Galotto Il riassetto ospedaliero alla luce del Balduzzi DECRETO BALDUZZI Dr.ssa Chiara GALOTTO...

Click here to load reader

  • date post

    15-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    218
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Galotto Il riassetto ospedaliero alla luce del Balduzzi DECRETO BALDUZZI Dr.ssa Chiara GALOTTO...

IL RIASSETTO OSPEDALIERO ALLA LUCE DEL IL RIASSETTO OSPEDALIERO ALLA LUCE DEL DECRETO BALDUZZIDECRETO BALDUZZI

Dr.ssaDr.ssa ChiaraChiara GALOTTOGALOTTODirettoreDirettore Medico P.O. Medico P.O. RegionaleRegionale didi AostaAosta

AziendaAzienda U.S.L. U.S.L. delladella Valle dValle dAostaAosta

AostaAosta, 23 , 23 MaggioMaggio 20142014

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Trend storicoTrend storico

Abbiamo troppi posti letto. E stato questo per anni il leitleit motivmotivche ha ispirato le politiche sanitarie italiane in nome del risparmio e della razionalizzazione della rete sanitaria nazionale, considerata troppo ospedalocentrica. Il risultato stata una riduzione costante e progressiva dei posti letto ospedalieri, soprattutto di quelli per acuti.

In tutto, dal 2000 al 2009 in Italia sono stati tagliati quasi 45.000 posti letto (acuti e post acuti).

Fonte: Quotidiano Sanit, 2012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

La riduzione dei posti letto ospedalieri stata attuata anche negli altri Paesi dellUE, ma non in misura cos pesante come in Italia, che rimane costantemente sotto la media EU 27.

Nell anno 2000 la media italiana di posti letto per acuti era infatti pari a 4,7 posti per 1.000 abitanti, mentre la media UE era di 6,39.

Nel 2009, si confermano le stesse proporzioni, lItalia con una media di 3,6 per mille posti letti per acuti e lEuropa a quota 5,5 per mille.

Trend storicoTrend storico

Fonte: Quotidiano Sanit, 2012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

0

1

2

3

4

5

6

7

8

9

Ger

man

i aAu

stria

Ungh

eria

Repu

bblic

a Ce

caLi

tuan

iaBu

lgar

iaPo

loni

aFr

anci

aBe

lgio

Slov

acch

iaLe

ttoni

aRo

ma

nia

Finl

andia

Luss

embu

rgo

Esto

nia

Gre

ciaPa

esi B

assi

Slov

enia

Mal

taCi

pro

Dani

mar

ca

ITAL

IAPo

rtoga

ll oSp

agna

Irlan

daRe

gno

Unito

Svez

ia

Posti letto nei Paesi Ue per 1.000 abitanti Posti letto nei Paesi Ue per 1.000 abitanti -- Anno 2010 Anno 2010 -- (a) (b)

(a) I dati si riferiscono al settore pubblico e a quello privato. Il denominatore utilizzato per il calcolo dellindicatore dei posti letto per abitante la popolazione residente al 1 gennaio.

UE 27

(b) Per Bulgaria, Grecia, Paesi Bassi si riporta il dato 2009. I dati del Portogallo sono stime, i dati del Regno Unito presentano una discontinuitnella serie.

Nel 2010 lItalia (3,43 posti letto per acuti ogni 1.000 abitanti) si colloca al di sotto della media europea

(pari a 5,5 posti letto ogni 1.000 abitanti)

Fonte: ISTAT, 2014

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

PostiPosti lettoletto per per acutiacuti per 1.000 per 1.000 residentiresidenti in Italia in Italia Trend 2010 Trend 2010 -- 20122012

3,43

3,35

3,29

3,2

3,25

3,3

3,35

3,4

3,45

2010 2011 2012

In Italia, nel triennio 2010-2012, si verificato un continuo decremento del numero dei posti letto per acuti per 1000 residenti, passando dai 3,43 di postiletto del 2010 ai 3,29 nellanno 2012

Elaborazioni: Ministero della Salute Elaborazioni: Ministero della Salute -- Direzione GeneraleDirezione Generale del Sistema Informativo e Statistico Sanitario del Sistema Informativo e Statistico Sanitario -- Ufficio di statisticaUfficio di statistica

Anno

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

I riferimenti normativi recenti in materia di I riferimenti normativi recenti in materia di riassetto ospedalieroriassetto ospedaliero

LEGGE 8 novembre 2012, n189 Disposizioni urgenti per un pi alto livello di tutela della salute

1

2

LEGGE 7 agosto 2012, n. 135 Spending review)

3 MINISTERO DELLA SALUTE, BOZZA DECRETO (dic.2012)Regolamento recante: "Definizione degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi allassistenza ospedaliera, in attuazione dell'articolo 1, comma 169, della legge 30 dicembre 2004, n. 311" e dellarticolo 15, comma 13, lettera c), del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95 convertito, con modificazioni dalla legge 7 agosto 2012, n. 135 .

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Legge 7 agosto 2012, n. 135Legge 7 agosto 2012, n. 135-- SpendingSpending ReviewReview --

Decreto Legge Decreto Legge nn 95 del 06.07.2012 : Razionalizzazione e riduzione 95 del 06.07.2012 : Razionalizzazione e riduzione della spesa sanitaria (della spesa sanitaria (SpendingSpending ReviewReview))

Con la Con la Legge 7 agosto 2012, n. 135 Legge 7 agosto 2012, n. 135 Disposizioni urgenti per la Disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai citrevisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadinitadiniilil Decreto Legge 6 luglio 2012, n. 95Decreto Legge 6 luglio 2012, n. 95 stato convertito in leggestato convertito in legge (G.U. (G.U. 14.08.2012)14.08.2012)

Riduzione dei posti letto al 3,7

(comprensivi dello 0.7 di posti letto di LD/RRF)

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

((c)((c) sulla base e nel rispetto degli standard qualitativi, strutturalsulla base e nel rispetto degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici i, tecnologici e quantitativi relativi all'assistenza ospedaliera fissati, entre quantitativi relativi all'assistenza ospedaliera fissati, entro il 31 ottobre o il 31 ottobre 2012,2012, con regolamento approvato ai sensi dell'articolo 1, comma 169, dcon regolamento approvato ai sensi dell'articolo 1, comma 169, della legge 30 dicembre 2004, n. ella legge 30 dicembre 2004, n. 311, previa intesa della Conferenza Permanente per i rapporti tr311, previa intesa della Conferenza Permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome a lo Stato, le regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, nonchdi Trento e di Bolzano, nonch tenendo conto della mobilittenendo conto della mobilit interregionale,interregionale, le Regioni e le province le Regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano adottano,autonome di Trento e di Bolzano adottano, nel rispetto della riorganizzazione nel rispetto della riorganizzazione di servizi distrettuali e delle cure primarie finalizzate all'asdi servizi distrettuali e delle cure primarie finalizzate all'assistenza 24 ore su sistenza 24 ore su 24 sul territorio adeguandoli agli standard europei, 24 sul territorio adeguandoli agli standard europei, entro il 31 dicembre entro il 31 dicembre 2012)),2012)), .. (segue).... (segue)..

Titolo III - RAZIONALIZZAZIONE E RIDUZIONE DELLA SPESA SANITARIAArt. 15 - Disposizioni urgenti per l'equilibrio del settore sanitario e misure di governo della spesa farmaceutica, comma c

Legge 7 agosto 2012, n. 135 Legge 7 agosto 2012, n. 135 -- SpendingSpending ReviewReview --

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

(segue)(segue)....provvedimenti di riduzione dello standard dei posti letto ospedalieri accreditati ed effettivamente a carico del servizio sanitario regionale, ad un livello non superiore a 3,7 posti letto per mille abitanti, comprensivi di 0,7 posti letto per mille abitanti per la riabilitazione e la lungodegenza post-acuzie, adeguando coerentemente le dotazioni organiche dei presidi ospedalieri pubblici ed assumendo come riferimento un tasso di ospedalizzazione pari a 160 per mille abitanti, di cui il 25 per cento riferito a ricoveri diurni.

Titolo III - RAZIONALIZZAZIONE E RIDUZIONE DELLA SPESA SANITARIAArt. 15 - Disposizioni urgenti per l'equilibrio del settore sanitario e misure di governo della spesa farmaceutica, comma c

Legge 7 agosto 2012, n. 135 Legge 7 agosto 2012, n. 135 -- SpendingSpending ReviewReview --

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Legge 7 agosto 2012, n. 135 Legge 7 agosto 2012, n. 135 -- SpendingSpending ReviewReview --

(segue)(segue) La riduzione dei posti letto e' a carico dei presidi ospedalieriLa riduzione dei posti letto e' a carico dei presidi ospedalieripubblici ((per una quota non inferiore al 50 per cento))pubblici ((per una quota non inferiore al 50 per cento)) del totale dei posti del totale dei posti letto da ridurre letto da ridurre ed e' conseguita esclusivamente attraverso la soppressione ed e' conseguita esclusivamente attraverso la soppressione di unitdi unit operative complesse.operative complesse. Nelle singole regioni ((e province autonome)), Nelle singole regioni ((e province autonome)), fino ad avvenuta realizzazione del processo di riduzione dei posfino ad avvenuta realizzazione del processo di riduzione dei posti letto e ti letto e delle corrispondenti unitdelle corrispondenti unit operative complesse, operative complesse,

sospeso il conferimento o il rinnovo di incarichi ai sensi delsospeso il conferimento o il rinnovo di incarichi ai sensi dell'articolo 15 ((l'articolo 15 ((--septiessepties)))) del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e successive del decreto legislativo 30 dicembre 1992, n. 502 e successive modificazioni modificazioni (segue)(segue)..

Titolo III - RAZIONALIZZAZIONE E RIDUZIONE DELLA SPESA SANITARIAArt. 15 - Disposizioni urgenti per l'equilibrio del settore sanitario e misure di governo della spesa farmaceutica, comma c

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

(segue)(segue) nell'ambito del processo di riduzione, nell'ambito del processo di riduzione, le Regioni e le province le Regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano operano una verifica,autonome di Trento e di Bolzano operano una verifica, sotto il profilo assistenziale sotto il profilo assistenziale e gestionale,e gestionale, della funzionalitdella funzionalit delle piccole strutture ospedaliere pubbliche,delle piccole strutture ospedaliere pubbliche,anche se funzionalmente e amministrativamente facenti parte di panche se funzionalmente e amministrativamente facenti parte di presidi ospedalieri articolati in residi ospedalieri articolati in

pipi sedi,sedi, e promuovono l'ulteriore passaggio dal ricovero ordinario al rice promuovono l'ulteriore passaggio dal ricovero ordinario al ricovero overo diurno e dal ricovero diurno all'assistenza in regime ambulatoridiurno e dal ricovero diurno all'assistenza in regime ambulatoriale, ale, favorendo l'assistenza residenziale e domiciliare;favorendo l'assistenza residenziale e domiciliare;

Titolo III - RAZIONALIZZAZIONE E RIDUZIONE DELLA SPESA SANITARIAArt. 15 - Disposizioni urgenti per l'equilibrio del settore sanitario e misure di governo della spesa farmaceutica, comma c

Legge 7 agosto 2012, n. 135 Legge 7 agosto 2012, n. 135 -- SpendingSpending ReviewReview --

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

((c((c--bis)bis) e' favorita la sperimentazione di nuovi modelli di assistenza,e' favorita la sperimentazione di nuovi modelli di assistenza,nell'ambito delle varie forme in cui questa e' garantita, nell'ambito delle varie forme in cui questa e' garantita, che realizzino che realizzino effettive finaliteffettive finalit di contenimento della spesa sanitaria,di contenimento della spesa sanitaria, anche attraverso anche attraverso specifiche sinergie tra strutture pubbliche e private, ospedaliespecifiche sinergie tra strutture pubbliche e private, ospedaliere ed re ed extraospedaliere;))extraospedaliere;))

Titolo III - RAZIONALIZZAZIONE E RIDUZIONE DELLA SPESA SANITARIAArt. 15 - Disposizioni urgenti per l'equilibrio del settore sanitario e misure di governo della spesa farmaceutica, comma c

Legge 7 agosto 2012, n. 135 Legge 7 agosto 2012, n. 135 -- SpendingSpending ReviewReview --

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

LLegge 7 agosto 2012, n. 135egge 7 agosto 2012, n. 135-- SpendingSpending ReviewReview --

Al 1 gennaio 2012 in Italia erano Al 1 gennaio 2012 in Italia erano presenti 231.707 posti letto (3,82 presenti 231.707 posti letto (3,82 per mille abitanti)per mille abitanti)

di cui 195.326 per acuti (3,29 per di cui 195.326 per acuti (3,29 per mille abitanti) e 36.381 per postmille abitanti) e 36.381 per post--acuti (0,53)acuti (0,53)

La legge 135/2012 indica come obiettivo La legge 135/2012 indica come obiettivo una media complessiva di 3,7 posti letto una media complessiva di 3,7 posti letto per mille abitantiper mille abitanti

di cui 0,7 deve essere dedicato a di cui 0,7 deve essere dedicato a riabilitazione e lungoriabilitazione e lungo--degenti e i degenti e i restanti 3 per gli acuti.restanti 3 per gli acuti.

Riduce lo standard dei posti letto ospedalieri

Adegua conseguentemente le dotazioni organiche dei presidi ospedalieri

La riduzione dei posti letto conseguita esclusivamente attraverso la soppressione di Unit Operative Complesse

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

c) sulla base e nel rispetto degli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all'assistenza ospedaliera fissati, entro il 31 ottobre 2012, con regolamento approvato ai sensi dell'art. 1, comma 169, della legge 30 dicembre 2004, n. 311, previa intesa della Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le Regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano, nonch tenendo conto della mobilitinterregionale, le Regioni e le province autonome di Trento e di Bolzano .(segue).

Punto 13. Al fine di razionalizzare le risorse in ambito sanitario e di conseguire una riduzione della spesa per acquisto di beni e servizi:

Riporta lRiporta lArt. 15 Art. 15 (Disposizioni urgenti per l'equilibrio del settore sanitario e misure di governo della spesa farmaceutica) della legge del 7 della legge del 7 agosto 2012, n. 135agosto 2012, n. 135 ((spendingspendingreviewreview), in merito ai nuovi standard per la riduzione dei posti letto ), in merito ai nuovi standard per la riduzione dei posti letto ospedalieriospedalieri

.(omissis).

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

. (segue).adottano, nel rispetto della riorganizzazione di servizi distrettuali e delle cure primarie finalizzate all'assistenza 24 ore su 24 sul territorio adeguandoli agli standard europei, entro il 31 dicembre 2012, provvedimenti di riduzione dello standard dei posti letto ospedalieri accreditati ed effettivamente a carico del servizio sanitario regionale, ad un livello non superiore a 3,7 posti letto per mille abitanti, comprensivi di 0,7 posti letto per mille abitanti per la riabilitazione e la lungodegenza post-acuzie, adeguando coerentemente le dotazioni organiche dei presidi ospedalieri pubblici ed assumendo come riferimento un tasso di ospedalizzazione pari a 160 per mille abitanti di cui il 25 per cento riferito a ricoveri diurni.

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Ministero della Salute

BOZZA 2012, FERMA IN CONFERENZA SBOZZA 2012, FERMA IN CONFERENZA S--RR

REGOLAMENTO RECANTE:

"DEFINIZIONE DEGLI STANDARD QUALITATIVI, STRUTTURALI, TECNOLOGICI E QUANTITATIVI RELATIVI

ALLASSISTENZA OSPEDALIERA

IN ATTUAZIONE DELL'ARTICOLO 1, COMMA 169, DELLA LEGGE 30 DICEMBRE 2004, N. 311" E DELLARTICOLO 15, COMMA 13, LETTERA C), DEL DECRETO-LEGGE 6 LUGLIO

2012, N. 95 CONVERTITO, CON MODIFICAZIONI DALLA LEGGE 7 AGOSTO 2012,N. 135

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

1.Gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitat1.Gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi ivi relativi allallassistenza ospedaliera delle strutture dedicate allassistenza ospedaliera delle strutture dedicate all assistenza ospedaliera assistenza ospedaliera sono individuati nell'Allegato 1sono individuati nell'Allegato 1. . Tale Allegato costituisce parte integrante del Tale Allegato costituisce parte integrante del presente Regolamento. presente Regolamento.

Art. 1 - Standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi allassistenza ospedaliera

22.. Le Regioni provvedono, entro il 31 dicembre 2012, ad adottare i Le Regioni provvedono, entro il 31 dicembre 2012, ad adottare i provvedimenti di riduzione della dotazione dei posti letto ospedprovvedimenti di riduzione della dotazione dei posti letto ospedalieri alieri accreditati ed effettivamente a carico del servizio sanitario reaccreditati ed effettivamente a carico del servizio sanitario regionale, ad un gionale, ad un livello non superiore a 3,7 posti letto per mille abitanti, complivello non superiore a 3,7 posti letto per mille abitanti, comprensivi di 0,7 rensivi di 0,7 posti letto per mille abitanti per la riabilitazione e la lungodposti letto per mille abitanti per la riabilitazione e la lungodegenza postegenza post--acuzie,acuzie, garantendo il progressivo adeguamento agli standard di cui al prgarantendo il progressivo adeguamento agli standard di cui al presente decreto esente decreto nel corso del triennio 2013nel corso del triennio 2013--2015, in coerenza con le risorse programmate per il Servizio 2015, in coerenza con le risorse programmate per il Servizio sanitario nazionale, nell'ambito della propria autonomia organizsanitario nazionale, nell'ambito della propria autonomia organizzativa nell'erogazione delle zativa nell'erogazione delle prestazioni incluse nei Livelli essenziali di assistenza sanitarprestazioni incluse nei Livelli essenziali di assistenza sanitaria di cui al decreto del ia di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 29 novembre 2001, e succesPresidente del Consiglio dei Ministri 29 novembre 2001, e successive modifiche e sive modifiche e integrazioni.integrazioni.

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

3.3. Ai fini del calcolo della dotazione dei posti letti di cui al coAi fini del calcolo della dotazione dei posti letti di cui al comma 2, nelle singole mma 2, nelle singole

regioni: regioni:

a) si fa riferimento alla popolazione pesata in base ai criteri a) si fa riferimento alla popolazione pesata in base ai criteri di pesatura utilizzati di pesatura utilizzati per il computo del costo standard per il macrolivello di assisteper il computo del costo standard per il macrolivello di assistenza ospedaliera ai nza ospedaliera ai fini della determinazione del fabbisogno sanitario standard regifini della determinazione del fabbisogno sanitario standard regionale,onale, di cui di cui allallarticolo 27 del decreto legislativo 6 maggio 2011, n. 68; articolo 27 del decreto legislativo 6 maggio 2011, n. 68;

b) il numero dei posti letto per mille abitanti,b) il numero dei posti letto per mille abitanti, calcolato in base alla lettera a), in fase calcolato in base alla lettera a), in fase di prima applicazione,di prima applicazione, incremento o decrementato di un valore percentuale incremento o decrementato di un valore percentuale corrispondente al 65 per cento dellcorrispondente al 65 per cento dellincidenza percentuale del valore finanziario incidenza percentuale del valore finanziario del saldo di mobilitdel saldo di mobilit attiva e passiva, registrato nella regione, rispetto al valore attiva e passiva, registrato nella regione, rispetto al valore finanziario totale nazionale dei flussi di ricovero, finanziario totale nazionale dei flussi di ricovero, come riportato nella matrice della come riportato nella matrice della mobilitmobilit utilizzata per la determinazione del fabbisogno sanitario standutilizzata per la determinazione del fabbisogno sanitario standard regionale per ard regionale per

llanno 2013.anno 2013. Il suddetto valore del 65Il suddetto valore del 65 per cento per cento ridotto al 40 per cento a ridotto al 40 per cento a decorrere dalldecorrere dallanno 2015. anno 2015. (segue)(segue)

Art. 1 - Standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi allassistenza ospedaliera

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

. . (segue)(segue)..cc) sono considerati equivalenti a posti letto ospedalieri e, ) sono considerati equivalenti a posti letto ospedalieri e, conseguentemente, rientranti nelle relativa dotazione, per milleconseguentemente, rientranti nelle relativa dotazione, per mille abitanti, i posti di abitanti, i posti di residenzialitresidenzialit presso strutture sanitarie territoriali, presso strutture sanitarie territoriali, comunque classificate e denominate,comunque classificate e denominate, per i per i quali le regioni coprono un costo giornalieroquali le regioni coprono un costo giornaliero a carico del Servizio sanitario regionale a carico del Servizio sanitario regionale pari o superiore ad un valore soglia pari alla tariffa regionalepari o superiore ad un valore soglia pari alla tariffa regionale giornaliera giornaliera corrisposta per la giornata di lungodegenza ospedaliera, corrisposta per la giornata di lungodegenza ospedaliera, ad eccezione dei posti presso: ad eccezione dei posti presso:

le strutture sanitarie con specifica finalitle strutture sanitarie con specifica finalit assistenziale di cui alla legge 15 marzo 2010, n. 38 per le assistenziale di cui alla legge 15 marzo 2010, n. 38 per le

cure palliative e la terapia del dolore,cure palliative e la terapia del dolore,

le strutture sanitarie territoriali per la salute mentale,le strutture sanitarie territoriali per la salute mentale,

le strutture extraospedaliere di cui al capitolo 4, lettera c),le strutture extraospedaliere di cui al capitolo 4, lettera c), paragrafo Riabilitazione intensiva del paragrafo Riabilitazione intensiva del

documento recante Piano di indirizzo per la Riabilitazione, aldocumento recante Piano di indirizzo per la Riabilitazione, allegato alllegato allAccordo sancito il 10 febbraio Accordo sancito il 10 febbraio

2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, 2011 dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di le regioni e le province autonome di

Trento e di Bolzano (repertorio 30/CSRTrento e di Bolzano (repertorio 30/CSR--2011),2011),

le strutture sanitarie residenziali territoriali per i pazientile strutture sanitarie residenziali territoriali per i pazienti in stato vegetativo e di minima coscienza di in stato vegetativo e di minima coscienza di

cui allcui allAccordo sancito dalla Conferenza Unificata il 5 maggio 2011 (repAccordo sancito dalla Conferenza Unificata il 5 maggio 2011 (repertorio n. 44/CUertorio n. 44/CU-- 2011). 2011).

Art. 1 - Standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi allassistenza ospedaliera

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

.. (segue).. (segue)....A tal fine le regioni certificano, con riferimento ai posti di rA tal fine le regioni certificano, con riferimento ai posti di residenzialitesidenzialitpresso strutture sanitarie territoriali, il numero di quelli conpresso strutture sanitarie territoriali, il numero di quelli con costo giornaliero costo giornaliero inferiore al valore soglia, il numero di quelli con costo giornainferiore al valore soglia, il numero di quelli con costo giornaliero superiore al liero superiore al valore soglia, il numero di quelli con specifica finalitvalore soglia, il numero di quelli con specifica finalit assistenziale,assistenziale, come come definita dal presente comma. definita dal presente comma.

Art. 1 - Standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi allassistenza ospedaliera

4.4. I provvedimenti regionali di cui al comma 2 comprendono un documI provvedimenti regionali di cui al comma 2 comprendono un documento che ento che individua le regole di integrazione dellindividua le regole di integrazione dellospedale con la rete territoriale di ospedale con la rete territoriale di riferimento,riferimento, in relazione: ammissione appropriata, dimissione pianificata e in relazione: ammissione appropriata, dimissione pianificata e protetta e partecipazione ai percorsi assistenziali integrati. protetta e partecipazione ai percorsi assistenziali integrati.

Art. 2 - Regioni a statuto speciale e province autonome

1. Le regioni a statuto speciale e le province autonome di Trent1. Le regioni a statuto speciale e le province autonome di Trento e Bolzano o e Bolzano applicano il presente decreto compatibilmente con i propri statuapplicano il presente decreto compatibilmente con i propri statuti di autonomia ti di autonomia e con le relative norme di attuazione. e con le relative norme di attuazione. B

ozza

Dec

reto

inte

rmin

iste

riale

201

2

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

La stessa bozza afferma che:

tale riorganizzazione della rete ospedaliera servir a rispondere aibisogni della popolazione

le Regioni devono definire precise linee guida per laccesso ai varisetting ospedalieri e a sviluppare iniziative di continuit Ospedale-

Territorio

Riduce lo standard dei posti letto ospedalieri a 3,7/1000 abitanti (3 per acuti e 0,7 di lungodegenza/post acuzie)

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012 Ministero della Salute

BOZZA 2012, FERMA IN CONFERENZA SBOZZA 2012, FERMA IN CONFERENZA S--R R

(allegato 1)(allegato 1)

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Gli standard fissati nella legge 135/2012, relativamente ai postGli standard fissati nella legge 135/2012, relativamente ai posti letto i letto (3,7/1000 abitanti) e al tasso di ospedalizzazione (160/1000 abi(3,7/1000 abitanti) e al tasso di ospedalizzazione (160/1000 abitanti), tanti), sono conseguibili intervenendo sullsono conseguibili intervenendo sullindice di occupazione di posti letto indice di occupazione di posti letto (90%) e sulla durata media della degenza di ricovero ordinario ((90%) e sulla durata media della degenza di ricovero ordinario (< 7 < 7 giorni). giorni).

EE chiaramente indispensabile una maggiore appropriatezza chiaramente indispensabile una maggiore appropriatezza nei ricoveri ordinarinei ricoveri ordinariB

ozza

Dec

reto

inte

rmin

iste

riale

201

2 Ministero della Salute BOZZA 2012, FERMA IN CONFERENZA SBOZZA 2012, FERMA IN CONFERENZA S--RR

(allegato 1, prg. 3.1)(allegato 1, prg. 3.1)

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

La riduzione del fabbisogno di posti letto deriva sia dal percorLa riduzione del fabbisogno di posti letto deriva sia dal percorso di appropriatezza che so di appropriatezza che prevede una conversione di ricoveri ordinari in prevede una conversione di ricoveri ordinari in dayday hospital e prestazioni territoriali e di hospital e prestazioni territoriali e di dayday hospital in territoriali, sia dal calcolo dei posti letto normahospital in territoriali, sia dal calcolo dei posti letto normalizzati nel caso di scarso lizzati nel caso di scarso utilizzo dei posti letto esistenti.utilizzo dei posti letto esistenti. Il numero di strutture complesse ospedaliere risultanti Il numero di strutture complesse ospedaliere risultanti anche anche perfettamenteperfettamente compatibile con lcompatibile con lorientamento del Ministero della Salute (17,5 orientamento del Ministero della Salute (17,5 p.l.p.l. per struttura complessa previsto dal Comitato LEA, e lo declinaper struttura complessa previsto dal Comitato LEA, e lo declina per singola per singola disciplina). disciplina).

Inoltre, lInoltre, lintroduzione di soglie di volumi minime comporterintroduzione di soglie di volumi minime comporter ununulteriore riduzione, in ulteriore riduzione, in particolare per le strutture complesse delle discipline chirurgiparticolare per le strutture complesse delle discipline chirurgiche,che, che nelle regioni in che nelle regioni in Piano di rientro si aggira sul 25% mentre nelle restanti regioniPiano di rientro si aggira sul 25% mentre nelle restanti regioni su circa il 10%. Per lsu circa il 10%. Per larea area medica la riduzione medica la riduzione minore ma significativa per la rete cardiologica.minore ma significativa per la rete cardiologica.

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012 Ministero della Salute

BOZZA 2012, FERMA IN CONFERENZA SBOZZA 2012, FERMA IN CONFERENZA S--RR

(allegato 1, prg. 3.1)(allegato 1, prg. 3.1)

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

AltolAltol delle Regioni !delle Regioni !

Il decreto dovrIl decreto dovr ora essere esaminato prima dagli assessori ora essere esaminato prima dagli assessori e poi dai governatori regionali, ma gie poi dai governatori regionali, ma gi i direttori generali i direttori generali

degli assessorati hanno dato ldegli assessorati hanno dato laltolaltol: : nel caso regole e standard siano ordinativi e non indicativi nel caso regole e standard siano ordinativi e non indicativi

il decreto il decreto non vanon va perchperch entra in modo analitico nel merito entra in modo analitico nel merito dell'organizzazione regionale e configura un'invasione di dell'organizzazione regionale e configura un'invasione di

campo delle prerogative locali campo delle prerogative locali e perche perch per la sua messa a punto le Regioni non sono state per la sua messa a punto le Regioni non sono state

consultate. consultate. Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Gli obbiettiviGli obbiettivi(all.1 par 1)(all.1 par 1)

Il documento, secondo le sue stesse premesse, definisce Il documento, secondo le sue stesse premesse, definisce le condizioni necessarie per garantire livelli di le condizioni necessarie per garantire livelli di

assistenza ospedaliera omogenei su tutto il territorio assistenza ospedaliera omogenei su tutto il territorio nazionalenazionale

sia in termini di adeguatezza delle strutture, sia di sia in termini di adeguatezza delle strutture, sia di risorse umane impiegate in rapporto al numero di risorse umane impiegate in rapporto al numero di

pazienti serviti e al livello di complessitpazienti serviti e al livello di complessit della struttura della struttura e della sua interazione con i poli della rete assistenziale e della sua interazione con i poli della rete assistenziale

territoriale, territoriale,

fissando gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e fissando gli standard qualitativi, strutturali, tecnologici e quantitativi relativi all'assistenza ospedaliera e quantitativi relativi all'assistenza ospedaliera e

promuovendo l'ampliamento degli ambiti promuovendo l'ampliamento degli ambiti dell'appropriatezza, efficacia, efficienza, umanizzazione dell'appropriatezza, efficacia, efficienza, umanizzazione

sicurezza e qualitsicurezza e qualit delle curedelle cure. . Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

I paletti della riorganizzazioneI paletti della riorganizzazione

Le Regioni devono rispettare la dotazione di posti letto previstLe Regioni devono rispettare la dotazione di posti letto previsti i dalla legge 135/2012 (dalla legge 135/2012 (spendingspending reviewreview), con un tasso di ), con un tasso di ospedalizzazione di 160 per mille abitanti di cui il 25% riferitospedalizzazione di 160 per mille abitanti di cui il 25% riferito a o a ricoveri diurni) ricoveri diurni)

Per il corretto calcolo del tasso di ospedalizzazione, per ogni Per il corretto calcolo del tasso di ospedalizzazione, per ogni trasferimento del trasferimento del paziente ad altro tipo di attivitpaziente ad altro tipo di attivit o regime di ricovero, la bozza di regolamento o regime di ricovero, la bozza di regolamento rimanda alle indicazioni girimanda alle indicazioni gi operanti a livello nazionale per la compilazione di operanti a livello nazionale per la compilazione di distinte schede di dimissione ospedaliera,nel passaggio da un'atdistinte schede di dimissione ospedaliera,nel passaggio da un'attivittivit/regime di /regime di ricovero a un altro. Ad esempio, da ricovero ordinario a ricoverricovero a un altro. Ad esempio, da ricovero ordinario a ricovero diurno o da o diurno o da ricovero per acuti a ricovero in RRF o in lungodegenza. ricovero per acuti a ricovero in RRF o in lungodegenza.

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

I posti letto ospedalieri in Italia diminuiranno di circaI posti letto ospedalieri in Italia diminuiranno di circa 7.400 unit7.400 unit per per effetto delleffetto dellart. 15 comma 13 del decreto sulla art. 15 comma 13 del decreto sulla spendingspending reviewreview

Alcuni numeri sui posti Alcuni numeri sui posti lettoletto..

Le Regioni che ad oggi presentano un numero di posti letto superLe Regioni che ad oggi presentano un numero di posti letto superiore iore a quello previsto dai nuovi standard dovranno provvedere alla a quello previsto dai nuovi standard dovranno provvedere alla riorganizzazioneriorganizzazione

I posti letto devono quindi arrivare in totale a 224.307I posti letto devono quindi arrivare in totale a 224.307

Laddove, invece, il numero dei posti letto attuali fosse inferioLaddove, invece, il numero dei posti letto attuali fosse inferiore, le re, le Regioni avranno la facoltRegioni avranno la facolt di aumentarli fino alla soglia indicata dal di aumentarli fino alla soglia indicata dal RegolamentoRegolamento

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Chi perde e chi vince i posti Chi perde e chi vince i posti lettoletto..In Piemonte In Piemonte diminuiranno i posti per postdiminuiranno i posti per post--acutiacuti e e

aumenteranno quelli per acutiaumenteranno quelli per acuti

Si riscontrerSi riscontrer una una diminuzione dei posti lettodiminuzione dei posti letto di entrambe le tipologie di entrambe le tipologie nelle seguenti Regioninelle seguenti Regioni

Potranno Potranno aumentare i posti per postaumentare i posti per post--acutiacuti e dovranno e dovranno diminuire diminuire quelli per acutiquelli per acuti le seguenti Regioni:le seguenti Regioni:

Valle d'AostaValle d'Aosta

Provincia autonoma di BolzanoProvincia autonoma di Bolzano

VenetoVeneto

Friuli Venezia GiuliaFriuli Venezia Giulia

LiguriaLiguria

ToscanaToscana

MarcheMarche

AbruzzoAbruzzo

CampaniaCampania

PugliaPuglia

BasilicataBasilicata

CalabriaCalabria

SiciliaSicilia

SardegnaSardegna

LombardiaLombardia

Provincia autonoma di TrentoProvincia autonoma di Trento

Emilia RomagnaEmilia Romagna

LazioLazio

MoliseMolise

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

LLUmbria Umbria llunica Regione che potrunica Regione che potr aumentare i aumentare i posti letto di entrambe le tipologieposti letto di entrambe le tipologie

In 6 Regioni il numero dei posti letto, per effetto del gioco deIn 6 Regioni il numero dei posti letto, per effetto del gioco dei saldi, i saldi, potrpotr complessivamente aumentarecomplessivamente aumentare

LiguriaLiguria

ToscanaToscana

AbruzzoAbruzzo

CampaniaCampania

PugliaPuglia

SiciliaSicilia

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012 Chi perde e chi vince i posti Chi perde e chi vince i posti lettoletto..

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Classificazione degli ospedaliClassificazione degli ospedali(all. 1 prg 2)(all. 1 prg 2)

Bacino di utenza: 80.000Bacino di utenza: 80.000--150.000 abitanti 150.000 abitanti (tranne quelli in zone particolarmente disagiate che seguono cri(tranne quelli in zone particolarmente disagiate che seguono criteri descritti al capitolo delle reti di teri descritti al capitolo delle reti di

emergenzaemergenza--urgenza)urgenza)

PRESIDI OSPEDALIERI DI BASE

Sono strutture sede di Pronto Soccorso, con la presenza di un nuSono strutture sede di Pronto Soccorso, con la presenza di un numero mero limitato di specialitlimitato di specialit ad ampia diffusione territoriale: ad ampia diffusione territoriale:

Medicina interna Medicina interna

Chirurgia generale Chirurgia generale

OrtopediaOrtopedia

AnestesiaAnestesia

Servizi di supporto in rete di guardia attiva o in regime di proServizi di supporto in rete di guardia attiva o in regime di pronta nta disponibilitdisponibilit H24 di Radiologia, Laboratorio, Emoteca. H24 di Radiologia, Laboratorio, Emoteca.

Devono essere dotati, inoltre, di letti di "Osservazione Breve IDevono essere dotati, inoltre, di letti di "Osservazione Breve Intensiva"ntensiva"Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Con Con servizioservizio medico medico didi guardiaguardia attivaattiva o o didi reperibilitreperibilit oppureoppure in in reterete per per le le patologiepatologie cheche la la prevedonoprevedono

PRESIDI OSPEDALIERI DI I LIVELLO

BacinoBacino didi utenzautenza: 150.000: 150.000--300.000 300.000 abitantiabitanti

MedicinaMedicina InternaInterna

ChirurgiaChirurgia GeneraleGenerale

AnestesiaAnestesia e e RianimazioneRianimazione

OrtopediaOrtopedia e e TraumatologiaTraumatologia

OstetriciaOstetricia e e GinecologiaGinecologia (se (se previstaprevistaper n. per n. didi partiparti / anno)/ anno)

PediatriaPediatria

CardiologiaCardiologia con U.T.I.C.con U.T.I.C. NeurologiaNeurologia PsichiatriaPsichiatria OculisticaOculistica OtorinolaringoiatriaOtorinolaringoiatria UrologiaUrologia

Sono Sono strutturestrutture sedesede didi DeaDea didi I I livellolivello, , dotatedotate delledelle seguentiseguentispecialitspecialit: :

Classificazione degli ospedaliClassificazione degli ospedali(all. 1 prg 2)(all. 1 prg 2)

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Per le Per le patologiepatologie complessecomplesse ((traumitraumi, , cardiovascolaricardiovascolari, stroke) , stroke) devonodevonoessereessere previstepreviste formeforme didi consultazioneconsultazione, , didi trasferimentotrasferimento delledelleimmaginiimmagini e e protocolliprotocolli concordaticoncordati didi trasferimentotrasferimento deidei pazientipazienti pressopresso i i CentriCentri didi II II livellolivello. .

DevonoDevono essereessere presentipresenti o o disponibilidisponibili in in reterete h24 i h24 i ServiziServizi didi RadiologiaRadiologiacon con TacTac eded EcografiaEcografia, , LaboratorioLaboratorio, , ServizioServizio ImmunotrasfusionaleImmunotrasfusionale. .

PRESIDI OSPEDALIERI DI I LIVELLO

DevonoDevono essereessere dotatidotati, , inoltreinoltre, , didi lettiletti didi ""OsservazioneOsservazione BreveBreveIntensivaIntensiva" e " e didi lettiletti per la per la TerapiaTerapia SubintensivaSubintensiva ((ancheanche a a caratterecaratteremultidisciplinaremultidisciplinare). ).

Classificazione degli ospedaliClassificazione degli ospedali(all. 1 prg 2)(all. 1 prg 2)

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

PRESIDI OSPEDALIERI DI II LIVELLO

bacino di utenza: 600.000bacino di utenza: 600.000--1.200.000 abitanti1.200.000 abitanti

Sono strutture dotate di Dea di II livello.Sono strutture dotate di Dea di II livello.

Sono istituzionalmente riferibili alle aziende ospedaliere, ospeSono istituzionalmente riferibili alle aziende ospedaliere, ospedaliero universitarie, daliero universitarie,

ad alcuni ad alcuni IrccsIrccs e a Presidi di grandi dimensioni della Asl.e a Presidi di grandi dimensioni della Asl.

Sono dotati di tutte le strutture previste per l'ospedale di I lSono dotati di tutte le strutture previste per l'ospedale di I livello e delle ivello e delle strutture per discipline pistrutture per discipline pi complesse non previste in questi, tra cui, nel complesse non previste in questi, tra cui, nel rispetto dei bacini di utenza classificati nel regolamento discirispetto dei bacini di utenza classificati nel regolamento disciplina per plina per

disciplina:disciplina:

-- Cardiologia con emodinamica Cardiologia con emodinamica interventistica h24interventistica h24

-- NeurochirurgiaNeurochirurgia

-- Cardiochirurgia e Rianimazione Cardiochirurgia e Rianimazione cardiochirurgicacardiochirurgica

-- Chirurgia VascolareChirurgia Vascolare

-- Chirurgia ToracicaChirurgia Toracica

-- Chirurgia MaxilloChirurgia Maxillo--faccialefacciale

-- Chirurgia plasticaChirurgia plastica

-- Endoscopia digestiva ad elevata Endoscopia digestiva ad elevata complessitcomplessit

-- Broncoscopia interventisticaBroncoscopia interventistica

-- Radiologia interventisticaRadiologia interventistica

-- Rianimazione pediatrica e neonataleRianimazione pediatrica e neonatale

Classificazione degli ospedaliClassificazione degli ospedali(all. 1 prg 2)(all. 1 prg 2)

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Devono essere presenti h.24 i Servizi di Radiologia con Tac ed Devono essere presenti h.24 i Servizi di Radiologia con Tac ed Ecografia (con presenza medica), Medicina Nucleare, Laboratorio,Ecografia (con presenza medica), Medicina Nucleare, Laboratorio,Servizio Servizio ImmunotrasfusionaleImmunotrasfusionale, altre eventuali discipline di alta , altre eventuali discipline di alta specialitspecialit. .

PRESIDI OSPEDALIERI DI II LIVELLO

Nelle Regioni con popolazione inferiore a 600.000 abitanti, Nelle Regioni con popolazione inferiore a 600.000 abitanti, l'attivazione o la conferma dei presidi ospedalieri di II livelll'attivazione o la conferma dei presidi ospedalieri di II livello o subordinata a un accordo di programmazione integrata subordinata a un accordo di programmazione integrata interregionale con le Regioni confinanti per garantire il rispetinterregionale con le Regioni confinanti per garantire il rispetto del to del valore soglia del bacino di utenza indicato. valore soglia del bacino di utenza indicato.

L'accordo interregionale va stipulato entro il 30 giugno 2013. L'accordo interregionale va stipulato entro il 30 giugno 2013.

Classificazione degli ospedaliClassificazione degli ospedali(all. 1 prg 2)(all. 1 prg 2)

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Sono accreditate in base alla programmazione regionale, come preSono accreditate in base alla programmazione regionale, come presidio sidio ospedaliero di base o di I livello o di II livello, o quali presospedaliero di base o di I livello o di II livello, o quali presidi ospedalieri idi ospedalieri con compiti complementari e di integrazione all'interno della recon compiti complementari e di integrazione all'interno della rete te ospedaliera, prevedendo per questi una soglia, per l'accreditameospedaliera, prevedendo per questi una soglia, per l'accreditamento e nto e gli accordi contrattuali annuali, non inferiore a 80 posti lettogli accordi contrattuali annuali, non inferiore a 80 posti letto per acuti.per acuti.

STRUTTURE OSPEDALIERE PRIVATE

PRESIDI OSPEDALIERI DI LUNGODEGENZA E RIABILITAZIONE

La programmazione regionale li sceglie tra pubblici e privati acLa programmazione regionale li sceglie tra pubblici e privati accreditati creditati entro il limite di 0,7 posti letto per mille abitanti. Le funzioentro il limite di 0,7 posti letto per mille abitanti. Le funzioni della ni della riabilitazione ospedaliera sono quelle indicate dal riabilitazione ospedaliera sono quelle indicate dal Piano di indirizzo per Piano di indirizzo per la Riabilitazionela Riabilitazione ((allegato all'Accordo Statoallegato all'Accordo Stato--Regioni del 10 febbraio Regioni del 10 febbraio 20112011), compresi i posti letto di ), compresi i posti letto di neuroriabilitazioneneuroriabilitazione entro lo 0,02 posti entro lo 0,02 posti letto per mille abitanti.letto per mille abitanti.

Classificazione degli ospedaliClassificazione degli ospedali(all. 1 prg 2)(all. 1 prg 2)

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

NelNel regolamentoregolamento indicatoindicato specialitspecialit per per specialitspecialit ilil bacinobacino didi utenzautenzaper per dimensionaredimensionare la la reterete pubblicopubblico--privataprivata siasia per le per le strutturestrutture dididegenzadegenza cheche per per quellequelle senzasenza postiposti lettoletto e per le e per le tretre retireti principaliprincipali del del sistemasistema sanitariosanitario: : emergenzaemergenza--urgenzaurgenza, , ospedalieraospedaliera e e territorialeterritoriale..

Standard per Standard per singolasingola disciplinadisciplina(all. 1 prg 3)(all. 1 prg 3)

Il Il bacinobacino didi utenzautenza delladella singolasingola disciplinadisciplina statostato calcolatocalcolato sullasulla base base delledelle patologiepatologie normalmentenormalmente trattatetrattate dalladalla disciplinadisciplina, , delladella frequenzafrequenzadelledelle patologiepatologie nellanella popolazionepopolazione e e delladella numerositnumerosit minima minima didi casicasi per per motivaremotivare un un repartoreparto ospedalieroospedaliero con un con un direttoredirettore didi strutturastrutturacomplessacomplessa. .

Un Un altroaltro parametroparametro presopreso in in considerazioneconsiderazione la la necessitnecessit didi unaunacorrettacorretta articolazionearticolazione deidei presidipresidi ospedalieriospedalieri nellanella reterete didi emergenzaemergenza--urgenzaurgenza, in , in particolareparticolare per i per i DeaDea didi I e I e didi II II livellolivello cheche formanoformano la la ""dorsaledorsale" " delladella reterete..

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Per le Per le strutturestrutture complessecomplesse senzasenza postiposti lettoletto ((laboratoriolaboratorio analisianalisi, , radiologiaradiologia, , anatomiaanatomia patologicapatologica, , centrocentro trasfusionaletrasfusionale, , direzionedirezione sanitaria, sanitaria, farmaciafarmaciaospedalieraospedaliera eccecc.) .) sisi identificatoidentificato in base in base allealle prestazioniprestazioni atteseattese e e allaallanecessitnecessit delladella loroloro presenzapresenza neinei DeaDea didi 1 1 livellolivello, un , un bacinobacino didi utenzautenza tratra150.000/300.000 150.000/300.000 abitantiabitanti..

La La variabilitvariabilit deidei bacinibacini didi utenzautenza tienetiene contoconto deidei tempi tempi didi percorrenzapercorrenza deideicittadinicittadini, , calcolatacalcolata ancheanche con la con la georeferenziazionegeoreferenziazione, e , e quindiquindi le le regioniregionidovrannodovranno utilizzareutilizzare i i bacinibacini minimiminimi in in presenzapresenza didi territoriterritori a a bassabassa densitdensitabitativaabitativa e e quelliquelli massimimassimi in in casocaso oppostoopposto..

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012 Standard per Standard per singolasingola disciplinadisciplina

(all. 1 prg 3)(all. 1 prg 3)

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Volumi ed esitiVolumi ed esiti(all. 1 prg 4)(all. 1 prg 4)

Sia per volumi che per gli esiti Sia per volumi che per gli esiti le soglie minime,le soglie minime, identificabili a livello identificabili a livello nazionale sulla base di evidenze scientifiche, nazionale sulla base di evidenze scientifiche, possono consentire di definire possono consentire di definire criteri rigidi per la riconversione della rete ospedaliera ed evcriteri rigidi per la riconversione della rete ospedaliera ed eventuali entuali valutazioni per l'accreditamentovalutazioni per l'accreditamento

Entro 6 mesi dall'emanazione del regolamento saranno definiti i Entro 6 mesi dall'emanazione del regolamento saranno definiti i valori valori soglia per volumi di attivitsoglia per volumi di attivit specifici,specifici, legati agli esiti migliori, e soglie per legati agli esiti migliori, e soglie per rischi di esito, da parte di una commissione costituita da minisrischi di esito, da parte di una commissione costituita da ministero, tero, AgenasAgenas, Regioni e Pa , Regioni e Pa

La commissione aggiornerLa commissione aggiorner periodicamente le soglie di volume e di esito periodicamente le soglie di volume e di esito sulla base delle conoscenze scientifiche disponibilisulla base delle conoscenze scientifiche disponibili

Le soglie identificate si applicano a tutti i soggetti pubblici Le soglie identificate si applicano a tutti i soggetti pubblici e privati e privati accreditati accreditati

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Standard generali di qualitStandard generali di qualit(all. 1 prg 5)(all. 1 prg 5)

E' necessario promuovere e attivare standard organizzativi E' necessario promuovere e attivare standard organizzativi secondo il modello di secondo il modello di ClinicalClinical GovernanceGovernance,, per il per il cambiamento complessivo del sistema sanitario e cambiamento complessivo del sistema sanitario e

fornire strumenti per lo sviluppo delle capacitfornire strumenti per lo sviluppo delle capacit organizzative organizzative necessarie a erogare un servizio di assistenza di qualitnecessarie a erogare un servizio di assistenza di qualit, , sostenibile, responsabile sostenibile, responsabile ((accountabilityaccountability),), centrato sui centrato sui

bisogni della persona.bisogni della persona.

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Le strutture ospedaliere applicano le dimensioni della Le strutture ospedaliere applicano le dimensioni della ClinicalClinicalGovernanceGovernance secondo linee di indirizzo e profili organizzativi fissati dallsecondo linee di indirizzo e profili organizzativi fissati dalle e Regioni entro 6 mesi dall'emanazione del regolamento, che Regioni entro 6 mesi dall'emanazione del regolamento, che comprendano una serie di programmi tra cui, per i presidi di pricomprendano una serie di programmi tra cui, per i presidi di primo mo livello:livello:-- la gestione del rischio clinicola gestione del rischio clinico-- l'l'EvidenceEvidence BasedBased MedicineMedicine-- l'l'HealthHealth TechnologyTechnology AssessmentAssessment-- la valutazione e il miglioramento continuo delle attivitla valutazione e il miglioramento continuo delle attivit clinichecliniche-- la documentazione sanitariala documentazione sanitaria-- La comunicazione, informazione e partecipazione del cittadino/pLa comunicazione, informazione e partecipazione del cittadino/pazienteaziente-- la formazione continua del personale.la formazione continua del personale.

Quelli di secondo livello, oltre a quanto indicato per gli altriQuelli di secondo livello, oltre a quanto indicato per gli altri, devono , devono svolgere un ruolo di promozione e sviluppo di metodi, strumenti svolgere un ruolo di promozione e sviluppo di metodi, strumenti e e programmi da diffondere e rendere disponibili ad altre struttureprogrammi da diffondere e rendere disponibili ad altre strutture di I/II di I/II livello in ambito regionale e nazionale. livello in ambito regionale e nazionale.

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012 Standard generali di qualitStandard generali di qualit

(all. 1 prg 5)(all. 1 prg 5)

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Standard organizzativi, strutturali e tecnologici generaliStandard organizzativi, strutturali e tecnologici generali(all. 1 prg 6)(all. 1 prg 6)

La prima regola La prima regola che nei presidi ospedalieri il rapporto percentuale tra il numeche nei presidi ospedalieri il rapporto percentuale tra il numero del ro del personale del ruolo amministrativo e il numero totale del personpersonale del ruolo amministrativo e il numero totale del personale non possa superare il ale non possa superare il valore del 7 per cento.valore del 7 per cento.

Ogni struttura poi ha l'obbligo del rispetto delle norme nazionaOgni struttura poi ha l'obbligo del rispetto delle norme nazionali e regionali in materia di li e regionali in materia di sicurezza in particolare:sicurezza in particolare:

protezione antisismica;protezione antisismica; antincendio; antincendio; sicurezza per i pazienti, degli operatori e soggetti ad essi eqsicurezza per i pazienti, degli operatori e soggetti ad essi equiparati;uiparati; rispetto della privacy sia per gli aspetti amministrativi che srispetto della privacy sia per gli aspetti amministrativi che sanitari;anitari; monitoraggio periodico dello stato di efficienza e sicurezza demonitoraggio periodico dello stato di efficienza e sicurezza delle attrezzature biomedicali; lle attrezzature biomedicali; graduale sostenibilitgraduale sostenibilit energetico energetico -- ambientale in termini di riduzione dei consumi energetici; ambientale in termini di riduzione dei consumi energetici; smaltimento dei rifiuti; smaltimento dei rifiuti; controlli periodici per gli ambienti che ospitano aree di emergcontrolli periodici per gli ambienti che ospitano aree di emergenza, sale operatorie, enza, sale operatorie, rianimazione e terapie intensive e medicina nucleare;rianimazione e terapie intensive e medicina nucleare; monitoraggio periodico dello stato di efficienza e sicurezza demonitoraggio periodico dello stato di efficienza e sicurezza degli impianti tecnici e delle gli impianti tecnici e delle attrezzature biomedicali; attrezzature biomedicali; controllocontrollo periodico della rispondenza delle opere edilizie alle normative periodico della rispondenza delle opere edilizie alle normative vigenti.vigenti.

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Reti ospedaliereReti ospedaliere(all. 1 prg 8)(all. 1 prg 8)

Sono sette:Sono sette:

Per definirle le Regioni adottano specifiche disposizioniPer definirle le Regioni adottano specifiche disposizioni tenendo conto tenendo conto delle linee guida organizzative e delle raccomandazioni contenutdelle linee guida organizzative e delle raccomandazioni contenute e negli Accordi Statonegli Accordi Stato--Regioni sulle rispettive materie.Regioni sulle rispettive materie.

Infarto

Ictus

Neonatologica e punti nascita

Traumatologica

Medicine specialistiche

Oncologica

Pediatrica

Inoltre le Regioni devono tenere presenti eventuali indicazioni Inoltre le Regioni devono tenere presenti eventuali indicazioni UE su UE su percorsi di integrazione terapeutici assistenzialipercorsi di integrazione terapeutici assistenziali (es. presa in carico (es. presa in carico multidisciplinare di pazienti affette da neoplasia mammaria attrmultidisciplinare di pazienti affette da neoplasia mammaria attraverso averso le unitle unit mammarie interdisciplinari). mammarie interdisciplinari).

1

2

3

4

5

6

7

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Rete dell'emergenzaRete dell'emergenza--urgenzaurgenza(all. 1 prg 9)(all. 1 prg 9)

Centrali operative 118Centrali operative 118

Rete ospedaliera Rete ospedaliera

Rete territoriale di soccorsoRete territoriale di soccorso

Il regolamento dIl regolamento d indicazioni per l'organizzazione dei tre indicazioni per l'organizzazione dei tre poli che caratterizzano questa rete:poli che caratterizzano questa rete:

1

2

3

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Il Regolamento indica struttura e funzioni delleIl Regolamento indica struttura e funzioni delle centrali operative 118 e centrali operative 118 e della rete territoriale di soccorsodella rete territoriale di soccorso,, con riferimenti anche alle postazioni con riferimenti anche alle postazioni territoriali, alle territoriali, alle elisuperficielisuperfici, ai punti di primo intervento. , ai punti di primo intervento.

CENTRALI OPERATIVE 118

Per la rete ospedaliera gli standard riguardano Per la rete ospedaliera gli standard riguardano gli ospedali sede di gli ospedali sede di Pronto soccorso, i presidi ospedalieri nelle zone particolarmentPronto soccorso, i presidi ospedalieri nelle zone particolarmente e disagiatedisagiate (sono quelli distanti pi(sono quelli distanti pi di 90 minuti dai centri di 90 minuti dai centri hubhub o o spokespoke di riferimento o di riferimento o 60 minuti dai presidi di pronto soccorso, superando i tempi prev60 minuti dai presidi di pronto soccorso, superando i tempi previsti per un servizio di isti per un servizio di

emergenza efficace),emergenza efficace), gli ospedali sedi di Dea di I livello (gli ospedali sedi di Dea di I livello (SpokeSpoke) e di II ) e di II livello (livello (HubHub)) e i rapporti di questa rete con il servizio di e i rapporti di questa rete con il servizio di continuitcontinuit assistenziale sul territorio.assistenziale sul territorio.

RETE OSPEDALIERA

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Rete dell'emergenzaRete dell'emergenza--urgenzaurgenza(all. 1 prg 9)(all. 1 prg 9)

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Per laPer la continuitcontinuit ospedaleospedale--territorio, di cui fa parte con i suoi standard territorio, di cui fa parte con i suoi standard l'ospedale di comunitl'ospedale di comunit (15(15--20 posti letto, degenza media 1520 posti letto, degenza media 15--20 giorni, gestito da personale 20 giorni, gestito da personale infermieristico, in cui l'assistenza medica infermieristico, in cui l'assistenza medica assicurata dai MMG e dai PLS e la responsabilitassicurata dai MMG e dai PLS e la responsabilit igienicoigienico--organizzativaorganizzativa e gestionale fa capo al distretto che assicura anche le necessae gestionale fa capo al distretto che assicura anche le necessarie consulenze rie consulenze

specialistiche),specialistiche), il presupposto il presupposto che che le Regioni procedano le Regioni procedano contestualmente contestualmente alla riorganizzazione della rete ospedalieraalla riorganizzazione della rete ospedaliera al riassetto dell'assistenza al riassetto dell'assistenza primaria, dell'assistenza domiciliare e di quella residenziale.primaria, dell'assistenza domiciliare e di quella residenziale.

Le iniziative di continuitLe iniziative di continuit ospedale territorio si identificano nei ospedale territorio si identificano nei programmi di dimissione protetta e/o assistita,programmi di dimissione protetta e/o assistita, in particolare per i pazienti in particolare per i pazienti che richiedono continuitche richiedono continuit di cura in fase post acuta, nelle disponibilitdi cura in fase post acuta, nelle disponibilit di di strutture intermedie con varie funzioni, strutture intermedie con varie funzioni, nei servizi di gestione della fase nei servizi di gestione della fase acuta a domicilio mediante gruppi multidisciplinari, nei programacuta a domicilio mediante gruppi multidisciplinari, nei programmi di mi di ospedalizzazione domiciliare per particolari ambiti patologici, ospedalizzazione domiciliare per particolari ambiti patologici, nei centri nei centri di comunitdi comunit/ poliambulatori, nelle strutture di ricovero nel territorio / poliambulatori, nelle strutture di ricovero nel territorio gestite dai MMG gestite dai MMG

RETE TERRITORIALE DI SOCCORSO

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012 Rete dell'emergenzaRete dell'emergenza--urgenzaurgenza

(all. 1 prg 9)(all. 1 prg 9)

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Chirurgia ambulatorialeChirurgia ambulatoriale(all. 1 app. 2)(all. 1 app. 2)

Per la selezione prePer la selezione pre--operatoria dei pazienti operatoria dei pazienti proposto l'utilizzo della proposto l'utilizzo della classificazione della classificazione della American Society American Society ofof AnesthesiologyAnesthesiology (ASA)(ASA) che che definisce le categorie dei pazienti in funzione della presenza odefinisce le categorie dei pazienti in funzione della presenza o meno di meno di alterazioni organiche o funzionali. alterazioni organiche o funzionali.

I possibili candidati alle prestazioni di chirurgia ambulatorialI possibili candidati alle prestazioni di chirurgia ambulatoriale e alle e e alle prestazioni effettuabili nei presidi extraospedalieri di prestazioni effettuabili nei presidi extraospedalieri di dayday surgerysurgery sono sono i pazienti delle classi ASA 1 e ASA 2 (valutazione del rischio i pazienti delle classi ASA 1 e ASA 2 (valutazione del rischio anestesiologico e chirurgico:anestesiologico e chirurgico:

ASA 1ASA 1: non c': non c' alterazione organica, biochimica o psichiatrica (es. ernia alterazione organica, biochimica o psichiatrica (es. ernia inguinale in un paziente senza alcuna malattia);inguinale in un paziente senza alcuna malattia);

ASA 2ASA 2: : presente una malattia sistemica lieve correlata o no alla ragiopresente una malattia sistemica lieve correlata o no alla ragione ne dell'intervento chirurgico (es.: bronchite cronica; obesitdell'intervento chirurgico (es.: bronchite cronica; obesit moderata; diabete moderata; diabete controllato; infarto del miocardio di vecchia data ; ipertensioncontrollato; infarto del miocardio di vecchia data ; ipertensione arteriosa e arteriosa moderata).moderata).

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Le Regioni classificano le strutture che erogano prestazioni di Le Regioni classificano le strutture che erogano prestazioni di chirurgia chirurgia ambulatoriale in base a:ambulatoriale in base a:

Le Regioni definiscono in tal senso classi diverse Le Regioni definiscono in tal senso classi diverse di standard strutturali, tecnologici di standard strutturali, tecnologici -- impiantistici, impiantistici, qualitativi e di sicurezza e quantitativi. qualitativi e di sicurezza e quantitativi.

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

complessitcomplessit tecnica/invasivittecnica/invasivit delle prestazionidelle prestazioni

tecniche e grado di anestesia e tecniche e grado di anestesia e sedazionesedazione praticabilipraticabili

possibili insorgenze di complicanze cliniche nel pazientepossibili insorgenze di complicanze cliniche nel paziente

gradiente di sicurezza igienico ambientale dell'area operatoriagradiente di sicurezza igienico ambientale dell'area operatoria

Chirurgia ambulatorialeChirurgia ambulatoriale(all. 1 app. 2)(all. 1 app. 2)

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

In sintesi In sintesi ...

Organizzare gli ospedali per intensitOrganizzare gli ospedali per intensit di curadi cura

Ridurre i posti letto e quindi le strutture Ridurre i posti letto e quindi le strutture complesse (soprattutto in ambito chirurgico), complesse (soprattutto in ambito chirurgico), basandosi sulla valutazione dei volumi operatori basandosi sulla valutazione dei volumi operatori e sugli esiti (?)e sugli esiti (?)

Migliorare lMigliorare lappropriatezza dei ricoveri e favorire appropriatezza dei ricoveri e favorire le dimissioni dei pazientile dimissioni dei pazienti

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Appropriatezza durante il ricovero

Holding Room

Discharge Room

Bed Management

Per pazienti stabiliche hanno completato liter in P.S. e, il cui ricovero in aree di degenza ordinaria spesso viene procrastinato per alcuni giorni.

Per liberare i posti letto dei pazienti in dimissione dai Reparti con conseguente riduzione dei tempi di attesa dei pazienti in Pronto Soccorso per l'ingresso nei Reparti.

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Tutti i conti tornano a Tutti i conti tornano a RomaRoma..

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Nel 2013 lNel 2013 lOspedale Regionale di Aosta, disponeva di Ospedale Regionale di Aosta, disponeva di 507 posti letto totali, di cui 507 posti letto totali, di cui 381 per acuti381 per acuti e e 126 posti di lungodegenza/riabilitazione126 posti di lungodegenza/riabilitazione distribuiti su 5 sedi.distribuiti su 5 sedi.

Lo scenario attuale per lLo scenario attuale per lA.U.S.L.A.U.S.L. V.d.AV.d.A

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Sede Sede U. PariniU. PariniSede Sede BeauregardBeauregard

Sede Sede Ex MaternitEx MaternitISAV (in convenzione)ISAV (in convenzione)

Regione Regione BorgnalleBorgnalle

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Il possibile scenario futuro per lIl possibile scenario futuro per lA.U.S.L.A.U.S.L. V.d.AV.d.A

396,292,4

TOTALE 488,6

N p.l. x popolazione pesataposti letto per acuti posti letto per post-acuti

La DMP ha calcolato la popolazione, residente in Regione La DMP ha calcolato la popolazione, residente in Regione V.d.A.V.d.A. nellnellanno anno 2011, pesata per macrolivello di assistenza ospedaliera in base 2011, pesata per macrolivello di assistenza ospedaliera in base ad un ad un coefficiente attribuito per ciascuna fascia dcoefficiente attribuito per ciascuna fascia detet

Il numero dei posti letto totali assegnati ai reparti per acuti Il numero dei posti letto totali assegnati ai reparti per acuti e poste post--acuti, acuti, calcolato in base alla popolazione pesata, risulterebbe essere ccalcolato in base alla popolazione pesata, risulterebbe essere cosos ripartito:ripartito:

75 anni Totale1214 4925 11635 11226 34433 36167 13710 13310 1266203,18 0,36 0,23 0,37 0,54 0,92 2,15 2,84

3865,43 1793,74 2719,95 4170,34 18731,24 33395,09 29540,08 37853,97 132069,8

Popolazione residente in Valle d'Aosta nel 2011* pe r classe di et, pesata per macrolivello assistenza ospedaliera

Pop. totale ospedaliera pesata

Pop. totale residente al 01.01.2012 (ISTAT)Coefficienti per classe di et 2011

* Fonte: Regione Autonoma Valle dAosta

1

2

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Totale Posti letto VdA pesati ( x popolazione pesat e x coefficiente di correzione)475

Il coefficiente di correzione dei posti letto, in base al Il coefficiente di correzione dei posti letto, in base al saldo di mobilitsaldo di mobilit interregionale interregionale V.d.A.V.d.A. del 2011del 2011 risultato essere pari a risultato essere pari a --13,7813,78

[((M1 [((M1 M2 M2 V.d.AV.d.A/ Valore ricoveri totali Italia)*100)* 0,65]/ Valore ricoveri totali Italia)*100)* 0,65]

La DMP ha quindi calcolato il totale dei posti letto che dovrebbLa DMP ha quindi calcolato il totale dei posti letto che dovrebbe avere e avere llOspedale Regionale di Aosta per la popolazione pesata e tenendo Ospedale Regionale di Aosta per la popolazione pesata e tenendo conto conto del coefficiente di correzione del coefficiente di correzione

Ospedale Regionale di Aosta P.O. Umberto Parini

Ospedale Regionale di Aosta P.O. Beauregard

3

4

Lo scenario per lLo scenario per lA.U.S.L.A.U.S.L. V.d.AV.d.A

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Posti letto fisici acuti 381posti letto fisici post acuti 126Tot 507

Posti letto fisici VdA

Differenza p.l. fisici e p.l. pesati-32,1

Nel 2013 la ripartizione dei posti letto fisici nellNel 2013 la ripartizione dei posti letto fisici nellAzienda U.S.L. della Valle Azienda U.S.L. della Valle ddAosta era pari a 381 nelle Strutture per acuti e a 126 nelle StrAosta era pari a 381 nelle Strutture per acuti e a 126 nelle Strutture utture postpost--acuti (Tab.4)acuti (Tab.4)

La bozza del Decreto La bozza del Decreto BalduzziBalduzzi sugli standard ospedalieri in base al saldo sugli standard ospedalieri in base al saldo di mobilitdi mobilit passiva dei pazienti nellpassiva dei pazienti nellanno 2011 determinerebbe una anno 2011 determinerebbe una riduzione di circa 32 posti lettoriduzione di circa 32 posti letto per le Strutture di ricovero dellper le Strutture di ricovero dellAzienda Azienda USL della Valle dUSL della Valle dAostaAosta

Tab. 4 Ripartizione dei posti letto fisici nellAzienda USL della Valle dAosta per intensit di cura

Tab. 5 Differenza tra posti letto fisici e pesati per fascia det e per il saldo di mobilit passiva della popolazione valdostana

Boz

za D

ecre

to in

term

inis

teria

le 2

012 Lo scenario per lLo scenario per lA.U.S.L.A.U.S.L. V.d.AV.d.A

Convegno Bed Management Convegno Bed Management -- Aosta, 23 maggio 2014Aosta, 23 maggio 2014 DMP DMP -- Ospedale Regionale di Aosta Ospedale Regionale di Aosta

Grazie a tutti per lattenzione

Dr.ssa Chiara [email protected]