MARIANGELA CAPORALE - · PDF fileNel 1989 le Nazioni Unite ratificano la Convenzione sui...

Click here to load reader

  • date post

    15-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    212
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of MARIANGELA CAPORALE - · PDF fileNel 1989 le Nazioni Unite ratificano la Convenzione sui...

S&F_n.11_2014

123

MARIANGELACAPORALE

SUIDIRITTIDELLINFANZIAELALIBERTCHECOMINCIA

1.Idirittidegliadultiaibambini

2.Ibambininonsannodiesserebambini:gliadultidifronteallautoritdellinfanzia3.Unesempiodelnaufragiodeidirittidellinfanzia4.Idirittisonounapromessadeibambini

ABSTRACT: Thepresentarticle dealswithchildrensrights. Itfocusesontheproblematicaspectregarding allthe documents includedtheConventionon the RightsoftheChildthat onlysupportadults pointof view aboutlifeandworldwithoutconsideringthepeculiarityofthereasonandfreedom ofchildhood,that is itsautonomy.

EunAngeloarrivconunachiavelucidae apr le loro bare, li rese tuttiliberi.

WilliamBlake

1.Idirittidegliadultiaibambini

Nel 1989 le Nazioni Unite ratificano la Convenzione sui diritti

del fanciullo, preceduta dalla Dichiarazione dei Diritti del

BambinoadottatadallaSocietdelleNazioninel1924.

Tra i due documenti si colloca la Dichiarazione Universale dei

Diritti dellUomo del 1948 e, prima ancora, nel 1946,

ETICHEMariangelaCaporale,Suidirittidellinfanzia

124

listituzionedelFondoInternazionalediEmergenzaperiBambini,

rinominatoUnicefnel1953.

Aldildelladifferenzadicontenutoedellospiritopropriodei

duedocumenti,aldildelladistanzaneltempochelisepara,

quello che emerge come il dato pi significativo lassunzione

del bambino come contenuto

specifico di un documento che

stato concepito come strumento

internazionale vincolante per

garantire ai bambini i diritti

civili, culturali, economici,

politici e sociali riconosciuti

agli adulti. Dunque una

Convenzionecherafforzaidiritti

umani degli adulti, proprio

esigendo che a essi corrispondano

altrettanti doveri, i quali sono,

poi,idirittideglialtri,doveri

per i quali ai diritti, cio,

garantitauniversalitdivaloree

di applicazione, doveri per i

quali ai diritti spetta di valere come la struttura di quella

reciprocit che descriviamo in termini di uguaglianza. Ma la

Convenzione sui diritti del fanciullo amplia questa struttura,

imponendo che ai diritti degli adulti corrispondano quelli del

bambino e che, dunque, agli adulti spettino doveri non soltanto

nei confronti di altri adulti, ma nei confronti di unumanit

considerataaltra,unumanit,quelladeibambini,rispettoalla

qualedeverompersilequilibriodellacorrispondenza,deveessere

sospesoilcriteriodellareciprocit:ibambininonhannodoveri

neiconfrontidegliadulti,nessunobbligovincolantenelmodoin

S&F_n.11_2014

125

cuiognidirittodelladultolovincolaallostessodirittodegli

altriadultiedunqueaundovere1.

Questordine asimmetrico chiarisce qual il modo nel quale il

diritto dei bambini stato concepito: essi non sono nella

condizione di esercitare la medesima personalit morale di un

adulto e, dunque, sono inclusi nellordine giuridico, stabilito

dalledichiarazionideidiritti,inquantodestinataridellagire

degliadulti.Essi,dunque,nonsonoconsideratiancorapienamente

capaci di autonomia morale, non solo perch non hanno ancora

acquisito la consapevolezza necessaria ad agire realizzando un

sistemaordinatodiintenzioni,ma,primaancora,nonsonoeducati

a esprimere se stessi cos come ritenuto necessario che

facciano,ossiaacquisendoilmodoeilcontenutodellavolonte

delle azioni degli adulti, quella volont e quelle azioni

considerate morali dagli adulti. A essi, dunque, non ancora

riconosciuta la possibilit che esercitino da loro stessi la

creativit che istituisce mondi e significati e d forma alla

vita.

La tutela a cui la soggettivit individuale dei bambini

sottoposta,nonvacertointerpretatacomeunadiminuzionedella

lorodignit,marendecontodellaconvinzionediffusachesiaun

processo e una costruzione articolata lidentit morale e

lesercizioconsapevoledellaragionechecompeteataleidentit.

Lalibertdeibambiniaspettaancoradicominciaremasiimpone

da subito con lautorevolezza di un evento il cui avvenire

desiderato nel modo nel quale ladulto ritiene debba essere:

libert che costruisce i medesimi spazi e avvera le medesime

1 Secondo alcuni, il concetto che i diritti siano applicabili ai bambini filosoficamente incoerente poich i diritti consistono nel poter determinaregliobblighicheglialtrihannoversodinoi,eunbambinononhalacapacitdiimporrelasuavolontinquelsenso,cfr.S.MarksA.Clapham,Lessicodeidiritti umani, tr. it. Vita e Pensiero, Milano 2009, p. 67. Ho fatto questobreveriferimentoallaposizionediMarkseClaphampermeglioevidenziarechelinteresse della presente riflessione non riguarda la questione che essiprendonoinesame,perquantoiltemadellavolontdeibambinirimaneuntemadecisivo,rispettoallaquestionedeilorodiritti.

ETICHEMariangelaCaporale,Suidirittidellinfanzia

126

scelte che vuole per s il mondo cresciuto, libert che deve

acquisire la stessa misura dellimmaginazione degli adulti, i

quali proteggono questa libert, che non sa nemmeno ancora

parlare,perfarladivenirecomelaloro.

Siamodifronteaunaposizionecondivisadalsensocomuneedalla

pedagogiaedallafilosofiachehannotrattatospecificamenteil

tema.Posizioneche,dunque,assumeinmodoaffattoproblematico

cheibambini,lalibertdicuisonotitolarielaragioneloro

propria,sianodildaessereechespettilorodidivenire.

Questodivenirepossibilenellamisuraincuiessomuovenella

direzionedelmondoalqualegliadultivoglionodareforma,un

divenire spinto da un modello di umanit che, attraverso quei

valori che si ritiene traducano lessere ideale della dignit

umana in realt infrastorica, sia il modello compiuto di ogni

libert.

Assumiamocomepuntodiriferimentoperaccennareallaformache

deveaverelavitadeibambinieilmondochedevonoabitare,la

serie e i contenuti dei diritti che la Convenzione del 1989

ratifica.

La Convenzione stabilisce in 54 articoli e due protocolli

opzionali, i diritti del bambino, che sono quelli alla

sopravvivenza, al pieno sviluppo, alla protezione da influenze

dannose, dallabuso e dallo sfruttamento, i diritti alla

partecipazioneallavitafamiliare,culturaleesociale.

Quattro sono i principi dichiarati come principi di fondo della

Convenzione: la non discriminazione, la dedizione allinteresse

superioredelbambino,ildirittoallavita,allasopravvivenzae

allosviluppointegraledellasuapersona.

Anche solo questa breve descrizione rende conto delle ragioni

forti del documento e non pu che suscitare consenso e

approvazione immediate, al punto che la Convenzione stata

sottoscritta da quasi tutti i paesi membri delle Nazioni Unite,

paesichehannodecisodisottoporreiproprigovernielapropria

S&F_n.11_2014

127

legislazioneaquegliorganidicontrollo,deputatiaverificare

la coerenza del dettato della Convenzione con la politica dei

singolistatiaessaaderenti2.

Molti articoli di questo documento fanno esplicito riferimento

allalibertdelfanciullo,lacuiespressionecostituisceunodei

doveri pi spesso richiamati come imprescindibili, laddove si

vogliaobbedirealleragioniperlequalilaConvenzionestata

pensataescritta.

necessarioricordarloproprioinquantogliarticoliacui ci

riferiamo(nn.12,13,14inparticolare)paionosmentirelidea

di partenza, secondo la quale anche la Convenzione considera i

bambinidestinatarisoltantodiquelparadigmadiumanitversoil

qualesiritienechedebbanoessereaccompagnati,paradigmacheil

riconoscimento e la difesa della loro soggettivit giuridica,

attraversotuttiidocumenticheliriguardano,devonoconsentire

lorodiraggiungere.

Latitolaritdeidirittielaffermazionedellaidentitmoralee

giuridicadeifanciulli,sullacuiobiettivitpoggialimpianto

della Convenzione e di tutte le politiche dellinfanzia, sembra

significare tuttaltro orientamento. Ma se la dignit personale

deibambiniundatoobiettivoefondamentale,perilqualesono

consideratiimprescindibiliilsuoriconoscimentoelasuadifesa

inognicontestoumano,altrettantoobiettivalaconsiderazione

chequestadignitrispondedellosguardopropriodegliadultisul

mondoesullumanitinquantotale.Essadignitpensatadagli

adultiperibambini:questisonodefinitiericonosciutisoggetti

perch la loro esistenza sarebbe latto del divenire adulti,

esistenza tutta definita dal movimento di questo processo,

soggetti perch possono acquisire la forma delladulto e perch

sono impegnati in questa formazione, perch la loro vita

2IpaesichenonhannotuttoraaderitoallaConvenzionesonogliStatiUnitielaSomalia.

ETICHEMariangelaCaporale,Suidirittidellinfanzia

128

consisterebbe in questa formazione, soggetti pienamente tali,

pienamentesestessiperchsmetterannodiesserefanciulli.

Ilbuonsensosuggeriscediconsiderareindiscutibilequestopunto

divista.Ecertononinquestionelevidenzadelladignitdei

bambini.

Puesserediscussa,invece,lastessaconvinzionecheladignit

diunindividuodebbadipenderedaquellachegliadultichiamano

soggettivit e dalla certezza che questa si configuri come tale

sullostessopianointellettivo,moraleegiuridicosulqualegli

adultiriconosconosestessi.Puesserediscussochelaragionee

lalinguadegliadulticostituiscano