128 137 2AB - online.scuola.zanichelli.it · Cracovia Leopoli SLOVACCHIA UNGHERIA POLONIA ROMANIA...

of 10/10
128 Sezione10 Unità 39 Lezione 1 Il territorio Dell’Europa alpina fanno parte Austria, Svizzera e Liechtenstein. Questi paesi, quasi totalmente occupati da montagne, presentano una notevole uniformità natura- le: un lungo tratto della catena alpina attraversa tutto il territorio da ovest a est ed è contrassegnato da cime aguz- ze e frastagliate, spesso ricoperte da vasti ghiacciai. In territorio svizzero i gruppi montuosi, separati da numerose valli fluviali e glaciali, hanno pendii scoscesi e vette più elevate. Caratterizzate da estesi ghiacciai, le cime oltrepassano i 4000 m, so- prattutto nei pressi del confine con l’Italia: basti pensare ai gruppi del Weisshorn, del Cervino e del Monte Rosa. Piuttosto alti sono anche i rilievi prealpini, situati sul lato set- tentrionale della catena alpina vera e propria ed estesi soprattutto in Austria. Le Alpi occupano quasi completamente il territorio: oltre ad esse si distinguono solo l’altopiano centrale del Mittelland (il paese medio) alto dai 400 ai 600 m e le colline del Giura in Svizzera. L’unica vera pianura presente in quest’area è rappresentata dalla valle del Danubio, nella parte nord-orientale del territorio austriaco. Proprio il Danubio (che nasce però in Germania) è il fiume principale della regione; esso attraversa l’Austria dirigendosi verso est e ricevendo le acque dei molti affluenti che nascono nella zona. Tra i numerosissimi altri fiumi, in territorio svizzero scorrono i corsi iniziali del Rodano, del Reno e del Ticino. La regione è anche ricca di laghi di origi- ne glaciale: i maggiori sono quelli di Costanza, Neuchâtel e Ginevra e, in territorio au- striaco, di Neusiedl. Il clima è alpino, con inverni lunghi, freddi e nevosi; le estati sono brevi, fresche e pio- vose. Le variazioni sono dovute all’altitudine e all’esposizione, ma anche all’azione mi- tigatrice svolta dai grandi laghi e dal föhn, un vento caldo e asciutto che spira in prima- vera e in autunno, scendendo dalle cime alpine, in genere con direzione nord. Qual è la caratteristica naturale di questi paesi? Dove si trovano le cime più elevate? Quali sono le zone non alpine della regione? Quali le caratteristiche dei fiumi e dei laghi? Com’è il clima? I paesi alpini Unità 39 Copyright © 2010 Zanichelli editore S.p.A. – Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unità tolte dal volume 1 e 2) superficie 41285 km 2 83 871 km 2 160 km 2 popolazione 7 318 000 abitanti 8 079 000 abitanti 34 000 abitanti nome ufficiale Confédération Swisse, Republik Österreich Fürstentum Liechtenstein Confederazione Elvetica, Schweizerische Eidgenossenschaft densità 177 ab/km 2 96 ab/km 2 213 ab/km 2 popolazione urbana 67,5% 66,8% 25% speranza di vita maschi/femmine 77/83 anni 76/82 anni 75/82 anni lingua tedesco, francese, italiano tedesco (ufficiale) tedesco (ufficiale) e reto romancio (ufficiali) religione cattolici (42%), protestanti (35,3%), cattolici (73,6%), protestanti (5,5%), cattolici (76%), evangelici (6,9%), musulmani (4,3%) musulmani (4,2%) musulmani (4,1%) moneta franco svizzero euro franco svizzero ordinamento dello stato repubblica federale repubblica federale monarchia costituzionale capitale Berna Vienna Vaduz ISU e posizione mondiale 0,936 - 11° 0,934 - 14° sigla automobilistica CH A FL internet www.statistik.admin.ch www.statistik.at www.liechtenstein.li La Svizzera ha una superficie me- no estesa di quelle, sommate, di Lombardia ed Emilia Romagna. Si trova in Svizzera la ferrovia più alta d’Europa, quella dello Jung- frau, che sale fino a quota 3454 m. Il Principato del Liechtenstein è più piccolo dell’isola d’Elba. Lo sapevi che... Svizzera Austria Liechtenstein
  • date post

    31-Aug-2019
  • Category

    Documents

  • view

    2
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of 128 137 2AB - online.scuola.zanichelli.it · Cracovia Leopoli SLOVACCHIA UNGHERIA POLONIA ROMANIA...

  • 128

    Sezione10 Unit39 Lezione 1

    Il territorio

    DellEuropa alpina fanno parte Austria, Svizzera eLiechtenstein. Questi paesi, quasi totalmente occupati damontagne, presentano una notevole uniformit natura-le: un lungo tratto della catena alpina attraversa tutto ilterritorio da ovest a est ed contrassegnato da cime aguz-ze e frastagliate, spesso ricoperte da vasti ghiacciai. In territorio svizzero i gruppi montuosi, separati danumerose valli fluviali e glaciali, hanno pendii scoscesi evette pi elevate. Caratterizzate da estesi ghiacciai, le cime oltrepassano i 4000m, so-prattutto nei pressi del confine con lItalia: basti pensare ai gruppi delWeisshorn, delCervino edelMonteRosa. Piuttosto alti sonoanche i rilievi prealpini, situati sul lato set-tentrionale della catena alpina vera e propria ed estesi soprattutto in Austria. Le Alpi occupano quasi completamente il territorio: oltre ad esse si distinguono sololaltopiano centrale del Mittelland (il paese medio) alto dai 400 ai 600 m e le colline delGiura in Svizzera. Lunica vera pianura presente in questarea rappresentata dalla valledel Danubio, nella parte nord-orientale del territorio austriaco. Proprio ilDanubio (che nasce per in Germania) il fiume principale della regione;esso attraversa lAustriadirigendosi verso est e ricevendo le acquedeimolti affluenti chenascono nella zona. Tra i numerosissimi altri fiumi, in territorio svizzero scorrono icorsi iniziali del Rodano, del Reno e del Ticino. La regione anche ricca di laghi di origi-ne glaciale: i maggiori sono quelli di Costanza, Neuchtel e Ginevra e, in territorio au-striaco, di Neusiedl. Il clima alpino, con inverni lunghi, freddi enevosi; le estati sonobrevi, fresche epio-vose. Le variazioni sono dovute allaltitudine e allesposizione, ma anche allazionemi-tigatrice svolta dai grandi laghi e dal fhn, un vento caldo e asciutto che spira in prima-vera e in autunno, scendendo dalle cime alpine, in genere con direzione nord.

    Qual la caratteristicanaturale di questi paesi? Dove si trovano le cime pielevate? Quali sono le zone nonalpine della regione? Quali le caratteristiche deifiumi e dei laghi? Com il clima?

    I paesi alpini

    Unit

    39

    Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A. Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unit tolte dal volume 1 e 2)

    superficie 41285 km2 83 871 km2 160 km2

    popolazione 7 318 000 abitanti 8 079 000 abitanti 34 000 abitantinome ufficiale Confdration Swisse, Republik sterreich FrstentumLiechtenstein

    ConfederazioneElvetica,Schweizerische Eidgenossenschaft

    densit 177 ab/km2 96 ab/km2 213 ab/km2

    popolazione urbana 67,5% 66,8% 25%speranza di vita maschi/femmine 77/83 anni 76/82 anni 75/82 annilingua tedesco, francese, italiano tedesco (ufficiale) tedesco (ufficiale)

    e reto romancio (ufficiali)religione cattolici (42%), protestanti (35,3%), cattolici (73,6%), protestanti (5,5%), cattolici (76%), evangelici (6,9%),

    musulmani (4,3%) musulmani (4,2%) musulmani (4,1%)moneta franco svizzero euro franco svizzeroordinamento dello stato repubblica federale repubblica federale monarchia costituzionalecapitale Berna Vienna VaduzISU e posizione mondiale 0,936 - 11 0,934 - 14 sigla automobilistica CH A FLinternet www.statistik.admin.ch www.statistik.at www.liechtenstein.li

    La Svizzera ha una superficie me-no estesa di quelle, sommate, diLombardia ed Emilia Romagna.

    Si trova in Svizzera la ferrovia pialta dEuropa, quella dello Jung-frau, che sale fino a quota 3454 m.

    Il Principato del Liechtenstein pi piccolo dellisola dElba.

    Lo sapevi che...

    Svizzera Austria Liechtenstein

  • 1

    0

    Popolazione

    mili

    onid

    iabi

    tant

    i

    2

    3

    4

    5

    6

    7

    8

    9

    LiechtensteinAustriaSvizzera

    km2

    10 000

    0

    Superficie

    20 000

    30 000

    40 000

    50 000

    60 000

    70 000

    80 000

    LiechtensteinAustriaSvizzera

    129Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A. Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unit tolte dal volume 1 e 2)

    B

    A

    Lavora con i graficiCompleta gli istogrammi utilizzando i datidella tabella relativi ad Austria e Svizzera,poi rispondi alle domande.

    1. C molta differenza fra le superfici diAustria e Svizzera?2. E c molta differenza nella loro popola-zione?3. Qual limportanza del Liechtensteinnella regione, considerandone la superficiee la popolazione?

    Lavoracon la cartaOsservandola carta,completa glispazi vuotinel testoe cancella leipotesi sba-gliate.

    La parte occidentale della regione occupata dalla Svizze-ra, che confina a nord/sud con la Germania, a nord-ovest e aovest con la . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . e a . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . conlItalia. A est si trova lAustria, che a sua volta delimitata anord daGermania e . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . , a est da Slovacchiae . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . , a sud da Italia e . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .Laltro stato della regione, il . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . , si trovatra Svizzera e Austria.Imaggiori gruppi alpini sono, in Svizzera, quelli delle AlpiBernesi, delle Alpi Pennine e delle Retiche. Nelle Pennine/Retiche si raggiungono lemaggiori elevazioni con ilWeiss-horn (4505m), il . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . (Matterhorn in tede-sco, 4478m) e il Monte Rosa (. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . m). In ter-ritorio austriaco il gruppomontuoso pi elevato quello de-gli Alti/Bassi Tauri, che raggiunge lamassima altitudine nelGrossglockner, con i suoi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . m. I 3000msono anche superati dalle Alpi del Tirolo/ Burgenland. Tra

    le valli pi estese, che costituiscono importanti vie di comu-nicazione e in cui scorrono imaggiori fiumi, si segnalano, inSvizzera, quelle dellAare/Mittelland, del Rodano, del Ticinoe dellEngadina, questultima percorsa dal fiume . . . . . . . . . . . .. . . . . . . . . . . . . . . . . Questo fiume prosegue il suo corso in Au-stria, dove si trovano le valli del Salzach, dellAllgau/Enns edelMur, che poi confluiscono nel Danubio. Tra i laghi, laSvizzeradivide con laFrancia il lagodi . . . . . . . . . . . . . . . . . . . , conla Germania quello di Costanza. Interamente svizzeri sonoil lago di Neuchtel, e poi quello dei Quattro . . . . . . . . . . . . . . . . . . .e quello di . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . , dove sorge la citt omonima.Numerosi sono i passi che collegano i due versanti alpini;tra i principali, quelli del Sempione/Tonale e del Gran. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . tra Italia e Svizzera. Importante an-che il San . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . , situato pi allinterno, in terri-torio elvetico. Il passodelBrennero/Tirolo invecedi fonda-mentale importanzaper le comunicazioni tra Italia eAustria.

    A l t aA u s t r i a

    A l pi B e

    r n e s i

    Lucerna

    Lugano

    VADUZ

    Zurigo Bregenz Zugspitze2968

    Grossglockner3797

    G E R M A N I A

    BERNA

    Lago diCostanza

    Inn

    F R A N C I A

    R E P . C E C A

    I T A L I A

    S L O V E N I A

    VIENNA

    A lp i

    C en t r

    a l iA l

    p i O r i e n t a l i

    Lago diGinevra

    C R O A Z I A

    U

    NG

    HE

    RI A

    SLOVACCHIA

    Basilea

    Losanna

    Ginevra

    Innsbruck

    Salisburgo

    Linz

    Graz

    Klagenfurt

    Danubio

    Reno

    A l t i T a u ri

    Reno

    M. Rosa4637

    4478M. Cervino

    (Matterhorn)

    Jungfrau 4158

    2005Sempione

    2108 San Gottardo

    Bernina4049

    Inn

    B a s s i T a u r i

    1000

    chilometri

    50

    San Gallo

    Alpi Pennine

    AlpiRet

    ich

    e

    4505 Weisshorn

    T i ro l

    o

    Wildsspitze3774

    Aare

    Rodano

    Roda

    no

    Inn

    Enns

    Mur

    Salzach

    Drava

    L. diNeuchtel

    L. deiQuattroCantoni

    L. diZurigo

    1375Brennero

    2188Gran San Bernardo

    Gi

    ur

    a S t i r i a

    C a r i n z i a

    B a s s aA u s t r i a

    N

    S V I Z Z E R A

    A U S T R I A

    LIECHTENSTEIN

    Mi t

    t el l

    a nd

    Sciaffusa

    Chiasso

    E ng a

    d i na

    Bu

    r ge

    nl a

    n d

    Superficie Popolazione

  • 130

    Sezione10 Unit39I paesi alpini

    Lezione 2

    I paesaggi regionali

    A

    La regione alpina la pi estesa e occupa tutta la Svizzera centrale e meridionale elAustria centro-occidentale. Si tratta di una delle aree turistiche pi frequentate dEu-ropa, sia per il soggiorno estivo sia per gli sport invernali. Tra le pi celebri localit scii-stiche si segnalano Zermatt e Sankt Moritz, in Svizzera, e Kitzbhel, in Austria. No-nostante lintenso sviluppo turistico e industriale, le Alpi austriache e svizzere hannomantenuto molti elementi del tradizionale paesaggio alpino, un maestoso scenarionaturale. Al di fuori dei centri principali, nelle localit montane si svolge unintensaattivit agricola, basata sullallevamento e sulla lavorazione del legname. Inmolti casii montanari hanno attrezzato una parte delle loro abitazioni per ospitare eventuali vi-sitatori o hanno trasformato le loro propriet in aziende agrituristiche. Gli insedia-menti tradizionali sono rappresentati da villaggi, generalmente situati in posizione fa-vorevole, sui versanti soleggiati e caratterizzati da un piccolo agglomerato di case in le-gno o in pietra. Questo tipo di paesaggio umano diffuso sia nella Carinzia e nel Tiroloaustriaci sia nellEngadina svizzera. Nei fondovalle pi ampi si trovano le moderne viedi comunicazione, le citt pi importanti, le coltivazioni principali, le industrie, i cen-tri commerciali e di servizio. il caso della valle del Rodano, del cantone del Vallese inSvizzera o della valle dellInn in Austria. Nella Svizzera settentrionale si estende la regione del Mittelland e del Giura. una-rea poco elevata e ricca di laghi, la pipopolata e industrializzata del paese. Vi si trova-no lemaggiori citt, situate spesso sulle spondedei laghi, comeZurigo, Berna eGinevra.Grazie al climameno rigido lagricoltura pi diversificata. NellAustria orientale il paesaggio della valle del Danubio ancora diverso. Costitui-to da una larga fascia pianeggiante in cui si concentrano la popolazione e le attivit in-dustriali, ospita le citt di Vienna e di Linz. Nella vasta pianura si praticano anche lagri-coltura e lallevamento.

    Riconosci il paesaggioAbbina le immagini alle definizioni corrette, inserendole lettere negli appositi spazi.

    1. regione alpina

    2. regione lacustre del Mittelland

    3. regione dellAustria orientale

    Quali sono lecaratteristiche della regionealpina vera e propria? Qualigli elementi tradizionali? Quali sono lecaratteristiche dellaSvizzera settentrionale? E quelle dellAustriaorientale?

    ab

    c

    Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A. Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unit tolte dal volume 1 e 2)

    Scorcio del castello Oberhoffen sulle rive del lago Thun. Il tratto del Danubio che attraversa Vienna.

    Veduta di un villaggio della valle Engadina.

  • B

    Lavora con la tabellaDopo aver letto i dati della tabella, descrivile differenze per quanto riguarda natalit,mortalit e saldo naturale fra i tre statidella regione e lItalia.

    131

    Sezione10 Unit39I paesi alpini

    Lezione 3

    La popolazione

    A

    La regione alpina popolata da 15 milioni di abitanti, molti se si considerano le ca-ratteristiche del territorio, piccolo emontuoso. Tutti e tre gli stati hanno infatti densitsuperiori alla media europea, con punte massime nel Liechtenstein. Ci si spiega conlalto livello di sviluppo economico e sociale di tutta la regione. Gli abitanti si distribui-scono inmodo disuguale sul territorio, concentrandosi nelle vallimaggiori e nelle zonepi basse, dove si trovano le citt, le attivit economiche e le principali vie di comunica-zione. Meno popolate sono le zone di montagna poste alle quote pi elevate; nei decen-ni passati i loro abitanti si sono trasferiti nel fondovalle e nei centri pi importanti. La situazione demografica della regione alpina comune a quella delle pi ricche na-zioni europee. A causa del calo della natalit e della riduzione della mortalit, negli ulti-mi decenni si infatti assistito a un debolissimo incremento naturale e a un generale in-vecchiamento della popolazione, almeno nei due paesi pi grandi, Svizzera e Austria. La presenza di lavoratori stranieri consistente, soprattutto in Svizzera, che attiraimmigrati gi dalla fine dellOttocento. Essi sono oggi oltre 1400000, pari a quasi il20% della popolazione residente. Lafflusso di manodopera in Svizzera stato moltointenso negli anni 1950-1970, quando migliaia di italiani, spagnoli, greci e turchi visvolgevano lavori poco qualificati quali manovali, muratori, camerieri. Questo flusso si in seguito ridotto e, in base allandamento delleconomia, si sono alternate fasi di ri-chiesta di manodopera a fasi di rimpatrio nei paesi dorigine. Oggi gli immigrati pro-vengono inmaggioranza dallarea balcanica o da paesi extraeuropei. In Svizzera sono numerosi anche i frontalieri, i lavoratori che abitano in stati confi-nanti e passano ogni giorno la frontiera per andare a lavorare nel paese. Si calcola che sia-no alcune decine di migliaia, diretti soprattutto nelle citt svizzere di confine, comeChiasso per gli italiani, Ginevra per i francesi e Sciaffusa per i tedeschi.

    Dove si concentra lapopolazione? Qual landamentodemografico della regione? Da quali movimentimigratori interessata? Chi sono i frontalieri?

    Il massimo numero di italiani re-sidenti in Svizzera 589000 fu regi-strato nel 1970.

    Il diritto di voto stato esteso alledonne svizzere solo nel 1971.

    Lo sapevi che...

    Reno

    Aare

    Danubio

    Inn

    Lago diGinevra

    Ginevra

    I T A L I A

    G E R M A N I A

    R E P . C E C A

    S L O V E N I A

    C R O A Z I A

    S V I Z Z E R A

    LIECHTENSTEIN

    Losanna

    VIENNA

    Basilea

    Berna

    Zurigo Innsbruck

    Salisburgo

    Linz

    Graz

    A U S T R I A

    Lago diCostanza

    Lago diLugano

    LagoMaggiore

    FR

    AN

    CI

    A

    SLOVACCHIA

    U

    NG

    HE

    RI A

    Lucerna

    Rodano

    Densit media (ab./km2)oltre 200

    da 100 a 200

    da 50 a 100

    da 10 a 50da 250.000 a 500.000

    da 100.000 a 250.000

    oltre 1.000.000

    citt

    meno di 10

    da 500.000 a 1.000.000

    Lavora con la cartaOsserva la carta e, con laiutodi quella della lezione 1,indica se queste regioni sonoaree molto popolate (M) oscarsamente popolate (S).

    1. Valle del Danubio

    2. Altopiano del Mittelland

    3. Engadina

    4. Valle del Rodano

    5. Alpi Pennine

    6. Alti Tauri

    Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A. Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unit tolte dal volume 1 e 2)

    N = natalit M = mortalit N-M = saldo naturale(natalit-mortalit)

    paese N M N-MSvizzera + 9,9 8,5 + 1,4

    Austria + 9,7 9,5 + 0,2

    Liechtenstein + 12,1 6,6 + 5,5

    Italia + 9,7 9,4 + 0,3

  • 132

    Sezione10 Unit39I paesi alpini

    Lezione 4

    Le citt

    A

    In Svizzera e in Austria la stragrandemaggioranza della popolazione (pi dei 2/3) vivein citt. Esiste tuttavia una sostanziale differenza fra le reti urbane di questi due paesi.In Svizzera, la rete urbana caratterizzata dalla mancanza di centri molto grandi e

    daunnotevole equilibrio tra le varie citt: le pi importanti Berna, Zurigo, Basilea,Gi-nevra e Losanna si suddividono equamente funzioni e attivit principali.

    Berna la capitale politica e un centro residenziale;Zurigo, centro bancario e assicu-rativo di livello internazionale e polo culturale e universitario, la citt pi popolatadella Svizzera;Basilea un centro industriale (soprattutto per la chimica) e commercia-le fondamentale, in quanto porto fluviale sul Reno;Ginevra, citt internazionale situa-ta sulle rive del lago omonimo, ospita numerosi organismi come la sede europea dellO-NU, la Croce Rossa, laboratori di ricerca, centri congressi, universit ed il polo del com-mercio e della produzione di orologi; infine Losanna, situata anchessa sul lago di Gine-vra, un importante nodo ferroviario e industriale. In Austria, invece, spicca per importanza una sola grande citt, la capitale Vienna.Le altre citt principali, Salisburgo,Graz e Innsbruck nellarea alpina e Linz nella pia-nura del Danubio, svolgono funzioni di livello inferiore. Salisburgo un rinomato cen-tro culturale e turistico grazie alle sue bellezze artistiche, Innsbruck, in Tirolo, oltre aessere un importante polo commerciale ancheunanota localit sciistica,mentreGraznella Stiria e Linz sono grossi centri industriali. Nel Liechtenstein, infine, solo un quarto della popolazione abita in citt. In questulti-mopaese lunicocentrourbanoVaduz, cheperaltroraggiungedimensionimodestissime.

    Riconosci le immaginiCon laiuto delle didascaliericonosci le citt nelle foto.

    Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A. Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unit tolte dal volume 1 e 2)

    Quali sono lecaratteristiche della reteurbana svizzera? E di quella austriaca? Sono numerose le citt delLiechtenstein?

    Sorge sul lago omonimo ed la cittsvizzera pi internazionale oltre aessere la seconda del paese pernumero di abitanti.

    Centro finanziario di importanzamondiale e capitale industriale ecommerciale del paese, la cittpi popolosa della Svizzera. 1. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    2. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

  • V ienna deve la sua originee il suo sviluppo alla favo-revole posizione che occupanel continente europeo. Lacitt, infatti, situata tra leAlpi e la pianura ungherese esorge lungo il Danubio, nellafascia pianeggiante delNord-est del paese. Fu pro-prio il Danubio ad assicurarea Vienna un ruolo essenzialenelle comunicazioni e negliscambi commerciali e cultu-rali tra Europa orientale e oc-cidentale.Essaraggiunse ilsuomas-

    simo splendore con la dina-stia degliAsburgo (dal 1273 al1918), divenendo la capitale diun vastissimo impero e unodeimaggiori centri dEuropa.Godette di un notevole presti-gio culturale nel corso delSettecento, soprattutto conlimperatriceMaria Teresa, e

    poi nella seconda met del-lOttocento, quando fu al cen-tro di un notevole rinnova-mento architettonico: risal-gonoaquellepoca il parcodelPrater e il Ring, un grandeanello stradale lungo il qualesorsero imponenti edificipubblici e privati. Con la finedella Prima guerramondialee il crollo dellimpero austro-ungarico, Vienna perse granparte del prestigio avuto inpassato e si ritrov alla testadi un piccolo paese, per di piinposizione periferica rispet-to ai nuovi confini dello statoaustriaco. Inoltre, dopo la Se-conda guerra mondiale, lasua posizione si fece anco-ra pi problematica, essen-do fisicamente vicina ai pae-si orientali soggetti allin-fluenza dellUnione Sovieticanel periodo della cosiddetta

    IL CASO

    Vienna, capitaledella vecchia Europa

    133

    guerra fredda (> lezione 1unit 30). Solo dopo il 1989,con la finedei regimi comuni-stiprimaeconlallargamentodellUnione Europea ai paesidellEstpoi, lacitt tornataasvolgere un ruolo centralenelle relazioni tra Europa oc-cidentaleeorientale.Sul piano interno, Vienna

    ha sempre mantenuto un

    netto predominio sulle altrecitt austriache. Capitale po-litica ed economica (servizi,industrie) del paese, ancheuna delle maggiorimete tu-ristiche e un centro cultura-le internazionale grazie a unricchissimo patrimonio arti-stico e a una fama consolida-ta in campo musicale e tea-trale.

    Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A. Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unit tolte dal volume 1 e 2)

    Il castello imperiale di Schnbrunn, antica residenza estiva degli Asburgocircondata da splendidi giardini.

    Fra i grandiparchi di cui ricca la capitaleaustriaca il pifamoso ilPrater, checomprendeanche unarea diesposizioni e unparco didivertimenti.Celebre la ruotapanoramica,risalente al1896.

    LaHundertwas-ser Haus unoriginale com-plesso abitativodi case popolaricreato nel 1985 ecaratterizzato dafasce irregolaridi colore.

  • 134

    Sezione10 Unit39I paesi alpini

    Lezione 5

    Lidentit degli stati

    Per la sua posizione geografica, la regione alpina sempre stata unarea di transitotra il Nord e il Sud dellEuropa. In particolare, la Svizzera si trova nel punto di con-vergenza dei grandi assi ferroviari e stradali che collegano lEuropa centrale e il MarMediterraneo, mentre lAustria svolge un ruolo importante soprattutto nel manteni-mento dei legami tra Est e Ovest dEuropa. La regione, inoltre, costituisce un elemento importante dellidentit europea perla bellezza del suo paesaggio naturale e la struttura dei rilievi. Essa ha sempre eser-citato grande fascino e attrazione sugli europei, soprattutto, a partire dallOttocento,sugli appassionati della montagna: proprio con la scalata delle principali vette del-le Alpi che nato lalpinismo moderno. Le vicende storiche e la formazione dei tre stati sono molto diverse. La Svizzera oggi una repubblica federale composta da 26 piccoli stati chiamati cantoni, ciascunodei quali ha una grande autonomia. Lorigine della Confederazione Elvetica (nome uf-ficiale del paese) risale al 1291, quando i primi tre cantoni si associarono per opporsialla dominazione dellimpero austro-germanico. In seguito, altri si unirono a questi fi-no a raggiungere il numero attuale. dal 1515 che la Svizzera attua una politica dineutralit, rifiutandosi di partecipare alle guerre che coinvolgono stati confinanti.Anche lAustria una repubblica federale, divisa in 9 stati. Il paese inoltre luni-

    co dei tre a far parte dellUnione Europea. Formatasi in seguito alla disgregazione delvasto impero austro-ungarico degli Asburgo (1918), stata per secoli una grande po-tenza i cui domini si estendevano dallItalia settentrionale allEuropa balcanica.Il Liechtenstein, infine, un Principato che risale al Settecento, legato oggi econo-

    micamente alla Svizzera da ununione doganale e monetaria. Anche la realt linguistica e religiosa dei tre stati diversificata. In Svizzera sonoquattro le lingue ufficiali: il 65% degli abitanti parla infatti il tedesco, il 20% il france-se, il 7% litaliano e meno dell1% il romancio. Per quanto riguarda la religione la po-polazione divisa tra protestanti e cattolici, con una prevalenza di questi ultimi. LAu-stria, come il Liechtenstein, invece un paese omogeneo, con la maggioranza della po-polazione di lingua tedesca e di religione cattolica. In tutti e tre gli stati si trovano mi-noranze (intorno al 4%) musulmane dovute allafflusso dimmigrati (> lezione 3).

    Qual la funzione dellaregione alpina nel sistemadelle comunicazionieuropee? Perch la regione unelemento importantedellidentit europea? Come si sono formati i trestati della regione? Quali sono lecaratteristiche linguistiche ereligiose dei paesi alpini?

    Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A. Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unit tolte dal volume 1 e 2)

    Glossario romancioLingua neolatina simile al ladinoe al friulano.

    Nel Medioevo e fino allOttocentogli svizzeri godevano della fama dimigliori soldati del continente e siarruolavano come mercenari indiversi eserciti europei. Nella Cit-t del Vaticano i componenti dellaguardia pontificia sono tuttorasvizzeri.

    Lo sapevi che...

    A

    Trento

    Monaco

    G E R M A N I A

    A U S T R I A

    Zagabria

    Vienna

    Praga

    LubianaTrieste

    R E P . C E C A

    SLOVENIA

    C R O A Z I A

    B o e m i a

    Budapest

    Bratislava

    CracoviaLeopoli

    S L O V A C C H I A

    U N G H E R I A

    P O L O N I A

    R O M A N I A

    G a l i z i a

    T r a n s i l v a n i a

    Bucarest

    U C R A I N A

    Sarajevo

    Podgorica

    Belgrado

    Sofia

    BOSNIAERZEGOVINA

    MONTENEGRO

    ALBANIA

    S E R B I A

    Milano

    Roma

    I T A L I A

    B U L G A R I A

    Ma

    re

    Ad

    r

    ia

    ti

    co

    SV

    IZZE R A

    Po

    Danubio

    Dan

    ubio

    Reno

    Danubio

    Vistola

    Lavora con la cartaOsserva la carta che rappresenta limperoaustro-ungarico nel 1914 e rispondi alledomande.

    1. Quali regioni italiane ne facevano parte?

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    2. Quali degli stati attuali elencati sottoerano completamente sotto il dominio au-striaco?

    a Bosnia-Erzegovinab Repubblica Cecac Romaniad Sloveniae Ucrainaf Ungheria

  • 135

    Collega le descrizioni alle immaginiAbbina le immagini che rappresentano alcunisimboli della regione alpina alle descrizionicorrispondenti.

    1. Le attivit bancarie sono di fondamentaleimportanza per leconomia svizzera e delLiechtenstein.

    2. Sankt Moritz una delle localit sciistichepi note e frequentate a livello internazionale.

    3. Il cioccolato e i dolci come lo strudel au-striaco e la Sachertorte viennese sono ap-prezzati in tutto il mondo.

    4. LAlphorn il tipico corno alpino usato untempo per comunicare da un monte allaltro.

    5. Gli orologi svizzeri sono famosi in tutto ilmondo.

    6. I dipinti di Gustav Klimt testimoniano letdoro della Vienna imperiale di fine Ottocento.

    7. Il valzer un celebre ballo viennese.

    8. Wolfgang Amadeus Mozart, uno dei pigrandi compositori del Settecento, nacque aSalisburgo, dove ogni anno si tengono nume-rose manifestazioni musicali.

    C

    B

    Va l le s eGinevra

    Va u d Friburgo

    Neuchtel

    GiuraAargau

    Thurgau

    G r i g i o n i

    Ticino

    B e r n a

    Lucerna Zug

    Zurigo

    GlarusSchwyz

    Uri

    I T A L I A

    G E R M A N I A

    FR

    AN

    C

    IA

    Solothurn

    UnterwaldenObwalden

    Sciaffusa

    San Gallo

    AUSTRIALIECHTENSTEIN

    AppenzellAusser-Rhoden

    AppenzellInner-Rhoden

    UnterwaldenNidwalden

    BasileaCittBasilea

    Campagna

    tedescofrancese

    italiano

    romancio

    Lavora con la cartaIndividua sulla carta, che rappresenta i cantoni svizzeri, duecantoni di lingua francese, quattro di lingua tedesca, uncantone bilingue francese-tedesco, quello di lingua italianae quello in cui si parla il romancio. Questultimo trilingue:quali sono gli altri due idiomi parlati dalla popolazione?

    Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A. Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unit tolte dal volume 1 e 2)

    a

    1. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    2. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    3. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    4. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    5. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    6. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    7. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    8. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    9. . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    b c

    d e

    f

    g

    h

  • 0

    euro

    Italia

    20 196

    Austria

    22 926Svizzera

    23 139

    Europa

    16 004

    10000

    8000

    6000

    4000

    2000

    12000

    14000

    16000

    18000

    20000

    22000

    Reddito procapite annuo

    136

    Sezione10 Unit39I paesi alpini

    Lezione 6

    Leconomia

    A

    Champry

    Zermatt

    Grindelwald

    Andermatt

    SanBernardino

    Davos

    St. Moritz

    LeckInnsbruck

    Kitzbuhel

    Lienz

    Badgastein

    Villach

    Ginevra

    Losanna

    Basilea

    BERNA

    Zurigo

    Salisburgo

    Graz

    VIENNA

    I T A L I A

    G E R M A N I A

    UN

    GH

    ER

    I A

    SLOVENIA

    SLOVACCHIA

    R E P . C E C A

    FR

    AN

    CI A

    Linz

    LIECHTENSTEIN

    Klagenfurt

    pascoli , foreste e agriturismo

    economia montana, terreni improduttivi

    colture e allevamenti

    principali aree industriali principali stazioni sciistiche

    metropoli internazionalemetropoli nazionale altre vie di comunicazione

    grandi direttrici europee

    aeroporti

    turismo darte

    Sempione

    San Gottardo

    Brennero

    I paesi alpini sono tra le nazioni pi ricche dEuropa e occupano una posizione diprimo piano nelleconomia mondiale. Il punto di forza del loro sistema economico rappresentato dal terziario. In que-sto settore svolgono un ruolo importante il turismo e le attivit bancarie e finanzia-rie. Il turismo si basa su ottime strutture alberghiere, numerose stazioni sciistiche,centri di soggiorno e di cura (stazioni termali), citt darte (Vienna fra tutte). Le atti-vit bancarie hanno grande peso soprattutto in Liechtenstein e in Svizzera. In parti-colare, la Confederazione Elvetica una specie di cassaforte dEuropa, poich rac-coglie nelle sue banche denaro proveniente da tutto il mondo. Ci si deve alla neutra-lit del paese, al potere della sua moneta e a un sistema bancario che garantisce no-tevoli vantaggi e la massima riservatezza ai propri clienti. La legge elvetica, cos comequella del Liechtenstein, prevede infatti il segreto bancario, che vieta di rivelare il no-me di chi tiene depositato il denaro; il cliente identificato da un semplice numero eopera nel pi completo anonimato.Grande importanza rivestono in tutti e tre i paesi le attivit assicurative e quelle le-

    gate ai trasporti. Queste ultime hanno il vantaggio di potersi servire di numerosi pas-si (come il Brennero) e di tunnel stradali e ferroviari (per esempio il San Gottardo), vi-tali per le comunicazioni europee. Il settore industriale pu contare su unampia disponibilit di energia idroelettri-ca ed specializzato in prodotti di alta qualit e di precisione. il caso dellindustriadegli orologi, concentrata in Svizzera con famose marche (alle quali in tempi recentisi aggiunta la Swatch), della chimica e farmaceutica, del tessile e dellalimentare (lasvizzera Nestl una delle pi grandi multinazionali di prodotti alimentari). In Au-stria occupa un posto di rilievo lindustria metallurgica. Nonostante la limitatezza de-gli spazi e la montuosit del territorio, il settore primario svolge un ruolo considere-vole. Sono molto praticati lallevamento bovino, che fornisce carne e latticini, e losfruttamento forestale per la produzione di legname.

    Lavoracon la carta

    B

    Lavora con il graficoOsservagli istogrammiede-scrivi ledifferenzenel redditoperabitanteannuorispettoallItaliaeallamediaeuropea.

    Qual la situazioneeconomica dei paesi alpini? Quali sono le maggioriattivit del settore terziario? Quali sono le principalicaratteristichedellindustria? Edellagricoltura?

    Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A. Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unit tolte dal volume 1 e 2)

    I veicoli che percorrono le grandivie di comunicazione transalpinesono numerosissimi e produconoun grave inquinamento ambienta-le e acustico. Per questa ragione ipaesi alpini limitano il transito deicamion e i TIR sono trasportati suferrovia.

    Lo sapevi che...

    Osserva la carta che rappresenta le attivit economiche dei paesi alpini erispondi alle domande.

    1. In quali zone sono concentrate le attivit industriali?2. Quali sono le maggiori vie di comunicazione? Quali paesi o tunnel at-traversano?

  • a. complesso di norme cheassicurano lassolutoanonimato al cliente

    b. lavoratore che quotidia-namente si reca in unaltro paese per svolgerela propria attivit

    c. stato svizzerod. vento caldo e asciutto

    A fianco di ogni terminescrivi la lettera corrispon-dente alla sua descrizione

    3

    137

    Verifiche

    Sezione10 Unit39I paesi alpini

    Copyright 2010 Zanichelli editore S.p.A. Francesco Iarrera, Giorgio Pilotti, Facciamo geografia essenziale, vol. Italia e Europa (per le unit tolte dal volume 1 e 2)

    Indica se queste frasi sono vere o false

    1. La Svizzera divisa in quattro cantoni che corrispondono alle principa-li aree linguistiche.

    2. LAustria un paese omogeneo dal punto di vista linguistico e religioso.

    3. I lavoratori stranieri presenti nella regione alpina sono molto numerosi.

    4. Ogni cantone svizzero dispone di notevole autonomia.

    5. In rapporto al territorio prevalentemente montuoso, la regione den-samente popolata.

    6. La Svizzera ha scelto di essere neutrale solo dopo la Seconda guerramondiale.

    7. La citt svizzera pi popolata la capitale Berna.

    8. Vienna sorge in posizione periferica nel territorio del paese.

    9. Il turismo unattivit di grande importanza, ma limitatamente aglisport invernali.

    4Indica laffermazionecorrettaGli stati della regione al-pina sono accomunati da:

    a un numero di abitantimolto elevato

    b una posizione geograficastrategica

    c forti contrasti etnici al-linterno

    d moltissime citt di note-voli dimensioni

    Indica laffermazioneerrataLa regione alpinain Europa rappresenta:

    a un importante nodo dellecomunicazioni

    b una rinomata zona turi-stica

    c un notevole centro com-merciale allinterno del-lUE

    d una palestra di alpini-smo

    2

    1

    V F

    V F

    V F

    V F

    V F

    V F

    V F

    V F

    V F

    Lavora con la carta mutaInserisci nella carta, oltre ai tre paesi alpini, i seguenti elementi geografici: il Tirolo, ilDanubio, il lago di Ginevra, il Mittelland, le Alpi Bernesi, il Cervino, il Monte Rosa, Gi-nevra, Zurigo, Vienna, Berna, Innsbruck, Salisburgo.

    5

    1. cantone

    2. fhn

    3. frontaliere

    4. segreto bancario

    Ripassa i concettiPuoi ripassare i concetti principali dellunit rispondendo alle domande in azzurroche trovi allinizio di ogni lezione.

    6