Smau milano 2012 barbara bonaventura

download Smau milano 2012 barbara bonaventura

of 35

  • date post

    29-Jun-2015
  • Category

    Technology

  • view

    1.237
  • download

    2

Embed Size (px)

Transcript of Smau milano 2012 barbara bonaventura

  • 1. The Next MarketingCome guadagnare clienti in mercati ad alta competizioneBarbara Bonaventura1/20barbara.bonaventura@mentis.it 23/10/2012Titolo della presentazione

2. La nostra sfida? 3/20 2/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 3. 6 ESPERIENZA 1 SERVIZIO 25 PRODOTTO 5COMMODITY 3/2023/10/2012 Titolo della presentazione 4. Barbara Bonaventura Consulente in marketing strategico specializzata in progetti di alta innovazione. Laureata nel 1999 a Padova con uno dei primi lavori italiani di ricerca sulla CMC (computer mediated communication) - dopo un breve periodo di impegno come ricercatrice per lUniversit di Venezia - inizia a dedicarsi professionalmente al marketing Alle attivit di consulenza ha da sempre affiancato lambito formativo, ed oggi ha al suo attivo decine di corsi e interventi inerenti al marketing strategico tradizionale e al marketing digitale. Dal 2004 direttore dellarea marketing di Mentis, societ veneta dedicata allinnovazione aziendale. Dal 2005 vicepresidente di AICEL - Associazione italiana commercio elettronico. Nel 2010 entrata a far parte del board del network internazionale Girl Geek Dinners per larea Nordest Italia. Nel 2012 entrata a far parte del Comitato Scientifico dellAssociazione Nord-est Digitale3/204/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 5. Perch creare esperienze?3/205/2023/10/2012Titolo della presentazioneBarbara.bonaventura@mentis.it 6. 92% dei Fiducia nei messaggi Advertising86% salta la consumatori in tutto80pubblicit TVil mondo dichiara di fidarsi70 dei media earned, come il passaparola e le 60 raccomandazioni da parte di amici e 50 parenti40302010 020092012TVRivisteGiornali indagine Global Trust in Advertising di Nielsen, condotta intervistando oltre 28.0006/2023/10/2012Titolo della presentazione utenti internet in 56 Paesi 7. La nostra mente ha alzato barriere.Quali pubblicit avete ascoltato per 3000 stimoli radio stamattina andando a lavoro? pubblicitari al giornoQuanti cartelloni pubblicitari aveteincrociato? Quanti ne ricordate?Chi era il main sponsor delleOlimpiadi di Londra?Miliardi di euro vengono spesi ogni anno in pubblicit che la genteNON RICORDA 7/2023/10/2012 Titolo della presentazione 8. Anche il contesto socio- economico che ha sviluppatoladvertising tradizionale cambiato alla radice 3/20 8/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 9. Potere dacquisto in calo nei paesioccidentali 3/20 9/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 10. Baricentri spostatiper approfondire:http://www.slideshare.net/wearesocialsg/we-are-socials-guide-to-social-digital-mobile-in-asia-oct-2012 3/2010/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 11. Baricentri spostati3/20 11/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 12. Baricentri spostati3/20 12/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 13. Baricentri spostati3/20 13/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 14. Evoluzione dei consumi e deiconsumatori(non solo per poteredacquisto, ma per priorit e valori)3/20 14/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 15. Nuovi consumi per nuovi consumatori3/20 15/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 16. Hic et nunc qui ed oraAgisci oggi, perch laspettativa istantanea.Il tuo pubblico risponde nellimmediato, e si aspettaunimmediata risposta.Nellattimo che regna lemozione.Agisci oggi, perch laspettativa istantanea. nellattimo che regna lemozione.Benvenuti nellEra dellAdesso. 3/2016/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 17. Il fascino della sorpresaSolo la creativit in grado di far breccia nello tsunami dirumori di fondo che assorda Internet.Solo la creativit ha quel tipo di potere irrazionale.Come ispirare dunque uno smarter customer?Fatti venire un sacco di piccole idee, in continuazione. 3/2017/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 18. Cera una voltaPi piattaforme creiamo, pi condividiamo contenuti e piabbiamo bisogno di storie.Le storie conferiscono significato e magia alla valanga diinformazioni digitali.Inoltre, le grandi storie ci fanno ridere. E lumorismo la scorciatoia per arrivare al cuore.3/20 18/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 19. Far si che il valore non abbia prezzo (cit Kevin Roberts)NellAmerica della Generazione Y, la Grande recessione hacreato un unico criterio dacquisto valido a prescinderedalle ampie differenze di reddito.Non si tratta di cosa sia economicoo fondamentale. Laquestione : questo prodotto rispecchia i mieiideali e offre soluzioni per come vivo? Lesperienzasenza prezzo permette al consumatore di essere parte diun sogno pi grande di lui, un sogno che possacondividere, e a un prezzo che renda possibile crederci. 3/2019/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 20. Far si che il valore non abbia prezzo (cit Kevin Roberts)Vendere allo smarter customer significa fornire unacontinua scelta, una trasparenza immediata sui prezzi,raccomandazioni da parte di amici, unistantaneagratificazione sensoriale e le ultime tendenze in fatto diinterazione sociale.Lintimit riunisce tutto ci insieme con lempatia, ladedizione e la passione. il brand a entrare nel cuore del pubblico, non viceversa.(Intervista a Kevib Roberts su Oxygen n.15 02/2012) 3/2020/2023/10/2012Titolo della presentazioneBarbara.bonaventura@mentis.it 21. Nuovi modelli di consumo3/20 21/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 22. Nuovi modelli di consumo3/20 22/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 23. Quindi?3/20 23/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 24. Creiamo lesperienza1. Il temaIl tema lanima stessa dellesperienza.Il tema la linea guida su cui costruire tutto il percorso.Un tema ben orchestrato non esiste solo nel nome, ma unidea dominante, un principio organizzativo, il sottointesoa tutte le azioni. 3/2024/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 25. 3/20 25/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 26. 3/20 26/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 27. 3/20 27/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 28. 3/20 28/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 29. 1. Definiamo il temaa. Deve essere i grado di trascinare il cliente / utente inunaltra dimensioneLuogo, tempo e spazio vengono percettivamente alteratiper coinvolgere linterlocutore su un nuovo piano.Il contesto deve essere forte ed omogeneo. 3/2029/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 30. 1. Definiamo il temab. Il tema deve essere coerente con la personalitdellazienda / ente.3/20 30/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 31. 2. Costruiamo indizi positiviIl tema viene trasmesso attraverso tanti piccoli passaggi edelementi.Questi indizi sono il takeway dellesperienza stessa.Ci aiutano a rafforzare il messaggio aumentandonelefficacia.3/20 31/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 32. 3. Eliminiamo indizi negativiSono tutti quegli elementi che non essendo in temadistruggono lesperienza stessa.3/20 32/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 33. 4. Il potere del souvenirRicordiamoci di far continuare lesperienza anche dopo.I souvenir/memorabilia sono un elemento tangibile che haun duplice scopo:a. Riportarci allesperienza stessab. Fornire una chiave per la condivisione / socializzazione 3/2033/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 34. 4. Coinvolgiamo i 5 sensiLaspetto sensoriale pi antico e meno mediato.Ci permette di toccare corde inattese e quindi, non filtrate.(per approfondire The Experience Economy - B. Joseph, II Pine, James H. Gilmore pag. 95-96 di Digitalic http://issuu.com/framarin/docs/digitalic_11_ottobre_numeri_primi )3/20 34/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it 35. GRAZIEPer lattenzione.Per domande o approfondimenti scrivetemi oppureteniamoci in contatto:Facebook: https://www.facebook.com/barbara.bonaventuraLinkedin: http://it.linkedin.com/in/barbarabonaventura3/20 35/2023/10/2012 Titolo della presentazione Barbara.bonaventura@mentis.it