DOCUMENTO DI CONSENSO PIEDE DI CONSENSO... · PDF fileDott.ssa Laura GIURATO, Roma Dott....

Click here to load reader

  • date post

    15-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    236
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of DOCUMENTO DI CONSENSO PIEDE DI CONSENSO... · PDF fileDott.ssa Laura GIURATO, Roma Dott....

Doc

um

ento

di

Con

sen

so i

nte

rnaz

ion

ale

sul

Pie

de

Dia

bet

ico

Cod

. T4

2876

Documento di Consensointernazionale

sul Piede DiabeticoGruppo di Studio Internazionale Piede Diabetico

Gruppo di Studio Piede Diabeticodella Societ Italiana di Diabetologia

Questo volume, omaggio per i sigg. Medici, stato realizzato grazie al contributo della Laboratori Guidotti S.p.A.

Missione Diabete Globale GUIDOTTI

Documento di Consensointernazionale sul Piede Diabetico

Gruppo di Studio Internazionale Piede Diabetico

Gruppo di Studio Piede Diabeticodella Societ Italiana di Diabetologia

May 1999

Titolo originale dellopera:

International Consensus on the Diabetic Footby the International Working Group on the Diabetic Foot Copyright 1999 by The International Working Group on the Diabetic FootISBN 90-9012716-X

Titolo italiano dellopera:

Documento di Consenso internazionale sul Piede DiabeticoGruppo di Studio Internazionale Piede DiabeticoGruppo di Studio Piede Diabetico della Societ Italiana di Diabetologia

Coordinamento scientifico della edizione italiana:

Dr. Luigi UccioliCattedra di EndocrinologiaDipartimento di Medicina InternaUniversit degli Studi di Roma Tor Vergata

Coordinamento editoriale:Dr. Andrea Tognelli

Prima edizione italiana

ISBN 88-8204-073-9

Tutti i diritti sono riservati. Nessuna parte di questa pubblicazione pu essere riprodotta oconservata in un sistema di recupero o trasmessa in qualsiasi forma o con qualsiasi sistemaelettronico, meccanico, per mezzo di fotocopie, registrazioni o altro, senza unautorizzazionescritta da parte delleditore.

2000 by MEDISERVE s. r. l

Milano - Firenze - Napoli

II

Presentazione delledizione italiana

Il Documento di Consenso sul piede diabetico nasce dalla consapevolezza,maturata in questi ultimi anni, dei gravi danni che questa patologia provoca sia alpaziente diabetico sia alla collettivit. La malattia diabetica, nel nostro come in altriPaesi, la causa principale di amputazione le cui conseguenze sono rilevanti sia sulpiano clinico sia su quello socio-economico.

evidente che lefficace indicazione e attuazione di misure di prevenzione e diterapia pu derivare solo dal lavoro dquipe, cio dalla collaborazione attiva di tuttele professionalit. Questo stato il principio che ha sempre ispirato lattivit delGruppo di studio sul piede diabetico da tempo operante allinterno della SID e a cui sidevono importanti risultati.

Per questo, a nome di tutti i Soci della Societ Italiana di Diabetologia,desidero ringraziare tutti i componenti del Gruppo di studio ed esprimere il pi vivoapprezzamento per questo contributo che arricchisce e accresce il bagaglio culturalenecessario per la nostra azione quotidiana.

Prof. Riccardo GiorginoPresidente Societ Italiana di DIabetologia

III

Prefazione delledizione italiana

Le linee guida presentate in questo volume sono state redatte da un Gruppo di StudioInternazionale (International Working Group on Diabetic Foot) allo scopo di fornire unpunto di riferimento comune per la valutazione e gestione della complicanza PiedeDiabetico. Attraverso la sua traduzione ed implementazione a livello di singolesociet scientifiche di paesi europei e non, si vuole assicurare a tale Documento diConsenso la massima diffusione possibile, e quindi un suo utilizzo dal pi elevatonumero di operatori sanitari.Il gruppo di studio Piede diabetico della Societ Italiana di Diabetologia, statotra i primi a discutere tale documento nellambito di un congresso nazionale tenuto-si a Roma il 22 ed il 23 gennaio 1999. Durante tale incontro il Documento di Consenso stato sottoposto al vaglio degliesperti italiani, considerato valido nei contenuti e sufficientemente conforme allarealt italiana da suggerire una sua acquisizione da parte della Societ Italiana diDiabetologia ed una sua diffusione alla comunit scientifica nazionale.Il Documento stato tradotto integralmente e riproposto nei suoi contenuti originali,integrato per dal sunto della discussione effettuata nel corso del convegno. Gli elementi emersi dal dibattito sono stati riportati su pagine di colore differente, inmaniera da renderli immediatamente evidenti, indicando per ogni sezione il tutor edil discussant che nel corso della riunione avevano presentato il documento ed anima-to la discussione.Speriamo che la diffusione di questo Documento di Consenso contribuisca ad aumen-tare lattenzione nei confronti di questa complicanza, ed a ridurre il numero, ancoratroppo elevato, di amputazioni nei pazienti diabetici.

Luigi UccioliCoordinatore del Gruppo di Studio Piede Diabetico

della Societ Italiana di Diabetologia

IV

Documento di Consenso internazionale sul Piede Diabetico

Membri del Comitato Editorale dellInternational WorkingGroup on the Diabetic Foot

J. Apelqvist (co-chairman), University Hospital, dept. of Diabetology andEndocrinology, Lund, Sweden

K.Bakker (chairman), Spaarne Ziekenhuis Heemstede, dept. of Medicine,Heemstede, The Netherlands

W.H. van Houtum (secretary), Medisch Centrum Alkmaar, dept. of Medicine,Alkmaar, The Netherlands

M.H. Nabuurs-Franssen (secretary), Academisch Ziekenhuis Maastricht, dept.of Medicine, Maastricht, The Netherlands

N.C. Schaper (scientific secretary), Academisch Ziekenhuis Maastricht, dept.of Medicine, Maastricht, The Netherlands

Membri dellInternational Working Group on the Diabetic Foot

K. van Acker, University Hospital Antwerp, dept. of Endocrinology, Antwerp,Belgium

J. Apelqvist (co-chairman), University Hospital, dept. of Diabetology andEndocrinology, Lund, Sweden

K. Bakker (chairman), Spaarne Ziekenhuis Heemstede, dept. of Medicine,Heemstede, The Netherlands

A.J.M. Boulton (co-chairman), Manchester Royal lnfirmary, dept. of Medicine,Manchester, United Kingdom

J.H. Bowker, University of Miami School of Medicine, dept. of Orthopaedicsand Rehabilitation, Miami, United States of America

L. Campbell, St. Vincent Hospital, Director Diabetes Center, Sydney, Australia

P.R. Cavanagh, Penn State University, Center for Locomotion Studies, UnitedStates of America

E. Chantelau, Heinrich-Heine University, dept. of Medicine, Dsseldorf, Ger-many

V

E.R. Chaytor, McGill University, Jewish GeneraI Hospital, dept. of OrthopaedicSurgery, Montreal, Canada

A. Clarke, Center for Diabetes and Endocrinology, dept. of Podiatry, Johan-nesburg, South Africa

H.Connor, County Hospital, Consultant Physician, Hereford, United Kingdom

V. Dargis, Rehabilitation Hospital, dept. of Endocrinology, Kaunas, Lithuania

M.Edmonds, Kings College Hospital, dept. of Diabetology, London, UnitedKingdom

M. Falkenberg, Primary Health Care Centre, Kisa, Sweden

A. Foster, Kings College Hospital, dept. of Podiatry, London, United Kingdom

R.G. Frykberg, Harvard Medical School, dept. of Podiatry, United States ofAmerica

E. GiI Zorzo, Hospital Clinico Universitario San Carlos, Diabetes Nurse,Madrid, Spain

l.V. Gourieva, Diabetic Foot Center / Russian Academy of Postgraduate Medi-cal Education, dept. of Endocrinology and Diabetology, Moscow, Russia

L.B. Harkless, University of Texas Health Science Center, dept. of Podiatry,San Antonio, United States of America

P.H. Holstein, Copenhagen Wound Healing Center, Bispebjerg Hospital, dept.of Vascular Surgery, Copenhagen, Denmark

K. Hosokawa, Saisekai Centrai Hospital, dept. of Endocrinology and Metabo-lism, Tokyo, Japan

W.H. van Houtum, Medisch Centrum Alkmaar, dept. of Medicine, Alkmaar,The Netherlands

J. Juang, Chang Gung Memorial Hospital, dept. of Endocrinology and Meta-bolism, Taoyuan, Taiwan

I. Kalo, World Health Organization, Quality of Care and Technologies,Copenhagen, Denmark

VI

Documento di Consenso internazionale sul Piede Diabetico

H. King, World Health Organization, Division of Noncommunicable Diseases,Geneva, Switzerland

C.V. Krishnaswami, Voluntary Health Services, dept. of Diabetes, Madras, India

J. Mayfield, indiana University, dept. of Family Medicine, Indianapolis, Uni-ted States of America

M.H. Nabuurs-Franssen, Academisch Ziekenhuis Maastricht, dept. of Medi-cine, Maastricht, The Netherlands

L. Norgren, University Hospital, dept. of Surgery, Lund, Sweden

S. ORourke, Diabetes Center, dept. of Public Heaith, Cairns, Australia

C. Payne, LaTrobe University, dept. of Podiatry, Victoria, Australia

H.C. Pedrosa, Fundao Hospitalar do Distrito Federal, Program of Educa-tion and Control of Diabetes, Brasilia, Brazil

S. Pendsey, Director Diabetes Clinic and Research Center, Nagpur, India

B. Peter Riesh, University of Geneva, dept. of Endocrinology and Diabeto-logy, Geneva, Switzerland

T.R. Pieber, Karl-Franzens-University, dept. of Medicine, Graz, Austria

J.A. Rauwerda, Free University Amsterdam, dept. of Vascular Surgery, Amster-dam, The Netherlands

G.E. Reiber, University of Washington, dept. of Health Services and Epide-miology, Seattle, United States of America

N.C. Schaper (scientific secretary), Academisch Ziekenhuis Maastricht, dept.of Medicine, Maastricht, The Netherlands

D.L. Steed, University of Pittsburgh, dept. of Vascular Surgery, Pittsburgh,United States of America

L. Uccioli, University of Rome, dept. of Endocrinology, Roma, ltaly

V. Urbancic-Rovan, University Medical Center, dept. of Endocrinology, Dia-betes and Metabolic Diseases, Ljubljana, Sloveni