ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 201538-1 schede progetto... · 1 allegato al piano...

of 50 /50
1 ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015 SERVIZIO: BIBLIOTECA ASSESSORE COMPETENTE: SONIA PAGNONI PROGETTO: BIBLIOTECA E ATTIVITA' COLLEGATE, EMEROTECA, MEDIATECA, E-GOV. PROV. BS FINALITÀ DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU BASE ANNUALE Cognome - Nome La biblioteca pubblica costituisce oggi un bene "di prima necessità". Essa garantisce a tutta la popolazione l'accesso autonomo agli strumenti della conoscenza (UNESCO). Fine ultimo della biblioteca consiste nel creare e rafforzare l'abitudine alla lettura mettendo a disposizione una vasta gamma di libri di ogni genere e per tutte le età e mettendo altresì a disposizione dell'utenza materiali multimediali, riviste e quotidiani (anche online attraverso la piattaforma MLOL), tutto ciò a garanzia della fruizione dell'informazione. La biblioteca adotta strategie per incentivare e avviare la popolazione nel mondo della lettura a partire dalla prima infanzia, con il progetto “Nati per leggere”, fino ad una serie di iniziative, diversificate per fasce d'età, che coinvolgono tutti i bambini e i ragazzi della scuola dell'obbligo e della scuola d'infanzia e gli adulti. Per rendere accessibile in maniera più dinamica e ampia il patrimonio documentario delle biblioteche bresciane, continua il progetto e-gov della Provincia di Brescia che comprende oltre al prestito interbibliotecario la piattaforma web RBB. Agosti Eliana 1120 Foresti William 1200 Moraschi Silvana (Borsa Lavoro) 240 Belussi Danilo (Borsa Lavoro) 240 Barozzi Elisa 490 Capoferri Silvia Borsista da individuare 200 200 OBIETTIVI DESCRIZIONE TEMPISTICA Biblioteca: acquisto del materiale librario; collocazioni di libri in deposito; organizzazione materiale minore e locale; documentazione dei servizi; registrazione cronologica dei documenti; collocazione e ricollocazione dei documenti; prestito interbibliotecario; ricerche bibliografiche su OPAC provinciali e nazionali; controllo inventariale sul patrimonio posseduto; collocazione dei volumi secondo raggruppamenti tematici rispondenti a filoni di interesse del lettore; sollecito dei prestiti scaduti e collaborazione con la Scuola e gli enti operanti sul territorio, adesione al progetto RBB (Rete Biblioteche Bresciane) e MLOL (Media Library Online); servizio di informazione e consultazione; attività gestionali (commissioni) e promozionali (della biblioteca e dei documenti), statistiche varie. Etichettatura con codici a barre, tematizzazione libri sezione ragazzi. Durante tutto l’anno Promozione alla lettura Torneo di lettura a squadre” per i ragazzi delle classi prime e seconde della scuola secondaria di primo grado; per le classi terze della scuola primaria; scuola dell’infanzia, statale (suddivisi in gruppi di 8/12 bambini), visite guidate con attività di presentazione e lettura di libri e in collaborazione con il sistema bibliotecario il progetto “Asilo di leggere”; “Scuola primaria Addio!”; classi, quarte “Crucilibro. Cruciverba bibliografico”; adenza mensile, incontri del Gruppo di Lettura; per bambine e bambini dai 5 anni, e “Inventa il tuo personaggio” laboratorio per realizzare insieme maschere di ogni tipo; racconti di viaggio”; donna” “L’appetito vien leggendo”, “Il soldatino di stagno” ecc.); bambini e “Laboratorio di carta”; iative di “Nelle terre dell’ovest 5: di Brescia e delle sue eccellenze”; da 3 a 8 anni; Durante tutto l’anno Emeroteca: garantire la fruizione dell' informazione, lo scambio ideologico e la crescita individuale del cittadino attraverso la messa a disposizione di riviste (abbonamenti alle testate periodiche, registrazione, manutenzione dello spazio espositivo) Durante tutto l’anno Mediateca: L'attività si espleta con l'acquisto del materiale multimediale, la gestione dei cataloghi, la procedura tecnica (come per i libri) e il servizio di connessione ad Internet per gli utenti. Durante tutto l’anno

Embed Size (px)

Transcript of ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 201538-1 schede progetto... · 1 allegato al piano...

1

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: BIBLIOTECA ASSESSORE COMPETENTE: SONIA PAGNONI

PROGETTO: BIBLIOTECA E ATTIVITA' COLLEGATE, EMEROTECA, MEDIATECA, E-GOV. PROV. BS

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

La biblioteca pubblica costituisce oggi un bene "di prima necessit". Essa garantisce a tutta la popolazione l'accesso autonomo agli strumenti della conoscenza (UNESCO). Fine ultimo della biblioteca consiste nel creare e rafforzare l'abitudine alla lettura mettendo a disposizione una vasta gamma di libri di ogni genere e per tutte le et e mettendo altres a disposizione dell'utenza materiali multimediali, riviste e quotidiani (anche online attraverso la piattaforma MLOL), tutto ci a garanzia della fruizione dell'informazione. La biblioteca adotta strategie per incentivare e avviare la popolazione nel mondo della lettura a partire dalla prima infanzia, con il progetto Nati per leggere, fino ad una serie di iniziative, diversificate per fasce d'et, che coinvolgono tutti i bambini e i ragazzi della scuola dell'obbligo e della scuola d'infanzia e gli adulti. Per rendere accessibile in maniera pi dinamica e ampia il patrimonio documentario delle biblioteche bresciane, continua il progetto e-gov della Provincia di Brescia che comprende oltre al prestito interbibliotecario la piattaforma web RBB.

Agosti Eliana 1120

Foresti William 1200

Moraschi Silvana (Borsa Lavoro) 240

Belussi Danilo (Borsa Lavoro) 240

Barozzi Elisa 490

Capoferri Silvia Borsista da individuare

200 200

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Biblioteca: acquisto del materiale librario; collocazioni di libri in deposito; organizzazione materiale minore e locale; documentazione dei servizi; registrazione cronologica dei documenti; collocazione e ricollocazione dei documenti; prestito interbibliotecario; ricerche bibliografiche su OPAC provinciali e nazionali; controllo inventariale sul patrimonio posseduto; collocazione dei volumi secondo raggruppamenti tematici rispondenti a filoni di interesse del lettore; sollecito dei prestiti scaduti e collaborazione con la Scuola e gli enti operanti sul territorio, adesione al progetto RBB (Rete Biblioteche Bresciane) e MLOL (Media Library Online); servizio di informazione e consultazione; attivit gestionali (commissioni) e promozionali (della biblioteca e dei documenti), statistiche varie. Etichettatura con codici a barre, tematizzazione libri sezione ragazzi.

Durante tutto lanno

Promozione alla letturaTorneo di lettura a squadre per i ragazzi delle classi prime e seconde della scuola secondaria di primo grado;

per le classi terze della scuola primaria;

scuola dellinfanzia, statale (suddivisi in gruppi di 8/12 bambini), visite guidate con attivit di presentazione e lettura di libri e in collaborazione con il sistema bibliotecario il progetto Asilo di leggere;

Scuola primaria Addio!; classi, quarte Crucilibro. Cruciverba

bibliografico;

adenza mensile, incontri del Gruppo di Lettura;

per bambine e bambini dai 5 anni, e Inventa il tuo personaggio laboratorio per realizzare insieme maschere di ogni tipo;

racconti di viaggio;

donna Lappetito vien leggendo, Il soldatino di stagno ecc.);

bambini e Laboratorio di carta;

iative di Nelle terre dellovest 5: di Brescia e delle sue eccellenze;

da 3 a 8 anni;

Durante tutto lanno

Emeroteca: garantire la fruizione dell' informazione, lo scambio ideologico e la crescita individuale del cittadino attraverso la messa a disposizione di riviste (abbonamenti alle testate periodiche, registrazione, manutenzione dello spazio espositivo)

Durante tutto lanno

Mediateca: L'attivit si espleta con l'acquisto del materiale multimediale, la gestione dei cataloghi, la procedura tecnica (come per i libri) e il servizio di connessione ad Internet per gli utenti.

Durante tutto lanno

2

Nati per leggere: si prosegue con le nuove proposte concordate con la Provincia ed i Pediatri sulla base delle linee operative definite nel convegno del 2006 e dal Comitato tecnico dei bibliotecari.

Durante tutto lanno

INDICATORI DI ATTIVITA: Al 31.12.2014 la biblioteca possiede 39.621 volumi, 3.665 materiale multimediale (vhs, dvd, cd audio, cd-rom). Gli utenti che hanno effettuato almeno un prestito nel corso dellanno sono stati 2.105,i prestiti complessivi sono stati 31.802 mentre le consultazioni in sede sono state circa 3.500. Le accessioni 1.092, i periodici in abbonamento 11. Circa n. 950 alunni di tutte le scuole del territorio (scuole dell'infanzia comprese) hanno partecipato ad attivit di promozione della lettura. Gli utenti del servizio internet sono stati 210 e hanno navigato per circa 2.000 ore complessive. Le presenze durante l'orario d'apertura sono state 21.407 con una media giornaliera di 75 persone. Partecipazione alle riunioni del Gruppo di lettura (n. 11) e della Commissione Biblioteca (n. 4). Allestimento e disallestimento mostra e visite guidate alle classi della scuola primaria. Contatti con il Sistema bibliotecario e Provincia di Brescia Apertura al pubblico: 28 ore la settimana per circa 250 giorni l'anno, superficie 498 mq.

3

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: BIBLIOTECA ASSESSORE COMPETENTE: SONIA PAGNONI

PROGETTO: ORGANIZZAZIONE E REALIZZAZIONE DI MANIFESTAZIONI TEATRALI, MUSICALI, CINEMATOGRAFICHE, CULTURALI, DI ARTI FIGURATIVE E CORSI PER IL TEMPO LIBERO

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Dare al cittadino l'opportunit di conoscere pi approfonditamente le caratteristiche e le sfaccettature delle rappresentazioni artistiche nelle varie forme promuovendone la diffusione e la valorizzazione in tutte le sue accezioni. Promozione di attivit e di corsi per il tempo libero in collaborazione con il Comitato Culturale Progetto Ragazzi David Copperfield.

Agosti Eliana 300

Foresti William 170

Barozzi Elisa 680

Capoferri Silvia 320

Borsista da individuare 140

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Iniziative cinematografiche: - Gioved al Cinema, proiezione settimanale di film di qualit, il mercoled e il gioved, in collaborazione con la Multisala Gemini, durante tutto l'anno; - Ragazzi al Cinema, proiezione di nuove proposte di film per bambini e ragazzi presso la Multisala Gemini: - "Cinema sotto le stelle" nei mesi estivi;

Realizzazione durante tutto lanno

Corsi: - di lingue straniere; - di informatica e internet; - di tai-chi, yoga e pilates; e altri corsi per il tempo libero

Realizzazione da ottobre a dicembre e da gennaio a maggio

Iniziative culturali anche in collaborazione con associazioni locali: - Conferenze e dibattiti su temi d'attualit, storici, ambientali; - Collaborazione in iniziative organizzate da altri enti presenti sul territorio; - Collaborazione con le associazioni culturali e ricreative presenti sul territorio per l'organizzazione di eventi e manifestazioni culturali; - Serate di degustazione; - Nel mese di maggio n. 3 incontri a tema: Capriolo verso Expo; - Visite a Expo Milano 2015 a giugno e ottobre;

Realizzazione durante tutto lanno

Mostre: - Mostra del libro a tema; - Mostre fotografiche di artisti locali ecc.

Realizzazione durante tutto lanno

INDICATORI DI ATTIVITA: Contatti con informagiovani, giornalisti, emittenti televisive, biblioteche della provincia di Brescia (ca. 200 contatti), pubblicizzazione di tutti gli eventi attraverso una newsletter (circa 100), creazione e regolare aggiornamento della pagina Facebook della biblioteca e aggiornamento eventi proposti sul sito del Comune e della RBB (circa 300 inserimenti). Proposta circa 120 film e 360 proiezioni cinematografiche, circa 180 partecipanti ai corsi, centinaia i partecipanti alle iniziative culturali.

4

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: INFORMAGIOVANI ASSESSORE COMPETENTE: ANNA CAMONI

PROGETTO: SERVIZIO INFORMAGIOVANI E POLITICHE GIOVANILI

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Creare nei giovani una solida consapevolezza delle opportunit di lavoro, studio e formazione che hanno a disposizione, al fine di maturare scelte ponderate rispetto alle proprie abilit, conoscenze, inclinazioni ed in conformit con le esigenze del mercato. Mantenere alta l'attenzione verso le dinamiche e le problematiche che toccano le generazioni di adolescenti e giovani.

Agosti Eliana 220

Foresti William 270

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Predisposizione di bacheche di offerte/domande di lavoro (affissione concorsi e cercalavoro). Punto di consultazione delle banche dati offerte dalla provincia e di siti di interesse (sito Informagiovani della provincia di Brescia, sito dell'Unione Europea...).

Realizzazione durante tutto lanno.

Gestione del materiale inerente l'orientamento scolastico, i corsi di orientamento, la riforma della scuola, oltre che ai viaggi, al turismo, al tempo libero.

Realizzazione durante tutto lanno.

Partecipazione a incontri e convegni organizzati dalla Provincia di Brescia o dall'Agenzia provinciale Informagiovani. Compilazione di questionari e rilevazioni statistiche

Realizzazione durante tutto lanno.

Allestimento postazione utenti per impostazione e preparazione curricula, tesi, documenti vari.

Realizzazione durante tutto lanno.

INDICATORI DI ATTIVITA: Partecipazione alle riunioni del nodo di Palazzolo S/O e della Rete Informagiovani provincia di Brescia (RIB). Creazione e aggiornamento pagina Facebook (circa 100 post). Invio informazioni attraverso la newsletter (circa 70 comunicazioni)

5

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: SERVIZI CULTURALI SPORT E TEMPO LIBERO

ASSESSORE COMPETENTE: Sonia Pagnoni - Flavio Goffi

PROGETTO: PROMOZIONE DELL'ASSOCIAZIONISMO, DELLA PARTECIPAZIONE, TEMPO LIBERO

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Dare al cittadino l'opportunit di conoscere pi approfonditamente le caratteristiche e le sfaccettature delle rappresentazioni artistiche nelle varie forme. Promuovere la diffusione e la valorizzazione dell'arte, in tutte le sue accezioni, e permettere ad ognuno di esprimere con l'arte concetti e aspirazioni, nel limite del buon costume e della diffusione di valori di uguaglianza, libert, pace. L'Amministrazione Comunale riconosce il ruolo dell'associazionismo come espressione di impegno sociale e di autogoverno della societ civile e ne valorizza la funzione e la partecipazione alla vita comunale. Inoltre, l'Amministrazione Comunale impegnata nell'organizzare le attivit culturali e del tempo libero per la popolazione di Capriolo. Dare la possibilit al cittadino di usufruire delle sale pubbliche messe a disposizione dall'Amministrazione, per riunioni, convegni, dibattiti di interesse pubblico su temi d'attualit e iniziative culturali e teatrali.

Demasi Giovanni 550

Tiziana Bonetti 550

LSU assegnati allUfficio 800

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Collaborazione con le associazioni presenti sul territorio (culturali, militari, istituzionali, ricreative e di utilit sociale): Agapha, aido, avis, librok, anmil, famiglie affidatarie, verso l'altro, madre terra, il girasole, la scotta, il progetto, c.r.i., pensionati e anziani, suore poverelle, suore orsoline, volontari ambulanza, volontari protezione civile, oipa, accademia musicale, amici del castello, david copperfield, corale san giorgio, corpo musicale s. cecilia, dipingendo insieme, chei del masn, gruppo teatrale capriolese, oratorio s. luigi, parrocchia s. giorgio, alpini, fanti, carabinieri in congedo, paracadutisti, anpi, centro di pronta accoglienza, centro aiuto alla vita, casa di riposo, combattenti e reduci, gruppo sbandieratrici, cambiamente, istituto comprensivo a. moro

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Raccolta modulistica per comunicazioni feste e/o ricorrenze delle associazioni e stesura calendario annuale

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Organizzazione di mostre, manifestazioni, incontri pubblici, corsi di vario genere e concerti,dibattiti a tema

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Attivazione Ufficio Eventi per il coordinamento e lorganizzazione delle manifestazioni Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Supporto all'organizzazione delle feste delle Associazioni Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Stipula di convenzioni miranti a promuovere la collaborazione e la partecipazione attiva Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Revisione con eventuali modifiche alle convenzioni in essere con le associazioni che utilizzano locali di propriet comunale

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Supporto alle associazioni nella stesura di materiale informativo e nella publicizzazione di eventi, nonch collaborazione di vario tipo

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Premiazioni delle realt sportive del territorio che si sono distinte durante l'anno Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Modulistica per la concessione di patrocinio comunale e di contributi Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Organizzazione eventi artistici e culturali primaverili, estivi e natalizi Progettazione: durante tutto il corso dellanno

Organizzazione eventi per rassegna "Sagra di San Giorgio" e Capodanno in Piazza Progettazione: autunno Realizzazione: dicembre

Erogazioni contributi, rassegna stampa, stampa pubblicit e predisposizione degli atti amministrativi

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Stampa volantini e materiale vario. Comunicati stampa e mailing list. Attivazione su Facebook della pagina dell'Ufficio Scuola Cultura

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

INDICATORI DI ATTIVITA: n. 40 associazioni, circa n. 30 incontri con lUfficio Eventi per l'organizzazione di Feste organizzate da enti/privati o dal Comune, circa n. 50 incontri pubblici, coordinamento con l'Istituto Comprensivo di Capriolo. In media 30 locandine per ogni iniziativa e 3.000 volantini. Circa 20 Determinazioni e 20 Deliberazioni.

6

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: PUBBLICA ISTRUZIONE ASSESSORE COMPETENTE: Sonia Pagnoni

PROGETTO: Diritto allo Studio e servizi scolastici collegati

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Supportare le famiglie con in figli in et prescolare nel percorso educativo favorendo un primo distacco dalla famiglia mediante l'inserimento in un ambiente ludico e socializzante. Per rispondere alle esigenze delle famiglie che lavorano sono attive l'esperienze del minigrest per il periodo estivo e del pre-scuola sia per la scuola dellinfanzia che per la scuola primaria supportando l'organizzazione delle attivit anche degli enti che li organizzano autonomamente. Garantire la frequenza gratuita dell'istruzione di scuola secondaria di primo grado e primaria a tutti gli alunni contribuendo a sostenere il servizio di comodato d'uso dei libri di testo, il finanziamento per la realizzazione dei progetti, materiale didattico. Attivazione del servizio mensa e del trasporto scolastico in gestione appaltata e diretta per soddisfare le esigenze di chi risiede lontano dagli edifici scolastici Promuovere l'esperienza del Piedibus fra i genitori e i volontari. Assicurare il diritto allo studio agli studenti della scuola secondaria superiore e dei frequentanti il primo anno dell'Universit con l'erogazione di borse di studio. Far da tramite nelle pratiche burocratiche tra cittadini ed Enti in sede di interventi a favore delle famiglie degli studenti.

Demasi Giovanni 550

Tiziana Bonetti 550

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Scuole dell'infanzia: -Favorire la frequenza, assicurando pari opportunit agli utenti, alla scuola materna paritaria tramite la stesura della convenzione, su modello regionale. Presa d'atto del servizio di asilo nido. -Attivit di minigrest nel mese di luglio: stesura modulo informativo, riunioni con i promotori per programmazione dell'iniziativa, contatti con la ditta fornitrice dei pasti, incontri con i genitori per l'illustrazione del progetto, erogazione del contributo per contenere la spesa delle famiglie. -Acquisto materiale d'arredo, didattico e ludico. - Gestione servizio di mensa scolastica e trasporto scolastico. Gestione servizio di pre-scuola tramite protocollo dintesa con lIstituto Comprensivo di Capriolo.

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Istruzione primaria: -Fornitura gratuita libri di testo -Adempimenti per l'assolvimento dell'obbligo scolastico (vigilanza e segnalazioni di inadempienze al servizio sociale, polizia locale) -Sostegno attivit scolastiche (progetti speciali, visite guidate, acquisto materiali di facile consumo e sussidi, ecc..) -Gestione servizio di mensa scolastica e trasporto scolastico -Servizio di Pre-scuola

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Istruzione secondaria di primo grado: -Sostegno alle attivit scolastiche (progetti speciali, visite guidate, acquisto di materiali di facile consumo e sussidi, ecc.) -Organizzazione e coordinamento per progetti compartecipati scuola-comune (Piedibus, Orientamento scolastico, progetti sportivi e di valenza sociale) -Gestione servizio di mensa scolastica e trasporto scolastico

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Trasporto scolastico: -Raccolta preiscrizioni per la gestione del trasporto del prossimo anno scolastico (nuove fermate e orari) -Stampa bollettini di pagamento e controlli -Formulazione del ruolo in presenza di morosit -Adempimenti relativi al servizio (appalto, deliberazioni, determinazioni, percorsi, contatti con ditte, ecc.) -Procedura di accredito e successive richieste Durc per verifica regolarit contributiva

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Mensa scolastica: -Raccolta preiscrizioni per la gestione del servizio del prossimo anno scolastico -Raccolta iscrizioni e determinazione rette con il sistema dell'ISEE -Recupero rimborso pasti insegnanti -Stampa bollettini di pagamento e controlli (formulazione del ruolo in presenza di morosit) -Procedura di accredito e successive richieste Durc per verifica regolarit contributiva -Procedure per rinnovo affidamento servizio

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Piano Diritto allo Studio: nel periodo estivo lAssessorato alla Pubblica Istruzione si impegna nella verifica dei progetti presentati dalle Scuola di Capriolo per lanno scolastico

Progettazione: periodo estivo Realizzazione: settembre - ottobre

7

successivo. Le voci che interessano il Piano del Diritto allo Studio sono molteplici e vanno dallassistenza ad personam, al servizio di mensa scolastica, alla convenzione con la Scuola dellInfanzia Paritaria gestita dalle Suore Orsoline

Interventi a favore delle scuole superiori, sostegno allo studio universitario, interventi provinciali, regionali,statali: -Borse di studio comunali (predisposizione regolamento, bando, raccolta domande, valutazione, formulazione graduatoria, erogazione) -Sostegno allo studio universitario (predisposizione bando, erogazione) -Assegni di studio e buoni scuola regionali (fornitura modulistica e supporto utenti nella compilazione)

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Progetto Recupero Pasti non Distrubuiti: in collaborazione con la Cooperativa ONLUS "Verso l'Altro" e con l'aiuto di volontari stato attivato il progetto di consegna alle famiglie bisognose di Capriolo dei pasti non distribuiti alla mensa scolastica. L'Ufficio ha ideato, realizzato, coordinato e fatto funzionare il progetto.

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Dote Scuola Reddito - Dote Scuola Merito -Informazione alla cittadinanza tramite volantini e manifesti -Consulenza ai cittadini che personalmente si rivolgono all'ufficio -Inserimento on-line delle richieste avanzate dai cittadini ed invio alla Regione -Ritiro buoni dote scuola e consegna alle famiglie che ne hanno fatto richiesta unitamente al materiale informativo

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

INDICATORI DI ATTIVITA: n. 1 scuola materna paritaria - n. 5 sezioni - circa n. 95 bambini iscritti - n. 1 sezioni micronido e sezione primavera - n. 1 istituto comprensivo con scuola dell'infanzia, scuola primaria e scuola secondaria di primo grado: circa n. 900 alunni n. 1 scuola primaria parentale montessori - circa n. 450 circa cedole librarie - n. 490 utenti mensa circa - n. 55 utenti trasporto circa - n. 350 domande di dote scuola reddito circa - n. 15 domande di dote scuola merito circa - n. 20 domande di borsa di studio circa. Circa 25 Determinazioni e 15 Deliberazioni.

8

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: SERVIZI CULTURALI SPORT E TEMPO LIBERO

ASSESSORE COMPETENTE: Flavio Goffi

PROGETTO: PROMOZIONE E DIFFUSIONE DELLA PRATICA SPORTIVA

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Iniziative atte al riconoscimento del merito dell'attivit sportiva di influire positivamente sulla formazione morale e sullo sviluppo fisico dei giovani. Sostenere lo sviluppo delle attivit sportive (soprattutto tra i giovani), delle societ dilettantistiche, per i giovani e i meno giovani. Diffondere la pratica come momento di incontro e di crescita culturale e sociale attraverso programmi ed iniziative tendenti ad incrementare il nr. dei cittadini che praticano attivit sportiva. E' compito del Comune, oltre che farsi promotore di iniziative sportive, favorire e sostenere con interventi contributivi, nei limiti delle disponibilit finanziarie di bilancio, i sodalizi impegnati nellorganizzazione di attivit sportive e ricreative.

Demasi Giovanni 550

Tiziana Bonetti 550

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Collaborazione con le seguenti societ sportive: A.C.D. Capriolese, A.C.F. Brescia Femminile, Amici della Montagna, Bocciofila della Valle, Ci.Ca.Sub, Circolo Cinofilo Capriolese, Federcaccia, Fighters' Club Capriolo, Gruppo Sbandieratrici, La Palada, Liberacaccia, M.T.B. Cicly Roby, M.T.B. Franciacorta Capriolo, Majorettes, Moto Club Capriolo, Motoclub Monster's Energy Team, Polisportiva, Societ Ciclistica Capriolo, Tennis Club

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Calendarizzazione delle manifestazioni sportive sul territorio comunale Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Concessione patrocinio alle associazioni sportive del territorio e dei comuni limitrofi che ne fanno richiesta

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Stipula delle Convenzioni, degli accordi e coordinamento con le Associazioni Polisportiva, Tennis Club, A.S.D. Capriolese e Fighters' Club Capriolo per la gestione dei campi sportivi e delle palestre comunali

Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

Erogazione contributi; predisposizione pratiche amministrative Progettazione e realizzazione: durante tutto il corso dellanno

INDICATORI DI ATTIVITA: n. 19 associazioni, Istituto Comprensivo, Scuola Materna Suore Orsoline, utilizzo delle Palestre della Scuola Primaria da parte delle societ sportive e da parte dell'Istituto Comprensivo "Aldo Moro".

9

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: SEGRETERIA ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: ATTIVITA DI SUPPORTO LEGATE AL FUNZIONAMENTO DEL CONSIGLIO COMUNALE E DELLA GIUNTA SUPPORTO ALLATTIVITA DEL SINDACO.

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU BASE

ANNUALE Cognome - Nome

La segreteria del Comune di Capriolo si occupa, in via principale, delle deliberazioni della Giunta e del Consiglio, curandone in particolare gli aspetti giuridici e formali, oltre alla registrazione e pubblicazione; con la medesima procedura vengono altres seguite le determinazioni del dirigente e dei responsabili di area, la cui pubblicazione affidata direttamente al segretario generale.

Longinotti Pierenrico 400 ore

Bellini Ivana 540 ore

Plebani Laura 370 ore

LSU assegnati allUfficio 200 ore

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Convocazione Consiglio Comunale, invio fax a revisore, tipografia, registrazione sedute. Numerazione, trascrizione dibattito e stesura atto finale. Pubblicazione e invio ai capigruppo delibere, se dovute. Apposizione visto di esecutivit e trasmissione copia ad ogni ufficio per provvedimenti di competenza. A fine anno controllo delibere prima della rilegatura e raccolta volumi.

10/15 giorni

Segreteria del Sindaco: agenda appuntamenti. Comunicazione tempestiva di eventuali eventi che richiedono un intervento urgente. Anagrafe Amministratori: compilazione moduli per la Prefettura riferiti al Sindaco, Assessori e Consiglieri. Invio moduli Anci - ACB e alla Regione Lombardia.

quotidiana

Assunzione impegni di spesa con apposite determinazioni da parte del Responsabile di Area per i capitoli assegnati ed emissione ordinativi di pagamento. Pubblicazione allalbo di tutte le determine di tutti gli uffici ed invio copia agli uffici di competenza.

5 giorni

Liquidazione spese di rappresentanza. Assunzione impegni di spesa con determine e liquidazione spese da sostenere per l'organizzazione delle Ricorrenze Festivit Nazionali (XXV Aprile, IV Novembre).

10 giorni

INDICATORI DI ATTIVITA: N. 07 Convocazioni Consiglio Comunale , n. 95 notifiche odg tramite messo comunale, n. 14 fax, n. 38 deliberazioni Consiglio comunale, n. 330 appuntamenti, n. 481 determine, n. 141 delibere Giunta Comunale.

10

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: SEGRETERIA ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: ATTIVITA' DI MESSO COMUNALE - NOTIFICHE

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO

ORARIO SU BASE ANNUALE

Cognome - Nome

Notifiche interne ed esterne, pubblicazione atti, deposito atti alla casa comunale, missioni territorio comunale per conto dell'ente tra cui convocazione Consiglio Comunale e notifica delibere adottate dalla Giunta Comunale, convocazioni commissioni, notifica nomina presidenti e scrutatori in occasioni di consultazioni elettorali. Gestione albo on line. Gestione richiesta di rimborso diritti di notifica.

Bellini Ivana 230 ore

Plebani Laura 850 ore

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Notifiche interne ed esterne, pubblicazione atti, deposito atti alla casa comunale, missioni territorio comunale per conto dell'ente tra cui convocazione Consiglio Comunale e notifica delibere adottate dalla Giunta Comunale, convocazioni commissioni, notifica nomina presidenti e scrutatori in occasioni di consultazioni elettorali. Gestione albo on line. Gestione richiesta di rimborso diritti di notifica.

quotidiana

INDICATORI DI ATTIVITA: Nr. atti notificati: 613 - nr. atti depositati alla casa comunale: nr. 74 atti giudiziari, nr. 369 (art. 140 e art 143 cpc) sia atti interni che provenienti da altri enti. Atti Equitalia Esatri in deposito nr. 934. Pubblicazioni albo on line Nr. 781.

11

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: SEGRETERIA ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: ESPLETAMENTO DI ATTIVIT COLLATERALI TIPICHE DEL SERVIZIO DI SEGRETERIA GENERALE. COLLABORAZIONE LEGATE AD UN OTTIMALE SVOLGIMENTO DELLE ATTIVIT DEL SEGRETARIO COMUNALE.

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO

ORARIO SU BASE ANNUALE

Cognome - Nome

Assicurare un idoneo supporto amministrativo all'attivit degli organi istituzionali per consentire il coordinamento generale delle attivit a cui sono preposti i vari settori del Comune. Supporto al Segretario Comunale per pubblicazioni deliberazioni di Consiglio, Giunta e determine. Segreteria agli assessori comunali.

Longinotti Pierenrico 300 ore

Bellini Ivana 1000 ore

Plebani Laura 550 ore

LSU assegnati allUfficio 200 ore

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Ricerca Leggi Regionali e d'Italia, Decreti, circolari, etc. per amministratori, colleghi, cittadini. 2/3 giorni

Statistica abusi edilizi su segnalazione dell'ufficio Polizia Locale e invio a Procura Repubblica, Presidente Regione Lombardia, Ministero LL.PP. Roma Sindaco.

entro il 5 di ogni mese

Convocazione, partecipazione e redazione verbali sedute Commissioni Consiliare Regolamento Statuto. Collaborazione con uffici per stesura e modifica Regolamenti. Stesura Regolamenti di competenza dell'Ufficio - Raccolta di tutti i Regolamenti comunali in appositi contenitori.

10/15 giorni a secondo approvazione del Consiglio comunale

Adesione ad Associazioni: ANCI, ACB, A.N.P.I., U.N.I.T.E.L. ed altre associazioni proposte di volta in volta da Assessori o Responsabili di Area. Lettere di adesione, di disdetta, preparazione determine di assunzione impegno di spesa ed emissione ordinativi di pagamento.

2/3 giorni

Su indicazioni del Dirigente: predisposizione relazioni (al bilancio di previsione, consuntivo, assestamento, verifica equilibri di bilancio, compilazione schede PEG).

Stabilita dal Responsabile dellArea

Informazione ai cittadini orientando verso gli uffici o Assessori competenti per favorire l'avvicendamento tra il cittadino e la Pubblica Amministrazione. Supporto ai vari Assessori per appuntamenti, convegni, riunioni a livello istituzionale.

quotidiana

INDICATORI DI ATTIVITA: Ricerca leggi su Internet o cartaceo, stampa o fotocopia.

12

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: PERSONALE ASSESSORE COMPETENTE: GOFFI FLAVIO

PROGETTO: GESTIONE AMMINISTRATIVA DEL PERSONALE.

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Controllo dellorario di lavoro, introduzione di forme efficaci di flessibilit previste dal nuovo contratto decentrato per ottimizzare il numero ore del personale dipendente.

Bellini Ivana 100 ore

Plebani Laura 100 ore

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Gestione giuridica del personale, verifica mensile delle timbrature e gestione informatizzata dei congedi dei dipendenti, nonch rilevazione presenze per la fruizione del servizio di buoni pasto.

Mensile

Supporto amministrativo al personale dipendente per la disciplina giuridica Mensile

Supporto rispetto allelaborazione del contratto decentrato integrativo Mensile

Attivit di statistica Mensile

Gestione lavoratori socialmente utili Mensile

INDICATORI DI ATTIVITA: 39 Dipendenti - 12 LSU

13

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: CED SERVIZIO INFORMATICA ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: GARANTIRE LEFFICIENZA E LA FUNZIONALITA DEI SISTEMI INFORMATICI

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Assicurare la piena fruibilit e continua e costante funzionalit del sistema informatico, dei servizi di fonia e trasmissione dati e delle macchine dufficio, lintegrit di tutti i database e degli archivi informatizzati e lutilizzo corretto degli strumenti informatici da parte dei servizi comunali.

Longinotti Pierenrico 70 ore

Ditta Carlo Zani 500 ore

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Assistenza software e hardware, attivit di supporto, consulenza e formazione per gli uffici comunali per lo svolgimento del lavoro ordinario e l'attuazione dei progetti definiti dai vari Servizi nel Piano Economico di Gestione.

Durante lanno

Valutazione delle necessit di rinnovo tecnologico dell'hardware e del software del sistema informatico e analisi dei nuovi servizi eventualmente attivabili nel sistema informatico.

Durante lanno

Indizione di trattative e/o utilizzo dei sistemi di acquisto Consip/Mepa, Sintel per gli acquisti di servizi e materiale informatico. Gestione delle scorte di materiali di consumo per le stampanti e fotocopiatrici dell'Ente.

Durante lanno

Gestione e rinnovamento delle tecnologie per l'informazione da e all'interno dell'Ente. Durante lanno

Amministrazione della sicurezza del sistema informatico e dei dati del sistema informativo, salvaguardando questi tramite la gestione ed il back-up di tutti gli archivi informatici e con l'utilizzo di tecnologie per la protezione delle reti informatiche al fine di evitare danni causati da Virus informatici, manomissioni intenzionali, errori umani, intrusioni telematiche

Durante lanno

Prosecuzione del Piano di "Disaster Recovery". Durante lanno

Gestione dei servizi Web e Mail dellente Durante lanno

INDICATORI DI ATTIVITA: 36 postazioni di lavoro, 3 server, 1 firewall di rete, 4 unit di backup, 4 fotocopiatori, 20 stampanti, 4 fornitori di software per il sistema informativo

14

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: CED SERVIZIO INFORMATICA ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: GESTIONE DEI CONTENUTI DEL SITO INTERNET ISTITUZIONALE.

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Il sito Web del Comune di Capriolo un importante strumento di comunicazione con i cittadini. E necessario aggiornare la struttura ed il design per offrire un accesso pi semplice e chiaro dello stesso. Anche la parte di gestione dei contenuti deve essere ottimizzata e semplificata per rendere pi agevole il lavoro da parte dei servizi comunali. Si sottolinea che il Comune di Capriolo dotato di un sito internet costruito sulle specifiche esigenze dell ente.

Longinotti Pierenrico 50 ore

Ditta Tria - GW 200 ore

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Mantenimento ed adeguamento del sito internet del Comune alle nuove normative ed inserimento continuo e costante di contenuti aggiornati.

Aggiornamento periodico secondo necessit

INDICATORI DI ATTIVITA: Pagine create: circa 40; aggiornamenti: 500 comprensivo di news, eventi, bandi, creazione e aggiornamenti pagine; notizie pubblicate: 100; eventi pubblicati: 120; bandi pubblicati: 70; iscrizioni alla newsletter: 79; newsletter inviate: 170; visitatori unici: 18.000; visitatori totali: 30.000; pagine viste: 40.000; durata media visita: 1 minuto e 25 secondi.

15

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Ragioneria ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: GESTIONE DEL FABBISOGNO FINANZIARIO E DELLE ENTRATE COMUNALI

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

ottimizzazione della gestione delle risorse finanziarie e disponibili e della gestione del fabbisogno di cassa in relazione anche al contenimento delle spese per interessi passivi annui e ad evitare le anticipazioni di cassa, nonostante il taglio ed il ritardo dei trasferimenti erariali. gestione delle entrate con attenzione alle opportunit offerte dalla tesoreria mista, con ottimizzazione della spesa per interessi passivi.

Longinotti Pierenrico 100

Lancini Stefania 50

Ghirigato Miledy 475

Casali Stefano 50

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

emissione delle reversali a copertura dei provvisori di entrata, con attenzione a sfruttare il tasso attivo di tesoreria, molto pi elevato rispetto a quello simbolico dei c.c.p.

eseguito ogni giorno

verifica puntuale delle comunicazione degli obbligati nei confronti del comune per tasse, tariffe,oneri, ecc.., sulla base di quanto comunicato dai vari uffici, con gestione del sollecito e delleventuale procedura propedeutica alla riscossione coattiva

eseguita trimestralmente

controllo puntuale del tasso applicato con gestione del debito, sia in via straordinaria, ottimizzando i costi attraverso la scelta della tempistica pi adeguata alle esigenze dellente, sia in via ordinaria, rispetto alle rate e scadenze semestrali

eseguita il 30 giugno e il 31 dicembre

INDICATORI DI ATTIVITA: gestione generale ed emissione n. 20 mandati circa per mutui liquidati in conto capitale e in conto interessi; regolarizzazione provvisori relativi a riscossioni circa 2500 reversali

16

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Ragioneria ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: GESTIONE AMMINISTRATIVA ED ECONOMICA DEL PERSONALE E DEGLI AMMINISTRATORI COMUNALI

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

controlli delle spese del personale ed inserimento dati per elaborazione mensile stipendi e relative denunce fiscali-gestione budget legato alle spese amministrative degli amministratori comunali

Longinotti Pierenrico 100

Lancini Stefania 100

Ghirigato Miledy 100

Assistenza ditta esterna (Halley)

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

inserimenti mensile dati per elaborazione stipendi ed adempimenti fiscali mensile

controlli, predisposizioni,trasmissione denunce annuali relative agli stipendi: cud-inail-770 annuale

costante collaborazione con enti pubblici terzi che riguardano la gestione del personale (inail,inpdap,inps,ecc)

mensile

attivit di controllo e monitoraggio della spesa del personale ai fini del contenimento della spesa per rispettare quanto stabilito dalla normativa di settore

mensile

INDICATORI DI ATTIVITA: 39 dipendenti, 5 componenti della giunta, e diversi collaboratori per un totale di circa n. 1200 mandati annui e 50 reversali, n. 18 CU autonomi, n. 95 CU dipendenti, n. 1 denuncia irap , n. 2 denunce 770 (semplificato e ordinario), n. 1 denuncia inail

17

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Ragioneria ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: GESTIONE SPESE PER FUNZIONAMENTO UFFICI

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

allocazione ottimale delle risorse disponibili rispetto alle esigenze amministrative per il buon funzionamento dei servizi. controllo contabile dei documenti, ordinativi e rapporti con i fornitori. costante controllo delle disponibilit di bilancio e tensione alla realizzazione degli obiettivi puntando al contenimento della spesa

Longinotti Pierenrico 100

Lancini Stefania 75

Ghirigato Miledy 450

Casali Stefano 400

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

ricezione ordini materiale vario per funzionamento degli uffici, controllo fatture fornitori e verifica delle schede contabili, stesura determine di appalto, ricerca tramite mercato elettronico del mepa

giornaliero

inserimento note per prenotazione della spesa, relativi impegni e pagamento dei relativi ordinativi e liquidazioni

giornaliero

contatti telefonici e di posta elettronica con studio di consulenza fiscale per risoluzione e richiesta pareri in merito alle varie problematiche fiscali o altro

saltuaria

INDICATORI DI ATTIVITA: 58 determinazioni n. 400 fornitori circa 1600 mandati a copertura fatture fornitori vari

18

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Ragioneria ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: GESTIONE FISCALE DEL COMUNE

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

gestione di tutti gli adempimenti fiscali che vedono lente come soggetto passivo, in primo luogo liva, tenendo ad ottimizzare gli oneri attraverso unoculata gestione

Lancini Stefania 75

Ghirigato Miledy 50

STUDIO PANNI-VIVENZI

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

verifica e compilazione dei dati ai fini delliva, compresi i corrispettivi e le fatture mensile

predisposizione dati per la denuncia iva-unico-irap come da normativa

INDICATORI DI ATTIVITA: le fatture emesse ai fini iva sono circa 30

19

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Ragioneria ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: PREDISPOSIZIONE BILANCI DI PREVISIONE,CONSUNTIVO E RISPETTO DEL PATTO DI STABILITA

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

predisposizione del bilancio di previsione e del conto consuntivo, improntati a garantire la massima trasparenza della contabilit del comune ed altres ad unagevole e corretta individuazione di costi e dei ricavi. perseguimento del rispetto del patto di stabilit attraverso la predisposizione idonea di tutti i documenti contabili e di tutte le attivit. inserimento ai fini conoscitivi dati bilancio ai sensi d.lgs. 118/2011 rispettando il principio armonizzazione dei sistemi contabili

Longinotti Pierenrico 400

Lancini Stefania 100

Ghirigato Miledy 250

Assistenza ditta esterna (Scriba spa) 50

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

predisposizione del bilancio di previsione coinvolgendo tutti i servizi comunali attraverso centri di costo e capitoli omogenei rispetto ad una lettura per servizio del bilancio

entro il 31/03/2015

predisposizione del conto consuntivo e dei relativi allegati con riaccertamento straordinario dei residui attivi e passivi

entro il 30/04/2015

monitoraggio mensile al fine del rispetto degli obiettivi semestrali del patto di stabilit sia in termini di cassa che di competenza

semestrale

predisposizione e trasmissione certificato al bilancio e certificato al conto consuntivo in base a quanto previsto dalla normativa

INDICATORI DI ATTIVITA: n. 1 bilancio di previsione con relativi allegati, n. 1 bilancio consuntivo con relativi allegati, n. 4 verifiche di cassa, prospetti del patto di stabilit secondo le norme e prospetto obiettivi da rispettare per il patto di stabilit, n. certificato al bilancio di previsione, n. 1 certificato al conto consuntivo

20

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Ragioneria ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: MONITORAGGIO FINANZIARIO ATTIVITA ALTRI UFFICI

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

lattivit di monitoraggio finanziario rivolta a verificare landamento delle entrate e delle spese previste dai vari uffici comunali, e si rende necessaria al fine di garantire lequilibrio economico e finanziario del bilancio

Longinotti Pierenrico 150

Lancini Stefania 100

Ghirigato Miledy 200

Casali Stefano 100

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

verifica sulla base dei capitoli assegnati ai responsabili del trend delle varie voci di entrata e di spesa, con tutti gli approfondimenti che si rendessero necessari

periodica

rispetto degli adempimenti contabili principali legati alla variazione in base a quanto previsto dalla normativa

INDICATORI DI ATTIVITA: in via ottimale non pi di variazioni di bilancio, compresi: lapplicazione dellavanzo di amministrazione, gli equilibri e relativa ricongiunzione, lassestamento generale di bilancio

21

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Ragioneria ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: APPLICAZIONE NUOVE NORME IN MATERIA DI FATTURAZIONE ELETTRONICA SPLIT PAYMENT REVERSE CHARGE CERTIFICAZIONE DEI CREDITI

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

creazione codici univoci ufficio in IPA e su programma gestionale fatturazione elettronica, ricezione documenti, accettazione e contabilizzazione. pagamenti fornitori applicando ritenuta split payment o reverse charge e versamento allerario quota iva trattenuta al fornitore. trasmissione piattaforma MEF attivit di ricezione, contabilizzazione e pagamento fatture.

Longinotti Pierenrico 50

Lancini Stefania 100

Ghirigato Miledy 200

Casali Stefano 550

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

ricezione fatture elettroniche, accettazione, contabilizzazione giornaliero

pagamento dei relativi ordinativi e liquidazioni giornaliero

Caricamento dati ricezione, contabilizzazione, pagamento fatture mensile

INDICATORI DI ATTIVITA: acquisizione nr. 1000 fatture elettroniche, emissione mandato di pagamento e relativo ordinativo per ritenuta split, nr. 12 F24EP per versamento allErario IVA non versata al fornitore

22

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: GESTIONE DI SERVIZI ASSOCIATI ASSESSORE COMPETENTE: CAMONI ANNA

PROGETTO: Gestione ufficio Servizi Sociali e Partecipazione Ufficio di Piano

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Gestione del bilancio dell'Ufficio Servizi Sociali, gestione amministrativa dellufficio servizi sociali e partecipazione all'Ufficio di Piano per la programmazione e gestione dei servizi sociali associati, in attuazione della l. 328/2000

Responsabile ufficio servizi sociali: dott.ssa Locatelli Vanessa

500

Assistente sociale: dott.ssa Trotti Carla 50

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Strutturare la gestione ordinaria delle risorse finanziarie ed umane dell'ufficio servizi sociali, integrandola con la gestione associata dei servizi socio-assistenziali ex legge 328/2000, adempiere agli atti amministrativi dellufficio servizi sociali

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

INDICATORI DI ATTIVITA: incontri ufficio di piano (circa 25), progetti promossi a livello zonale, protocolli, determinazioni (70 circa), deliberazioni (15 circa), convenzioni ed atti di liquidazione (circa 280)

23

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: SEGRETARIATO SOCIALE ASSESSORE COMPETENTE: CAMONI ANNA

PROGETTO: Informazioni, pratiche, orientamento e segretariato sociale

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Favorire la diffusione d'informazioni sui servizi ed interventi erogati al fine di orientare la persona nell'espressione del bisogno e nell'utilizzo delle prestazioni in riferimento ai criteri ed alle modalit previsti dalle leggi statali, regionali e dal regolamento comunale.

Responsabile ufficio servizi sociali: dott.ssa Locatelli Vanessa

200

Assistente sociale: dott.ssa Trotti Carla 300

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Offrire informazioni e servizi ai cittadini, anche per conto di altri enti, in rispondenza alla prossimit ed alla conoscenza di bisogni operativamente come segue: Informazioni al cittadino in merito a invalidit civile/accompagnamento/pensioni in genere; attestazione ISEE-Assegno di maternit-Assegno nucleo familiare-Bonus Gas e Bonus Energia Elettrica; erogazione Voucher comunali; attivazione servizio di trasporto, filtro di segretariato sociale di base e segretariato sociale professionale; gestione Fondo Sostegno Affitto Regione Lombardia

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

Garantire i livelli minimi di assistenza e il supporto economico alle fasce pi deboli attraverso la strutturazione del segretariato sociale di base e professionale garantendo l'aggiornamento continuo del personale alla normativa di settore e producendo l'adeguato materiale informativo alla popolazione.

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

INDICATORI DI ATTIVITA: n. 200 colloqui di segretariato sociale con l'utenza, n. 10 avvisi tabellone luminoso, n. 120 equipe interne all'ufficio ed equipe con operatori di altri servizi, n. 120 pratiche svolte, n. 10 contributi economici, n. 250 trasporti sociali, gestione domande bando Fondo Sostegno Affitti Regione Lombardia (n. 40 circa)

24

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: MINORI, FAMIGLIA E POLITICHE GIOVANILI

ASSESSORE COMPETENTE: CAMONI ANNA

PROGETTO: Presa in carico minori e nuclei famigliari ed attivit territoriali

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Sostegno del ruolo genitoriale ed attivazione interventi di tutela minorile in collaborazione con il Servizio Associato Tutela Minori. Favorire iniziative territoriali di integrazione e prevenzione e garantire il sostegno economico ai nuclei a rischio di grave esclusione sociale

Responsabile ufficio servizi sociali: dott.ssa Locatelli Vanessa

350

Assistente sociale: dott.ssa Trotti Carla 200

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Sostenere il minore ed il nucleo familiare al fine del superamento del disagio e delle difficolt che si presentano, comprese le situazioni in carico all'Autorit Giudiziaria

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

Gestione dei servizi di Educativa Domiciliare Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

Sostenere e promuovere progetti educativi e di sostegno scolastico come il Punto Fermo e Crazy at Six. Promuovere e realizzare azioni di coordinamento territoriale attraverso il sostegno al Tavolo delle Politiche Giovanili

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

Offrire ai nuclei familiari in difficolt i necessari ed opportuni sostegni previsti dalla normativa nazionale, regionale, provinciale e zonale, facilitando l'accesso al servizio e promuovendo la diffusione delle informazioni

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

INDICATORI DI ATTIVITA: n. 28 casi aperti Servizio Associato Tutela Minori, n. 120 colloqui con famiglie, n. 80 visite domiciliari, n. 20 incontri con la scuola, n. 100 relazione trasmesse al TM e TO, n. 8 equipe con referenti Servizio Punto Fermo e Crazy at Six, progetti di sostegno economico a nuclei familiari (circa 10)

25

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: ANZIANI ASSESSORE COMPETENTE: CAMONI ANNA

PROGETTO: Governo della rete degli interventi e servizi erogati dal comune ed in collaborazione con altri soggetti a beneficio della fascia anziana della popolazione

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Mantenimento degli anziani con parziale compromissione dell'autonomia nel proprio contesto socio-abitativo e promozione della loro qualit di vita

Responsabile ufficio servizi sociali: dott.ssa Locatelli Vanessa

100

Assistente sociale: dott.ssa Trotti Carla 250

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Valutare e Programmare interventi di sostegno e aiuto domestico finalizzati a favorire la permanenza a domicilio di persone con limitata autonomia attraverso il Servizio di Assistenza Domiciliare e i Pasti a Domicilio

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

Progettare degli interventi socio-sanitari integrati con l'ASL in favore di persone parzialmente autosufficienti anche in collaborazione con le associazioni del territorio

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

Attivare servizi di trasporto e di sostegno domestico in favore di persone parzialmente autosufficienti con associazioni del territorio e con personale dipendente del Comune

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

Promuovere iniziative territoriali di prevenzione, promozione e socializzazione orientate a persone della terza et (es. festa nonno, progetti di prevenzione sanitaria con l'ASL, emergenza caldo, etc..)

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

INDICATORI DI ATTIVITA: n. 40 valutazioni con ucam effettuate, n. 60 visite domiciliari, n. 60 colloqui familiari, utenti SAD (circa 20), utenti pasti (circa 34), utenti Centro Diurno (circa 25), equipe SAD (circa 10), PAI (circa 50), n. 30 incontri di valutazione pluristituzionali

26

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: AREA DISABILITA ASSESSORE COMPETENTE: CAMONI ANNA

PROGETTO: Coordinamento progetti individuali integrati, gestione servizi residenziali e semiresidenziali, integrazione scolastica e territorio

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Supportare le famiglie con presenza di una persona disabile, in un'ottica progettuale integrata; orientare, aggiornare ed informare in modo corretto i cittadini in merito alle problematiche inerenti il tema della disabilit, sensibilizzare scuola e territorio sui temi dell'integrazione, in assenza di una rete familiare promuovere ricorsi per la nomina di amministratore di sostegno

Responsabile ufficio servizi sociali: dott.ssa Locatelli Vanessa

200

Assistente sociale: dott.ssa Trotti Carla 250

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

1.Mantenimento delle capacit residue dei soggetti medio-gravi inseriti nei Centri Diurni per Disabili, nei Centri Socio-Educativi, nei Servizi Residenziali (CRH) e in progetti di potenziamento delle autonomie individuali. Promuovere l'integrazione del disabile sul territorio. Sostenere le scuole e le famiglie nella gestione dei minori disabili gravi inseriti nei percorsi scolastici. Informare le famiglie circa le iniziative implementate dal Comune e dagli altri enti. Implementare progetti di inserimento lavorativo attraverso la collaborazione con le cooperative sociali di tipo B ed il servizio SIL. Offrire alle famiglie con figli disabili informazioni circa le attivit e le iniziative presenti nel territorio e di competenza di altri enti. Sostenere i progetti individuali delle persone diversamente abili ospiti nei CDD, CSE e SFA attivando servizi complementari come ad es. il servizio di trasporto. Valutare in collaborazione con NPI e Scuola piani di intervento per l'attivazione della figura dell'assistente ad personam. Predisporre e monitorare i progetti d'inserimento lavorativo. Attivare procedure per la nomina dellamministratore di sostegno in caso di assenza di una rete familiare. Promuovere la cultura dell'integrazione.

Progettazione e realizzazione nel corso dellanno, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

INDICATORI DI ATTIVITA: n. 6 voucher attivati per minori diversamente abili inseriti ai grest estivi, n. 4 utenti inseriti presso CDD, n. 7 utenti inseriti presso CSE, n. 4 inserimenti lavorativi, colloqui con le famiglie (circa 40), n. 30 colloqui con operatori servizi specialistici, situazioni orientate alla tutela giuridica (circa 4)

27

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: DISAGIO ADULTO, STRANIERI E POVERTA

ASSESSORE COMPETENTE: CAMONI ANNA

PROGETTO: Integrazione adulti disagiati e stranieri Contrastare la povert

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Contrastare la povert e l'esclusione sociale. Garantire beni di prima necessit

Responsabile ufficio servizi sociali: dott.ssa Locatelli Vanessa

200

Assistente sociale: dott.ssa Trotti Carla 150

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Offrire un sostegno ad adulti in situazione di disagio ed evitare forme estreme di emarginazione, attraverso lanalisi della situazione e la raccolta di informazioni, linvio\accompagnamento a servizi specialistici, lelaborazione di progetti individuali evolutivi anche in collaborazione con i servizi specialistici e lattivazione delle risorse del volontariato e del terzo settore del territorio creazione tavolo di lavoro permanente con associazioni di volontariato del territorio

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

Sostenere progettualit di zona e locali volte a contrastare l'emarginazione, che abbiano anche come finalit specifica l'integrazione della popolazione straniera nel territorio.

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

Favorire interventi in situazioni di emergenza e non volti a contrastare la povert, attraverso la fornitura di beni di prima necessit, in collaborazione con le realt del Terzo settore presenti sul territorio

Progettazione e realizzazione durante lanno 2015, al bisogno e comunque entro il 31.12.2015

INDICATORI DI ATTIVITA: n. 50 domande contributo economico, n. 2 progetti collocamento in servizi sovra zonali, n. 150 famiglie sostenute con aiuti alimentari

28

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Tributi ASSESSORE COMPETENTE: SALOGNI CLEMENTE

PROGETTO: GESTIONE IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) componente dellimposta unica comunale (IUC)

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Con gli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, e lart. 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito dalla legge 22 dicembre 2011 n. 214, e successive modificazioni stata istituita limposta municipale propria (IMU), anticipata in via sperimentale, a decorrere dallanno 2012, in tutti i comuni del territorio nazionale. Con l'art. 1, comma 639, della Legge n. 147 del 27 dicembre 2013, stata istituita l'imposta unica comunale (IUC), che si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore; Considerata la novit dellimposta lattivit dellufficio rivolta ad organizzare lattivit di gestione del nuovo tributo, soprattutto per quanto riguarda lattivit di informazione e di assistenza ai contribuenti. Per la riscossione coattiva lufficio provvede alliscrizione a ruolo tramite il concessionario per la riscossione. Lattivit dufficio caratterizzata inoltre dalla continua bonifica della banca dati con inserimento delle variazioni (denunce di variazione) fornite anche in via telematica dal portale dellAgenzia del Territorio. Il contenzioso innanzi alla giurisdizione tributaria gestito nei casi pi complessi mediante incarico a professionisti abilitati, mentre nei casi meno complessi direttamente dallufficio.

Dott. Luigi Reccagni 600

Dott.ssa Daria Barb 200

Rag. Rosita Manfredi 450

Geom. Cesare Agosti 600

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Attivit di accertamento del tributo Nel corso dellanno 2015

Assistenza ai contribuenti per calcolo dell'IMU e stampa modello di pagamento F24. Maggio/Giugno 2015 Novembre/Dicembre 2015

Informazioni circa gli adempimenti da compiere in caso di variazioni di propriet immobiliari ed in merito alla eventuale compilazione della dichiarazione di variazione IMU relativamente ai casi che sono ancora tenuti alla presentazione della stessa.

Nel corso dellanno 2015

Inserimento dichiarazioni nel software di gestione del tributo Nel corso dellanno 2015

Verifica flussi di pagamento tramite mod. F 24 e caricamento in banca dati Nel corso dellanno 2015

Postalizzazione avvisi di pagamento acconto/saldo con F24 precompilati Entro maggio 2015

INDICATORI DI ATTIVITA: N. visure catastali annue: circa 200 per uso ufficio; N. atti di accertamenti previsti circa 50; N. delibere 2 N. determine 10 N. telefonate 600 N. Richiesta assistenza tramite telefono o posta elettronica circa 500 Predisposizione nota informativa per i contribuenti ai fini degli adempimenti IMU. Assistenza allo sportello ai contribuenti per calcolo dell'IMU e stampa modello di pagamento F24 (1800 - 2000). Informazioni circa gli adempimenti da compiere in caso di variazioni di propriet immobiliari ed in merito alla eventuale compilazione della dichiarazione di variazione IMU relativamente ai casi che sono ancora tenuti alla presentazione della stessa.

29

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Commercio ASSESSORE COMPETENTE: Clemente Salogni

PROGETTO: GESTIONE DELLA TASSA SUI RIFIUTI (TARI)

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Lufficio gestisce la riscossione diretta della TARI unitamente al tributo provinciale. Al fine di evitare linsorgenza del contenzioso lemissione degli atti di accertamento effettuata previo esperimento del contradditorio con il contribuente. LUfficio Provvede alla spedizione dei bollettini precompilati (con gli importi dovuti) per il versamento della TARI. Per la riscossione coattiva lufficio provvede mediante il concessionario della riscossione. Lattivit dufficio caratterizzata inoltre dalla continua bonifica della banca dati con inserimento delle variazioni (denunce di variazione) derivanti dal confronto dei dati forniti in via telematica dallAgenzia del Territorio e dalle variazioni anagrafiche di consistenza dei nuclei famigliari. Lufficio provvede anche a sopralluoghi sul territorio finalizzate alla verifca delle posizioni dei soggetti passivi del tributo.

Dott. Reccagni Luigi 440

Dott.ssa Barb Daria 400

Rag. Rosita Manfredi 100

Geom. Cesare Agosti 440

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Aggiornamento del regolamento per la gestione/applicazione del tributo TARI Primo semestre 2015

Predisposizione del piano finanziario e delle tariffe per lanno di riferimento. Primo semestre 2015

Predisposizione delle tariffe per lapplicazione del tributo. Primo semestre 2015

Predisposizione nota informativa per i contribuenti ai fini del pagamento spontaneo del tributo.

Primo semestre 2015

Emissione bolletta/avviso di liquidazione per il pagamento del tributo Entro primo semestre 2015

Spedizione mod. F24 precompilato per il versamento della TARI e del Tributo provinciale. Entro primo semestre 2015

Emissione bollette/avvisi di liquidazione in rettifica per il pagamento del tributo anno 2014 Nel corso del 2015

Verifiche sul territorio finalizzate alla verifica delle dichiarazioni. Nel corso del 2015

INDICATORI DI ATTIVITA: N. Posizioni iscritte a ruolo (Tot. contribuenti a ruolo n. 4366); N. Atti di iscrizione a ruolo o variazioni dufficio circa 300. N. Solleciti di pagamento circa 650; N. Delibere 3 (modifica regolamento TARI; Piano Finanziario TARI; Tariffe TARI); N. Determine 10; N. Ruoli riscossione spontanea 2; N. Ruoli riscossione coattiva 3; N. Telefonate 500 (in ingresso e in uscita); N. Ispezioni o sopralluoghi per verifiche sul territorio 15.

30

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Tributi ASSESSORE COMPETENTE: Clemente Salogni

PROGETTO: GESTIONE DEL TRIBUTO PER I SERVIZI INDIVISIBILI (TASI)

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

"Con gli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 23, e lart. 13 del decreto legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito dalla legge 22 dicembre 2011 n. 214, e successive modificazioni stata istituita limposta municipale propria (IMU), anticipata in via sperimentale, a decorrere dallanno 2012, in tutti i comuni del territorio nazionale. Con l'art. 1, comma 639, della Legge n. 147 del 27 dicembre 2013, stata istituita l'imposta unica comunale (IUC), che si compone dell'imposta municipale propria (IMU), di natura patrimoniale, dovuta dal possessore di immobili, escluse le abitazioni principali, e di una componente riferita ai servizi, che si articola nel tributo per i servizi indivisibili (TASI), a carico sia del possessore che dell'utilizzatore dell'immobile, e nella tassa sui rifiuti (TARI), destinata a finanziare i costi del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti, a carico dell'utilizzatore; Considerata la novit del tributo lattivit dellufficio rivolta ad organizzare lattivit di gestione del nuovo tributo, soprattutto per quanto riguarda lattivit di informazione e di assistenza ai contribuenti. E prevista lelaborazione delle banche dati esistenti (IMI-TARI) per costituire una base dati per la gestione immediata della TASI con eventuale spedizioni ai contribuente dei modelli di pagamento precomplati.

Dott. Luigi Reccagni 600

Dott.ssa Daria Barb 220

Rag. Rosita Manfredi 270

Geom. Cesare Agosti 600

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Predisposizione delibera aliquote per applicazione del tributo. Entro giugno 2014

Assistenza ai contribuenti per calcolo della TASI e stampa modello di pagamento F24. Nel corso dellanno 2015

Informazioni assistenza ai contribuenti. Nel corso dellanno 2015

Creazione base dati per postalizzazione modelli F24 precompilati Nel corso dellanno 2015

Caricamento flussi di pagamento tramite mod. F24 e caricamento in banca dati Nel corso dellanno 2015

Implementazione informazioni sul sito internet del Comune Nel corso dellanno 2015

INDICATORI DI ATTIVITA: N. delibere 1 (aliquote) N. determine 3 N. Telefonate previste 800 N. Richiesta assistenza tramite posta elettronica 200 N. Assistenza ai contribuenti per calcolo della TASI e stampa modello di pagamento F24 allo sportello, 400.

31

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: SERVIZI DEMOGRAFICI ASSESSORE COMPETENTE: SINDACO VEZZOLI LUIGI

PROGETTO: servizi alla cittadinanza relativi ai settori: anagrafe-stato civile leva militare elettorale e statistica

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Gestione ottimale dei servizi erogati ai cittadini disciplinati da precise disposizioni di legge. supporto amministrativo all Istat per indagini statistiche specifiche.

Cadei Angela Edda 1500

Bezzi Annamaria 1400

Morandi Antonella 1400

Zanni Angela 600

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

ANAGRAFE: tenuta e aggiornamento degli schedari informatici e cartacei con inserimento nuove anagrafiche, modifica e eliminazione delle stesse nellarchivio di deposito. invio dei suddetti aggiornamenti allina. tenuta ed aggiornamento degli schedari informatici e cartacei dellanagrafe degli italiani residenti allestero.

Progettazione: annuale Realizzazione: giornaliera

STATO CIVILE: redazione degli atti inerenti la vita del cittadino (nascita, morte, matrimonio, cittadinanza, pubblicazioni di matrimonio, separazioni e divorzi) collegamento con lanagrafe per la registrazione dei dati, comunicazioni enti interessati.

Progettazione: annuale Realizzazione: giornaliera

LEVA MILITARE: approntamento lista di leva, aggiornamento ruoli matricolari e liste di leva, contatti con il distretto militare di Brescia.

Progettazione: 1.01.2015 Realizzazione: aprile 2015

ELETTORALE: tenuta e aggiornamento liste elettorali cartacee e informatiche, approntamento n. 2 revisioni semestrali, n. 2 revisioni dinamiche e revisioni straordinarie in occasione delle consultazioni elettorali, emissione tessere elettorali, collegamento con la prefettura per gli adempimenti relativi al servizio. periodico invio statistiche elettorali alla prefettura.

Progettazione: annuale Realizzazione: scadenze stabilite dalla legge

STATISTICA: approntamento calcolo statistico mensile ed annuale in collegamento con prefettura e istat utilizzo collegamento istatel tramite il portale ancitel per la trasmissione dei dati statistici. approntamento statistica annuale posas strasa p2 p3 . collaborazione con listat per indagine continua forze di lavoro. invio nuova statistica mensile relativamente ai decessi.

Progettazione: annuale Realizzazione: mensile

GENERALI: Scansione dei cartellini delle carte di identit emesse con archiviazione nel documentale personale del cittadino

Progettazione: annuale Realizzazione: giornaliera

INDICATORI DI ATTIVITA: n. 312 eventi registrati di stato civile n. 682 pratiche anagrafiche di iscrizione, cancellazione e variazione indirizzo n. 1317 carte di identit - n. 3852 certificati rilasciati - formazione lista di leva anno 1998 - n. elettori 6951 - n. 9403 cittadini residenti

32

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: SERVIZIO PROTOCOLLO ASSESSORE COMPETENTE: SINDACO VEZZOLI LUIGI

PROGETTO: SERVIZIO PROTOCOLLO

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

registrazione e scansione di tutti gli atti dellente in arrivo punto di riferimento per tutti gli uffici e gli amministratori. loperatore al protocollo esegue la registrazione e la scansione degli atti in arrivo, spedizione di tutta la posta in partenza del comune di capriolo. scarico e registrazione della posta elettronica certificata (pec)

Cadei Angela Edda 100

Bezzi Annamaria 200

Morandi Antonella 200

Zanni Angela 1000

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

apertura corrispondenza. protocollo in arrivo e relativa scansione. Ricezione fax, protocollo degli stessi, invio a mezzo posta interna agli uffici competenti ed amministratori. ricezione posta elettronica certificata, protocollo della stessa e invio agli uffici competenti.

Progettazione: annuale Realizzazione: giornaliera

spedizione di tutta la posta in partenza del comune di capriolo, conteggio del numero della corrispondenza in partenza e compilazione distinta.

Progettazione: annuale Realizzazione: giornaliera

INDICATORI DI ATTIVITA atti protocollati in arrivo n. 11175 atti protocollati in partenza n. 5292

33

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: POLIZIA LOCALE ASSESSORE COMPETENTE: LUIGI VEZZOLI (SINDACO)

PROGETTO: FUNZIONI AUSILIARIE DI PUBBLICA SICUREZZA

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

La funzione e il ruolo della Polizia Locale sono disciplinati da norme statali, regionali e comunali che individuano il fine dell'attivit nel controllo del territorio attraverso mezzi, strumenti e risorse umane di alta professionalit. Il Comando si occupa per tutto il territorio di competenza del rispetto delle norme poste a presidio della civile convivenza tra i cittadini, in forma anche preventiva. La Polizia Locale, funzionalmente collegata con le Forze di Polizia dello Stato, deputata al controllo degli spazi pubblici, alla salvaguardia ambientale, del territorio e della sicurezza urbana. Svolge servizio armato con personale appositamente formato per il pronto intervento a tutela delle persone e delle cose. Le volont espresse dallAmministrazione Comunale nelle linee programmatiche prevedono lesercizio di un efficace ed incisivo controllo grazie ad una miglior organizzazione del servizio nonch rafforzamento dellorganico e delle attrezzature in dotazione. Pi in generale, vi la necessit di rispondere adeguatamente alle richieste provenienti da numerosi strati della societ civile e produttiva locale e di veder garantiti, in ogni luogo del comune ed a ogni ora della giornata, il diritto alla sicurezza ed allincolumit, nonch alla tranquillit. Uno dei punti qualificanti del programma elettorale la tutela concreta degli spazi comuni per una migliore vivibilit degli stessi. Per conseguire questo obiettivo occorre che la qualit della res pubblica migliori costantemente. Di pari passo il controllo esercitato dalla Polizia Locale deve essere connesso a questa esigenza di mantenere efficiente e fruibile per i cittadini ogni spazio pubblico. Un altro obiettivo si prefigge di sensibilizzare i giovani sullabuso dellalcool e sulluso delle sostanze stupefacenti, problema sociale e pericolo devastante durante la guida di veicoli. Ulteriore obiettivo dellAmministrazione rivolto alle donne, nelle linee programmatiche si legge la volont di attivare corsi a loro rivolti che ne aumentino la sicurezza. Ennesimo obiettivo la lotta al sovraffollamento dei locali dati in affitto, situazioni queste che spesso vedono protagonisti cittadini extracomunitari che si pongono a seconda dei casi come figure di sfruttatori o sfruttati.

Pezzoni Marinka 400

Guizzetti Roberto 360

Simoni Massimo 310

Dello Iacono Angelo 310

Vilucchi Andrea 310

Conti Roberto Puerari Federica

310 350

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Pattuglie diurne e serali finalizzate a ridurre problemi di disagio derivanti da infrazioni al codice della strada, ai regolamenti comunali ed alle norme in generale gestione verbali conseguenti ed eventuale contenzioso servizi di scorta a cortei e manifestazioni civili, religiose, sportive e ludiche servizio a tutela dellordine alle manifestazioni di rilevanza regionale e nazionale servizio a tutela dellordine ai principali eventi serali e festivi in calendario

Progettazione: 01/01//2015 Realizzazione: 31/12/2015

Verifiche ed accertamenti in materia di commercio, esercizi pubblici e attivit di pubblica sicurezza - prevenzione insediamenti abusivi di nomadi

Progettazione: 01/01/2015 Realizzazione: 31/12/2015

Controlli diurni e serali finalizzati a ridurre i danni derivanti dallinfortunistica stradale e a migliorare la percezione di sicurezza con controlli mirati nei luoghi maggiormente a rischio e mediante lutilizzo degli strumenti tecnici in dotazione

Progettazione: 01/01/2015 Realizzazione: 31/12/2015

INDICATORI DI ATTIVITA: 40 denunce di infortuni sul lavoro, 50 comunicazioni di assunzione/ospitalit stranieri, 230 accertamenti di residenza con relativi sopralluoghi, 15 nulla-osta per trasporti eccezionali, 25 permessi per disabili, 40 scorte per cortei funebri, 35 servizi serali/notturni, 16 servizi festivi.

34

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: POLIZIA LOCALE ASSESSORE COMPETENTE: LUIGI VEZZOLI (SINDACO)

PROGETTO: FUNZIONI DI POLIZIA GIUDIZIARIA

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Il personale che svolge servizio di Polizia Locale, nell'ambito territoriale dell'ente di appartenenza e nei limiti delle proprie attribuzioni, esercita anche funzioni di Polizia Giudiziaria, rivestendo a tal fine la qualit di Ufficiale (Comandante) ed Agenti di Polizia Giudiziaria, cos come previsto dal Codice Penale; tale funzione finalizzata alla repressione della microcriminalit sul territorio del Comune di Capriolo, alla collaborazione con le Procure della Repubblica nel caso di indagini delegate ed assunzione e trasmissione agli Organi competenti di eventuali notizie di reato. Nel rispetto della normativa vigente si effettuano controlli al fine di arginare il fenomeno dellimmigrazione clandestina. Le volont espresse dallAmministrazione Comunale nelle linee programmatiche prevedono di raggiungere gli obiettivi di un pi efficace controllo del territorio ed una maggiore efficienza delle attivit proprie della Polizia Locale attraverso una miglior organizzazione ed un rafforzamento dellorganico e delle attrezzature.

Pezzoni Marinka 350

Guizzetti Roberto 300

Simoni Massimo 225

Dello Iacono Angelo 225

Vilucchi Andrea 225

Conti Roberto 225

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Pattuglie diurne e notturne finalizzate a ridurre problemi di disagio derivanti da infrazioni al codice della strada concernenti reati di P.G. - rilievo di incidenti stradali - controlli stradali con etilometro spaccio sostanze stupefacenti provvedimenti di polizia giudiziaria conseguenti controllo di violazioni di p.g. degli esercizi pubblici.

Progettazione: 01/01/2015 Realizzazione: 31/12/2015

controllo ambientale finalizzato a ridurre i fenomeni di abbandono abusivo di rifiuti di qualsiasi tipo, inquinamento idrico, acustico e atmosferico Controlli di edilizia privata

Progettazione: 01/01/2015 Realizzazione: 31/12/2015

Preparazione elenchi abusi edilizi, invio agli organi citati nella descrizione e raccolta copia in apposito faldone

Progettazione: 01/01/2015 Realizzazione: 31/12/2015

INDICATORI DI ATTIVITA: 30 comunicazioni di notizia di reato, 60 trattazioni atti di p.g. e rilevazione di 5 sinistri stradali con lesioni. N. 12 interventi a livello istituzionale di elencazione di abusi edilizi.

35

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: POLIZIA LOCALE ASSESSORE COMPETENTE: LUIGI VEZZOLI (SINDACO)

PROGETTO: COMMERCIO, ANNONARIA, MERCATO, IMPIANTI PUBBLICITARI ECC

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Controlli in materia di commercio, pubblici esercizi, verifiche e controlli riguardanti attivit artigianali e commerciali. In collaborazione con l'Ufficio Tecnico si effettuano la prevenzione ed il controllo degli abusi edilizi ed ambientali, volti a ridurre fenomeni di inquinamento idrico, acustico ed atmosferico. Prevenzione insediamenti abusivi di nomadi - sanzioni per impianti pubblicitari abusivi e gestione delle attivit conseguenti, attivit residenze e cancellazioni anagrafiche.

Pezzoni Marinka 100

Guizzetti Roberto 090

Simoni Massimo 140

Dello Iacono Angelo 140

Vilucchi Andrea 140

Conti Roberto Puerari Federica

140 300

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Verifiche e accertamenti in materia di commercio, esercizi pubblici violazioni amministrative - verifiche e controlli per attivit artigianali e commerciali - sanzioni per impianti pubblicitari abusivi e gestione delle attivit conseguenti

Progettazione: 01/01/2015 Realizzazione: 31/12/2015

INDICATORI DI ATTIVITA: 20 accertamenti commerciali in pubblici esercizi/esercizi commerciali/violazioni amministrative.

36

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: POLIZIA LOCALE ASSESSORE COMPETENTE: LUIGI VEZZOLI (SINDACO)

PROGETTO: FUNZIONI DI POLIZIA STRADALE

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Il servizio di Polizia Stradale (articoli 11 e 12 del Codice della Strada), si suddivide in diversi settori: 1) Viabilit e disciplina del traffico cercando di privilegiare la prevenzione effettuando studi dellintensit del traffico in particolare negli orari di punta sulle principali arterie stradali. 2) Presidio dei plessi scolastici per garantire maggior sicurezza allentrata ed uscita degli alunni anche con impiego di lavoratori socialmente utili. 3) Rilievo tecnico dei sinistri stradali: compito distituto altamente professionale che comporta, oltre agli accertamenti per la tutela del diritto ed il risarcimento del danno, anche il ripristino della viabilit. Al fine di migliorare questa fondamentale tutela, il Comando si dotato di unapparecchiatura che rileva le infrazioni legate alla mancanza dei requisiti dei veicoli condotti (revisione, assicurazione, ecc), a garanzia di una circolazione sicura. Questa importante scelta consente agli operatori di rendere le strade di Capriolo pi sicure. In progetto anche una revisione della struttura della viabilit comunale, obiettivo complesso che richiede una programmazione a lungo raggio ed una stretta collaborazione con lUfficio tecnico comunale.

Pezzoni Marinka 450

Guizzetti Roberto 540

Simoni Massimo 850

Dello Iacono Angelo 850

Vilucchi Andrea 850

Conti Roberto Puerari Federica

850 600

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Controllo stradale - controllo velocit - pattuglie diurne e serali finalizzate a ridurre problemi di disagio derivanti da infrazioni al codice della strada ai regolamenti comunali e alle norme in generale - rilievo di incidenti - gestione verbali e contenzioso - viabilit a cortei e manifestazioni civili, religiose, sportive e ludiche - viabilit alle manifestazioni fieristiche di rilevanza regionale e nazionale

Progettazione: 01/01/2015 Realizzazione: 31/12/2015

Controlli serali in occasione dei principali eventi o manifestazioni finalizzati a ridurre i danni derivanti dall'infortunistica stradale e a migliorare la percezione di sicurezza mediante utilizzo di strumenti tecnici per la misurazione del tasso alcolico dei conducenti di veicoli. Provvedimenti di polizia giudiziaria conseguenti.

Progettazione: 01/01/2015 Realizzazione: 31/12/2015

INDICATORI DI ATTIVITA: 300 accertamenti al Codice della Strada, 15 nulla-osta per trasporti eccezionali, 30 permessi per disabili, 1 ricorso al Prefetto, 5 al Giudice di Pace, 35 servizi serali, 16 servizi festivi, 40 sequestri/fermi amministrativi, 45 scorte per cortei funebri, 12 incidenti stradali rilevati di cui 5 con lesioni.

37

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Urbanistica Ambiente ASSESSORE COMPETENTE: Sindaco Luigi Vezzoli

PROGETTO: Attivit Estrattiva di Cava

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Controllare il rispetto delle prescrizioni contenute nelle autorizzazioni delle attivit estrattive e nelle convenzioni relative ai titoli autorizzativi. Partecipare alliter di approvazione del progetto dambito dellATE g05, per quanto di competenza degli enti locali. Fornire supporto allamministrazione nei ricorsi preposti per impugnare il piano cave e le conseguenti autorizzazioni rilasciate dalla provincia.

Lamberti Emanuela 50 ORE

Fiumi Roberto 30 ORE

Maurizio Gadioli 50 ORE

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Controllare il rispetto delle prescrizioni contenute nelle autorizzazioni delle attivit estrattive e delle convenzioni relative ai titoli autorizzativi.

DURANTE LANNO IN CORSO

Partecipare alliter di approvazione dei progetti dambito dellATE g05 per quanto di competenza degli enti locali.

DURANTE LANNO IN CORSO

INDICATORI DI ATTIVITA: Esame e controllo progetti ATE g05, partecipazione alle conferenze dei servizi e agli incontri relativi, controllo del rispetto delle convenzioni e delle prescrizioni relative (n.1).

38

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Urbanistica Ambiente ASSESSORE COMPETENTE: Sindaco Luigi Vezzoli

PROGETTO: Controllo sul territorio

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Combattere labusivismo edilizio, la deturpazione del paesaggio, controllare le modalit di smaltimento dei rifiuti nellambito delle terre e rocce da scavo. Controllare il rispetto delle prescrizioni previste nei titoli autorizzativi sulle modalit di spandimento dei reflui zootecnici. Verifica del rispetto dei parametri vigenti inerenti la zonizzazione acustica comunale e attivazioni dei procedimenti correlati ad essa.

Emanuela Lamberti 100 ORE

Fiumi Roberto 380 ORE

Maurizio Gadioli 250 ORE

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Controllare lattivit edilizia, reprimendo labusivismo, controllare lattivit di smaltimento dei rifiuti nellambito delle terre e rocce da scavo e le modalit di spandimento dei reflui zootecnici.

DURANTE LANNO IN CORSO

Controllare gli interventi nelle aree di particolare rilevanza ambientale e sanzionare le opere in difformit rispetto alle autorizzazioni paesaggistiche rilasciate.

DURANTE LANNO IN CORSO

Verifica del rispetto dei parametri vigenti inerenti la zonizzazione acustica comunale e attivazioni dei procedimenti correlati ad essa.

DURANTE LANNO IN CORSO

INDICATORI DI ATTIVITA: Esecuzione sopralluoghi di controllo dellattivit edilizia (n.10), svolgimento di tutte le attivit necessarie alla repressione di eventuali abusi (avvio procedimento emissione ordinanze, controllo (n.10).

39

ALLEGATO AL PIANO ESECUTIVO DI GESTIONE ANNO 2015

SERVIZIO: Urbanistica Ambiente ASSESSORE COMPETENTE: Sindaco Luigi Vezzoli

PROGETTO: Edilizia Privata

FINALIT DEL PROGETTO RISORSE UMANE COINVOLTE IMPEGNO ORARIO SU

BASE ANNUALE Cognome - Nome

Garantire al cittadino un efficiente servizio di consulenza per le pratiche edilizia nonch rispettare i tempi di rilascio dei titoli autorizzativi previsti dalla normativa nazionale e regionale. Affidare incarichi inerenti ricorsi amministrativi in materia edilizia urbanistica. Provvedere alla liquidazione dei contributi previsti alle attrezzature religiose. Consegnare agli utenti certificazioni e atti autorizzativi rilasciati dal servizio urbanistica ambiente, riscuotere i diritti di segreteria inerenti agli stessi, rilasciare copie di documenti, moduli, estratti P.R.G. e mappa. Convocare commissioni varie, gestire pratiche cartelli insegne. Istruire e rilasciare certificati idoneit alloggiativa per extracomunitari. Rilasciare certificati di destinazione urbanistica. Collaborare con altri servizi.

Emanuela Lamberti 200

Fiumi Roberto 900

Maurizio Gadioli 700

Davide Pedrali 50

OBIETTIVI

DESCRIZIONE TEMPISTICA

Istruire, reperire pareri di enti esterni, rilasciare permessi di costruire entro i tempi previsti dalla normativa vigente. Istruire e/o diffidare la denuncia di inizio attivit edilizia. Istruire ed eseguire sopralluoghi e rilasciare certificati di agibilit.

DURANTE LANNO IN CORSO

Disporre da un minimo di 18 ore settimanali ad un massimo di 35 ore settimanali da dedicare al ricevimento del pubblico pre-istruttoria e/o chiarimenti sulla normativa comunale e nazionale. Mantenersi aggiornati sulla normativa edilizia, urbanistica ed ecologia in continua evoluzione. Partecipare a convegni e riunioni sul tema.

DURANTE LANNO IN CORSO

Registrare, inserire nel programma di gestione delle pratiche edilizie, verificare i dati, eseguire le statistiche relativamente alle pratiche edilizie. Trasmettere i documenti a enti esterni, verificare la registrazione di entrate di oneri di urbanizzazione

DURANTE LANNO IN CORSO

Collaborare con il legale di fiducia del comune per ricorsi al tar presentati da cittadini, chiedere pareri legali su interpretazioni della normativa edilizia ed urbanistica.

DURANTE LANNO IN CORSO

Istruire, reperire pareri di enti esterni e rilasciare autorizzazioni per lo spandimento dei liquami. Istruire e rilasciare nulla osta inizio attivit, pareri comunali per D.P.R. 203/88. Eseguire i sopralluoghi per le richieste da parte dell'ufficio tributi in merito alle pratiche di riduzione i.m.u. Effettuare le verifiche d'ufficio per le certificazioni chieste dall'ufficio commercio.

DURANTE LANNO IN CORSO

Assumere impegno di spesa e provvedere a liquidare le somme inerenti i contributi alle attrezzature religiose.

DURANTE LANNO IN CORSO

Consegnare agli utenti certificazioni ed atti autorizzativi rilasciati dal servizio urbanistica ambiente. Riscuotere i diritti di segreteria inerenti gli stessi.