Simon PROLOGO UnaPiazzadiGenova. Nelfondo ilpalazzodeiFieschi,congranbalcone:nel...

download Simon  PROLOGO UnaPiazzadiGenova. Nelfondo  ilpalazzodeiFieschi,congranbalcone:nel muro,difiancoalbalcone,un’immagine

of 22

  • date post

    28-Mar-2018
  • Category

    Documents

  • view

    212
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Simon PROLOGO UnaPiazzadiGenova. Nelfondo ilpalazzodeiFieschi,congranbalcone:nel...

  • 5

    (Editore Universal Music Publishing Ricordi srl, Milano)

    SimonBoccanegraMelodramma in un prologo e tre atti

    Libretto diFrancesco Maria Piave eArrigo Boito

    Musica diGiuseppe Verdi

    PERSONAGGI

    PROLOGOSimon Boccanegra, corsaro al servizio della Repubblica genovese BaritonoJacopo Fiesco, nobile genovese BassoPaolo Albiani, filatore doro genovese BassoPietro, popolano di Genova BaritonoMarinai, Popolo, Domestici di Fiesco, ecc.

    DRAMMASimon Boccanegra, primo Doge di Genova BaritonoMaria Boccanegra, sua figlia, sotto il nome di Amelia Grimaldi SopranoJacopo Fiesco, sotto il nome di Andrea BassoGabriele Adorno, gentiluomo genovese TenorePaolo Albiani, cortigiano favorito del Doge BassoPietro, altro cortigiano BaritonoUn Capitano dei balestrieri TenoreUnAncella di Amelia MezzosopranoSoldati, Marinai, Popolo, Senatori, Corte del Doge, ecc.

    L'azione in Genova e sue vicinanze, intorno alla met del secolo XIV.N.B.:Tra il Prologo ed il Dramma passano 25 anni.

  • 6

    PROLOGO

    Una Piazza di Genova.Nel fondo la chiesa di San Lorenzo.A destrail palazzo dei Fieschi, con gran balcone: nelmuro, di fianco al balcone, unimmaginedavanti a cui arde un lanternino; a sinistraaltre case.Varie strade conducono allapiazza. notte.

    [1.]

    Paolo e Pietro in scena, continuando undiscorso.

    PaoloChe dicesti?... allonor di primo abateLorenzin, lusuriere?...

    PietroAltro proponiDi lui pi degno!

    PaoloIl prode, che da nostriMari cacciava lafrican pirata,E al ligure vessilloRese lantica nominanza altera.

    PietroIntesi... e il premio?...

    PaoloOro, possanza, onore.

    PietroVendo a tal prezzo il popolar favore.

    (Si danno la mano; Pietro parte.)

    Paolo, solo.

    PaoloAbborriti patrizi,Alle cime ove alberga il vostro orgoglio,Disprezzato plebeo, salire io voglio.

    Detto, e Simone che entra frettoloso.

    [Coro e Scena]

    SimoneUn amplesso... Che avvenne? Da SavonaPerch qui mappellasti?

    Paolo (misteriosamente)Allalba elettoEsser vuoi nuovo abate?

    SimoneIo?... no.

    PaoloTi tentaDucal corona?

    SimoneVaneggi?

    Paolo (con intenzione)E Maria?

    SimoneO vittima innocenteDel funesto amor mio!... Dimmi, di leiChe sai? le favellasti?...

    Paolo (additando il palazzo Fieschi)PrigionieraGeme in quella magion...

    SimoneMaria!

    PaoloNegarlaAl Doge chi potria?

    SimoneMisera!

    PaoloAssenti?

    SimonePaolo...

    PaoloTutto disposi... e sol ti chieggoParte ai perigli e alla possanza...

    SimoneSia...

    PaoloIn vita ed in morte?...

    SimoneSia!

    PaoloSappressa alcun...Tascondi...Per poco ancor, mistero ti circondi.

    (Simone sallontana, Paolo si trae indisparte presso il palazzo dei Fieschi.)

  • 7

    [Coro e Scena]

    Paolo, Pietro,Marinari e Artigiani.

    PietroAllalba tutti qui verrete?

    CoroTutti.

    PietroNiun pei patrizi?...

    CoroNiuno.A LorenzinoTutti il voto darem.

    PietroVenduto ai Fieschi.

    CoroDunque chi fia leletto?

    PietroUn prode.

    CoroS.

    PietroUn popolan...

    CoroBen dici... ma fra i nostriSai luom?

    PietroS.

    CoroE chi? risuoni il nome suo.

    Paolo (avanzandosi)Simone Boccanegra.

    CoroSimone! il Corsaro!

    PaoloS... il Corsaro allalto scranno...

    Coro qui?

    PaoloVerr.

    CoroE i Fieschi?

    PaoloTaceranno.(Chiama tutti intorno a s; quindi, indicandoil palazzo dei Fieschi, dice loro con mistero:)Latra magion vedete?...De Fieschi lempio ostello,Una belt infelice geme sepolta in quello;Sono i lamenti suoi la sola voce umanaChe risuonar sascoltaNellampia tomba arcana.

    Pietro e CoroGi volgono tre lune, che la gentil sembianzaNon rallegr i veroni della romita stanza;Passando ogni pietoso invan mirar desiaLa bella prigioniera, la misera Maria.

    PaoloSi schiudon quelle porte solo al patrizio

    [altero,Che ad arte si ravvolge nellombre del

    [mistero...Ma vedi in notte cupa per le deserte saleErrar sinistra vampa, qual danima infernale.

    Pietro e Coro vero. Oh cielo! Gran Dio!Par lantro dei fantasimi!... Oh qual orror!...

    (Dal palazzo Fieschi si vede il riverbero dunlume.)

    PaoloGuardate!La feral vampa appare...

    Pietro e CoroOh ciel!...

    PaoloVallontanate.Si caccino i demnii col segno della croce...

    Pietro e CoroSi caccino i demnii col segno della croce...

    PaoloAllalba.

    Pietro e CoroQui.

    PaoloSimone.

    Pietro e CoroSimone ad una voce.

    (Tutti partono di qua e di l a gruppi.)

  • 8

    Fiesco esce dal palazzo.

    [Recitativo ed Aria]

    Fiesco(rivolto al palazzo)A te lestremo addio, palagio altero,Freddo sepolcro dellangiolo mio!...N a proteggerti valsi!... Oh maledetto!...Oh vile seduttore!(Si volge allImmagine.)E tu,Vergin, soffristiRapita a lei la verginal corona?...Ah! che dissi?... deliro!... ah, mi perdona!

    Il lacerato spiritoDel mesto genitoreEra serbato a strazioDinfamia e di dolore.Il serto a lei de martiriPietoso il cielo di...Resa al fulgor degli angeli,Prega,Maria, per me.

    (Sodono lamenti dallinterno del palazzo.)

    Donne(interno e molto lontano)morta!... morta!... a lei sapron le sfere!...Mai pi non la vedremo in terra!...

    Uomini (c.s.)Miserere!... miserere!...

    (Varie persone escono dal palazzo, etraversando mestamente la piazza,sallontanano.)

    Detto, e Simone che ritorna in scenaesultante.

    [Duetto]

    SimoneSuona ogni labbro il mio nome. O Maria!Forse in breve potraiDirmi tuo sposo!...(Scorge Fiesco.)Alcun veggo!... chi fia?

    FiescoSimon?

    SimoneTu?

    FiescoQual cieco fatoA oltraggiarmi ti traea?...

    Sul tuo capo io qui chiedeaLira vindice del ciel.

    SimonePadre mio, piet timploroSupplichevole a tuoi piediIl perdono a me concedi...

    FiescoTardi omai.

    SimoneNon sii crudel.Sublimarmi a lei speraiSovra lali della gloria,Strappai serti alla vittoriaPer laltare dellamor.

    Fiesco (freddamente)Io fea plauso al tuo valore,Ma le offese non perdono...Te vedessi asceso in trono...

    SimoneTaci...

    FiescoSegno allodio mioE allantema di Dio di Fiesco loffensor.

    SimonePace...

    FiescoNo! Pace non foraSe pria lun di noi non mora.

    Simone:Vuoi col sangue mio placarti?(Gli presenta il petto.)Qui ferisci...

    Fiesco (ritraendosi con orgoglio)Assassinarti?

    SimoneS, muccidi, e almen sepoltaFia con me tantira...

    FiescoAscolta.

    Se concedermi vorraiLinnocente sventurataChe nascea dimpuro amor,Io, che ancor non la mirai,Giuro renderla beata,E tu avrai perdono allor.

  • 9

    SimoneNol possio.

    FiescoPerch?

    SimoneRubellaSorte lei rap...

    FiescoFavella.

    SimoneDel mar sul lido tra gente ostileCrescea nellombra quella gentile;Crescea lontana dagli occhi miei,Vegliava annosa donna su lei.Di l una notte varcando, soloDalla mia nave scesi a quel suolo.Corsi alla casa... nera la portaSerrata, muta!

    FiescoLa donna?

    SimoneMorta!

    FiescoE la tua figlia?...

    SimoneMisera, trista,Tre giorni pianse, tre giorni err.Scomparve poscia, n fu pi vista,Dallora indarno cercata io lho.

    FiescoSe il mio desire compier non puoi,Pace non puote esser fra noi!(Gli volge le spalle.)Addio, Simone!

    SimoneCollamor mioSapr placarti;Modi, ah modi.

    Fiesco (freddo, senza guardarlo)No.

    SimoneModi.

    FiescoAddio.(Sallontana, poi sarresta in disparte adosservare.)

    SimoneOh, de Fieschi implacata, orrida razza!E tra cotesti rettili nasceaQuella pura belt? Vederla voglioCoraggio!(Savvia al palazzo; d tre colpi alla porta.)Muta la magion de Fieschi?Dischiuse son le porte!...Quale mistero!... Entriam.(Risoluto, entra nel palazzo.)

    FiescoTinoltra e stringiGelida salma.

    Simone (comparisce sul balcone)Nessuno! Qui sempreSilenzio e tenebra!(Stacca il lanternino della Immagine, edentra. Sode un grido di dentro.)Maria!... Maria!!

    FiescoLora suon del tuo castigo

    Simone (esce dal palazzo, atterrito) sogno!S; spaventoso, atroce sogno il mio!

    Voci (interno, in lontananza)Boccanegra!...

    SimoneQuai voci!

    VociBoccanegra!

    SimoneEco dinferno questo!...

    Detti; entrano frettolosi Paolo, Pietro edalcuni Artigiani e Marinai.

    [Scena e Coro]

    Paolo e PietroDoge il popol tacclama!

    SimoneVia fantasmi!

    Paolo e PietroChe di tu?

    SimonePaolo! Una tomba

  • 10

    PaoloUn trono!

    Fiesco(Doge Simon? marde linferno in

    [petto!)

    (Entra il Popolo tumultuosamente con faciaccese.)

    CoroViva Simon, del popolo leletto!

    (Le campane suonano a stormo.)

    ATTO I

    Giardino de Grimaldi fuori di Genova.Alla sinistra il palazzo; di fronte il mare.Spunta laurora.

    [2. Preludio ed Aria]

    Amelia in scena guardando verso il mare.

    AmeliaCome in questora brunaSorridon gli astri e il mare!Come sunisce, o luna,Allonda il tuo chiaror!Amante amplesso pareDi due virginei cor!

    Ma gli astri e la marinaChe dicono alla menteDellorfana meschina?La notte atra, crudel,Quando la pia morenteSclam:Ti guardi il ciel!

    O altero ostel, soggiornoDi stirpe ancor pi altera,Il tetto disadornoNon obliai per te!Solo in tua pompa austeraAmor sorride a me

    (Si volge verso il mare.)Sinalba il ciel! ma lamoroso cantoNon sode ancora!...Ei mi terge ogni d, come lauroraLa rugiada dei fior, del ciglio il pianto.

    [3. Scena e Duetto]

    Una voce (ben lontano)Cielo di stelle orbato,Di fior vedovo prato, lalma senza amor.

    AmeliaCiel!... la sua voce!... desso!...Ei savvicina!... oh gioia!...

    La voce (pi vicino)Se manca un cor che tama,Non empiono tua bramaGemme, possanza, onor.

    AmeliaEi vien! lamorMavvampa in senE spezza il fren

  • 11

    Lansante cor!Detta e Gabriele in scena.

    GabrieleAnima mia!

    AmeliaPerch s tardi giungi?

    GabrielePerd