IL MESSAGGIO DELLA MISERICORDIA TRASMESSO DA GESU

Click here to load reader

  • date post

    30-Nov-2021
  • Category

    Documents

  • view

    2
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of IL MESSAGGIO DELLA MISERICORDIA TRASMESSO DA GESU

4. Le nuove forme del culto della Divina Misericordia
L’Immagine Dipingi un’immagine secondo il modello che vedi, con sotto scritto: Gesù confido in Te! Desidero che questa immagine venga venerata prima nel- la vostra cappella, e poi nel mondo intero (47).
I due raggi rappresentano il Sangue e l’Acqua. Il raggio pallido rappresenta l’Acqua che giustifica le anime; il raggio rosso rappresenta il Sangue che è la vita delle anime… Entrambi i raggi uscirono dall’in- timo della Mia Misericordia, quando sulla croce il Mio Cuore, già in agonia, venne squarciato con la lancia. Tali raggi riparano le anime dallo sdegno del Padre Mio. Beato colui che vivrà alla loro ombra, poiché non lo colpirà la giusta mano di Dio (299). Per mezzo di questa immagine concederò molte grazie alle anime, essa deve ricordare le esigenze della Mia Misericordia, poiché anche la fede più forte, non serve a nulla senza le opere (742).
Non nella bellezza dei colori né del pennello sta la grandezza di questa immagine, ma nella Mia grazia (313). Porgo agli uomini il reci- piente, col quale debbono venire ad attingere le grazie alla sorgente del- la Misericordia. Il recipiente è quest’immagine con la scritta: Gesù, con- fido in Te (327). Prometto che l’anima, che venererà quest’immagine, non perirà. Prometto pure già su questa terra, ma in particolare nel- l’ora della morte, la vittoria sui nemici. Io stesso la difenderò come Mia propria gloria (47-48).
La festa della Misericordia La festa della Mia Misericordia è uscita dalle Mie viscere a conforto del mondo intero (1517). Nessun’anima troverà giustificazione finché non si rivolgerà con fiducia alla Mia Misericordia e perciò la prima domenica dopo Pasqua dev’essere la festa della Misericordia ed i sacerdoti in quel giorno debbono parlare alle anime della Mia grande ed insondabile Mi- sericordia (570). Sì, la prima domenica dopo Pasqua è la festa della Misericordia, ma deve esserci anche l’azione ed esigo il culto della Mia Misericordia con la solenne celebrazione di questa festa e col culto all’im- magine che è stata dipinta (742).
Desidero che la festa della Misericordia sia di riparo e rifugio per tutte le anime e specialmente per i poveri peccatori. In quel giorno sono aperte le viscere della Mia Misericordia, riverserò tutto un mare di gra- zie sulle anime che si avvicinano alla sorgente della Mia Misericordia. L’anima che si accosta alla confessione ed alla santa Comunione, riceve il perdono totale delle colpe e delle pene. In quel giorno sono aperti tutti i canali attraverso i quali scorrono le grazie divine. Nessuna anima ab- bia paura di accostarsi a Me, anche se i suoi peccati fossero come lo scar- latto (...). La festa della Misericordia è uscita dalle Mie viscere; desidero che venga celebrata solennemente la prima domenica dopo Pasqua (699).
Guarda l’abisso della Mia Misericordia e rendi onore e gloria a que- sta Mia Misericordia e fallo in questo modo: riunisci tutti i peccatori del mondo intero ed immergili nell’abisso della Mia Misericordia. Desidero darMi alle anime. Desidero le anime, figlia Mia. Nel giorno della Mia fe- sta, nella festa della Misericordia, attraverserai il mondo intero e condurrai le anime avvilite alla sorgente della Mia Misericordia. Io le guarirò e le fortificherò (206). L’umanità non troverà pace, finché non si rivolgerà con fiducia alla Mia Misericordia (300).
4. Le nuove forme del culto della Divina Misericordia
La coroncina alla Divina Misericordia Questa preghiera serve a placare la Mia ira. La reciterai per nove gior- ni con la comune corona del rosario nel modo seguente: prima reciterai il Padre Nostro, l’Ave Maria ed il Credo; poi sui grani del Padre No- stro, dirai le parole seguenti: Eterno Padre, io Ti offro il Corpo e il San- gue, l’Anima e la Divinità del Tuo dilettissimo Figlio e Nostro Signore Gesù Cristo in espiazione dei nostri peccati e di quelli del mondo inte- ro. Sui grani delle Ave Maria reciterai le parole seguenti: Per la Sua dolorosa Passione abbi misericordia di noi e del mondo intero. Infine reciterai tre volte queste parole: Santo Dio, Santo Forte, Santo Immor- tale: abbi pietà di noi e del mondo intero (476).
La Mia Misericordia avvolgerà in vita e specialmente nell’ora della morte le anime che reciteranno questa coroncina (754). Nell’ora della morte difenderò come Mia gloria ogni anima che reciterà questa coroncina, oppure altri la reciteranno vicino ad un agonizzante, ed ot- terranno per l’agonizzante lo stesso perdono. Quando vicino ad un ago- nizzante viene recitata questa coroncina, si placa l’ira di Dio e l’imper- scrutabile Misericordia avvolge l’anima (811). Se la reciteranno pecca- tori incalliti, colmerò di pace la loro anima, e l’ora della loro morte sarà serena (...). Quando verrà recitata la coroncina vicino agli agonizzanti, Mi metterò fra il Padre e l’anima agonizzante non come giusto Giudi- ce, ma come Salvatore misericordioso (1541). I sacerdoti la consiglie- ranno ai peccatori come ultima tavola di salvezza; anche se si trattasse del peccatore più incallito se recita questa coroncina una volta sola, ot- terrà la grazia dalla Mia infinita Misericordia (687). Con essa otterrai tutto, se quello che chiedi è conforme alla Mia volontà (1731).
L’Ora di Misericordia (ore 15.00) Alle tre del pomeriggio implora la Mia Misericordia specialmente per i peccatori e sia pure per un breve momento immergiti nella Mia Pas- sione, particolarmente nel Mio abbandono al momento della morte. È un’ora di grande Misericordia per il mondo intero. Ti permetterò di penetrare nella Mia tristezza mortale. In quell’ora non rifiuterò nulla all’anima che Mi prega per la Mia Passione… (1320).
Figlia Mia, ogni volta che senti l’orologio battere le tre, ricordati di immergerti tutta nella Mia Misericordia, adorandola ed esaltandola; invoca la sua onnipotenza per il mondo intero e specialmente per i po- veri peccatori, poiché fu in quell’ora che venne spalancata per ogni ani- ma. In quell’ora otterrai tutto per te stessa e per gli altri; in quell’ora fu fatta grazia al mondo intero, la Misericordia vinse la giustizia. (...) In quell’ora cerca di fare la Via Crucis, se i tuoi impegni lo permettono e se non puoi fare la Via Crucis, entra almeno per un momento in cap- pella ed onora il Mio Cuore che nel SS.mo Sacramento è pieno di Mi- sericordia. E se non puoi andare in cappella, raccogliti in preghiera al- meno per un breve momento là dove ti trovi (1572).
4. Le nuove forme del culto della Divina Misericordia La diffusione del culto alla Divina Misericordia
Ogni volta che vuoi procurarMi una gioia, parla al mondo della Mia grande ed incommensurabile Misericordia (164). Parla al mondo della Mia Miseri- cordia. Che conosca tutta l’umanità la Mia insondabile Misericordia. Questo è un segno per gli ultimi tempi, dopo i quali arriverà il giorno della giustizia. Fintanto che c’è tempo ricorrano alla sorgente della Mia Misericordia, ap- profittino del Sangue e Acqua scaturiti per loro (848). Per punire ho tutta l’eter- nità ed ora prolungo loro il tempo della Misericordia, ma guai a loro, se non riconosceranno il tempo della Mia venuta. Figlia Mia, segretaria della Mia Misericordia, non solo ti obbligo a scrivere sulla Mia Misericordia e a dif- fonderla, ma impetra loro la grazia, affinché anche loro adorino la Mia Mi- sericordia (1160). Scrivi, parla alle anime di questa Mia grande Misericor- dia, poiché è vicino il giorno terribile, il giorno della Mia giustizia (965).
Le anime che diffondono il culto della Mia Misericordia, le proteggo per tutta la vita, come una tenera madre protegge il suo bimbo ancora lattan- te e nell’ora della morte non sarò per loro Giudice, ma Salvatore misericor- dioso (1075). Tutte le anime che adoreranno la Mia Misericordia e ne diffon- deranno il culto, esortando altre anime alla fiducia nella Mia Misericordia, queste anime nell’ora della morte non avranno paura. La Mia Misericordia le proteggerà in quell’ultima lotta… (1540). Ai sacerdoti che proclameranno ed esalteranno la Mia Misericordia, darò una forza meravigliosa, unzione alle loro parole e commuoverò i cuori ai quali parleranno (1521).
5. Il Movimento Apostolico della Divina Misericordia
Desidero che ci sia una tale Congregazione (...) che tale congregazione ven- ga fondata al più presto e tu vivrai in essa con le tue compagne. Il Mio spi- rito sarà la regola della vostra vita. La vostra vita deve essere modellata su di Me, dalla mangiatoia alla morte in croce. Penetra nei Miei segreti e co- noscerai l’abisso della Mia Misericordia verso le creature e la Mia bontà insondabile e questa farai conoscere al mondo. Per mezzo della preghiera farai da intermediaria fra la terra e il cielo (438). Concilierai la terra col cielo, mitigherai la giusta collera di Dio ed impetrerai la Misericordia per il mondo. Affido alle tue cure due perle preziose per il Mio Cuore, che sono le anime dei sacerdoti e le anime dei religiosi; per loro pregherai in modo particolare; la loro forza dipenderà dal vostro annientamento. Le preghie- re, i digiuni, le mortificazioni, le fatiche e tutte le sofferenze, le unirai alla preghiera, al digiuno, alla mortificazione, alla fatica ed alla sofferenza Mia ed allora avranno valore di fronte al Padre Mio (531).
Elaborazione: Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia Per saperne di più: www.faustyna.pl Copyright : Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia
ul. ytnia 3/9, 01-014 Warszawa, Polonia Imprimatur: vescovo Jan Szkodo, Kraków, il 12 febbraio 2013
Sulla copertina : L’Altare con l’Immagine Miracolosa di Gesù Misericordio- so e l’urna di santa Faustina nella cappella del monastero del Santuario del- la Divina Misericordia a Cracovia-agiewniki. Il piccolo opuscolo è stato ela- borato con lo scopo di diffondere il messaggio della Misericordia in lingua polacca e in varie altre lingue. Esso è destinato allo scopo di essere stampato interamente e diffuso gratuitamente. E si può prendere nel PDF dal sito : www.faustyna.pl
Mando te a tutta l’umanità con la Mia Misericordia. Non voglio punire l’umanità sofferente, ma desidero guarirla e stringerla al Mio Cuore misericordioso. (...) Prima del giorno della giustizia mando il giorno della Misericordia.
Le parole di Gesù a santa Suor Faustina
IL MESSAGGIO DELLA MISERICORDIA TRASMESSO DA GESU A SANTA FAUSTINA
IL MESSAGGIO DELLA MISERICORDIA TRASMESSO DA GESU A SANTA FAUSTINA
Il messaggio della Misericordia : dono di Dio per la nostra epoca
Il Mio Cuore gioisce del titolo di Misericordia. Annuncia che la Misericordia è il più grande attributo di Dio.
Tutte le opere delle Mie mani sono coronate dalla Misericordia (300). Gesù ha scelto ed ha inviato santa Suor Faustina Kowalska della Con- gregazione delle Suore della Beata Vergine Maria della Misericordia, alla Chiesa e al mondo con il messaggio della Misericordia. Cosi Gesù ci ri- corda una verità biblica sull’amore misericordioso di Dio verso ogni uomo e chiama a proclamarla con una nuova forza e di implorare la misericor- dia di Dio per il mondo. A questo scopo Gesù ha trasmesso a santa Faustina le nuove pratiche del culto; ossia : un’immagine con la scritta « Gesù confido in Te », la festa della Misericordia, la Coroncina alla Di- vina Misericordia, la preghiera nell’ora della Sua agonia sulla croce chia- mata l’Ora di Misericordia (ore 15.00) e la diffusione del culto della Mi- sericordia. Ad ognuna di esse Gesù ha legato le grandi promesse, se pra- tichiamo queste forme di pietà in spirito di fiducia verso Dio (compiere la Sua volontà inclusa nei comandamenti, nella parola di Dio, nei doveri di stato, nelle ispirazioni dello Spirito Santo) e nella carità verso il pros- simo. Soltanto in questo caso la pratica delle dette forme del culto sa- rebbe un’autentico atto del culto della Divina Misericordia.
Il messaggio intero della Misericordia, la scuola di spiritualità cri- stiana, basata sulla conoscenza del mistero della Misericordia di Dio e della sua contemplazione nel quotidiano, sulla sollecitudine di cre- scere nell’atteggiamento di fiducia verso Dio e della carità verso i fra- telli, la quale si inserisce nella storia della Chiesa tramite questa Apostola della Divina Misericordia, tutto ciò è contenuto nel suo « Diario ». Oggi la sua missione profetica di proclamare al mondo il mistero dell’amore misericordioso di Dio è continuato dal Movimento Apostolico della Di- vina Misericordia, nato dal suo carisma e dalla sua esperienza mistica. Sono le congregazioni religiosi claustrali e attive, diverse fraternità, le associazioni, gli apostoli, anche i fedeli che di modo individuale pro- clamano il messaggio di Misericordia attraverso la testimonianza della vita in spirito di fiducia in Dio e della carità verso il prossimo, tramite atti, parole e preghiera.
Nel testo citato abbiamo inserito le più importanti enunciazioni di Gesù tolte dal messaggio di Misericordia trasmesso a Suor Faustina. I numeri tra parentesi scritti lateralmente alle pagine sono presi dal testo del « Diario » della stessa Santa, Libreria Editrice Vaticana, 2010, Copyright : Congregazione delle Suore della Beata Vergine Maria del- la Misericordia.
Sono tre volte santo ed ho orrore del più piccolo peccato. Non posso amare un’anima macchiata dal peccato, ma quando si pente, la Mia generosità non ha limiti verso di lei. La Mia Misericordia l’abbraccia e la perdona. Con la Mia Misericordia inseguo i peccatori su tutte le loro strade ed il Mio Cuore gioisce quando essi ritornano da Me. Dimentico le amarezze con le quali hanno abbeverato il Mio Cuore e sono lieto per il loro ritorno. Dì ai peccatori che nessuno sfuggirà alle Mie mani. Se fuggono davanti al Mio Cuore misericor- dioso, cadranno nelle mani della Mia giustizia. Dì ai peccatori che li attendo sempre, sto in ascolto del battito del loro cuore per sapere quando batterà per Me. Scrivi che parlo loro con i rimorsi di coscienza, con gli insuccessi e le sofferenze, con le tempeste ed i fulmini; parlo con la voce della Chiesa, e, se rendono vane tutte le Mie grazie, comincio ad adirarMi contro di essi, ab- bandonandoli a se stessi e dò loro quello che desiderano (Diario, 1728)
1. L’amore misericordioso di Dio
Io sono l’Amore e la Misericordia stessa (Diario, 1273). Tutto ciò che esiste è racchiuso nelle viscere della Mia Misericordia più profondamente di un bimbo nel grembo materno (1076). La Mia Misericordia è talmente grande che nessuna mente, né umana né angelica, riuscirà a sviscerar- la pur impegnandovisi per tutta l’eternità. Tutto quello che esiste, è uscito dalle viscere della Mia Misericordia. Ogni anima nei Miei confronti ri- fletterà per tutta l’eternità sul Mio amore e sulla Mia Misericordia (699).
Ho aperto il Mio Cuore come una viva sorgente di Misericordia, tutte le anime vi attingano la vita, si avvicinino con grande fiducia a questo mare di Misericordia. I peccatori otterranno la giustificazione ed i giusti ver- ranno rafforzati nel bene (1520). La Mia Misericordia agisce in tutti i cuori che le aprono la porta; sia il peccatore che il giusto hanno biso- gno della Mia Misericordia. La conversione e la perseveranza sono grazie della Mia Misericordia (1577).
Il Mio Cuore è stracolmo di tanta Misericordia per le anime e soprat- tutto per i poveri peccatori. Oh! se riuscissero a capire che Io sono per loro il migliore dei Padri; che per loro è scaturito dal Mio Cuore San- gue ed Acqua, come da una sorgente strapiena di Misericordia; che per loro dimoro nel tabernacolo e come Re di Misericordia desidero colma- re le anime di grazie, ma non vogliono accettarle. (...) Il Mio Cuore è ripagato solo con ingratitudine e trascuratezza da parte delle anime che vivono nel mondo. Hanno tempo per ogni cosa; per venire da Me a prendere le grazie non hanno tempo (367).
Quanto desidero la salvezza delle anime! (...) desidero riversare la Mia vita divina nelle anime umane e santificarle, purché esse vogliano ac- cogliere la Mia grazia. I più grandi peccatori potrebbero raggiungere una grande santità, se soltanto avessero fiducia nella Mia Misericor- dia. Le Mie viscere sono colme di Misericordia, che è diffusa su tutto ciò che ho creato. La Mia delizia consiste nell’agire nelle anime degli uomini, riempirle con la Mia Misericordia e giustificarle. Il Mio regno in terra è la Mia vita nelle anime degli uomini (1784).
La sorgente della Mia Misericordia venne spalancata dalla lancia sulla croce per tutte le anime; non ho escluso nessuno (1182). I più grandi peccatori pongano la loro speranza nella Mia Misericordia. Essi prima degli altri hanno diritto alla fiducia nell’abisso della Mia Misericordia. Figlia Mia, scrivi sulla Mia Misericordia per le anime sofferenti. Mi pro- curano una grande gioia le anime che si appellano alla Mia Misericor- dia. A queste anime concedo grazie più di quante ne chiedono. Anche se qualcuno è stato il più grande peccatore, non lo posso punire se esso si appella alla Mia pietà, ma lo giustifico nella Mia insondabile ed im- penetrabile Misericordia. Scrivi: prima che io venga come Giudice giu- sto, spalanco la porta della Mia Misericordia. Chi non vuole passare attraverso la porta della Misericordia, deve passare attraverso la porta della Mia giustizia… (1146).
Oh, se i peccatori conoscessero la Mia Misericordia, non ne perirebbe un così gran numero!(1396) La perdita di ogni anima M’immerge in una tristezza mortale. Mi consoli sempre, quando preghi per i peccatori. La preghiera che Mi è più gradita è la preghiera per la conversione dei pec- catori. Sappi, (...) che questa preghiera viene sempre esaudita (1397).
2. Le sorgenti della Divina misericordia Il sacramento della riconciliazione
Dì alle anime dove debbono cercare le consolazioni cioè nel tribunale del- la Misericordia, lì avvengono i più grandi miracoli che si ripetono conti- nuamente. Per ottenere questo miracolo non occorre fare pellegrinaggi in terre lontane né celebrare solenni riti esteriori, ma basta mettersi con fede ai piedi di un Mio rappresentante e confessargli la propria miseria ed il miracolo della Divina Misericordia si manifesterà in tutta la sua pienez- za. Anche se un’anima fosse in decomposizione come un cadavere ed uma- namente non ci fosse alcuna possibilità di risurrezione e tutto fosse per- duto, non sarebbe così per Dio: un miracolo della Divina Misericordia risusciterà quest’anima in tutta la sua pienezza. Infelici coloro che non approfittano di questo miracolo della Divina Misericordia! Lo invochere- te invano quando sarà troppo tardi! (1448).
Quando ti accosti alla santa confessione, a questa sorgente della Mia Misericordia, scendono sempre sulla tua anima il Mio Sangue ed Acqua, che uscirono dal Mio Cuore e nobilitano la tua anima. Ogni volta che vai alla santa confessione immergiti tutta nella Mia Misericordia con grande fiducia, in modo che io possa versare sulla tua anima l’abbondanza delle Mie grazie. Quando vai alla confessione, sappi che Io stesso ti aspetto in confessionale, Mi copro soltanto dietro il sacerdote, ma sono Io che opero nell’anima. Lì la miseria dell’anima s’incontra col Dio della Misericor- dia. (...) Da questa sorgente della Misericordia possono attingere le gra- zie unicamente col recipiente della fiducia. Se la loro fiducia sarà gran- de, la Mia generosità non avrà limiti. I rivoli della Mia grazia inondano le anime umili. I superbi sono sempre nell’indigenza e nella miseria, poi- ché la Mia grazia si allontana da loro e va verso le anime umili (1602).
Come ti prepari alla Mia presenza, così ti confessi davanti a Me, Mi copro semplicemente dietro il sacerdote. Non analizzare mai quale è quel sacerdote dietro cui Mi nascondo e svelati nella confessione come fai davanti a Me e io colmerò la tua anima della Mia luce (1725).
L’Eucaristia Desidero unirMi con le anime umane; la Mia delizia è unirMi con le anime. (...) Quando nella santa Comunione vengo in un cuore umano, ho le mani piene di grazie di ogni genere e desidero donarle all’anima, ma le anime non Mi prestano nemmeno attenzione, Mi lasciano solo e si occupano d’al- tro. Oh, quanto è triste per Me che le anime non conoscano l’Amore! Si comportano con…