The best newspaper

Click here to load reader

  • date post

    29-Jul-2015
  • Category

    Education

  • view

    117
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of The best newspaper

1. n o t i z i e d a l l a 3 B d e l l a s c u o l a D o n M i l a n i Dopo il laboratorio di giornalismo Il nostro giornale Ecco quello che abbiamo scritto e disegnato I l piacere di incontrarsi, conoscersi, fare amicizia, imparare ed infine riu- scire a realizzare insieme questo primo numero di THEBESTNEWSPA- PER. Tutto questo ed anche qualcosa di pi stato il laboratorio di giornalismo Good News, realizzato dallAssociazione ForSE allinterno delle Chiavi della Citt, offerte formative del Comune di Firenze. Abbiamo capito, provato, sperimentato cosa vuol dire fare un giornale ed es- sere giornalisti, ma anche redattori, direttori, editori, fotografi, grafici, illustra- tori, correttori di bozze, impaginatori, ed alla fine eccolo qua: questo quello che abbiamo realizzato. Buona lettura a tutti 2. CRONACA - 2 I l giorno 12 febbraio 2015 un gruppo di ragazzi ha sfasciato una macchina in Via Aretina vicino alla sede della RAI regionale. Da fonti scritte ed attendibili sembra che i vandali abbiano compiuto questatto perch si contendevano una ragazza. Il fatto avvenuto intorno alle 17.00 e sotto gli occhi di tutti; la zona, infatti, era molto trafficata a quellora. I ragazzi, ripresi dalle teleca- mere di servizio, sembrano avere intorno ai ventanni. Ol- tretutto le immagini mostrano che due ragazzi impugna- vano uno un bastone e laltro una mazza da baseball. Sicuramente il Comune dovr prendere provvedi- menti per aumentare le mi- sure di sicurezza in questo quartiere al fine di contenere la possibilit che si verifichino ancora atti di questo genere. Purtroppo questo non il primo atto di vandalismo ac- caduto in questo quartiere : infatti recentemente un uomo, probabilmente sotto uso di sostanze stupefa- centi, aveva spaccato una vetrina di un pub con unascia nella zona di Var- lungo. Ci dimostra che in questa zona di periferia per- sistono, anche a causa di gravi differenze a livello so- ciale, problemi di convivenza civile e rispetto, oltre che di esclusione sociale. Fortuna- tamente esistono ancora per i giovani luoghi di ritrovo im- portanti come le societ sportive, le scuole di musica, le Case del Popolo, le par- rocchie e luoghi di ristora- zione come bar, pizzerie, paninoteche e kebab. E molto importante che tra gli adolescenti non esistano fenomeni di emarginazione e bullismo, ma prevalga la voglia di stare insieme in ambienti sani. Matteo Cuccuini, Niccol Dugini, Tommaso Foggi via Aretina Vandali in azione L esposizione universale,fin dallOttocento stata possibi- lit di incremento economico per il Paese che lo ospitava. Infatti, nel passato, grazie allEXPO, molti Paesi si sono ritrovati in condizioni migliori dopo questa manifestazione arricchendosi economicamente. Questanno locca- sione pu essere sfruttata dallItalia, paese conosciuto per i prodotti agricoli e gastronomici. LEXPO inizier l8 maggio 2015 e finir il 10 ottobre 2015: grazie a questo, lItalia potr valoriz- zarsi anche allestero. Motivo di possi- bile successo il tema: la terra e i suoi prodotti; su questo campo lItalia non seconda a nessuno. Verr svolto a Mi- lano con diversi padiglioni con vari ar- gomenti sulla produzione di colture nostrane. unoccasione particolare,che non va persa perch in questi periodi di crisi un rilancio economico sarebbe di im- portanza immensa per il nostro Paese, anche in campo politico. Grazie al- lEXPO il turismo, che in Italia non manca mai,verrebbe incrementato e, a parere nostro, molti prodotti italiani sa- rebbero consumati ed esportati in mag- giori quantita in tutto il mondo. A questa esposizione parteciperanno un numero elevatissimo di Paesi, 145, e 3 organizzazioni internazionali. In questi ultimi mesi le emittenti televisive stanno mandando in onda molte pubblicit sullEXPO, su come sara organizzato e sulla sua ambientazione caratteriz- zata da padiglioni realizzati con strut- ture architettoniche moderne. A parere nostro, lEXPO sar di importante rile- vanza per rilanciare un Paese bello come il nostro in una posizione piu alta in Europa e nel Mondo grazie alla cul- tura e alla ricchezza che lItalia ha. Andrea Borrani, Giulio Pascarella Expo Sar un rilancio? 3. L esclusione, cio emarginare un ragazzo o una ragazza dal gruppo, dallo sport, un fenomeno molto frequente nel mondo degli adolescenti. Le statistiche pi recenti di esclusione in una scuola media di Firenze, ci dicono che su un totale di 230 alunni oltre 50 si sentono esclusi, con una leggera prevalenza dei maschi sulle femmine.Sono numeri relativamente alti sul- lesclusione dei ragazzi, ma chi viene colpito da questo fenomeno? I timidi; gli impediti nello sport; i portatori di handicap; i ragazzi sovrappeso; gli stranieri; i dislessici; i secchioni; i logorroici; i ragazzi che non si vestono alla moda; iragazzi con ca- rattere infantile; gli invadenti. Nel mondo dei ragazzi, i gruppi di adolescenti, escludono i loro coetanei perch non accet- tano la diversit e considerano le persone escluse insopportabili. Il fenomeno dellesclusione d vita al feno- meno del bullismo. Si tratta di una forma di prepotenza ricorrente e continuativa; l vittima prova sentimenti dolorosi e angoscianti perch perseguitata da parte di uno o pi compagni. Esistono due tipi di bullismo: - Parliamo di bullismo diretto quando gli attac- chi nei confronti della vittima sono aperti e ben visibili; pu trattarsi di attacchi verbali come nel caso della presa in giro, delle minacce e delle umiliazioni, o fisici, come spintoni, calci e pugni, oppure privare gli oggetti personali della vittima, che vengono estorti o danneggiati; - bullismo indiretto quando gli attacchi sono coperti, come nel caso delle maldicenze e delle calunnie. Lobbiettivo finale comunque quello di isolare ed escludere. In questo assurdo gioco di potere sono coin- volti due attori principali e pi attori secondari. Il bullo, protagonista attivo di aggressioni e prevaricazioni, che cerca di dominare i pi de- boli con la violenza e la prepotenza; maltrat- tando i compagni fisicamente e verbalmente tende a porli in uno stato di soggezione e su- balternit permanente. La vittima subisce i soprusi e le prepotenze, riportando spesso delle ferite psicologiche pro- fonde. A causa del continuo stato dallarme in cui costretta a vivere, nel tempo finisce per sentirsi perennemente esposta al pericolo ed isolata dal gruppo, perde fiducia in s stessa e non trova il coraggio di denunciare laccaduto per paura o per vergogna. Pu lamentare sin- tomi fisici quali mal di testa o mal di stomaco o soffrire di disturbi psicologici come attacchi di panico, ansia, o nei casi pi gravi depressione. Altre figure che contribuiscono a mantenere ed alimentare il fenomeno del bullismo sono quelle dei bulli gregari. Si tratta di ragazzi che ricercano un proprio ruolo, tentano di affermare la propria identit attraverso lamicizia con il pi forte. Ri- spetto al loro leader generalmente risultano essere pi ansiosi e insicuri e meno popolari. Bullo e vittima sono posti in una forte asimme- tria di potere. La vittima apparentemente non fa nulla per provocare laggressore che invece la ricerca attivamente. Il comportamento si ri- pete nel tempo. I due ruoli oltre che da singole persone possono es- sere incarnati anche da interi gruppi di ragazzi: ca- pita infatti spesso, purtroppo, che sia un gruppetto di adolescenti ad infastidire un singolo individuo, ma pu succedere anche che nel ruolo di vittima sia coinvolto un intero gruppo. Gabriele Di Donato, Alessandro Gran Lacsina Esclusione e bullismo Troppe vittime Analisi di un fenomeno in crescita SOCIETA- 3 4. I ragazzi e le ragazze della nostra et considerano importantissimo come vestirsi. Tra le ragazze, le magliette che vanno di moda sono quelle con le scritte (quasi sempre in inglese) o quelle con gli animali (tipo la tigre). Anche quelle con i fiori sono abbastanza diffuse. I pantaloni pi in- dossati sono i jeans e in misura mi- nore i leggins. I modelli di scarpe pi diffusi sono gli anfibi. Per le ragazze pi sportive ci sono gli scarponi. Le marche pi famose nellabbigliamenti dei giovani sono Hollister, Subdued, Brandy Melville, Nike, Napapjri, Dr. Martens e Timberland. Lunico pro- blema che sono molto costose e per questo esistono dei marchi molto pi diffusi ed economici come Upim, H&M, Zara e Tezenis. Sui capi di abbiglia- mento spesso si trovano simboli come linfinito, lancora, il cuore, i baffi e lo yin e lo yang. Anche fra i ragazzi si segue la moda, e le statistiche dicono che questo ri- guarda almeno l80% dei giovani. Adesso vanno per la maggiore i pan- taloni con i bottoni o con la cerniera in diagonale. Le scarpe son anche per i maschi le Nike o gli scarponi. ti- picamente maschili sono i cappelli: quelli preferiti dai ragazzi sono quelli con il simbolo dei New York Yankees o dei Chicago Bulls. Un accessorio ir- rinunciabile lo zaino Eastpack, in mille colori diversi. Oggi c grande cura anche per i capelli: creste e ciuffi sono in testa a tutti. Le ragazze e i ragazzi si vestono alla moda per evitare di farsi notare ed essere uguali al resto del gruppo, per stare insieme agli altri e non sentirsi esclusi. Personalmente penso che ognuno dovrebbe potersi vestire come vuole ma purtroppo anche noi ci stiamo adeguando. Salih Bislim, Emma Ciabatti Moda giovane COSTUME - 4 INK"CEEGUUQTK" Tra le ragazze spopolano da questestate collane lunghe con slogan di film e libri fa- mosi ad esempio Colpa delle Stelle e Hunger Games che si possono Pro- vare in negozi come Sub- dued, Brandy e HeM. Inoltre vanno di moda anche collane nere a giro- collo chiamate collane ta- tuaggio. Gli orologi Casio, con lora digitale sul display sono tor- nati di moda: esistono di di- verse dimensioni e nei colori oro e argento. In contrasto con questi ci sono gli orologi Hip-Hop nonostante non ab- biano lora digitale, sono fa- mosi per i loro svariati colori, fantasie e profumi di ogni tipo. Da questestate le borse O- bag occupano un posto di ri- lievo tra gli accessori da donna perch sono allegre