Cinque Giorni

of 20 /20
Roma, Via Cristoforo Colombo 134 | Tel. 06.89763157 | [email protected] | Pubblicità: Arepo Comunicazione - Tel. 02 87246197/8 | 06 89763161 anno IX | numero 79 | sabato 05 maggio 2012 Crisi nera per i lavoratori della Nokia Siemens di Cassina de Pecchi: 580 esuberi su 1100 dipendenti pagina 3 Istituzioni Alla Galleria Carla Sozzani le opere del World Press Photo 2012: il racconto fotografico di un anno nel mondo pagine 14-15 Tempo libero Un robot che assiste gli an- ziani a domicilio presentato ieri nella sede della Fonda- zione Don Gnocchi pagina 9 Milano RAGAZZE SFRUTTATE p12 LE NUOVE SCHIAVE A Sesto 25 romene (7 minorenni) costrette a prostituirsi da bande criminali E a San Donato 18enne sequestrata per soddisfare i clienti Il mistero del bimbo disabile scomparso p6 IN BICICLETTA PER IL VERDE L’INIZIATIVA p5 Domani i ComitatixMilano di zona 3 e 4 salgono sulle due ruote per promuovere la realizzazione del Grande Parco Forlanini IL DERBY? E’ TRA I TIFOSI Tutto pronto allo stadio San Siro per Inter-Milan di domani sera Supporter tra scaramanzia e sfottò. E c’è già chi pensa a un busto per Buffon p18

description

Quotidiano gratuito di Milano e Provincia

Transcript of Cinque Giorni

Page 1: Cinque Giorni

Roma, Via Cristoforo Colombo 134 | Tel. 06.89763157 | [email protected] | Pubblicità: Arepo Comunicazione - Tel. 02 87246197/8 | 06 89763161

anno IX | numero 79 | sabato 05 maggio 2012

Crisi nera per i lavoratoridella Nokia Siemens diCassina de Pecchi: 580esuberi su 1100 dipendenti

pagina 3

Istituzioni

Alla Galleria Carla Sozzani leopere del World Press Photo2012: il racconto fotograficodi un anno nel mondo

pagine 14-15

Tempo libero

Un robot che assiste gli an-ziani a domicilio presentatoieri nella sede della Fonda-zione Don Gnocchi

pagina 9

Milano

RAGAZZE SFRUTTATE p12

LE NUOVE SCHIAVEA Sesto 25 romene (7 minorenni) costrette a prostituirsi da bande criminali

E a San Donato 18enne sequestrata per soddisfare i clienti

Il mistero del bimbo disabile scomparso p6

IN BICICLETTAPER IL VERDE

L’INIZIATIVA p5

Domani i ComitatixMilano di zona 3 e 4 salgono sulle due ruote perpromuovere la realizzazione del

Grande Parco Forlanini

IL DERBY? E’ TRA I TIFOSITutto pronto allo stadio San Siro per Inter-Milan di domani sera Supporter tra scaramanzia e sfottò. E c’è già chi pensa a un busto per Buffon p18

Page 2: Cinque Giorni

2 WEB: cinquegiorni.it@: [email protected]

sabato 5 maggio 2012

Al carcere di Bollate, alle por-te di Milano i reclusi studianodiritto, guarda caso, penale.A inaugurare questa espe-rienza formativa è stata l'Uni-versità Statale grazie all’im-pegno di tre docenti della fa-coltà di giurisprudenza e allacollaborazione dello sportellogiuridico interno. I primi 7detenuti-studenti, giovedìscorso, hanno affrontato iltema delle “misure di sicu-rezza”.«Su alcuni punti dellenorme si è sviluppato un dia-logo - commenta Fabio Basile,uno dei docenti ideatori del-l'iniziativa - che ha arricchitola parte 'teorica' con riferi-menti alla vita da reclusi». Ilprossimo appuntamento è pergiovedì 10 maggio e si discu-terà di legislazione penale e

immigrazione, tema richiestodagli stessi detenuti. In car-cere, insieme ai professori,sono entrati anche 25 studentiappartenenti al secondo annodi giurisprudenza e iscriti alcorso di diritto penale. Uno dei detenuti, spiega Ba-

sile «si è laureato in scienzedei servizi giuridici» alla Sta-tale. Attualmente sono quat-tro i carcerati, provenientida Bollate, S. Vittore e Opera,iscritti alla facoltà di leggedell'Università di via Festadel Perdono. Per sostenere

gli esami, racconta Basile,«o sono i docenti a recarsi incarcere» o il recluso può col-legarsi con l’aula universita-ria tramite videoconferenza. Terminata la lezione, profes-sori e studenti sono stati ac-compagnati dagli stessi de-tenuti in una sorta di visitaguidata del carcere. «Abbiamo trovato una situa-zione migliore di quella checi aspettavamo - racconta ildocente - almeno nelle partiche abbiamo visto i detenutipotevano muoversi libera-mente». L'esperienza ha mo-tivato gli studenti universitaria tal punto che tre di lorohanno chiesto di diventarevolontari all'interno del pe-nitenziario. «Vorremmo au-mentare il numero di incontri,trattando altri temi che inte-ressino i detenuti» concludeBasile, guardando anche alprossimo anno accademico,nel quale si pensa di darevita a un più ampio progettodi collaborazione tra carcerie università.

cinque

Milano è la seconda provincia d'Italia per rimesseall'estero degli stranieri. In un momento in cui lesoglie dei nuovi poveri e della disoccupazione au-

mentano costantemente, come il numero di imprenditoricon l'acqua alla gola che scelgono la drammatica via delsuicidio per porre fine alla loro irrimediabile indigenza;in cui l'economia, nonostante sicontinui a parlare diripresa imminente, sembra al collasso, con benidi consumoe servizi sempre più costosi a fronte di stipendi ridotti al-l'osso; gli immigrati regolari nel nostro Paese vanno incontrotendenza: oltre a mantenere se stessi e le propriefamiglie, riescono a spedire nella propria patria di originedenaro a favore diamici e parenti che hanno scelto direstare sul suolo natio. Secondo i dati diffusi dalla Fon-dazione Leone Morissa, gli stranieri chevivono in Italia,nel 2011 hanno prodotto rimesse per 7,4 miliardi dieuro,pari al 12,5% in più rispetto al 2010. Roma è la città da cuiparte il maggior flusso di denaro verso l'estero, con 2 mi-liardidi euro, nel 2011. Al secondo posto Milano, con 1.031.305,000 euro, il 13%del totale, di cui il 39% sono volati in Cina. Infatti, i cinesinon sono più relegati nella Chinatown di via Paolo Sarpie dintorni, ma si sono espansi a macchia d'olio sulterritorio meneghino: oltre agli storici negozi di abbiglia-mento a basso costo, gestiscono minimarket, i bazar'Tutto a 1 euro', bar, tabaccherie, sale bingo e numerosebancarelle ai mercati di quartiere. Il 16,7% delle rimesse partite dal capoluogo lombardo, in-vece, sono arrivate nelle Filippine che, sotto la Madonnina,

contano 32.000 indefessi lavoratori, nei settori piùdisparati, dalle pulizie ai chioschetti dei parchi pubblici;mentre il 7,3% è andato in Perù, la comunità latinoamericanapiù numerosa di Milano, definita 'transnazionale' per lasua forte capacità di adattamento al contesto straniero,rimanendo però attaccata alle proprie radici e alle proprietradizioni. Sempre secondo i dati della Fondazione Morissa, a livellonazionale, il continente più avvantaggiato è l'Asia, con 4miliardi di euro di rimesse, il 52% del totale. I rimanenti3,4 miliardi sono suddivisi tra Europa (24,4%), America(12,1%) e Africa (11,5%). Con un flusso di 2,5 miliardi dieuro, la Cina si attesta al primo posto dei Paesi chericevono rimesse dall'Italia: circa 800.000 cinesi sbarcanoil lunario grazie al contante inviato dai propri connazionaliche risiedono in Italia, tra Milano, Napoli e Prato (da que-st'ultima partono il 91% delle rimesse), che si aggira sui12.000 euro annui pro capite. Seguono la Romania, con894 milioni di euro, inviati per lo più da Torino e Treviso;le Filippine, con 601milioni di euro, inviate da Bologna eil Marocco, con 299 milioni dieuro. Neanche a dirlo, i ri-cercatori della Fondazione Morissa sostengono che il girodelle rimesse è fondamentale per la crescita delle economieemergenti e in via di sviluppo. E' vero che in Italia nonsiamo né emergenti, né in via di sviluppo ma in caduta li-bera,però la crescita, che ci ostiniamo a chiamare ripresa,è ossigenoanche per noi: allora, perché gli italiani all'esteronon prendonoesempio dai cinesi “nostrani”?

Paola Ceretta

IL PROGETTO

Al carcere di Bollate i detenuti studiano il dirittoGiovedì la prima lezionepoi di nuovo il 10 maggioSette studenti da treistituti di pena, quattrosono iscritti alla facoltà diGiurisprudenza

I soldi in fuga degli stranieri milanesiLA RICERCA Studio della fondazione Morissa: provincia di Milano seconda in italia con rimesse per oltre un miliardo

ISTITUZIONILAVORO

La multinazionale Nokiaannuncia 580 esuberi

allo stabilimento diCassina De’ Pecchi p3

CARCERI

A Bollate i detenutistudiano il diritto penale con i docentiuniversitari p2

DIRETTORE:GIULIANO LONGODIRETTORE RESPONSABILE:CHRISTIAN POCCIAEDITORE:EDIZIONI METROPOLITANE SRL

Via Cristoforo Colombo, 134 - 00147 Roma

TEL: 06.89763157

EMAIL: [email protected]

PUBBLICITÀ:AREPO COMUNICAZIONEVia Lentasio, 7 - 20122 Milano

TEL: 02.87246197/8 - 06.89763161 FAX: 02.58300662

EMAIL: [email protected]

PROGETTO GRAFICO:BEECOM SRL

TEL: 06.89763156

EMAIL: [email protected]

STAMPA: LITOSUD SRL

Via C. Pesenti, 31 - 00156 Roma

Via Aldo Moro, 2 - 20060 Pessano con Bornago (MI)

Registrazione del Tribunale di Roma n. 155 del 23/04/2004

Quotidiano gratuito

CARCERI

Incontro con don RigoldiCronico sovraffollamento, degrado, carenza diorganico nel personale di sorveglianza. Sonosolo alcune delle situazioni che si presentanonelle carceri italiane, ripetutamente denunciatedagli operatori del settore e dagli stessi detenu-ti. Lunedì sera alle 21 presso la Biblioteca dipiazzale Accursio è stato organizzato dal consi-glio di zona 8 un incontro sulla condizione dellecarceri milanesi. La riflessione, a cui prenderan-no parte tra gli altri Don Gino Rigoldi, Cappella-no del Carcere Minorile Beccaria e LambertoBertolé, Presidente della Sottocommissione Car-ceri del Comune, vuole andare oltre la denunciapura e semplice dei limiti del sistema e dellanecessità di risorse adeguate, per individuare in-sieme possibili modalità e soluzioni di interventoda parte delle istituzioni.

S.M.

Page 3: Cinque Giorni

sabato 5 maggio 2012 3

istituzioni

TEL: 06.89763157

I numeri del primo trimestremostrano una contrazione deilivelli produttivi (-0,7% sultrimestre precedente e -2,8%su base annua) che porta l’in-dice della produzione indu-striale a quota 97,8. Lo diconoi dati di Unioncamere Lom-bardia sull’indagine congiun-turale, I trimestre 2012 di in-dustria e artigianato presen-tati oggi. «Una parte della produzioneha alimentato le scorte diprodotti finiti, dopo un 2011caratterizzato dalla prevalen-za di giudizi di scarsità. Se-gnali di preoccupazione per iprossimi mesi - spiega Union-camere - provengono ancoradall’andamento degli ordina-tivi interni (-2,0% la varia-zione congiunturale e -7,3%quella su base annua), mentrel’estero registra una varia-zione congiunturale positiva(+0,8%). Le aspettative degliimprenditori risentono delgenerale clima di incertezzaposizionandosi in area nega-tiva». Per le aziende artigiane ma-nifatturiere i dati congiuntu-rale (-2,6%) e tendenziale (-

6,4%) sono più negativi. L’in-dice della produzione indu-striale scende a quota 97,8(dato destagionalizzato, baseanno 2005=100). Per le azien-de artigiane l’indice della pro-duzione flette maggiormentescendendo a quota 72,6 (datodestagionalizzato, base anno2005=100). Produzione in cre-scita su base annua solo peri settori delle pelli-calzature(+2,5%), degli alimentari(+0,9%), della chimica e delleindustrie varie (+0,5%). L’occupazione è stazionariaper l’industria mentre au-menta la quota di aziendeche fa ricorso alla CIG (24,2%)e anche quella delle ore diCIG sul monte ore trimestrale(3,4%). Anche per l’artigianatoil saldo occupazionale è pres-soché stazionario, con solouna leggera contrazione (-0,5%), grazie a un incrementodel tasso di ingresso e a untasso di uscita stabile. Crescela quota di aziende che hautilizzato ore di CIG nel tri-mestre (16,3%), mentre si ri-duce leggermente la quotasul monte ore trimestrale(2,5%).

Nell'incontro svoltosi ieri a Milano tra i sindacatidei metalmeccanici e NSN, la direzione della mul-tinazionale dei telefonini, da tempo in crisi, hacomunicato formalmente la decisione di porre inesubero 580 lavoratori di Cassina de’ Pecchi sui1.100 dipendenti di Nokia Siemens Network Italia.Lo fanno sapere i sindacati Fiom e la Uil. «Oggi (ieri Ndr) - spiega Vittorio Sarti della UilmUil - ci hanno annunciato i tagli su Milano, un ri-dimensionamento molto forte che sommato atutte le altre crisi industriali del territorio inciderànotevolmente: si tratta della metà dei lavoratoriche resteranno a casa». Già pronte le inziativesindacali: due ore di sciopero lunedì e la richiestaal Ministero dello Sviluppo di intervenire con untavolo sulle telecomunicazioni. Il problema eragià presente a lavoratori e sindacati già nei giorniscorsi, come spiega ancora Sarti: «Ci siamo giàincontrati con la Regione nelle scorse settimanema poi non siamo più stati convocati, ora chie-diamo l'attenzione del ministero». Per SergioBellavita, segretario nazionale Fiom-Cgil «questacifra deriva, tra l'altro dal fallimento della ester-

nalizzazione delle attività di ricerca alla CanadeseDragonwawe, un'operazione che sin dall'inizioavevamo considerato spregiudicata e tesa esclu-sivamente al progressivo disimpegno della mul-tinazionale dall'Italia. Con un tratto di penna, ilcolosso finnico-tedesco pretende di cancellare lapropria presenza in Italia. Cio' e' inaccettabile.Contrasteremo con ogni mezzo questa scelta scia-gurata». Di fatto l’emergenza non è solo sul ter-ritorio lombardo, ma è ormai estesa a quello na-zionale. Per questo la Fiom chiede la conveocazione«con estrema urgenza del tavolo di settore delletelecomunicazioni, tavolo che dovrà affrontarele situazioni di aziende quali Alcatel Lucent, NSN,Italtel, Jabil, Sirti e altre. Il governo non può as-sistere impassibile allo stillicidio quotidiano dinotizie relative alla perdita di posti di lavoro,competenze e professionalità, tecnologie. Il rischioè che si cominci a occuparsi del settore dopo lasua scomparsa dal nostro Paese». Pronta anche le replica dell’assessore regionaleal lavoro Gianni Rossoni: «Chiediamo all'aziendadi verificare se esistano condizioni per rivedereil piano industriale, non procedendo al licenzia-mento di 580 lavoratori sul sito di Cassina de'Pecchi. Esprimiamo la massima solidarietà ai la-voratori, chiediamo a tutte le parti in causa,sociali e istituzionali, in primo luogo al Governonazionale, la massima corresponsabilità e il mas-simo impegno, insieme a Regione Lombardia, nelfare fronte ad una situazione di una gravità inau-dita che, ripeto, auspichiamo venga ridimensionatada scelte diverse da parte del gruppo multinazio-nale».

Nokia, 580 esuberi a MilanoCRISI Preoccupazione dei sindacati per il taglio di posti, pari alla metà di quelli nazionali

Ieri l’incontro tra i sindacati el’azienda. Già pronte due ore disciopero per lunedì e la richiesta di intervento al ministero per lo Sviluppo economico

INDUSTRIA Rapporto Unioncamere

Formazione

Produzione incalo e incertezzaper il futuro

Formigoniincontra leuniversitàmilanesiRegione Lombardia e le 13istituzioni universitarie lom-barde (12 atenei più loIUSS di Pavia) hanno con-fermato e rilanciato oggi lapropria alleanza strategica,in occasione della riunionedel Tavolo dei Rettori chesi è svolta in mattinata aPalazzo Lombardia. Il presidente Roberto For-migoni - affiancato dagli

assessori Valentina Aprea(Istruzione, Formazione eCultura), Gianni Rossoni(Occupazione e Politichedel Lavoro) e Carlo Mac-cari (Semplificazione e Di-gitalizzazione) e dalsottosegretario all'Univer-sità e Ricerca Alberto Ca-valli - ha presieduto eguidato i lavori, che hannopermesso di fare il puntocomplessivo delle azionicomuni sui grandi capitolidella ricerca e innovazione(con il bando per i distrettiad alta tecnologia e ilbando Regione-Miur, chehanno ottenuto un inspe-rato successo), del capitaleumano (Dote ricercatori eDote ricerca applicata) edella digitalizzazione (por-tale regionale Open data)."C'è stata oggi la chiaraconferma - ha spiegatoFormigoni - dell'utilità diquesto strumento di lavoromesso in piedi diversi annifa, che sancisce l'alleanzaforte e costante tra Re-gione e Università. In Lom-bardia esiste un vero eproprio sistema universita-rio, che rappresenta unaleva strategica di sviluppo".Tra gli altri temi toccati, ilpresidente Formigoni haconfermato anche che Re-gione Lombardia "conti-nuerà a finanziare ilconsorzio interuniversitarioCilea, spendendosi anchepresso il Ministero, perchécontinui a essere vivo efunzionante e resti a Mi-lano". Il rettore dell'Universitàdegli Studi di Milano EnricoDecleva ha sottolineato "ilcammino positivo che èstato svolto e i risultati ot-tenuti grazie al lavoro fattoinsieme". Decleva ha infinesottolineato il supporto im-portante della Regione intermini di finanziamenti perle Doti ricercatori e ricercaapplicata.

cinque

VENERDÌ 11

Presidio CgilVenerdì 11 maggio, dalle 9.30 alle ore11, davanti alla sede di Regione Lombar-dia, in via Melchiorre Gioia, si terrà lamanifestazione di lavoratori e pensionatidella Cgil “Cambiamo l’Italia: promuovereil lavoro, difendere il welfare, riformare ilfisco”. Un presidio voluto anche dallaFunzione Pubblica CGIL Regionale perché,anche nella crisi, il lavoro pubblico devegarantire i diritti dei cittadini ed esserevolano di sviluppo del paese.

Page 4: Cinque Giorni
Page 5: Cinque Giorni

sabato 5 maggio 2012 55

ASSISTENZA

Presentato un prototipo del“robot ombra”, strumento in

grado di aiutare gli anziani nellamobilità e nelle emergenze p9

GRATOSOGLIO

Scomparso un bimbo rumenodi undici anni con un ritardocognitivo. Il piccolo non sarebbemai arrivato a scuola p6 MILANO

Domani alle 14.30, iComitatixMilano dizona 3 e zona 4 invi-

tano i ciclisti milanesi apartecipare alla biciclettata- che partirà da piazzaleSusa e raggiungerà il ParcoForlanini, in via Taverna -per “sensibilizzare le isti-tuzioni e i cittadini sull’im-portanza di realizzare ilGrande Parco Forlanini. Mi-lano, da sempre città delcemento e del lavoro fre-netico, ha bisogno di unpolmone verde dove tutti,indistintamente, possanorespirare aria pulita, conaree attrezzate dove pas-sare il tempo libero”.«La festa di domenica -spiegano gli organizzatori- si svolgerà su un’area ri-chiesta dalla FederazioneGolf come ampliamento dei12 ettari già ceduti dallagiunta Moratti per la co-struzione di un campo a 6buche, e negata dal Consi-glio di zona 4. Si è rischiato

che il progetto del grandeParco venisse meno perconsentire la costruzionedel campo da golf. I cittadiniautorganizzati e i Comita-tixMilano delle zone 3 e 4si sono opposti strenua-mente a tale evenienza, nel-la consapevolezza che ilParco è un bene comune eun patrimonio collettivo cheva gelosamente custodito.Domenica si festeggia lamancata concessione di ul-

teriori 35.000 mq per ilgolf. Una piccola vittoriache verrà celebrata, in viaTaverna, con la piantuma-zione di un albero, simbolodel futuro parco pubblico.Saranno inoltre organizzateattività sportive, mostre,dibattiti, percorsi didatticie merende». Alla giornatahanno già aderito numeroseassociazioni, tra cui Legam-biente, Fai Milano e ItaliaNostra.

LA VOCE DEI TERRITORI

Una biciclettata a favore del “verde”

L’INIZIATIVA Domani i ComitatixMilano di zona 3 e 4 in strada per dire “sì” alla realizzazione del Grande Parco Forlanini

TEL: 06.89763157

A spasso nei parchi con le guardie

ecologiche volontarie Parte domani il ciclo di 18 visite guidate nei parchi dellacittà organizzate dalle Guardie ecologiche volontarie delComune di Milano. Le Gev di Milano, 250 fra uomini edonne, prestano servizio volon-tario quotidiano per la tutela esalvaguardia ambientale deiparchi e giardini pubblici. Tutti isabati di maggio, le domenichedi giugno e due fine settimanadi settembre, le Gev organiz-zano visite guidate ad accessolibero per scoprire tutti i segretidei giardini milanesi. Storia earchitettura del parco, origine degli alberi e delle piante,qualche informazione di botanica e molte altre curiositàpotranno trovare risposta durante le visite.Per partecipare basta presentarsi all’appuntamento fis-sato come indicato nel programma. «Le Gev prestanoun contributo volontario molto prezioso per la tutela eil rispetto del verde. Le visite guidate sono un’occasionepiacevole per conoscere meglio Milano e anche il lavorodelle Guardie ecologiche» dichiara Marco Granelli, as-sessore alla Sicurezza e Coesione sociale, Polizia locale,Protezione civile e Volontariato.

VISITE GUIDATE

Arena, Rassegna di sportOggi all’Arena Gianni Brera di viale Byron a Milano apartire dalle ore 11.30 si terrà una rassegna sportivadedicata a diverse discipline tra cui: arti marziali, atle-tica, calcio, danza sportiva, scherma e pallacanestro.Ad aprire l’evento sarà l’accensione del tripode percelebrare il 50° anno di fondazione dell’Aics (Associa-zione Italiana Cultura e Sport). Parteciperà alla mani-festazione anche l’assessore regionale allo Sport eGiovani Luciana Ruffinelli, che darà poi il via alla Mar-cia “Tutti in campo nel verde” con 5.000 iscritti alParco Sempione.

Cs Iseo, scoprire il rugby

Oggi al Centro Sportivo Iseo ritorna rugby nei parchi.Dopo il successo della prima tappa al Parco diTrenno, la palla ovale sarà al centro di un altro po-meriggio di gioco, aperto a tutti, femmine e maschi,dai sei ai tredici anni. L’iniziativa organizzata da RugbyGrande Milano in collaborazione con il Comune di Mi-lano ha attirato tra ragazzi e adulti oltre mille personeal suo esordio a Trenno. Il rugby e il gioco sarannoun elemento di aggregazione in un’altra zona perife-rica della città, grazie a degli ambasciatori importanti,i mini-atleti di Amatori Junior e Cus Milano, accoglie-ranno i tanti nuovi amici che si avvicineranno al rugbyper la prima volta, sotto la guida attenta di 30 edu-catori. Al Parco di Trenno sono stati oltre 200 i ra-gazzi e le ragazze che hanno giocato per la primavolta con la palla ovale, grazie a un programma ispi-rato ai giochi tradizionali all’aperto con un percorsoche nel divertimento ha messo in risalto anche i valoridel rugby. La presenza di oltre il dieci per cento dibambine e ragazze è stato particolarmente significa-tivo e soddisfacente per Rugby Grande Milano, realtàunica nel panorama della palla ovale italiana, che uni-sce sette club di Milano e provincia (Amatori Junior,Cus Milano, Chicken Rozzano, Iride Cologno, Cernusco,Sesto e ultimo entrato San Donato). I club che for-mano RGM hanno, in questa stagione, superato i mil-lecinquecento tesserati alla Fir. La prima edizione diRugby nei Parchi, dopo l’appuntamento al CentroSportivo Iseo, continuerà a Parco Forlanini (19 mag-gio) e si chiuderà con la grande festa finale all’ArenaCivica Gianni Brera al Parco Sempione (2 giugno).Ogni evento è aperto a tutti e gratuito, per l’iscrizioneè necessaria la presenza di almeno un genitore. Siinizia alle 15 e al termine dei giochi ci sarà il tradi-zionale terzo tempo rugbistico, con una merenda of-ferta a tutti i ragazzi partecipanti. Qualche numerosul primo evento del Parco Trenno: ci sono stati 430partecipanti registrati con una presenza nell’area ri-servata di oltre mille persone. Alta la partecipazionedi bambine e ragazze che ha superato il dieci percento, così come alto (50% degli iscritti) è stato ilnumero di chi non aveva mai giocato a rugby.

APPUNTAMENTI

ORGANIZZATORI«Si è rischiato che

il progetto delgrande Parco

venisse meno perconsentire la

costruzione delcampo da golf. IlParco è un benecomune e unpatrimonio

collettivo che vacustodito»

L’INVITOI ciclisti milanesisono invitati apartecipare allabiciclettata, che

partirà da piazzaleSusa e raggiungeràParco Forlanini per

sensibilizzare icittadini e leistituzioni

sull’importanza diuno spazio verde

Page 6: Cinque Giorni

6 WEB: cinquegiorni.it@: [email protected]

sabato 5 maggio 2012

Maglietta rossa, pantalon-cini mimetici, scarpe daginnastica, zainetto. Con

questi vestiti addosso è stato vi-sto l’ultima volta, prima di scom-parire giovedì mattina MariusValduc un bimbo rumeno di 11anni che la sorella di 17 anni,insieme a quella più piccola di 9anni, avevano accompagnato ascuola nell'istituto di via Arcadia,nel quartiere Gratosoglio. Il bim-

bo, affetto da un ritardo cognitivonon facilmente comprensibile aprima vista, ha detto alla sorellache andava ad aspettare un ami-chetto alla fermata del tram. Da

quel momento è scomparso. Ascuola, infatti, dove la madre siè recata a prenderlo nel pome-riggio, le insegnanti hanno dettoche il bambino non si è mai visto.Subito la donna ha denunciatola scomparsa. Sono in corso lericerche della polizia. La denuncia di scomparsa di Ma-rius, è stata formalizzata nel po-meriggio di ieri alla stazione deicarabinieri di Gratosoglio dal pa-dre, 37enne italiano impiegatoin una ditta. Il bimbo, la 17ennee la sorellina portano cognomidiversi dal 37enne, perche' natida precedenti relazioni avute dal-la madre 34enne. Nella famiglia del bambino (ilpatrigno del bambino è italianoe abitano in via Costantino Baroninon distante dalla scuola) nonc’erano problemi, nè pare ci sianostate minacce provenienti dal-l’esterno.

F.U.

Scomparso bimborumeno di 11 anni

GRATOSOGLIO Il piccolo è affetto da un ritardo cognitivo

Accompagnato a scuoladalle due sorelle di 17 e9 anni, aveva detto cheavrebbe aspettato uncompagno alla fermatadel tram. Ma le maestrenon lo avrebbero maivisto entrare

CRONACA

IN BREVE

Paura all’ufficiopostale

Via Stefini

Tentata rapina ieri mattina all'ufficiopostale di via Stefini di Milano. Dueuomini di nazionalità italiana chehanno agito a volto scoperto, hannoprima aggredito le impiegate che in-torno alle otto, appena arrivate sulposto di lavoro, stavano aprendo l'uf-ficio. I due malviventi hanno intimato diaprire le casseforti ma le dipendentihanno spiegato che non era possibile,in quanto dotate di chiusura tempo-rizzata. I malviventi sono quindi fuggitisenza poter prelevare un euro.

cinque

Rapinata nella nottecittadina greca

Via Gentilino

Una donna greca 19enne è stata ra-pinata nella notte tra giovedì e venerdìintorno alle ore quattro in via Gentilino. La giovane è stata bloccata da unuomo che le ha sottratto la borsacontenente appena pochi soldi e untelefonino cellulare. Sempre nella notte si è poi verificatain città un'altra rapina, questa voltaintorno alle 5 del mattino, ai danni diun cittadino bengalese di 35 anni ag-gredito da due persone, forse norda-fricani, che lo hanno derubato delportafogli.

cinque

In ospedaleoperaio ustionato

Via Celoria

Un operaio di cui non sono staterese note le generalità è rimastoferito in modo serio mentre eseguivadei lavori di saldatura nella sede divia Celoria 20 dell'Università deglistudi. L'uomo, secondo le informazioni ri-portate dagli operatori sanitari del118, sarebbe rimasto folgorato conuna ustione a un braccio provocatadagli strumenti da lavoro che stavautilizzando all’interno del cantiere.L’uomo è stato soccorso e trasportatoall’ospedale cittadino Fatebenefratelli.

cinque

Colpo in farmaciaBottino di 300 euro

Piazza Axum

Rapina da 300 euro alla farmacia dipiazza Axum, in zona Stadio San Siro.Due uomini, ieri pomeriggio intornoalle 15.30 hanno forzato la portad'entrata con un cacciavite e si sonopresentati all'interno del locale con ilvolto coperto da caschi integrali. I due malviventi hanno quindi minac-ciato la farmacista e una cliente conuna pistola intimandogli di consegnareil denaro presente nella cassa. Sisono fatti consegnare tutto il contantedisponibile e sono fuggiti abbando-nando rapidamente il posto.

cinque

Palazzo disallineato: indagati unarchitetto e un dirigente comunaleIl mancato allineamento con gli altri palazzi di un immobile in co-struzione in viale Caldara 38 è costata l’iscrizione nel registro degliindagati a sette persone, tra cui l’architetto Alberico Barbiano di Bel-gioioso e il dirigente comunale Achille Rossi. È quanto si apprendein occasione del sequestro preventivo del palazzo, disposto conurgenza dal giudice per le indagini preliminari Gianfranco Criscionenel cui decreto il Comune è indicato come parte offesa di unatruffa. L’architetto, in qualità di progettista, e il dirigente pro-temporedell'Ufficio servizi interventi edilizi maggiori del Comune sonoaccusati insieme al direttore dei lavori, ai due legali rappresentantidella società immobiliare proprietaria e committente delle opere e alprocuratore della stessa società di concorso di violazione dell’articolo44 del testo unico sull’edilizia. Contestati inoltre a vario titolo i reatidi falsità ideologica in certificati, truffa al Comune e per al dirigentedell’amministrazione anche quello di abuso d’ufficio.

Ritrovato in un giardinetto il coltello usato per l’aggressioneUn coltello da cucina e' stato rinvenuto giovedì mattina in via DePretis, a pochi passi dal luogo in cui, lunedì scorso, e' stataaggredita a coltellate Jolanda Colombo, 67 anni. L'arma, con unalama da 13 centimetri, e' stata trovata per caso da una passante di67 anni, abbandonata in un giardinetto all'altezza del civico 59, alle10 di ieri. L'aggressione era invece avvenuta nell'androne al civico49 della stessa via. Sul coltello c'era qualche piccola traccia di unmateriale non ancora analizzato. Gli investigatori sono al lavoro percapire se si tratta della stessa arma utilizzata dall'aggressore,tuttora sconosciuto.

Viale Caldara

Via De Pretis

Page 7: Cinque Giorni
Page 8: Cinque Giorni

8 WEB: cinquegiorni.it@: [email protected]

sabato 5 maggio 2012

taneità, creatività e fantasia. Non a caso nelgrande sconvolgimento culturale del secoloscorso i disegni dei bambini condizionarononon poco le avanguardie, con un’influenzaevidente in artisti come Picasso, Mirò, Klee,ma anche Kandinsky – che ne pubblicò mol-tissimi nell’almanacco del “Cavaliere azzurro”.Perché se l’artista è colui che sa interpretarela realtà che ci circonda in un modo originale,facendo dello sguardo un atto creativo, i ra-gazzini sono spesso molto “artistici” e sannosempre come stupirci…

L’artista è qualcuno che ha conservatovivo lo sguardo che tutti i bambinihanno sul mondo». Se avete dubbi sulla

verità di questa massima, il consiglio è quellodi farvi sorprendere dalla quinta edizionedel Premio “Raffaella Vallieri”, organizzatodall’Associazione culturale Vassilij Grossmandi Milano per tutti gli studenti lombardi dellascuola secondaria di primo grado (le vecchiemedie). Quest’anno il titolo è “Cinque pezzifacili” con riferimento al cult movie deglianni ‘70 girato da Rafelson, un film sullafuga dagli stereotipi convenzionali e sullanecessità di esprimersi senza mezzi termini,liberamente. Esattamente quello che hannofatto gli oltre 830 giovani partecipanti, che ilconcorso ha posto davanti a una sfida crea-tiva: osservare le pennellate di Hopper o diChagall, ma anche l’istante cristallizzato inuna fotografia di Ken Burns e trasformarliprodigiosamente in parola scritta, con la pos-sibilità di scegliere qualsiasi registro espres-sivo, in versi o in prosa, e qualsiasi lingua.Unico limite: non superare i 3mila caratterispazi inclusi. Oppure, al contrario, lasciarsiincantare da un brano letterario, da Grossmana Kerouac a Dylan Thomas e con l’immagi-nazione restituire alle parole figure, oggettie volti. Insomma, ce n’è abbastanza per sol-leticare l’artista grande o piccolo nascosto

Espressioni in libertàPREMIO VALLIERI Concorso artistico-letterario per gli studenti lombardi Iscrizioni

Nidi e materne,materdì escono le graduatorie Le graduatorie per le iscrizioni ai nidi,alle sezioni primavera e alle scuole del-l’infanzia saranno disponibili martedì 15maggio, in anticipo rispetto all’annoscorso, quando furono pubblicate il 23giugno. Una delle novità introdotte daquest’Amministrazione è l’eliminazionedella distinzione tra graduatorie provvi-sorie e definitive, in modo da dare allefamiglie la possibilità di conoscere su-bito l’istituto dove saranno sistemati ibambini. Nella circolare del 1 febbraioche apriva le iscrizioni era stato indicatol’8 maggio come data di pubblicazionedelle graduatorie. La modifica introdottail 14 febbraio relativa ai criteri di asse-gnazione dei punteggi (in caso di parità,per le prime due scelte, la priorità va achi ha la residenza più vicina all’istituto)ha fatto slittare di una settimana la pub-blicazione delle graduatorie. «I nostri uffici – ha spiegato la vicesin-daco e assessore all’Educazione e Istru-zione Maria Grazia Guida – stannolavorando con sensibilità e attenzioneper andare incontro alle esigenze dellefamiglie. Ci stiamo impegnando moltoanche per mettere i fratelli negli stessiistituti, riducendo al minimo gli eventualidisagi per i genitori».

VITA IN CITTà

Unicef, sticker Aidslunedì la premiazione Lunedì si concluderà il percorso fattonelle scuole con la premiazione nellaProvincia di Milano degli sticker più vo-tati. Lo “sticker contest” era partito loscorso 24 aprile, per sostenere la cam-pagna dell’Unicef “Uniti per i bambini,uniti contro l’Aids”, e l’adesivo vincitoreverrà stampato e distribuito per diffon-dere il messaggio. Gli sticker, creati daglistudenti di Milano, sono stati pubblicatisulla pagina di Facebook “Unicef Milano”.

dentro ognuno di noi. E chissà che tra letante tavole pervenute nella sede milanesedell’associazione Grossman non si nascondaqualche futuro talento. Per scoprirlo toccheràattendere fino al 5 maggio, quando verrannopremiate le prove migliori, singole o di gruppo(la raccolta degli elaborati è invece terminatalo scorso febbraio). Di certo per tutti i parte-cipanti il concorso è stata un’esperienza ca-pace di lasciare un ricordo, una passione inpotenza. Per gli adulti un’occasione da nonperdere per “guardare” e recuperare spon-

Page 9: Cinque Giorni

sabato 5 maggio 2012 9TEL: 06.89763157

Interventi di emergenza, come portare unamedicina urgente in caso di malore improvviso,o supporto alla mobilità o porgere un libro di-

menticato in un'altra stanza: ci penserà il RobotOmbra Semi-autonomo SRS per l'assistenza dianziani a domicilio, presentato ieri come prototipodalla Fondazione Don Gnocchi presso il centroIrccs Santa Maria Nascente dove, nella “casadomotica”, sono in corso test e simulazioni allapresenza di una ventina di esperti e, dallaprossima settimana, di un campione di possibiliutenti.Il prototipo si rivolge a tre tipologie di fruitori:all'anziano stesso, con controllo diretto tramiteun semplice dispositivo a tre tasti, a famigliari obadanti, con controllo in remoto tramite i-padcompreso di telecamera "sorvegliatrice", e alpersonale tecnico, con controllo a distanza 24ore su 24 e possibilita' di "educare" il robotperchè diventi sempre più autonomo.Frutto di un progetto triennale finanziato dallaCommissione europea nell'ambito del settimoProgramma quadro, SRS (Multi-role Shadow Ro-

botic System for Indipendent Living) si preparaa diventare un supporto in grado di garantire al-l'anziano cognitivamente lucido di vivere il più alungo possibile e il più autonomamente possibilenella propria casa. «Unendo ambiente accessibile, ausili tecnici eassistenza personale vogliamo aumentare il piùpossibile l'autonomia della persona anziane - haspiegato Renzo Andrich, del Polo tecnologicoFondazione Don Gnocchi - per noi è stata unasfida innanzitutto capire se un robot potesse

aiutare un anziano senza scontrarsi con scarsadimestichezza con le nuove tecnologie e con unapproccio prevenuto da parte degli over 70».L'eterogeneità dei bisogni, l'imprevedibilità delquotidiano e la specificità dell'ambiente domesticosono stati gli elementi fondamentali di cui tenerconto nella complessa progettazione del RobotOmbra oggi diventato realtà grazie alla FondazioneDon Gnocchi, in squadra con altre 10 istituzionidi tutta Europa tra cui il dipartimento di ricercaindustriale dell'Universita' di Cardiff. Il contributodella Fondazione Don Gnocchi, che ospiterà pro-prio a Milano anche la presentazione finale diSRS, tra un anno, è stato soprattutto relativoalla "definizione del concept".Tra scetticismi, preoccupazioni e ansie, la Fon-dazione ha sondato su un campione di possibiliutenti le funzioni più gradite, o per lo meno ac-cettate, che il robot può svolgere: in cima allaclassifica ci sono l'intervento in caso di cadute,malori o emergenze, seguito dal supporto allamobilità. «Gli anziani, primi destinatari del pro-getto, risultano invece molto restii a lasciareche un robot, seppur moderno e il meno invasivopossibile, si occupi della cura del corpo - ha ag-giunto Lucia Pigini, del Polo Tecnologico Fonda-zione Don Gnocchi - e anche dei loro hobby e dimomenti sociali. Che sia per giocare a scacchi, acarte o alto, ma un robot non è come un essereumano, parente o badante che sia»

Anziani, arriva il “robot ombra”ASSISTENZA Presentato il prototipo dalla Fondazione Don Gnocchi

Uno strumento che è già in grado di portare un medicinale in caso di malore o aiutare la mobilità

Archè

Un Sms per aiutaremamme e bambiniPrendersi cura di mammee bambini con grave disa-gio psichico e sociale eoffrire loro un ambienteaccogliente e famigliaresono gli obiettivi del pro-getto Casa Accoglienza diArché. Per sostenere le at-tività della Casa Acco-glienza Arché, dal 2 al 20maggio, lancia una cam-pagna di sensibilizzazionee di raccolta fondi tramiteSMS solidale al 45591. LaCasa Arché, aperta a Mi-lano nel 1997, può acco-gliere fino a 18 ospiti tramamme e bambini, prove-nienti da tutta Italia, chevivono in una condizionedi grave disagio sociale,spesso anche psichico,garantendo loro assi-stenza 365 giorni l’anno,24 ore su 24. È un am-biente protetto dovemamme e bambini trag-gono forza gli uni daglialtri.

Croce Rossa

Volontari in ambulatoriol Comitato Locale CRI di Milano organizzaun corso per il reclutamento di volontariCRI riservato ai medici e agli infermieri.Questo evento formativo è volto a rafforza-re l'organico dell'Ambulatorio Mobile CRIMilano. Il percorso è organizzato in unweekend (sabato 19 e domenica 20 mag-gio p.v. dalle ore 9 alle ore 15) con esameil 27 maggio p.v. (dalle ore 9), presso lasede CRI di Via Pucci, 7 a Milano. Per iscri-zioni ed informazioni, inviare un'email a [email protected]

Page 10: Cinque Giorni
Page 11: Cinque Giorni

11sabato 5 maggio 2012

SESTO/2

Blitz vandalico giovedìnotte: imbrattate divernice nera le sedi di Sll, Idv e Pdl p13

SESTO/1

Costringevano 25giovani romene aprostituirsi: gominatabanda di sfruttatori p12 METROPOLILA VOCE DEI TERRITORI

TEL: 06.89763157

Un’accesa mobilitazione popolare, che accompagnail più lento e burocratico dissenso istituzionale,una protesta di mese in mese sempre più forte,

consapevole, organizzata. E’ quella delle migliaia dicittadini dei 35 comuni coinvolti nel progetto Tem, latangenziale esterna milanese a pedaggio che da AgrateBrianza correrà verso Melegnano, intersecando A4 eA1. Se sulla carta il progetto dovrebbe alleggerire iflussi di traffico sulla tangenziale est e nei comuni del-l’hinterland est, nei fatti i problemi sono tanti e i nodidifficili da districare. Dopo una lunga presa di coscienza,i cittadini, dapprima impreparati sul da farsi, si sonovia via organizzati strutturando, aiutati da Facebook,reti di comitati, portando avanti campagne informative,manifestazioni e iniziative di autofinanziamento. Unavera e propria battaglia contro il cemento, per scon-giurare la scomparsa di terreni coltivati. Innumerevoli,per esempio, sono le iniziative portate avanti dalPresidio Permanente Martesana di Pessano con Bornago:questa mattina, dalle 9:30 alle 12:30, il presidio sven-tolerà le bandiere “No Tem” a Paullo, davanti allePoste in piazza Marconi, per denunciare il rischio del-l’entrata di Cassa Depositi tra i possibili finanziatori diTem. Ma non solo: il 12 maggio a Cascina Bragosa,Pessano, è in programma una No Tem Session a suondi musica e intrattenimento teatrale, che proseguiràfino a tarda sera. Tutti gli introiti della serata verrannoutilizzati per la battaglia legale e i ricorsi contro laTem, così come quelli della “cena di autofinanziamento”

a suon di risotto e maialetto, in programma per sabato19 maggio. La Tem è un’opera da un lato molto com-plessa, perché legata a numerose opere di compensa-zione concordate in un accordo di programma, in seguitomodificate o addirittura eliminate senza il consensodei sindaci; dall’altro fortemente impattante, poiché sifarà largo, con le sue tre corsie per senso di marcia,sulle risicate aree verdi della provincia est, tagliandoin due attività agricole o sfiorando i confini di moltipaesi. I cittadini hanno deciso di far sentire la propriavoce: accanto alle manifestazioni, c’è chi si è mobilitatocon piantumazioni di alberi, a difesa dei terreni cheverranno cancellati dall’autostrada. Altri hanno invecescelto la strada dell’obiezione finanziaria, chiedendo aBanca Intesa Sanpaolo, coinvolta nel progetto Tem, diritirare l’appoggio alla costruzione dell’infrastruttura.

Daniele Orlandi

Ex Alfa, operai in protestaChiodi promette incontroEx tute blu di nuovo alla carica. Una cinquantinadi operai licenziati da Innova Service, l’azienda chesi occupava della manutenzione sull’area dell’exAlfa Romeo di Arese, hanno bloccato ieri mattinale portinerie sud-ovestdello stabilimento. Aspingere i lavoratori ainscenare l’ennesimaprotesta è la situa-zione di stallo nelletrattative in corso fraCobas e prefetturaper ricollocare i lavo-ratori dell’azienda diservizi, che nei mesiscorsi ha cessato leattività e ha licenziatoi dipendenti, tutti exoperai Fiat. Il presidioè durato circa tre oreed è terminato quando i manifestanti hanno rice-vuto dal viceprefetto e commissario prefettizio diArese, Emilio Chiodi, la garanzia di convocare neiprossimi giorni un incontro per discutere sul ricol-locamento di una sessantina di operai, rimastisenza ammortizzatori sociali. Dopo l’interventodelle forze dell’ordine, i lavoratori hanno oltrepas-sato i cancelli e si sono radunati sulla strada al-l’interno dello stabilimento.

ARESE

Bandiere “No Tem” in piazza MarconiPAULLO Oggi alle 9:30 sit in del presidio permanente Martesana di Pessano con Bornago davanti alle Poste

IN BREVE

Rete gas, 8 maggio al via i lavori

Cernusco

La rete di distribuzione del gas a Cernuscofa un passo avanti. Al via l’8 maggio ilavori per l’ammodernamento dell’impiantodi distribuzione cittadino. Fino a settembresaranno 19 le vie interessate dai lavori.Si partirà con via Mosè Bianchi per poiproseguire con via Mantova, via Lodi, viaLecco, via Antica da Cassano e via Da-miano Chiesa. A seguire sarà la volta divia Leonardo da Vinci, via Oberdan, viaCadore, via Fiume, via Torriani, via Visconti,via Svevo, via Briantea, via Buonarroti, viaAdua, vicolo Tripoli, via Videmari e viaDonatello.

Sindaco elettopresidente comuni Ato

Cologno

Giovedì mattina, nel corso della prima se-duta della conferenza dei Comuni dell’Atodella Provincia di Milano, il sindaco diCologno Monzese, Mario Soldano, è statoeletto alla presidenza della conferenza.Larga la maggioranza che ha sostenuto ilnuovo presidente, scelto da una cospicuaquota dei 105 delegati presenti. «Ringrazioi rappresentanti dei comuni Ato per la fi-ducia che hanno voluto accordarmi - hacommentato Soldano - Un’elezione chericonosce il ruolo di prima linea svolto daCologno nella battaglia contro la privatiz-zazione dell’acqua».

Appuntamento per i collezionisti Panini

Sesto

Le figurine Panini sbarcano nell’hinterlanddi Milano con il tour edizione Uefa Euro2012. Oggi uno stand dell’azienda mode-nese sarà posizionato al centro commer-ciale Vulcano di Sesto San Giovanni,dove gli animatori accoglieranno il pubblico,intrattenendo bambini e ragazzi conscambi di figurine, quiz e giochi. I colle-zionisti potranno compilare un moduloper scambiare fino a 20 figurine incambio di altrettanti doppioni con gli ad-detti della Panini. Verranno anche orga-nizzati quiz e distribuiti in omaggio albumdella collezione Uefa Euro 2012.

Modifiche agli oraridella linea bus 140

San Giuliano

Dal 2 maggio in vigore alcune modificheagli orari della linea 140. E' statointrodotto un posticipo di dieci minutinella precedente corsa delle 7 in partenzada Rogoredo M3 e un posticipo di 8minuti relativamente alla precedente corsadelle 13:52 in partenza da San Donato -via Martiri di Cefalonia. Altre tre corse inpartenza da Rogoredo M3 sono statespostate di 5 minuti. Esaudite, dunque, lerichieste dei lavoratori della Bindi diSesto Ulteriano. E’ stata invece spostataalle 12:50 la corsa da Cefalonia delle12:31.

I cittadini manifestano per denunciare il rischio dell’entrata di Cassa Depositi tra i possibili finanziatori del progetto dellatangenziale est

Manifestazione No Tem

L’area ex Alfa

Page 12: Cinque Giorni

12 WEB: cinquegiorni.it@: [email protected]

sabato 5 maggio 2012

Sfruttatori di professione, trafficanti per arroton-dare. Violenti, al limite della brutalità, armati dimachete, coltellacci e tirapugni, costringevano un

piccolo esercito di giovanissime romene a prostituirsiin strada. E guai se nel fine settimana le venticinqueragazze arruolate dalle due bande non portavano acasa almeno mille euro ciascuna. Ad attenderle c’eranobotte da orbi e tirate per i capelli, violenze inaudite eminacce pesantissime. Al termine di una lunga indaginepartita dalla denuncia di una delle vittime, i carabinieridi Sesto San Giovanni e del Nucleo Radiomobile sonoriusciti a sgominare due distinte formazioni di matriceromena e albanese, che si spartivano i marciapiedidella cittadina, e quelli della provincia di Como. Senzadisdegnare lo spaccio di droga, per lo più cocaina, chevendevano in grandi quantità per circa 100mila euro almese. Tra le ragazze c’erano anche sette minorenni, lepiù richieste dalla clientela di via Carducci, sottomesseal volere dei protettori, che si intascavano l’interoguadagno. Con più di una raccomandazione: non in-trattenersi con clienti marocchini o albanesi, non fre-quentare sempre gli stessi uomini, per evitare che na-scesse un legame sentimentale, tagliare corto e rimettersiin strada subito dopo il rapporto. Regole ferree impostedai nove sfruttatori arrestati, quattro albanesi, tre ro-meni e due italiani, tutti con precedenti tra i 22 e i 35anni. Gente senza scrupoli, in grado di esplodere duecolpi calibro 6.35, lo scorso 26 giugno a Cinisello Bal-samo contro un 25enne romeno che aveva provato asalvare una delle ragazze dopo essersene innamorato.Da allora gli investigatori di Sesto, uniti ai colleghi diMilano, hanno provato a vederci chiaro sul giro disesso e droga che si stava allargando in città. Fonda-mentale è stata la denuncia di una 25enne romena at-tratta in Italia nell’aprile 2011 con la promessa di unlavoro da cameriera. La donna ha raccontato di averrisposto all’annuncio di una connazionale, che offrivavia internet un appartamento in affitto nella periferiadi Milano. Ad attenderla in aeroporto c’erano i suoifuturi aguzzini, che l’hanno segregata in casa e poi co-stretta a prostituirsi. Una storia simile potrebbero rac-contarla le altre dieci giovani liberate dai militari nelcorso dell’indagine. Tra queste, anche una 17enne tro-

vata quattro mesi fa nell’appartamento di due albanesia Sesto San Giovanni. I nove arrestati sono stati rag-giunti all’alba di ieri mattina. Sono accusati a variotitolo di tentato omicidio, lesioni personali aggravatedall’utilizzo di arma da fuoco, favoreggiamento e sfrut-tamento della prostituzione e traffico di droga. All’ap-pello mancano ancora due romeni.

Le “raccomandazioni”Tra le regole ferree imposte alle giovani

lucciole, quella di non frequentaresempre gli stessi clienti per evitare che

nascesse un legame sentimentaleLo scorso 26 giugno, a Cinisello, un

25enne romeno fu colpito con due colpidi pistola perchè aveva provato asalvare una delle ragazze dopo

essersene innamorato

SESTO 25 romene, tra cui 7 minorenni, costrette con la violenza a prostituirsi. Scacco a due bande di sfruttatori

Arrestati dai carabinieri nove sfruttatori di cui quattro albanesi, tre romeni e dueitaliani. I criminali erano anche dediti allospaccio di droga, per lo più cocaina, chevendevano in grandi quantità per circa100mila euro al mese

di Paolo Ferrari

SAN DONATO Tre in manette

Sequestrata e narcotizzataper adescare meglio i clienti

Illusa da un uomo, trascinata in Italia dalla Roma-nia, sequestrata in casa e costretta a prostituirsi. E’la tragica avventura di una 18enne romena, narco-tizzata poco dopo il suo atterraggio per essere in-dotta più facilmente ad adescare i clienti in unnight club milanese. Unincubo durato nem-meno 48 ore grazie altempestivo interventodei carabinieri di SanDonato Milanese e delNucleo Investigativo delcapoluogo, che hannoarrestato in flagranza itre aguzzini. La giovaneromena sognava di tro-varsi un lavoro regolarein Italia. Per questo, loscorso 29 aprile erapartita da Bucarest in-sieme a Alin R., conna-zionale di 28 anni, con il quale aveva iniziato astringere un rapporto. Atterrati a Orio al Serio, conla complicità di Remus e Iona P., fratello e sorelladi 24 e 23 anni, è stata trasportata in un apparta-mento di via Cesare Abba a Milano. Qui, secondole ricostruzioni degli investigatori, le è stata offertala bevanda allucinogena versata da una lattina giàaperta. Chiusa in una stanza con il divieto di uscire,è stata picchiata e minacciata. Il giorno successivo,approfittando di un momento di distrazione dei se-questratori, è riuscita a chiamare il padre in Roma-nia. «Dalla finestra - aveva detto al telefono - vedol’insegna di un centro commerciale». Un dettagliorisultato importantissimo e riferito dal padre a unaconoscente di San Giuliano Milanese, incaricata disporgere denuncia ai carabinieri. I quali, in cinqueore esatte, sono riusciti a localizzare il cellulare ag-ganciato alla cella telefonica di piazza Dergano, abreve distanza dal supermercato di via Livigno. Poihanno identificato il 28enne scorgendo il suo nometra le carte d’imbarco del volo, scoprendo quindiche nelle sue disponibilità c’era un appartamentoin via Abba, proprio dietro al supermercato. L’uomoè stato trovato nell’abitazione insieme al 24enne.La vittima era già stata trasportata dalla complicein un night club in zona Stazione Centrale. Avrebbedovuto prostituirsi con i clienti negli alberghi vicini,ma i carabinieri sono arrivati prima.

P.F.

Sul marciapiede o botte da orbi

CRONACA

Page 13: Cinque Giorni

saabato 5 maggio 2012 13

Si tinge di tinte fosche la fine della campagna elettoraledi Sinistra Ecologia e Libertà a Sesto. Giovedì nottela sede del circolo “Peppino Impastato” è stata im-

brattata di vernice nera. A denunciare l’accaduto è MaurizioMerlotti, presidente del circolo Sel, il quale spiega che lostesso trattamento è stato riservato alla sede dell’Idv.«Si tratta di una grave provocazione – commenta Merlotti- alla quale reagiremo solo intensificando gli sforzi inqueste ultime ore di campagna elettorale perchè le forzedella ragione e della democrazia trionfino, relegando nel-l’immondezzaio della storia la sottocultura alla base ditali gesti. La nostra solidarietà va agli amici dell’Idv

Vernice nera contro sedielettorali Sel, Pdl e Idv

vittime della stessa mano squadrista». E non sembranopassarsela meglio le sedi dei comitati elettorali di FrancaLanducci e Antonio Lamiranda, candidato sindaco e capo-lista del Pdl sempre a SestoSan Giovanni, vittime nellastessa notte di «atti vanda-lici gravi e inqualificabili»come racconta Alberto Ve-lati, coordinatore del Pdl.«Le vetrine dei due negozidel Rondò, in pieno centrocittadino, una delle quali an-che sede stabile del Pdl, -spiega Velati - sono statecompletamente imbrattatecon vernice nera e le ban-diere esposte strappate erubate». Il coordinatore delPdl, che ha denunciato l’ac-caduto al commissariato dipolizia di Sesto, fa sapereche «la campagna elettorale di Franca Landucci e dell’interoPdl terminerà come è iniziata: all’insegna della correttezzae senza esasperazione dei toni».

SESTO Blitz vandalico di ignoti giovedì notte

Presi di mira il circolo “Peppino Impastato” di Sinistra Ecologia e Libertà, il quartiergenerale dell’Italia dei Valori e le vetrine dei due locali del Rondò che ospitano i comitati di Franca Landucci e AntonioLamiranda, candidato sindaco e capolista del Popolo delle Libertà

Merlotti (Sel)Si tratta di una

grave provocazionealla quale

reagiremo solointensificando glisforzi in queste

ultime ore dicampagnaelettorale

TEL: 06.89763157

RHO

Non versava un euro di tasse: denunciatocommercialistaDurante la verifica a uno dei suoi clienti, i finanzieridi Rho, grazie alle banche dati di cui dispongono,hanno avuto modo di appurare che proprio il com-mercialista che gli teneva in ordine i conti si eradimenticato di curare la propria contabilità, risul-tando così evasore totale. Il commercialista, rappre-sentante legale di una società che gestisce unostudio professionale a Rho, non registrava né con-servava le fatture che emetteva nei confronti deisuoi clienti e nemmeno compilava la propria conta-bilità né la dichiarazione dei redditi e dell’Iva. Cosìfacendo, è riuscito negli ultimi anni a sottrarre alfisco compensi professionali per 800mila euro. Allefiamme gialle rhodensi non è rimasto altro che av-viare anche nei suoi confronti un’attività ispettivadurante la quale, in assenza di quasi tutti i docu-menti contabili, hanno delineato le trame dell’eva-sione e ricostruito il volume d’affari attraversol’esame minuzioso degli appunti rinvenuti, quà e là,durante l’accesso presso lo studio. Il consulente fi-scale che opera nella città di Rho e nell’hinterlande un suo collaboratore sono stati denunciati all’au-torità giudiziaria per occultamento e distruzionedella contabilità. Sotto il profilo amministrativo, loattende un conto salato verso lo Stato che com-prende sia il pagamento delle imposte dirette do-vute per i compensi percepiti, circa 800mila euro,sia l’iva che ammonta a oltre 150 mila euro.

Page 14: Cinque Giorni

14 WEB: cinquegiorni.it@: [email protected]

sabato 5 maggio 2012

TEMPOLIBERO

APPUNTAMENTI

Rock e sintetizzatoricoi Tangerine Dream

Arcimboldi

Un atteso ritorno per gli appassionati dimusica elettronica. Domani all’Arcimboldiarrivano i Tangerine Dream col loro “Theelectric mandarin tour”. Il gruppo è statodefinito dal New York Times “miglior synthband del mondo”. Pionieri del rock elettronico,con le loro opere, mistiche e visionarie iTangerine Dream sono i massimi rappre-sentanti della kosmische musik, quella stra-ordinaria “new wave” electro esplosa inGermania all’alba degli anni ’70 e che ha ri-voluzionato per sempre l’elettronica, aprendola strada al synth-pop degli ’80 e anticipandodi due decenni la stagione della new age.

Il gruppo ha raccolto già 7 nomination ai Grammy

Armin Van BuurenSimply the best

East End Studios

Il re della trance è in città. Armin VanBuuren stasera accende la notte dei milanesisalendo in consolle all’East End Studios divia Mecenate. L’olandese, stando alla clas-sifica stilata da “The dj list”, occuperebbela terza posizione tra i più quotati dj almondo mentre, stando a a quella fatta da“DJ Mag”, starebbe addirittura sul gradinopiù alto del podio, davanti al connazionaleTiesto. Van Buuren descrive il suo stile mu-sicale come «liberatorio, euforico, melodicoed energetico», collocando lo stesso nellacategoria “uplifting” della trance. Il prezzo èalto, ma è un eventone e ne vale la pena.

Il dj olandese è consideratoil re indiscusso della trance

ALLA PRIMO MARELLA

KYRESOPHIASogni, incubi e desideri di Oky Rey Montha

“Kyresophia”, ossia la conoscenza di Kyre, è unviaggio nell’immaginario dell’artista indonesianoOky Rey Montha, Kyre per gli amici. La mostrapersonale a cura di Jim Supangkat - alla PrimoMarella Gallery (viale Stelvio angolo via Valtel-lina) fino al 1 giugno- propone una car-rellata dei sogni,degli incubi e dei de-sideri dell’artista. Se“Kyre” è il nickname,“Sophia” è il suoalter ego, che in-carna all’interno deisuoi lavori. Nasce unpercorso psicanali-tico, una lotta controse stesso e le pro-prie contraddizioniper “uccidere” laparte di sé che amae odia al contempo.L’esito sono dipinticaotici, ricchissimi dielementi, un intrecciodi follia e quotidia-nità, armi e poesia,esperienze personalie immaginazione. Lastessa biografia diOky Rey Montha èmolto particolare.Giovanissimo (è nato nel 1986), è riuscito a rea-lizzare un vero riscatto dalla vita di strada dacui proviene. La sua arte sembra conteneretutta quella violenza che probabilmente da bam-bino ha respirato attorno a sé, trasfigurata dallafantasia dello stile dei fumetti e dei manga.

Daniele Stefanoni

WORLD PRESS

In mostra gli scatti premiati dall’istituzione olandese. La fotoprincipe è dello spagnolo Samuel Aranda, il ritratto di unadonna yemenita che tiene fra le braccia un parente ferito

ALLA GALLERIA CARLA SOZZANI

Un anno nel mondo

Page 15: Cinque Giorni

sabato 5 maggio 2012 15TEL: 06.89763157

LMFAO, fenomenida discoteca

Mediolanum Forum

L’attesa è finita, o quasi. Lunedì al Mediola-num arrivano gli LMFAO, il duo californianoche propone un’originale contaminazionetra l’electro e l’hip-hop e che ha scalato lepiù importanti classifiche musicali interna-zionali, conquistando premi, nomination eun gran numero di fedelissimi fan. La lorohit “Party Rock Anthem” ha dominato leparade nel 2011 e in occasione del SuperBowl dello scorso 5 febbraio gli LMFAOsono stati consacrati nuovo fenomeno diculto a livello mondiale da Madonna, il cuinuovo album intitolato “MDMA” viene lanciatoproprio da un singolo remixato dal duo.

Il duo californiano proponeun mix di electro e hip hop

Estelle, regina nera del soul

Salumeria della Musica

Con la hit “American boy”, brano chevedeva la collaborazione di Kayne West,Estelle ha scalato le classifiche di tutto ilmondo, Italia compresa. Ora, a quattro annidi distanza dal pluripremiato “Shine”, latrentenne cantante di colore (nata in Inghil-terra e trapiantata ormai negli Stati Uniti),ha pubblicato finalmente il suo nuovoalbum, il terzo della carriera. “All of me” ènei negozi dalla fine aprile e lunedì la ta-lentuosa artista del soul contemporaneo hadeciso di presentarlo ai suoi fan milanesinell’unica data del tour del disco. Ingresso25 euro, start alle 21. Prevendita Ticketone.

La cantante inglese sulpalco col nuovo “All of me”

Il gruppo a Milano lunedì e in ottobre Due belle novità in casa Europe: la band sve-dese ha pubblicato il nuovo album “Bag Of Bo-nes” (earMusic/Edel) annunciando le date deltour europeo che in Italia passerà in ottobreper ben quattro date, l’ultima delle quali sarà aMilano, il 29 all’Alcatraz. I fan meneghini dellaband svedese non dovranno però aspettarel’autunno per vedere dal vivo Joey Tempest &co. Lunedì prossimo, infatti, il gruppo arriveràin città per uno showcase gratuito e aperto al

pubblico alla Feltrinelli di Piazza Piemonte,alle 18.30. Un’occasione unica per ascoltarelive e in anteprima i brani del nuovissimo al-bum, che segna il ritorno della formazione atre anni dall’uscita del precedente lavoro inti-tolato “Last look at Eden”. Insomma, ventiseianni dopo la canzone che li ha consegnati allastoria della musica (e con più di 20 milioni didischi venduti, 40 contando anche i singoli), èscattato di nuovo il “Final countdown”.

Corso Como 10Fino al 3 giugnoMartedì, venerdì,sabato e domenica dalle 10.30 alle 19.30 Mercoledì e giovedì dalle 10.30 alle 21Lunedì dalle 15.30 alle 19.30

INFOE’ una moderna Pietà di Michelangelo lo scatto vincitore del World Press Photo2012. Una donna yemenita che tiene fra le braccia un parente ferito, propriocome la Maria del Buonarroti col suo Cristo nudo e senza vita sulle ginocchia. Lo

spagnolo Samuel Aranda l’ha scattata a Sanaa, capitale dello Yemen, in una moscheaallestita come ospedale da campo durante gli scontri del 15 ottobre 2011 contro ilregime del Presidente Ali Abdullah Saleh. Un'immagine che restituisce «un momentostraziante e pieno di compassione, le conseguenze umane di un evento enorme ancorain corso», ha commentato il presidente della giuria del premio Aidan Sullivan nelconferire, lo scorso febbraio, il riconoscimento al fotoreporter iberico. «E' probabileche noi non sapremo mai chi sia questa donna che accudisce un parente ferito, mainsieme - ha sottolineato Sullivan - diventano l’immagine vivente del coraggio dellepersone comuni che hanno aiutato a scrivere un capitolo importante nella storia delMedio Oriente». Dopo aver fatto il giro del mondo, questo e gli altri lavori premiati dal-l’istituzione olandese (dal 1955 pilastro del fotogiornalismo) approdano alla galleriaCarla Sozzani per rimanervi fino al prossimo 3 giugno.

Francesco Gabriele

EUROPECountdown per gli

Page 16: Cinque Giorni

16 WEB: cinquegiorni.it@: [email protected]

sabato 5 maggio 2012

MANGIAR&BERE

In cucina l’ideale è quella senza semi

ANGURIA Con oltre il 90% di acqua è un ottimo alleato per l’idratazione

L’anguria è molto più leggera del melone. Apporta 20 calorie per 100 grammi, moltaacqua, vitamine A, B1, B6, e C oltre a fibra e potassio. Il melone ha una composizio-ne simile e 6 calorie in più che non sono molto significative. Il melone contiene ildoppio di potassio, più acido folico e vitamina A, ma meno carotene che, comunque,dipende dalla varietà dei meloni. In cucina l’anguria presenta subito un problema: isemi. Questo comunque si può risolvere acquistando uno dei nuovi tipi di anguriapresenti sul mercato che sono incroci con altre varietà e che non hanno semi. Ab-biamo provato nella ricetta “Insalata di anguria e mozzarella” una di queste angu-rie senza semi e l’abbiamo trovata molto succosa, con semi piccoli e gialli che nondanno fastidio. Un trucco per conservare l’anguria? Può durare più di due settima-ne, ma bisogna tenerla sempre in un luogo secco e fresco, ma non eccessivamentefreddo, e mai bisogna esporla direttamente alla luce del sole.

Insalata di anguriae mozzarella

LA RICETTA

■ 4 grosse rotelle di anguria senza semi■ 2 mozzarelle ■ 4 acciughe sott’olio■ 3-4 pomodori■ 2 foglie di basilico■ 4 rametti di rosmarino ■ aceto ■ sale ■ pepe VINAIGRETTE■ 12 fragole grosse■ 2 lime■ 3 cucchiai di olio extravergine di oliva■ 5 foglie di basilico ■ grani di pepe verde in salamoia

INGREDIENTI PER 4 PERSONE

1. Taglia, con una formina per biscotti a forma circolare, 4 cilindri di anguria e daognuno di questi cilindri ricava 3 rotelle alte circa 1 cm. Mettici un po’ di sale epepe, qualche goccia di aceto e coprili con pellicola trasparente. Metti in frigori-fero.2. Con il coltello fai una croce sulla parte superiore dei pomodori, immergili inacqua bollente salata per 2 minuti e pelali. Taglia da ogni pomodoro 4 rotelle aiu-tandoti con la formina rotonda. Aggiungi sale e pepe, un po’ di aceto e copri conpellicola trasparente. Metti in frigorifero.3. Per la vinagrette taglia a dadini le fragole, mescolale con un po’ di buccia grat-tugiata dei lime, un po’ di olio, qualche grano di pepe e 5 foglie di basilico. Lasciamacerare il composto.4. Taglia uniformemente la mozzarella a rotelle di circa 1 cm di spessore.5. Sul piatto di portata prepara la composizione come se fosse una torre: una ro-tella di anguria, una di mozzarella, una di pomodoro e così via.6. Decora la sommità con il rosmarino, i filetti di acciughe e due foglie di basilico.Versa sopra la composizione 2 cucchiai di vinaigrette e servi.

PREPARAZIONE

Rinfrescante e leggera

A cura di CucinaLeggera

Page 17: Cinque Giorni

sabato 5 maggio 2012 17TEL: 06.89763157

Gli spumanti italiani utilizzano la denominazione spumante, conl’eventuale aggiunta della scritta “fermentazione in bottiglia” o“metodo tradizionale” o “metodo tradizionale classico” in rife-rimento al sistema di lavorazione, che in questo caso è quelloChampenoise. I più famosi spumanti italiani sono prodotti inFranciacorta, in Lombardia, sotto la DOC omonima, e rappre-sentano i vini italiani che più si avvicinano agli champagnefrancesi. Anche in Trentino, con denominazione “Trento DOC”,vengono prodotti spumanti di qualità, più delicati e fruttati deiFranciacorta e dunque più lontani come gusto agli champagne.

LO SPUMANTE

Bollicinemade in Italy

Per tante belle scoperte dell’uma-nità l’origine si deve all’involon-tarietà di un evento e il famoso

Amarone della Valpolicella fa parte apieno titolo della categoria. In passatoanche remoto l’unica interpretazionedi questo vino ottenuto da uve fatteprecedentemente appassire era nellaversione dolce, e solo tra le due Guerreil ritrovamento casuale in cantina diuna botte piena di Recioto (dal terminedialettale “recia”: orecchia, come sonochiamate le ali esterne dei grappoliarrostite dal sole) dimenticata e nelfrattempo, chissà come, riuscita a por-tare a svolgimento alcolico un mostodi tale concentrazione zuccherina, harivelato che anche “amaro” questo

vino aveva una marcia in più. Sullecolline di Fumane, nella storica zonadel Valpolicella Classico, la famigliaAccordini ha da poco inaugurato lanuova Cantina, che Tiziano con giustoorgoglio mostra ai visitatori anche neisuoi risvolti tecnologici modernissimied ecocompatibili. La gamma dell’azien-da Stefano Accordini comprende anchealtre etichette, ma quella dell’Amaronerimane ovviamente la più rappresen-tativa. L’Amarone della Valpolicellad.o.c. Classico Acinatico ’08, dal tra-dizionale uvaggio composto principal-mente da Corvina Veronese e Corvi-none, con spalla di Rondinella e Moli-nara, unisce alle tipiche note polposedi marasca sentori di scatola di sigarisvelando grande eleganza, e la maturaconsistenza dei tannini rende già pia-cevole la beva di bello spessore, confinale di tabacco dolce. E specialmenteper un’annata come il 2008, che ha ri-chiesto una gestione in vigna atten-tissima, non si può più certo parlaredi casualità!

*degustatore professionistawww.enotecalombardi.it

Il calice non èamaro se èAmaronedi Massimo Lombardi*

A tavola perdonerei chiunque.Anche i miei parenti

Oscar Wilde

Come si

imbandisce

la tavola

La tavola deve essere apparecchiata con cura prima dell’arrivo degli ospiti. Ogni commensaledovrà avere il sottopiatto, il piatto piano e la fondina. Il sottopiatto dovrà rimanere per tuttala durata del pranzo o della cena. Le posate vanno predisposte nella seguente maniera: a de-stra del piatto vanno il coltello, con la lama rivolta verso l’interno, e il cucchiaio, a sinistra leforchette (una o due a seconda delle portate), in alto le posate da dessert. I bicchieri devonoessere disposti a destra del piatto sopra i coltelli. Si procede da sinistra verso destra per di-sporre quello più grande per l’acqua, poi quello medio per il vino rosso e quello piccolo per ilvino bianco. Il tovagliolo deve essere piegato in maniera semplice, per esempio formando unquadrato, per poi essere appoggiato sui piatti.

IL SOMMELIER

Dolce alle fragolee spumante

LA RICETTA

PASTA FROLLA

■ 100 g di burro morbido ■ 75 g di zucchero ■ 1 bustina di vanillina■ 2 uova■ 100 g di farina■ 1\2 cucchiaino raso di lievito in polvereSTRATO

■ 500 g di fragole pulite CREMA ROSSA

■ 6 fogli di gelatina rossa ■ 90 g di zucchero a velo ■ 100 ml di spumante ■ 350 g di pannaCREMA BIANCA

■ 4 fogli di gelatina bianca■ 60 g di zucchero a velo■ 100 ml di spumante■ 350 g di panna

INGREDIENTI PER 16 PORZIONI

1. Sbatti il burro fino a renderlo cremoso. Mescola ed aggiungi poco a poco lo zucchero, la vanillina e leuova. Mischia la farina con il lievito in polvere e aggiungi all’impasto. Versa l’impasto in una teglia a cerniera(Ø 26 cm) e cuoci in forno già caldo a 180 °C per circa 20 minuti.2. Togli la base dalla teglia e lasciala freddare su una griglia per dolci. Poi posala su un piatto e chiudi labase con un cerchio per torte. 3. Taglia alcune grosse fragole a fette e sistemale intorno alla base. Taglia a dadini 150 g di fragole e di-stribuiscile sulla base.4. Per la crema rossa, passa le fragole rimaste. Ammorbidisci la gelatina seguendo le istruzioni sulla confe-zione. Mescola alla purea di fragole lo spumante e lo zucchero a velo. Strizza la gelatina e scioglila. Mescola2 cucchiai di purea con la gelatina sciolta, poi aggiungi la purea rimasta. Appena il composto comincia adiventare gelatinoso, monta la panna e uniscila.5. Per la crema, fai ammorbidire la gelatina. Mescola lo spumante con lo zucchero a velo. Monta la panna.Strizza e sciogli la gelatina. Prima mescola 2 cucchiai di spumante con la gelatina, poi il resto dello spumantee unisci subito la panna montata.6. Spalma sulla base la crema rossa, poi distribuisci sopra la crema chiara e crea un effetto marmorizzatocon l’aiuto di una forchetta intinta nelle due creme (non spalmare in modo omogeneo). Lascia la torta per2 ore in frigo, prima di servirla.

PREPARAZIONE

A cura di DolcidellaNonna

Page 18: Cinque Giorni

18 WEB: cinquegiorni.it@: [email protected]

Non bastavano le “semplici” motivazioni diun normale derby. Quest’anno, un calendarioun po’ “canaglia” aggiunge ulteriore pepealla stracittadina milanese. Il Milan speraancora nel titolo di campione d’Italia, mentrela squadra nerazzurra non è ancora del tuttofuori dalla possibilità di accedere ai preliminaridi Champions League. Il clima in città è ormaibollente e le due tifoserie hanno già datoinizio alle prime schermaglie. «Per noi è l’ul-tima possibilità di restare in corsa con la Ju-ventus» dice Giovanni, tifoso rossonero doc,proprietario di un bar in zona Ripamonti conbandiere e gagliardetti in bella mostra. «Qui,nel mio locale, nessuno osa nominare quellaparola che inizia per “esse”, ma tutti ci cre-

diamo ancora. Non so cosa pensino gli interistiin queste ore. Il mio bar è frequentato pre-valentemente da milanisti e i pochi nerazzurriche entrano non “osano” parlare». Roberto, invece, la sua fede interista la esi-bisce sul suo taxi. «Da qualche giorno abordo della mia auto non si parla che delderby. Io faccio parte della cosiddetta tifoseriaorganizzata e se domenica battiamo i cuginiabbiamo già pronta una bella coreografia, ilcui tema sarà certamente lo scudetto chevola via». A San Siro, domenica sera, andràanche Stefano, di origini campane ma rosso-nero fino al midollo: «Il Milan deve batterel’Inter anche per garantire al Napoli l’accessoai preliminari. Sono milanista senza se e

senza ma. Tuttavia, non posso neppure di-menticare il legame con la mia terra». Michele è il “capo” di un gruppo di tifosi mi-lanisti: «Se dovesse andare tutto bene, rea-lizzeremo un “busto” al portiere della Nazio-nale da esibire durante i festeggiamenti.Scontato lo slogan che sarà: “Buffon uno dinoi”. In ogni caso, abbiamo fatto una bellastagione che gli interisti ci possono solo in-vidiare». Gli dà ragione, in parte, Massimo,nerazzurro dai tempi di Herrera. «Brutta an-nata per noi, lo ammetto. Un motivo in piùper vincere il derby della Madonnina e scuciredefinitivamente lo scudetto dalle maglie deicugini».

Carmelo Bongiovanni

Milano, il derby tra i tifosi è già iniziatoCALCIO/A Tra parole non dette per scaramanzia e sfottò annunciati, c’è chi pensa a un busto per Buffon

SPORT

CALCIO SERIE D/A

Kick Off, c’è la Reggina Dopo la sfida dei quarti di finale stravinta con laLazio (6-0 ritorno, 2-1 andata), la Kick Off siprepara alla semifinale scudetto contro la ProReggina. «Le amaranto sono avversarie tostissime– avverte mister Russo -, forti fisicamente, hannotanta corsa, riescono a mantenere ritmi alti. Manoi ce la giocheremo». Gara d’andata domani alle16 a San Donato, out Elvira Perruzza. (tp)

Calcio a 5/Play off A fem

Toniolo, ultima chiamataUltimo giro di carte. L’ultima mano della stagione2011-2012 deciderà le sorti di Comelt TonioloMilano e Cus Chieti che sul piatto si giocano lasalvezza e la permanenza in A2. Il mazzo passanelle mani del Toniolo che al Cambini deve recu-perare la rete di svantaggio (3-4) con cui hachiuso la gara d’andata. Mister Daniele Sau contamolto sul “fattore casalingo”. Inizio alle ore 16.

Calcio a 5/Play out A2 mas

Il Trezzano affila le armi: con Chieri per un risultato prestigiosoUltima trasferta di campionato per la squadra di Danilo Quaranta

Round finale per il Naviglio Trezzano.L’ultima giornata di campionato si giocacontro il Chieri. In trasferta, i gialloblu siscontrano con una squadra in vetta allaclassifica che combatte per la promozione.Non sarà facile contrastarla. All’andata, lagara era finita 0-1, una sconfitta per ilTrezzano dopo un match combattuto. Asalvezza raggiunta, l’obiettivo è di chiuderebene questo campionato, che i giocatorimilanesi possono dire di avere affrontatopiù che dignitosamente. «Sarà una partitaimpegnativa – commenta il mister DaniloQuaranta – per loro è l’ultima occasioneper scavalcare la Valle D’Aosta, quindi sa-ranno agguerritissimi. Da parte nostra, cer-

cheremo, come sempre di arrivare alla vit-toria, anche se l’esito della gara non cam-bierà più di tanto la nostra situazione.Vincere una gara del genere, ad ognimodo, costituirebbe un risultato prestigioso».I gialloblu giungono dal buon pareggio didomenica scorsa contro il Derthona. Sulcampo dello stadio “Fabbri”, i ragazzi del-l’allenatore Quaranta hanno chiuso 2-2,dopo essere stati in vantaggio due volte. Al5’ il capitano Luongo è andato in rete conun preciso gol di testa. Gli ospiti hannoreagito con grinta e, dopo alcune occasioniperse, hanno pareggiato (44’ pt). Nelsecondo tempo, padroni di casa di nuovoin vantaggio, grazie a una punizione di

Rossi. Il gol del 2-2 lo ha firmato Zirilli. Nelfinale polemiche del Derthona per due retiannullate per fuorigioco. «Mi sono congra-tulato con i ragazzi – aggiunge Quaranta –che hanno giocato benissimo». Ora, c’è at-tesa per l’incontro di domani, tanto impe-gnativo quanto stimolante. Per il Chieri siapre la possibilità di superare gli antagonistivaldostani. Per il Naviglio quella di un finalein grande stile. Staremo a vedere chi laspunterà. Programma della 19° giornata diritorno: Asti-Cantù S. Paolo, Lavagnese-Chiavari, F. Caratese-Lascaris, Chieri-N.Trez-zano, Acqui-Novese, Bogliasco A.-Pro Imperia,Derthona-Santhià, Valleeaoste- Verbano.

Roberta Genoni

Il team impegnatosu due fronti

Ciclismo/MCipollini

Le ragazze della MCipollini saranno discena domani sul difficile percorso mar-chigiano, 113 chilometri di saliscendicontinui con l’impennata finale del MuroCosta del Ferro. Sui “Muri fermani”,terza edizione della corsa, ci sarannoCarretta, Valentini e Zorzi. In forse lapartecipazione di Guderzo e Pironato. Il resto del team sarà in volo per laCina, dove nei prossimi giorni si svolgeràil 3° Tour of Chonghing Island e laprova di Coppa del Mondo. Al via Ba-stianelli, Tagliaferro, Borchi, Cecchini, Ja-sinska e Baccaille.

Tutto pronto allo stadio San Siro per Inter-Milan di domani sera alle ore 20.45

sabato 5 maggio 2012

Eccellenza/A&CLa Pro Sestofesteggia lapromozione

«Il livello è stato molto alto, le tre inse-guitrici, Inveruno, Sestese e Sommese,molto competitive, c’era sempre il rischiodi uno scivolone ma siamo stati bravi atenerle dietro. Il campionato di serie Dè più impegnativo quindi da adesso sinoall’inizio della preparazione estiva dob-biamo lavorare per rafforzare sia lasquadra che la società, vogliamo daremaggiore robustezza al nostro pro-getto». Il presidente Massimo Milos com-menta così il campionato appena vintodalla sua Pro Sesto (chiude con la sfidacon l’Ardor Lazzate), alla seconda pro-mozione consecutiva. Archiviata così laquestione promozione diretta, l’atten-zione è ora posta sulla lotta salvezza:due le squadre che retrocederanno equattro quelle che si sfideranno ai pla-yout. Ma i nomi sono ancora da deci-dere. Nove squadre in sette punti sigiocano tutto nelle ultime due turni. La34° giornata offre due scontri diretti:Garlasco-Atletico Cvs, con gli ospiti sicuridi giocarsi almeno i playout, e Solbia-tese-Cairate. La più in forma del lotto,la Bustese, è di scena a Suardi, mentreil Corbetta, dopo l’incredibile sconfitta diSesto San Giovanni, cerca punti sulcampo difficile dell’Inveruno. Nel gironeC il Sancolombano fa visita al Villanterio;la squadra di Tassi non vince dall’11marzo e ora si trova fuori dalla zonaplayoff. (da.gra.)

Page 19: Cinque Giorni

sabato 5 maggio 2012 19

AL CINEMAL’OROSCOPO

QUESTA SERA... IN TV

RAI UNO20.00 - Tg120.25 - Rai Tg Sport20.35 - Affari tuoi

21.10 - E' stato solo un flirt?23.45 - Cinematografo00.50 - Tg1 Notte

20.25 - Estrazioni del lotto20.30 - TG2 -20.3021.05 - Castle

21.50 - Body of Proof22.40 - Sabato Sprint23.25 - TG 2

20.00 - Blob20.10 - Che tempo che fa21.30 - Ulisse: il piacere

della scoperta23.25 - Tg323.40 - Tg Regione

19.00 - Bau Boys19.30 - Captain Zoom21.10 - Il ritorno della

scatenata dozzina23.00 - Disaster Movie01.35 - Studio Sport XXL

17.50 - Detective Monk18.55 - Tg4 - Meteo 419.35 - Tempesta d'amore

21.15 - The Mentalist00.00 - Sangue in copertina01.55 - Tg4 Night News

RAI DUE

RAI TRE

CANALECINQUE

ITALIA UNO

RETEQUATTRO

LA 7

Questa sera fatevi una buonacamomilla per riposare meglio,siete troppo nervosi ultima-mente ed i pianeti contraricertamente non vi aiutano.

ARIETE

21 Marzo20 Aprile

Siete irrequieti positivamente,avete voglia di muovervi e co-noscere cose nuove. Nonaspettate ancora e andatealla ricerca dell’avventura.

TORO

21 Aprile20 Maggio

Periodo positivissimo sul lavoro.Sapete di potervi assumerepiù responsabilità, continuatead impegnarvi e i vostri sforzisaranno premiati.

GEMELLI

21 Maggio21 Giugno

Avete dei ricordi spiacevoli danon tirare fuori dal cassetto.Affrontate le situazioni in so-speso solo se siete veramentepronti a farlo.

CANCRO

22 Giugno22 Luglio

I pianeti sono dalla vostraparte, quindi oggi riusciretenei vostri obiettivi dando, comesi dice, un colpo al cerchioed uno alla botte.

LEONE Con Nettuno in opposizionesiete pieni di dubbi per ilvostro futuro. Cercate di nonpensarci troppo arriverà il mo-mento in cui le idee sarannochiare.

VERGINE

23 Agosto22 Settembre

A gonfie vele sul lavoro. Conun adeguato compenso saretedisposti ad impegnarvi dandoil massimo e sfruttando il mixtra fantasia e concretezza.

BILANCIA Avete bisogno di analizzare lecose in profondità senza tra-scurare nulla. Qualità che visarà utilissima sul lavoro, nonaltrettanto in campo senti-mentale però.

SCORPIONE

24 Ottobre21 Novembre

Con i pianeti in opposizionesiete in balia dei malumori edelle incertezze. In tutti i campitardono ad arrivare i risultatisopratutto in amore; fate at-tenzione.

SAGITTARIO

22 Novembre21 Dicembre

In questo momento avete uncarico di lavoro veramente ec-cessivo. Fatevi aiutare da qual-cuno, non cercate di fare tuttoda soli.

CAPRICORNO

22 Dicembre20 Gennaio

Venere è dalla vostra parte.Vivete tranquillamente il vostroflirt se volete divertirvi, maimpegnatevi con una personasoltanto se siete intenzionatia farlo.

ACQUARIO

21 Gennaio19 Febbraio

Di solito preferite vedere tuttoin una visione d’insieme, senzafare attenzione ai particolari.Sarete però presto obbligatia confrontarvi con particolarianche fastidiosi.

PESCI

20 Febbraio20 Marzo

23 Luglio22 Agosto

23 Settembre23 Ottobre

18.50 - The Money Drop20.00 - Tg5 - Meteo 520.30 - Striscia la notizia

21.10 - Amici 1100.30 - Tg5 Notte01.00 - Striscia la notizia

AnteoSpaziocinema

Via Milazzo, 9 Tel. 02.6597732

SalaCento

Romanzo di una strageOre 15.00 17.30 20.00 22.30

SalaDuecento

HungerOre 15.30 17.50 20.20 22.30

SalaQuattrocento

To Rome with LoveOre 15.30 17.50 20.10 22.30

SalaCinquanta

DiazOre 15.10 17.40 20.10 22.30

Centrale Via Torino, 30/32 Tel. 02.874826

Sala 1 Marigold HotelOre 15.00 17.30 20.00 22.30

Sala 2 Maternity BluesOre 14.30 16.30 18.30 20.30 22.30

OrfeoMultisala

Viale Coni Zugna, 50 Tel. 02.89403039

SalaBlu

American Pie: Ancora insiemeOre 15.00 17.30 20.00 22.30

SalaVerde

To Rome with LoveOre 15.00 17.30 20.00 22.30

SalaRossa

The AvengersOre 14.30 17.10 19.50 22.30

Orizzonte Piazza Damiano Chiesa, 7Tel. 02.33603133

Sala Midnight in ParisOre 21.15

Palestrina Via Palestrina, 7Tel. 02.6702700

Sala I colori della passioneLa casa nel vento dei morti

PliniusMultisala

Viale Abruzzi, 28/30Tel. 02.29531103

Sala 1 To Rome with LoveOre 15.30 17.50 20.20 22.30

Sala 2 Quasi amiciOre 15.30 17.50 20.20 22.30

Sala 3 BiancaneveThe Rum Diary

Sala 4 Gli infedeliOre 15.30 17.50 20.20 22.30

Sala 5 American Pie: Ancora insiemeOre 15.00 17.30 20.10 22.30

Sala 6 Il castello nel cieloMarigold Hotel

OdeonThe Space Cinema

Via Santa Radegonda, 8Tel. 02.892111

Sala 1 American Pie: Ancora insiemeOre 11.50 14.25 17.00 19.40 22.15

Sala 2 The AvengersOre 13.00 16.10 19.20 22.20

Sala 3 Hunger GamesOre 12.25 15.40 18.55 22.10

Sala 4 Gli infedeliOre 11.45 14.20 17.00 19.40 22.25

Sala 5 To Rome with LoveOre 11.50 14.15 16.55 19.35 22.15

Sala 6 The AvengersOre 12.00 15.10 18.20 21.30

Sala 7 Ho cercato il tuo nomeOre 12.30 14.55 17.20 19.45 22.10

Sala 8 The Rum DiaryOre 11.45 14.20 17.00 19.40 22.25

Sala 9 SeafoodThe Avengers

Sala 10 Quasi amiciUna spia non basta

Spazio OberdanCineteca Italiana

Viale Vittorio Veneto, 2Tel. 02.77406300

Sala 1 La polvere del tempoOre 16.00

Sala 2 riposo

Sala 3 riposo

Uci CinemasBicocca

Viale Sarca, 336Tel. 02.892960

Sala 1 Quasi amiciOre 14.20 17.05 19.40 22.15

Sala 2 The AvengersOre 16.25 19.25 22.30

Sala 3 To Rome with LoveOre 14.30 17.05 19.40 22.05 00.25

Sala 4 Leafie - La storia di un amoreHunger Games

Sala 5 Hunger GamesOre 15.10 18.30 21.40 00.50

Sala 6 Street Dance 2Ore 14.00 16.05 18.15 20.25 22.35 00.45

Sala 7 Il castello nel cieloTo Rome with Love

Sala 8 SeafoodThe Rum Diary

Sala 9 BiancaneveAct of Valor

Sala 10 The AvengersOre 14.00 17.15 20.20 23.30

Sala 11 Hunger GamesOre 14.10 17.20 20.30 23.40

Sala 12 BattleshipOre 14.30 16.50 19.40 22.35

Sala 13 Gli infedeliOre 14.45 17.20 20.10 22.35 01.00

Sala 14 Pirati! Briganti da strapazzoDiaz

Sala 15 American Pie: Ancora insiemeHo cercato il tuo nome

Sala 16 American Pie: Ancora insiemeOre 14.05 16.50 19.30 22.10 00.50

Sala 17 The AvengersOre 15.00 18.15 21.25 00.30

Sala 18 To Rome with LoveOre 15.00 17.30 20.10 22.35 01.00

Uci CinemasCertosa

ViaStephenson, 29Tel. 02.892960

Sala 1 Pirati! Briganti da strapazzoThe Avengers

Sala 2 The AvengersOre 18.00 21.15

Sala 3 American Pie: Ancora insiemeOre 17.30 20.00 22.30

Sala 4 SeafoodThe Rum Diary

Sala 5 To Rome with LoveOre 17.30 20.00 22.30

Sala 6 Leafie - La storia di un amoreHunger Games

Sala 7 Ho cercato il tuo nomeOre 17.40 20.20 22.40

Sala 8 BattleshipOre 17.00 19.50 22.40

Colosseo Viale Monte Nero, 84 Tel. 02.59901361

SalaVenezia

The AvengersOre 14.30 17.10 19.50 22.30

SalaCannes

Quasi amiciOre 15.15 17.40 20.05 22.30

SalaBerlino

To Rome with LoveOre 15.30 17.50 20.10 22.30

SalaSundance

The AvengersOre 14.30 17.10 19.50 22.30

SalaLocarno

Il castello nel cieloDiaz

Ducale Piazza Napoli, 27 Tel. 199199166

Sala 1 The AvengersOre 14.30 17.10 19.50 22.30

Sala 2 Il castello nel cieloTo Rome with Love

Sala 3 Hunger GamesOre 14.30 17.10 19.50 22.30

Sala 4 Quasi amiciOre 15.00 17.30 20.00 22.30

EliseoMultisala

Via Torino, 64 Tel. 02.72008219

SalaKubrick

Pollo alle prugneOre 15.00 16.50 18.40 20.30 22.30

SalaOlmi

Gli infedeliOre 15.30 17.50 20.15 22.30

SalaScorsese

Il primo uomoOre 15.30 17.50 20.20 22.30

SalaTruffaut

Romanzo di una strageOre 15.00 17.30 20.00 22.30

Gnomo Via Lanzone, 30 Tel. 02.804125

Sala 1 Io sono leggendaBerlin Calling

Sala 2 riposo

GloriaMultisala

Corso Vercelli, 18 Tel. 02.48008908

Sala 1 Hunger GamesOre 15.00 17.25 20.00 22.20

Sala 2 To Rome with LoveOre 15.20 17.40 18.35 20.10 22.30

Mexico Via Savona, 57 Tel. 02.48951802

Sala Sulla strada di casaOre 16.00

ApolloSpaziocinema

Galleria De Cristoforis, 3 Tel. 02.780390

SalaDafne

Il castello nel cieloDiaz

SalaElettra

To Rome with LoveOre 13.00 15.30 17.50 20.10 22.30

SalaFedra

Il primo uomoOre 13.00 15.30 17.50 20.20 22.30

SalaGea

Gli infedeliOre 13.00 15.30 17.50 20.15 22.30

SalaUrania

CiliegineOre 13.00 15.00 16.50 18.40 20.30 22.30

ArcobalenoFilmcenter

Viale Tunisia, 11 Tel. 199199166

Sala 1 The AvengersOre 14.30 17.10 19.50 22.30

Sala 2 Il castello nel cieloTo Rome with Love

Sala 3 Hunger GamesOre 14.30 17.10 19.50 22.30

Ariosto Via Ariosto, 16 Tel. 02.48003901

Sala Piccole bugie tra amiciOre 15.00 18.00 21.00

Arlecchino Via S. Pietro all’Orto, 9 Tel. 02.76001214

Sala HungerOre 16.00 18.00 20.00 21.45

AuditoriumSan Carlo

Corso Matteotti, 14 Tel. 02.76020496

Sala 20 sigaretteOre 13:00 15:30 17:40

AuditoriumSan Fedele

Via Hoepli, 3/b Tel. 02.86352231

Sala L'amore che restaOre 20:45

TEL: 06.89763157TEL: 02.64672301

20.00 - Tg La720.30 - In Onda21.30 - La casa degli spiriti

00.30 - Tg La700.35 - Tg La7 - Sport00.40 - M.O.D.A.

Page 20: Cinque Giorni