Sulla Stele Di Incoronazione Di Piankhy

download Sulla Stele Di Incoronazione Di Piankhy

of 14

  • date post

    02-Jun-2018
  • Category

    Documents

  • view

    223
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of Sulla Stele Di Incoronazione Di Piankhy

  • 8/10/2019 Sulla Stele Di Incoronazione Di Piankhy

    1/14

    STUDI DI EGITTOLOGIA

    E DI PAPIROLOGIA

    Rivista internazionale

  • 8/10/2019 Sulla Stele Di Incoronazione Di Piankhy

    2/14

    Rivista annuale

    diretta da

    Mario Capasso

    Comitato scientiWco

    Anna Angeli Roger Bagnall Guido Bastianini Marilina Betr

    Alain Blanchard Luisa Bongrani Edda Bresciani Antonio Carlini

    Sergio Daris Paola Davoli Didier Devauchelle Nicolas Grimal

    Salima Ikram Jean Leclant Wolfang Luppe Franco Maltomini

    Marie Hlne Marganne Bernadette Menu Georges Nachtergael

    Tito Orlandi Paolo Radiciotti Mauro Tulli

  • 8/10/2019 Sulla Stele Di Incoronazione Di Piankhy

    3/14

    STUDI DI EGITTOLOGIA

    E DI PAPIROLOGIA

    Rivista internazionale

    5 2008

    PI S A R O M A

    FABRIZIO SERRA EDITORE

    MMVIII

  • 8/10/2019 Sulla Stele Di Incoronazione Di Piankhy

    4/14

    Amministrazione e abbonamentiAccademia Editoriale

    Casella postale n. 1, succursale n. 8, I56123PisaTel. +39050542332(r.a.) Fax +39050574888

    Abbonamenti (2008):

    Italia: Euro 220,00(privati) Euro 365,00(enti, brossura con edizione Online)Euro 730,00(enti, rilegato con edizione Online)

    Abroad: Euro 260,00(Individuals) Euro395,00(Institutions, paperback with Online Edition)Euro 790,00(Institutions, hardback with Online Edition)

    Fascicolo singolo: Euro565,00(brossura) Euro 1130,00 (rilegato)

    I pagamenti possono essere eVettuati tramite versamento su c.c.p. n. 17154550o tramite carta di credito (American Express, Visa, Eurocard, Mastercard)

    La Casa Editrice garantisce la massima riservatezza dei dati forniti dagli abbonati e la possibilitdi richiederne la rettiWca o la cancellazione previa comunicazione alla medesima.

    Le informazioni custodite dalla Casa Editrice verranno utilizzate al solo scopodi inviare agli abbonati nuove proposte (D.Lgs. 196/2003).

    *

    Autorizzazione del Tribunale di Pisa n. 21/03del 26/11/03Direttore responsabile: Fabrizio Serra

    *

    Sono rigorosamente vietati la riproduzione, la traduzione, ladattamento, anche parziale o per estratti,per qualsiasi uso e con qualsiasi mezzo eVettuati, compresi la copia fotostatica,

    il microWlm, la memorizzazione elettronica, ecc., senza la preventiva autorizzazione scritta

    dellaFabrizio Serra Editore, Pisa Roma,un marchio dellaAccademia editoriale, Pisa Roma.

    Ogni abuso sar perseguito a norma di legge.

    *

    Propriet riservata All rights reserved Copyright 2008by

    Fabrizio Serra Editore, Pisa Roma,un marchio dellaAccademia editoriale, Pisa Roma

    www.libraweb.net

    Per la migliore riuscita delle pubblicazioni, si invitano gli autori ad attenersi, nel predisporre i materialida consegnare alla redazione ed alla casa editrice, alle norme speciWcate nel volume

    Fabrizio Serra,Regole editoriali, redazionali & tipograWche, Pisa Roma, Istituti editorialie poligraWci internazionali, 2004(Euro34,00, ordini a: [email protected]).

    Il capitoloNorme redazionali, estratto dalleRegole, cit., consultabile Onlinealla pagina Pubblicare con noi di www.libraweb.net.

    Stampato in Italia Printed in Italy

    issn 1724-6156

    issn elettronico 1824-7326

  • 8/10/2019 Sulla Stele Di Incoronazione Di Piankhy

    5/14

    SOMMARIO

    Francesco Meo, Tipologie ed uso funerario dei modelli di rotoli nel Nuovo Regno 9

    Gabriella Messeri, Enzo Puglia,Ancora su PGettyMus ACC. 76.AI.57 (Lettera di accom-

    pagnamento a un libro di Epicuro)25

    Maria Iride Pasquali,Riflessioni su alcune colonne istoriate rinvenute in Nubia 33

    Natascia Pell,Rotoli e scribi in Grecia e a Roma. ii. 55

    SbastienPolet, Gnalogie et chronologie chez les nobles de Meir et de Koeir lAncien Empire 81

    Amarillis Pompei , Considerazioni sulla composizione iconografica di alcune stele regali del periodo cushita napateo 95

    Amarillis Pompei, Sulla stele di incoronazione di Pi(ankh)y (Khartum SNM 1851) 109

    Paolo Radiciotti, Una nuova proposta di datazione per il PSI 1400 con alcune osserva-

    zioni sulla maiuscola alessandrina 117

  • 8/10/2019 Sulla Stele Di Incoronazione Di Piankhy

    6/14

    SULLA STELE DI INCORONAZIONE DI PI(ANKH)Y

    (KHARTUM SNM 1851)*

    Amarillis Pompei

    Nel 1916, durante gli scavi di GeorgeReisner nel Gebel Barkal, venne rinve-

    nuta nel cortile colonnato (B 501) del tempiodi Amon (B 500), la stele in arenaria rossa diPi(ankh)y (tavv. 1-2). Questo importante do-cumento viene comunemente datato al 747a.C., anche se non compare la tipica datazio-ne che solitamente presente allinizio del te-sto principale di una stele. Per quanto concer-ne la datazione relativa agli anni di regno diPi(ankh)y, il Priese propose una nuova lettu-ra della linea 29del testo, che risulta tuttaviamolto deteriorata, ritenendo che la stele fossepertinente al iii anno di regno di Pi(ankh)y.

    La stele misura attualmente 130cm di altez-za e 123cm di larghezza e 22cm di spessore.Nella foto riportata nellarticolo del Reisnerdel 1931la stele appare essere un pezzo unico,nonostante fosse andata persa la parte prin-cipale del testo; dalla foto visionata dal cata-

    logo Sudan. Ancient Treasures

    (tav.3), invece,ho potuto constatare che la stele oggi spez-zata in due grossi frammenti che la taglianodiagonalmente a met. del tutto mancante,inoltre, un piccolo frammento di forma trian-golare nella parte superiore della centina, al-laltezza del cartiglio del sovrano martellato(anticamente) e ci ha determinato lirrime-diabile perdita di parte della raffigurazionedel disco solare alato e della didascalia dellalinea 16. Nel punto in cui i due grossi pezzi

    combaciano le perdite sono maggiori, poi-ch dalla fotografia si potuto rilevare che le

    estremit combacianti sono molto corrose eci ha provocato, purtroppo, la cancellazionedi diverse parti della raffigurazione, compre-se le corone offerte in dono e la porzione in-feriore del corpo del dio Amon, deteriorandoanche la didascalia delle linee 1e 2. Non mirisulta in quale momento la stele sia stata cosirrimediabilmente danneggiata.

    La stele oggi conserva, nonostante i dannisuddetti, la maggior parte della scena dellacentina con le didascalie relative ai personaggiraffigurati e solamente 5linee purtroppo al-quanto deteriorate a causa della friabilit del-larenaria del testo sottostante. Originaria-mente lestremit superiore arrotondata eraincorniciata dalla raffigurazione di un disco so-lare alato, oggi poco conservato, al di sotto delquale era incisa la rappresentazione di un ceri-moniale dincoronazione di Pi(ankh)y da partedellAmon criocefalo di Napata (Gebel Barkal).

    Certamente fino a partire dai primi sovranidel periodo napateo, la concezione della rega-lit divina in area cushita risulta connessa conlAmon criocefalo che a Napata e nelle altresedi regali aveva un ruolo prevalente. Nel Ge-bel Barkal, inoltre, il culto di Amon aveva unafunzione fondamentale connessa con lideo-logia regale cushita: era Amon stesso chedonava la regalit e gli emblemi del potere,conservati nel tempio a lui dedicato, al nuovosovrano, durante cerimonie che avvenivano

    nel suo tempio principale, a quanto risulta,per tutto il periodo napateo.

    * Ringrazio la Prof.ssa Luisa Bongrani Fanfoni per iltempo dedicato alla lettura del presente articolo e per leosservazioni relative ad esso.

    Sudan National Museum 1851(o Khartum 1851). Rei-sner1931, tavv. v-vi; FHN i, pp.55-62. PM vii , p. 217(19);Dunham1970, p. 29n. 13; Kendall1997, pp. 163-164, fig.27; Kitchen1986, p. 359; Priese1970, pp. 24-27; Trk

    1997, pp. 153-155, 164; Russmann1974, pp. 11-12. probabileche la stele fosse in situ, anche prima dei restauri ad operadi Natakamani. 1970, p 25. Cf. FHN i, p. 60.

    Per la numerazione delle linee di testo si utilizza inquesta sede quella originariamente assegnata dal Reisner.

    Le misure pertinenti allaltezza e alla larghezza so-no state ricavate dallarticolo del Reisner (p. 89); quellepertinenti allo spessore dal catalogo Sudan. Ancient Trea-sures.

    Mostra tenutasi al British Museum nel 2004-2005. Nrcat. 146, pp. 162-163.

    Vorrei precisare che allespressione incoronazione diPi(ankh)y non attribuisco il significato dellascesa al tro-

    no e della presa di potere del sovrano, bens della rappre-sentazione di uno dei rituali facenti parte del complessocerimoniale dinvestitura napateo, che ancora oggi nonrisulta del tutto conosciuto.

    Cf. stele di Aspelta (l. 22) del vii a.C., Grimal1981.

  • 8/10/2019 Sulla Stele Di Incoronazione Di Piankhy

    7/14

    amarillis pompei110

    Gi anticamente la stele presentava mar-tellature che avevano eliminato totalmentela figura del sovrano dalla centina ed i suoicartigli dal testo, avendo subito una detur-pante damnatio memoriae: il Reisner ritennefosse dovuta a Shabaka, a causa della sua di-

    versa ideologia politica rispetto al suo prede-cessore, mentre lo Yoyotte ipotizz comeresponsabile Psammetico ii, che intendevacancellare il ricordo (la memoria) della xxvdinastia. In seguito, limmagine del re ed ilsuo cartiglio inciso per accanto alla nuo-va figura del sovrano furono nuovamenteripristinati. Non si conosce finora lidentit dicolui che ne ordin il restauro. Fu ipotizzatoche il restauratore della stele fosse Taharka,penultimo sovrano della dinastia.

    La reintegrazione della figura del re vennetuttavia realizzata in maniera diversa rispet-to alla rappresentazione originaria : innanzi-tutto eseguita in minori dimensioni e, comevedremo in seguito, con la sostituzione dellacorona originaria sul capo del sovrano.

    Per quanto concerne le dimensioni, il rilie-vo reintegrato non fu fedelmente ripristinato,in quanto non furono rispetta