Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio...

of 11 /11
Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William Garner Sutherland 1873-1954

Transcript of Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio...

Page 1: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.

Meccanismo Respiratorio Primario

Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI)

William Garner Sutherland 1873-1954

Page 2: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.

L’MRP in osteopatia lo si può suddividere in 5 principi (o parti):

Mobilità del SNC

Fluttuazione del liquido cefalo-rachidiano

Mobilità delle membrane di tensione reciproca

Mobilità delle ossa craniche

Mobilità del sacro tra le iliache

Page 3: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.

1 - Motilità del SNC

Il sistema nervoso si contrae con un ritmo descritto di circa 8/12 cicli al minuto (circa 0,2 Hz).Questo movimento in osteopatia crea il ritmo di fondo per la respirazione primaria.Sembra sia causato dalla contrazione delle cellule della glia nervosa.

Page 4: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.

2- Fluttuazione liquorale

La contrazione del sistema nervoso induce una fluttuazione del liquido cefalo rachidiano soprattutto a livello ventricolare.

Page 5: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.

3 - Mobilità delle Membrane di Tensione Reciproca

Attraverso le meningi (membrane di tensione reciproca) viene mantenuto l’equilibrio tra le tensioni craniche interne e si trasmette la fluttuazione dei liquidi a tutte le ossa craniche e attraverso il midollo spinale, grazie alle fasce, a tutte le componenti meccaniche del corpo.

Page 6: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.
Page 7: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.

4 - Mobilità delle ossa craniche

In seguito alle trazioni delle MTR, ai movimenti del LCR e alle contrazioni del sistema nervoso, il cranio si adatta grazie alla mobilità e alla plasticità delle singole ossa che lo costituiscono

Page 8: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.

5 - Mobilità del Sacro tra le Iliache

La dura madre inserendosi sull’atlante, sull’epistrofeo e sul sacro (S2), indurrà il movimento ritmico anche a livello del sacro che esprimerà la propria mobilità tra le due ossa iliache.

Page 9: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.

Il Cranial Rhythmic Impulse:

Il CRI tramite la dura madre spinale si trasmette al sacro e da qui comunica con ogni altro segmento corporeo tramite il complesso sistema “Fasciale”

Page 10: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.

La Sincondrosi Sfeno Basilare:

Page 11: Meccanismo Respiratorio Primario Il movimento Cranio Sacrale definito anche Movimento Respiratorio Primario (MRP) o Cranial Rhytmic Impulse (CRI) William.