Presentazione Rifiuti

download Presentazione Rifiuti

If you can't read please download the document

  • date post

    09-Sep-2014
  • Category

    Education

  • view

    15
  • download

    1

Embed Size (px)

description

abituarsi alla raccolta differenziata

Transcript of Presentazione Rifiuti

  • LA CLASSE 4AMAESTRE PIE FILIPPINIPRESENTA...

Clicca qui e scoprirai un modo per cambiare il tuo mondo Cosa sono? Come li classifichiamo?RIFIUTILa loro crescitaDobbiamo ridurli... HOME I rifiuti possono essereclassificati in: UrbaniTossici SpecialiHOME Rifiuti Solidi UrbaniPossono essere: non ingombranti, provengono da fabbricati o da altri insediamenti civili; ingombranti, quali beni di consumo durevoli, provenienti da abitazioni o da altri insediamenti civili; di qualunque natura o provenienza, giacenti su strade ed aree pubbliche o private comunque soggette ad uso pubblico. Rifiuti SpecialiSONO: i residui di lavorazioni industriali, attivit agricole, artigianali, commerciali e di servizi che, per quantit e qualit, non siano dichiarati assimilabili agli urbani; quelli provenienti da ospedali, case di riposo e affini i materiali provenienti da demolizioni, costruzioni e scavi, i macchinari e le apparecchiature deteriorate ed obsolete; i veicoli a motore, rimorchi e simili fuori uso e loro parti; i residui delle attivit di trattamento dei rifiuti e quelli derivanti dalla depurazione dei corsi d'acqua. Rifiuti Tossici sono tutti quelli che contengono o sonocontaminati da sostanzeparticolarmente pericolose (per esempio, le batterie) in quantit e/oin concentrazione tale da presentare un pericolo per la salute e l'ambiente. Tipo lo g ie di rifiuti in Italia4 3% 18%22%7%3% 7%Materia o rganicaCarta e carto ne PlasticaMetalliVetroCeneri, altro Fino a poco tempo fa le merci venivanoprodotte in base a criteri di qualit, durata e possibilit di riutilizzo e di riparazione. Tuttora invece essesolitamente durano poco, non sonoriutilizzabili e molto spesso non riparabili, per questo ce ne disfiamo intempi pi brevi per acquistarne di nuovi.La conseguenza di questo fatto laumento dei rifiuti. HOME HOME Perch? Come?HOME I rifiuti stanno aumentando notevolmente, provocando unaumento dellinquinamento ambientale. Lidea di un limite alla crescita dei rifiuti, a molti sar incomprensibile, vistoche i rifiuti comunque, prima di essere tali, sono stati sfruttati per uso personale e quindi corrispondono a un bene.Ma non tutti sanno che esiste un modello di sviluppo sostenibile, affermato dalla Commissione MondialesullAmbiente e lo Sviluppo, cio che lo sviluppo che soddisfa i bisogni dellattuale generazione non devecompromettere la capacit di quelle future di rispondere ai loro. Per uno sviluppo sostenibile bisogna tenere conto quindi delle risorse rinnovabili, di quelle non rinnovabili e ilgrado dinquinamento. S ig nific a utilizzare pi e pi vo lte g li o g g e tti, i pro do tti, g li imballag g i c he li ac c o mpag nano , prima c he que s ti dive ntinorifiuti e dive ntino o g g e tto d inte re s s e pe r ilre c upe ro e d il ric ic lag g io . Pro muo ve re ilrius o s ig nific a c re are be ni di c o ns umo pidure vo li e imballag g i riutilizzabili. Pe r farec i ne c e s s ario , al te mpo s te s s o ,c o nvinc e re i pro dutto ri e d i ve ndito ri ad o rie ntars i in que s to s e ns o e s e ns ibilizzare i c o ns umato ri c o n c ampag ne diinfo rmazio ne . Buone i de e pe r i l r i us o dom s t i c o e privilegiamo prodotti con imballaggi semplici ed essenziali, meglio ancora riutilizzabili (il vuoto a rendere); preferiamo i prodotti che prevedano una ricarica;ricarica scegliamoprodotticon imballaggifacilmente riciclabili (vetro, plastica, alluminio); acquistiamo possibilmente prodotti di stagione e non cibi conservati ricchi di imballaggio (non se ne avvantagger solo lambiente ma anche il gusto!); utilizziamo borse della spesa in cotone, juta o plastica cotone resistente, al posto delle borse in plastica e carta; acquistiamo il meno possibile prodotti quot;usa e gettaquot;, ma cerchiamo prodotti quot;usa e riusaquot; (lamette da barba, riusa penne a sfera). La raccolta differenziata una delle iniziative strategiche per una soluzione alternativa e razionale del problema dei rifiuti solidi urbani in quanto permette una selezione a monte dei rifiuti e quindi unaloro destinazione mirata alle varie forme di smaltimento e direcupero. Lo sviluppo della raccolta differenziata pertanto risponde ad una duplice esigenza: facilitare da una parte il recupero deimateriali da reinserire nel ciclo produttivo come materie prime e dallaltra destinare minori quantitativi allo smaltimento. Con il termine compost si intende un prodotto ottenuto dalla trasformazione della parte organica dei rifiuti solidi perfermentazione ad opera di microorganismi aerobici e successivamaturazione. Il compost apporta una serie di sostanze nutritive (azoto, fosforo e potassio) essenziali per la crescita delle piante e modifica positivamente le propriet fisiche del suolo Possono essere utilizzati come materia prima per la produzione di compost residui dicibo e vario altro materiale organico. Tra gli scarti di cibo risultano adatti tutti i vegetali, la frutta e il grano salvo quando quot;inquinatiquot; da altri componenti non compostabili. Questi sono, ad esempio: burro, formaggio, maionese, olio vegetale, grassi, pollo, yogurt, latte,escrementi di cani e gatti, ecc. Sono invece utili: legno, verde digiardini, aghi di pino, alghe, paglia, fieno. Per ottenere compost dibuona qualit occorre selezionare opportunamente i materiali chevanno a costituire la materia prima di partenza. Il ruolo cruciale di tale scelta risulta chiaro quando si analizzano le fasi del processo ditrasformazione che trasforma la miscela iniziale in compost.