Slide Definitive 2

download Slide Definitive 2

of 17

  • date post

    28-Dec-2015
  • Category

    Documents

  • view

    99
  • download

    0

Embed Size (px)

description

xxx

Transcript of Slide Definitive 2

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    DECRETO UOO148 del 29 aprile 2014

    ..CRITERI GENERALI E DELLE PROCEDURE PER LA VALUTAZIONE DELL ATTIVITA DEI DIRETTORI GENERALI DELLE AZIENDE DEL SISTEMA SANITARIO REGIONALE E ASSEGNAZIONE DEGLI OBIETTIVI ANNO 2014..

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    PRINCIPI ED OBIETTIVI CHE HANNO ISPIRATO IL DECRETO :

    Ottimizzazione della produttivit del lavoro pubblico

    Efficienza e trasparenza dellAmministrazione Pubblica

    Disposizioni in materia del personale blocco del turn over -

    Misure per garantire il rispetto dei divieti di assunzione

    Gare centralizzate per lapprovvigionamento di beni e servizi

    Riordino e potenziamento degli strumenti di valutazione costi e dei rendimenti dei risultati

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    Al fine di assicurare una omogeneit nella valutazione dellattivit dei Direttori Generali i criteri ed i sistemi per valutare e verificare tale attivit, sulla base di obiettivi di salute e funzionamento dei servizi sanitari, sono definiti nel quadro di programmazione regionale tramite propri Programmi Operativi 2013 2015.

    Per valutare il raggiungimento degli obiettivi dei DD.GG. la Regione Lazio , cui spetta lordinaria attivit di vigilanza sugli Enti del S.S.R. , si avvarr della Struttura Tecnica Permanente per le funzioni di Programmazione e Controllo .

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    1) Attuazione dei Piani Operativi Regionali 2013 2015 ;

    2) Obiettivi assegnati, nonch, per ciascuno, indicatori di risultato attesi e quelli minimi accettabili, il peso strategico e punteggio da attribuire in caso di integrale raggiungimento ;

    3) Qualora in sede di valutazione , degli obiettivi, emerga limpossibilit di effettuare la verifica in ordine al raggiungimento di obiettivi assegnati in conseguenza di elementi o fatti non ascrivibili alla responsabilit del soggetto sottoposto a valutazione , detti obiettivi potranno essere esclusi dalla base di calcolo ;

    4) La percentuale minima complessiva di raggiungimento degli obiettivi rispetto ai pari assegnati nella misura di 140 punti su 200 , al di sotto dei quali la verifica si intende negativa. In tal caso , per effetti della normativa vigente, lincarico di Direttore Generale sar decaduto.

    Obiettivi e valutazioni Sono stati assegnati obiettivi specifici per lanno 2014

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    Aziende Sanitarie Unit Locale : Roma A, Roma B, Roma C, Roma D, Roma E, Roma F, Roma G, Roma H, Latina, Frosinone, Viterbo, Rieti .

    Tre Strutture Sanitarie Universitarie :Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Umberto I, Fondazione Policlinico Tor Vergata, Azienda Ospedaliera Universit SantAndrea.

    Tre Aziende Ospedaliere rilievo Nazionale :Azienda Ospedaliera San Camillo Forlanini, Azienda Ospedaliera San Giovanni Addolorata, Azienda Ospedaliera San Filippo Neri.

    Istituti di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico ( IRCCS) di diritto pubblico :Lazzaro Spallanzani, IFO,

    LAzienda Regionale Emergenza Sanitaria : ARES 118

    Campo di applicazione

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio Gli obiettivi assegnati attengono alle seguenti tematiche :

    APPROPRIATEZZA , QUALITA ED ESITI : a) Governance b) Riordino della Rete Ospedaliera e della Rete Laboratoristica c) Qualit ed esito delle cure d) Autorizzazione ed accreditamento e) Assistenza Territoriale f) Risk Managerg) Governo delle Liste di Attesah) Mobilit Sanitaria

    ECONOMICO GESTIONALE :a) Equilibrio economico / Finanziariob) Personalec) Spesa Farmaceuticad) Sistema Informativie) Procedure di acquisto ed investimenti

    PREVENZIONE :A) Vaccinazioni e Screening b) Veterinaria e Sicurezza Alimentarec) Salute e Sicurezza sui luoghi di lavoro

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    PROCEDURE DI VALUTAZIONE

    Il monitoraggio del raggiungimento degli obiettivi sar periodico

    31 Luglio 201431 Ottobre 2014

    Entro il 31 Gennaio 2015 i DD.GG. dovranno trasmettere una sintetica relazione riepilogativa sul raggiungimento dei propri obiettivi.

    Entro il 31 Marzo 2015 la Direzione Regionale Salute e Integrazione Socio Sanitaria fornir la propria valutazione all O.V.I Regionale, in ordine al raggiungimento degli obiettivi

    Entro il 31 Giugno 2015 l O.V.I. sulla base della relazione trasmessa dalla Direzione Regionale Salute e Integrazione Socio Sanitaria , provveder alla valutazione finale e ne trasmetter le risultanze al Commissario ad acta

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio a) Adozione degli Atti Aziendali entro il termine delle Linee Guida Regionali ( 180 gg. )

    b) Riordino della Rete Ospedaliera , in applicazione dei Piani Operativi 2013 2015

    c) Adozione di misure organizzative volte al tendenziale superamento delle UU.OO. Di ricovero per specialit , mediante unorganizzazione per Area Assistenziale ad Intensit di Cure per Acuti ( Decreto Balduzzi) per Medicina, Chirurgia Area Critica , Materno Infantile e la creazione di moduli Polispecialistici di DH Medici e Chirurgici

    d) Sviluppare la Formazione Aziendale per il potenziamento delle competenze sul modello organizzativo, con particolare riferimento a modalit assistenziali per Intensit di Cure

    APPROPRIATEZZA , QUALITA ED ESITI .

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio e) Migliorare la tempestivit dellintervento per frattura del collo / femore negli anziani, con intervento chirurgico entro 2gg

    f) Ottimizzare il periodo di degenza ospedaliera dei pazienti sottoposti ad intervento di Colecistectomia con degenza entro 3gg

    g) Ridurre il ricorso ad interventi a rischio inappropriatezza : proporzione di interventi di Angioplastica Coronarica Pericutanea eseguita in condizione diversa dallInfarto Miocardico Acuto.

    h) Riorganizzare le attivit Medico Chirurgica tale che il volume di attivit per UU.OO. Sia non inferiore al valore di soglia definito sulla base delle conoscenze scientifiche

    APPROPRIATEZZA , QUALITA ED ESITI .

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    i) Formazione Aziendale per la sicurezza del paziente, con specifica delibera di Piano Formativo

    l) Promozione e definizione della Carta dei Servizi sul sito Aziendale

    m) Governo delle Liste di Attesa : numero di provvedimenti aziendali per la riduzione e/o sospensione delle attivit libero-professionale con indicazioni in quali UU.OO. Dove non sono stati rispettati i rapporti tra volumi e tempi di attesa dellattivit istituzionale

    n) Migliorare la tempestivit di PTCA STEMI (, in caso di Infarto Acuto, entro i primi 90 dallaccesso del paziente bella struttura sanitariaAPPROPRIATEZZA , QUALITA ED ESITI .

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    ECONOMICO GESTIONALE :Rispetto degli obiettivi Economico / Finanziari definiti a livello Regionale in sede di definizione dei bilanci di previsione : scostamento da obiettivi non superiori al 2 %

    PERSONALE :Garantire la corretta gestione dei fondi contrattuali con il monitoraggio / anno di verifica della congruit dei fondi contrattuali con contestuale verifica della capienza rispetto alle competenze erogate

    FARMACEUTICA :a) Mantenimento livelli 2013 con esclusione dei farmaci per le malattie rareb) Farmaceutica Ospedaliera in ricovero : riduzione spesa pari al 3 %

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e LazioCASE DELLA SALUTE :

    Entro i primi 180gg realizzare gli interventi previsti dal DCA sulla rimodulazione dellofferta ospedaliera, con lindividuazione e realizzazione della Casa della Salute nelle seguenti strutture sanitarie :

    Roma C, Roma D, Roma E, Roma F, Roma G, Roma h, Frosinone, Rieti, Viterbo e Latina

    Riduzione, rispetto allanno, del 10 % sui ricoveri.

    Aumento del 50 % delle prenotabilit tramite RECUP

    Realizzazione degli interventi di rimodulazione di Aree Chirurgiche e Mediche secondo il modello organizzativo WEEK e JONG (Luned e Venerd)

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    RISK MANAGEMENT .

    Attuazione del Piano Annuale per la gestione del Rischio Clinico ( PARM ) in conformit alle Linee Guida Regionali adottate con Determina n. G04112 del 1 Aprile 2014 .

    Adozione del PARM entro il 31 Maggio 2014

    Percentuale dellobiettivo raggiunto, rispetto al Piano Operativo Regionale, pari al 50 % per lanno 2014 con riduzione , nel secondo semestre del 2014, del 5 % degli Eventi avversi rispetto al secondo semestre dellanno precedente

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    SALUTE E SICUREZZA LUOGHI DI LAVORO :

    Attuazione degli obiettivi annuali inerenti la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro previsti nel Piano Nazionale di Prevenzione 2014 2015 da parte del Ministero della Salute

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio a) Riduzione delle procedure negoziate per lacquisto di beni e servizi (acquisti in economia , acquisti in privativa, procedure senza pubblicazione del bando) ad eccezione degli acquisti gestiti attraverso il Mercato Elettronico della PP.AA.

    b) La spesa con procedura negoziata nel 2014 deve essere ridotta all 8 % nel 2015

    c) Le Aziende Sanitarie devono comunicare i propri fabbisogni di acquisto relativi a procedure di gara centralizzata nelle modalit e tempistiche definite dalla Direzione Centrale Acquisti della Regione Lazio

    d) Recepimento delle gare centralizzate regionali attraverso la stipula dei relativi contratti entro 30gg dalla comunicazione

    PROCEDURE DI ACQUISTO ED INVESTIMENTI

  • Sergio BussoneFP CGIL Roma e Lazio

    a) Identificare le strutture responsabili delle verifiche contratti

    b) Implementare dei controlli

    c