it. CP sinteza sem I

Click here to load reader

  • date post

    09-Dec-2015
  • Category

    Documents

  • view

    223
  • download

    4

Embed Size (px)

description

n

Transcript of it. CP sinteza sem I

  • Cornelia Dumitrescu Viorela Nestor

    I LINGUAGGI SETTORIALI

    CORSO PRATICO

    - terzo anno -

  • Viorela Nestor, asistent universitar

    1. Il linguaggio politico-amministrativo

    2. Il linguaggio dellUnione Europea - prima parte

    3. Il linguaggio dellUnione Europea - seconda parte

    4. Il linguaggio economico

    5. Il linguaggio medicale

    Presentazione dei linguaggi settoriali

    Le variet della lingua collegate alle diverse attivit si chiamano Linguaggi settoriali Linguaggi settoriali Linguaggi settoriali Linguaggi settoriali o Linguaggi speciali, Linguaggi speciali, Linguaggi speciali, Linguaggi speciali, in quanto vengono adoperati da specialisti per parlare con precisione ed efficacia di argomenti relativi al proprio lavoro. Pur appartenendo alla lingua comune, i linguaggi settoriali presentano caratteristiche specifiche che li differenziano luno dallaltro. Per questa ragione costituiscono dei sottocodici.

    Questi linguaggi sono caratterizzati dal fatto che: Ognuno ha un lessico specificolessico specificolessico specificolessico specifico per indicare nozioni, oggetti ed

    operazioni del proprio campo di applicazione Tutti tendono a ridurre al minimo luso ridurre al minimo luso ridurre al minimo luso ridurre al minimo luso dei verbidei verbidei verbidei verbi, per sostituirli con nomi

    (nominalizzazione)

  • I vocaboli tratti dal linguaggio comune vengono adoperati con significato I vocaboli tratti dal linguaggio comune vengono adoperati con significato I vocaboli tratti dal linguaggio comune vengono adoperati con significato I vocaboli tratti dal linguaggio comune vengono adoperati con significato

    diversodiversodiversodiverso, pi specifico, sia pure legato in qualche maniera a quello fondamentale

    Lutilit dei linguaggi settoriali indubbia, data la precisione e la rapidit con cui riescono a trasmettere linformazione. Il loro limite sta nel fato che, fuori dallarea di uso, essi rischiano di ostacolare la comunicazione, rendendola oscura o incomprensibile.

    Obiettivi

    Apprendere il concetto di comunicazione al livello dei linguaggi settoriali

    Riconoscere lesistenza dei vari linguaggi settoriali e individuarne le caratteristiche

    Acquistare delle strutture lessicali e morfo sintattiche proprie dei vari linguaggi settoriali della lingua italiana

    Sviluppare labilit di tradurre dal e in italiano i vocaboli specifici Produrre dei testi specifici ai diversi linguaggi speciali

    Contenuto tematico del corso

    Primo semestre:

    Unit lessicali

    Il linguaggio politico-amministrativo Il linguaggio dellUnione Europea - prima parte Il linguaggio dellUnione Europea - seconda parte Il linguaggio economico Il linguaggio medicale

    Unit grammaticali

    Il condizionale

  • Il periodo ipotetico Varie possibilit di esprimere limpersonalit

    Bibliografia obbligatoria

    1. Albertini Stefano, Sgobbi Anna: Italiana Tematic, ed. Niculescu, Bucureti, 2005;

    2. Cochi Cristine: Italiana economic i comerial, ed Niculescu, Bucureti, 2002;

    3. Dardano Maurizio, Trifone Pietro Grammatica Italiana Modulare, Zanichelli, ristampa 5, Milano, 2006

    4. Grasso Dana: Limba italian pentru medici i asistente, Polirom , Iai, 2005; 5. Sndulescu, Mariana:Comunicare scris n afaceri Client Furnizor, ed. ASE,

    Bucureti, 2005; 6. Sndulescu Mariana: Limba Italian pentru afaceri, Teora, Bucureti, 1997 7. Universitatea Spiru Haret, Departamentul de limbaje specializate: Dicionar

    explicativ poliglot de termeni comunitari: romn, englez, francez, german, spaniol, ed. Fundaiei Romnia de Mine, Bucureti, 2006;

    8. Zingarelli Nicola: Lo Zingarelli, Vocabolario della Lingua italiana, Zanichelli, 2002.

    UNIT 1

    IL LINGUAGGIO POLITICO-AMMINISTRATIVO

    Il linguaggio politico abbastanza complesso. Esso si articola come un linguaggio misto, capace di adattarsi a numerose situazioni (dallintervista al discorso in Parlamento, dal confronto in TV al comizio in piazza) assumendo in ciascuna una coloritura diversa. Solo chi possiede una certa informazione sul mondo della politica e sulla sua terminologia in grado di decodificare correttamente il messaggio ricevuto.

  • Affine al linguaggio politico quello amministrativo-burocratico. Esso rappresenta uno dei linguaggi pi difficili da decodificare. Questo tipo di linguaggio adoperato soprattutto nei documenti ufficiali (leggi, decreti, circolari, avvisi, bandi di concorso) e, per mantenere il carattere di ufficialit deve essere preciso, impersonale e costante nel tempo. Il risultato il rifiuto di qualsiasi innovazione per il rifugio in una lingua arcaica, scarsamente comprensibile per il cittadino comune, estraneo allamministrazione.

    Leggi attentamente il seguenti testi. Prova poi a identificare alcuni tratti caratteristici del linguaggio politico-amministrativo:

    Politica interna. Linguaribile vizio italico di demonizzare gli avversari

    Se, parlando di fronte ad una platea di entusiasti sostenitori, Silvio Berlusconi si fosse limitato a rilevare lanomalia tutta italiana dei due partiti comunisti presenti, coi loro simboli e i loro programmi, nella coalizione di centro-sinistra, la sua sarebbe stata non pi che una constatazione di fatto. Se avesse denunciato i pericoli che la contiguit con certi gruppi estremisti procura alla credibilit, soprattutto internazionale, di una sinistra di governo, avrebbe dato voce a preoccupazioni largamente diffuse, ben al di l dei confini dellattuale maggioranza. (da Il Messaggero, 23 novembre 2005)

    Caratteristiche del linguaggio politico

    Gli elementi costitutivi del linguaggio politico corrispondono alle seguenti linee:

    a) Luso di espressioni tipiche quali sigle e vocaboli tecnici:

    Es. Destra, sinistra, maggioranza, minoranza, alleanza, candidatura, discorso programmatico, quadro elettorale, AN, PCI

    b) Luso di espressioni adoperate col senso figurato:

    Es. Clima postelettorale, incontro al vertice, governo di piombo

    c) Luso di parole ed espressioni presi in prestito da altri linguaggi settoriali:

    Es. Strategia, franco tiratore, patto dal linguaggio militare Staffetta, voltare, dribblare dal linguaggio sportivo Terapia, crisi, paralisi dal linguaggio medicale

    d) Luso di espressioni latine:

    Es. Ad hoc, in illo tempore, pro domo suo, veto, ultimatum

  • e) Luso di parole derivate da nomi propri (specialmente aggettivi), oppure di parole derivate con suffissi e prefissi:

    Es. Andreottiano, marxista, machiavellico, antidemocratico, preelettorale, comunismo, comunista

    Caratteristiche del linguaggio amministrativo

    Questo linguaggio con cui si fanno i conti quotidianamente utilizza in modo spropositato:

    a) Perifrasi, giri di parole o locuzioni ed espressioni tipiche per esprimere dei concetti semplici:

    Es. Addivenire ad una decisione per decidere

    Procedere dufficio unautorit per continuare per autonoma iniziativa di Ai sensi e per gli effetti della legge per come previsto dalla legge Con riferimento a, compatibilmente con per quanto attiene.

    b)Termini tecnici e specialistici, senza usare quando sia possibile i termini comuni:

    Es. Incremento per aumento Versamento per pagamento Erogare per distribuire Concernente per che riguarda Dare avviso per avvisare Fare un invio per inviare Istanza per domanda

    c) Sigle, abbreviazioni, riferimenti giuridici (senza specificazione di contenuto):

    Es. art 4 della legge n CSM per Consiglio Superiore della Magistratura D.L. per Decreto Legge L. per Legge O.M. per Ordinanza Ministeriale TAR per Tribunale Amministrativo Regionale

    d)Uso privilegiato della forma impersonale, delle frasi nominali, dei modi indefiniti dei verbi, di nomi derivati da verbi e di verbi derivati da nomi:

    Es. Avente diritto per chi possiede il diritto

  • Divieto di balneazione per vietato il bagno La legge vigente per la legge in vigore Si invita la S.V. a presentarsi per Lei invitato a presentarsi

    Esercizi lessicali:

    I. Scegli la parola adatta alle seguenti definizioni:

    1. La ........ rappresenta larte di governare lo Stato. a) politicit b) politica c) politologia

    2. Il ..... lesperto di problemi politici: a) politichino b) politico c) politologo

    3. La persona che si dedica alla politica senza disporre della necessaria preparazione viene chiamata: .......

    a) politico b) politicante c) politichese

    4. La vera e propria politica non pu essere messa in pratica che dai.......: a) politicanti b) politichini c) politici

    5. Il vocabolo...... definisce la disciplina che studia i sistemi politici: a) politica