Youtube best practices :: formazione

of 30/30
By Stefano Torre Aprile 2014

Embed Size (px)

description

come poter impostare un canale youtube di successo.

Transcript of Youtube best practices :: formazione

  • 1. By Stefano Torre Aprile 2014

2. La funzione social di YouTube Nel leggere le istruzioni contenute in questo documento va considerato che YouTube sia un social network a tutti gli effetti. Le nostre azioni su di esso dovranno essere primariamente tese ad ottenere popolarit allinterno di YouTube stesso. 3. La funzione social di YouTube Un canale con molti followers consente una diffusione ampia dei propri contenuti e rende molto pi facile linnesco eventuale di fenomeni virali. La conquista di followers, mi piace, commenti ed azioni di sharing, bene che avvenga poco per volta e con continuit. Occorrer comunque sfruttare tutte le opportunit interne ed esterne al social stesso per invitare i potenziali followers a convertirsi. 4. Statistiche YouTube Pi di un miliardo di utenti unici visita YouTube ogni mese Ogni mese su YouTube vengono guardati oltre 6 miliardi di ore di video, pari a quasi un'ora per ogni persona sulla Terra. Ogni minuto vengono caricate su YouTube 100 ore di video L'80% del traffico di YouTube proviene da aree geografiche al di fuori degli USA. YouTube localizzato in 61 Paesi e in 61 lingue. Secondo Nielsen, YouTube raggiunge pi americani adulti nella fascia di et 18-34 anni rispetto a qualsiasi rete via cavo. Ogni giorno vengono effettuate milioni di iscrizioni. Rispetto all'anno scorso, il numero di persone che si iscrive ogni giorno pi che triplicato, mentre il numero di iscrizioni giornaliere pi che quadruplicato. 5. Google+ e YouTube Il social network YouTube direttamente collegato a google+ e gli account utilizzati sono gli stessi. possibile gestire pi canali da un unico account, purch questi siano legati alle pagine google+ collegate al nostro account. 6. Aprire un canale YouTube Collegatevi al vostro account g+ nel quale avrete gi creato tutte le pagine aziendali necessarie alla vostra strategia di marketing. Una volta loggati in google+ potete accedere a You Tube ed aprire il vostro canale. In alto a destra vi apparir il vostro pannello di controllo 7. Personalizzazione grafica il canale YouTube consente una personalizzazione grafica spinta. Le 3 possibili modalit di visualizzazione del canale dipendono dal dispositivo che sar utilizzato: desktop, tv o smartphone. 8. Personalizzazione grafica Lo schema seguente propone le dimensioni da rispettare per avere una corretta visualizzazione della nostra grafica su tutti i dispositivi che possono accedervi. Larea sempre visibile rappresentata dal rettangolo centrale pi chiaro. in questarea che dovremo inserire il logo ed eventuali motti o riferimenti come lurl del sito web. Lo schema grafico di YouTube concepito per evolversi attorno ad unimmagine centrale. Nel costruirla consigliamo di partire da una grande immagine di sfondo sulla quale applicare gli elementi grafici partendo dal centro, dopo aver ricostruito la gabbia grafica sopra riportata. 9. Elementi del canale YouTube Video introduttivo Messaggio di benvenuto destinato ai non iscritti al canale Altri elementi della home page del canale Playlist Sezioni Account collegati 10. Video introduttivo destinato agli utenti non iscritti al canale. bene che la sua durata non superi il minuto e che brilli per capacit di sintesi. E una sorta di spot che va concepito sul modello degli spot pubblicitari televisivi che in trenta secondi riescono a comunicare un messaggio. Pi convincente sar il video trailer introduttivo e maggiore sar la nostra capacit di conquistare iscritti al canale. 11. Messaggio di benvenuto destinato ai non iscritti al canale una parte molto importante e deve essere curatissima. Attenzione non un payoff di tra parole, ma qualcosa di pi articolato che dovr essere sintetico e convincente. Chi arriva sul canale per prima cosa legge il messaggio di benvenuto e se incuriosito guarda il video introduttivo. Mettere una call to action del tipo iscriviti al nostro canale pu essere fondamentale per il successo del messaggio, e trasformare in iscritti i nostri visitatori. 12. Altri elementi della home page del canale Sotto il messaggio di benvenuto vengono mostrati i video raggruppati in sezioni: ultimi video caricati; i video pi popolari; le playlist; le sezioni personalizzate. Le prime due sono generate in automatico, le altre sono gestibili dalla redazione. 13. Le Playlist possibile raggruppare pi video in playlist assegnando ad ognuna di esse un titolo specifico. Un video pu essere inserito in pi playlist. Giocandosi bene titoli e descrizioni delle playlist possibile amplificare la propria visibilit sul motore di ricerca interno di YouTube. 14. Le Sezioni Le sezioni personalizzate sono costruite in base ai tag inseriti nei video e prevedono unattivazione manuale. Il nuovo tag manager di YouTube consente di avere un riepilogo dei tag utilizzati con una visualizzazione immediata della densit dei tag e della loro distribuzione nel nostro account. 15. Account collegati possibile collegare al canale gli account Google+ Facebook e Twitter, attivando una serie di automatismi per postare in automatico sul nostro account eventuali azioni come il caricamento di un video, il fatto che un nostro video venga aggiunto ad una playlist, i commenti ai nostri video ed i mi piace che hanno ricevuto. Ci quando il canale vivace pu generare una grande quantit di post sui nostri account social, il che un fattore positivo. 16. Predisporre il video Tenete presente che non occorrono effetti speciali appariscenti per rendere un video virale ma il suo contenuto a farlo. consigliabile disporre di una sigla di qualche secondo (massimo 5 secondi) che identifichi il nostro brand e con la quale fare iniziare tutti i video che pubblicheremo. Di solito lutente tipo prosegue nella visualizzazione o decide di abbandonare il video sulla base di ci che vede nei primi 10 secondi. Quindi evitiamo di riempirli con la sigla e scegliamo accuratamente i primi fotogrammi. 17. Filigrana opportuno inserire nel video lurl del nostro sito web (possibilmente in alto a sinistra per evitare di confonderlo con le eventuali pubblicit). 18. Durata La lunghezza del video non dovrebbe superare i 2 minuti (salvo casi particolari) poich la media dei tempi di visualizzazione dei video non supera tale soglia. 19. Audio Laudio o il sottofondo musicale molto importante per rendere accattivante il nostro video, evitiamo per di cadere nella trappola delle violazioni di copyright poich queste penalizzeranno il video ed a lungo andare anche il nostro account. 20. Utilizzare altri video possibile scaricare i video da YouTube ed altri social utilizzando la suite software Freemake video downloader (www.freemake.com) disponibile gratuitamente allindirizzo indicato. Utilizzare spezzoni di video di terze parti non penalizza la visibilit dei nostri video, anche se le violazioni del copyright altrui possono determinare la chiusura del nostro canale. 21. Slide show Evitate di pubblicare slide show a meno che non sia impossibile fare altrimenti. Gli utenti di YouTube infatti non sono particolarmente portati a mettere i mi piace su video fasulli come appaiono essere quelli realizzati con sequenze di fotografie. 22. Pubblicare il video su YouTube Cosa concorre a farci trovare su YouTube e su Google: il titolo del video; la descrizione del video; i tag (parole chiave); licona; la categoria. 23. Il titolo del video Il titolo lelemento pi importante, normalmente cercando esattamente il testo del titolo, il nostro video esce tra i primi risultati. Non utilizziamo titoli troppo generici altrimenti rischiamo di scendere troppo nei risultati delle ricerche. 24. La descrizione del video La descrizione un altro elemento fondamentale per ottenere buoni posizionamenti. Abbiamo a disposizione un testo lungo, utilizziamolo. Qui valgono le regole semantiche genericamente indicate per i motori di ricerca; quindi un testo che giri attorno ad una stringa chiave principale contenuta nel titolo. Iniziamo sempre la descrizione del video con http://www.nostrosito.it (lhttp iniziale fondamentale poich ci che rende cliccabile la scritta). 25. I tag keywords I tag su YouTube hanno una importanza decisamente elevata, a differenza di quanto accade su Google per le generiche pagine web. Vanno inserite le stringe separate da virgola, e nellinserirle non lesiniamo termini e sinonimi. 26. Licona Licona ha poi una importanza elevatissima nel catturare click. YouTube attualmente ci propone la scelta tra tre icone, estratte tra i fotogrammi del nostro video. Quando sono attive le funzioni avanzate possibile caricare una icona in formato jpg. 27. Social YouTube Youtube un social network e come tale va utilizzato, bisogna cercare di conquistare pubblico, e occorre sollecitare chi guarda i nostri video ad iscriversi al canale. A tale scopo utilizzare le annotazioni con il link su iscrizioni dove indicheremo il nome del canale. Quando pubblichiamo un nuovo video su Youtube, questo finisce sulla home page di tutti i nostri iscritti. Ci significa che, tanti pi sono gli iscritti e tanto pi alta sar la nostra visibilit. Anche i commenti ai video lasciati dagli utenti, cos come i mi piace sono importanti per guadagnare visibilit. 28. Come condividere un video E buona cosa condividere il video sul nostro sito curandone la descrizione in modo che sia simile ma non uguale a quella pubblicata su YouTube. Sarebbe buona cosa che la descrizione del video sul nostro sito fosse pi dettagliata di quella inserita su YouTube, per esempio contenesse la descrizione integrale di quello che viene detto nel video. Il titolo della pagina dovr iniziare con la stinga [video]. Pubblicare su altri social network specializzati in video, con titolo e descrizione leggermente diversi, pu amplificare la nostra visibilit su Google. A tale scopo si consigliano Vimeo (www.vimeo.com) e dailymotion (www.dailymotion.com). 29. Gutta cavat lapidem Conquistare pubblico non facile, occorre un lavoro sistematico e meticoloso, crescere troppo in fretta controproducente. Quindi scaliamo nel tempo la pubblicazione dei video e facciamola in modo sistematico. La visibilit di un canale normalmente proporzionale al suo volume, tanto pi pubblichiamo, tanto pi siamo visibili. In tutto ci coerenza tematica e qualit hanno una importanza fondamentale. 30. YouTube Analytics Tenere sotto controllo le performance del nostro canale fondamentale per ottenere e consolidare i risultati. Youtube fornisce un servizio analytics abbastanza dettagliato che fornisce molti spunti per capire cosa sta o non sta funzionando a dovere sul nostro canale. Se deciderete di pubblicare i video anche sul vostro sito, sar utilissimo configurare il servizio di video analytics offerto da Shinystat, capace tra laltro di dirci quali fotogrammi dei nostri video vengono pi guardati. Se un video non produce traffico sar opportuno cambiare il titolo, la descrizione o le keywords. A volte piccole modifiche producono grandi risultati.