili, continui, protetti (e perci sicuri)
11. Le grandi questioni
Pu laggregazione favorire lo sviluppo delle imprese (di ciascuna impresa)?
E immaginabile una identit dellIT Pugliese nellarena internazionale?
Quali tendenze globali vengono assunte a fondamento dello sviluppo dellIT pugliese?
12. Quadro prospettico
Lesperienza della rete
Coglie il meglio dei prodotti, servizi ed esperienze gi a disposizione delle imprese.
Individua i fattori comuni di sviluppo in una visione di comparto.
Istanzia tale visione attraverso una serie di progetti di dimensione e ambizione considerevoli.
13. Le opportunit dellaggregazione
Eliminazione delle ridondanze
Sinergie di business
Complementariet dellofferta
Emulazione dei comportamenti
Capacit di fare squadra
Supporto dellaccademia strutturato
Crescita dimensionale
14. Quanti siamo
109 Soggetti attivi
15. Come siamo distribuiti
16. Grazie per lattenzione
Gianni Sebastiano
Presidente Distretto Produttivo dellInformatica della Puglia