Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 COMENIUS REGIO.

download Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 COMENIUS REGIO.

of 28

  • date post

    02-May-2015
  • Category

    Documents

  • view

    216
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 COMENIUS REGIO.

  • Slide 1
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 COMENIUS REGIO
  • Slide 2
  • Bologna, 26 aprile 2010 Patrizia Ravagli Lorganizzazione dellistituzione scolastica ed i rapporti con gli enti locali: i finanziamenti i rapporti con la comunit locale le misure di sicurezza nelle scuole Comenius Regio Y.E.S.
  • Slide 3
  • Decreto del Presidente della Repubblica 8 marzo 1999, n. 275 Regolamento recante norme in materia di autonomia delle istituzioni scolastiche Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010
  • Slide 4
  • Dirigente scolastico Consiglio Istituto Collegio docenti Aziende Enti locali Comenius Regio Y.E.S. Studenti e genitori Bologna, 26 aprile 2010 lavoro di rete
  • Slide 5
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 i finanziamenti
  • Slide 6
  • Ministero Istruzione Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Fondo Istituto Supplenze brevi Dotazione ordinaria
  • Slide 7
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Regione e Provincia sostenere progetti innovativi e di eccellenza sostenere alunni stranieri e disabili
  • Slide 8
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 i progetti devono riguardare: la gestione delle differenze la diffusione della cultura tecnico scientifica
  • Slide 9
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 famiglie Contributo volontario
  • Slide 10
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Enti privati, istituzioni, associazioni Poco attivati i rapporti con lUniversit
  • Slide 11
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Unione Europea
  • Slide 12
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Rapporti con la comunit locale Il rapporto scuola territorio: sinergie con la comunit territoriale
  • Slide 13
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010
  • Slide 14
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 conoscere la realt della scuola valutare i costi ed i risultati osservare i punti di forza e quelli di criticit delineare le prospettive di sviluppo rappresenta un impegno necessario per i decisori politici e amministrativi
  • Slide 15
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Interessati al servizio scolastico sono gli alunni e le famiglie le forze sociali, le forze culturali, le forze economiche, le forze politiche Scuola
  • Slide 16
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Con la costruzione del Piano dellOfferta Formativa La scuola osserva il territorio ed i suoi bisogni Individua le strategie per confrontarsi opportunamente con esso in unofferta complessiva integrata di formazione.
  • Slide 17
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Richiede collaborazione per la ideazione di progetti Richiede collaborazione per la realizzazione Svolge azioni di orientamento concertate La scuola
  • Slide 18
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Vengono costituite reti di scuole per: attivit didattiche, di ricerca sperimentazione e sviluppo formazione e aggiornamento realizzazione di risultati comuni su specifici progetti Collaborazione tra scuole
  • Slide 19
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 le misure di sicurezza nelle scuole
  • Slide 20
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Decreto legislativo 81/2008 sicurezza
  • Slide 21
  • Il dirigente Scolastico nel quadro delle autonomie di sistema Bologna, 14 aprile 2010 Il D. Lgs. 81/08 art. 18 ha imposto alle pubbliche amministrazioni di individuare il "datore di lavoro" al quale far risalire le responsabilit in materia di sicurezza e salute dei lavoratori, nell'ambito dei soggetti titolari del potere decisionale e di spesa. SICUREZZA
  • Slide 22
  • Il dirigente Scolastico nel quadro delle autonomie di sistema Bologna, 11 marzo 2010 Per le istituzioni scolastiche statali, viene indicato come "datore di lavoro" il dirigente scolastico I lavoratori della scuola sono docenti, personale ATA e gli allievi delle istituzioni scolastiche che sono equiparati ai lavoratori
  • Slide 23
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Corso formazione sulla sicurezza per tutti i lavoratori, compresi gli studenti di prima 2 Prove di evacuazione per conoscere e verificare tutte le modalit indicate dal Piano di Evacuazione Ogni anno:
  • Slide 24
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 Gli edifici scolastici sono di propriet del Comune o della Provincia Sicurezza degli edifici
  • Slide 25
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 E eletto o designato, nellambito della RSU, il Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza RLS E' uno solo nelle istituzioni scolastiche fino a 200 dipendenti, sono 3 nelle unit scolastiche da 201 a 1000 dipendenti.
  • Slide 26
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010 il dirigente scolastico elabora un documento il DUVRI unico documento di valutazione dei rischi che indichi le misure adottate per eliminare o, ove ci non possibile, ridurre al minimo i rischi da interferenze.
  • Slide 27
  • Se si perdono i ragazzi pi difficili la scuola non pi scuola. un ospedale che cura i sani e respinge i malati. Don Milani Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010
  • Slide 28
  • Comenius Regio Y.E.S. Bologna, 26 aprile 2010