Doc_15_Maggio_2014_5C.docx - casimiri.it€¦  · Web viewIndirizzo Costruzioni, Ambiente e...

of 46 /46
Classe Sezione Indirizzo: Redatto: Affisso all’albo: ESAME DI STATO DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE A.S.

Embed Size (px)

Transcript of Doc_15_Maggio_2014_5C.docx - casimiri.it€¦  · Web viewIndirizzo Costruzioni, Ambiente e...

Doc_15_Maggio_2014_5C.docx

Istituto di Istruzione SuperioreRaffaele Casimiri

Gualdo Tadino (Pg)

Ente Accreditato dalla Regione Umbria per la Formazione

ESA

Classe Sezione

Indirizzo:

Redatto: Affisso allalbo:

IL DIRIGENTE SCOLASTICO

PROF. ING. GIUSEPPE MATERIA

1. DESCRIZIONE DELLISTITUTO E DEL CONTESTO GENERALE; INFORMAZIONE SUL CURRICOLO, CORSO, QUADRO ORARIO SETIMANALE E PROFILO IN USCITA DELLINDIRIZZO (DAL PTOF)

STORIA DELLISTITUTO

ll Liceo Scientifico sorge nellottobre del 1960, come sezione staccata del Liceo di Perugia.Dal 1962 diventa sezione staccata del Liceo di Foligno e nel 1967 ottiene lautonomia.

Con lottobre 1967 si verifica il primo sdoppiamento delle classi e dal 1969 al 1972 viene subordinata al Liceo di Gualdo una sezione distaccata con sede in Umbertide.E in questo periodo che si pensa di dare una nuova denominazione allIstituto, a cui si arriver nel 1975. Si decide di adottare il nome di un illustre personaggio gualdese, il Mons. Raffaele Casimiri, vissuto tra il 1880 e il 1943, maestro di cappella del Laterano, celebre compositore e direttore di musica sacra, fondatore della Societ Polifonica Romana.

Nel settembre del 1990 viene realizzato il nuovo edificio scolastico, lattuale sede, dotato di una palestra e di un laboratorio di informatica. Vengono iniziate le mini-sperimentazioni, il P.N.I. (Piano Nazionale Informatica) con un ampliamento dellarea scientifica nel biennio, e il Bilinguismo con lo studio della doppia lingua straniera.

Dallanno scolastico 1990-91 ha preso avvio un indirizzo maxisperimentale linguistico con un biennio orientativo, caratterizzato dallequilibrio tra le diverse aree disciplinari, e il triennio con una fisionomia pi specifica, in cui prevale la componente linguistico letteraria.

Nellanno 1994-95 viene annesso al Liceo, a seguito della razionalizzazione scolastica, lIstituto Tecnico per Geometri di Gualdo e dal 1998 si costituisce il polo unico scolastico, denominato Istituto dIstruzione Superiore Casimiri nel quale confluisce anche lIstituto Professionale per il Commercio C. Durante.

Attualmente, accanto al liceo scientifico, funzionante il liceo linguistico che forma gli alunni alla cittadinanza europea attraverso un approfondito studio della civilt classica, moderna e delle lingue.

Dall' A.S. 2017/18 l'Istituto I.I.S. "R.Casimiri" in reggenza.

Dall'A.S. 2018/19 l'indirizzo IT. Cat. non pi autorizzato dall'USR per assenza di iscritti nell'ultimo triennio ed attivo l'indirizzo Tecnico Grafica e Comunicazione.

LIIS stato accreditato nellA.S. 2018/19 come SCUOLA INTERNAZIONALE CAMBRIDGE, ci consentir all'Istituto di integrare la sua offerta formativa con programmi di studio internazionali, certificazioni IGCSEs e qualifiche A-levels, per favorire negli studenti lo sviluppo di nuove competenze e di capacit comunicative in lingua inglese.

POPOLAZIONE SCOLASTICA

Opportunit

Il bacino di utenza e' territorialmente ampio e copre tutta la fascia appenninica rendendo la scuola il principale luogo di aggregazione ed integrazione anche per gli studenti provenienti da zone geografiche isolate. Il contesto socio economico vede anche la presenza di fasce sociali medio alte, punto di forza della tenuta del tessuto sociale. La presenza di alunni con cittadinanza non italiana e di studenti della mobilit internazionale considerata un' opportunita' di scambio culturale.

Vincoli

Data la situazione economica italiana e delle aree interne in particolare, il reddito condiziona la scelta delle attivita' esterne e dei viaggi di istruzione. Ci sono alunni di recente immigrazione con difficolta' linguistiche e con svantaggio socio economici che pu determinare il rischio di difficolt di apprendimento e di dispersione scolastica. Per gli studenti provenienti da zone limitrofe, a volte risulta difficile poter partecipare alle attivita' pomeridiane (recupero, potenziamento e ampliamento dell'offerta formativa) a causa della copertura oraria dei mezzi di trasporto.

TERRITORIO E CAPITALE SOCIALE

Opportunit

Nel nostro territorio e' presente un Polo Museale che ingloba il Museo Regionale dell'Emigrazione e che organizza eventi e mostre di respiro nazionale. C'e' una ricca presenza di associazioni culturali e di volontariato (Educare alla vita buona, Unigualdo, Teatro stabile dell'Umbria, Arte e dintorni, Agesci, Ente giochi de le porte, AVIS, Germoglio) che collaborano con la scuola e creano sinergie per l'inclusione e il contenimento della dispersione. Le sedi locali dei Lyons e del Rotary sponsorizzano conferenze e altre attivita' sia nell'ambito socioeconomico che in quello dell'educazione alla salute. L'Ente Locale collabora con la scuola sia per monitorare la dispersione scolastica e i bisogni speciali attraverso i servizi sociali, sia per la realizzazione di alcuni progetti inseriti nel PTOF. Sono presenti numerosi studi professionali ed aziende pubbliche e private che consentono ai nostri studenti di effettuare stage e alternanza scuola lavoro.

Vincoli

Il territorio fortemente condizionato dall'attuale crisi economica che ha determinato la chiusura di molte aziende con conseguente disoccupazione e allentamento della tenuta dei nuclei familiari compresi quelli degli immigrati la cui presenza riguarda attualmente lo svantaggio socio economico e linguistico. Il territorio e' caratterizzato prevalentemente da attivita' artigianali ed un esiguo numero di industrie. Vista la conformazione montana non sono presenti aziende agricole di grandi dimensioni. Non sono presenti luoghi aggregativi per i giovani che permettano loro una socializzazione al di l del contesto scuola.

RISORSE ECONOMICHE E MATERIALI

Opportunit

Le due sedi, sede centrale e sede di via Flaminia, sono antisismiche e prive di barriere architettoniche.

La sede di via Flaminia, che ospita il biennio, dotata di aule ampie e luminose e comodo parcheggio. Nell'istituto sono presenti un osservatorio astronomico e laboratori linguistici, informatici, scientifici, grafici, aule aumentate, aula per il debate e labour space. Un laboratorio informatico e' stato rinnovato recentemente grazie ad un progetto dell'Istituto finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Perugia. Un laboratorio Mac stato allestito con fondi Pon. Saranno rinnovati i laboratori linguistici con fondi regionali per le aree interne, che diventeranno spazi di formazione aperti al territorio. Con un progetto finanziato ex L.440 le aule sono state dotate di portatili e videoproiettori. All'istituto e' collegato il laboratorio prove sui materiali (unico in Umbria). Una parte degli introiti rappresentato dal contributo volontario alunni che permette la realizzazione di progetti di ampliamento dell'offerta formativa, e dalle convenzioni stipulate con le ditte che forniscono le merende.

Vincoli

La sede centrale non e' dotata di un parcheggio adeguato; il rumore dovuto al traffico risulta in alcune classi fastidioso durante lo svolgimento delle attivita' didattiche. La crisi economica ha ridotto la consistenza del contributo volontario (per questo motivo stato abbassato). Le caratteristiche del contesto socio economico, descritte sopra, rendono difficoltosa l'attivit di fundrising.

CURRICOLO DI SCUOLA

LICEO SCIENTIFICO. Il percorso del liceo scientifico indirizzato allo studio del nesso tra cultura scientifica e tradizione umanistica. Favorisce lacquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica, della fisica e delle scienze naturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilit e a maturare le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative, anche attraverso la pratica laboratoriale (art. 8 comma 1 del regolamento recante Revisione dellassetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei).

LICEO SCIENTIFICO OPZIONE SCIENZE APPLICATE. Nellambito della programmazione regionale dellofferta formativa, il nostro Istituto ha attivato lopzione Scienze Applicate che fornisce allo studente competenze particolarmente avanzate negli studi afferenti alla cultura scientifico-tecnologica, con particolare riferimento alle scienze matematiche, fisiche, chimiche, biologiche e allinformatica e alle loro applicazioni (art. 8 comma 2 del regolamento recante Revisione dellassetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei).

LICEO LINGUISTICO. Il percorso del liceo linguistico indirizzato allo studio di pi sistemi linguistici e culturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilit, a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa di tre lingue, oltre litaliano e per comprendere criticamente lidentit storica e culturale di tradizioni e civilt diverse (art. 6 comma 1 del regolamento recante Revisione dellassetto ordinamentale, organizzativo e didattico dei licei).

ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI COMMERCIALI. Si riporta L'ASPETTO ESSENZIALE DEL DLGS 61/2017: L'istruzione professionale e' caratterizzata da una struttura quinquennale dei percorsi, secondo quanto previsto dai quadri orari di cui all'Allegato, che sono articolati in un biennio e in un successivo triennio. Il biennio dei percorsi dell'istruzione professionale comprende 2112 ore complessive, articolate in 1188 ore di attivita' e insegnamenti di istruzione generale e in 924 ore di attivita' e insegnamenti di indirizzo, comprensive del tempo da destinare al potenziamento dei laboratori. Le attivita' e gli insegnamenti di istruzione generale e di indirizzo sono aggregati in assi culturali. Le istituzioni scolastiche che offrono percorsi di istruzione professionale, nell'esercizio della propria autonomia organizzativa e didattica, e con riferimento al Progetto formativo individuale, possono organizzare le azioni didattiche, formative ed educative in periodi didattici. I periodi didattici possono essere collocati anche in due diversi anni scolastici ai fini dell'accesso al terzo anno dei percorsi. Nell'ambito delle 2112 ore, una quota, non superiore a 264 ore, e' destinata alla personalizzazione degli apprendimenti, alla realizzazione del progetto formativo individuale ed allo sviluppo della dimensione professionalizzate delle attivita' di alternanza scuola-lavoro, previste dall'articolo 5, comma 1, lettera e). Nel biennio le istituzioni scolastiche possono prevedere, per la realizzazione dei percorsi di cui al comma 4, specifiche attivita' finalizzate ad accompagnare e supportare gli studenti, anche facendo ricorso alla rimodulazione dei quadri orari e nei limiti delle risorse disponibili a legislazione vigente. Le disposizioni del presente comma si realizzano nei limiti degli assetti ordinamentali e delle consistenze di organico previste dalla normativa vigente. Il triennio dei percorsi dell'istruzione professionale e' articolato in un terzo, quarto e quinto anno. Per ciascun anno del triennio, l'orario scolastico e' di 1056 ore, articolate in 462 ore di attivita' e insegnamenti di istruzione generale e in 594 ore di attivita' e insegnamenti di indirizzo, al fine di consentire alla studentessa e allo studente di: a) consolidare e innalzare progressivamente, soprattutto in contesti di laboratorio e di lavoro, i livelli di istruzione generale acquisiti nel biennio, anche attraverso spazi orari riservati nell'ambito della quota di autonomia b) acquisire e approfondire, specializzandole progressivamente, le competenze, le abilita' e le conoscenze di indirizzo in funzione di un rapido accesso al lavoro; c) partecipare alle attivita' di alternanza scuola-lavoro.

ISTITUTO TECNOLOGICO GRAFICA E COMUNICAZIONE. L Indirizzo Tecnico Grafica e Comunicazione, pur osservando le Linee guida per i Tecnici, risponde alla necessit di personalizzare i percorsi, adattandoli e integrandoli secondo la specifica realt dellIstituto e del territorio . Correlazione al Quadro europeo delle qualificazioni (QEQ/EQF): Livello 4 Il Diplomato in Grafica e Comunicazione ha competenze specifiche nel campo della comunicazione interpersonale e di massa, con particolare riferimento alluso delle tecnologie per produrla, interviene nei processi produttivi che caratterizzano il settore della grafica, delleditoria, della stampa e i servizi ad esso collegati, curando la progettazione e la pianificazione dellintero ciclo di lavorazione dei prodotti. ( livelli EQF - European Qualification Framework) La scansione del percorso di studio prevede: il Primo Biennio coincide con lassolvimento dellobbligo scolastico ed volto al raggiungimento delle conoscenze, abilit e competenze disciplinari specifiche. Lacquisizione delle competenze chiave di cittadinanza, previste a conclusione dellobbligo di istruzione consentono di arricchire il senso civico di base dello studente e di accrescere il valore delle sue acquisizioni anche in termini di possibilit futura di inserimento nel mondo del lavoro. Le discipline di indirizzo sono presenti nel percorso fin dal primo biennio, in funzione orientativa e concorrono a far acquisire agli studenti i risultati di apprendimento dellobbligo di istruzione; si sviluppano nel successivo triennio con gli approfondimenti specialistici che si propongono di sostenere gli studenti nelle loro scelte professionali e di studio. Il Secondo Biennio prevede specifiche modalit di approfondimento e sviluppo delle conoscenze, abilit e competenze caratterizzanti lindirizzo anche con lattivazione di numerose ore di laboratorio, iniziative didattiche per progetti, esperienze pratiche, tirocinio e alternanza scuola-lavoro. il Quinto anno, oltre a consolidare il percorso di orientamento alle scelte successive, persegue la piena realizzazione del profilo educativo, culturale e professionale dello studente (PECUP). Alla fine del percorso quinquennale, gli studenti, sostenendo gli Esami di Stato, conseguono un diploma che consente linserimento nel mondo del lavoro o il proseguimento degli studi in qualunque facolt universitaria oppure nellIstruzione e Formazione Tecnica Superiore. Lidentit degli Istituti Tecnici si caratterizza per una solida base culturale a carattere scientifico e tecnologico in linea con le indicazioni dellUnione europea, costruita attraverso lo studio, lapprofondimento, lapplicazione di linguaggi e metodologie di carattere generale e specifico, correlati a settori fondamentali per lo sviluppo economico e produttivo del Paese. Tale base ha lobiettivo di far acquisire agli studenti sia conoscenze teoriche e applicative spendibili in vari contesti di vita, di studio e di lavoro sia abilit cognitive idonee per risolvere problemi, sapersi gestire autonomamente in ambiti caratterizzati da innovazioni continue, assumere progressivamente anche responsabilit per la valutazione e il miglioramento dei risultati ottenuti. Il corso di studi in Grafica e Comunicazione permette di conoscere il mondo della grafica, delleditoria, della stampa e della realizzazione di prodotti multimediali, fotografici, audiovisivi e di utilizzare strumenti hardware e software di comunicazione in rete. Lo studente, al termine del quinquennio, ha competenze specifiche nel campo della comunicazione aziendale e di massa, con particolare riferimento all'uso delle tecnologie di produzione. Interviene nei processi produttivi che caratterizzano il settore della grafica, dell'editoria, delle operazioni di prestampa, stampa e post-stampa e dei siti web, curandone la progettazione e la pianificazione dell'intero ciclo di lavorazione dei prodotti. Il diplomato in grado di: -progettare prodotti di comunicazione fruibili attraverso differenti canali, scegliendo strumenti e materiali in relazione ai contesti duso e alle tecniche di produzione; -programmare e gestire le operazioni inerenti le diverse fasi dei processi produttivi; -realizzare prodotti cartacei e multimediali necessari alle diverse forme di comunicazione, gestire la progettazione, pianificazione e produzione dei diversi prodotti che caratterizzano il settore grafico, editoriale e della stampa (ad esempio manifesti pubblicitari, cataloghi, siti internet, packaging, ). Inoltre il diplomato di Grafica e Comunicazione descrive e documenta il lavoro svolto, valuta i risultati conseguiti e redige relazioni tecniche con particolare attenzione ai sistemi di gestione della qualit e della sicurezza. Parte integrante del curricolo scolastico sono le ore di laboratorio e, a partire dal terzo anno, le esperienze di alternanza scuola-lavoro e gli stage. Il curricolo pu essere liberamente integrato con certificazioni informatiche e di lingua inglese DURATA: 5 anni (Primo Biennio + Secondo Biennio e Quinto anno). TITOLO CONSEGUITO: Diploma quinquennale di Istituto Tecnico settore Tecnologico Indirizzo: Grafica e Comunicazione. AMPLIAMENTO CURRICOLARE: *Curriculum integrato per il 1A indirizzo Tecnico grafica e comunicazione: 1)Fotografia: dalla teoria alla pratica - funzionamento della macchina fotografica (da novembre); - tecnica di ripresa (gennaio-marzo); - sviluppo e stampa in collaborazione con chimica (da aprile-maggio); - fotografia del paesaggio in collaborazione con scienze (da gennaio). 2)Teoria e pratica della comunicazione - teoria della comunicazione e dellinterpretazione (da novembre); - grammatica nello slogan (da novembre). 3)Il fumetto tra storia e letteratura - storia del fumetto (da novembre); - episodi e personaggi della storia in forma di fumetto (da novembre); - testo e immagine (copertine, illustrazioni, comics) (da novembre); - lIliade a fumetti (da febbraio). *Compensazioni orarie per il 1A indirizzo Tecnico grafica e comunicazione: -1 ora di disegno grafico invece di chimica; -1 ora di comunicazione invece di scienze; -1 ora compresenza fisica e arte; -1 ora compresenza disegno tecnico e disegno artistico. *Compensazioni discipline per indirizzo Tecnico grafica e comunicazione: Il curricolo dell'indirizzo Tecnico grafica e comunicazione verr organizzato per compensazioni disciplinari che includono lo studio della psicologia, sociologia, scienze dell'educazione e marketing.

ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI INDIRIZZO COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (CAT). Non stato pi concesso dall'USR. DALL'A.S. 2018-19 "R. CASIMIRI".

CORSO

IL PERCORSO LICEALE fornisce allo studente gli strumenti culturali e metodologici per una comprensione approfondita della realt, affinch egli si ponga, con atteggiamento razionale, creativo, progettuale e critico, di fronte alle situazioni, ai fenomeni e ai problemi, ed acquisisca conoscenze, abilit e competenze sia adeguate al proseguimento degli studi di ordine superiore, allinserimento nella vita sociale e nel mondo del lavoro, sia coerenti con le capacit e le scelte personali.

Il sistema del liceo consente allo studente di raggiungere risultati di apprendimento in parte comuni, in parte specifici dei distinti percorsi. La cultura liceale consente di approfondire e sviluppare conoscenze e abilit, maturare competenze e acquisire strumenti nelle aree metodologica; logico argomentativa; linguistica e comunicativa; storico-umanistica; scientifica, matematica e tecnologica.

LICEO SCIENTIFICO

Il percorso del liceo scientifico indirizzato allo studio del nesso tra cultura scientifica e tradizione umanistica. Favorisce lacquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della matematica, della fisica e delle scienze naturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilit e a maturare le competenze necessarie per seguire lo sviluppo della ricerca scientifica e tecnologica e per individuare le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative, anche attraverso la pratica laboratoriale.

QUADRO ORARIO

Discipline

1

2

3

4

5

Italiano

4

4

4

4

4

Latino

3

3

3

3

3

Lingua Straniera

3

3

3

3

3

Storia e Geografia

3

3

Storia

2

2

2

Filosofia

3

3

3

Matematica

5

5

4

4

4

Fisica

2

2

3

3

3

Scienze Naturali*

2

2

3

3

3

Disegno e Storia dellarte

2

2

2

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

2

2

2

Religione o attivit alternative

1

1

1

1

1

totale

27

27

30

30

30

* Biologia, Chimica e Scienze della Terra

LICEO SCIENTIFICO-OPZIONE SCIENZE APPLICATE

Nellambito della programmazione regionale dellofferta formativa, stata attivata lopzione scienze applicate che differisce dal Liceo Scientifico in quanto non prevede lo studio del Latino perch potenzia le ore di Scienze e introduce lInformatica come materia a se stante.La presenza di numerose attivit laboratoriali e limparare a ragionare con la Matematica caratterizzano questo indirizzo che non tralascia per una valida formazione umanistica, storica e filosofica.

QUADRO ORARIO

Discipline

1

2

3

4

5

Italiano

4

4

4

4

4

Lingua Straniera

3

3

3

3

3

Storia e Geografia

3

3

Storia

2

2

2

Filosofia

2

2

2

Matematica

5

4

4

4

4

Informatica e S.A.

2

2

2

2

2

Fisica

2

2

3

3

3

Scienze Naturali*

3

4

5

5

5

Disegno e Storia dellarte

2

2

2

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

2

2

2

Religione o attivit alternative

1

1

1

1

1

totale

27

27

30

30

30

* Biologia, Chimica e Scienze della Terra

LICEO LINGUISTICO

Il percorso del liceo linguistico indirizzato allo studio di pi sistemi linguistici e culturali. Guida lo studente ad approfondire e a sviluppare le conoscenze e le abilit, a maturare le competenze necessarie per acquisire la padronanza comunicativa di tre lingue, oltre litaliano e per comprendere criticamente lidentit storica e culturale di tradizioni e civilt diverse.

QUADRO ORARIO

Discipline

1

2

3

4

5

Italiano

4

4

4

4

4

Latino

2

2

Lingua e cultura straniera 1*

4

4

3

3

3

Lingua e cultura straniera 2*

3

3

4

4

4

Lingua e cultura straniera 3*

3

3

4

4

4

Storia e Geografia

3

3

Storia

2

2

2

Filosofia

2

2

2

Matematica**

3

3

2

2

2

Fisica

2

2

2

Scienze ***

2

2

2

2

2

Storia dellarte

2

2

2

Scienze motorie e sportive

2

2

2

2

2

Religione o attivit alternative

1

1

1

1

1

totale

27

27

30

30

30

* sono comprese 33 ore annuali diconversazione con il docente madrelingua** con Informatica*** Biologia, Chimica e Scienze della Terra

LISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI COMMERCIALI ben inserito nel contesto sociale, culturale ed economico della realt locale in quanto da anni ha attivato convenzioni e collaborazioni con varie realt economiche e con enti pubblici e privati che hanno consentito agli studenti di maturare esperienze professionali certificate.

Listituto offre unpercorso formativoampio e diversificato, da sviluppare in relazione ai seguenti settori produttivi:produzione e servizi commerciali, turismo e comunicazione, per rispondere alle esigenze di un territorio che comprende aziende appartenenti ai diversi ambiti di attivit economica.

Lindirizzo di studio attualmente presente, frutto della riforma degli istituti professionali, quello relativo ai servizi commerciali. Il profilo dindirizzo consente diintegrare le competenze di area aziendale con quelle specifiche per la promozione e la comunicazione pubblicitaria e per il supporto alle imprese turistiche, con insegnamenti funzionali allarea professionale individuata.

un percorso quinquennale caratterizzato da una solida base di istruzione generale e tecnico professionale tali da favorire lacquisizione di:

saperi e competenzecoerenti con le esigenze formative dei settori di produzione di beni e/o servizi

capacit di risponderealle richieste di personalizzazione dei prodotti e dei servizi

competenze nelluso di tecnologiee metodologie innovative in contesti applicativi.

Attualmente listruzione professionale suddivisa in due bienni e un quinto anno. Nel primo anno del secondo biennio (classe terza) gli alunni sostengono un esame di qualifica che permette loro di continuare gli studi o entrare nel mondo del lavoro. Alla fine del quinto anno conseguono il diploma di Istruzione Professionale Servizi Commerciali che consente sia linserimento diretto nel mondo del lavoro, sia il proseguimento degli studi nel sistema dellistruzione e formazione tecnica superiore, sia nei percorsi universitari di studio e di lavoro per laccesso agli albi delle professioni tecniche.

Nelle classi quarte e quinte, in collaborazione con la Regione, stato attuato il progettorelativo al Percorso per le Competenze Trasversali e per lOrientamento ex Alternanza Scuola Lavoro, attivit professionalizzante svolta in stretta collaborazione con le realt produttive del territorio nelle quali i nostri allievi effettueranno stage e tirocini. Inoltre vengono effettuate visite a mostre e fiere di settore, esplorazioni di laboratori di lavoro, microseminari presso aziende. Tale esperienza, oltre a favorire il collegamento con la realt economica locale, permette agli allievi di acquisire competenze utilizzabili nelle varie attivit lavorative della nostra regione.

QUADRO ORARIO

DISCIPLINE

1 biennio

2 biennio

5 anno

Area Comune

1^

2^

3^

4^

5^

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

4

4

Storia

2

2

2

2

2

Lingua inglese

3

3

3

3

3

Matematica

4

4

3

3

3

Diritto ed Economia

2

2

Scienze integrate (Scienze della Terra e Biologia)

2

2

Scienze motorie

2

2

2

2

2

Religione Cattolica o attivit alternative

1

1

1

1

1

Area Indirizzo

Scienze integrate (Fisica)

2

Scienze integrate (Chimica)

2

Informatica e laboratorio

2

2

Tecniche professionali dei servizi commerciali

5

5

8

8

8

Di cui in compresenza*

2

2

2

2

2

2 lingua straniera

3

3

3

3

3

Diritto/Economia

4

4

4

Tecniche di comunicazione

2

2

2

TOTALE

32

32

32

32

32

Di cui in compresenza

2

2

2

2

2

* Durante lattivit di compresenza, le lezioni si svolgeranno nel laboratorio di informatica dove verranno utilizzati software applicativi per la soluzione dei problemi tecnico-amministrativi-aziendali.

LISTITUTO TECNOLOGICO GRAFICA E COMUNICAZIONE rivolto ai creativi, a quanti hannoattitudine al disegno, a chi ama il mondo delle immagini e dellafotografia, agli appassionati dellenuove tecnologie informatiche, a chi interessato alleditoria, a quanti hanno una passione per il multimediale o per il mondo dellacomunicazione pubblicitaria, a chi desidera diventare ungraphic designer. In questo nuovo indirizzo sono forniti gli strumenti per essere un professionista della comunicazione visiva in tutte le sue varie possibilit di impiego, mediante lacquisizione di competenze in materia di ripresa fotografica digitale e digestione delle immagini digitali.

In questo indirizzo si apprende come utilizzare i principali editor grafico/testuali per le attivit tipografiche, la ripresa elediting di tracce audio e video. Si impara a gestire i contenuti digitali sul web e a conoscere i principali strumenti di comunicazione di massa sulla rete. Si apprende, quindi, a ideare, progettare esviluppare prodotti grafici e pubblicitari, destinati alla stampa o alla pubblicazione digitale, siti web e applicazioni. Gli esiti professionali possibili sono molti: aziende, agenzie di comunicazione, di pubblicit e di organizzazione di eventi, uffici di grafica delle redazioni di giornali o riviste, di case editrici, attivit difreelance, uffici stampa nel pubblico e nel privato, comunicazione aziendale e industriale.

Lindirizzo grafico apre, naturalmente, la possibilit di approfondire e proseguire la formazione a livello di post-diploma o di universit: in esso la trasmissione dicompetenze tecnichesi unisce a opportunit formative tipiche di un liceo.

possibile anche ottenervi la specializzazione Cambridge, partecipare aprogetti internazionali, conseguire certificazioni linguistiche, prendere parte a corsi pomeridiani per il potenziamento delle competenze informatiche (Ecdl) e fotografia: occasioni e opportunit che allargano in maniera decisiva le possibilit di successo professionale.

QUADRO ORARIO

Area genere comune a tutti gli indirizzi del settore tecnologico

DISCIPLINE

Primo

biennio

Secondo

biennio

5

LINGUA E LETTERATURA ITALIANA

4

4

4

4

4

LINGUA STRANIERA (INGLESE)

3

3

3

3

3

STORIA, CITTADINANZA, COSTITUZIONE

2

2

2

2

2

MATEMATICA

4

4

3

3

3

DIRITTO ED ECONOMIA

2

2

SCIENZE INTEGRATE: SCIENZE DELLA TERRA

E BIOLOGIA**

2

2

SCIENZE MOTORIE E SPORTIVE

2

2

2

2

2

RELIGIONE CATTOLICA o ATTIVITA ALTERNATIVE

1

1

1

1

1

Area di indirizzo

SCIENZE INTEGRATE: FISICA

3

3

di cui in compresenza

2*

2*

SCIENZE INTEGRATE: CHIMICA

3

3

di cui in compresenza

2*

2*

TECNOLOGIA E TECNICHE DI

RAPPRESENTAZIONE GRAFICA

3

3

di cui in compresenza

2*

2*

TECNOLOGIE INFORMATICHE

3

di cui in compresenza

2*

SCIENZE E TECNOLOGIE APPLICATE

3

COMPLEMENTI DI MATEMATICA

1

1

TEORIA DELLA COMUNICAZIONE

2

3

PROGETTAZIONE MULTIMEDIALE

4

3

4

TECNOLOGIE DEI PROCESSI DI PRODUZIONE

4

4

3

ORGANIZZAZIONE E GESTIONE DEI

PROCESSI PRODUTTIVI

4

LABORATORI TECNICI

6

6

6

Totale ore settimanali

12

12

17

17

17

di cui in compresenza

8

8

17

17

10

Totale complessivo ore

32

32

32

32

32

(*) ore di laboratorio

**LIstituto utilizza laflessibilit del 20%per ridurre di unora linsegnamento di Scienze Integrate: Scienze della Terra e Biologia e introdurre dal primo anno Elementi di Teoria della Comunicazione. Dal primo anno 1 ora di Scienze Integrate: Chimica e 1 ora di Scienze Integrate Fisica vengono svolte in compresenza con Disegno e Storia dellArte per attivit progettuali.

LISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI INDIRIZZO COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (CAT)

Come suggerisce il termine (geo=terra e metros=misura) la professione del geometra strettamente legata al mondo rurale ed a quello edile in generale. La preparazione specifica del diplomato geometra si basa prevalentemente sul possesso di capacit grafico-progettuali relative ai settori del rilievo e delle costruzioni e di concrete conoscenze inerenti lorganizzazione e la gestione del territorio.I tecnici diplomati che escono dallIstituto tecnico per geometri hanno una preparazioneche consente loro di impegnarsi nelle seguenti attivit:- manutenzione, conservazione, recupero, gestione, ammodernamento e qualificazione del patrimonio edilizio esistente;- gestione corretta delle risorse ambientali con il sussidio delle moderne tecniche di rilievo, con particolare attenzione alla valutazione di impatto ambientale;- prestazioni nei settori tecnici degli enti pubblici (Catasto, Regione, Comuni, Genio Civile, Comunit Montane, ecc.);- organizzazione, assistenza, gestione e direzione di cantiere, anche in gruppi di lavoro;- organizzazione ed esecuzione di computi metrici estimativi e compilazione dei registri di cantiere, anche con lausilio di mezzi informatici;- effettuazione di rilievi utilizzando metodi e tecniche tradizionali e innovative, con applicazioni relative alla rappresentazione del territorio urbano ed extraurbano;- attivit in ambito estimativo civile e catastale, con particolare riguardo alle operazioni topografiche.La legislazione per il riordino degli Istituti tecnici (D.P.R. 15 marzo 2010, n. 88) ha stabilito il nuovo profilo delle competenze, di seguito esplicitato, il Perito delle Costruzioni, Ambiente e Territorio (GEOMETRA) che rappresenta una moderna e valida figura professionale, per il corretto sviluppo urbano e per lutilizzo ela conservazione del territorio connesso agli insediamenti urbani:- ha competenze nel campo dei materiali, delle macchine e dei dispositivi utilizzati nelle industrie delle costruzioni, nellimpiego degli strumenti di rilievo, nelluso dei mezzi informatici per la rappresentazione grafica e per il calcolo, nella valutazione tecnica ed economica dei beni privati e pubblici esistenti nel territorio e nellutilizzo ottimale risorse ambientali;- possiede capacit grafiche e progettuali in campo edilizio e nellorganizzazione del cantiere, nella gestione degli impianti, nel rilievo topografico, nella stima di terreni e fabbricati e delle altre componenti del territorio, nei diritti reali che li riguardano, nellamministrazione di immobili e nello svolgimento di operazioni catastali;- nei contesti produttivi dinteresse, esprime le proprie competenze nella progettazione, valutazione e realizzazione di organismi complessi mentre opera in autonomia nel caso di organismi di modesta entit;- opera autonomamente nella gestione, nella manutenzione e nellesercizio di organismi edilizi e nella organizzazione di cantieri mobili; relativamente ai fabbricati interviene nei processi di conversione dellenergia e del loro controllo, in grado di prevedere, nellambito delledilizia eco compatibile, le soluzioniopportune per il risparmio energetico nel rispetto delle normative sulla tutela dellambiente;- la sua formazione sistemica gli consente di spaziare tra le sue conoscenze fino ad arrivare alla pianificazione ed alla organizzazione di tutte le misure opportune in materia di salvaguardia della salute nei luoghi di vita e di lavoro;- esprime le proprie competenze nella pianificazione delle attivit aziendali, relaziona e documenta le attivit svolte;- conosce ed utilizza strumenti di comunicazione efficace e team working per operare in contesti organizzati.

QUADRO ORARIO

Indirizzo Costruzioni, Ambiente e Territorio

Attivit e insegnamenti generali

Discipline

1 biennio

2 biennio

5 anno

1a

2

3a

4a

5a

RC o attivit alternative

1

1

1

1

1

Lingua e letteratura italiana

4

4

4

4

4

Storia, cittadinanza e costituzione

2

2

2

2

2

Lingua inglese

3

3

3

3

3

Matematica

4

4

3

3

3

Complementi di matematica

1

1

Scienze integrate: fisica *

3

3

Scienze integrate: chimica *

3

3

Scienze della terra e biologia

2

2

Tecnologie e tecniche di rappresentazione grafica *

3

3

Diritto ed economia

2

2

Geografia generale ed economica

1

Tecnologie informatiche *

3

Scienze e tecnologie applicate *

3

Scienze motorie e sportive

2

2

2

2

2

Gestione del cantiere e sicurezza dellambiente di lavoro

2

2

2

TOTALE

33

32

Articolazione Costruzioni, Ambiente e Territorio

Progettazione e Impianti *

4

3

4

Costruzioni

3

3

3

Geopedologia, Economia ed Estimo *

3

4

4

Topografia *

4

4

4

TOTALE

32

32

32

Opzione Tecnologie del legno nelle costruzioni

Costruzioni *

3

3

4

Geopedologia, Economia ed Estimo *

3

3

3

Topografia *

3

4

3

Tecnologie del legno, Progettazione e Impianti*

5

4

5

TOTALE

32

32

32

Articolazione Geotecnico

Geologia e Geologia applicata *

4

4

4

Tecnologia per la gestione del territorio e dellambiente *

5

5

5

Topografia *

3

3

4

Costruzioni *

2

2

2

TOTALE

32

32

32

PROFILO IN USCITA

TIPOLOGIA: LICEO SCIENTIFICO

Competenze comuni a tutti i licei:

- padroneggiare la lingua italiana in contesti comunicativi diversi, utilizzando registri linguistici adeguati alla situazione;

- comunicare in una lingua straniera almeno a livello B2 (QCER);

- elaborare testi, scritti e orali, di varia tipologia in riferimento all'attivit svolta;

- identificare problemi e argomentare le proprie tesi, valutando criticamente i diversi punti di vista e individuando possibili soluzioni;

- riconoscere gli aspetti fondamentali della cultura e tradizione letteraria, artistica, filosofica, religiosa, italiana ed europea, e saperli confrontare con altre tradizioni e culture;

- agire conoscendo i presupposti culturali e la natura delle istituzioni politiche, giuridiche, sociali ed economiche, con riferimento particolare all'Europa oltre che all'Italia, e secondo i diritti e i doveri dell'essere cittadini.

Competenze specifiche del liceo Scientifico:

- applicare, nei diversi contesti di studio e di lavoro, i risultati della ricerca scientifica e dello sviluppo tecnologico, a partire dalla conoscenza della storia delle idee e dei rapporti tra il pensiero scientifico, la riflessione filosofica e, pi in generale, l'indagine di tipo umanistico;

- padroneggiare le procedure, i linguaggi specifici e i metodi di indagine delle scienze sperimentali;

- utilizzare strumenti di calcolo e di rappresentazione per la modellizzazione e la risoluzione di problemi;

- utilizzare le strutture logiche, i modelli e i metodi della ricerca scientifica, e gli apporti dello sviluppo tecnologico, per individuare e risolvere problemi di varia natura, anche in riferimento alla vita quotidiana;

- utilizzare i procedimenti argomentativi e dimostrativi della matematica, padroneggiando anche gli strumenti del Problem Posing e Solving.

TIPOLOGIA: LICEO SCIENTIFICO - OPZIONE SCIENZE APPLICATE

Competenze comuni a tutti i licei:

- padroneggiare la lingua italiana in contesti comunicativi diversi, utilizzando registri linguistici adeguati alla situazione;

- comunicare in una lingua straniera almeno a livello B2 (QCER);

- elaborare testi, scritti e orali, di varia tipologia in riferimento all'attivit svolta;

- identificare problemi e argomentare le proprie tesi, valutando criticamente i diversi punti di vista e individuando possibili soluzioni;

- riconoscere gli aspetti fondamentali della cultura e tradizione letteraria, artistica, filosofica, religiosa, italiana ed europea, e saperli confrontare con altre tradizioni e culture;

- agire conoscendo i presupposti culturali e la natura delle istituzioni politiche, giuridiche, sociali ed economiche, con riferimento particolare all'Europa oltre che all'Italia, e secondo i diritti e i doveri dell'essere cittadini.

Competenze specifiche del liceo Scientifico delle Scienze Applicate:

- utilizzare criticamente strumenti informatici e telematici per svolgere attivit di studio e di approfondimento, per fare ricerca e per comunicare, in particolare in ambito scientifico e tecnologico;

- utilizzare gli strumenti e le metodologie dell'informatica nell'analisi dei dati, nella formalizzazione e modellizzazione dei processi complessi e nell'individuazione di procedimenti risolutivi;

- utilizzare le strutture logiche, i modelli e i metodi della ricerca scientifica, e gli apporti dello sviluppo tecnologico, per individuare e risolvere problemi di varia natura, anche in riferimento alla vita quotidiana;

- applicare consapevolmente concetti, principi e teorie scientifiche nelle attivit laboratoriali e sperimentali, nello studio e nella ricerca scientifica, padroneggiando vari linguaggi (storico-naturali, simbolici, matematici, logici, formali, artificiali);

- utilizzare i procedimenti argomentativi e dimostrativi della matematica, padroneggiando anche gli strumenti del Problem Posing e Solving.

TIPOLOGIA: LICEO LINGUISTICO

Competenze comuni a tutti i licei:

- padroneggiare la lingua italiana in contesti comunicativi diversi, utilizzando registri linguistici adeguati alla situazione; - comunicare in una lingua straniera almeno a livello B2 (QCER);

- elaborare testi, scritti e orali, di varia tipologia in riferimento all'attivit svolta;

- identificare problemi e argomentare le proprie tesi, valutando criticamente i diversi punti di vista e individuando possibili soluzioni;

- riconoscere gli aspetti fondamentali della cultura e tradizione letteraria, artistica, filosofica, religiosa, italiana ed europea, e saperli confrontare con altre tradizioni e culture;

- agire conoscendo i presupposti culturali e la natura delle istituzioni politiche, giuridiche, sociali ed economiche, con riferimento particolare all'Europa oltre che all'Italia, e secondo i diritti e i doveri dell'essere cittadini.

Competenze specifiche del liceo Linguistico:

- possedere competenze linguistico-comunicative per la seconda e terza lingua straniera almeno a livello B1 (QCER);

- utilizzare le competenze linguistiche nelle tre lingue moderne in attivit di studio e in diversi contesti sociali e ambiti professionali; - elaborare nelle tre lingue moderne tipi testuali diversi e adeguati ai compiti di lavoro;

- padroneggiare l'uso dei tre sistemi linguistici passando agevolmente dall'uno all'altro e utilizzando forme specifiche e caratterizzanti di ciascuna lingua;

- operare conoscendo le caratteristiche culturali dei paesi a cui appartengono le tre lingue moderne apprese, in particolare le opere letterarie, artistiche, musicali, cinematografiche, oltre alle tradizioni e alle linee fondamentali della storia;

- agire in situazioni di contatto e scambi internazionali dimostrando capacit di relazionarsi con persone e popoli di altra cultura;

- applicare le capacit di comunicazione interculturale anche per valorizzare il patrimonio storico, artistico e paesaggistico di un territorio.

TIPOLOGIA: ISTITUTO PROFESSIONALE DI STATO PER I SERVIZI COMMERCIALI

Competenze comuni a tutti i percorsi di istruzione professionale:

- utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici;

- stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in una prospettiva interculturale sia ai fini della mobilit di studio e di lavoro;

- utilizzare gli strumenti culturali e metodologici per porsi con atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realt, ai suoi fenomeni, ai suoi problemi anche ai fini dell'apprendimento permanente;

- utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete;

- padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, un'altra lingua comunitaria per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello b2 quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER);

- utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative;

- applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti;

- redigere relazioni tecniche e documentare le attivit individuali e di gruppo relative a situazioni professionali; - individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working pi appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento.

Competenze specifiche dellistituto professionale di stato per i servizi commerciali:

- individuare le tendenze dei mercati locali, nazionali e internazionali;

- interagire nel sistema azienda e riconoscere i diversi modelli di strutture organizzative aziendali;

- svolgere attivit connesse all'attuazione delle rilevazioni aziendali con l'utilizzo di strumenti tecnologici e software applicativi di settore;

- contribuire alla realizzazione dell'amministrazione delle risorse umane con riferimento alla gestione delle paghe, al trattamento di fine rapporto ed ai connessi adempimenti previsti dalla normativa vigente;

- interagire nell'area della logistica e della gestione del magazzino con particolare attenzione alla relativa contabilit;

- interagire nell'area della gestione commerciale per le attivit relative al mercato e finalizzate al raggiungimento della customer satisfaction;

- partecipare ad attivit dell'area marketing ed alla realizzazione di prodotti pubblicitari;

- realizzare attivit tipiche del settore turistico e funzionali all'organizzazione di servizi per la valorizzazione del territorio e per la promozione di eventi;

- applicare gli strumenti dei sistemi aziendali di controllo di qualit e analizzare i risultati;

- interagire col sistema informativo aziendale anche attraverso l'uso di strumenti informatici e telematici.

TIPOLOGIA: ISTITUTO TECNOLOGICO GRAFICA E COMUNICAZIONE

Competenze comuni a tutti i percorsi di istruzione tecnica:

- utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici;

- stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in prospettiva interculturale sia ai fini della mobilit di studio e di lavoro;

- utilizzare gli strumenti culturali e metodologici per porsi con atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realt, ai suoi fenomeni, ai suoi problemi, anche ai fini dell'apprendimento permanente;

- utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete;

- padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, un'altra lingua comunitaria per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER);

- utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative;

- identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti;

- redigere relazioni tecniche e documentare le attivit individuali e di gruppo relative a situazioni professionali;

- individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working pi appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento.

Competenze specifiche dellistituto tecnologico grafica e comunicazione:

- progettare e realizzare prodotti di comunicazione fruibili attraverso differenti canali, scegliendo strumenti e materiali in relazione ai contesti d'uso e alle tecniche di produzione. - utilizzare pacchetti informatici dedicati. - progettare e gestire la comunicazione grafica e multimediale attraverso l'uso di diversi supporti. - programmare ed eseguire le operazioni inerenti le diverse fasi dei processi produttivi. - realizzare i supporti cartacei necessari alle diverse forme di comunicazione. - realizzare prodotti multimediali. - progettare, realizzare e pubblicare contenuti per il web. - gestire progetti e processi secondo le procedure e gli standard previsti dai sistemi aziendali di gestione della qualit e della sicurezza. - analizzare e monitorare le esigenze del mercato dei settori di riferimento.

TIPOLOGIA: ISTITUTO TECNICO PER GEOMETRI INDIRIZZO COSTRUZIONI, AMBIENTE E TERRITORIO (CAT)

Competenze comuni a tutti i percorsi di istruzione tecnica:

- utilizzare il patrimonio lessicale ed espressivo della lingua italiana secondo le esigenze comunicative nei vari contesti: sociali, culturali, scientifici, economici, tecnologici;

- stabilire collegamenti tra le tradizioni culturali locali, nazionali ed internazionali, sia in prospettiva interculturale sia ai fini della mobilit di studio e di lavoro;

- utilizzare gli strumenti culturali e metodologici per porsi con atteggiamento razionale, critico e responsabile di fronte alla realt, ai suoi fenomeni, ai suoi problemi, anche ai fini dell'apprendimento permanente;

- utilizzare e produrre strumenti di comunicazione visiva e multimediale, anche con riferimento alle strategie espressive e agli strumenti tecnici della comunicazione in rete;

- padroneggiare la lingua inglese e, ove prevista, un'altra lingua comunitaria per scopi comunicativi e utilizzare i linguaggi settoriali relativi ai percorsi di studio, per interagire in diversi ambiti e contesti professionali, al livello B2 del quadro comune europeo di riferimento per le lingue (QCER);

- utilizzare il linguaggio e i metodi propri della matematica per organizzare e valutare adeguatamente informazioni qualitative e quantitative;

- identificare e applicare le metodologie e le tecniche della gestione per progetti;

- redigere relazioni tecniche e documentare le attivit individuali e di gruppo relative a situazioni professionali;

- individuare e utilizzare gli strumenti di comunicazione e di team working pi appropriati per intervenire nei contesti organizzativi e professionali di riferimento.

Competenze specifiche dell istituto tecnico per geometri indirizzo costruzioni, ambiente e territorio (Cat):

- selezionare i materiali da costruzione in rapporto al loro impiego e alle modalit di lavorazione;

- rilevare il territorio, le aree libere e i manufatti, scegliendo le metodologie e le strumentazioni pi adeguate ed elaborare i dati ottenuti;

- applicare le metodologie della progettazione, valutazione e realizzazione di costruzioni e manufatti di modeste entit, in zone non sismiche, intervenendo anche nelle problematiche connesse al risparmio energetico nell'edilizia;

- utilizzare gli strumenti idonei per la restituzione grafica di progetti e di rilievi;

- tutelare, salvaguardare e valorizzare le risorse del territorio e dell'ambiente;

- compiere operazioni di estimo in ambito privato e pubblico, limitatamente all'edilizia e al territorio;

- gestire la manutenzione ordinaria e l'esercizio di organismi edilizi;

- organizzare e condurre i cantieri mobili nel rispetto delle normative sulla sicurezza.

1.1 IL CONSIGLIO DI CLASSE

DOCENTI

DISCIPLINA/E INSEGNATA/E

FIRMA DEL DOCENTE

CONTINUITA DEI DOCENTI

1

ANNI

1 2 3 >3

2

ANNI

1 2 3 >3

3

ANNI

1 2 3 >3

4

ANNI

1 2 3 >3

5

ANNI

1 2 3 >3

6

ANNI

1 2 3 >3

7

ANNI

1 2 3 >3

8

ANNI

1 2 3 >3

9

ANNI

1 2 3 >3

* Con l'asterisco sono contrassegnati i commissari interni.

Docente coordinatore della classe

1.2 LA CLASSE

1

2

3

4

5

6

7

8

9

10

11

12

13

14

15

16

17

18

1.3 PRESENTAZIONE DELLA CLASSE

COMPOSIZIONE E STORIA

IMPEGNO:

PARTECIPAZIONE

ATTENZIONE

CONOSCENZE

LIVELLI DI COMPETENZA TRASVERSALE

Sono state programmati e attuati corsi di approfondimento

DISCIPLINE

ORE

DOCENTI COINVOLTI

1.4 SCHEDA INFORMATIVA DELLA CLASSE

Anno scolastico

Progetti e attivit

Modulo CLIL

Modulo di Cittadinanza e Costituzione

Uscite didattiche

Uscita didattica:

Viaggio distruzione:

Anno scolastico

Progetti e attivit

Modulo CLIL

Modulo di Cittadinanza e Costituzione

Uscite didattiche

Uscita didattica:

Viaggio distruzione:

Anno scolastico

1.1.1.1.1 Progetti e attivit

Modulo CLIL

Modulo di Cittadinanza e Costituzione

Uscite didattiche

Uscita didattica:

Viaggio distruzione:

1.5 FINALITA FORMATIVE

Il Liceo si configura come un indirizzo di studi particolarmente adeguato alle esigenze di preparazione professionale manifestate dalla societ contemporanea, complessa e multietnica, in quanto tende a fornire una metodologia di lavoro flessibile ed aperta a pi codici culturali, valida nei pi diversi ambiti disciplinari e che risulti supportata da conoscenze ed abilit acquisite nel campo informatico e linguistico.

Promuove :

una solida base culturale relativa ad un arco di saperi ampio e bilanciato, tale da includere tutte le componenti essenziali alla formazione dei giovani: dallarea linguistico- letteraria- artistica, a quella storico-filosofica, a quella matematico- scientifica.

1.5.1 OBIETTIVI FORMATIVI

Acquisire consapevolezza dei propri bisogni, attitudini, interessi e della possibilit di rispondere ad essi attraverso la personalizzazione della formazione scolastica

Acquisire la capacit di riflettere sui propri successi ed insuccessi

Sapersi accettare e saper rendere aderente il proprio progetto alle proprie caratteristiche individuali

Saper indirizzare e sviluppare le proprie potenzialit

Affinare le proprie capacit intellettive e critiche per operare scelte autonome

Raggiungere una formazione umana armonica, risultato dellequilibrio tra conoscenze culturali del passato e apertura alle nuove tecnologie e ai nuovi saperi

Conseguire una formazione in grado di cogliere la complessit e le problematiche della realt, di comprendere e di governare i processi di evoluzione economico-culturale e di progettare autonomamente

Acquisire la consapevolezza della funzionalit delle conoscenze per una crescita umana, culturale e civile

Saper utilizzare il potenziale operativo delle conoscenze

Prendere coscienza della propria cittadinanza, delle proprie responsabilit sociali e politiche,dei propri orientamenti cognitivi e valoriali, dei diritti e dei doveri fondamentali

Acquisire il senso della propria identit attraverso la coscienza storica e il riconoscimento della propria tradizione culturale

Sapersi aprire allalterit e al confronto con identit e culture diverse secondo le istanze poste in essere dalla nuova dimensione europea e mondiale

1.5.2 OBIETTIVI DIDATTICI GENERALI

Acquisire conoscenze, competenze e capacit nellambito delle diverse discipline

Essere consapevoli dellunitariet del sapere attraverso lindividuazione di nodi di interrelazione e interdipendenza tra le aree disciplinari

Adottare un atteggiamento di curiosit intellettuale come motore della conoscenza

Bilanciare sapere umanistico e scientifico per poter effettuare una sintesi interpretativa della realt presente, in rapporto con il passato ed aperta allinnovazione e al cambiamento, alla creativit e alla progettualit

Integrare la riflessione teorica, atta al raggiungimento e alla padronanza degli strumenti logici e concettuali, con lapproccio laboratoriale e pragmatico alle conoscenze nelle varie discipline anche attraverso luso di strumentazioni e metodiche multimediali

Preparazione solida, di ampio respiro, flessibile, non condizionante o preclusiva ai fini di un proficuo inserimento in qualsiasi percorso universitario o ambito lavorativo.

Il non omogeneo raggiungimento degli obiettivi stato determinato da:

Livelli di partenza diversificati

Impegno di vario spessore

1.5.3 COMPETENZE

AREA LINGUISTICO -LETTERARIA

Saper contestualizzare storicamente e letterariamente il testo e il documento, riconoscendone la collocazione allinterno di unepoca, un genere, un movimento, un codice

Saper individuare le caratteristiche stilistiche dei testi e dei documenti

Riconoscere ed applicare paradigmi interpretativi metatemporali

Individuare gli elementi di continuit e di alterit nelle forme letterarie

Impostare relazioni intertestuali

Impostare problematiche di natura estetica

Saper individuare il rapporto tra il fatto letterario e la sua interpretazione

Saper individuare una tesi, ricostruire e costruire unargomentazione

Saper produrre saggi, temi, trattazioni sintetiche, analisi testuali

Saper comunicare in lingua e interagire culturalmente mediante la padronanza di pi lingue e la conoscenza di pi culture

Saper trasferire un testo in altro codice

AREA SCIENTIFICA

Possedere un linguaggio specifico ed utilizzarlo per descrivere e definire

Acquisire un metodo scientifico, inteso come capacit di individuare i nodi di un problema, di proporre strategie di soluzione e di verificarne la validit

Saper riconoscere analogie in situazioni diverse ed individuarne le strategie interpretative, mediante una rielaborazione personale dei contenuti appresi

Saper distinguere tra fatti, ipotesi e teorie scientifiche

Comprendere il valore non definitivo e d assoluto di una teoria

Riflettere criticamente sulle attivit umane e sul loro impatto ambientale, sul rapporto scienza- societ

Essere in grado di collocare storicamente levolversi delle diverse teorie scientifiche anche in relazione allincidenza sulla dimensione socio- culturale e sullo sviluppo tecnologico

Orientarsi nellambito del pensiero astratto e possedere abilit di ragionamento induttivo e deduttivo

AREA STORICO- FILOSOFICA

Saper contestualizzare nel tempo e nello spazio fatti ed eventi

Saper comprendere e d interpretare lattualit

Saper leggere, ascoltare, decodificare, analizzare,comprendere, produrre testi e documenti

Saper riconoscere le condizioni istituzionali, socio- economiche e culturali che sono alla base del documento

Saper riflettere in termini razionali sui problemi della realt e dellesperienza

Saper esercitare una riflessione critica sulle diverse forme del sapere, sulle loro condizioni di possibilit e sul loro senso

Saper problematizzare

Saper impostare un ragionamento sulla base della sintesi, dellanalisi e dellastrazione

Saper confrontare modelli cosmologici, visioni del mondo, concezioni politiche, modelli scientifici.

1.6 SCHEDA INFORMATIVA SULLA PROGRAMMAZIONE GENERALE DEL CONSIGLIO DI CLASSE

METODI

Il Consiglio di Classe, nella programmazione annuale, ha definito alcune scelte comuni per la programmazione metodologico-didattica delle singole discipline:

Scansione storico cronologica della disciplina

Attivit di orientamento scolastico

Alcuni percorsi tematici e/o pluridisciplinari tra le discipline pi affini.

Ciascun docente, nel rispetto delle linee generali del PTOF, ha articolato il suo insegnamento in rapporto ai livelli di partenza, alle potenzialit, alle attitudini della classe ed agli obiettivi prefissati.

Sono state messe in atto le seguenti strategie di insegnamento apprendimento:

-lezione frontale

- lezione interattiva

- lezione stimolo

- lezione di approfondimento

- lezione di laboratorio

- lavoro di gruppo

- uso dei mezzi audiovisivi

- esercitazioni pratiche

- simulazioni

- uso di mezzi multimediali

STRUMENTI E SPAZI

- libri di testo, quotidiani, riviste, pubblicazioni di vario tipo

- laboratorio di fisica, di informatica e linguistico

- videoteca

- biblioteca

- proiettore

- osservatorio

- palestra. piscina e campi allaperto

- aula di disegno

TEMPI DEL PERCORSO FORMATIVO

I tempi, stabiliti in base ad una scansione razionale e rigorosa, sono stati utilizzati anche in modo flessibile quando le circostanze lo hanno richiesto.

VERIFICHE

A livello di Collegio Docenti sono state concordate le seguenti tipologie di verifica:

Prove non strutturate: (prove con risposte relativamente aperte).

Problemi, questionari, relazioni, esercitazioni pratiche guidate. Sono da utilizzarsi per la verifica delle abilit di analisi, sintesi e in generale nellapplicazione di conoscenze.

Prove strutturate: test oggettivi.

Risultano particolarmente efficaci nella verifica degli obiettivi di conoscenza e comprensione garantendo massima oggettivit e coerenza con gli obiettivi.

Prove di esposizione orale:

Questi strumenti si dimostrano validi per la verifica dell abilit di comunicazione orale e della capacit di analisi:

colloqui su argomenti delle singole discipline e colloqui su argomenti pluridisciplinari

dibattiti e interventi.

Prove di produzione : prove di scrittura, prove grafiche, prove pratiche, prove ginniche.

RUBRICHE DI VALUTAZIONE DELLE PROVE SCRITTE E DEL COLLOQUIO

Vedasi per le rubriche di valutazione il sito istituzionale e/o lallegato B.

RECUPERO SOSTEGNO INTEGRAZIONE

Il Consiglio di Classe ha individuato i seguenti interventi:

IDEI Sportello didattico in orario extracurriculare

Recupero in itinere

Approfondimenti per le aree: umanistico letteraria, linguistica e scientifica

CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SCOLASTICO

Vedasi allegato D

1.7 SCHEDA INFORMATIVA SULLA PROGRAMMAZIONE DELLE PROVE DESAME

Sono state effettuate, nel corso dellanno scolastico delle simulazioni delle prove di esame:

Simulazioni I prova nazionale (allegato C1): data

data

Simulazioni II prova nazionale (allegato C2):

data

data

Colloquio:

per quanto concerne il colloquio il Consiglio di Classe ha fatto riferimento a quanto stabilito dal

Decreto MIUR 37/2019 e ha svolto una simulazione specifica nei vari corsi con lestrazione casuale dei testi del programma di letteratura italiana svolto (per il liceo linguistico dei testi in lingua del programma svolto di letteratura inglese e/o francese e/o tedesco), significativi per un approccio interdisciplinare al fine di garantire pari opportunit di partenza per tutti.

Per la valutazione delle prove scritte e del colloquio d'esame il Consiglio di Classe, sulla base dei quadri di riferimento ministeriali, ha utilizzato le rubriche di valutazione allegate al presente documento (allegato B).

1.8 SCHEDA INFORMATIVA ANALITICA DISCIPLINARE

Docente: Disciplina: Ore previste: Ore svolte: (al 15/5).

Competenze

Tipi di verifica

Strumenti

Metodologia specifica di lavoro

Criteri di valutazione

Argomenti/contenuti (SINTETICI)

1.9 PERCORSO PER LE COMPETENZE TRASVERSALI E PER L'ORIENTAMENTO

Il Percorso per le Competenze Trasversali e per lOrientamento, ex Alternanza Scuola Lavoro, e un progetto triennale che costituisce unattivit di interazione tra il sistema scolastico e il mondo del lavoro rivolto a tutti gli studenti che frequentano il triennio. Esso ha come momento centrale lo svolgimento, da parte degli studenti che frequentano il terzo anno di scuola, di attivita rivolte al volontariato, il quarto di attivita presso aziende o enti e il quinto di attivita riguardanti lorientamento in uscita, in modo da fare acquisire agli stessi una consapevolezza di s e delle proprie capacit e di trasferire le competenze scolastiche in un contesto sociale e lavorativo. Stage, tirocini e partecipazione ad eventi, costituiscono una fase fondamentale di un percorso a valenza orientativa, che vuole sviluppare nei giovani la capacit di effettuare scelte consapevoli, relativamente al loro futuro universitario e lavorativo e stimolare interessi professionali. Essi rappresentano un primo reale momento di contatto con le caratteristiche e le esigenze del mondo del lavoro e sfociano nelle diverse attivit di raccordo tra lultimazione del curriculum degli studi e linserimento post diploma.

Il percorso progettuale formativo si basa su tre principi fondamentali : 1) lattivit didattica come punto di riferimento per lesperienza di stage; 2) lesperienza di stage in funzione formativa e non semplicemente addestrativa-esecutiva; 3) la partecipazione consapevole degli studenti.

Per la Scuola il progetto rappresenta uno scambio di esperienze col la filosofia del mondo del lavoro; una valutazione della congruenza dei contenuti di studio; un aggiornamento e una messa a punto delle metodologie didattiche. Per gli Studenti: unesperienza diretta in contesti di lavoro reale; un ampliamento delle competenze professionali; un orientamento per le future scelte.

Il PCTO si propone le seguenti finalit:

Offrire agli studenti occasioni di prendere contatto e comprendere il mondo del lavoro

Favorire capacit organizzative, progettuali

Favorire il senso di responsabilit

Promuovere la creativit

Ampliare e rafforzare le competenze acquisite durante il corso di studi

Favorire una pi consapevole scelta post-diploma

Svolgere un percorso formativo aggiornato e stimolante

Modalit organizzative e fasi di attuazione:

Il progetto PCTO stato presentato ai Consigli di Classe allinizio dellanno scolastico.

Ottenuta lapprovazione dei Consigli di Classe e quella del Collegio dei Docenti, si proceduto alle fasi organizzative vere e proprie.

Il tutor scolastico ha individuato le Associazioni, gli Enti pubblici e le Aziende private compatibili con lindirizzo della scuola e ha mantenuto con loro contatti epistolari e telefonici per verificarne la disponibilit a ricevere gli studenti, nonch concordare le modalit di svolgimento dello stage.

Gli studenti sono stati assegnati ai posti disponibili, tenendo conto delle loro esigenze di mobilit, i loro orientamenti in merito alle probabili scelte post diploma ed alle loro preferenze (scelte possibili in quanto le disponibilit sono state di molto superiori alle esigenze dellIstituto)

Il tutor scolastico ha preso contatti diretti con i tutor aziendali per stipulare le relative convenzioni, per definire il progetto di lavoro e gli orari, ha fornito le schede per la valutazione finale, inoltre ha provveduto a cancellare le disponibilit in eccedenza ringraziandoli per la collaborazione offerta.

Ogni stagista ha ricevuto una cartellina contenente il materiale seguente:

a. Copia della convenzione tra scuola e ente/azienda

b. Scheda modello di domanda dammissione allo stage da parte degli studenti ed annesso

consenso dei genitori

c. Patto formativo studente con annesse indicazioni organizzative e comportamentali

d. Scheda registro delle presenze giornaliere con firme congiunte

e. Diario di lavoro

g. Scheda di valutazione finale del tutor aziendale

h. Scheda di valutazione finale dello Studente

Il tutor scolastico ha mantenuto i contatti con i tutor aziendali e con gli studenti durante tutto il periodo dello stage, ed in pi occasioni ha visitato gli studenti nei luoghi di lavoro.

Il tutor scolastico ha quindi raccolto ed analizzato le schede per una valutazione dellesperienza ai fini della formazione.

Gli allievi, nel loro insieme, hanno partecipato alle attivit proposte mostrando interesse, motivazione, impegno, volont e responsabilit nei confronti dei compiti loro assegnati. Hanno, inoltre, dimostrato disponibilit e capacit di apprendimento, rispondendo nel complesso in maniera positiva ad ogni proposta .

Sintesi delle attivit relativa al Percorso per le Competenze Trasversali e per lOrientamento, ex Alternanza Scuola Lavoro

Nel triennio, A.S. dal 2016 al 2019 sono state effettuate le seguenti modalit relative al PCTO:

Implementazione del curricolo: Economia e Finanza

Implementazione del curricolo: Diritto

Incontri con le Professionalit del territorio

Conferenze, Seminari e Tavole rotonde

Viaggio di istruzione con progettazione di start up

Percorso per le Competenze Trasversali e per lOrientamento allestero

Hackaton

Attivit di Peer Education

Attivit presso Associazioni di volontariato, Aziende e Enti del territorio

Attivit di orientamento in uscita

INDICE

1. Descrizione dellIstituto e del contesto generale; informazione sul curricolo, corso, quadro orario settimanale e profilo in uscita dellindirizzo (dal Ptof)

1.1 Il Consiglio di Classe

1.2 La classe

1.3 Presentazione della classe

1.4 Scheda informativa della classe

1.5 Finalit formative

1.5.1 Obiettivi formativi

1.5.2 Obiettivi didattici generali

1.5.3 Le Competenze

1.6 Scheda informativa sulla programmazione generale del Consiglio di classe

1.7 Scheda informativa sulla programmazione delle prove desame

1.8 Scheda informativa analitica disciplinare

1.9 Percorso per le Competenze Trasversali e per lOrientamento, ex Alternanza Scuola Lavoro

ALLEGATI

1) Allegato A: contenuti disciplinari

2) Allegato B: rubriche di valutazione

3) Allegato C: (1-2): prove di simulazione d esame

3) Allegato D: criteri di attribuzione del credito scolastico

ALLEGATO A:

CONTENUTI DISCIPLINARI

ALLEGATO B:

RUBRICHE DI VALUTAZIONE

ALLEGATO C:

PROVE DI SIMULAZIONE DESAME

(C1, C2)

ALLEGATO C1

ALLEGATO C2

ALLEGATO D:

CRITERI DI ATTRIBUZIONE DEL CREDITO SCOLASTICO

ESAME DI STATO

DOCUMENTO DEL CONSIGLIO DI CLASSE

A.S.

PAGE

4

Sede Liceo Scientifico R.Casimiri - Viale don Bosco,31 06023 Gualdo Tadino (Pg) c.f.92002340542

Centralino Tel. 075/913263 Fax 075/9146056 Email: [email protected] pgis00200p.istruzione.it

Sito:www.casimiri.gov.it Mod.1 Rev.2 30/04/2019