Città di Cividale del Il Palio di San Donato 2004 Assistenza ... duta del confine orientale...

Click here to load reader

  • date post

    26-Sep-2020
  • Category

    Documents

  • view

    2
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Città di Cividale del Il Palio di San Donato 2004 Assistenza ... duta del confine orientale...

  • Città di Cividale del Friuli

    Periodico

    Cividale del Friuli

    Anno 2 - numero 3 - Giugno 2004

    (chiuso in redazione il 30-05-2004)

    Pubblicazione bimestrale

    Autorizzazione del Tribunale di Udine

    n° 22 del 13/08/2003

    Direzione

    Comune di Cividale del Friuli

    Corso Paolino d'Aquileia, 2

    33043 Cividale del Friuli (UD)

    Direttore Responsabile

    Attilio Vuga

    Responsabile di Redazione

    Daniela Miani

    Tel. 0432 710136

    Fax 0432 710103

    e-mail: [email protected]

    Progetto Grafico

    Franco Vicario

    Stampa

    Arti Grafiche Friulane S.p.A.

    Tiratura

    6.000 copie - Distribuzione gratuita

    Riproduzione vietata - Diritti riservati

    3 La stanza del Sindaco

    Amministrazione

    4 Consiglio Comunale dei Ragazzi

    Eventi

    5 Il 1° Agosto a Cividale l’annuale incontro dei Friulani nel mondo

    6 La Slovenia entra nell’Unione Europea

    Sanità

    7 ... e l’ospedale transfrontaliero?

    Cultura

    8 I corsi internazionali di perfezionamento musicale

    Il Palio di San Donato 2004

    Assistenza

    9 Teleassistenza Domiciliare

    Lavori Pubblici

    10 Concluso il recupero dell’ex Monte di Pietà

    13 La scuola “Francesco Musoni” di Sanguarzo

    15 Acquedotto. L’ampliamento del serbatoio di Monte dei Bovi

    18 La maina della Bonifica di Purgessimo

    Concluso l’intervento di manutenzione e abbellimento

    20 Un progetto per i giovani nell’Europa dei Popoli

    22 Mittelfest 2004

    Presentazione del programma

    Calendario degli spettacoli

    In allegato: “Campagna di sensibilizzazione alla raccolta differenziata dei rifiuti”

    In copertina: Madonna con bambino - Omaggio a Darko

    Chiesa di S. Maria dei Battuti - 4 aprile - 6 giugno 2004

  • La stanza del Sindaco

    3

    Si è parlato molto dell’8° Alpini nei

    mesi scorsi. Vediamo di fare il punto

    della situazione.

    A partire dal 1997 questo glorioso

    reggimento, che è assieme il cuore del-

    la Brigata Alpina Julia e l’emblema

    dell’alpinità friulana, è di stanza pres-

    so la Caserma “Francescatto” di

    Cividale. Un lieto ritorno quello alpi-

    no, per il profondo legame tra le genti

    friulane e questo corpo. Condizionato

    però dall’approssimarsi della conclu-

    sione della leva obbligatoria, sostituita

    progressivamente da quella volontaria.

    Al reggimento è stata tuttavia conces-

    sa la possibilità di proseguire la sua at-

    tività con il reclutamento di volontari

    in ferma annuale che, con il 2001, han-

    no sostituito il precedente assetto con

    ottimi esiti. Tutti i contingenti hanno in-

    fatti superato abbondantemente con le

    richieste gli organici assegnati, confer-

    mando così la fiducia e la simpatia nei

    confronti del reparto e della città che lo

    ospita. Eccellenti anche i rapporti con

    il territorio, per il tradizionale spirito

    di servizio del corpo nei confronti della

    comunità e delle istituzioni, che hanno

    portato alla concessione all’Ottavo del-

    la cittadinanza onoraria su proposta

    unanime di tutte le Associazioni

    combattentistiche e d’arma.

    Con il 31 dicembre 2004 avrà termi-

    ne però in tutta Italia l’attuale forma di

    reclutamento, e con l’anno successivo

    si verificherà una progressiva riduzio-

    ne degli organici sino ad esaurimento

    degli stessi.

    Il destino dell’Ottavo si fa quindi in-

    certo, anche in considerazione della ca-

    duta del confine orientale per l’allar-

    gamento dell’Unione Europea.

    Al fatto politico, senz’altro positivo,

    si affianca tuttavia la volontà di con-

    servare questo reparto simbolo

    dell’alpinità, già da tempo impiegato in

    significative azioni di pace in Italia ed

    all’estero. Per queste ragioni è stata av-

    viata ed è in corso una forte azione po-

    litica e popolare a favore dell’8° Alpini

    in Cividale sostenuta dall’Amministra-

    zione Comunale e rivol-

    ta alla Regione, alle

    Provincie ed a tutti i

    Comuni del Friuli Vene-

    zia Giulia, nonché ai

    parlamentari regionali

    ed alle autorità statali.

    L’Ordine del Giorno

    approvato dal Consiglio

    Comunale di Cividale è

    stato così fatto proprio

    tempestivamente dalla

    Provincia di Udine e da

    molti Comuni. Altri se-

    guiranno numerosi dan-

    do così maggiore incisività all’azione

    in corso.

    Significativa è stata anche la recente

    visita del Ministro per i rapporti con il

    Parlamento on. Giovanardi e del Sot-

    tosegretario alla Difesa on. Berselli ai

    quali è stata illustrata la problematica

    e richiesto uno specifico sostegno nel-

    l’ottica delle nuove forme di arruola-

    mento previste dalle normative vigenti

    o con altre soluzioni. Parlamentari re-

    gionali stanno operando in tal senso.

    Anche il mondo dell’alpinità si è atti-

    vato con la costituzione di un apposito

    comitato e con una raccolta di firme

    avviata in occasione dell’adunata na-

    zionale alpina di Trieste, che continue-

    rà nei prossimi mesi.

    È un’iniziativa che va senz’altro so-

    stenuta per dare maggiori probabilità

    di riuscita ad un’azione certamente non

    facile ma giusta e dovuta.

    Attilio Vuga

    Incontro in Municipio con il Ministro on. Carlo Giovanardi

    Visita del Sottosegretario alla Difesa on. Filippo Berselli all’8°

  • 4

    Amministrazione

    Durante la seduta del Consiglio Co-

    munale del 16 aprile scorso, è stato uf-

    ficialmente nominato il primo Consiglio

    Comunale dei Ragazzi di Cividale del

    Friuli. Questo evento è soltanto una tap-

    pa di un grande viaggio iniziato circa

    un anno fa e che proseguirà per i prossi-

    mi due anni.

    Il progetto del Consiglio Comunale

    dei Ragazzi ha coinvolto i bambini del-

    le classi terze, quarte e quinte delle scuo-

    le elementari “J. Tomadini” e “S. Ange-

    la Merici”, gli alunni delle classi quarte

    e quinte delle scuole elementari “A.

    Manzoni” e “Convitto Nazionale P. Dia-

    cono” e tutti i ragazzi delle scuole me-

    die “Convitto Nazionale P. Diacono” e

    “Via Udine”.

    Diverse sono state le fasi che hanno

    caratterizzato la formazione del Consi-

    glio Comunale dei Ragazzi: inizialmen-

    te il progetto è stato presentato agli in-

    segnanti delle scuole aderenti all’inizia-

    tiva e solo con l’inizio dell’anno scola-

    stico è cominciato il lavoro vero e pro-

    prio con i bambini e i ragazzi. Le due

    coordinatrici del progetto, Elena

    Vuattolo e Chiara Boscutti, hanno incon-

    trato tutti gli studenti coinvolti (circa

    700) e hanno fatto conoscere le caratte-

    Consiglio Comunale dei Ragazzi

    ristiche e le finalità del Consiglio Co-

    munale dei Ragazzi attraverso un’ atti-

    vità mirata.

    Nel mese di novembre gli alunni han-

    no avuto un “faccia a faccia” con alcuni

    esponenti del Consiglio Comunale de-

    gli adulti: in questa occasione hanno

    fatto loro delle domande riguardo il ruo-

    lo che ricoprono nell’Amministrazione

    Comunale e gli incontri hanno creato

    molto entusiasmo nei giovani.

    La fase successiva è stata caratteriz-

    zata dalla raccolta delle adesioni di tutti

    coloro che volevano partecipare attiva-

    mente al Consiglio Comunale dei Ra-

    gazzi. Il consenso verso questa nuova

    realtà è risultato essere molto ampio e

    ha portato alla formazione di quattro li-

    ste elettorali. Ciascuna lista ha redatto

    un proprio programma elettorale che è

    stato poi reso noto nella giornata del 13

    febbraio presso il Teatro Comunale “A.

    Ristori”. Durante l’incontro i candidati

    delle varie liste sono stati presentati al-

    l’elettorato attivo, che si è visto diretta-

    mente coinvolto nei primi giorni del

    mese di marzo quando sono iniziate le

    tanto attese elezioni.

  • Queste ultime si sono svolte presso

    ogni istituto scolastico aderente al pro-

    getto e ogni elettore ha avuto la possi-

    bilità di esprimere la propria preferenza

    in maniera autonoma e segreta. L’urna

    con le schede elettorali è stata aperta

    nella mattinata di lunedì 8 marzo, pres-

    so gli uffici del Comune, alla presenza

    di due funzionari comunali che potes-

    sero accertare la validità dell’atto.

    Il regolamento del Consiglio Comu-

    nale dei Ragazzi prevede che l’organo

    sia composto da un sindaco e da

    ventidue consiglieri; dallo spoglio del-

    le schede sono risultati eletti:

    Nel momento in cui sono stati resi noti

    i nominativi dei giovani che formeran-

    no il primo Consiglio Comunale dei Ra-

    gazzi di Cividale, le emozioni sono sta-

    te molte: gioia, soddisfazione, incredu-

    lità e, purtroppo, anche amarezza per