Usabilità servizionline progettazione_app

Click here to load reader

  • date post

    07-Jul-2015
  • Category

    Documents

  • view

    103
  • download

    1

Embed Size (px)

Transcript of Usabilità servizionline progettazione_app

  • 1. Usabilit dei servizi online: dal web alle APPPatrizia Saggini

2. 2Agenda: Usabilit dei servizi online Dal web alle APP Reingegnerizzazione dei processi e Progettazione di una APP Valutazione del progetto: numeri e risorse 3. 3Usabilit dei servizi onlineDigitale. Lutente decide.Lesperienza vale pi di qualsiasi propaganda(www.gaia.is.it) 4. 4Usabilit dei servizi onlineChe cos lUsabilit?in base alle norme ISO, viene definita come:ISO/IEC 9126la capacit del software di essere compreso, appreso, usato egradito dallutente quando usato in determinate condizioniISO 9241-11il grado in cui un prodotto pu essere usato da classi di utentiper raggiungere specifici obiettivi con efficacia, efficienzasoddisfazione in determinati contesti duso. 5. 5Usabilit dei servizi onlineUn po di storia. I servizi della piattaforma del progetto PEOPLE: dal 2001 al2005, dal 2009 ad oggi Primo test di usabilit presso il Comune di Cesena (2009) Riprogettazione dei servizi (2010 2011) Secondo test di usabilit presso il Comune di AnzoladellEmilia (2011) Pubblicazione dei primi 3 servizi online (27/7/2011) Prosegue la riprogettazione del servizi 6. 6Cera una volta il webIn base alla mia esperienza,la reazione degli utenti positiva quandole cose sono chiare e comprensibili(D. Rams, Industrial Designer) 7. 7Cera una volta il webDalle reti civiche agli I-Pad:1995 Prime reti civiche1996 Laccettazione dellipertesto (http://)1998 Prime bozze di piani e-gov2000 Lavvento dei CMS2002 Dal sito al portale2003 Intranet e accessibilit2005 Web 2.0: mappe, posta elettronica, Docs, social network2006 Lera di Facebook e il contagio pubblico2008 Socialmediazione, geograficazione e televisionizzazione dei sitipubblici2010 I servizi diventano apps: verso gli I-phone e gli I-pad 8. 8Cera una volta il web 1995: IperboleFonte: Comune di Bologna 9. 9Cera una volta il web 2012: I Pad 3Fonte: Apple 10. 10Cera una volta il webAlcuni dati sullutilizzo dei dispositivi mobili:- nel 2011, 35.8 milioni di italiani tra gli 11 e i 74 anni accedono a Internetda qualsiasi luogo e con qualsiasi strumento;- 20 milioni gli utenti Facebook in Italia, 13 milioni dei quali vi accedonoogni giorno, 7.5 da dispositivo mobile;- 2.4 milioni gli utenti stimati da Twitter, 2.8 quelli di Linkedin;- il 18 maggio 2012 Facebook viene quotata in borsa;- 50 milioni i dispositivi mobili in Italia, di cui 20 milioni sono smartphone;- 16 milioni navigano su internet dal proprio cellulare.- nel 2011 esplosa la diffusione dei tablet: oggi sono pi di 1 milione lepersone che lo possiedono(Fonte dati: Audiweb e Nielsen Mobile Media) 11. 11 e ora ci sono le APPFonte: Apple 12. 12Cambiano i comportamenti degli utentiFonte: A. Marinelli 2005 13. 13Cambiano i comportamenti degli utenti 14. 14Come cambia un processo con i servizi onlineSaper semplificare significa eliminare ci che superfluoperch possa esprimersi ci che necessario(Hans Hoffmann) 15. 15Come cambia un processo con i servizi onlineRichiesta di certificato di stato di famiglia (allo sportello o per fax) 16. 16Come cambia un processo con i servizi onlineRichiesta di certificato di stato di famiglia online 17. 17Progettare una APPFonte: Apple iOs Library 18. 18Una piattaforma multiente per le APP: progettoTAPPERFonte: Lepida S.p.A.Fonte: Lepida S.p.A. 19. 19Progetto di una APP per i servizi online 20. 20Progetto di una APP per i servizi online 21. 21Valutazione del progetto: numeri e risorseDovete solo pensare a come fare felicii vostri clienti e dipendenti:nel mondo di oggi questo comporter un vantaggioanche per la vostra azienda(Tony Hsieh) 22. 22Valutazione del tempo/operatore risparmiato con ilservizio online Per 16,5 milioni certificati anagrafici rilasciati lanno a livellonazionale, la digitalizzazione del processo nella sostanza lefasi di richiesta e di successiva erogazione pu produrre unrisparmio stimabile intorno a 90 milioni di euro lanno, di cui65 milioni solo per il risparmio di costi vivi monetari connessiallespletamento delle attivit tradizionalmente svolte inmodalit cartacea, pi il risparmio di tempo per uomo pari a800 FTE (Full Time Equivalent) lanno. Il calcolo del risparmio dovuto alla digitalizzazione comprendeanche i minori costi vivi legati a carta, attrezzature di stampa,toner, buste, etichette, spese postali, fax, fotocopie.Fonte: Rapporto E-Gov 2011 del Politecnico di Milano 23. 23Valutazione del tempo/operatore risparmiato con ilservizio online Facendo una proiezione di digitalizzazione quasi completa deiservizio, si pu presumere che la quantit residua di certificazioneallo sportello rimanga del 20% rispetto a quella attuale, e che per ilrimanente 80% siano emessi on line: Totale certificati emessi in 1 anno (dal 1/1/2011 al 31/12/2011) = 5601 Stima del numero di certificati emessi on line in un anno (ipotesi 80%) =4480 Tempo delloperatore risparmiato allanno = 4480 x 15 = 1120 H che corrispondono a 186 gg/lavoro.