STATO DELLA CHIESA - maat.it della  · Stato della Chiesa - Le ... L'esarca di Ravenna tentò di...

download STATO DELLA CHIESA - maat.it della  · Stato della Chiesa - Le ... L'esarca di Ravenna tentò di provocare

of 38

  • date post

    18-Feb-2019
  • Category

    Documents

  • view

    213
  • download

    0

Embed Size (px)

Transcript of STATO DELLA CHIESA - maat.it della  · Stato della Chiesa - Le ... L'esarca di Ravenna tentò di...

Stato della Chiesa - Le origini (726-814)

www.maat.it/maat4

1

MAAT CONOSCERE LA STORIA PER CREARE IL FUTURO - MAAT

STATO DELLA CHIESA

Sancta res publica Romanorum

LE ORIGINI (726-795)

http://www.maat.it/maat4

Stato della Chiesa - Le origini (726-814)

www.maat.it/maat4

2

Indice

Quadro storico

Papa Gregorio II e la rottura con Costantinopoli (715-731)

Papa Gregorio III e la Sancta res publica (731-741)

Papa Zaccaria e il primo nucleo dello Stato della Chiesa (741-752)

Papa Stefano II, fondatore dello Stato della Chiesa (752-757)

Papa Paolo I, primo sovrano dello Stato della Chiesa (757-767)

Papa Stefano III tra Franchi e Longobardi (767-772)

Papa Adriano I e la fine del Regno longobardo (772-795)

Constitutum Constantini Donazione di Costantino

Stato della Chiesa - Le origini (726-814)

www.maat.it/maat4

3

Stato Pontificio alla fine del secolo VIII

Stato della Chiesa - Le origini (726-814)

www.maat.it/maat4

4

Quadro storico

Italia

L'Italia, nel secolo VIII, era suddivisa in due aree:

Area longobarda comprendente:

- il Regno dei Longobardi, con i territori di Piemonte, Lombardia, Veneto, Friuli, Liguria, Emilia, Toscana

- il Ducato di Spoleto con parte dell'Umbria, delle Marche, del Lazio e dell'Abruzzo

- il Ducato di Benevento con gran parte dell'Italia meridionale

Area bizantina comprendente:

- il Ducato di Venezia con Istria e Dalmazia

- l'Esarcato di Ravenna

- la Pentapoli (Rimini, Pesaro, Fano, Senigallia, Ancona)

- il Ducato di Perugia

- il Ducato di Roma

- il Ducato di Napoli

- il Thema di Calabria

- il Patriziato di Sicilia, che comprendeva anche Gaeta

- la Sardegna

- la Corsica.

I confini dell'area bizantina erano abbastanza variabili in quanto Longobardi, Avari, Slavi ed Arabi portavano continuamente violenti attacchi.

Stato della Chiesa - Le origini (726-814)

www.maat.it/maat4

5

Confini dell'Italia

L'Italia confinava:

- ad ovest con il Regno dei Franchi

- a nord con il Ducato di Baviera, comprendente anche le odierne Austria e Svizzera

- ad est:

- con gli Avari, stanziati nella Pannonia, odierna Ungheria

- con gli Slavi, che avevano invaso l'Illiria, odierna ex-Iugoslavia.

Il Regno dei Franchi

Detennero il potere nel Regno dei Franchi:

- Carlo Martello, maestro di palazzo dal 715 al 741

- Pipino il Breve e Carlomanno, maestri di palazzo dal 741 al 747

- Pipino il Breve, maestro di palazzo dal 747 al 751

- Pipino il Breve, re dei Franchi dal 751 al 768

- Carlo Magno e Carlomanno, re dei Franchi dal 768 al 771

- Carlo Magno, re dei Franchi dal 771 all'814.

Il Regno dei Longobardi

Furono re dei Longobardi:

- Liutprando (712-744)

- Ildebrando (744-744), nipote di Liutprando

- Ratchis (744-749), ex Duca del Friuli

- Astolfo (749-756), fratello di Ratchis

- Desiderio (756-774), ex Duca di Toscana

Nel 774 Carlo Magno assunse il titolo di re dei Longobardi.

Stato della Chiesa - Le origini (726-814)

www.maat.it/maat4

6

L'Impero bizantino

Furono imperatori bizantini:

- Leone III l'Isaurico (717-741)

- Costantino V Copronimo (741-775)

- Leone IV Cazaro (775-780)

- Costantino VI (780-797)

I papi

Furono papi:

- Gregorio II (715-731), romano, santo

- Gregorio III (731-741), greco di origine siriana, santo

- Zaccaria (741-752), greco di Calabria, santo

- Stefano II (752-757), romano

- Paolo I (757-767), romano, fratello di Stefano II, santo

- Stefano III (768-772), greco di Sicilia

- Adriano I (772-795), romano.

Stato della Chiesa - Le origini (726-814)

www.maat.it/maat4

7

Papa Gregorio II e la rottura con Costantinopoli (715-731)

Costantinopoli - Decreto di Leone III per la distruzione delle immagini (726)

Nel 726 l'imperatore bizantino Leone III emise un decreto che ordinava di togliere le immagini sacre da tutte le chiese e di procedere alla loro distruzione.

L'iniziativa iconoclasta venne presa probabilmente sotto l'influsso della religione islamica, che si andava affermando e diffondendo rapidamente. L'Islam non ammette rappresentazioni di scene religiose.

Nelle zone orientali dell'Impero ci furono resistenze, ma soprattutto nel mondo occidentale ci fu un netto rifiuto di eseguire l'ordine dell'imperatore.

Roma - Reazione di papa Gregorio II

Il papa Gregorio II neg che l'imperatore potesse legiferare in materia religiosa.

L'imperatore replic minacciando di destituirlo, come aveva fatto con il patriarca di Costantinopoli, che si era opposto al provvedimento.

Gregorio II si appell a tutte le citt d'Italia, invocando il loro aiuto, anche militare, per respingere le minacce bizantine.

Roma - Attentato al papa

L'imperatore Leone III organizz un attentato al papa con l'appoggio del dux Basilio, del cartulario Giordano e del suddiacono Lurione.

L'attentato venne scoperto in tempo.

Ravenna - Marcia su Roma dell'esarca Paolo

Leone III pass allora all'uso delle forze armate.

L'esarca di Ravenna, Paolo, marci su Roma con l'esercito bizantino.

I Longobardi della Tuscia e del Ducato di Spoleto si unirono ai Romani e i Greci non riuscirono a raggiungere l'Urbe.

L'esarca ravennate venne scomunicato dal papa. Molte citt d'Italia insorsero e scacciarono i governanti bizantini.

Stato della Chiesa - Le origini (726-814)

www.maat.it/maat4

8

Roma - Ribellione contro il dux bizantino Pietro

Leone III invi a Roma Pietro, come dux imperiale, per riprendere il controllo della citt.

Pietro venne assediato nel palazzo dei Cesari, imprigionato e accecato dal popolo insorto.

Napoli - Marcia su Roma del duca Esilarato

Esilarato, duca bizantino di Napoli, marci su Roma.

I bizantini vennero fermati al confine tra i due Ducati dall'exercitus romanus. Esilarato rimase ucciso nello scontro.

Ravenna - Complotto contro il papa

L'esarca di Ravenna tent di provocare una controrivoluzione nella citt di Roma.

Il complotto filo-bizantino venne scoperto.

Costantinopoli - Riduzione della giurisdizione papale

A questo punto Leone III, visti falliti tutti i tentativi militari, decise di colpire il papa sul piano della giurisdizione.

Ordin di sottrarre al controllo del patriarca di Roma tutte le diocesi dei territori bizantini in Italia e nell'Illiria.

Italia - Moti anti-bizantini

Si ebbe una nuova reazione degli Italiani contro i Greci.

A Roma, sotto la protezione del papa, venne costituito un governo civile, indipendente da Costantinopoli.

A Ravenna scoppi un moto anti-bizantino e l'esarca Paolo venne ucciso dal popolo.

Liutprando alleato del papa (727)

Liutprando, re dei Longobardi, volle approfittare della contesa che opponeva Romani e Greci.

Nel 727 conquist Sutri, roccaforte bizantina, e la diede in dono a Gregorio II, di cui voleva atteggiarsi a protettore.

Stato della Chiesa - Le origini (726-814)

www.maat.it/maat4

9

Alleanza bizantina-longobarda contro il papa (729)

Nel 729 Liutprando concluse una alleanza con Eutichio, esarca di Ravenna. L'esercito alleato inizi a marciare verso sud.

Liutprando intendeva sottomettere i ducati ribelli di Spoleto e di Benevento, Eutichio voleva riprendere Roma.

I duchi Trasamondo II di Spoleto e Romualdo II di Benevento si presentarono davanti a Liutprando nella citt di Spoleto e fecero atto di sottomissione.

I soldati longobardi arrivarono a Roma e si accamparono vicino a San Pietro.

Gregorio II avvi abili trattative e riusc a fare la pace con Liutprando ed Eutichio.

Eutichio venne accolto nell'Urbe, Liutprando ripart senza essere entrato in citt.

Stato della Chiesa - Le origini (726-814)

www.maat.it/maat4

10

Papa Gregorio III e la Sancta res publica (731-741)

Roma - Elezione di Gregorio III (marzo 731)

Il 10 febbraio 731 Gregorio II mor.

Il 18 marzo 731 venne eletto papa un greco di origine siriana, Gregorio III.

Roma - Scomunica degli iconoclasti (novembre 731)

Il 1 novembre 731 il papa Gregorio III convoc un concilio che scomunic gli iconoclasti.

Gli ambasciatori papali che comunicarono le decisioni del concilio all'imperatore Leone III vennero gettati in carcere.

Costantinopoli - Una flotta contro il papa (733)

Nel 733 l'imperatore Leone III prepar una flotta per attaccare Roma e le altre citt dell'Italia che rispettavano la volont pontificia.

Mentre era in navigazione, la flotta, guidata dall'ammiraglio Manes, venne distrutta da una tempesta nel mare Adriatico.

Costantinopoli - Sequestro dei beni della Chiesa di Roma

Leone III decise di combattere il papa sul piano economico.

Emise un decreto che ordinava in Sicilia, in Calabria, a Napoli e in tutti i territori dell'Italia meridionale sotto controllo bizantino il sequestro di tutti i beni appartenenti alla Chiesa di Roma.

La divisione tra Italiani e Greci si aggrav ulteriormente.