CONCERTI SFOM 2016 2017 · Trumpet tune and air Henry Purcell (1659-1695) Tre cantate Johann...

of 13 /13
CONCERTI SFOM_2016_2017

Embed Size (px)

Transcript of CONCERTI SFOM 2016 2017 · Trumpet tune and air Henry Purcell (1659-1695) Tre cantate Johann...

  • CONCERTISFOM_2016_2017

  • Fondazione CRT, Assessorato Istruzione e Cultura della Valle d’Aosta, Saison Culturelle, Istituzione Scolastica Monte Emilius, Comunità Montana Envers, Istituto Musicale Pareggiato della Valle d’Aosta, Cittadella dei Giovani di Aosta, Maison & Loisir, comuni di: Aosta, Charvensod, Courmayeur, Morgex, Verrès.

    In collaborazione con

    Comunedi Verrès

    Cittadelladei Giovani

    Siae

    Comunedi Morgex

    Comunedi Aymavilles

    Comune di AostaFondazione CRT

    Sara SemeriaFondazione Maria Ida Viglinoper la cultura musicale

    Design: Tullio Macioce Stampa: Duc

    Comunedi Charvensod

    fondazionemusicalevda.it

    Social

    Segreteria organizzativa

    Web

    Cambio Musica si pone come processo di crescita e sviluppo della stagione musicale della SFOM - Scuola di Formazione e Orientamento Musicale - da 15 anni attiva in Valle d’Aosta come servizio educativo per la musica, orientato all’educazione musicale di base, con particolare attenzione a progetti dedicati alle fasce deboli e alla disabilità. La missione artistica ed educativa di Cambio Musica si fonda sul coinvolgimento degli allievi della SFOM nelle produzioni musicali in programma, creando le condizioni favorevoli per un lavoro in stretta collaborazione con musicisti professionisti ospiti, attraverso residenze artistiche, incontri dedicati in continuità con il lavoro dei docenti durante l’anno scolastico.

    CONCERTISFOM_2016_2017

  • Concerto di Natale

    a sostegno del Progetto TaxiSynfonicOrchestrapromosso in collaborazione conFondazione Comunitaria Valle d'Aosta,Associazione Girotondo

    Orchestra SuzukiOrchestra Suzuki Junior direttori:Fulvia CorazzaSara Mangarettooboe:Sara Challancin

    CoroCantoLeggerodirettore:Luigina Steveninarpa:Maria Elena Bovio

    Coro Viva Vocedi Donnasdirettore:Edy Mussatti

    Orchestra Suzuki

    CantoLeggeroe Viva Voce

    Orchestra Suzuki CantoLeggeroViva Voce

    Orchestra SuzukiOrchestra Suzuki JuniorCantoLeggero

    Allegro da Sinfonia in Re MaggioreGiovanni Battista Martini (1741-1816)

    A ceremony of Carols op.28Edward Benjamin Britten (1913-1976) Per coro di voci bianche ed arpa

    Quem vidistis pastoresLuigi Panzeri (1944)

    Star CarolJohn Rutter (1945)

    Les anges dans nos campagnesO TannenbaumJoy to the worldSanta NottePastoralaDeck the hallsJingle bellsTradizionali

    vene

    rdì 2

    3 di

    cem

    bre

    2016

    Ore

    20:

    30A

    osta

    Chie

    sa d

    i Sai

    nt-M

    artin

    -de-

    Corlé

    ans

    CantoLeggeroIlaria Bolmida / Ilaria Borlini / Jessica Caruso / Filippo Cau / Martina Celesia / Silvia Chasseur / Emma Chatrian / Valeria Colombo / Annalisa Crucetta / Ottavia Darbelley / Silvia De Gattis / Martina Diemoz / Jennifer Di Giorgio / Martina Foletto / Valeria Foletto /Emma Giovinazzo / Giulia Giovinazzo / Giorgia Gorret / Ludovica CamillaLagrasta / Serena Lazzaro /Diana Masnata / Béatrice Mérivot / Laurence Milliery / Matteo Mussillon / Margot Panont / Giada Pasquale /Lucia Perrone / Martina Perrone /Giulia Pession / Greta Pica / Emilie Polo / Erika Pompignan / Chantal Sagaria /Sophie Sagaria / Chiara Serafino /Elisa Tini / Carol Vaudan / Giulia Vori / Valeria Vori /

    Coro Viva Voce

    L’Associazione Culturale Coro Viva Voce di Donnas si è costituita nel 1999, in seguito all’esperienza acquisita con il coro Quatre Saisons (costituitosi nel 1985). Il suo repertorio si articola secondo scelte artistiche ben precise: per una parte la ricerca, il recupero e la riproposta di antichi canti del territorio; per un’altra parte lo studio e l’esecuzione di partiture più impegnative, di generi musicali diversi, di nuovi brani corali rielaborati o scritti appositamente per il coro.Il coro ha partecipato a importanti manifestazioni, sia in campo nazionale che all’estero: si segnalano, in particolare, la partecipazione a due edizioni del Festival della Via Francigena, alla Rassegna “Cantanatale” tenutasi nell’Abbazia di Rosazzo (UD), al Concerto dell’Avvento a Steyr (Austria), alla Rassegna Natalizia dei Cori dell’Arco Alpino organizzata dall’AGACH a Bressanone e recentemente a Trento, nella quale il coro ha rappresentato la Valle d’Aosta.Negli anni 2008 e 2009, a seguito di segnalazione da parte della giuria delle 58a e 59a Assemblée Régionale de Chant Choral de la Vallée d’Aoste, ha avuto il privilegio di aprire due concerti della Saison Culturelle: quello del gruppo inglese “The Swingle Singers” e quello del gruppo Newyorkese “J.J. Hairston and Youthful Praise”.Il coro ha al suo attivo un terzo e tre secondi posti conseguiti in Concorsi Nazionali di Canto Popolare.Nel 2009 ha partecipato al concorso internazionale di musica pop “Sole Voci Competition” di Varese, ottenendo il premio speciale per il “Programma di maggior interesse”. Per i festeggiamenti dei primi 15 anni di attività il coro ha realizzato il CD “...et quand tout est silence”, a testimonianza del frutto del suo lavoro e della passione per il canto. A partire dal 2001 il Coro è diretto dal Maestro Edy Mussatti.

    Orchestra Suzukiflauto Andrea Belli / Matteo Borgo / Emanuele Frau / Naima Ghinelli / Giada Iacopetti / Matteo Mussillon / Rebecca Porceddu Ronzani / violino Chloé Béthaz / Sveva Botrugno / Kristel Bovet / Aline Bozon / Carole Champrétavy / Alessia Pagliara / Elisa Raimondo / Sofia Righi / Matteo Saulle / Margot Savoye / viola Gregor Godioz / Killian Godioz / Simone Rosso / violoncello AxelBéthaz / Gianmaria Foretier / Arianna Fornari / Jérémie Gadin / DidierPigliacelli / Marta Saulle / FedericoSubet / Sophie Yon / contrabbasso Yannick Barmaz / Andrea Fornari / Xenia Ramillo / Agata Rosa / Valeria Vori /

    Orchestra Suzuki Juniorviolino Océane Bozon / Noemi Burtolo / Estelle Champrétavy / Simone Crea / Annalisa Foretier / Michel Gadin / NathanMartinet / Riccardo Parini / Sara Parini / Thierry Réan / Claire Savoye / Alessandro Subet / Noemi Varamo / viola Joelle Berger / violoncello Chiara Calvone /Carlo Molino / Martina Raimondo / contrabbasso Samuele De Luca / Lorenzo Pignatelli /

    Associazione tra persone con difficoltà,genitori, operatori e amici

    in c

    olla

    bora

    zion

    e co

    nPa

    rroc

    chia

    di S

    aint

    -Mar

    tin-d

    e-Co

    rléan

    s

  • saba

    to 7

    gen

    naio

    201

    7O

    re 1

    8:00

    Mor

    gex

    Audi

    toriu

    mConcerto Natalizio Ottoni e Coro

    in c

    olla

    bora

    zion

    e co

    nCo

    mun

    e di

    Mor

    gex,

    Istit

    uto

    Mus

    ical

    e Pa

    regg

    iato

    del

    la V

    alle

    d’A

    osta

    Coro

    Ottoni

    Ottoni e coro

    En chantantMichel Sardou (1947)

    My heart will go onJames Horner (1953-2015)

    Vois sur ton cheminBruno Coulais (1954)

    LollipopBeverly Ross (1939), Julius Dixon (1913-2004)

    NeveAndrea Venturini (1959)

    Un poquito cantasTrad. Sud America

    Trumpet tune and airHenry Purcell (1659-1695)

    Tre cantateJohann Sebastian Bach (1685-1750)Gelobet sei der herr mein gott,Sheep may safely grace, Nun danke alle gott

    Carole natalizieAa.Vv.

    Star CarolJohn Rutter (1945)

    Atelier de cuivres du Conservatoirede la Valléed’Aostedirettore:Stefano Viola

    Choeur d'enfantsdu Conservatoiredirettore:Luigina Stevenin

    Atelier de cuivrestromba Luca Buat / Andrea Gunetto / Giovanni Battista Poletti / Gabriele Stevenin / Massimiliano Zenato / corno Ivan Cerise / Thomas Meli / Matteo Tataranno / euphonium Gabriele Bosonin / Philip Fontana /Andrea Nordera / trombone Stefano Camera / Matthieu Challancin / Isabelle Contoz / Eric Gomez / Joseph Philippot / Alferio Rispoli / Roger Vairetto / Yannick Vallet / Luca Yeuillazbassotuba Christian Bridda / Samuele Brocco / Pietro De Fazio /

    Atelier de cuivres du Conservatoirede la Vallée d’Aoste

    Da anni la scuola valdostana degli ottoni conse-gna all’ambiente nazionale e internazionale del-la musica musicisti di grande valore ed è stata proprio questa tradizione che ha consentito di strutturare un centro didattico di valore inter-nazionale. Già da alcuni anni i docenti delle classi di stru-menti a ottone dell’Istituto Musicale Pareggiato della Valle d’Aosta hanno sentito la necessità di completare l’offerta formativa offrendo contenu-ti innovativi e di alto profilo, con la finalità di cre-are una scuola di ottoni di livello internazionale, sintesi delle migliori e più apprezzate scuole nazionali quali quella francese e statunitense; a tale scopo è nato a esempio il percorso didattico per il conseguimento del diploma accademico di II livello, che prevede anche degli interventi di docenti esterni esperti. L’atelier de cuivres nasce in seguito alle esperienze didattiche e concerti-stiche attive fin dal 1995 per coinvolgere gli al-lievi di ogni livello e completarne la preparazione attraverso la pratica della musica da camera per ottoni, trascurata fino ad allora dai programmi di studio tradizionali. Nel corso degli anni si sono alternati nella compagine decine di allievi, diretti sia dai docenti del Conservatoire che da docenti ospiti quali M. Pierobon e D. Short, collaborando

    Choeur d’enfantsdu Conservatoire

    Il coro composto da una quarantina di bambini e ragazzi di età compresa tra i 5 e i 12 anni. I ragazzi provengono da diverse realtà: Laboratorio corale, corso di Esercitazioni Corali - sezione voci bianche - dell’Istituto Musicale Pareggiato della Valle d’Aosta - Conservatoire de la Vallée d’Aoste, e dalla Sfom.L’ensemble si esibisce in occasione di concerti, saggi ed eventi particolari. Nel periodo natali-zio di quest’anno si è esibito presso l’Ospedale Parini di Aosta e ha partecipato al progetto A.R.Co.V.A. per il concerto di Natale inserito in Saison culturelle. Da diversi anni apre la Veillà dei piccoli organizzata il 30 gennaio nell’ambito della millenaria Fiera di Sant’Orso. Ogni anno partecipa con buon apprezzamento all’Assem-blée Régionale de Chant Choral, sezione cori di bambini.

    Il coro è accompagnatoal pianoforte daCristina Asioli

    con solisti quali J. Alessi e A. Vizzutti, promuo-vendo scambi regolari con le classi di ottoni del Conservatorio di Novara e dell’Istituto Musicale Pareggiato di Bergamo ed esibendosi in presti-giose rassegna concertistiche nazionali e inter-nazionali, quali a esempio i River Concert Series al St. Mary’s College di St. Mary’s City, Maryland, ottenendo un unanime consenso. Il concerto di questa sera prevede l’esecuzione di brani origi-nali per gruppo d’ottoni e trascrizioni e adatta-menti di brani tipici, dal barocco inglese alle ca-role natalizie.

  • saba

    to 1

    1 fe

    bbra

    io 2

    017

    Ore

    21:

    00A

    osta

    Teat

    ro S

    plen

    dor

    La Vie Bohème

    SfomOrchestradirettore:Mauro Gino

    Sfom rock-banddirettore:Alessandro Maiorino

    Coro Sfomdirettore:Davide Benetti

    Solisti della classedi vocalità modernadi Paola Mei

    voce recitante:Paola Corti

    arrangiatori:Mauro GinoManuel Pramotton Christian Thoma

    Brani tratti da RentOpera Rock di Jonathan Larson (1960-1996) - Broadway 1996

    La Vie Bohème

    È una moderna Bohème, ambientata a New York, che racconta la storia di un gruppo di artisti squat-trinati. I riferimenti alla musica e alla sceneggiatura dell’opera di Puccini sono chiari e dichiarati, pur essendo fondamentalmente un’opera rock.I brani selezionati sono 12 sugli oltre 40 del musical originale e sono stati tutti arrangiati da compositori individuati all’ interno del corpo docenti Sfom.Le musiche sono inframmezzate da brani recitati dall'attrice Paola Corti che ha scritto per l'occa-sione un copione che permette allo spettatore di intraprendere un viaggio attraverso le due opere, di coglierne gli aspetti salienti e le similitudini. Il progetto coinvolge la classe di canto, il laboratorio pop-rock, l’atelier d’archi, il coro Sfom e la SfomOrchestra che comprende tutte le classi di stru-mento. È un lavoro che oltre ad avere un’anima musicale profondamente moderna, è messaggero di valori importanti come la tolleranza, l’accoglien-za, l’uguaglianza e affronta tematiche sociali molto attuali come omosessualità, dipendenze, razzismo, mercificazione dell’arte, povertà. È una storia lunga un secolo, che in un secolo si è spostata da Parigi a New York, da una soffitta gelata ad un loft senza riscaldamento. I suoi protagonisti hanno cambiato nome e mestiere.Si racconta di una malattia mortale che in 100 anni ha cambiato la sua sigla da TBC a AIDS, ma che na-sce dallo stesso dolore, dalla stessa disperazione, dalla stessa povertà. A Parigi erano poeti, pittori, sarte, mantenute e filosofi.A New York sono registi, musicisti, ballerine, performers e... filosofi. Si chiamavano Rodolfo...Musetta e... Mimì. Si chiamano Roger, Mark, Benny, Maureen e Mimì. Ma lo spirito creativo, quello per cui si soffre e si muore, di cui si ride e ci si ubriaca, grazie al quale si rimane nella storia, quello è sem-pre lo stesso, immutato, immutabile come il fuoco, il vento, come l'amore.Lo spirito bohemienne mantiene questa storia viva e ardente e ci porta, furioso, dentro al movimento della creazione.

    VocalistSamuel Abram / Edoardo Angrilli / Thomas Campigotto / Raffaella Castiglioni / Serena Charrey / Gerry Consiglio / Cristiano Dal Monte / Fabio Fréppaz / Barbara Monjoie / Martina Trevisan

    Sfom rock-bandchitarra Christian Curcio / basso Caterina Di Vito / tastiere Alessandro Poser / batteria Fabio Saccavino Coro Sfomsoprani Fabiana Bibois / Marie Clappey / Marta Diotallevi / Maria Elter / Nadège Griseri / Dalia Ismail / Elena Jacquin / Marianna Metta / Francesca Nava / Fabia Romano / Sara Spadaro / Alice Vayr Piova /contralti Chiara Berard / Alessia Centelli / Raffaella Gasparetto / Katia Gentile / Ylenia Mafrica / Federica Melotti / Nadia Parrello / Margareth Passarin / Alba Pasteris / Enrica Testa / tenori Aurelio Bordet / Jacques Boverod / Paola Bricco / Michele Cannatà / David Cerqueti / Carlo Damasco / Luca Maquignaz / Angelo Massa / Lorenzo Puglia / Dario Sestero / bassi Isacco Delpero / Ferruccio Frondini / Pietro Imbimbo /Gilles Martinet / Beppe Vona

    SfomOrchestraviolino Bianca Bersi / Ilaria Bolmida /Rita Bonfanti / Valérie Clap / Ivana De Bernardi / Elisabetta Gianotti / Béatrice Merivot / Sveva Nobili / Marta Perucca / Edoardo Silvestri / Simone Tahria / Alice Vaccari / violoncello Paola Baldini / Karen Bonora / Adele Bonvicini / Ilaria Gallo / Emma Giovinazzo / flauto Chiara Bonomelli / Martina Celesia / Francesca Gino / Aurora Lanaro / clarinetto Gabriele Iannizzi / Mattia Formento Moletta / sax Francesco Favaro / Franco Praduroux /Vasco Vuillermoz / trombone Andrea Linty / Fabrizio Munari / Marco Varisella / tuba Federico Praz / pianoforte Davide Vidale / percussioni Teodoro Casalatina / Giulia Giovinazzo / Davide Perotto Ghi

    in c

    olla

    bora

    zion

    e co

    nSa

    ison

    Cul

    ture

    lle

  • giov

    edì 1

    6 fe

    bbra

    io 2

    017

    Ore

    21:

    00A

    osta

    Audi

    toriu

    m T

    orre

    dei

    Bal

    ivi

    Nouvelle génération

    Mit leidenschaftlichem AusdruckRobert Schumann (1810-1856) da Sonata in La minore op. 105Souvenir de Moscou op. 6Henryk Wieniawski (1835-1880)

    Soirée dans GrenadeClaude Debussy (1862-1918)

    Petite suite per pf a 4 maniClaude Debussy (1862-1918)En bateau, Cortège, Menuet, Ballet

    LukiJohn Mclaughlin (1942)

    Self PortraitIslandsMike Mainieri (1938)

    violinoGiulia MarzanipianoforteFrancesca Lo Verso

    pianoforteFrancesca Lo Verso

    pianoforteAnna FabrisFrancesca Lo Verso

    vibrafono, marimba Luca FavaroLorenzo GuidolinCristina PedrolibassoMaurizio AmatobatteriaMatteo Cosentino

    Il concerto, un viaggio da Schumann fino ai nostri giorni, vede protagonisti alcuni giovani musicisti che hanno svolto brillantemente il loro percorso di studio alla Sfom, trovando nei suoi corsi e laboratori gli stimoli per tramutare una passione in qualcosa di più importante, e decidendo di intraprendere, conclusa l'esperienza all'interno della scuola, un percorso professionale che già li ha portati a distinguersi in ambito classico, jazz ed etnico, conseguendo lauree e master in conservatori italiani o all'estero, ottenendo borse di studio e vincendo concorsi nazionali e internazionali.

    Il progetto non è limitato da vincoli di genere musicale specifici, ma è aperto a tutti gli stili, accogliendo le musiche come percorso educativo all’arte e ai valori sociali che rappresenta. La programmazioneprevede inoltre un forte orientamento alla distribuzione sul territorio e al coinvolgimento di altri enti e istituzioni affini, pubbliche e private, nel lavoro di produzione artistica e organizzativa. Ogni spettacolo è infatti basato su accordi con Comuni, scuole, associazioni e famiglie che prendono parte in modo attivo al progetto.

  • saba

    to 1

    1 m

    arzo

    201

    7O

    re 2

    1:00

    Aos

    taTe

    atro

    Gia

    cosa

    Toys, tales and videogamesLa musica racconta il gioco

    Orchestra giovanileIn Crescendodirettore: Fabio Portévoci narranti: Vittorio Bestoso, Elisa Lano

    Lo spettacolo è costituito da un continuo intreccio tra musica e recitazione, letture tratte dalla letteratura per ragazzi (Gianni Rodari, Hans Christian Andersen, Johann Wolfgang Goethe, Mark Twain). Uno spettacolo ispirato al mondo dei ragazzi, dalla fan-ciullezza all'adolescenza, dalle fiabe ai videogames. L'intento è quello di affrontare un repertorio colto ispirato al mondo dei ragazzi, esplorare l'evoluzione del gioco nelle varie epoche storiche e nelle varie fasi della vita, comprendere com'è cambiato il modo di giocare dai nostri nonni ai nostri figli e come la musica ha affrontato la tematica del gioco. Un viaggio che parte dalle colonne sonore di cartoons e arriva fino alla musica di sottofondo dei moderni videogames. Verranno eseguite pagine di grandi autori che si sono cimentati con il mondo dei ragazzi e il mondo della fantasia.

    Orchestra giovanile In Crescendo Nasce nel 2010 come banda giovanile della Comunità Montana Valchiusella, Valle Sacra e Dora Baltea Canavesana, territorio dal quale provengono i suoi componenti: circa 70 giovani musicisti tra i 12 e i 26 anni. Dalla sua fonda-zione è diretta da Fabio Porté coadiuvato dal 2013 da Dino Domatti. Ha avuto l’opportunità di seguire stage di perfezionamento con i Maestri Fulvio Creux e Lorenzo Pusceddu.Nel nome In Crescendo c’è la sua vocazione. Il gruppo, infatti, si propone di offrire ad allievi delle bande e giovani musicisti l’opportunità di crescere musicalmente attraverso l’approccio a repertori musicali nuovi, adatti alla formazio-ne e ai diversi livelli di competenze acquisite. Rispondendo allo spirito dei suoi giovani com-ponenti, In Crescendo si propone di utilizzare la musica come strumento di comunicazione e scambio con altre realtà giovanili presenti sul territorio nazionale ed europeo, pur mantenen-do salde, nella sua identità e nel suo messaggio, le radici di un territorio in cui la musica è ele-mento fondante di una ricca cultura popolare.

    Vittorio Bestoso

    Nato a Torino il 4 settembre 1953. Attore, dop-piatore, speaker, direttore del doppiaggio e dialoghista. Frequenta il corso di recitazione con Ernesto Cortese, regista Rai, tra i fondatori del Teatro Stabile di Torino. Lunga esperienza come conduttore radiofonico e televisivo in Rai e reti private. Prosa teatrale, radiofonica e televisiva. Doppiaggio, dialoghi italiani e dire-zione del doppiaggio a Torino (Rolfilm), Milano (Merak, Adc, PV, Dream&Dream, ecc.) e Luga-no (RTSI e Digilab). Speaker pubblicitario di campagne nazionali radiofoniche e televisive e narratore per RAI, Televisione della Svizzera Italiana, SKY e reti satellitari e digitali. Presi-dente dell’ADAP (Associazione Doppiatori e Attori Pubblicitari) sino al 2008.

    Elisa Lano

    Nata a Torino il 22 gennaio1991. Diplomata a pieni voti al Liceo Classico Carlo Botta di Ivrea, dove ha frequentato per cinque anni un laboratorio teatrale tenuto da Tommaso Mas-simo Rotella. Corso di giornalismo alla Scuola Holden di Torino. In procinto di laurearsi in Co-municazione Interculturale presso l’Università degli Studi di Torino, Dipartimento di Culture, Politica e Società. Con l’associazione culturale “Bilou”, costituita in Valchiusella nel 1996 con l’intento di recuperare e riproporre al pubbli-co le radici della memoria e delle tradizioni, è stata tra gli interpreti di cinque edizioni di un progetto fortemente voluto dall’amministrazio-ne di Alice Superiore, che , con spettacoli itine-ranti per i paesi della Valle, ha messo in scena momenti di vita quotidiana negli anni della seconda guerra mondiale e della resistenza al nazi-fascismo. Con Vittorio Bestoso ha presentato numerosi eventi, tra cui i concerti dell’Orchestra giova-nile di fiati In Crescendo, cercando di legare e collegare la fascinazione evocativa della musi-ca a quella della parola e del racconto. 

    Toyland SuiteFerrer FerranSuite per banda in quattro movimenti:1. Bambole e marionette - 2. La casa delle bambole3. Il treno - 4. Il soldatino di piombo

    Rubus adventureLuca Pettinato

    Yokohama festival overtureJan Van Der Roost

    March of the toys - arr. Herbert Lincolm ClarkeVictor Herbert

    Tom sawyer suiteFranco Cesarini

    Five scenes from Mark Twain op. 27:1. Tom Sawyer - 2. Huckleberry Finn - 3. Becky Thatcher 4. Injun Joe - 5. Happy Ending.

    Super Mario Bros MedleyKoji Kondo

    direttore:Dino Domatti

    direttore:Dino Domatti

    arrangiamento:Frédérick Martinelly

  • saba

    to 1

    apr

    ile 2

    017

    Ore

    21:

    00

    dom

    enic

    a 2

    april

    e 20

    17O

    re 2

    0:30

    Aos

    taTe

    atro

    Citt

    adel

    la d

    ei G

    iova

    ni

    Aos

    taDa

    pia

    zza

    Chan

    oux

    a Te

    atro

    Spl

    endo

    r

    Street Music!

    The Fantomatik Orchestradirettore:Stefano Scalzi

    Fiati e percussioni in una parata che vedrà come protagonista il funky

    StreetBand & SfomBatucadafl auto Davide Campanelli / Giorgia Mastrolorenzi / clarinetto Silvana Barinetti / Nicole Follioley /tromba Léon Barailler / Remo Béthaz / Gabriele Collattin / Tommaso Di Vito / Simone Lazier /euphonium Mirco Martinelli / sax Nicolò Berno / Alessandra Gamba / Germano Consiglio / Marina Pivano / Sebastiano Rosso / Ludovico Vaghi / Vasco Vuillermoz / trombone Jean Paul Christille / Fabrizio Munari / Marco Varisella /percussioni Francesco Abbondanzieri / Fabrizia Barinetti / Giulia Bernero / Hervé Bionaz / Ilaria Bolmida / Gabriele Borlini / Karen Bonora / Filippo Cau / Cristiano Dalmonte / Chiara Delpero / Scilla Ecora / Maria Elter / Emanville Jacopo / Lapo Ferretti / Caterina Gentile / Giulia Giovinazzo / Chiara Marini / Jasmine Loretta / Cristina Pivot / Mario Pozza / Matteo Ricci / Sophie Sagaria / Andrea Severino / Elisa Tini / Alice Vayr Piova / Niccolò Zonca /

    The Fantomatik Orchestra

    È un progetto musicale che nasce in Toscana nel 1993 come gruppo funky, soul e rhythm’n’blues, con infl uenze etno, pop e dance. Nel 2001 la band in-traprende una svolta importante: il gruppo da palco diventa marching band, sullo stile delle street band americane. La formazione, composta da più di 14 musicisti, riesce subito ad imporsi all’attenzione pub-blica anche grazie alla scelta di rinnovare costante-mente il proprio repertorio ricercando nuove sonorità e nuove idee.Nel corso degli anni la Fantomatik Orchestra ha suo-nato per le strade e sui palchi di molte capitali sia italiane che internazionali; ha introdotto i concerti di grandi artisti, ha partecipato a trasmissioni, eventi teatrali e cinematografi ci, sviluppando un’identità ori-ginale, che non la fa assomigliare né alla tradizionale banda di paese, né alla classica street band o mar-ching band all’americana.La cura degli arrangiamenti, la scelta del repertorio Funk, Rock, Etno, Prog, Jazz, Pop, la formazione stru-mentale, l’energia e la vitalità dei musicisti danno luogo ad uno spettacolo musicale unico che riesce a coinvolgere il pubblico non solo all’ascolto, ma anche alla danza e al movimento. La Fantomatik Orchestra porta la musica in casa, creando una relazione so-ciale capace di far condividere emozioni, sensazioni, stati d’animo.Alla guida del gruppo di musicisti, ideatore e leader, è Stefano Scalzi, trombonista e arrangiatore di fama nazionale, con grande esperienza live e studio in ambito jazz, pop e funky. Il gruppo ha mantenuto e rafforzato un’immagine e una credibilità crescente, anche grazie ad un organico composto interamente da musicisti professionisti di alto livello.

    StreetBand & SfomBatucadadirettori:Rémy Vayr PiovaMarco Giovinazzoin

    col

    labo

    razi

    one

    con

    Fédé

    ratio

    n d’

    Har

    mon

    ies

    du V

    al d

    ’Aos

    te,

    Citt

    adel

    la d

    ei G

    iova

    ni d

    i Aos

    ta

    La Sfom, attraverso StreetBand e Batucada, da anni promuove la musica da strada partecipando a manifestazioni e parate.Street Music! è un’iniziativa che vuole aprire le porte a tutti i gli strumen-tisti a fi ato e percussionisti delle bande valdostane, dei gruppi da strada, delle scuole di musica, per vivere un’esperienza all’insegna del funky.

    Sabato 1 aprile dalle 14 alle 17e domenica 2 aprile dalle 11 alle 13nell’agorà della Cittadella dei Giovani di Aosta, The Fantomatik Orchestra incontrerà tutti coloro che vorranno aderire all’iniziativaper trascorrere cinque ore all’insegna del groove e del movimento. Una grande parata, che domenica alle 20.30 sfi lerà per le viedel centro di Aosta, sarà il risultatodi questo esplosivo incontro.

    Sabato 1 aprile alle ore 21The Fantomatik Orchestra in concertoTeatro della Cittadelladei Giovani di Aosta

  • Bridge

    Sfom Jazz Orchestradirettore:Manuel Pramotton

    Cezariusz Gadzinasax e composizioni

    La Sfom Jazz Orchestra eseguirà un repertorio composto dal musicista belga Cezariusz Gadzina che si ispira alle musiche tradizionali dei paesi del vecchio continente, orchestrato espressamente per questo evento.

    Sfom Jazz Orchestraflauto Alessia Lanaro / AuroraLanaro / clarinetto Silvana Barinetti /Mattia Formento / Salvatore Giardina Moletta / Daniela Pallabazzer /sax contralto Nicolò Berno / Francesco Favaro / MattiaMantani / Martina Pivano /sax tenore Alberto Moretto /sax baritono Franco Praduroux / tromba Andrea Vair Piova / Ilaria Yoccoz / trombone Andrea Linty /Fabrizio Munari / Didier Yon / tuba Etienne Marangoni /chitarra Alessandro Albani /piano Michele Beltramelli / Manuela Moussanet / basso Caterina Di Vito / Laura Parello / batteria, percussioni Teodoro Casalatina / Carol Di Vito /Giulia Giovinazzo / Serena Lazzaro /Lorenzo Scanavino /

    Cezariusz Gadzina

    Sassofonista, compositore, direttore d'orchestra, diplimato alla Accademia di musica della Frederic Chopin a Varsavia - Polonia (nella classe di sassofono classico dell'americano David Pituch), Lemmensin-stituut in Leuven (nella classe di sassofono classico dell'olandese Ed Bogaard) e Royal Conservatory of Music a Bruxelles (nella classe di sassofono jazz dell'americano John Ruocco). Nel Conservatorio reale di Bruxelles ha anche studiato sinfonica col direttore britannico Frank Shipway.È vincitore di molti premi e riconoscimenti; tra questi i più importanti sono: il 1° premio nel concorso europeo di Jazz a Sorgues/Avignon, Francia, due volte finalista nel concorso internazionale di Jazz a Hoeilaart, Bel-gio. Ha ricevuto la chiave d'oro alla carriera all'interno di Pomerania Jazz autunno. Ha ricevuto una sovven-zione dal Berklee College of Music di Boston U.S.A.Si è esibito in numerosi festival internazionali e teatri di tutto il mondo: Germania, Polonia, Belgio, Spagna, Marocco, Stati Uniti, Portogallo, Francia, Italia, Olanda, Bulgaria…Ha suonato come solista con molte orchestre sinfo-niche: Danish Radio Orchestra, orchestra d'archi di Ricercare a Bruxelles, Baltic Philharmonics in Gdansk, Filarmonica di Bialystok, Kalisz, Walbrzych, Koszalin, Kielce, Opole, Poznan.Ha lavorato inoltre con la Filarmonica Nazionale di Varsavia, Orchestra dell'Opera Nazionale di Varsavia e Orchestra dell'Opera "De Munt" Bruxelles, Ictus En-semble-Bruxelle, Ensemble di nuova musica - Bruxelles, Urban Sax-Parigi, Blindman Saxophone Quartet e ese-guito numerose opere contemporanee a lui dedicate. Nel 2008 ha fondato l'Ensemble di sassofono europeo che detiene il titolo di onorevole-ambasciatore cul-turale dell'Unione europea. Come direttore artistico dell'Ensemble europeo di sassofono suona molti con-certi in giro per l'Europa. Nel 2011 ha fondato l'Ensem-ble di sassofono belga con cui si esibisce non solo in Europa ma anche in Asia e in Africa. Attualmente lavora con i suoi progetti - il quinto elemento con Atom String Quartet, Saxafabra Mosty, Jazz Quartet e Duo con il pianista Anna Ciborowska.Registrazioni di Cezariusz Gadzina si possono trovare negli archivi di molte radio nazionali e stazioni TV. Anche sui CD pubblicato dalla BMG, KOCH Classisc, Cypres Records, non due, Selles Records, edizione San Paolo, B Sharp Records, ambivalenza, Maelstrom, FMR record, record A Shams, De Werf, TAK Records.

    ZubiaPodTulayUpgradeDarajaJambatan

    Cezariusz Gadzina

    dom

    enic

    a 2

    april

    e 20

    17O

    re 2

    1:00

    Aos

    taTe

    atro

    Spl

    endo

    rin

    col

    labo

    razi

    one

    con

    Fest

    ival

    d’H

    arm

    onie

    s du

    Val

    d’A

    oste

  • saba

    to 8

    apr

    ile 2

    017

    Ore

    21:

    00A

    osta

    Teat

    ro d

    ella

    Citt

    adel

    la d

    ei G

    iova

    ni¡Qué viva Cuba! Viaggio attraversola musica meticcia di Cuba

    Viaggio nell’isola di Cuba. Canti e ritmi della Santeria, omaggio ai Buena Vista, Benny Morè, Compay Segundo, Carlos Puebla, Roberto Sanchez, Rubén Gonzaléz.

    El Conjunto Sfomvoce Raffaella Castiglioni / chitarra, très, cori Christian Curcio / violino, cori Ivana Debernardi /basso elettrico, cori Laura Parrello / percussioni, cori Giulia Giovinazzo / Gabriele Peretti / Andrea Severino /

    TaxiOrchestraFabio Amato / Chiara Bonino / Francesca Bruno / Salvatore Cacciatore / Michela Camagni / Corinne Charbonnier / Cinzia Diodato / Oriana Ducly / Nawfal El Fihri / Andrea Grivon / Fabrizio Grosso / Luca Malacarne / Andreaa Roxana Matei / Stefania Moro / Matteo Poletti / Valentina Rodio / Laura Tonti / Daniel Zavatta /

    El Conjunto Sfomdirettori:Marco GiovinazzoAlessandro Maiorino

    TaxiOrchestradirettori:Antonio GigliottiMarco GiovinazzoRémy Vayr Piova

    In c

    olla

    bora

    zion

    e co

    nCo

    mun

    e di

    Aos

    ta, C

    ittad

    ella

    dei

    Gio

    vani

    , Ass

    esso

    rato

    al

    la S

    anità

    e p

    oliti

    che

    soci

    ali d

    ella

    Val

    le d

    ’Aos

    ta

    El BodegueroOrquesta Aragon

    Amor VerdareroCuba All Star

    Hasta SiempreCarlos Puebla

    El CarreteroGuillermo Portabales

    Lo que yo quisiera serRamón Fabián Veloz

    Ay candelaIbrahim Ferrer

    OssainTrad. Santeria Cubana

  • vene

    rdì 1

    2 m

    aggi

    o 20

    17O

    re 2

    1:00

    Aym

    avill

    esAu

    dito

    rium

    Wanderlust,un viaggio attraverso le emozioni

    TIDAregia e coreografie:Marco Chenevier

    ConductionSfom ensembledirettore:Christian Thoma

    Conduction sfom ensembleflauto Beatrice Carnevaletti /clarinetto Gabriele Iannizzi /Mattia Formento Moletta /trombone Andrea Noro / Marco Varisella / violino Valérie Clap / Denis Dandres / Edoardo Silvestrivioloncello Claire AlvesSobrinho / Arianna Berti /pianoforte Chiara Battisti /chitarra Federico Gregori /Daniela Ismail /contrabbasso Sara D'Angelo /percussioni Carol Di Vito /Lapo Ferretti /

    musiche originali:Christian Thoma

    luci:Andrea "Sancio" Sangiorgi

    Uno spettacolo durante il quale la musica, la danza, il testo e le luci si intrecciano in immagini suggestive dedicate all'impellente desiderio di viaggiare, girovagare, vagabondare tra le emozioni più disparate.

    TIDA- théâtre danse

    Il progetto artistico di TIDA si identifica con una concezione critica della società, dello spettacolo, dell'estetica convenzionale e della produzione artistica in sù. Per quanto il lavoro di scrittura drammaturgico parta da stimoli essenzialmente intellettuali, crediamo nella traduzione di questi in lavori in cui il corpo abbia la sua centralità. Un corpo aderente a un'estetica contemporanea, certo, ma che si riappropria al contempo della fisicità. Cerchia-mo, pur situandoci in un territorio di ricerca, di creare spettacoli in cui contemporaneamente si muovano il pensiero, il piacere (nel senso più vasto del termine e quanto mai distante da un concetto di intrattenimento) e la sorpresa.Il TIDA è una compagnia di danza contempo-ranea sostenuta dalla Regione autonoma Valle d'Aosta e dal MIBACT.

    Marco Chenevier

    coreografo, danzatore, regista e attore, ha ottenuto il diploma triennale all'Accademia Internazionale di Teatro, scuola di Recitazione di Roma “Circo a Vapore” (di stampo leco-quiano), ha frequentato un percorso di forma-zione triennale presso la scuola "Filomarino” di Roma e con Annapaola Bacalov. È stato per sette anni assistente di Isaac Alvarez presso il Théâtre du Moulinage a Lussas (Francia).Danzatore in diverse compagnie tra Italia e Francia (Cie CFB451 in seno al CCN di Rou-baix - Carolyn Carlson, Cie Lolita Espin Anadon, Les Eclats, Opera National de Paris, Cie Greffes, Romeo Castellucci...), trova nel TIDA il luogo ideale per sviluppare la propria ricerca artisti-ca. Da subito interessato alla composizione coreografica sviluppa un percorso di ricerca a cavallo tra i generi, esplorando i confini tra i linguaggi della danza e del teatro. Ha firmato quindici produzioni dalla sua fondazione con le quali è stato invitato, tra gli altri: Be Festi-val - primo premio (UK), International Mess Festival (Bosnia), International Ancient Greek Drama Festival (Cipro), Saison Culturelle d'Aoste (Italia), Barhat Rang Mahotsav Festi-val (India), Teatro Superga di Nichelino - Cir-cuito Teatrale del Piemonte (Italia), Festival VD'A - Voci dell'anima (Italia), Torino Fringe Festival (Italia), Peraspera Festival (Italia), International festival of Sarajevo - Sarajevo Winter Festival (Bosnia) - primo premio per la danza contemporanea, Festival Maratò de l’Espectacle (Spagna), Pflasterspektakel Festival di Linz (Austria), Festival di Namyan-gju (Corea del Sud), Zdarzenia Festival de Tchew (Polonia), Giochi del Mediterraneo (Italia), Spazi d'Ascolto (Italia), Settembre in Danza (Italia), Torino Spiritualità (Italia), Festival Il sacro attraverso l'ordinario (Italia), Differenti Sensazioni (Italia).Si occupa infine della direzione artistica di eventi tra cui il Festival "Morg-Ex Machina", il “Roma Street Art Festival” (per due anni), la rassegna itinerante “Le marmotte non dormo-no” e altri progetti speciali.

  • dom

    enic

    a 14

    mag

    gio

    2017

    Ore

    18:

    00Ch

    arve

    nsod

    Pale

    stra

    Com

    unal

    eGiro, giro il mondo Giro, giro il mondo

    Classi dellascuola primaria di Gressan Chevrot e diCharvensoddirettori:Paola PizzimentiDavide Benetti

    Choeur d'enfantsdu Conservatoiredirettore:Luigina Stevenin

    Atelier d’archi della Sfom,Orchestra Suzuki Juniordirettori:Fulvia CorazzaMassimiliano GilliSylvie Blanc

    L’atelier d’archi della Sfom e il Laboratorio Corale Choeur d'enfants dell’Imp aprono le porte, per l’attività didattica 2016-2017, agli alunni delle classi del secondo ciclo elementare, offrendo loro la possibilità di collaborare attivamente a un’esperienza musicale stimolante e coinvolgente.Un viaggio musicale attraverso i canti di popoli e paesi lontani, per una cultura della conoscenza e dell’accoglienza.

    mar

    tedì

    30

    mag

    gio

    2017

    Ore

    18:

    00Ve

    rrès

    Cine

    ma

    Idéa

    l

    Choeur d'enfantsdu Conservatoiredirettore:Luigina Stevenin

    Atelier d’archi della Sfom,Orchestra Suzuki Juniordirettori:Fulvia CorazzaMassimiliano GilliSylvie Blanc

    Classi del II ciclodella scuola primariaVerrès

    in c

    olla

    bora

    zion

    e co

    nIs

    tituz

    ione

    Sco

    last

    ica

    Com

    unità

    Mon

    tana

    Mon

    t Em

    ilius

    3, C

    onso

    rzio

    Env

    ers

    Atelier d’archiviolino Giovanni Autelitano /Claudia Bernero / Nicolas Betemps /Elisa Béthaz / Linda Bredy /Alexis Buccella / Beatrice Cadin /Orlando Carraro / Emilie Désandré /Estelle Diemoz / Lucrezia Emanville /Alisée Empereur / Sophia Fernas /Annie Jans / Matis Martinet /Bianca Quagliolo / Federica Rizzo /Eleonora Vallomy / Alida Vitulli / violoncello Anes Boukhris /Manuele Enria / Luca Gallo /Giorgia Mattioli / Leonrado Rossopercussioni Lorenzo Jacquemod /Gabriele Peretti / Andrea Severino /

    Orchestra Junior Suzukiviolino Océane Bozon /Noemi Burtolo / Estelle Champrétavy / Simone Crea / Annalisa Foretier /Michel Gadin / Nathan Martinet /Riccardo Parini / Sara Parini /Thiérry Réan / Claire Savoye /Alessandro Subet / Noemi Varamo / viola Joelle Berger / violoncello Chiara Calvone /Carlo Molino / Martina Raimondo / contrabbasso Samuele De Luca /Lorenzo Pignatelli /

    Quattro danzeJohn Playford (1623-1686)

    Ale BriderTradizionale Yiddish

    En chantant (dal film La famiglia Belier)Michel Sardou (1947)

    Merry BlacksmithTraditional irish reel

    Goccia dopo gocciaFranco Fasano (1961)

    GärdebylåtenTradizionale Svedese

    Summer StompDoroty Straub (1940-2009)

    El quarto de tula Sergio Siaba (1916-1989)

    Arrangiamenti di:Sylvie BlancMassimiliano GilliPaolo Torrente

    in c

    olla

    bora

    zion

    e co

    nIs

    tituz

    ione

    Sco

    last

    ica

    Com

    unità

    Mon

    tana

    Eva

    nçon

    2, C

    omun

    e di

    Ver

    rès

  • fondazionemusicalevda.it

    SFOM

    ENSE

    MBLE

    SFOM

    ORCH

    ESTR

    A

    SFO

    M J

    AZZ

    ORC

    HES

    TRA

    ORC

    HES

    TRA

    SUZ

    UKI

    STRE

    ETBA

    ND &

    SFOM

    BATU

    CADA

    NOUVELLE GÉNÉRATIONOR

    CHES

    TRA

    GIOV

    ANIL

    E IN

    CRE

    SCEN

    DO

    COND

    UCTI

    ON S

    FOM

    ENSE

    MBL

    E

    ATEL

    IER D'

    ARCH

    I DEL

    LA SF

    OM

    ORCH

    ESTR

    A SU

    ZUKI

    JUN

    IOR

    TAXI

    ORCH

    ESTR

    A

    THE F

    ANTO

    MATIK

    ORCH

    ESTR

    A

    ATEL

    IER DE

    CUIVR

    ES DU

    CONS

    ERVA

    TOIRE

    EL COJUNTO SFOM

    SOLISTI CLASSE DI VOLACLITA MODERNA

    COROSFOM

    COROCANTOLEGGERO

    SFOM

    ROCK-BA

    ND

    CORO

    VIVA

    VOCE

    CHOE

    UR D'E

    NFAN

    TS DU

    CONS

    ERVA

    TOIRE

    GRUPPO DI OTTONI DELL'ISTITUTO MUSICALE PAREGGIATO