Relazione annuale isola fenulli 1213

Click here to load reader

  • date post

    23-Mar-2016
  • Category

    Documents

  • view

    213
  • download

    0

Embed Size (px)

description

 

Transcript of Relazione annuale isola fenulli 1213

  • RELAZIONE ESTATE2013

    LISOLA CHE CCAMPO DI STRADAParco di via Fenulli

  • NOME: Lisola che cLUOGO: parco di via FenulliATTIVITA': campo di stradaGIORNI E ORARI: dal luned al venerd, dalle 17:00 alle 19:00DATA INIZIO ATTIVITA': 10/06/2013DATA TERMINE ATTIVITA': 19/07/2013TOTALE ORE ATTIVITA': 90NUM. UTENTI ISCRITTI: 64FIGURE DI RIFERIMENTO: Alice Mazzoli, Sonia Mozzoni

    VOLONTARI DATI:NUM.VOLONTARI: 13 volontariNOME, INIZIO, FINE E TOT.ORE:

    Elena Fradici: inzio 10/06/13 fine 21/06/13 tot. ore 20 Maria Vittoria Tacchini: inizio 10/06/13 fine 21/06/13 tot.ore 20 Francesca Barile: inizio 10/06/13 fine 21/06/13 tot.ore 20 Riccardo Codeluppi: inizio 10/06/13 fine 21/06/13 tot.ore 18 Rosa Bacchiani: inizio 10/06/13 fine 21/06/13 tot.ore 20 Pietro Lasalvia: inizio 10/06/13 fine 12/07/13 tot.ore 32 Teresa Iotti: inizio 10/06/13 fine 19/07/13 tot.ore 36 Valeria Wildner: inizio 11/06/13 fine 03/07/13 tot.ore 16 Alessia Veneruso: inizio 12/06/13 fine 19/07/13 tot.ore 12 Daniel Essie: inzio 19/06/13 fine 19/07/13 tot.ore 36 Alex Agyiri: inizio 20/06/13 fine 19/07/13 tot.ore 12 Lorenzo Poli: inizio 26/06/13 fine 19/07/13 tot.ore 14 Edoardo Grasselli: inizio 01/07/2013 fine 19/07/2013 tot.ore 10

  • TOT.ORE VOLONTARIATO: 286

    ATTIVITA' SVOLTE DAI VOLONTARI:I volontari hanno svolto attivit con i singoli bambini e di gruppo. Tutti i ragazzi sono stati coinvolti nella progettazione e nella realizzazione dei giochi proposti di settimana in settimana, in particolare dei giochi sportivi e dei laboratori artistici. Hanno potuto collaborare per due pomeriggi a settimana alle attivit sportive organizzate dellU.S. Santos, facilitando la riuscita dellesperienza di sport. Hanno inoltre partecipato alla festa finale, contribuendo alla buona riuscita dellattivit proposta.

    Nelle prime due settimane di attivit 5 dei volontari presenti svolgevano lattivit di stage in collaborazione con il Liceo Canossa di Reggio Emilia.

    INCONTRI DI FORMAZIONE, ATTIVITA' EXTRA:I volontari sono stati coinvolti nella progettazione e gestione del campo soprattutto grazie al momento di socializzazione, scambio e condivisione di impressioni e proposte tenutosi quotidianamente a fine attivit. Momento nato e poi proseguito spontaneamente per tutta la durata del campo, che ha permesso ai volontari di conoscersi e di formare un gruppo unito.A conclusione di questesperienza, tutti i volontari e i coordinatori dellAss. Perdiquache hanno partecipato questanno ai campi estivi di strada si sono riuniti per un aperitivo di saluto e festeggiamento.

    VALUTAZIONE COORDINATORE ATTIVITA'VOLONTARI:Fin da subito i volontari sono stati accolti con entusiasmo da bambini eragazzi, si sono lasciati coinvolgere nelle loro richieste di gioco ereciprocamente hanno saputo trasmettersi fiducia e accoglienzaindiscriminata. Nonostante qualche difficolt iniziale nellorganizzazione egestione delle attivit, nel corso delle settimane hanno acquisito maggiorefiducia e conoscenza dei bambini, e ci ha permesso loro di diventare moltopi autonomi e responsabili. I volontari hanno dimostrato impegno einteresse per le attivit svolte durante tutta lesperienza. In alcune occasionihanno proposto, e poi organizzato, giochi di gruppo e laboratori artistici.Tutti i volontari sono stati una risorsa preziosa e fondamentale per il campo.

    CRITICITA' EMERSE:

  • In alcuni casi stato difficile trasmettere limportanza della costanza,indispensabile nello svolgimento del servizio, e soprattutto la necessit diavvertire il coordinatore in caso di assenza.PREMESSA:Lisola che c si configura come un campo estivo di strada con accesso libero alle attivit e il programma non strutturato. Non necessaria nessuna iscrizione, frequenza obbligatoria o quota per partecipare alle attivit. Lidea che d vita al progetto di offrire ai bimbi uno spazio di gioco e socializzazione libero dove sono loro stessi insieme agli educatori a programmare il pomeriggio e a condividere le scelte. Lo stile degli educatori non solo di presidiare uno spazio e di far giocare i bambini ma di giocare insieme a loro favorendo la cooperazione, lintegrazione e linclusione. Strumento principale de LIsola che c il gioco in tutte le sue forme e modalit.Il progetto nel parco di via Fenulli nacque per dare continuit allattivit invernale Ludobus, svolta negli ambienti della Palestrina, e per mantenere cos il presidio sul territorio anche durante lestate.

    DESTINATARI:Destinatari principali:- minori dai 6 ai 12 anni- volontari dai 14 ai 19 anni

    Destinatari secondari:le famiglie dei minori che frequentano il campo.

    OBIETTIVI: Offrire uno spazio ludico di socializzazione ed integrazione rivolto a

    minori dai 6 ai 12 anni. Garantire alle famiglie un presidio sicuro dove accompagnare o inviare i

    propri figli nel periodo estivo. Creare dei presidi sul territorio con lobiettivo di abitare il territorio. Creare dei punti di osservazione del territorio e dei gruppi informali

    diventando un punto di riferimento ed interlocutori dei servizi educativi territoriali.

    Offrire oppurtunit di volontariato giovanile a ragazzi dai 14 anni ai 24 dove la loro presenza fondamentale per la buona riuscita del progetto e dove possono esprimere le loro capacit e competenze in ambito educativo, animativo e creativo.

  • Creare opportunit di socializzazione e di condivisione di esperienze significative tra gli stessi volontari.

    Promuovere il volontariato giovanile e sensibilizzare lopinione pubblica e la cittadinanza sul tema dei giovani come promotori di cittadinanza attiva.

    AZIONI: Ascoltare le idee e le proposte di bimbi e ragazzi e trasformarle in un

    programma ludico quotidiano. Favorire una programmazione volta a promuovere lintegrazione tra

    tutti i bimbi e ragazzi presenti al campo, nel rispetto delle intenzioni di gioco di ciascuno.

    Creare contatti con le famiglie dei bambini frequentanti, aprendosi allascolto e alla socializzazione con gli adulti accompagnatori.

    Coinvolgere i volontari nella formulazione di proposte, nel coordinamento delle attivit, nello svolgimento dei giochi e laboratori.

    Dare testimonianza di come i giovani volontari siano soggetti attivi della promozione e dello sviluppo della cultura di cittadinanza attiva.

    ATTIVITA':Giochi a squadre e sport:Per favorire la collaborazione, lintegrazione e per migliorare il rispetto delle regole. Coordinatori e volontari dellAss. Perdiqua hanno organizzato e gestito giochi di gruppo, assecondando le preferenze e le proposte spontanee dei bambini. Le attivit sportive sono state svolte grazie alla collaborazione con lU.S. Santos.

  • Disegni e laboratori:Per dare l'opportunit ai bambini di esprimersi creativamente in libert erano sempre a disposizione fogli, disegni da colorare e pennarelli. Sono stati inoltre organizzati alcuni semplici laboratori, come creazione di aeroplanini di carta, di origami e di braccialetti.

  • Narrazione di storie e Nati per leggere:Alcuni pomeriggi dedicati al racconto e alla lettura, allinsegna della fantasia e dellimmaginazione, che hanno coinvolto soprattutto i bimbi pi piccoli.

  • Giochi olimpici:Gare olimpiche disputate tra amici: unottima occasione per far scoprire i valori e lo spirito olimpico ai bambini.

    Caccia al tesoro:In occasione dellultimo giorno di attivit stata organizzata una grande caccia al tesoro nel parco che ha coinvolto tutti, bambini, ragazzi e volontari.

  • VALUTAZIONE FINALE:Il campo stato un ottimo spazio ludico di integrazione e socializzazione per i bambini del quartiere.Questanno si confermata la presenza di un numeroso e coeso gruppo di bambini, di varie et ed etnie, che riesce ormai a giocare assieme nel rispetto delle regole e nel rispetto reciproco.Le numerose e varie attivit organizzate o autogestite hanno reso protagonisti tutti i bambini e i ragazzi che vi hanno partecipato per libera scelta, favorendo l'opportunit di approfondire relazioni di amicizia e collaborazione.Da segnalare anche questanno la presenza numerosa di bimbi al di sotto dei 6 anni, la quale potrebbe essere un'utenza preziosa per le attivit degli anni a venire.Si sono creati importanti contatti con le famiglie dei bambini frequentanti, i quali si sono interessati all'attivit svolta e hanno espresso un giudizio positivo per l'opportunit data al quartiere.Da segnalare un gruppo numeroso di giovani adulti che frequenta abitualmente il parco e che, per comportamento e linguaggio, funge da esempio negativo per bambini e ragazzi.La presenza dei volontari stata fondamentale per la migliore riuscita delle attivit del campo. Per tutti loro stata un'esperienza positiva di crescita personale, nella quale si sono messi in gioco incontrando e risolvendo difficolt: hanno imparato a relazionarsi con bambini di varie et, hanno

  • imparato a organizzare e gestire attivit ludiche, hanno affrontato e conosciuto una realt cittadina diversa dalla loro.Particolarmente positiva la disponibilit e la collaborazione di due giovanissime ragazze del quartiere stesso.

    L'attivit del campo stata arricchita dalla partecipazione dell'U.S. Santos, dei volontari del progetto della biblioteca Nati per leggere e della volontaria Novell