La previdenza dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri ... 02 2016... · PDF...

Click here to load reader

  • date post

    16-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    213
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of La previdenza dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri ... 02 2016... · PDF...

La previdenza dei Dottori Commercialisti e dei Ragionieri tra rischi e opportunit

Limpatto delle riforme sulla Casse CNPADC e CNPR

Il sistema previdenziale obbligatorio dei liberi professionistidei liberi professionisti

Previdenza obbligatoria

Regole differenti

Medici Avvocati Geometri Commercialisti

.............Regole differenti

Dipendenti Autonomi Gestione separata

.............

Previdenza obbligatoria

Ogni gestione pensionistica ha una propria normativa che regola, in modo differente:

Contributi

Prestazioni e requisiti

Sistema di calcolo

La Cassa di previdenza dei Dottori Commercialisti - CNPADCCommercialisti - CNPADC

Un po di storia

Istituita dalla legge 3 febbraio 1963, n. 100, come parte della P.A.

Trasformata in persona di diritto privato con D. Lgs. n. 509/94

Le riforme del 2004 e del 2012 hanno introdotto importanti novit sia per quanto riguarda prestazioni e requisiti, che per il sistema di calcolo utilizzato

Un po di numeri (dati 2014)

9,4 rapporto iscritti/pensionati (62.655/6.694)

5,9 miliardi di euro, patrimonio netto

2,9 rapporto contributi/pensioni erogate (729/242 milioni)

36 mila euro, pensione media

60 mila euro, reddito professionale medio

25% - 30%, tasso di sostituzione medio

CNPADC: la normativa CNPADC: la normativa

I contributi I contributi

Contributi

Contributo soggettivo obbligatorio

Contributo soggettivo facoltativo Contributo soggettivo facoltativo

Contributo integrativo

Contributo di maternit

Contributo soggettivo obbligatorio

Calcolato in misura percentuale (attualmente 12%) sul reddito professionale netto dichiarato nellanno precedente, precedente,

Il contributo dovuto su un massimale di reddito che, per il 2015, pari a 173.050,00 euro..

E, in ogni caso, previsto un contributo minimo annuale che, per il 2015 pari a 2.610 euro.

Contributo soggettivo facoltativo

Detto anche contributo modulare

Facolt concessa all'iscritto di incrementare il proprio montante contributivo e, di conseguenza, limporto della quota di pensione contributiva.

Contributo integrativo

Dovuto da tutti gli iscritti

Calcolato in percentuale sul volume daffari ai fini IVAnella misura pari al 4%, con un minimo, per il 2015, pari a nella misura pari al 4%, con un minimo, per il 2015, pari a 783,00 euro.

Ripetibile nei confronti del cliente

Contributo di maternit

Importo determinato di anno in anno in misura fissa Importo determinato di anno in anno in misura fissa

Stabilito in 92,00 euro per lanno 2015

Le prestazioni e i requisiti Le prestazioni e i requisiti

Prestazioni

Pensione di vecchiaia

Pensione di vecchiaia anticipata (ex anzianit)

Pensione unica contributiva Pensione unica contributiva

Pensione dinvalidit

Pensione dinabilit

Pensione ai superstiti indiretta

Pensione ai superstiti reversibile

Pensione di vecchiaia

Il diritto matura al raggiungimento di due requisiti contestuali:contestuali:

Et pensionabile

Minimo di anni di contribuzione

Pensione di vecchiaia

Anno di nascita Requisito anagrafico Requisito contributivo

Sino al 1939 65 30

I requisiti

1940 1941 66 31

1942 1943 67 32

Dal 1944 in poi 68 33

Per tutti gli iscritti 70 25

La decorrenza dal primo giorno del mese successivoConsente la prosecuzione dellesercizio professionale..

Pensione di vecchiaia anticipata

Prestazione che permette di anticipare let pensionabile di vecchiaia

Dal 1 gennaio 2005 il diritto matura con::Dal 1 gennaio 2005 il diritto matura con::

61 anni et + 38 di contribuzione,

o, in alternativa

40 anni di contribuzione, indipendentemente dallet

Pensione di vecchiaia anticipata

La decorrenza

La decorrenza soggetta alle c.d. finestre di uscita.

Maturazione del diritto Decorrenza pensioneMaturazione del diritto Decorrenza pensione

1 trimestre 1 ottobre stesso anno

2 trimestre 1 gennaio anno successivo

3 trimestre 1 aprile anno successivo

4 trimestre 1 luglio anno successivo

Consente la prosecuzione dellesercizio professionale

Pensione unica contributiva

Prestazione che spetta a coloro che, iscritti alla Cassa dal 1 gennaio 2004, possono far valere i seguenti requisiti

62 anni di et anagrafica 62 anni di et anagrafica

Almeno 5 anni di contribuzione

Consente la prosecuzione dellattivit professionaleDecorrenza dal primo giorno del mese successivo

Pensione unica contributiva

Nel caso in cui limporto della pensione unica contributiva risulti inferiore ad un determinato importo (per il 2015 pari a 2.466,73 euro) il professionista pu (per il 2015 pari a 2.466,73 euro) il professionista pu richiedere, in sostituzione del trattamento pensionistico, la liquidazione del montante contributivo maturato.

Pensione dinvalidit

Prestazione che matura in presenza di due requisiti:

Sanitario: perdita di almeno due terzi della capacit a Sanitario: perdita di almeno due terzi della capacit a svolgere la professione

Contributivo: almeno 10 anni di contribuzione se la causa malattia, ovvero 5 anni se la causa dovuta a infortunio o liscrizione sia avvenuta prima del compimento del 36 anno di et

Consente la prosecuzione dellattivit professionale

Pensione dinabilit

Prestazione che matura in presenza di due requisiti:

Sanitario, perdita totale e permanente (100%) della Sanitario, perdita totale e permanente (100%) della capacit a svolgere la professione

Contributivo, almeno 10 anni di contribuzione se la causa malattia, ovvero la sola iscrizione se la causa dovuta a infortunio o liscrizione sia avvenuta prima del compimento del 36 anno di et

Non consente la prosecuzione dellattivit professionale

Pensione superstiti indiretta

Prestazione a favore dei superstiti aventi diritto nel caso liscritto, ancora in attivit, abbia maturato:

Almeno 10 anni di contribuzione per gli iscritti ante 2004

Almeno 5 anni di contribuzione per gli iscritti dal 2004

La sola iscrizione se la causa dovuta ad infortunio o se liscrizione avvenuta prima del 36 anno di et.

Aventi diritto e quota spettante

Beneficiario Quota spettante

Coniuge solo 60%

Coniuge e un figlio a carico 80%

Coniuge e due o pi figli a carico

100%

Un solo figlio 60%

Due figli soli 80%

Tre o pi figli 100%

Pensione superstiti reversibile

Prestazione a favore dei superstiti in caso di morte del titolare di pensione. titolare di pensione.

Il calcolo della pensione Il calcolo della pensione

Sistema di calcolo della pensione

Reddituale

per lanzianit contributiva maturata sino al 31 dicembre 2003

Contributivo

per lanzianit maturata a partire dal 1 gennaio 2004

Le riforme Le riforme

La riforma del 2004

Punti cardine

Introduzione, in pro quota, del sistema di calcolo contributivo a partire dal 1 gennaio 2004

Modifiche ai requisiti di accesso per la pensione di vecchiaia e Modifiche ai requisiti di accesso per la pensione di vecchiaia e anticipata

Aumento delle aliquote contributive (contributo soggettivo e integrativo)

Possibilit di versare facoltativamente un contributo aggiuntivo (modulare), per integrare la quota di pensione contributiva, sino ad un massimo del 17% del reddito professionale netto dichiarato.

La riforma del 2012

Punti cardine

Abolizione del limite massimo del 17% per la contribuzione facoltativacontribuzione facoltativa

Aliquota di computo maggiorata rispetto al contributo complessivamente versato

La contribuzione

Contributo soggettivo Contributo integrativo

Riforma 2004: minimo 10% massimo 17% RPN (facoltativo)

2% sul volume daffari ai fini IVAmassimo 17% RPN (facoltativo)

Riforma 2012:

2012-2013: minimo 11% RPNDal 2014: minimo 12% RPN

Senza pi alcun limite percentuale per il facoltativo

Riforma 2012: 4% sul volume daffari ai fini IVA

Laliquota di computo

Dal 1 gennaio 2012 il montante contributivo individuale delliscritto incrementato di un importo maggiorato delliscritto incrementato di un importo maggiorato (rispetto al contributo soggettivo versato) dallapplicazione dellaliquota di computo

Laumento in relazione a criteri di anzianit contributiva reddituale e complessiva oltre che dellaliquota soggettiva scelta da ciascun iscritto (coefficiente di equit intergenerazionale).

Laliquota di computo

Aliquota contributiva

scelta

Aumento % riconosciuto

Coefficiente di equit

intergenerazionale

Aliquota di computo

scelta intergenerazionale

A B C D

17% e oltre 4,0%

AR1 - ____

AT

A + (B X C)16,0% 3,8%

15,0% 3,6%

14,0% 3,4%

13,0% 3,2%

12,0% 3,0%

Laliquota di computo

Dove:

Aliquota contributiva scelta: aliquota versata dalliscritto

Aumento % riconosciuto: maggiorazione applicata al RPN Aumento % riconosciuto: maggiorazione applicata al RPN

Coefficiente equit intergenerazionale: meccanismo di calcolo che applica un correttivo allaumento % riconosciuto

AR: anzianit contributiva in re