Proposta nuovo servizio rifiuti di Putignano

Click here to load reader

Embed Size (px)

description

Presentazione del nuovo servizio di igiene ambientale del Comune di Putignano

Transcript of Proposta nuovo servizio rifiuti di Putignano

  • Comune di Putignano12/07/10

    1Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Procedimento di rinnovo della gestione Procedimento di rinnovo della gestione dei servizi di igiene ambientale nel dei servizi di igiene ambientale nel territorio del comune di Putignanoterritorio del comune di Putignano

    Responsabile del Procedimento: Dirigente IV Rip. - Dott. M.T. Scalini

    Assistenti Responsabile del Procedimento: Dott. G. Cagnetta (tecnico interno)

    Ing. G. Intini (tecnico esterno)

    Ing. A. Lattarulo (tecnico esterno)

    Putignano, Conferenza stampa del 01 luglio 2010Putignano, Conferenza stampa del 01 luglio 2010

  • Comune di Putignano12/07/10

    2Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Punti essenzialiPunti essenziali

    Parte n.1Parte n.1QQuadro normativo nazionale e regionale che regola uadro normativo nazionale e regionale che regola lerogazione dei servizi di igiene ambientalelerogazione dei servizi di igiene ambientale

    Parte n.2Parte n.2 SServizi di igiene ambientale attualmente resi allutenzaervizi di igiene ambientale attualmente resi allutenza

    Parte n.3Parte n.3 Scelte progettuali alla base dei nuovi servizi di igiene Scelte progettuali alla base dei nuovi servizi di igiene ambientale (pulizia strade, raccolta RSU e servizi ambientale (pulizia strade, raccolta RSU e servizi complementari)complementari)

    Parte n. 4Parte n. 4Animazione territoriale Animazione territoriale

  • Comune di Putignano12/07/10

    3Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Parte n.1 - Parte n.1 - Quadro normativo nazionale che regola i servizi di igiene ambientaleQuadro normativo nazionale che regola i servizi di igiene ambientale

    Parte n.1Parte n.1

    QQuadro normativo nazionale e regionale che uadro normativo nazionale e regionale che regola i servizi di igiene ambientaleregola i servizi di igiene ambientale

  • Comune di Putignano12/07/10

    4Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Riferimento normativoRiferimento normativo Obiettivi di raccolta (%)Obiettivi di raccolta (%)

    D.Lgs. n.22/97 (art.24)D.Lgs. n.22/97 (art.24)

    19991999 15,0015,00

    20012001 25,0025,00

    20032003 35,0035,00

    D.Lgs. n.152/2006 e ss.mm.ii. D.Lgs. n.152/2006 e ss.mm.ii. (art.205)(art.205)

    20062006 35,0035,00

    20082008 45,0045,00

    20122012 65,0065,00

    Legge n.296/2006 (Legge Legge n.296/2006 (Legge Finanziaria 2007)Finanziaria 2007)

    20072007 40,0040,00

    20092009 50,0050,00

    20112011 60,0060,00

    Nella tabella di seguito riportata vengono riassunti gli Nella tabella di seguito riportata vengono riassunti gli obiettivi di raccolta differenziataobiettivi di raccolta differenziata fissati dalle norme nazionali che si sono succedute nel corso dellultimo decennio.fissati dalle norme nazionali che si sono succedute nel corso dellultimo decennio.

    Obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme nazionaliObiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme nazionali

    Parte n.1 - Parte n.1 - Quadro normativo nazionale che regola i servizi di igiene ambientaleQuadro normativo nazionale che regola i servizi di igiene ambientale

  • Comune di Putignano12/07/10

    5Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Parte n.2 - Parte n.2 - Approfondimento della conoscenza dei servizi di igiene ambientale attualmente resi allutenzaApprofondimento della conoscenza dei servizi di igiene ambientale attualmente resi allutenza

    Parte n.2Parte n.2

    SServizi di igiene ambientale attualmente resi ervizi di igiene ambientale attualmente resi allutenzaallutenza

  • Comune di Putignano12/07/10

    6Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Andamento della raccolta complessiva di rifiuti solidi urbani nel Andamento della raccolta complessiva di rifiuti solidi urbani nel comune di Putignano comune di Putignano

    0,00

    2.000,00

    4.000,00

    6.000,00

    8.000,00

    10.000,00

    12.000,00

    t/anno

    Anno 2007 11.177,47 10.232,50 940,18 4,79Anno 2008 10.924,30 9.855,08 1.063,42 5,81Anno 2009 11.101,91 9.780,59 1.316,63 4,70

    Totale RSU Raccolta indifferenziata Raccolta differenziata Raccolta selettiva

    Parte n.2 - Parte n.2 - Approfondimento della conoscenza dei servizi di igiene ambientale attualmente resi allutenzaApprofondimento della conoscenza dei servizi di igiene ambientale attualmente resi allutenza

  • Comune di Putignano12/07/10

    7Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Incidenza della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani sul Incidenza della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani sul totale dei rifiuti raccolti nel comune di Putignano totale dei rifiuti raccolti nel comune di Putignano

    8,41% 9,73% 11,86%

    2007 2008 2009

    Obiettivo D.Lgs. n.152/2006Obiettivo D.Lgs. n.152/2006: : Anno 2009: 50,00%Anno 2009: 50,00% Obiettivo Piano Regionale:Obiettivo Piano Regionale: Anno 2009: 49,95% Anno 2009: 49,95%

    Parte n.2 - Parte n.2 - Approfondimento della conoscenza dei servizi di igiene ambientale attualmente resi allutenzaApprofondimento della conoscenza dei servizi di igiene ambientale attualmente resi allutenza

  • Comune di Putignano12/07/10

    8Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Parte n.3 - Parte n.3 - Scelte progettuali alla base dei nuovi servizi di igiene ambientale e valutazioni preliminariScelte progettuali alla base dei nuovi servizi di igiene ambientale e valutazioni preliminari

    Parte n.3Parte n.3

    Scelte progettuali alla base dei nuovi servizi di Scelte progettuali alla base dei nuovi servizi di igiene ambientale (pulizia strade, raccolta RSU igiene ambientale (pulizia strade, raccolta RSU

    e servizi complementari)e servizi complementari)

  • Comune di Putignano12/07/10

    9Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Proposte e metodi di intervento posti alla base della progettazione dei nuovi servizi

    Obiettivo n.1Obiettivo n.1 Miglioramento ed adeguamento tecnologico del servizio di igiene urbana Miglioramento ed adeguamento tecnologico del servizio di igiene urbana

    Obiettivo n.2Obiettivo n.2 Riduzione della produzione dei rifiutiRiduzione della produzione dei rifiuti

    Obiettivo n.3Obiettivo n.3 Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalla legge Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalla legge cambiando lattuale sistema di raccolta con cassonetto stradale prevedendo azioni specifiche cambiando lattuale sistema di raccolta con cassonetto stradale prevedendo azioni specifiche per le diverse tipologie di utenze presenti nel territorio comunaleper le diverse tipologie di utenze presenti nel territorio comunale

    Obiettivo n.4Obiettivo n.4 Nuovo modello di calcolo della TARSU ex DPR n.158/99Nuovo modello di calcolo della TARSU ex DPR n.158/99

    Obiettivo n.5Obiettivo n.5 Emissione di nuovi regolamenti che disciplinano lerogazione dei nuovi servizi di Emissione di nuovi regolamenti che disciplinano lerogazione dei nuovi servizi di igiene ambientale igiene ambientale

    Obiettivo n.6Obiettivo n.6 Durata del nuovo servizio di igiene ambientale: 7 Durata del nuovo servizio di igiene ambientale: 7 9 9 anni anni

    Parte n.3 - Parte n.3 - Scelte progettuali alla base dei nuovi servizi di igiene ambientale e valutazioni preliminariScelte progettuali alla base dei nuovi servizi di igiene ambientale e valutazioni preliminari

  • Comune di Putignano12/07/10

    10Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Obiettivo n.1Obiettivo n.1

    Miglioramento ed adeguamento tecnologico del Miglioramento ed adeguamento tecnologico del servizio di igiene urbanaservizio di igiene urbana

    Parte n.3 Obiettivo n.1 Parte n.3 Obiettivo n.1 Miglioramento ed adeguamento tecnologico del servizio di spazzamento Miglioramento ed adeguamento tecnologico del servizio di spazzamento

  • Comune di Putignano12/07/10

    11Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Articolazione territoriale del servizio di spazzamento stradaleArticolazione territoriale del servizio di spazzamento stradale

    Parte n.3 Obiettivo n.1 Parte n.3 Obiettivo n.1 Miglioramento ed adeguamento tecnologico del servizio di spazzamento Miglioramento ed adeguamento tecnologico del servizio di spazzamento

  • Comune di Putignano12/07/10

    12Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Parte n.3 Obiettivo n.2Parte n.3 Obiettivo n.2 - Riduzione della produzione dei rifiuti attraverso il rafforzamento del compostaggio domesticoRiduzione della produzione dei rifiuti attraverso il rafforzamento del compostaggio domestico

    Obiettivo n.2Obiettivo n.2

    Riduzione della produzione dei rifiutiRiduzione della produzione dei rifiuti

  • Comune di Putignano12/07/10

    13Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Il compostaggio un modo antico e diretto Il compostaggio un modo antico e diretto per riutilizzare i propri rifiuti. per riutilizzare i propri rifiuti.

    Nel 2009 il Comune di Putignano ha ricevuto Nel 2009 il Comune di Putignano ha ricevuto e distribuito le compostiere assegnateli e distribuito le compostiere assegnateli dallATO BA/5 ad utenze che, su base dallATO BA/5 ad utenze che, su base volontaria, facevano domanda.volontaria, facevano domanda.

    Attualmente risultano consegnate n. 258 Attualmente risultano consegnate n. 258 compostiere ad altrettante famiglie e con compostiere ad altrettante famiglie e con Determina Dir. IV/Rip 04/08/2009, n. 69 Determina Dir. IV/Rip 04/08/2009, n. 69 stato approvato lelenco delle utenze che stato approvato lelenco delle utenze che accedono alla riduzione del 5,00% della accedono alla riduzione del 5,00% della TARSU 2009 (TARSU 2009 (Cartella da ricevere entro il Cartella da ricevere entro il 20102010))

    Al 31 dicembre 2009 risultano residenti nel territorio rurale di Putignano 4.906 ab. (17,83% della Al 31 dicembre 2009 risultano residenti nel territorio rurale di Putignano 4.906 ab. (17,83% della popolazione) pari a 1.730 famiglie (15,72% del totale) con un numero di case sparse pari a 3.165 edifici popolazione) pari a 1.730 famiglie (15,72% del totale) con un numero di case sparse pari a 3.165 edifici destinati a civile abitazione.destinati a civile abitazione.

    Al fine di ridurre i costi di trattamento di compostaggio ovvero di smaltimento in discarica a carico Al fine di ridurre i costi di trattamento di compostaggio ovvero di smaltimento in discarica a carico dellAmministrazione, e quindi dei cittadini stessi, si propone di distribuire a tutte le utenze residenti, dellAmministrazione, e quindi dei cittadini stessi, si propone di distribuire a tutte le utenze residenti, anche stagionalmente nellagro, le compostiere in modo da ridurre la quantit di rifiuti da conferire al anche stagionalmente nellagro, le compostiere in modo da ridurre la quantit di rifiuti da conferire al trattamento/smaltimento.trattamento/smaltimento.

    Parte n.3 Obiettivo n.2Parte n.3 Obiettivo n.2 - Riduzione della produzione dei rifiuti attraverso il rafforzamento del compostaggio domesticoRiduzione della produzione dei rifiuti attraverso il rafforzamento del compostaggio domestico

  • Comune di Putignano12/07/10

    14Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Parte n.3 Obiettivo n.3 Parte n.3 Obiettivo n.3 Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigentiRaggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigenti

    Obiettivo n.3Obiettivo n.3

    Raggiungimento degli obiettivi di raccolta Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalla legge cambiando differenziata previsti dalla legge cambiando lattuale sistema di raccolta con cassonetto lattuale sistema di raccolta con cassonetto stradale prevedendo azioni specifiche per le stradale prevedendo azioni specifiche per le

    diverse tipologie di utenze presenti nel territorio diverse tipologie di utenze presenti nel territorio comunalecomunale

  • Comune di Putignano12/07/10

    15Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Distribuzione della popolazione sul territorio al 31/12/09Distribuzione della popolazione sul territorio al 31/12/09

    Territoriocomunale

    ZonizzazionePRG

    Superficie territoriale

    (m2)

    Distribuzione della popolazione

    (periodo ottobre maggio)

    Distribuzione della popolazione

    (periodo giugno luglio)

    Abitanti residenti (ab.)

    Distribuzione (%)

    Abitanti residenti (ab.)

    Distribuzione(%)

    Centrourbano

    Zona A1+A1 307.959 3.996 14,52 2.549 9,26

    Zona B 846.801 13.472 48,96 8.593 31,23

    Zona C1+C2 812.303 4.390 15,95 2.801 10,18

    Agglomerato extra urbano di rilievo

    San Pietro Piturno 82.196 741 2,69 741 2,69

    Zona industriale Zona Da+Db 1.998.239 12 0,04 12 0,04

    Zone extraurbane Agro putignanese 94.866.242 4.906 17,83 12.821 46,59

    TOTALE 98.913.740 27.517 100 27.517 100

    Stima della popolazione massima che potrebbe Stima della popolazione massima che potrebbe spostarsispostarsi dal centro abitato nella seconde case dal centro abitato nella seconde case di campagna: di campagna: A - Case sparse abitate: A - Case sparse abitate: 3.1653.165B - Numero medio di componenti per famiglia: B - Numero medio di componenti per famiglia: 2,52,5C - Abitanti che si trasferiscono in abitazioni estive (A x B): 3.165 x 2,5 =C - Abitanti che si trasferiscono in abitazioni estive (A x B): 3.165 x 2,5 = 7.915 ab. 7.915 ab.

    Parte n.3 Obiettivo n.3 Parte n.3 Obiettivo n.3 Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigentiRaggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigenti

  • Comune di Putignano12/07/10

    16Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Flussi di rifutiFlussi di rifuti

    Nel 2004 fu condotto uno studio sullorigine dei rifiuti solidi urbani prodotti nel territorio del comune di Nel 2004 fu condotto uno studio sullorigine dei rifiuti solidi urbani prodotti nel territorio del comune di Putignano che consente di affermare che la consistenza dei singoli flussi quella riportata nel grafico Putignano che consente di affermare che la consistenza dei singoli flussi quella riportata nel grafico seguenteseguente

    3% 10%

    42%

    45%

    0%

    RSU da utenze domesticheRSU da utenze non domesticheRSU pericolosiRSU da spazzamento stradeAltri rif iuti

    Lo studio evidenzi che lincidenza della produzione di rifiuti solidi urbani riconducibile alle utenze Lo studio evidenzi che lincidenza della produzione di rifiuti solidi urbani riconducibile alle utenze domestiche (11.003 unit) pari a 42% ovvero del tutto paragonabile a quella delle utenze non domestiche domestiche (11.003 unit) pari a 42% ovvero del tutto paragonabile a quella delle utenze non domestiche (2.584 unit) che fu stimata in circa il 45%.(2.584 unit) che fu stimata in circa il 45%.

    estremamente utile puntare sulle utenze non domestiche per far crescere sensibilmente ed in estremamente utile puntare sulle utenze non domestiche per far crescere sensibilmente ed in tempi rapidi la raccolta differenziata poich sono in numero molto minore rispetto a quelle tempi rapidi la raccolta differenziata poich sono in numero molto minore rispetto a quelle domestiche (2.584 unit a fronte di 11.003) con una ridotta presenza di frazione organica che domestiche (2.584 unit a fronte di 11.003) con una ridotta presenza di frazione organica che consente di avviare a recupero grossi quantitativi di rifiuti secchi (carta, cartone, plastica, vetro, consente di avviare a recupero grossi quantitativi di rifiuti secchi (carta, cartone, plastica, vetro, ecc.)ecc.)

    Parte n.3 Obiettivo n.3 Parte n.3 Obiettivo n.3 Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigentiRaggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigenti

  • Comune di Putignano12/07/10

    17Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Raccolta differenziata Porta a Porta per Utenze Non Raccolta differenziata Porta a Porta per Utenze Non DomesticheDomestiche

    Parte n.3 Obiettivo n.3 Parte n.3 Obiettivo n.3 Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigentiRaggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigenti

  • Comune di Putignano12/07/10

    18Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    CATEGORIE Servizi domiciliari

    Org. Cartone Carta Plas. Vetro Allum. Acciaio

    1 Musei, biblioteche, associazioni, scuole, luoghi di culto CCR CCR 1/7 1/7 1/30 1/30 CCR

    2 Cinematografi e teatri CCR CCR 1/7 1/7 1/15 CCR CCR

    3 Autorimesse e magazzini senza alcuna vendita diretta CCR CCR CCR CCR CCR CCR CCR

    4.1 Campeggi, impianti sportivi CCR 1/7 1/7 1/7 1/7 1/30 1/304.2 Distributori carburanti CCR 1/15 1/7 1/7 CCR5 Stabilimenti balneari n.p. n.p. n.p. n.p. n.p. n.p. n.p.

    6 Esposizioni, autosaloni CCR CCR 1/7 CCR CCR CCR CCR7 Alberghi con ristorante 7/7 CCR 1/7 1/7 1/7 1/30 1/308 Alberghi senza ristorante CCR CCR 1/7 1/7 1/7 1/30 1/309 Case di cura e riposo 7/7 CCR 1/7 1/7 1/7 1/30 1/3010 Ospedali 7/7 CCR 1/7 1/7 1/7 1/30 1/3011 Uffici, agenzie, studi professionali CCR CCR 1/7 CCR CCR CCR CCR12 Banche ed istituti di credito CCR CCR 1/7 CCR CCR CCR CCR

    13 Negozi abbigliamento, calzature, libreria, cartoleria, ferramenta e altri beni durevoli CCR 3/7 1/7 1/7 CCR CCR CCR

    14 Edicola, farmacia, tabaccaio, plurilicenze CCR 3/7 1/7 1/7 CCR CCR CCR

    Raccolta differenziata Porta a Porta per Utenze Non Domestiche: Proposta Utenze servite e frequenze (1/2)Raccolta differenziata Porta a Porta per Utenze Non Domestiche: Proposta Utenze servite e frequenze (1/2)

    Parte n.3 Obiettivo n.3 Parte n.3 Obiettivo n.3 Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigentiRaggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigenti

  • Comune di Putignano12/07/10

    19Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    CATEGORIE Servizi domiciliari

    Org. Cartone Carta Plas. Vetro Allum. Acciaio

    15 Negozi particolari quali filatelia, tende e tessuti, tappeti, cappelli CCR 3/7 1/7 1/7 CCR CCR CCR

    16 Banchi di mercato beni durevoli n.p. 1/7 1/7 1/7 n.p. n.p. n.p.

    17 Attivit artigianali tipo botteghe: parrucchiere, barbiere, estetista CCR 1/15 1/7 1/7 CCR CCR CCR

    18 Attivit artigianali tipo botteghe: falegname, idraulico, fabbro, elettricista CCR 1/15 1/7 1/7 CCR CCR CCR

    19 Carrozzeria, autofficina, elettrauto CCR 1/7 1/7 1/7 CCR CCR CCR20 Attivit industriali con capannoni di produzione CCR 1/15 1/7 1/7 CCR CCR CCR21 Attivit artigianali di produzione beni specifici CCR 1/15 1/7 1/7 CCR CCR CCR22 Ristoranti, trattorie, osterie, pizzerie, pub 7/7 3/7 1/7 2/7 7/7 1/7 1/723 Mense, birrerie, amburgherie 6/7 CCR 1/7 2/7 1/30 1/30 1/3024 Bar, caff, pasticceria CCR 3/7 1/7 2/7 7/7 1/7 1/7

    25 Supermercato, pane e pasta, macelleria, salumi e formaggi, generi alimentari CCR 3/7 1/7 2/7 CCR CCR CCR

    26 Plurilicenze alimentari e/o miste CCR 3/7 1/7 2/7 CCR CCR CCR27 Ortofrutta, pescherie, fiori e piante, pizza al taglio 7/7 CCR CCR CCR CCR CCR CCR28 Ipermercati di generi misti CCR 3/7 1/7 2/7 CCR CCR CCR

    29 Banchi di mercato genere alimentari 1/7 1/7 n.p. n.p. n.p. n.p. n.p.

    30 Discoteche, night club CCR CCR CCR 1/7 1/7 1/7 1/7

    Raccolta differenziata Porta a Porta per Utenze Non Domestiche: Proposta Utenze servite e frequenze (2/2)Raccolta differenziata Porta a Porta per Utenze Non Domestiche: Proposta Utenze servite e frequenze (2/2)

    Parte n.3 Obiettivo n.3 Parte n.3 Obiettivo n.3 Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigentiRaggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigenti

  • Comune di Putignano12/07/10

    20Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Raccolta differenziata Porta a Porta per Utenze Non Domestiche ubicate in zona industriale:Raccolta differenziata Porta a Porta per Utenze Non Domestiche ubicate in zona industriale:

    La raccolta dei rifiuti solidi urbani assimilabili agli urbani prodotti dalla 80 aziende ubicate in zona La raccolta dei rifiuti solidi urbani assimilabili agli urbani prodotti dalla 80 aziende ubicate in zona industriale avverr riutilizzando i contenitori esistenti da 1.100lt per la raccolta dei RSU industriale avverr riutilizzando i contenitori esistenti da 1.100lt per la raccolta dei RSU indifferenziati, carta e cartone e plastica e, per chi ha la mensa, anche un carrellato da 360/660 lt da indifferenziati, carta e cartone e plastica e, per chi ha la mensa, anche un carrellato da 360/660 lt da tenere allinterno del proprio opificio ed essere serviti con la medesima tecnica adottata per le tenere allinterno del proprio opificio ed essere serviti con la medesima tecnica adottata per le utenze non domestiche presenti nel centro abitato senza discriminazioni.utenze non domestiche presenti nel centro abitato senza discriminazioni.

    Inoltre sar posizionato un contenitore per al raccolta dellindifferenziatoInoltre sar posizionato un contenitore per al raccolta dellindifferenziato

    Parte n.3 Obiettivo n.3 Parte n.3 Obiettivo n.3 Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigentiRaggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigenti

  • Comune di Putignano12/07/10

    21Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    *Da realizzarsi in Via Martiri delle Foibe (vicinanze Caserma VVFF) a seguito di finanziamento: 330.000,00 Regione/ATO BA/5; *Da realizzarsi in Via Martiri delle Foibe (vicinanze Caserma VVFF) a seguito di finanziamento: 330.000,00 Regione/ATO BA/5; 150.000,00 comune di Putignano 150.000,00 comune di Putignano

    Centro Comunale di Raccolta (comune ad Utenze Domestiche e Non Domestiche): Centro Comunale di Raccolta (comune ad Utenze Domestiche e Non Domestiche): E prevista E prevista una struttura preposta al conferimento dei rifiuti differenziati (ingombranti, sfalci di potatura, una struttura preposta al conferimento dei rifiuti differenziati (ingombranti, sfalci di potatura, elettrodomestici, ecc.). elettrodomestici, ecc.).

    Parte n.3 Obiettivo n.3 Parte n.3 Obiettivo n.3 Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigentiRaggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigenti

  • Comune di Putignano12/07/10

    22Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Raccolta differenziata Porta a Porta per Utenze Raccolta differenziata Porta a Porta per Utenze DomesticheDomestiche

    Parte n.3 Obiettivo n.3 Parte n.3 Obiettivo n.3 Raggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigentiRaggiungimento degli obiettivi di raccolta differenziata previsti dalle norme vigenti

  • Comune di Putignano12/07/10

    23Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Raccolta differenziata per Utenze Domestiche:Raccolta differenziata per Utenze Domestiche: Il servizio di raccolta Il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani entrer nelle case delle famiglie di differenziata dei rifiuti solidi urbani entrer nelle case delle famiglie di Putignano con lobiettivo di sensibilizzare ed agevolare la popolazione ad Putignano con lobiettivo di sensibilizzare ed agevolare la popolazione ad impegnarsi nella raccolta differenziata dei propri rifiuti ed al corretto impegnarsi nella raccolta differenziata dei propri rifiuti ed al corretto conferimento dei rifiuti al servizio pubblico.conferimento dei rifiuti al servizio pubblico.

    Fornitura di Kit per la raccolta differenziata (in una o pi tranche annuali) Fornitura di Kit per la raccolta differenziata (in una o pi tranche annuali) composta dai materiali di consumo di seguito elencati:composta dai materiali di consumo di seguito elencati:

    N.1 CompostieraN.1 Compostiera ai fini della promozione del compostaggio domestico in ai fini della promozione del compostaggio domestico in maniera obbligatoria per chi risiede in campagna e a richiesta per chi, pur maniera obbligatoria per chi risiede in campagna e a richiesta per chi, pur risiedendo in paese, dispone di un terreno nel quale dichiara di effettuare risiedendo in paese, dispone di un terreno nel quale dichiara di effettuare il compostaggio domesticoil compostaggio domestico

    Mastello da 40lt + sacchetti in [email protected] da 40lt + sacchetti in [email protected] ( (Mater-Bi: Biopolimero ricavato da materie prime rinnovabili) per la raccolta dellorganico.

    Sacchetti di cartaSacchetti di carta per la raccolta di per la raccolta di carta e cartonecarta e cartone

    Sacchetti di colore gialloSacchetti di colore giallo trasparente per la raccolta della trasparente per la raccolta della plastica e plastica e metallimetalli

    Sacchetti di coloro grigio Sacchetti di coloro grigio per la raccolta delper la raccolta del secco residuo secco residuo

  • Comune di Putignano12/07/10

    24Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    CASO A Porta a porta con integrazione di mastelli per i condomini con meno di 3 CASO A Porta a porta con integrazione di mastelli per i condomini con meno di 3 6 6 famiglie con spazio comunefamiglie con spazio comune

  • Comune di Putignano12/07/10

    25Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    CASO A - Porta a porta con integrazione di mastelli per i condomini con meno di 3 CASO A - Porta a porta con integrazione di mastelli per i condomini con meno di 3 6 6 famiglie per condomini senza spazio comunefamiglie per condomini senza spazio comune

  • Comune di Putignano12/07/10

    26Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    CASO A - Porta a porta con integrazione di mastelli per i condomini con meno di 3 CASO A - Porta a porta con integrazione di mastelli per i condomini con meno di 3 6 6 famigliefamiglie

    I mastelli saranno esposti sulla strada pubblica a pi di portone a cura dellutenza domestica nei giorni e negli orari indicati dallamministrazione comunale.

    Nei mastelli dovranno essere posizionati i sacchi consegnati dallamministrazione comunale allutenza con allinterno la frazione merceologica oggetto del ritiro in quel giorno (organico, carta e cartone, plastica, indifferenziato).

    Loperatore incaricato della raccolta provveder al ritiro del sacchetto lasciando il mastello allutente che avr cura di ritirarlo

    Organico Carta e cartone Plastica, Acciaio e Alluminio Secco residuo

    Materiale di consumo Sacco in [email protected] Sacco in carta Sacco in plastica giallo Sacco grigio

    Quantit 156 52 52 104

    Contenitore familiare Mastello da 40lt Mastello da 40lt

    Quantit 1 1

    Frequenza ritiro 3/7 1/7 1/7 2/7

    Posizionamento A pi di portone a cura dell'utenzaA pi di portone a cura

    dell'utenzaA pi di portone a cura

    dell'utenzaA pi di portone a cura

    dell'utenza

    Orario di esposizione/apertura Da definire Da definire Da definire Da definire

    Orario di ritiro/chiusura appena possibile dopo il ritiro a cura dell'utenteappena possibile dopo il ritiro a

    cura dell'utenteappena possibile dopo il ritiro a

    cura dell'utenteappena possibile dopo il ritiro a

    cura dell'utente

    Scelte operative per l'organizzazione della raccolta

    "Porta a Porta"

    Frazioni merceologiche

    CASO A

    Civico

  • Comune di Putignano12/07/10

    27Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Caso B.1 Porta a porta con integrazione di piccoli cassonetti per i condomini con pi Caso B.1 Porta a porta con integrazione di piccoli cassonetti per i condomini con pi di 3 di 3 6 6 famiglie con spazio comune allapertofamiglie con spazio comune allaperto

    Massimo n.3 contenitori da 360lt per condominio Massimo n.3 contenitori da 360lt per condominio posizionati su strada da cura del condominioposizionati su strada da cura del condominio

  • Comune di Putignano12/07/10

    28Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Caso B.1 Porta a porta con integrazione di piccoli cassonetti per i condomini con pi Caso B.1 Porta a porta con integrazione di piccoli cassonetti per i condomini con pi di 3-6 famiglie con spazio comune allapertodi 3-6 famiglie con spazio comune allaperto

    I contenitori consegnati al condominio (Max 3 contenitori da 360lt) saranno utilizzati per contenere i sacchetti contenenti le diverse frazioni merceologiche conferibili dalle singole utenze domestiche (indifferenziato, lorganico, la carta e la plastica) con il metodo Porta a Porta nei giorni e negli orari indicati dallamministrazione comunale.

    I contenitori saranno posizionati e aperti a cura del condominio allesterno negli orari previsti per il conferimento.

    Dopo lo svuotamento a carico della ditta incaricata della raccolta, il contenitore sar posizionato negli spazi condominiali a cura del condominio.

    Il lavaggio settimanale del contenitore a carico della ditta incaricata della raccolta rifiuti

    Organico Carta e cartone Plastica, Acciaio e Alluminio Secco residuo

    Materiale di consumo Sacco in [email protected] Sacco in carta Sacco in plastica giallo Sacco grigio

    Quantit 156 52 52 104

    Frequenza ritiro 3/7 1/7 1/7 2/7

    Contenitore comune (360lt) SI SI SI SI

    Posizionamento Nello spazio di pertinenza Nello spazio di pertinenza Nello spazio di pertinenza Nello spazio di pertinenza

    Orario di esposizione/apertura Da definire Da definire Da definire Da definire

    Orario di ritiro/chiusura subito dopo lo svuotamentosubito dopo lo svuotamento

    subito dopo lo svuotamento

    subito dopo lo svuotamento

    Scelte operative per l'organizzazione della raccolta

    "Porta a Porta"

    Frazioni merceologiche

    CASO B.1

    Civico > n.3-6 Famiglie

  • Comune di Putignano12/07/10

    29Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Caso B.2 Caso B.2 Porta a porta con integrazione di piccoli cassonetti per i condomini con pi Porta a porta con integrazione di piccoli cassonetti per i condomini con pi di 3 - 6 famiglie senza spazio comunedi 3 - 6 famiglie senza spazio comune

    Massimo n.3 contenitori da 360lt per condominio Massimo n.3 contenitori da 360lt per condominio posizionati su strada da cura del condominioposizionati su strada da cura del condominio

  • Comune di Putignano12/07/10

    30Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Caso B.2 Caso B.2 Porta a porta con integrazione di piccoli cassonetti per i condomini con Porta a porta con integrazione di piccoli cassonetti per i condomini con pi di 3 - 6 famiglie senza spazio comune allapertopi di 3 - 6 famiglie senza spazio comune allaperto

    I contenitori consegnati al condominio (Max 3 contenitori da 360lt) saranno utilizzati per contenere i sacchetti contenenti le diverse frazioni merceologiche conferibili dalle singole utenze domestiche (indifferenziato, lorganico, la carta e la plastica) con il metodo Porta a Porta nei giorni e negli orari indicati dallamministrazione comunale.

    I contenitori saranno posizionati e aperti a cura del condominio allesterno negli orari previsti per il conferimento.

    Dopo lo svuotamento a carico della ditta incaricata della raccolta, il contenitore sar posizionato negli spazi condominiali interni (garage, locali tecnici, etc.) a cura del condominio.

    Il lavaggio settimanale del contenitore a carico della ditta incaricata della raccolta rifiuti

    Organico Carta e cartone Plastica, Acciaio e Alluminio Secco residuo

    Materiale di consumo Sacco in [email protected] Sacco in carta Sacco in plastica giallo Sacco grigio

    Quantit 156 52 52 104

    Frequenza ritiro 3/7 1/7 1/7 2/7

    Contenitore comune (360lt) SI SI SI SI

    Sistema di chiusura SI SI SI SI

    Posizionamento All'interno di spazi condominialiAll'interno di spazi

    condominialiAll'interno di spazi

    condominialiAll'interno di spazi

    condominiali

    Orario di esposizione/apertura Da definire Da definire Da definire Da definire

    Orario di ritiro subito dopo lo svuotamentosubito dopo lo svuotamento

    subito dopo lo svuotamento

    subito dopo lo svuotamento

    Frazioni merceologiche

    Civico > n.3-6 Famiglie

    CASO B.2

    Scelte operative per l'organizzazione della raccolta

    "Porta a Porta"

  • Comune di Putignano12/07/10

    31Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Proposta frequenze di raccolta rifiutiProposta frequenze di raccolta rifiuti

    Frazione merceologica LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICAORGANICO

    CARTA E CARTONEPLASTICA, ACCIAIO, ALLUMINIO

    SECCO RESIDUO

    I e II anno

    dal III anno

    Frazione merceologica LUNEDI' MARTEDI' MERCOLEDI' GIOVEDI' VENERDI' SABATO DOMENICAORGANICO

    CARTA E CARTONEPLASTICA, ACCIAIO, ALLUMINIO

    SECCO RESIDUO

  • Comune di Putignano12/07/10

    32Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Centro Comunale di Raccolta Compostaggio Domestico Cassonetto stradale

    Alluminio Organico Indifferenziato

    Acciaio RUP (nei pressi di servizi commerciali specializzati)

    Inerti

    Ingombranti

    RAEE (piccoli e grandi)

    Legno

    Sfalci di potatura

    Vetro

    Plastica (con contabilit materiali)

    Carta e cartone (con contabilit materiali)

    Residenti nellagro: modalit di raccoltaResidenti nellagro: modalit di raccolta

  • Comune di Putignano12/07/10

    33Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Parte n.3 - Obiettivo n.4 Parte n.3 - Obiettivo n.4 Nuovo modello di calcolo della TARSU ex DPR n.158/99Nuovo modello di calcolo della TARSU ex DPR n.158/99

    Obiettivo n.4Obiettivo n.4

    Nuovo modello di calcolo della TARSU ex DPR Nuovo modello di calcolo della TARSU ex DPR n.158/99n.158/99

  • Comune di Putignano12/07/10

    34Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Composizione delle utenze domestiche:Composizione delle utenze domestiche: Le utenze domestiche previste dal decreto prevedono Le utenze domestiche previste dal decreto prevedono n.6 fasce dutenza determinate in funzione del numero dei componenti del nucleo familiare (da 1 n.6 fasce dutenza determinate in funzione del numero dei componenti del nucleo familiare (da 1 a 6 o pi componenti). a 6 o pi componenti).

    Composizione delle utenze non domesticheComposizione delle utenze non domestiche: : Le utenze non domestiche previste dal decreto Le utenze non domestiche previste dal decreto prevedono, per i comuni con piprevedono, per i comuni con pi di 5.000ab. n.30 fasce con una stima della produzione di rifiuti di 5.000ab. n.30 fasce con una stima della produzione di rifiuti in termini di kg/min termini di kg/m22*anno molto variabili fra loro (esempio utenze con somministrazioni di *anno molto variabili fra loro (esempio utenze con somministrazioni di alimenti + penalizzate rispetto ad utenze di commerciali).alimenti + penalizzate rispetto ad utenze di commerciali).

    Fasce dutenza:Fasce dutenza: Al fine di gettare le basi affinch si possa adottare un criterio di calcolo della Al fine di gettare le basi affinch si possa adottare un criterio di calcolo della TARSU pi equa, quindi non basato esclusivamente sulla superficie dellimmobile ma anche TARSU pi equa, quindi non basato esclusivamente sulla superficie dellimmobile ma anche tenendo conto del numero di residenti, stata effettuata una riclassificazione delle utenze tenendo conto del numero di residenti, stata effettuata una riclassificazione delle utenze domestiche tenendo conto di quanto previsto dallAll.1 - Tabella 1a e 1b del DPR 158/99 nonch domestiche tenendo conto di quanto previsto dallAll.1 - Tabella 1a e 1b del DPR 158/99 nonch di quelle non domestiche tenendo conto di quanto previsto dallAll.1 - Tabella 3a e 3b del DPR di quelle non domestiche tenendo conto di quanto previsto dallAll.1 - Tabella 3a e 3b del DPR 158/99158/99

    Parte n.3 - Obiettivo n.4 Parte n.3 - Obiettivo n.4 Nuovo modello di calcolo della TARSU ex DPR n.158/99Nuovo modello di calcolo della TARSU ex DPR n.158/99

  • Comune di Putignano12/07/10

    35Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Parte n.3 - Obiettivo n.5 Parte n.3 - Obiettivo n.5 Emissione di nuovi regolamenti che disciplinano lerogazione dei nuovi servizi di igiene ambientaleEmissione di nuovi regolamenti che disciplinano lerogazione dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Obiettivo n.5Obiettivo n.5

    Emissione di nuovi regolamenti che Emissione di nuovi regolamenti che disciplinano lerogazione dei nuovi servizi di disciplinano lerogazione dei nuovi servizi di

    igiene ambientale igiene ambientale

  • Comune di Putignano12/07/10

    36Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    2 - Regolamento di esercizio del Centro Comunale di Raccolta 2 - Regolamento di esercizio del Centro Comunale di Raccolta ((Elenco dei rifiuti conferibili, orari Elenco dei rifiuti conferibili, orari e giornate di apertura, modalit di accesso, modulistica relativa alla contabilit dei rifiuti in e giornate di apertura, modalit di accesso, modulistica relativa alla contabilit dei rifiuti in ingresso ed in uscita dal centro ed DM 8 aprile 2008 e ss.mm.ii.., ecc..ingresso ed in uscita dal centro ed DM 8 aprile 2008 e ss.mm.ii.., ecc..)

    Il rinnovo dei servizi di igiene ambientale comporta la emissione di nuovi regolamenti di Il rinnovo dei servizi di igiene ambientale comporta la emissione di nuovi regolamenti di gestione che disciplinano gli aspetti connessi con lerogazione dei servizi in stessi.gestione che disciplinano gli aspetti connessi con lerogazione dei servizi in stessi.In particolare saranno prodotti i seguenti regolamenti: In particolare saranno prodotti i seguenti regolamenti:

    1 - Regolamento di erogazione dei servizi di igiene ambientate 1 - Regolamento di erogazione dei servizi di igiene ambientate

    3 - Delibera di assimilazione dei rifiuti speciali non pericolosi ai rifiuti solidi urbani nel rispetto 3 - Delibera di assimilazione dei rifiuti speciali non pericolosi ai rifiuti solidi urbani nel rispetto delle disposizioni dellart.195 c.2 p.to e del D.Lgs. n.152/2006 modificato dal D.Lgs. n.4/2008 delle disposizioni dellart.195 c.2 p.to e del D.Lgs. n.152/2006 modificato dal D.Lgs. n.4/2008 ((Elenco dei rifiuti speciali non pericolosi prodotti dalle utenze non domestiche relative quantit Elenco dei rifiuti speciali non pericolosi prodotti dalle utenze non domestiche relative quantit massime conferibili al servizio comunale nellambito della privativa,massime conferibili al servizio comunale nellambito della privativa, definizione delle tipologie di definizione delle tipologie di superfici soggette a TA.RSU ed eventuali esclusionisuperfici soggette a TA.RSU ed eventuali esclusioni))

    5 Bozza di carta dei servizi 5 Bozza di carta dei servizi

    4 - Regolamento recante il nuovo metodo di calcolo della TA.RSU 4 - Regolamento recante il nuovo metodo di calcolo della TA.RSU ((Definizione del nuovo criterio Definizione del nuovo criterio di calcolo della TA.RSUdi calcolo della TA.RSU tenendo conto di quanto previsto dal DPR n.158/99 dividendi la tariffa in tenendo conto di quanto previsto dal DPR n.158/99 dividendi la tariffa in n.2/3 componenti che tengano conto dei costi fissi (TF1) del servizio (spazzamento, raccolta n.2/3 componenti che tengano conto dei costi fissi (TF1) del servizio (spazzamento, raccolta differenziata ed indifferenziata) e dei costi variabili (TV1) di trattamento (smaltimento e recupero) differenziata ed indifferenziata) e dei costi variabili (TV1) di trattamento (smaltimento e recupero) e degli incentivi per la raccolta differenziata derivanti della cessione dei rifiuti recuperabili al e degli incentivi per la raccolta differenziata derivanti della cessione dei rifiuti recuperabili al CO.NA.I. (TV2). CO.NA.I. (TV2).

    Parte n.3 - Obiettivo n.5 Parte n.3 - Obiettivo n.5 Emissione di nuovi regolamenti che disciplinano lerogazione dei nuovi servizi di igiene ambientaleEmissione di nuovi regolamenti che disciplinano lerogazione dei nuovi servizi di igiene ambientale

  • Comune di Putignano12/07/10

    37Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Parte n.3 - Obiettivo n.6 Parte n.3 - Obiettivo n.6 Durata del contrattoDurata del contratto

    Obiettivo n.6Obiettivo n.6

    Durata del contratto: 7 Durata del contratto: 7 9 anni9 anni

    Clausola rescissoria con preavviso di 1 annoClausola rescissoria con preavviso di 1 anno

  • Comune di Putignano12/07/10

    38Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Parte n.4 Parte n.4 Animazione territorialeAnimazione territoriale

    Parte n.4Parte n.4

    Animazioni territorialeAnimazioni territoriale

  • Comune di Putignano12/07/10

    39Procedimento di rinnovo dei nuovi servizi di igiene ambientale

    Parte n.4 Parte n.4 Animazione territorialeAnimazione territoriale

    Calendario incontri nel mese di luglio 2010

    Gioved 1 ore 10,00 Conferenza stampa con presentazione nuovo servizio di gestione rifiuti

    Gioved 8 ore 19,00 Incontro con partiti politici e consiglieri comunali

    Marted 13 ore 19,00 Incontro con associazioni e cittadini

    Luned 19 ore 12,00 Incontro con amministratori di condominio

    Gioved 22 ore 19,00 incontro con associazioni di categoria

    Pagina 1Pagina 2Pagina 3Pagina 4Pagina 5Pagina 6Pagina 7Pagina 8Pagina 9Pagina 10Pagina 11Pagina 12Pagina 13Pagina 14Pagina 15Pagina 16Pagina 17Pagina 18Pagina 19Pagina 20Pagina 21Pagina 22Pagina 23Pagina 24Pagina 25Pagina 26Pagina 27Pagina 28Pagina 29Pagina 30Pagina 31Pagina 32Pagina 33Pagina 34Pagina 35Pagina 36Pagina 37Pagina 38Pagina 39